Appunti tratti dal mio quaderno N°# – Franco Battiato

25 05 2021

Franco Battiato, morto il 18 maggio, lo stesso giorno in cui è morto Chris Cornell, il cantante-frontman dei Soundgarden, quattro anni prima.

R70c28753b957162a9d4acde2d3e763c9

Franco_Battiato_5

Cosa hanno in comune Battiato e Cornell? Quale articolo Christopher Knowles potrebbe scrivere in proposito sul suo blog  al riguardo? Diciamo subito che non accadrà mai: per quanto Knowles possa intendersene – ed è uno dei massimi esperti dei rapporti tra rock ed esoterismo – ha il difetto di essere anglofono statunitense e dunque, stando attento solo all’ombelico culturale in cui è nato è cresciuto, non conosce – se non magari superficialmente – la scena italiana, perciò Battiato (così come tutti gli altri) è fuori dai “radar” di Knowles.
Proprio a questo proposito, in una delle trasmissioni di questi ultimi giorni, un esperto si è spinto a dire che Battiato non è diventato mai davvero famoso a livello internazionale, prendendo come spunto il fatto che Peter Gabriel mostrasse di conoscerlo solo vagamente di nome, perché non apparteneva al mondo anglofono così come, mettiamo, quei David Bowie o Prince dei quali invece la morte repentina scosse tutto il globo. Il punto è, come giustamente ha fatto notare un altro ospite nella stessa trasmissione, se non fosse nato e cresciuto in Sicilia e in Italia, Battiato non sarebbe MAI diventato Battiato.

franco-battiato-mamma-grazia-1520763771

Tornando al parallelo Battiato-Cornell, morti entrambi il 18 maggio, immedesimandomi per un attimo in una specie di Knowles da strapazzo, l’unica cosa che mi viene da pensare al riguardo in grado di associarli, è come entrambi, a venti anni di distanza – l’uno a inizio anni ’70, l’altro a inizio anni ’90 – abbiano per qualche tempo (poco a dir la verità) raffigurato iconograficamente (o forse meglio dire iconoclasticamente?) la figura di un Cristo anomalo, profano, pagano, del tutto al di fuori del Cristianesimo, pur avendo comunque una sua bizzarra spiritualità. Ecco, forse in queste due ultime parole ho magari trovato una possibile chiave in grado di fornire un po’ di senso a un accostamento tra i due musicisti.

Detto questo, posso partire con questi “Appunti tratti dal mio quaderno n°…#” (ho perso il conto, è da un po’ che non li aggiorno…)

<<Tutte le macchine al potere/gli uomini a pane e acqua>> (“Ermeneutica” da “Dieci stratagemmi”, 2004)
Franco Battiato in concerto nella Baghdad del 1992 reduce dai bombardamenti dell’anno precedente:
“L’ombra della luce” cantato in arabo (“non abbandonarmi mai/non m’abbandonare mai” ecc, in arabo); “Il re del mondo”; “Prospettiva Nevskji”; “Mesopotamia” [“lo sai che più si invecchia/più affiorano ricordi lontanissimi/come se fosse ieri”…] (ascoltato per la prima volta a inizio 2005); “E ti vengo a cercare”; “Come un cammello in una grondaia”; “Magic shop”; “Running against the grain” assieme al cantante dei Simple Minds; le musicassette EMI (“La voce del padrone”, così come il titolo dello stra-famoso e stra-venduto album del 1981) di “L’arca di Noè” e “Orizzonti perduti”, rispettivamente del 1982 e 1983, comprate dalle bancarelle rispettivamente nel 1998 e nel 2001: gli anni di “Gommalacca” (e i due singoli con relativi videoclip che mi attirarono su MTV Italia e Tmc2 videomusic, visti alla televisione del salotto della casa qui quando ci abitava ancora mia zia) e “Ferro battuto” con l’intermezzo del suo ritorno, nell’anno 2000, alla musica elettronica sperimentale di “Campi magnetici” di cui cinque anni dopo mi imbattei in una recensione che diceva come le musiche di quell’album fossero ancora più estreme di quelle degli album del Battiato anni Settanta pre-“L’era del cinghiale bianco” uscito in quel famoso 1979 che vide conclamata la rottura degli equilibri politici internazionali iniziati passato il 1962-1963…quando poi due anni dopo, ancora agli inizi, Battiato si chiamava Francesco e non Franco, così come venne ribattezzato da Giorgio Gaber (colui che nella seconda metà anni ’90 intitolava “e pensare che c’era il pensiero…” i suoi spettacoli di teatro-canzone) in una puntata di “Diamoci del tu”, da lui condotto, nel 1967 in cui il ventiduenne Battiato venne invitato in trasmissione a cantare “La torre”, come ospite assieme a lui era previsto l’altrettanto giovanissimo Francesco Guccini e dunque Gaber, per evitare confusioni e ripetizioni tra i due ospiti di quel pomeriggio, mantenne il nome di battesimo a Guccini e cambiò – per sempre – quello di Battiato.
Di quel quarantacinque giri su cui venne inciso “La torre”, nel 2005 ascoltai anche per la prima volta il bellissimo (almeno per me) lato B: “Le reazioni” (“tutte le mie reazioni/da quando ci sei tu/non le controllo più”), brani che poi Battiato avrebbe utilizzato rielaborandoli per certe canzoni di anni successivi destinate al repertorio alla sua collega e amica Alice, penso a brani come “Vento caldo” del 1969, che sarebbe stata la base di “Il vento caldo dell’estate” un bel po’ di tempo dopo. Oppure la riproposta di “La torre” nell’album del 1982, anche solo come titolo poiché testi e musica del tutto diversi.

In un banner apparsomi penso per via dei miei metadati di ricerca, il 1997 mostrato come “indimenticabile e irripetibile” poiché uscirono contemporaneamente quegli album di The Prodigy, Daft punk e Chemical brothers che avrebbero fatto epoca…però poi rileggo un numero di un magazine dell’epoca il quale già dipingeva a tinte fosche l’allora presente, con un pubblico che, non andando al cinema e non comprando non soltanto più fumetti ma anche CD e videocassette, con questa disaffezione si ci mostrava già in preda a quell’apatia frenetica che avrebbe poi caratterizzato i due decenni e mezzo seguenti.

Il videoclip assolutamente senza tempo – o fuori dal tempo non so, pur essendo però del tutto dentro il tempo del 2004 – della canzone di Battiato “Le aquile non volano a stormi” dal cartavetrato album “Dieci stratagemmi” (“In silenzio soffro i danni del tempo/le aquile non volano a stormi/soffro il rimpianto della via smarrita/nell’incerto cammino del ritorno”…;”Salta sul cavallo alato/prima che l’incostanza offuschi lo splendore”…)
In un giorno di fine ’90 o inizio ’00, durante un’intervista, Vasco Rossi disse di se stesso di vedersi ormai come un “sopravvissuto al suo tempo”; Francesco Battiato – ribattezzato Franco da Giorgio Gaber – sarebbe stato da sempre e per sempre anche lui un sopravvissuto a quel “suo tempo” che vi fu dal 1970 al 1980 circa: quegli anni Settanta in cui si assumevano sostanze psicotrope – di ogni tipo, non solo quelle che sarebbero diventate illegali – per ampliare ed elevare le proprie percezioni in attesa di un cambiamento cosmico che si pensava come imminente e si credeva avrebbe spazzato via tutte le vecchie istituzioni e strutture di potere, ma poi passò il 1975…





Astrologia Morpurghiana: Le ipotesi sui pianeti mancanti X e Y

22 02 2021

La ASTROLOGIA MORPURGHIANA è una corrente di pensiero Italiana della astrologia professionale inventata da Lisa Morpurgo, e il sito dedicato alle sue teorie e ricerche sulla struttura dello zodiaco e altri approfondimenti astrologici è probabilmente il migliore sito di Astrologia che potete trovare in Italia: https://larottadiulisse.it/

In questo articolo voglio concentrarmi su una famosa quanto controversa teoria della Morpurgo: che lo zodiaco e la sua struttura per essere completa necessitasse di dodici pianeti associabili ai dodici segni. Quelli mancanti sarebbero X e Y (Proserpina ed Eolo), La Grande Madre e il pianeta della Ripetizione e del Tempo Lento, rispettivamente associabili al segno del Toro e al segno della Vergine.

Da qualche tempo, fra gli appassionati delle ricerche della Morpurgo sembra assodato, in un certo senso, che il pianeta X sia Eris, perché doveva essere chiamato Persefone, in origine, e perché rappresenta un “rivale” e un opposto di Plutone (dopo la sua scoperta Plutone venne spodestato dalla lista dei pianeti ufficiali), e quindi, in base alle anticipazioni suggerite dalla Morpurgo, rappresenterebbe “La Grande Madre, l’ utero, il confronto con la natura”, come qui spiegato nell’ approfondimento del sito dedicato:    https://www.larottadiulisse.it/simboli-pianeti/X_eris.html e https://www.larottadiulisse.it/simboli-pianeti/x_eris_ariete.html … Mentre altri cominciano a suggerire che Y sia Sedna.

Ma come potete immaginare, io non sono d’accordo, non pienamente, e guardo le cose da una altra prospettiva.

Purtroppo bisogna constatare che nell’ ambiente degli astrologi professionisti italiani la conoscenza dei pianeti transnettuniani, da anni indagata dagli americani, con libri dedicati e approfondimenti di ogni genere, è molto scarsa. Infatti, se i nostri professionisti ampliassero il loro campo di ricerca, saprebbero che i transnettuniani sono importanti per la comprensione astrologica tanto quanto Plutone. E i Morpurghiani saprebbero guardare oltre.

PIANETA X: HAUMEA – PERCHE’ NO?



HAUMEA ha tutte le caratteristiche per diventare il “nuovo pianeta X Morpurghiano” perché è il capostipite di una famiglia di oggetti, ha una dimensione simile a quella di Plutone, è allungato, sembra che abbia la faccia di uno squalo, e ha una rotazione rapidissima. Due gruppi differenti di astronomi si contesero la sua scoperta, e ha rischiato di essere chiamato Ataecina, dal nome della divinità iberica della primavera. Qualcuno aveva pensato anche al nome di Papa, una dea della terra Hawaiiana. E’ un cubewano. E’ associato alla dea della fertilità Hawaiiana, che aveva prodotto molti figli, è fornito di anelli, e fa parte di una famiglia collisionale di oggetti. E’ stato scoperto poco dopo lo tsunami del 2004. Era stato soprannominato per questo Santa, ed è quindi associato ai doni che si rivelano funesti. E’ bianco e brillante come la neve ma presenta una zona rossa.

E’ bianco e quindi si oppone all’ oscurità di Plutone, è femminile, è abbastanza grande, si collega alla parola chiave dell’utero perché è circondato da una famiglia di satelliti e ha delle interpretazioni astrologiche potenzialmente interessantissime:

 PAROLE CHIAVE: Collisione, Creazione, Scultura, Gravidanza, Fertilità, Minerali, minoranze etniche, Terribile, Pericolo, Esplosione, esplosione atomica, mettere su famiglia, Genealogia, Antenati, situazioni fuori controllo, Eruzione, Tumore, Raccolti, estirpare le erbacce, pagare un caro prezzo, Inutile, Superfluo ed eliminazione di essi, Scarsità, Ginecologia, Hoarding (ammassare oggetti in casa senza controllo), Collezionismo, Tsunami, dono funesto.

In origine per la mia ricerca, basata sugli approfondimenti della astrologa specializzata in Transnettuniani Sue Kientz, avevo associato Haumea al Cancro e allo Scorpione, al Cancro per ovvi motivi, e allo Scorpione perché secondo la Kientz Haumea è un “pianeta cattivo”: se Plutone rappresenta “il potere” della bomba atomica, Haumea si allaccia alla “completa distruzione” che ne consegue. Haumea porta doni, ma richiede un prezzo alto in termini di sacrifici. Una opposizione fra Plutone e Haumea avvenne nel 1200 che coincise con il collasso dell’Età del Bronzo, un’epoca di violenza, migrazioni e distruzione. Altre opposizioni coincidono con l’ascesa di Maometto e di Carlo Magno.  

Secondo il sito di Rotta di Ulisse e secondo le teorie di Lisa Morpurgo, alle quali il sito è dedicato, il potenziale Pianeta X diventerebbe il nuovo Pianeta base del Toro, al posto di Venere, che verrebbe lasciato solo alla Bilancia.   

HAUMEA RETROGRADA – Dalla terza settimana di Gennaio / metà Gennaio fino alla fine di Giugno o inizio Luglio A causa della retrogradazione, Haumea è in letargo. Tipico delle donne che hanno esperienza di gravidanze allungate, che superano le quaranta settimane. Influisce di più sulle donne, soprattutto se in attesa, perché fa loro riflettere sul futuro. Potrebbero avvenire eventi imprevisti, quindi bisogna far cautela. Meglio stare alla larga da vulcani a rischio di eruzione e cautela in montagna, frane possono avvenire. Tutte le tematiche relative alle minoranze etniche andranno revisionate. Sotto questo transito si può decidere quando è arrivato il periodo giusto per avere un figlio. Ma è consigliabile attendere che Haumea torni diretta per prendere decisioni definitive.

HAUMEA Nella mitologia hawaiiana, è la  dea della fertilità delle Hawaii. Haumea poteva avere la forma di un essere umano, per la precisione di una donna, la prima delle Hawaii, e poteva avere la forma di una dea che creò le isole delle Hawaii. Poteva avere la forma di una dea del fuoco chiamata Pele, che viveva dentro a un vulcano. Il mito della creazione per gli Hawaiani equipara il fuoco con lo Spirito, poichè videro che la Terra è formata da fuoco. Secondo gli iolani le isole insorgevano come il corpo dello Spirito, ed erano forma materiale di una forza spirituale, e quindi possedevano coscienza e potere di animazione o movimento. Secondo un canto hawaiano il marito di Haumea stravolse i ritmi naturali spostando i giorni della Luna e utilizzando tabù per arrestare il moto del satellite. E’ la dea della fertilità e della crescita incontrollata di piante selvatiche, le erbacce, quando arrabbiata. E’ la dea che protegge le partorienti, e del fuoco sotterraneo, il magma. Rappresenta l’ evoluzione della famiglia umana, la genealogia e la storia delle famiglie.

HAUMEA IN ASTROLOGIA: E’ un Cubewano scoperto il 28 Dicembre 2004, poco dopo il disastro dell’ Oceano Indiano, e la sua scoperta è stata annunciata il 29 Luglio 2005. E’ stato classificato come pianeta nano il 17 Settembre 2008. Rappresenta la figura della donna incinta, in attesa che si rompano le acque e che nuova vita fuoriesca dal suo corpo. La gravidanza è un processo di trasformazione, crescita e cambiamenti. La donna incinta si prepara psicologicamente a diventare madre, spartendo il suo cibo con il futuro figlio ed evitando ogni possibile sostanza che possa nuocere al bambino. Il suo corpo si trasforma, si allarga per dare spazio al bambino, i sensi subiscono modifiche, il senso dell’ olfatto si amplifica, si sente la necessità di cambiare alimentazione. E’ la preparazione alla più grande responsabilità di tutte, quella verso una nuova vita che avrà bisogno di protezione, affetto e che dovrà essere cresciuta con impegno e devozione. Il mondo attuale, però, non può supportare in modo naturale la crescita illimitata di una popolazione. Servono limiti. Altrimenti la Grande Madre Natura ritirerà il suo cibo, e a noi toccheranno le erbacce. Quando Haumea è stanca di supportare la civiltà umana, che si moltiplica in maniera sconsiderata, fa in modo che dai suoi terreni cresca solo l’ erbaccia, piante selvagge, immangiabili, che si moltiplicano a dismisura, a imitazione dell’ uomo. Perché Haumea è buona e generosa, ma da un altro punto di vista ribolle in un elevatissimo calore, domina e contiene il magma, provoca lo sgorgare della lava, l’ eruzione di un vulcano, la caduta di lapilli. Favorisce le minoranze etniche, piuttosto che i popoli dominanti e prevaricatori. Nella vita personale di ognuno di noi, rappresenta la creazione, la manipolazione delle forme, la scultura, la lavorazione dei vasi, la lavorazione del pane, il processo della gravidanza, il progresso scientifico volto a garantire la fertilità, la passione per i minerali, ottenere qualcosa dalla lavorazione di questi minerali, e tutti i temi riguardanti le minoranze etniche e la cura delle piante. Rappresenta anche il desiderio di metter su famiglia, la genealogia e la storia dei nostri antenati e il futuro di chi verrà dopo di noi. Il suo lato oscuro provoca situazioni fuori dal nostro controllo, la crescita di tumori, eruzioni disastrose e la perdita di raccolti, e tutte le situazioni in cui vogliamo avere tanto ma non sappiamo come gestire questa abbondanza. Ci riempiamo di cose inutili e superflue, non sappiamo dare il giusto valore alle cose.

Lo tsunami dell’ Oceano Indiano del 2004 ha colpito luoghi del mondo dove non esistono regole nei riguardi della riproduzione sconsiderata, della crescita continua e costante della popolazione. L’ influenza di Haumea è ora estroversa, attiva e cosciente, e ci costringe a prendere in considerazione queste tematiche, e a far qualcosa per risolvere il problema prima che sia troppo tardi. Il mondo non tornerà più ai fasti di un tempo, perché nel corso di questo secolo le risorse naturali cominceranno a diminuire costantemente, e il concetto di scarsità sarà più che mai messo in discussione.Questo pianeta non può che governare il segno del Cancro, ma anche dello Scorpione ed è il dominante nelle carte astrali delle donne che partoriscono un gran numero di figli, di chiunque abbia a che fare con le Hawaii, delle persone che contribuiscono alla nascita di un bambino, come i ginecologi, dei vulcanologi e di chi studia i minerali e ne ricava qualcosa, e dei leader delle minoranze etniche e di chi si occupa dei loro problemi, e degli “ hoarders “ coloro che riempiono le loro case di oggetti senza porsi dei limiti.

FAMIGLIA COLLISIONALE:

Il pianeta nano Haumea ha una combinazione intrigante di proprietà fisiche uniche:

(1) – Periodo di rotazione vicino alla rottura.
(2) – Due satelliti regolari . 
(3) – Un anello.
(4) – Una famiglia inaspettatamente compatta. 

Mentre, lo studio di queste proprietà indicano la formazione per collisione, non esiste alcuna ipotesi di formazione autoconsistente e ragionevolmente probabile che possa collegare la rotazione insolitamente rapida e le basse velocità relative dei membri della famiglia Haumea (“Haumeani“). Uno studio ha esplorato e testato la formazione proposta dell’ipotesi collisione catastrofica, riaggregazione e fusione e successiva collisione satellitare.

Haumea è il più grande membro della sua famiglia collisionale , un gruppo di oggetti astronomici con caratteristiche fisiche e orbitali simili che si pensava si formassero quando un progenitore più grande fu distrutto da un impatto. TX300 ne è il membro più significativo.

HAUMEA IN ARIETE – Circa 1832

HAUMEA IN TORO – Circa 1855 – Invenzione del rasoio Gillette; personaggi – Einstein, Churchill     e Gandhi

HAUMEA IN GEMELLI – Circa 1878 – Eruzione del Krakatoa nel 1883; personaggi – Hitler, Carlo I d’ Inghilterra ( in un transito precedente )

HAUMEA IN CANCRO –  26 Maggio 1901 – Cuba è protettorato Usa, Evento Tunguska nel 1908; personaggi – Louis Armstrong e Walt Disney

HAUMEA IN LEONE – 3 Giugno 1928; personaggi – Martin Luther King, Charles Manson, Che Guevara, Kubrick, Warhol

HAUMEA IN VERGINE – 1958 ma ufficialmente 20 Giugno 1961 – Finisce il Baby Boom – Allunaggio 1969; personaggi – Principessa Diana, Obama, i fratelli Menendez ( assassini ) e in un altro transito Caligola

HAUMEA IN BILANCIA – 17 Luglio 1994 – La Nigeria è il primo paese africano a raggiungere i 100 milioni di abitanti

HAUMEA IN SCORPIONE – 2022 – Ufficialmente 3 Ottobre 2023 – L’ India sarà il paese più popoloso del mondo, cominceranno a scarseggiare sempre più risorse della Terra e inizieranno conflitti per il controllo dell’ acqua – Circa 1717 – Arouet * pseudonimo di Voltaire nasconde la gravidanza della figlia a Orleans ed è imprigionato nella Bastiglia , prima produzione scientifica di una pianta ibrida; personaggi – In un altro transito Mozart e Copernico

HAUMEA IN SAGITTARIO – 2049 – Ufficialmente 31 Ottobre 2050 – Collasso del commercio peschivo globale, vi saranno 9 miliardi di persone nel mondo, e la Cina attuerà il più grande progetto di diversione idrica di sempre – Circa 1740 – Gli immigranti delle colonie ricevono la nazionalità Britannica; personaggi – In un altro transito Jane Austen

HAUMEA IN CAPRICORNO – 2073 e circa 1763

HAUMEA IN ACQUARIO – 2096 – Le nascite globali scenderanno al di sotto dei 2 figli circa per donna-  Circa 1786; personaggi – in un altro transito Emily Dickinson

HAUMEA IN PESCI – Circa 1809 – Invenzione della nave a vapore; personaggi – il Capitano del Titanic, Edgar Allan Poe, Louis Braille, Lincoln, Darwin

PIANETA Y: LE VARIE IPOTESI

Secondo la Astrologia Morpurghiana il pianeta Y sarebbe associato al vento, ai polmoni, al tempo lento e alla ripetitività e serialità e rappresenterebbe una versione opposta di Nettuno, e avrebbe domicilio in Vergine (secondariamente anche in Gemelli, come Saturno si allaccia sia al Capricorno che all’ Acquario) e quindi lascerebbe Mercurio a dominare solo il segno dei Gemelli.

Leggendo l’approfondimento sulla struttura dello zodiaco sul sito La Rotta di Ulisse mi sono soffermato sulla associazione alla ripetitività e serialità e mi sono reso conto che varie potenzialità esistono già. Però sinceramente ritengo difficile trovare qualcosa che si allacci alle caratteristiche alle quali la Morpurgo lo allaccia(Vento, tempo lento). E’ certamente possibile trovare un Transnettuniano che si identifichi nella categoria delle personalità della Vergine, con qualche accenno di contorno al Gemelli.

PRIMO CANDIDATO: ORCUS

ORCUS è rappresentato potenzialmente da Vergine e Capricorno perché ha dimensione e orbita simile a Plutone. Orcus è sia un nome alternativo di Ade (Plutone) che un dio romano. E’ un grande plutino, in risonanza orbitale con Nettuno. Ogni 14.000 anni può avvicinarsi a 18 unità astronomiche da Nettuno. E’ anti – Plutone perché l’ orbita viene a trovarsi in posizione opposta ( e in segni opposti ) a quella di Plutone. Orcus è anche un punitore, che giudica chi non rispetta patti e promesse. E’ riferito anche all’ Isola delle Orche, luogo di infanzia di Brown, lo scopritore. E’ un oggetto binario. Ha un colore neutrale – grigio.

La brava Sue Kientz nel suo libro MorePlutos lo definisce il pianeta del disturbo ossessivo – compulsivo mentre Jeremy Neal nel suo Ebook dedicato lo definisce il pianeta della prigionia e della disumanizzazione.

Dalla mia ricerca personale: PAROLE CHIAVE: Promessa, Disumanizzazione, Giudizio, Condanna, Eliminazione, Punizione, Caccia, Eremita, , Privacy, Bullismo, Genocidio, Procedura, Reprimere, Valutare, Patto, Adesione, Integrità, Stringere, Alienazione, Ossessivo – Compulsivo, Ordine, Status Quo, Metodo, lavaggio mentale, Sociopatico, Meticoloso, Sanzioni, Persecuzione, Isolare, Testare.

SEGNI: VERGINE, CAPRICORNO ( Orcus viene chiamato anti – Plutone perché entra nei segni in modo direttamente opposto ad esso ) ( Orcus è un super – Saturno )

ORCUS RETROGRADO – Da fine Novembre – inizio Dicembre fino a metà o terza settimana di Maggio Siccome Orcus è retrogrado, è sconsigliato fare promesse che non si possono mantenere e credere in quelle degli altri. Davvero sconsigliato fare patti e stringere alleanze durante la retrogradazione. Le punizioni imposte saranno più leggere e tollerabili. Eventi imprevisti potrebbero avvenire in prigioni e tribunali. Si potrebbero subire alienazioni parentali e sentirsi messi alle strette, ma si vuole riflettere ancora per poi agire e scappare quando Orcus torna diretto. Possono avvenire rapimenti, ed è sconsigliato avventurarsi da soli in posti sconosciuti. Eventi imprevisti potrebbero avvenire. Con la retrogradazione giudichiamo noi stessi e ci sentiamo arrabbiati con noi stessi. Ci puniamo da soli e facciamo delle rinunce. Invece i pregiudizi degli altri si affievoliscono.

ORCUS Nella mitologia norrena, l’orco è una mostro antropomorfo, bestiale e demoniaco.                   Il termine orc indica in lingua inglese anche un certo tipo di mostro marino, citato inizialmente da Plinio il Vecchio e in seguito ripreso dai bestiari medievali e dalla letteratura epica e cavalleresca medioevale e rinascimentale, per esempio nell’Orlando Furioso (da ciò deriva il nome del cetaceo noto come orca).Orcus era un dio degli inferi, castigatore dei giuramenti rotti nella mitologia romana. Nella tradizione più tardi, fu confuso con Dis Pater, che era l’equivalente romano di Plutone.

ORCUS IN ASTROLOGIA E’ un Plutino scoperto il 17 Febbraio 2004, pochi giorni prima dell’ attacco terroristico a Madrid e il nome di Orcus è stato approvato il 22 Novembre 2004. Rappresenta la figura del castigatore, è il braccio destro di Plutone e si occupa di “ finire il lavoro “ incominciato da esso. Orcus ha un’ influenza fredda e disumana, disumanizzante nei confronti dell’ avversario. Non è amico dell’ uomo, perché mette la popolazione umana alle strette, costringendola a rigare dritto, e chi sgarra sarà giudicato, condannato a morte ed eliminato. In antichità, il patto fra due uomini aveva un valore sacro, una promessa era davvero tale, e rompere un patto o un giuramento significava scatenare un conflitto. Orcus ha diverse sfaccettature, il punitore, il cacciatore e l’ eremita. E’ la forza dello status quo, che ingabbia l’ umanità. Orcus è indifferente verso di noi, ma non appena tentiamo di scavalcare il recinto e cominciamo a correre, Orcus diventa una bestia che insegue, cattura e condanna, eseguendo personalmente l’ esecuzione. Per questo, non è molto amato, non ha rapporti profondi e vincolanti e quindi si isola e si tiene fuori dalla società. Nella vita personale di ognuno di noi rappresenta le promesse di un sindaco o di un leader, un patto di collaborazione, l’ adesione a un circolo, le punizioni di ogni genere, la caccia agli animali selvatici, l’ integrità morale, il giudizio e il pregiudizio, il sentirsi alle strette e l’ essere in trappola, l’ alienazione parentale, l’ isolamento, la clausura e la privacy. Il suo lato oscuro rappresenta la condanna a morte, l’ esecuzione pubblica, il bullismo di gruppo, la caccia indiscriminata e l’ estinzione di una specie, e tutte le forme di alienazione genitoriale successive a un divorzio. La sua influenza è rimasta introversa fino al 2004, e ai tempi di Hitler, ha portato al fenomeno della disumanizzazione e del genocidio. Questo pianeta non può che governare i segni di Vergine e Capricorno ed è dominante nelle carte astrali di giudici, esecutori di condanne, carcerati e guardie carcerarie, cacciatori di animali, eremiti, suore di clausura, bulli e vittime di bullismo, alienatori e alienati.

ORCUS IN ARIETE –  16 Marzo 1905Evento chiave – Prima guerra mondiale; personaggi – Greta Garbo e Jean Paul Sartre

ORCUS IN TORO – 28 Marzo 1918 – Evento chiave – La instaurazione dei Gulag; personaggi – Mandela e Anwar Sadat

ORCUS IN GEMELLI –  3 Aprile 1934 – Evento chiave – La fondazione del regime Nordcoreano; personaggi – Armani, Sophia Loren, Carl Sagan, Charles Manson

ORCUS IN CANCRO –  7 Giugno 1954 – Evento base – La Norrmalstorg robbery, rapina famosa per l’ origine del termine Sindrome di Stoccolma; personaggi – Merkel, Chavez, Hollande

ORCUS IN LEONE – 30 Giugno 1980Eventi  chiave – la legge sull’ aborto in Italia e la Polizza del figlio unico in Cina; personaggi – Macaulay Culkin, Ben Savage, Cristina Aguilera

ORCUS IN VERGINE – 7 Agosto 2009

ORCUS IN BILANCIA – Settembre 1782 e Gennaio 2030La Grande Crisi della popolazione in arrivo

ORCUS IN SCORPIONE –  Febbraio 1803 e Giugno 2050

ORCUS IN SAGITTARIO – Luglio 1823 e Novembre 2070 – Si prevede che l’ Islam sarà la religione dominante nel mondo

ORCUS IN CAPRICORNO – Dicembre 1843 e Febbraio 2091

ORCUS IN ACQUARIO – Maggio 1864 – Evento chiave – In corso la Guerra Civile Statunitense

ORCUS IN PESCI – Ottobre 1884 – Evento chiave – Il primo fucile automatico; personaggi – Eleanor Roosevelt

SECONDO CANDIDATO: VARUNA

VARUNA è rappresentato da Gemelli e Vergine perché è associato al linguaggio, anche se Varuna è la divinità induista del mare e delle acque. Potrebbe non essere un corpo completamente solido, è allungato e ovale, e la sua superficie è più scura di quella di Plutone. E’ moderatamente rosso.

Anche Varuna viene preso in esame dalla Sue Kientz in Moreplutos.

Dalla mia ricerca personale: PAROLE CHIAVE: Linguaggio, Scrittura, Multilingue, lingue straniere, Verità, Dialogo, Gaffe, Bugia, Oratore, Dati, Statistiche, senso di superiorità, oggetti parlanti, animali parlanti, Scottante, bugiardo compulsivo, fingere di non sapere, Tradurre.

VARUNA RETROGRADO Quando avviene la sua retrogradazione, è da considerarsi come una versione superiore della retrogradazione di Mercurio. E’ un periodo in cui si prende coscienza del proprio dialogo interiore e nel quale si prendono in analisi tutti i vari pensieri che passano per la mente. La mente creativa elabora idee, storie, trame di racconti e romanzi, soprattutto pensando a lungo termine, mentre l’ attività di scrittura vera e propria verrà avvertita come esigenza mentre Varuna è diretto. L’ atto dello scrivere fa parte della vita lavorativa per la maggior parte delle persone. Mandare avanti progetti che richiedono una parte scritta può essere più difficoltoso durante la retrogradazione. La mente si ingarbuglia, si fa fatica a trattenere un pensiero o si perde il filo del discorso interiore. Imparare una lingua straniera diventa più complicato durante il processo di apprendimento esteriore ( per esempio attraverso il parlato ) ma diventa più facile memorizzare i termini a livello interiore. 

VARUNA è una delle più antiche e importanti divinità vediche. Nei Veda, è il garante dell’Ordine cosmico, Asura del cielo, della pioggia e dei fenomeni celesti, ma anche della Legge e del mondo sotterraneo. Egli giudica il comportamento umano, punendo i malvagi. Varuṇa è l’unica divinità dei Veda che osserva un comportamento severo ed etico. I suoi occhi guardano e spiano i mortali. Varuna ha aspetti di una divinità solare. Lo Atharvaveda descrive Varuna come onnisciente, e punitore dei bugiardi: le stelle sono i suoi mille occhi, che osservano l’uomo. Varuna con la sua onniscienza e onnipotenza nelle questioni umane ha tutti i tratti di una divinità dominante. Corrisponde all’avestico Ahura Mazdā. Nei Veda, è il garante dell’Ordine cosmico ( Ṛta), Asura del cielo, della pioggia e dei fenomeni celesti, ma anche della Legge e del mondo sotterraneo. È quindi il più importante Asura nel Ṛgveda, e sovrano degli Aditya. Successivamente fu considerato re dei naga. Varuṇa sembra essere una replica del più antico deva-asura del cielo, Dyaus. Ma nelle sue prime espressioni è il deva-asura del cielo notturno dove le stelle e la luna rappresentano i suoi occhi. I suoi occhi sono denominati spaśa che significa “guardare” ma anche “spiare”. Nei medesimi testi egli è spesso indicato come samrāj (sovrano) epiteto usato solo raramente per Indra.

Nella solenne cerimonia del varuṇapraghāsa, i partecipanti erano tenuti a confessare i loro peccati al sacerdote officiante. Come il più importante Asura, però, è più legato a problemi morali e sociali che alla deificazione della natura. Insieme a Mitra — originariamente personificazione del giuramento — è maestro di rta, supremo custode dell’ordine e dio della legge; Varuna e Mitra sono spesso fusi in Mitra-Varuna (uno dvandva). Varuna è anche legato a Indra nel Rigveda, e fuso in Indra-Varuna. Come dio del cielo, Varuna corrisponde a, o regna su, la metà oscura del cielo — o oceano celeste (Rasā), da cui il legame con acqua e pioggia — o il lato oscuro del Sole, che viaggia da Ovest a Est durante la notte. Lo Atharvaveda descrive Varuna come onnisciente, e punitore dei bugiardi: le stelle sono i suoi mille occhi, che osservano l’uomo. Varuna con la sua onniscienza e onnipotenza nelle questioni umane ha invece tutti i tratti di una divinità dominante. Varuna divenne poi dio dell’oceano e dei fiumi, oltre che custode delle anime degli annegati; in quanto tale, Varuna è anche un dio degli Inferi, re dei naga, e può garantire l’immortalità. È anche uno dei Lokapāla (लोकपाल), come Guardiano dell’Ovest. L’arte più tarda rappresenta Varuna come divinità lunare, come un uomo pallido con un’armatura d’oro e un cappio o un laccio di pelle di serpente, a cavallo del mostro marino Makara.

VARUNA IN ASTROLOGIA Il mondo è fatto di linguaggio e di scrittori, e così si può prendere il controllo del mondo. Si può convincere gli altri a rendersi conto di una nuova realtà. Varuna è associato ad Haumea, Urano e Giove, che gli fornisce una intelligenza inventiva ed espansiva. Le parole sono in grado di durare più dell’ oratore. Varuna è prominente in persone che parlano diverse lingue. Varuna può spingere ad emulare l’ opera altrui, oppure a disgustare la gente. Possono essere comici che prendono in giro la gente, partecipare ai talk show. Varuna è prominente anche nella timeline di serie tv. Possono fingere di essere persone famose, per esempio creando profili falsi sui social networks. Sono persone che si occupano di satira. Possono essere persone che non si rendono conto di aver fatto una gaffe in diretta tv. Possono finire coinvolti in scandali politici, come Watergate. Sono politici che mentono. Varuna fa anche da       ” speech – police “, spiando e prendendo con le mani nel sacco chi non mantiene le promesse e chi dice bugie. Possono essere bugiardi compulsivi, di cui è impossibile fidarsi. Possono essere persone che mentono a se stessi. Sono persone che fingono di non sapere. Possono essere messia religiosi e creare nuovi paradigmi di vita. Possono introdurre idee trasformative o radicali attraverso i loro scritti. Possono essere romanzieri di successo, che scrivono decine di libri. Possono essere scrittori che si nascondono dietro a uno pseudonimo. Possono immettere nella Storia delle frasi iconiche.

VARUNA IN ARIETE – 4 Maggio 1928 / ufficialmente il 10 Marzo 1929; personaggi – Stephen King, Mubarak, Che Guevara, Kubrick, Warhol, Anne Frank , Jacqueline Kennedy Onassis, Grace Kelly, l’ oratore Terence Mckenna – Libri più popolari nel 1928 e 1929 – Lady Chatterley’s Lover / L’ Enigma dell’ Alfiere e Niente di nuovo sul Fronte Occidentale

VARUNA IN TORO – 29 Maggio 1948 / ufficialmente il 14 Aprile 1949  nel giorno in cui venne completato il linguaggio inventato di N’ Ko da Solomana , nuova traduzione del Don Chisciotte personaggi – Ramone, Principe Carlo, Ozzy Osbourne, Bruce Springsteen, Meryl Streep, Richard Gere – Libri più popolari nel 1948 e 1949 – Corduroy/ Il nudo e il morto e 1984

VARUNA IN GEMELLI – 28 Giugno 1969 / ufficialmente il 14 Maggio 1970 – Evento chiave – Il discorso dell’ Allunnaggio , l’ invenzione dell’ Unix, il libro Future Shock; personaggi – River Phoenix, Matt Damon – Libri più popolari nel 1969 e 1970 – Slaughterhouse – Five / Lamento di Portnoy e Are You There God? It’s me Margaret / Il Gabbiano – Epoca del debutto di Stephen King   

VARUNA IN CANCRO – 27 Luglio 1992 / ufficialmente il 2 Giugno 1993; personaggi – I gemelli Sprouse, Demi Lovato, Miley Cyrus, Ariana Grande – I libri più popolari nel 1992 e 1993 – The Secret History/ Il rapporto Pelican e The Giver/ La ragazza interrotta

VARUNA IN LEONE – 19 Settembre 2016 / ufficialmente l’ 11 Giugno 2018I libri più popolari nel 2016 e 2017 ( finora ) – Harry Potter and The Cursed Child/ Quando il respiro si fa aria e Into The Water / Origin

VARUNA IN VERGINE – Agosto 1768 e 10 Luglio 2043 – Si prevede che i bianchi saranno in minoranza negli Stati Uniti – Nel 1768 venne pubblicato il primo numero di Encyclopaedia Britannica che diventò il libro più popolare

VARUNA IN BILANCIA – Gennaio 1792 e Dicembre 2066 – Fondata Washington DC, pubblicazione di Tables of the Sun – Libro più popolare nel 1792 – Rivendicazione dei diritti della donna

VARUNA IN SCORPIONE – Giugno 1815 e Maggio 2090L’ epoca del Congresso di Vienna – Libro più popolare nel 1815 – Emma

VARUNA IN SAGITTARIO – Novembre 1838Libro più popolare nel 1838 – Oliver Twist

VARUNA IN CAPRICORNO – Aprile 1862 – L’ epoca della guerra civile Americana – Libro più popolare nel 1862 – Les Misèrables

VARUNA IN ACQUARIO – Settembre 1885 – Nuova traduzione in inglese del Don Chisciotte  – Libri più popolari nel 1885 – Bel – Ami e King Solomon’s mines

VARUNA IN PESCI – 30 Marzo 1908 / ufficialmente 3 Febbraio 1909 ; personaggi – Allende, leader Cileno – Libri più popolari nel 1908 e 1909 – Anne of Green Gables e Raccolta di poesie di T. S. Eliot

TERZO CANDIDATO: ISSIONE

ISSIONE è un asteroide massiccio, è un plutino, dall’ orbita analoga a quella di Plutone, in risonanza con Nettuno, ed è associato al Re dei Lapiti, padre dei Centauri, e messo sulla ruota di tortura, della mitologia greca. Può avvicinarsi molto a Plutone. Ha un colore rossastro.

Anche questo pianeta nano potenziale viene preso in esame da Sue Kientz in MorePlutos. La mia ricerca personale si ispira ai suoi scritti:

PAROLE CHIAVE: Ciclicità, ribellione verso leggi ingiuste, rulebreaker, Egoismo, comportamento irrecuperabile, Outsider, contro lo status quo, senza conseguenze, battaglia contro autorità, Ritmo, Pattern, Ritorno, tornare indietro, Ritrovare, giustizia sociale, entrare nel giro, uscire dal giro, studi sociali, seconda chance, Simulare, lotta necessaria, Persistenza, fuori controllo, Circolare, Osare, ribellione artistica, Riciclare, Ricorrente, Cambiare ritmo, Re – iniziare, Reinventarsi, Rievocare, Riscoprire, Automatizzare, Ruota, ruota della fortuna.

ISSIONE RETROGRADO – Da metà Marzo fino a fine Agosto – Inizio Settembre Siccome Issione è in letargo, è più difficile venire perdonati o concedere una seconda occasione alle persone. Sotto la retrogradazione sarà più facile che capiti di ripetere un anno scolastico. Trascurare lo studio è sconsigliato. Le persone sono meno perspicaci e sensibili, non colgono le sincronicità, i cicli, i patterns, e le somiglianze come dovrebbero e quindi si tende a ripetere gli stessi errori. E’ sconsigliato ogni tipo di nuovo inizio, soprattutto se radicale come intraprendere una nuova attività, cambiare identità e mostrare un’immagine diversa di se stessi. Ci potrebbero essere problemi con gli stages e i corsi di apprendimento.

IXION Nella mitologia greca, Issione era il figlio del re dei Lapiti ed ebbe una relazione che sfociò in matrimonio, con Dia, figlia di Deioneo. Contrariamente ai patti, Issione non fece a Deioneo i doni che gli aveva promesso per le nozze, anzi lo uccise in modo crudele, facendolo cadere in una fossa piena di carboni ardenti. Zeus lo perdonò, ma Issione, invitato ad un suo banchetto, cercò di sfruttare l’occasione per persuadere Era a innamorarsi; quando il dio se ne rese conto gli inviò una donna che aveva creato con le sembianze di Era da una nuvola, chiamata Nefele. Issione provò a toccarla e fu colto in flagrante nel tentativo di compiere l’ atto d’ amore. Zeus, irato, lo consegnò ad Ermes perché lo torturasse, e quindi egli lo flagellò senza pietà. Poi lo legò ad una ruota di fuoco che girava senza sosta nel cielo.

ISSIONE ( IXION ) IN ASTROLOGIA rappresenta la capacità o meno di saper perdonare, il dare o meno una seconda possibilità, la capacità di vedere le differenze, le somiglianze e i patterns, essere sconsiderati e non riconoscere i propri limiti, andare oltre i propri limiti, ripetere i propri errori, resettare e ricominciare da zero, ripetere un anno scolastico, trasgredire alle regole, il riformatorio e i vari stages e corsi di apprendimento, oppure essere costretti a cambiare la propria identità per motivi di sicurezza. E’ un dominatore dei segni Ariete (nuovi inizi) e Acquario          (rifiuto dei limiti). Issione (28978 Ixion) è uno degli asteroidi più massicci attualmente conosciuti della fascia di Kuiper; si tratta di un plutino, ovvero di un corpo dall’orbita analoga a quella di Plutone, in risonanza orbitale con quella di Nettuno. Il suo diametro è stimato attorno agli 800 km. Issione segue un’orbita per molti aspetti simile a quella di Plutone, ma orientata in maniera diversa. Il perielio di Issione si trova al di sotto dell’ eclittica; abbastanza insolitamente, l’asteroide si avvicina periodicamente a Plutone a meno di 20° di distanza angolare. Attualmente Issione sta attraversando l’eclittica in direzione del proprio perielio, che raggiungerà nel 2070; Plutone, per contro, ha raggiunto il proprio perielio nel 1989.

ISSIONE IN ARIETE – Circa 1805 – Istituita una forza di controllo dell’ ordine sociale a cavallo – e 2066/67 – Si prevedono navicelle spaziali carburate da antimateria

ISSIONE IN TORO – Circa 1825 – Realizzati Omnibus in carrozza – e 2078/79

ISSIONE IN GEMELLI – Circa 1845 – Guerra Civile Americana – e 2091/92 – Si prevede che l’ Antartica Ovest sarà una nazione abitata e in crescita

ISSIONE IN CANCRO – Circa 1865 – Uccisione di Lincoln e fine Guerra Civile Americana

ISSIONE IN LEONE – Circa 1885 – Prima motocicletta a combustione interna, prima automobile, prima bicicletta moderna; personaggi – George Patton, Hitchcock

ISSIONE IN VERGINE – 1905 – Fondazione di Las Vegas , H. Finn e Tom Sawyer bannati da      Brooklyn per cattivo esempio; personaggi – Roger Bushell ( nel 1910 tentò la fuga da un campo di concentramento nazista guidando un gruppo ), Ian Fleming ( James Bond )

ISSIONE IN BILANCIA – 1934 – Bonnie e Clyde uccisi dalla polizia; personaggi – Obama, Bill Clinton, Yuri Gagarin, Sophia Loren, Bernie Madoff, Charles Manson, Michael Jackson

ISSIONE IN SCORPIONE – 1965 – La crisi dell’ ambasciata Americana in Iran nel 1979; personaggi – Brandon Lee, JK Rowling, Lance Armstrong, Martin Lutero ( 1483 )

ISSIONE IN SAGITTARIO – 1996 – Prima auto elettrica dell’ era moderna; personaggi – Colin Ford, Lorde, Napoleone ( 1769 ), Mozart ( 1756 ), Beethoven ( 1770 )

ISSIONE IN CAPRICORNO – 2021 – L’ India manda nello spazio i suoi primi astronauti – 1789 – La Presa della Bastiglia in Francia

ISSIONE IN ACQUARIO – 2040 – Energia a fusione a livello commerciale

ISSIONE IN PESCI – 2055 – L’ era spaziale ritorna a brillare; personaggi – Galileo e Shakespeare ( 1564 )

QUARTO CANDIDATO: 2002AW197 (EDISON / FUXI)

(55565) 2002 AW197 è un corpo minore del sistema solare appartenente alla fascia di Kuiper; la sua distanza dal Sole oscilla fra le 41,186 UA del perielio e le 53,741 UA dell’afelio. È classificato[4] come oggetto transnettuniano di tipo cubewano. Non ha ancora un nome proprio, ed è noto tramite la sua designazione provvisoria

Si tratta di uno dei più grandi oggetti della fascia di Kuiper sinora osservati, e le sue dimensioni potrebbero superare i 700 km di diametro; è quindi possibile che si tratti di un corpo dalla forma sferoidale, in equilibrio idrostatico, potenzialmente classificabile in futuro come pianeta nano.

Le osservazioni combinate delle emissioni termiche del Telescopio spaziale Herschel e del telescopio spaziale Spitzer danno un diametro di 768 +39 −38 km e un’albedo geometrica di 0.112 +0.012 −0,011

SUE KIENTZ nel suo ebook MOREPLUTOS gli attribuisce il nome ipotetico di EDISON e lo definisce IL PIANETA DELLE IDEE E DELLE CONNESSIONI

PAROLE CHIAVE: Idea, Connessione, Realizzazione, Milestone, trovare la strada giusta, Soluzione, scarsa connessione, Conoscenze, Memoria, ricordare dettagli.

2002AW197 RETROGRADO: Siccome 2002AW197 è in letargo, dovrebbe funzionare come una magnificazione di Mercurio retrogrado: uno stravolgimento o interruzione nelle connessioni, incomprensione e fraintendimenti, invenzioni fallite, progetti interrotti, difficoltà a studiare, perdita di documenti scritti, seguire un percorso sbagliato, essere al posto sbagliato al momento sbagliato, sbagliare la tempistica, difficoltà con le connessioni nel sociale, finire sui social networks per motivi spiacevoli, causare incidenti diplomatici, vivere male il proprio essere famosi, problemi di memoria e scarsa capacità di ricordare dettagli e trovare informazioni.  

THOMAS ALVA EDISON Nato nel 1847, è stato inventore del fonografo, della lampadina, delle immagini mobili, e ha fornito 2.300 patenti per le sue innumerevoli invenzioni. A dodici anni aveva il suo laboratorio di chimica e una stampante. In adolescenza divenne operatore del telegrafo e cominciò a fare esperimenti con esso, e a ventidue anni si trasferì a New York per concentrarsi sulla sua carriera di inventore. Divenne ingegnere elettrico e aprì una compagnia telegrafica sua.

2002AW197 EDISON IN ASTROLOGIA E’ un connettore, e un oggetto eccezionale. Le persone con questo pianeta prominente nella carta astrale comprendono le cose, inventano, fanno connessioni, hanno realizzazioni, studiano, fanno carriera, scrivono importanti documenti e saggi, e fanno scoperte tramite un telescopio. Trovare il percorso giusto è importante, e 2002AW197 spiana la strada, in questo senso, a chi favorisce.

I suoi transiti si distinguono per la capacità di fornire idee alla persona, idee che possono essere brillanti, o anche sconclusionate. Sue Kientz suggerisce di dargli il nome di Edison, uno dei più famosi inventori della Terra, e quindi un “Dio creatore” in un certo senso. Queste persone trovano la loro nicchia entro la quale eccellere, e fanno scoperte intriganti. Sono persone che si trovano nella posizione e nella tempistica perfetta per vedere cose meravigliose. Le sue connessioni possono dargli vantaggi e privilegi, oppure possono anche non essere così vantaggiose. Oppure potrebbe dover rinunciare a qualcosa per essere considerata valida per qualcosa di grande, come quando una donna, per far parte della famiglia reale britannica e sposare un Windsor, deve essere vergine. Possono essere invece anche persone alla Casanova, che riescono a sposarsi numerose volte. Possono riuscire ad ottenere un sacco di followers sui social networks. Possono avere una carriera tale da riuscire ad essere connessi con tutti i leader mondiali, come Ban Ki – Moon. Possono avere una notevole influenza sulla loro audience. Oppure a causa del loro status di celebrità possono trovarsi ad essere separati dalla società normale. Sono abili a ricordare dettagli, hanno una memoria fotografica e sono bravi a trovare le informazioni necessarie. Sono ovviamente molto abili con il computer.

Nella mia ricerca personale non ho ancora scritto la mia interpretazione di 2002AW197 nei segni.

UN NOME ALTERNATIVO PER 2002AW197: Per chi volesse selezionare 2002AW197 come candidato per il PIANETA Y MORPURGHIANO suggerisco di usare il “nome ipotetico” di FUXI.

Fu Xi o Fuxi (伏羲TFú XīPFu HsiW, altro nome: T’ai Hao) fu uno dei tre mitici sovrani cinesi detti “i tre augusti“, vissuto, secondo la tradizione, tra il 2952 e il 2836 a.C.

Si tramanda che avesse quattro occhi e una coda di serpente; veniva rappresentato sempre allacciato, tramite la coda, alla sorella Nüwa, che prese in sposa, lei con un compasso, lui con una squadra in mano; i due strumenti indicano che i due sovrani inventarono norme, regole e standard.[1]

Difatti Fu Xi è considerato il primo eroe civilizzatore cinese, in quanto a lui vengono attribuite l’invenzione del sistema divinatorio Yi Jing, della metallurgia, della scrittura e del calendario, oltre a essere stato anche l’iniziatore di varie attività umane, tra cui l’allevamento degli animali, la pesca, la caccia e la musica. Viene ricordato anche per il suo celebre diagramma, detto diagramma di Fu Xi.

IL PIANETA Y SI CHIAMERA’ KOKOPELLI?

Altro NOME POTENZIALE per Y MORPURGHIANO potrebbe essere KOKOPELLI: Kokopelli è una divinità degli Hopi, una figura insettoide con la gobba, che arriva annunciandosi con il flauto, è un trickster, che trasporta neonati sulla schiena, da distribuire alle giovani ragazze, rappresenta la figura del commerciante azteco, è un fornitore di informazioni e notizie, un narratore di storie, rumoroso ed eccentrico, spesso accompagnato da un apprendista, collega popoli distanti fra loro. Nelle mie ricerche personali suggerisco il nome di KOKOPELLI anche per uno dei seguenti transnettuniani ancora senza nome: 2002TC302/ 2005U513/ 2014EZ51.

SUE KIENTZ, MOREPLUTOS, 2002TX300 e la associazione al Broadcasting: io in alternativa trasferirei la interpretazione fatta per TX300 (membro della famiglia di Haumea) di Sue Kientz ad un altro transnettuniano senza nome che verrebbe a chiamarsi appunto K0KOPELLI. Ho individuato questo nome potenziale per Y per la sua associazione all’ uso degli strumenti a fiato, e al commercio.

Nella mia ricerca ho messo giù una scheda sul pianeta del broadcasting solo in inglese:  Le parole chiave sarebbero: trasmissione mediatica, in onda, talk show, pubblicare, manipolare, propaganda, giornalismo, radio, mass media, influencer, marketing, network, slogan, reportage, errata rappresentazione dei fatti, blog e informazione alternativa, negazione, cospirazione, gossip, discorsi, ideologia, messaggio.





Pescatori di uomini e montagne di formaggio

21 11 2019

Ieri mi è capitato di vedere una serie di video dello youtuber e bodybuilder Giovanni Fois, video di una sua serie ambientata a Los Angeles; in uno di questi, dopo essersi allenato in una palestra, incontra il suo idolo Arnold Schwarzenegger giustamente emozionandosi così tanto da scoppiare in lacrime; in un altro video si trova nel quartiere di Beverly Hills dentro un locale a mangiare cheescakes supercaloriche, concludendo l’episodio mettendosi a parlare ai “followers” in mezzo alla strada rischiando di farsi investire da un’automobile elettrica Tesla.

Durante quelle sue riprese lì a Los Angeles, Fois non fa che notare i macchinoni californiani e ne guida anche uno a noleggio per andare fino in quel di Las Vegas attraversando il deserto.

Mi piace Giovanni Fois anche perché un po’ mi ricorda Pietro Taricone.

https://civiltascomparse.wordpress.com/2013/04/25/e-ne-restera-soltanto-uno-la-parabola-di-pietro-taricone/

index

Il giorno dopo ecco che vedo il seguente aggiornamento di Goro Adachi:

Blade Runner cybertruck


Condividilo! Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on Reddit

Il “cybertruck” “alla Blade Runner” della Tesla in uscita giovedì 21 novembre…

https://it.wikipedia.org/wiki/Blade_Runner (ambientato nel piovoso autunno del 2019)

Tesla, Los Angeles, “Blade Runner”…Philip K. Dick.

Philip K. Dick assieme a Ridley Scott, regista dell’unico film tratto da un testo di Dick girato mentre costui era ancora in vita e morì in quello stesso 1982 di “Blade Runner”, il film in questione.

Arnold Schwarzenegger iniziò la sua ascesa come star proprio nell’anno di “Blade Runner”

Philip K. Dick nacque a Chicago nel 1928, stesso anno di Kubrick, ma visse a lungo in California, a Los Angeles e morì nel 1982 in un suo sobborgo.

https://civiltascomparse.wordpress.com/2013/12/09/breve-appunto-veloce-su-grace-kelly/

Philip K. Dick’s spiritual epiphany

Nel febbraio del 1974, la vita di Philip K. Dick’s cambiò. Mentre era ricoverato per un’operazione ai denti, dichiarò in seguito, ebbe un’epifania spirituale. […]. Tre giorni dopo l’operazione di Dick, gli vennero recapitati dei farmaci portati dalle mani di una donna straordinaria. Ella indossava una collana con un pesce d’oro come ciondolo, che lei disse essere un simbolo del Cristianesimo primitivo. Dopo aver preso il pacco dei medicamenti, Dick vide un flash misterioso di luce rosa e poi collassò sul suo letto. Essendo un mistico contemplativo, Dick suppose che la luce rosa fosse una forza spirituale attivata dal pendaglio a forma di pesce. Mentre giaceva a letto gli visioni come di dipinti astratti seguiti da idee filosofiche e progetti ingegneristici…

Nei giorni e nei mesi seguenti le visioni di Dick “triggerate” da quel pesce d’oro proseguirono, dandogli una bizzarra quanto profonda sensazione di come la realtà percepita fosse in realtà una simulazione artificiale generata da un’entità da lui soprannominata “Zebra”, che in realtà ci si trovava ancora ai tempi del Cristianesimo primitivo, quasi duemila anni prima e che l’Impero da cui Gesù Cristo fu ucciso in realtà non ha mai avuto fine ma si è solo progressivamente camuffato.

 

Venite, vi farò diventare pescatori di uomini (Mc 1,14-20)

 

“Vescica pistis”

https://civiltascomparse.wordpress.com/2013/04/01/la-vittoria-dello-sgarbo-o-la-coscienza-rivoluzionaria-del-berlusconismo/

Il movimento “delle sardine”.
Esponenti del “movimento delle sardine”.
Antico sacerdote mediorientale vestito in quel modo per pregare-impersonare la divinità Dagon a forma di pesce.

Teoscrive ha detto più volte del “ciclo dei venticinque anni”: nell’autunno 1994 chi scrive partecipò un week end a una bizzarra gita scolastica del tutto fuori programma in cui per la prima e per ora unica volta nella sua vita visitò Venezia nello stesso periodo in cui leggeva “La cosa buffa”, un romanzo ambientato nella città lagunare (senza sapere che entro breve ci sarebbe poi stata la gita lì) e in cui uscì in edicola uno speciale del tutto fuori programma del fumetto Nathan Never intitolato “Fantasmi a Venezia” avente come location la “Serenissima” del futuro del tutto sotto le acque.

Tornando a quel video di Giovanni Fois, naturalmente ho pensato che mi sarebbe piaciuto di più vederlo mangiare non cheesecakes bensì pesce fritto dentro quel locale di Beverly Hills a Los Angeles però, tenendo presente che l’ingrediente principale delle cheesecakes è formaggio fresco spalmabile mi sono ricordato di una certa cosa detta da Sant’Agostino…

I versetti 16 e 17 del salmo 67 (68) si rivolgono alle montagne. In ebraico e nella traduzione italiana, risulta : « Monte di Dio il monte di Basan, monte dalle alte cime, il monte di Basan» Ma nella Bibbia dei Settanta[1] e nella Vulgata[2], si trova piuttosto : « Monte di Dio, monte grasso, monte fermentato come formaggio [3] ! » Per Sant’Agostino, che si basa su questa versione del testo, le montagne sono un’immagine di Dio, e più precisamente di Cristo. Questo tipo di monte non ci stupisce : è un elemento ricorrente del linguaggio poetico della Bibbia, come immagine di Dio[4]. Invece, l’immagine del formaggio per parlare di Cristo è piuttosto unica (pensando alla metafora alimentare, abbiamo piuttosto l’abitudine di evocare il pane e il vino…). Ma Agostino non ha paura di evocare un’immagine nuova, e riprende nel suo commentario l’espressione del salmo scegliendo una parola latina che evoca ancora più precisamente il formaggio :impiega la parola « incaseatus », « che si è trasformato in formaggio » (derivato da « caseus », « formaggio »). Il Cristo è dunque proprio paragonato à un monte « trasformato in formaggio ». La traduzione di « incaseatum » fa si che Sant’Agostino abbia stabilito un inequivocabile legame tra la grazia divina e il formaggio.

 Jésus, c’est du fromage

Che l’ingrediente principale delle cheesecakes gustate da Fois e amici possa essere considerato il gemello simbolico del pesce lo si può evincere anche dal testo seguente:

Riferendo un episodio di questo periodo, il De quantitate animae dice che Licenzio e Trigezio «erano accovacciati a terra all’ombra» (15). In questa campagna crescevano numerosi alberi in ragione della fertilità del suolo (16). Le loro foglie, strappate dal vento dell’autunno, ostruivano i canali d’acqua corrente (17). Questi alberi non portavano frutti commestibili, ma erano utili per la loro ombra, il loro legno e le loro foglie (18). Colpito da questa esuberante vegetazione dovuta non solo al fertile terreno, ma pure alle piogge abbondanti dell’inverno, Agostino, provenendo dall’altopiano della Numidia, paragona gli inverni piovosi d’Italia alle «siccità di cui soffre costantemente la nostra povera Getulia» (19). Per descrivere il paradiso celeste di cui Cassiciaco è un’immagine, Agostino usa il versetto del salmo 67: «in monte incaseato, monte tuo, monte uberi». Il paragone è palesemente indicato sia dall’inversione del testo biblico, sia dal pronome possessivo che vi è apposto.

La struttura originale e completa di questo versetto si legge nell’Enarratio in Psalmum 67: «montem Dei, montem incaseatum, montem uberem» (20). Agostino ha dunque invertito l’ordine, cosa che non può essere effetto del caso, tanto più che questo curioso versetto è citato raramente (21). La ragione di questa inversione è probabilmente l’assonanza con il nome di Cassiciacum: Cassiciaco-incaseato. L’assonanza era una figura retorica e si sa quanto le Confessioni, soprattutto il libro VIII, brulichino di procedimenti tratti dall’arte oratoria (22). Cosa significa dunque mons incaseatus? Secondo l’Enarratio in Psalmum 67, si tratta del Cristo che nutre i piccoli (=neofiti) di grazia come di latte (23). Nelle Confessioni mons incaseatus esprime pertanto la pienezza della grazia e della gioia in paradiso e anche, per la sua relazione con il rus Cassiciacum, la ricchezza in formaggio e latte prodotti in montagna (o in collina). Commentando il «butyrum et mel comedet» di Isaia (24) san Gerolamo parafrasa così: «Questo ragazzo che si è ingrassato di burro e di miele e nutrito fra le montagne ricche di formaggio (inter caseatos nutritus montes) cresce velocemente» (25). Cassiciacum sembra dunque che sia stato ubicato sia in montagna (o collina), sia in mezzo a montagne, dove ci si dedicava all’allevamento delle mucche, dei montoni o delle capre e alla produzione del formaggio. La letteratura e l’arte bucolica hanno forse giocato un ruolo nella scelta del salmo 67, poiché esse influenzavano da lungo tempo gli autori e gli artisti cristiani che descrivevano e rappresentavano il paradiso: si pensi ad esempio al tema del Buon Pastore (26). Si può andare più lontano e dedurre dall’espressione mons incaseatus l’aspetto della montagna di Cassiciacum ? I Romani erano ghiotti di una varietà di formaggio a forma di cono e di piramide, da cui il suo appellativo di «meta», nome che indicava di solito il termine conico dello stadio (27).

http://www.cassiciaco.it/navigazione/cassiciaco/vexata/moderni/perler.html





Protetto: Mandate i pagliacci (assassini)…non vi preoccupate, sono già qui

22 09 2019

Il contenuto è protetto da password. Per visualizzarlo inserisci di seguito la password:





Helter skelter

10 08 2019
L’ “helter skelter” è una specie di torre-scivolo di forma vagamente conico-piramidale, titolo di un brano dei Beatles da molti considerato come il primissimo esempio di hard rock della storia e che l’anno dopo venne usato dal profeta criminale Charles Manson nelle sue visioni che portarono a spargimento di sangue.

Helter Skelter

August 8 British cathedral installs 50-foot helter skelter

https://www.ilfoglio.it/chiesa/2019/08/04/news/dopo-rochester-la-cattedrale-di-norwich-convertita-in-parco-giochi-268020/

https://www.tio.ch/dal-mondo/attualita/1385092/cosa-ci-fa-uno-scivolo-a-spirale-nella-cattedrale-di-norwich

http://www.ilgiornale.it/news/mondo/gran-bretagna-vogliono-piazzare-scivolo-luna-park-in-1617993.html

Umm… a helter skelter erected on the anniversary of the Manson Family’s murders of Sharon Tate and others 50 years ago (Aug 8-9)?

La teoria Helter Skelter è una teoria formulata da Vincent Bugliosi, procuratore capo del processo per l’ omicidio Tate-LaBianca, per spiegare la serie di omicidi commessi dalla famiglia Manson. Bugliosi descrisse la sua teoria al processo e nel suo libro Helter Skelter: The True Story of the Manson Murders. Charles Manson parlava spesso di “Helter Skelter” ai membri della sua “famiglia” nei mesi precedenti gli omicidi di Sharon Tate e Leno e Rosemary LaBianca [ 8-9 agosto ] 1969, una guerra apocalittica derivante dalle tensioni razziali … Questa “visione chimerica implicava riferimenti alla musica dei Beatles, in particolare le canzoni del loro doppio album del 1968 The Beatles (comunemente noto come” The White Album”) e al libro dell’Apocalisse del Nuovo Testamento. Manson e i suoi seguaci furono condannati per omicidio sulla base della teoria dell’accusa secondo cui facevano parte di un piano per innescare l’ “Helter Skelter”.

[…]

Once Upon a Time in Hollywood ( trailer ) di Quentin Tarantino è uscito solo 2 settimane prima dell’8 agosto [giorno del cinquantesimo dall’evento che coinvolse direttamente Sharon Tate, la famiglia Manson e gli omicidi.

Sharon Tate e Roman Polanski hanno vissuto a un indirizzo di “Cielo Drive” a Los Angeles (in cui fu commesso il massacro) e il nome echeggia quello del Centro commerciale “Cielo Vista” a El Paso, in cui una sparatoria di massa motivata dal punto di vista razziale ha avuto luogo il 3 agosto scatenando dibattiti sulla supremazia bianca in America.

Per adesso non andremo oltre, diciamo solo che i ” Dog Days from hell “ da noi anticipati – i quali interagiscono con un ” conto alla rovescia di 50 anni ” – sembrano ben avviati, e continuano la ” sequenza ” di un’altra serie di eventi violenti i quali han preso possesso dei mass media da fine giugno in poi (terremoti, eclissi, incendi, eruzioni, arresti, sparatorie, affondamenti, speronamenti…). 

Una specie di “pesa del cuore”, alla maniera antica egizia, per vedere se si riusciranno ad attraversare le colonne d’Eracle verso l’aldilà.