Il Pianeta Nascosto che rivoluzionerà il Sistema Solare: ipotesi sul nome e valori astrologici

23 02 2021

Ci sarebbe un pianeta di una grandezza paragonabile a Marte o Nettuno nel Sistema Solare (molto, molto in fondo) ancora inosservato. Questa è la teoria più eclatante dell’ astronomia contemporanea. Si tratta di un oggetto che perturba le orbite dei transnettuniani, orientandole con la sua attrazione gravitazionale. Il suo perielio (distanza minima dal Sole) sarebbe in direzione della costellazione di Ofiuco – Bilancia e la distanza massima dal Sole sarebbe in direzione della costellazione del Toro. E’ stato ipoteticamente proiettato fuori dal Sistema Solare centrale da Giove. La sua esistenza è messa in dubbio, ma noi in questo articolo faremo delle ipotesi sul suo nome e sugli eventuali valori astrologici, e ipotizzeremo la magnitudo della trasformazione astrologica che verrà messa in atto una volta annunciata questa potenziale straordinaria scoperta. Quando verrà scoperto verrà riconosciuto come Pianeta a tutti gli effetti e con tutta probabilità avrà il nome di una divinità del Pantheon greco o romano. Ho fatto una ricerca e messo giù una lista di nomi potenziali: Liber, Terminus (Termine), Eolo, Atlante, Chelone, Arpocrate, Momo, Fobetore – Icelo, Tartaro, Erebo, Perseo, Sisifo. La corrente di pensiero astrologica di Lisa Morpurgo (Morpurghiana) sostiene che in uno zodiaco di dodici pianeti per completezza sono necessari dodici pianeti che domiciliano ognuno dei segni. Due sono i mancanti: X e Y. Ormai si sostiene che X possa essere attribuito a Eris, anche se io non sono pienamente d’ accordo e propongo invece Haumea, come scritto nell’ articolo precedente a questo. Quanto a Y ci sono varie ipotesi, e nel precedente articolo io propongo Orcus, Varuna, Issione o 2002AW197 (Edison-Fuxi). Ma in realtà il famigerato Pianeta Y potrebbe essere attribuito al nuovo “Nettuno estremo” del Sistema Solare, qualora venisse scoperto. Infatti la Morpurgo diceva che per necessità i due pianeti dovevano essere fra i più lontani di tutti nel Sistema Solare, e in questo caso Eris prevarrebbe su Haumea, anche se non è detto che questa caratteristica sia indispensabile. Piuttosto che considerare la distanza, si dovrebbe pensare ai valori astrologici “sincronizzanti” con le caratteristiche anticipate. 

Qualunque sarà il suo nome, il debutto di questo pianeta nel panorama astrologico contemporaneo lancerà una epoca rivoluzionaria simile a quelle che seguirono alle scoperte di Urano, Nettuno e Plutone e le caratteristiche della sua mitologia, per sincronicità, plasmeranno il futuro dell’ umanità e faranno emergere nuove categorie di pensiero dalle profondità del subconscio, poiché in astrologia la scoperta di nuovi oggetti corrisponde all’ accendersi di una “lampadina” che va a illuminare una zona inesplorata della psiche umana.

LIBER




PAROLE CHIAVE: Fecondo, vino, vizi, “toga virile”, rito di passaggio, libertà, free speech, similitudine con Bacco, disinibito, sovversione, commercio, libido, vitalità, irreprensibile, insopprimibile, abbondanza. POTENZIALE DOMICILIO: Gemelli, Sagittario, Acquario, Pesci Dopo la soppressione da parte del Senato romano dei culti di Bacco, gli italici seguirono nuovi usi riferiti a quest’ultimo, certo più quieti dei baccanali. Nonostante non vi fossero meri luoghi di culto nell’Urbe per Liber, i giorni seguenti il 17 marzo si festeggiavano i Liberalia, con feste e divertimenti (e riposo nei campi, in quanto Liber era dio agreste). In quei giorni non lavorativi, gli adolescenti avevano diritto a divenire adulti, secondo le regole del tempo, con l’assegnazione della toga virilis (toga praetexta) e del praenomen.

 TERMINUS (TERMINE)

PAROLE CHIAVE: Limiti, confini, epiteto di Giove, diritti e impegni, poderi, opposizione ad autorità, mangiare le pietre, restare a soffrire, divisione, proprietà, immortalare, memoriale, santificare, dissacrare POTENZIALE DOMICILIO: (Vergine Y?) , Capricorno Termine (lat. Terminus) è un epiteto di Giove, come protettore di ogni diritto e di ogni impegno. Divenne in seguito divinità indipendente che vegliava sui confini dei poderi e sulle pietre terminali. Si raccontava che durante la costruzione del tempio le numerose divinità delle cappelle che si trovavano sul luogo scelto, accettarono di ritirarsi, per lasciare il posto al signore degli dèi. Solamente il dio Termine si rifiutò di partire. Dato però che la sua effigie doveva ergersi sotto il cielo, fu praticata una apertura sul tetto del tempio a suo uso esclusivo in modo che il dio potesse estendere il suo potere all’Universo. Poiché il dio Termine era stato persino in grado di opporsi all’autorità di Giove, alcuni auguri predissero che i confini dello stato romano non sarebbero mai receduti.

EOLO

QUESTO PRATICAMENTE DIVENTEREBBE IL PIANETA Y PREDETTO DALLA MORPURGO e il suo nome è ancora disponibile, e la situazione del controllo della direzione delle orbite dei transnettuniani potrebbe essere rappresentata con “il soffio di Eolo”!

PAROLE CHIAVE: Figlio di Poseidone (Nettuno), vento, bottiglia, tempeste, Ulisse, ricerca di asilo dai pastori, uso di barche a vela, prevedere la direzione del vento e in Astrologia Morpurghiana andrebbe a presiedere anche la respirazione e la velocità del tempo della vita e l’ approccio all’ ambiente come “atmosfera”, mantenere la temperatura, chiusura in caverna, cavaliere, tenere le redini, estendere il viaggio. POTENZIALE DOMICILIO: Vergine, Gemelli, Bilancia, Acquario.   Eolo (in greco antico: Αἴολος, Aiolos) è un personaggio della mitologia greca, le cui vicende variano notevolmente a seconda dei mitografi che le raccontano. Secondo l’Odissea è il re dei venti e incontra Ulisse in un celebre episodio del poema omerico, ma altri mitografi (in particolare Igino) non fanno alcun cenno a questo suo potere, tanto che non vi è accordo nemmeno sul fatto che si tratti di un unico personaggio, oppure di due personaggi distinti. Secondo l’Odissea e i principali mitografi è un essere umano, non una divinità, ma alcuni autori successivi lo annoverano tra gli dei.

ATLANTE

PAROLE CHIAVE: Sostenere, la Terra, geografia, titano, astronomia, sfera, alleato di Crono – Saturno, Pilastro, persuaso da Eracle, catena montuosa, inospitalità, pietrificato, leader della rivolta, umiliazione, resistenza, punizione, cartografie, mappa. POTENZIALE DOMICILIO: Toro, Capricorno. Atlante era re della Mauritania e molto versato nell’astrologia; era considerato il primo ad aver studiato la scienza dell’astronomiaDiodoro Siculo scrive che Atlante fu il primo a rappresentare il mondo per mezzo di una sfera e per questo motivo si diceva che portasse il cielo sulle spalle. Esiodo narra che Atlante fu costretto a tenere sulle spalle l’intera volta celeste per volere di Zeus che decise di punirlo perché durante la Titanomachia si era alleato con Crono quando guidò i titani contro gli dèi dell’Olimpo. Nell’Odissea (libro I) viene descritto poeticamente come uno dei pilastri del cielo e sempre nell’Odissea, viene indicato come padre di Calipso. Atlante riuscì a convincere Eracle a sostituirlo temporaneamente nella sua punizione offrendosi di poter raccogliere i pomi d’oro dall’albero del giardino delle Esperidi[8] al suo posto. Ottenuto lo scambio però Eracle riuscì a convincerlo di tenere momentaneamente la volta per potersi mettere qualcosa sotto le ginocchia e quando Atlante sollevò la volta del cielo dalle spalle di Eracle, questi raccolse le tre mele lasciate a terra e se ne andò. Secondo una tradizione il titano fu pietrificato da Perseo che gli mostrò la testa di Medusa per punirlo di non averlo ospitato e così Atlante si trasformò nell’omonima catena montuosa che si trova nel nord dell’Africa[8][9]. La prima vertebra della colonna vertebrale, atlante, deve il suo nome a questo personaggio, poiché essa sostiene il cranio così come il titano regge la sfera celeste.

CHELONE

PAROLE CHIAVE: Arrivare in ritardo, tempo lento, non invitata, Mercurio la trasforma in una tartaruga, guscio, indifferenza agli eventi sociali, silenzio, preferire restare in casa, quarantena, dare buca, degnarsi di, prigionieri politici, persecuzione, senzatetto. POTENZIALE DOMICILIO: Toro, Vergine (come pianeta Y), Capricorno.  Chelona o Chelone (in greco antico Χελωνη, Khelônê, “testuggine”, “tartaruga”) era una ninfa Oreade che viveva sul monte Khelydorea, in Arcadia[1]. Nella versione data da Esopo nelle Favole, Chelone è una testuggine che, per pigrizia e troppo amore per la casa, non andò al matrimonio di Zeus; scoperta la ragione dell’assenza, il dio la maledisse, obbligandola a portarsi sempre appresso la propria casa (il guscio)[1]. La versione citata da Servio Mario Onorato (nei Commentarii in Vergilii Aeneidos libros) è leggermente differente; qui Chelone venne invitata da Ermes, così come tutti gli dei, gli uomini e gli animali, al matrimonio di Zeus e di Era; ella però decise di restare a casa, per mostrare la sua indifferenza verso la cerimonia. Ermes, quindi, prese la sua casa (con lei dentro) e la gettò in un fiume che scorreva nei pressi, trasformandola quindi in una testuggine e costringendola così a portarsi la propria dimora sulla schiena. Inoltre, Ermes la condannò anche al silenzio perenne, motivo per cui la testuggine è stata successivamente considerata simbolo del silenzio, e come tale effigiata su alcune medaglie.

ARPOCRATE

PAROLE CHIAVE: Silenzio, discrezione, simboleggia la guarigione, fraintendimento del gesto, segreti, confidenze, gnosticismo ermetico, Harpo Marx, il suo avatar personificato: commediante e mimo, era solito usare una cornamusa o un fischietto, bambino, amarezza, indurre al silenzio. POTENZIALE DOMICILIO: Vergine (Pianeta Y), Scorpione. Arpocrate è una divinità egizia appartenente alla religione dell’antico Egitto. Era anche la forma sincretica del dio Horo, del quale incarnava l’aspetto di figlio di due divinità. Narra la mitologia, che il fanciullo fu punto da uno scorpione, guarì grazie alla magia della madre, divenendo così il simbolo delle guarigioni. L’amuleto che lo raffigurava in piedi, su un coccodrillo, mentre tiene in mano dei serpenti, era considerato di buon auspicio in caso di malattia. Il dito sulla bocca non è che un atteggiamento tipico dell’infanzia che gli autori classici hanno frainteso, pensando in un invito al silenzio. Altro elemento tipico di Arpocrate era la sua testa completamente rasata, ad eccezione di una treccia che gli ricadeva sul suo lato destro. Gli antichi portavano spesso scolpita nei loro sigilli una figura d’Arpocrate, ad indicare che il segreto delle lettere andava conservato fedelmente.

MOMO

PAROLE CHIAVE: Errore, colpa, critica, satira, lamenti, censura, sarcasmo, giudice, burlesco, cacciato, contro i tiranni, scatenò guerra di Troia, commedia, figlio di Notte e Ipno, maschera, scoraggiare, fare credere di avere fallito. POTENZIALE DOMICILIO: Gemelli (e Vergine come pianeta Y), Scorpione, Sagittario. Cicerone lo dice figlio della Notte e di Ipno (Hypnos).[1]. Era rappresentato come un omino calvo e minuto, senza vestiti e con in mano una maschera ed un bastone. Secondo Esiodo personificava il sarcasmo e la mania di censurare. Secondo una tradizione fu Momo a criticare Zeus quando il padre degli dei voleva distruggere l’umanità con fulmini e inondazioni, convincendolo, invece, a favorire il matrimonio di Teti e Peleo, che avrebbe portato alla fine dell’Età degli eroi. Secondo un mito fu invitato da ZeusAtena e Prometeo e far da giudice su chi di loro avesse fatto la miglior invenzione; Zeus presentò il toro, Atena la casa e Prometeo l’uomo, ma Momo ritenne che ad ognuno mancasse qualche cosa.Infatti il toro aveva le corna poste non sopra gli occhi, ma ai lati della testa, rendendo più difficile colpire il bersaglio, la casa non era trasportabile e all’uomo mancava un modo per vedere nel proprio cuore e nei propri sentimenti. Gli dei, infine, si stancarono della sua indole troppo burlesca e lo scacciarono dall’Olimpo: Zeus lo avrebbe cacciato dall’Olimpo dopo che Momo aveva criticato aspramente un animale creato dal re degli dei.[2].

FOBETORE – ICELO

PAROLE CHIAVE: Fobie, incubi, Oneiroi, connessione con Pennywise IT di Stephen King, sembianza, apparenza, mutaforma, caverna, fogne, evocatore, letargia, manipolazione, simulazione. POTENZIALE DOMICILIO: Scorpione, Pesci. Ma magari anche la ipocondriaca Vergine, e quindi in astrologia morpurghiana sarebbe Y in opposizione a Nettuno.  Nella mitologia greca Fobetore (in greco Φοβητώρ, Phobêtốr, “spaventoso”)  Icelo (Ἴκελος, Íkelos, “somigliante”) è uno degli Oneiroi, figlio di Ipno e fratello di Morfeo e Fantaso. Nelle Metamorfosi di Ovidio viene descritto come la personificazione degli incubi, nei quali appare con sembianze di animale. Gli dei lo chiamano Icelo, mentre gli uomini Fobetore.

TARTARO

PAROLE CHIAVE: Luogo di prigionia per titani, padre del Tifone, abisso, sofferenza, punto più basso dell’ universo, oltre l’ underworld, luogo di prigionia per bannati e banditi, titani e mostri, declino. POTENZIALE DOMICILIO: Ariete, Scorpione, Capricorno.Tartaro indica, nella Teogonia di Esiodo, il luogo inteso come la realtà tenebrosa e sotterranea (katachthònia), e quindi il dio che lo personifica, venuto a essere dopo Caos e Gea. Zeus vi rinchiuse i Titani, stirpe divina e padri degli dei dell’Olimpo, dopo averli sconfitti a seguito della Titanomachia. Lì, inoltre, si trovavano altri mostri come, ad esempio, le Arai, ma anche mortali puniti per i loro gravi misfatti come Tantalo (re della Lidia, punito dagli dèi per le sue colpe con una fame e una sete insaziabili: sebbene avesse accanto a sé frutti e acqua, non appena tentava di afferrarli questi si allontanavano da lui)[1]. Sempre in Esiodo,[2] Tartaro è considerato il procreatore, insieme con Gaia, di Tifone.

EREBO

PAROLE CHIAVE: Coperto, oscuro, figlio del Caos, genera Caronte, le tre moire, il Fato, l’Aria, il Sonno e i Sogni, provò ad aizzare i titani, manipolare le ombre, nebbia oscura, caverna. POTENZIALE DOMICILIO: Scorpione, ipoteticamente il Pesci. Erebo (in greco antico: Ἔρεβος, Érebos, cioè “tenebre”) è una figura presente nei miti della religione greca. Divinità ancestrale, figlio di Caos e (in alcune versioni) di Caligine e fratello della Notte, è la personificazione dell’oscurità, e con il termine “Erebo” infatti si possono indicare anche gli Inferi. Con la sorella generò Emera (personificazione del giorno) ed Etere (personificazione del cielo più alto, dove c’è la luce pura), Ipno (dio del sonno) e anche Caronte. Oltre a questi, Erebo generò con la Notte anche le tre Moire, ovvero Cloto, la tessitrice del filo della vita degli uomini, Lachesi, la misuratrice del filo stesso e per ultima la più temibile (Atropo), colei che recide il filo. È considerato una divinità primordiale in quanto nacque dall’unione tra le Tenebre e il Caos e dal momento che non esisteva ancora né la Luna né il Sole, i genitori procrearono anche il Giorno e la Notte. Dato che è la personificazione dell’oscurità, con il termine Erebo si possono indicare anche gli Inferi. Fu una divinità particolarmente prolifica.

PERSEO

PAROLE CHIAVE: Spada donata da Ermes – Mercurio, uccisione della Medusa, calzari alati, in sella al cavallo alato Pegaso, figlio di Poseidone o Zeus. Eroismo, colpire nel sonno, colpire a sorpresa, darci un taglio, spada, evitare gli sguardi, usare una lama, salvare, affrontare, rinunciare al posto, fonte, sorgente, volo, in sella, viaggio, domare o essere domati, compiere imprese, servire da, scudo, difesa. (Invisibilità) (l’elemento dell’invisibilità come una cappa, e non come un elmo) POTENZIALE DOMICILIO: Ariete, Leone, Scorpione, Acquario. Persèo (o Pèrseo[1]; in greco antico: Περσεύς, Perséus) è un eroe della mitologia greca, figlio del re degli Dei Zeus e di Danae e nipote del re di Argo Acrisio. Attraverso la madre discende dalla danaide Ipermnestra e dall’egittide Linceo a loro volta figli dei fratelli Danao ed Egitto. Perseo viene ricordato soprattutto per l’uccisione della Gorgone Medusa, per aver salvato Andromeda, poi diventata sua sposa, da un mostro marino e per essere stato re di Tirinto, dopo aver rinunciato al trono di Argo a favore di Megapente, e di Micene, città che fondò lui stesso. Dalla moglie Andromeda ebbe molti figli, tra cui Elettrione (suo erede e nonno di Eracle) e Gorgofone (madre di Icario e nonna di Penelope, sposa di Odisseo). La kunée (ἡ Ἄϊδος κυνέη o κυνῆ), conosciuta anche come Elmo di Ade o Elmo dell’oscurità, è un copricapo magico presente nella mitologia Greca in grado di rendere invisibile chiunque lo indossi[1]. Secondo il mito, l’elmo venne fabbricato dai ciclopi con pelle di cane (kúon)[2] e dato in dono ad Ade, assieme al tridente per Poseidone ed alla folgore per Zeus, in occasione della guerra contro i Titani[3]. Con l’aiuto dell’elmo Ade si introdusse nottetempo nell’accampamento nemico e distrusse le armi dei Titani, gesto che assicurò a Zeus e ai suoi fratelli la vittoria[4]. Nella mitologia il kunée, oltre che dallo stesso Ade, venne utilizzato anche dalla dea Atena nell’Iliade, da Ermes nella Biblioteca e da Perseo che sfruttò il potere del copricapo per sconfiggere Medusa.

SISIFO

PAROLE CHIAVE: Uomo ingannevole e astuto, padre di Ulisse?, figlio di Eolo, senza scrupoli, la Pietra, il tema del ritorno e della ciclicità, ambizioni pericolose, lotta vana, tecniche arcaiche riguardanti trance e controllo del respiro, origine del nome da Susurrant (suono del respiro), ciclo ripetitivo, significato del compito lavorativo diminuito, trickster, evitare la morte (due volte), contro l’ ordine naturale delle cose, incompletezza, fondatore di giochi, competizioni atletiche e musicali, ladro maestro, violare regola dell’ ospitalità, testare amore, sforzo inutile, assurdità, verità sgradevoli, ricominciare da capo. POTENZIALE PIANETA Y? In tutti i miti che lo riguardano, Sisifo è scaltro e senza scrupoli come nessun altro mortale. La sua leggenda infatti comprende numerosissimi episodi, ognuno dei quali è la storia di una sua astuzia. Alla morte di Eolo, Salmoneo (fratello di Sisifo) usurpò il trono tessalico e Sisifo, legittimo erede, si rivolse all’oracolo di Delfi, il quale gli consigliò di ingravidare sua nipote per riscuotere la vendetta; così, Sisifo sedusse la figlia di Salmoneo (Tiro), e dalla loro relazione nacquero due figli. Scoperto il verdetto dell’oracolo, comunque, il risentimento della donna sarà tale da indurla ad assassinare la prole avuta. Sisifo si presenterà quindi nella piazza del mercato a Larissa e mostrerà alla folla i cadaveri dei figli, dicendo che in realtà Tiro li aveva generati con il padre Salmoneo, e lo esilierà dalla Tessaglia per incesto. Altre versioni riferiscono che Sisifo avesse ricevuto la possibilità di ritornare nel mondo dei vivi non da Persefone, bensì da Ade stesso, a patto però di tornare entro un giorno e come nell’altra versione del mito, Sisifo non tenne fede al patto sancito con la divinità degli inferi e rimase nel mondo dei vivi.
La morte però in questo caso sopraggiunge naturalmente e non è affatto menzionato Hermes. Come punizione per la sagacia dell’uomo che aveva osato sfidare gli dèi, Zeus decise che Sisifo avrebbe dovuto spingere un masso dalla base alla cima di un monte. Tuttavia, ogni volta che Sisifo raggiungeva la cima, il masso rotolava nuovamente alla base del monte ed ogni volta, e per l’eternità, Sisifo avrebbe dovuto ricominciare da capo la sua scalata senza mai riuscirci. Il re Sisifo viene considerato alla stregua del disco del 
sole che sorge ogni giorno a est e poi sprofonda verso ovest.[11] Altri studiosi lo considerano una personificazione delle onde che salgono e scendono, o del mare infido[11]. Il filosofo epicureo Lucrezio del I secolo a.C. interpreta il mito di Sisifo come la personificazione dei politici che aspirano a un ufficio politico ma ne vengono costantemente sconfitti. La ricerca del potere, di per sé una “cosa vuota”, viene paragonata al rotolare del macigno dalla collina. Lucrezio ritiene infatti che le ambizioni siano pericolose perché allontanano l’uomo dalla saggezza. [12] Friedrich Welcker suggerì l’interpretazione secondo cui il mito di Sisifo simboleggiava la lotta vana dell’uomo nella ricerca della conoscenza, mentre Salomon Reinach[13] ipotizzò che la sua punizione si basasse su un quadro in cui Sisifo era rappresentato mentre roteava un’enorme pietra dall’acrocorinto, simbolo del lavoro e delle abilità coinvolte nella costruzione del Sisifeo. Albert Camus, nel suo saggio Il mito di Sisifo del 1942, vide in Sisifo la personificazione dell’assurdità della vita umana, ma Camus conclude “bisogna immaginare Sisifo felice” come se “la lotta stessa verso le vette fosse sufficiente per riempire il cuore di un uomo”. J. Nigro Sansonese,[14] basandosi sull’opera di Georges Dumézil, ipotizza che l’origine del nome “Sisifo” sia onomatopeica del continuo suono di susurrant (“siss phuss”) fatto da il respiro nei passaggi nasali, situando la mitologia di Sisifo in un contesto molto più ampio di tecniche arcaiche (vedi religione proto-indoeuropea) che inducono la trance legate al controllo del respiro. Il ciclo ripetitivo di inspirazione-espirazione è descritto esotericamente nel mito come un moto su e giù di Sisifo e del suo macigno su una collina. In esperimenti che verificano come i lavoratori rispondono quando il significato del loro compito è diminuito, la condizione del test viene indicata come condizione Sisifousa. Le due conclusioni principali dell’esperimento sono che le persone lavorano di più quando il loro lavoro sembra più significativo e che le persone sottovalutano la relazione tra significato e motivazione. POTENZIALE DOMICILIO: Vergine, Scorpione, Capricorno.

LA MOTIVAZIONE DI QUESTE IPOTESI Quando il Pianeta X verrà scoperto, se mai accadrà, se sarà abbastanza grande verrà quasi sicuramente associato ad una divinità conosciuta. In questo caso EOLO, ATLANTE, TARTARO, PERSEO e SISIFO sono più credibili degli altri. Considerato che stiamo parlando di un pianeta che finora sta rimanendo perfettamente nascosto, è probabile che la sua mitologia conterrà l’elemento dell’invisibilità, come quella di PERSEO. Inoltre sarà sicuramente un pianeta dall’ orbita lenta, in stile Eris e Sedna, e quindi anche la tematica della lentezza e dell’ arrivo ritardato gli verrà attribuito, e in questo caso ecco perché nelle opzioni rientra CHELONE, mentre una altra caratteristica che potrebbe essergli attribuita è la discrezione e il silenzio, ed ecco che qui potremmo parlare di ARPOCRATE, anche se questi due ultime divinità non sono quasi per niente note. Il pianeta X sarà scuro e non rifletterà la luce e quindi verrà considerato simile a Plutone ed è per questo che ho inserito FOBETORE – ICELO, EREBO, TARTARO. Considerata l’epoca psicologica che viviamo, se venisse scoperto nei prossimi mesi o anni potrebbe starci bene la mitologia delle fobie e degli incubi. Se vogliamo prendere in considerazione la necessità del pianeta Y implicata nella corrente di pensiero morpurghiana, potrebbe starci bene la interpretazione della attrazione gravitazionale che tiene le redini delle orbite degli altri transnettuniani come qualcosa di legato al vento, e la fortuna potrebbe far coincidere la scelta del nome con la “previsione per necessità” della Morpurgo, anche se questa linea di pensiero è conosciuta quasi esclusivamente in Italia. TERMINUS sarebbe un nome abbastanza banale e poco soddisfacente dal mio punto di vista, perché noi abbiamo già Saturno che fa il suo lavoro, teoricamente. ATLANTE sarebbe invece un nome interessante, perché rappresenterebbe un pianeta che tiene le redini e quindi in un certo senso “sorregge” gran parte del Sistema Solare nella zona transnettuniana. Sebbene SISIFO sia altrettanto interessante come ipotesi, potrebbe non essere preso in considerazione, perché noi sappiamo che gli astronomi non fanno gli stessi ragionamenti degli astrologi. LIBER e MOMO sembrano un po’ fuori posto, ma il secondo sarebbe un perfetto PIANETA Y secondo le caratteristiche anticipate dalla Morpurgo, mentre il primo prenderebbe il posto del già in precedenza assegnato BACCO.

ALTRE POTENZIALI SIMBOLOGIE ASTROLOGICHE LEGATE AL PIANETA X: Esaltazione dell’ intelletto, trascendentale, annunciare e profetizzare, tenere nascosto, simbologie simili a Urano e Nettuno, rompere il sistema prestabilito, sovversione, rivoluzione, oscurità, non voluto, in esilio, viaggi estremamente lunghi.





Astrologia Morpurghiana: Le ipotesi sui pianeti mancanti X e Y

22 02 2021

La ASTROLOGIA MORPURGHIANA è una corrente di pensiero Italiana della astrologia professionale inventata da Lisa Morpurgo, e il sito dedicato alle sue teorie e ricerche sulla struttura dello zodiaco e altri approfondimenti astrologici è probabilmente il migliore sito di Astrologia che potete trovare in Italia: https://larottadiulisse.it/

In questo articolo voglio concentrarmi su una famosa quanto controversa teoria della Morpurgo: che lo zodiaco e la sua struttura per essere completa necessitasse di dodici pianeti associabili ai dodici segni. Quelli mancanti sarebbero X e Y (Proserpina ed Eolo), La Grande Madre e il pianeta della Ripetizione e del Tempo Lento, rispettivamente associabili al segno del Toro e al segno della Vergine.

Da qualche tempo, fra gli appassionati delle ricerche della Morpurgo sembra assodato, in un certo senso, che il pianeta X sia Eris, perché doveva essere chiamato Persefone, in origine, e perché rappresenta un “rivale” e un opposto di Plutone (dopo la sua scoperta Plutone venne spodestato dalla lista dei pianeti ufficiali), e quindi, in base alle anticipazioni suggerite dalla Morpurgo, rappresenterebbe “La Grande Madre, l’ utero, il confronto con la natura”, come qui spiegato nell’ approfondimento del sito dedicato:    https://www.larottadiulisse.it/simboli-pianeti/X_eris.html e https://www.larottadiulisse.it/simboli-pianeti/x_eris_ariete.html … Mentre altri cominciano a suggerire che Y sia Sedna.

Ma come potete immaginare, io non sono d’accordo, non pienamente, e guardo le cose da una altra prospettiva.

Purtroppo bisogna constatare che nell’ ambiente degli astrologi professionisti italiani la conoscenza dei pianeti transnettuniani, da anni indagata dagli americani, con libri dedicati e approfondimenti di ogni genere, è molto scarsa. Infatti, se i nostri professionisti ampliassero il loro campo di ricerca, saprebbero che i transnettuniani sono importanti per la comprensione astrologica tanto quanto Plutone. E i Morpurghiani saprebbero guardare oltre.

PIANETA X: HAUMEA – PERCHE’ NO?



HAUMEA ha tutte le caratteristiche per diventare il “nuovo pianeta X Morpurghiano” perché è il capostipite di una famiglia di oggetti, ha una dimensione simile a quella di Plutone, è allungato, sembra che abbia la faccia di uno squalo, e ha una rotazione rapidissima. Due gruppi differenti di astronomi si contesero la sua scoperta, e ha rischiato di essere chiamato Ataecina, dal nome della divinità iberica della primavera. Qualcuno aveva pensato anche al nome di Papa, una dea della terra Hawaiiana. E’ un cubewano. E’ associato alla dea della fertilità Hawaiiana, che aveva prodotto molti figli, è fornito di anelli, e fa parte di una famiglia collisionale di oggetti. E’ stato scoperto poco dopo lo tsunami del 2004. Era stato soprannominato per questo Santa, ed è quindi associato ai doni che si rivelano funesti. E’ bianco e brillante come la neve ma presenta una zona rossa.

E’ bianco e quindi si oppone all’ oscurità di Plutone, è femminile, è abbastanza grande, si collega alla parola chiave dell’utero perché è circondato da una famiglia di satelliti e ha delle interpretazioni astrologiche potenzialmente interessantissime:

 PAROLE CHIAVE: Collisione, Creazione, Scultura, Gravidanza, Fertilità, Minerali, minoranze etniche, Terribile, Pericolo, Esplosione, esplosione atomica, mettere su famiglia, Genealogia, Antenati, situazioni fuori controllo, Eruzione, Tumore, Raccolti, estirpare le erbacce, pagare un caro prezzo, Inutile, Superfluo ed eliminazione di essi, Scarsità, Ginecologia, Hoarding (ammassare oggetti in casa senza controllo), Collezionismo, Tsunami, dono funesto.

In origine per la mia ricerca, basata sugli approfondimenti della astrologa specializzata in Transnettuniani Sue Kientz, avevo associato Haumea al Cancro e allo Scorpione, al Cancro per ovvi motivi, e allo Scorpione perché secondo la Kientz Haumea è un “pianeta cattivo”: se Plutone rappresenta “il potere” della bomba atomica, Haumea si allaccia alla “completa distruzione” che ne consegue. Haumea porta doni, ma richiede un prezzo alto in termini di sacrifici. Una opposizione fra Plutone e Haumea avvenne nel 1200 che coincise con il collasso dell’Età del Bronzo, un’epoca di violenza, migrazioni e distruzione. Altre opposizioni coincidono con l’ascesa di Maometto e di Carlo Magno.  

Secondo il sito di Rotta di Ulisse e secondo le teorie di Lisa Morpurgo, alle quali il sito è dedicato, il potenziale Pianeta X diventerebbe il nuovo Pianeta base del Toro, al posto di Venere, che verrebbe lasciato solo alla Bilancia.   

HAUMEA RETROGRADA – Dalla terza settimana di Gennaio / metà Gennaio fino alla fine di Giugno o inizio Luglio A causa della retrogradazione, Haumea è in letargo. Tipico delle donne che hanno esperienza di gravidanze allungate, che superano le quaranta settimane. Influisce di più sulle donne, soprattutto se in attesa, perché fa loro riflettere sul futuro. Potrebbero avvenire eventi imprevisti, quindi bisogna far cautela. Meglio stare alla larga da vulcani a rischio di eruzione e cautela in montagna, frane possono avvenire. Tutte le tematiche relative alle minoranze etniche andranno revisionate. Sotto questo transito si può decidere quando è arrivato il periodo giusto per avere un figlio. Ma è consigliabile attendere che Haumea torni diretta per prendere decisioni definitive.

HAUMEA Nella mitologia hawaiiana, è la  dea della fertilità delle Hawaii. Haumea poteva avere la forma di un essere umano, per la precisione di una donna, la prima delle Hawaii, e poteva avere la forma di una dea che creò le isole delle Hawaii. Poteva avere la forma di una dea del fuoco chiamata Pele, che viveva dentro a un vulcano. Il mito della creazione per gli Hawaiani equipara il fuoco con lo Spirito, poichè videro che la Terra è formata da fuoco. Secondo gli iolani le isole insorgevano come il corpo dello Spirito, ed erano forma materiale di una forza spirituale, e quindi possedevano coscienza e potere di animazione o movimento. Secondo un canto hawaiano il marito di Haumea stravolse i ritmi naturali spostando i giorni della Luna e utilizzando tabù per arrestare il moto del satellite. E’ la dea della fertilità e della crescita incontrollata di piante selvatiche, le erbacce, quando arrabbiata. E’ la dea che protegge le partorienti, e del fuoco sotterraneo, il magma. Rappresenta l’ evoluzione della famiglia umana, la genealogia e la storia delle famiglie.

HAUMEA IN ASTROLOGIA: E’ un Cubewano scoperto il 28 Dicembre 2004, poco dopo il disastro dell’ Oceano Indiano, e la sua scoperta è stata annunciata il 29 Luglio 2005. E’ stato classificato come pianeta nano il 17 Settembre 2008. Rappresenta la figura della donna incinta, in attesa che si rompano le acque e che nuova vita fuoriesca dal suo corpo. La gravidanza è un processo di trasformazione, crescita e cambiamenti. La donna incinta si prepara psicologicamente a diventare madre, spartendo il suo cibo con il futuro figlio ed evitando ogni possibile sostanza che possa nuocere al bambino. Il suo corpo si trasforma, si allarga per dare spazio al bambino, i sensi subiscono modifiche, il senso dell’ olfatto si amplifica, si sente la necessità di cambiare alimentazione. E’ la preparazione alla più grande responsabilità di tutte, quella verso una nuova vita che avrà bisogno di protezione, affetto e che dovrà essere cresciuta con impegno e devozione. Il mondo attuale, però, non può supportare in modo naturale la crescita illimitata di una popolazione. Servono limiti. Altrimenti la Grande Madre Natura ritirerà il suo cibo, e a noi toccheranno le erbacce. Quando Haumea è stanca di supportare la civiltà umana, che si moltiplica in maniera sconsiderata, fa in modo che dai suoi terreni cresca solo l’ erbaccia, piante selvagge, immangiabili, che si moltiplicano a dismisura, a imitazione dell’ uomo. Perché Haumea è buona e generosa, ma da un altro punto di vista ribolle in un elevatissimo calore, domina e contiene il magma, provoca lo sgorgare della lava, l’ eruzione di un vulcano, la caduta di lapilli. Favorisce le minoranze etniche, piuttosto che i popoli dominanti e prevaricatori. Nella vita personale di ognuno di noi, rappresenta la creazione, la manipolazione delle forme, la scultura, la lavorazione dei vasi, la lavorazione del pane, il processo della gravidanza, il progresso scientifico volto a garantire la fertilità, la passione per i minerali, ottenere qualcosa dalla lavorazione di questi minerali, e tutti i temi riguardanti le minoranze etniche e la cura delle piante. Rappresenta anche il desiderio di metter su famiglia, la genealogia e la storia dei nostri antenati e il futuro di chi verrà dopo di noi. Il suo lato oscuro provoca situazioni fuori dal nostro controllo, la crescita di tumori, eruzioni disastrose e la perdita di raccolti, e tutte le situazioni in cui vogliamo avere tanto ma non sappiamo come gestire questa abbondanza. Ci riempiamo di cose inutili e superflue, non sappiamo dare il giusto valore alle cose.

Lo tsunami dell’ Oceano Indiano del 2004 ha colpito luoghi del mondo dove non esistono regole nei riguardi della riproduzione sconsiderata, della crescita continua e costante della popolazione. L’ influenza di Haumea è ora estroversa, attiva e cosciente, e ci costringe a prendere in considerazione queste tematiche, e a far qualcosa per risolvere il problema prima che sia troppo tardi. Il mondo non tornerà più ai fasti di un tempo, perché nel corso di questo secolo le risorse naturali cominceranno a diminuire costantemente, e il concetto di scarsità sarà più che mai messo in discussione.Questo pianeta non può che governare il segno del Cancro, ma anche dello Scorpione ed è il dominante nelle carte astrali delle donne che partoriscono un gran numero di figli, di chiunque abbia a che fare con le Hawaii, delle persone che contribuiscono alla nascita di un bambino, come i ginecologi, dei vulcanologi e di chi studia i minerali e ne ricava qualcosa, e dei leader delle minoranze etniche e di chi si occupa dei loro problemi, e degli “ hoarders “ coloro che riempiono le loro case di oggetti senza porsi dei limiti.

FAMIGLIA COLLISIONALE:

Il pianeta nano Haumea ha una combinazione intrigante di proprietà fisiche uniche:

(1) – Periodo di rotazione vicino alla rottura.
(2) – Due satelliti regolari . 
(3) – Un anello.
(4) – Una famiglia inaspettatamente compatta. 

Mentre, lo studio di queste proprietà indicano la formazione per collisione, non esiste alcuna ipotesi di formazione autoconsistente e ragionevolmente probabile che possa collegare la rotazione insolitamente rapida e le basse velocità relative dei membri della famiglia Haumea (“Haumeani“). Uno studio ha esplorato e testato la formazione proposta dell’ipotesi collisione catastrofica, riaggregazione e fusione e successiva collisione satellitare.

Haumea è il più grande membro della sua famiglia collisionale , un gruppo di oggetti astronomici con caratteristiche fisiche e orbitali simili che si pensava si formassero quando un progenitore più grande fu distrutto da un impatto. TX300 ne è il membro più significativo.

HAUMEA IN ARIETE – Circa 1832

HAUMEA IN TORO – Circa 1855 – Invenzione del rasoio Gillette; personaggi – Einstein, Churchill     e Gandhi

HAUMEA IN GEMELLI – Circa 1878 – Eruzione del Krakatoa nel 1883; personaggi – Hitler, Carlo I d’ Inghilterra ( in un transito precedente )

HAUMEA IN CANCRO –  26 Maggio 1901 – Cuba è protettorato Usa, Evento Tunguska nel 1908; personaggi – Louis Armstrong e Walt Disney

HAUMEA IN LEONE – 3 Giugno 1928; personaggi – Martin Luther King, Charles Manson, Che Guevara, Kubrick, Warhol

HAUMEA IN VERGINE – 1958 ma ufficialmente 20 Giugno 1961 – Finisce il Baby Boom – Allunaggio 1969; personaggi – Principessa Diana, Obama, i fratelli Menendez ( assassini ) e in un altro transito Caligola

HAUMEA IN BILANCIA – 17 Luglio 1994 – La Nigeria è il primo paese africano a raggiungere i 100 milioni di abitanti

HAUMEA IN SCORPIONE – 2022 – Ufficialmente 3 Ottobre 2023 – L’ India sarà il paese più popoloso del mondo, cominceranno a scarseggiare sempre più risorse della Terra e inizieranno conflitti per il controllo dell’ acqua – Circa 1717 – Arouet * pseudonimo di Voltaire nasconde la gravidanza della figlia a Orleans ed è imprigionato nella Bastiglia , prima produzione scientifica di una pianta ibrida; personaggi – In un altro transito Mozart e Copernico

HAUMEA IN SAGITTARIO – 2049 – Ufficialmente 31 Ottobre 2050 – Collasso del commercio peschivo globale, vi saranno 9 miliardi di persone nel mondo, e la Cina attuerà il più grande progetto di diversione idrica di sempre – Circa 1740 – Gli immigranti delle colonie ricevono la nazionalità Britannica; personaggi – In un altro transito Jane Austen

HAUMEA IN CAPRICORNO – 2073 e circa 1763

HAUMEA IN ACQUARIO – 2096 – Le nascite globali scenderanno al di sotto dei 2 figli circa per donna-  Circa 1786; personaggi – in un altro transito Emily Dickinson

HAUMEA IN PESCI – Circa 1809 – Invenzione della nave a vapore; personaggi – il Capitano del Titanic, Edgar Allan Poe, Louis Braille, Lincoln, Darwin

PIANETA Y: LE VARIE IPOTESI

Secondo la Astrologia Morpurghiana il pianeta Y sarebbe associato al vento, ai polmoni, al tempo lento e alla ripetitività e serialità e rappresenterebbe una versione opposta di Nettuno, e avrebbe domicilio in Vergine (secondariamente anche in Gemelli, come Saturno si allaccia sia al Capricorno che all’ Acquario) e quindi lascerebbe Mercurio a dominare solo il segno dei Gemelli.

Leggendo l’approfondimento sulla struttura dello zodiaco sul sito La Rotta di Ulisse mi sono soffermato sulla associazione alla ripetitività e serialità e mi sono reso conto che varie potenzialità esistono già. Però sinceramente ritengo difficile trovare qualcosa che si allacci alle caratteristiche alle quali la Morpurgo lo allaccia(Vento, tempo lento). E’ certamente possibile trovare un Transnettuniano che si identifichi nella categoria delle personalità della Vergine, con qualche accenno di contorno al Gemelli.

PRIMO CANDIDATO: ORCUS

ORCUS è rappresentato potenzialmente da Vergine e Capricorno perché ha dimensione e orbita simile a Plutone. Orcus è sia un nome alternativo di Ade (Plutone) che un dio romano. E’ un grande plutino, in risonanza orbitale con Nettuno. Ogni 14.000 anni può avvicinarsi a 18 unità astronomiche da Nettuno. E’ anti – Plutone perché l’ orbita viene a trovarsi in posizione opposta ( e in segni opposti ) a quella di Plutone. Orcus è anche un punitore, che giudica chi non rispetta patti e promesse. E’ riferito anche all’ Isola delle Orche, luogo di infanzia di Brown, lo scopritore. E’ un oggetto binario. Ha un colore neutrale – grigio.

La brava Sue Kientz nel suo libro MorePlutos lo definisce il pianeta del disturbo ossessivo – compulsivo mentre Jeremy Neal nel suo Ebook dedicato lo definisce il pianeta della prigionia e della disumanizzazione.

Dalla mia ricerca personale: PAROLE CHIAVE: Promessa, Disumanizzazione, Giudizio, Condanna, Eliminazione, Punizione, Caccia, Eremita, , Privacy, Bullismo, Genocidio, Procedura, Reprimere, Valutare, Patto, Adesione, Integrità, Stringere, Alienazione, Ossessivo – Compulsivo, Ordine, Status Quo, Metodo, lavaggio mentale, Sociopatico, Meticoloso, Sanzioni, Persecuzione, Isolare, Testare.

SEGNI: VERGINE, CAPRICORNO ( Orcus viene chiamato anti – Plutone perché entra nei segni in modo direttamente opposto ad esso ) ( Orcus è un super – Saturno )

ORCUS RETROGRADO – Da fine Novembre – inizio Dicembre fino a metà o terza settimana di Maggio Siccome Orcus è retrogrado, è sconsigliato fare promesse che non si possono mantenere e credere in quelle degli altri. Davvero sconsigliato fare patti e stringere alleanze durante la retrogradazione. Le punizioni imposte saranno più leggere e tollerabili. Eventi imprevisti potrebbero avvenire in prigioni e tribunali. Si potrebbero subire alienazioni parentali e sentirsi messi alle strette, ma si vuole riflettere ancora per poi agire e scappare quando Orcus torna diretto. Possono avvenire rapimenti, ed è sconsigliato avventurarsi da soli in posti sconosciuti. Eventi imprevisti potrebbero avvenire. Con la retrogradazione giudichiamo noi stessi e ci sentiamo arrabbiati con noi stessi. Ci puniamo da soli e facciamo delle rinunce. Invece i pregiudizi degli altri si affievoliscono.

ORCUS Nella mitologia norrena, l’orco è una mostro antropomorfo, bestiale e demoniaco.                   Il termine orc indica in lingua inglese anche un certo tipo di mostro marino, citato inizialmente da Plinio il Vecchio e in seguito ripreso dai bestiari medievali e dalla letteratura epica e cavalleresca medioevale e rinascimentale, per esempio nell’Orlando Furioso (da ciò deriva il nome del cetaceo noto come orca).Orcus era un dio degli inferi, castigatore dei giuramenti rotti nella mitologia romana. Nella tradizione più tardi, fu confuso con Dis Pater, che era l’equivalente romano di Plutone.

ORCUS IN ASTROLOGIA E’ un Plutino scoperto il 17 Febbraio 2004, pochi giorni prima dell’ attacco terroristico a Madrid e il nome di Orcus è stato approvato il 22 Novembre 2004. Rappresenta la figura del castigatore, è il braccio destro di Plutone e si occupa di “ finire il lavoro “ incominciato da esso. Orcus ha un’ influenza fredda e disumana, disumanizzante nei confronti dell’ avversario. Non è amico dell’ uomo, perché mette la popolazione umana alle strette, costringendola a rigare dritto, e chi sgarra sarà giudicato, condannato a morte ed eliminato. In antichità, il patto fra due uomini aveva un valore sacro, una promessa era davvero tale, e rompere un patto o un giuramento significava scatenare un conflitto. Orcus ha diverse sfaccettature, il punitore, il cacciatore e l’ eremita. E’ la forza dello status quo, che ingabbia l’ umanità. Orcus è indifferente verso di noi, ma non appena tentiamo di scavalcare il recinto e cominciamo a correre, Orcus diventa una bestia che insegue, cattura e condanna, eseguendo personalmente l’ esecuzione. Per questo, non è molto amato, non ha rapporti profondi e vincolanti e quindi si isola e si tiene fuori dalla società. Nella vita personale di ognuno di noi rappresenta le promesse di un sindaco o di un leader, un patto di collaborazione, l’ adesione a un circolo, le punizioni di ogni genere, la caccia agli animali selvatici, l’ integrità morale, il giudizio e il pregiudizio, il sentirsi alle strette e l’ essere in trappola, l’ alienazione parentale, l’ isolamento, la clausura e la privacy. Il suo lato oscuro rappresenta la condanna a morte, l’ esecuzione pubblica, il bullismo di gruppo, la caccia indiscriminata e l’ estinzione di una specie, e tutte le forme di alienazione genitoriale successive a un divorzio. La sua influenza è rimasta introversa fino al 2004, e ai tempi di Hitler, ha portato al fenomeno della disumanizzazione e del genocidio. Questo pianeta non può che governare i segni di Vergine e Capricorno ed è dominante nelle carte astrali di giudici, esecutori di condanne, carcerati e guardie carcerarie, cacciatori di animali, eremiti, suore di clausura, bulli e vittime di bullismo, alienatori e alienati.

ORCUS IN ARIETE –  16 Marzo 1905Evento chiave – Prima guerra mondiale; personaggi – Greta Garbo e Jean Paul Sartre

ORCUS IN TORO – 28 Marzo 1918 – Evento chiave – La instaurazione dei Gulag; personaggi – Mandela e Anwar Sadat

ORCUS IN GEMELLI –  3 Aprile 1934 – Evento chiave – La fondazione del regime Nordcoreano; personaggi – Armani, Sophia Loren, Carl Sagan, Charles Manson

ORCUS IN CANCRO –  7 Giugno 1954 – Evento base – La Norrmalstorg robbery, rapina famosa per l’ origine del termine Sindrome di Stoccolma; personaggi – Merkel, Chavez, Hollande

ORCUS IN LEONE – 30 Giugno 1980Eventi  chiave – la legge sull’ aborto in Italia e la Polizza del figlio unico in Cina; personaggi – Macaulay Culkin, Ben Savage, Cristina Aguilera

ORCUS IN VERGINE – 7 Agosto 2009

ORCUS IN BILANCIA – Settembre 1782 e Gennaio 2030La Grande Crisi della popolazione in arrivo

ORCUS IN SCORPIONE –  Febbraio 1803 e Giugno 2050

ORCUS IN SAGITTARIO – Luglio 1823 e Novembre 2070 – Si prevede che l’ Islam sarà la religione dominante nel mondo

ORCUS IN CAPRICORNO – Dicembre 1843 e Febbraio 2091

ORCUS IN ACQUARIO – Maggio 1864 – Evento chiave – In corso la Guerra Civile Statunitense

ORCUS IN PESCI – Ottobre 1884 – Evento chiave – Il primo fucile automatico; personaggi – Eleanor Roosevelt

SECONDO CANDIDATO: VARUNA

VARUNA è rappresentato da Gemelli e Vergine perché è associato al linguaggio, anche se Varuna è la divinità induista del mare e delle acque. Potrebbe non essere un corpo completamente solido, è allungato e ovale, e la sua superficie è più scura di quella di Plutone. E’ moderatamente rosso.

Anche Varuna viene preso in esame dalla Sue Kientz in Moreplutos.

Dalla mia ricerca personale: PAROLE CHIAVE: Linguaggio, Scrittura, Multilingue, lingue straniere, Verità, Dialogo, Gaffe, Bugia, Oratore, Dati, Statistiche, senso di superiorità, oggetti parlanti, animali parlanti, Scottante, bugiardo compulsivo, fingere di non sapere, Tradurre.

VARUNA RETROGRADO Quando avviene la sua retrogradazione, è da considerarsi come una versione superiore della retrogradazione di Mercurio. E’ un periodo in cui si prende coscienza del proprio dialogo interiore e nel quale si prendono in analisi tutti i vari pensieri che passano per la mente. La mente creativa elabora idee, storie, trame di racconti e romanzi, soprattutto pensando a lungo termine, mentre l’ attività di scrittura vera e propria verrà avvertita come esigenza mentre Varuna è diretto. L’ atto dello scrivere fa parte della vita lavorativa per la maggior parte delle persone. Mandare avanti progetti che richiedono una parte scritta può essere più difficoltoso durante la retrogradazione. La mente si ingarbuglia, si fa fatica a trattenere un pensiero o si perde il filo del discorso interiore. Imparare una lingua straniera diventa più complicato durante il processo di apprendimento esteriore ( per esempio attraverso il parlato ) ma diventa più facile memorizzare i termini a livello interiore. 

VARUNA è una delle più antiche e importanti divinità vediche. Nei Veda, è il garante dell’Ordine cosmico, Asura del cielo, della pioggia e dei fenomeni celesti, ma anche della Legge e del mondo sotterraneo. Egli giudica il comportamento umano, punendo i malvagi. Varuṇa è l’unica divinità dei Veda che osserva un comportamento severo ed etico. I suoi occhi guardano e spiano i mortali. Varuna ha aspetti di una divinità solare. Lo Atharvaveda descrive Varuna come onnisciente, e punitore dei bugiardi: le stelle sono i suoi mille occhi, che osservano l’uomo. Varuna con la sua onniscienza e onnipotenza nelle questioni umane ha tutti i tratti di una divinità dominante. Corrisponde all’avestico Ahura Mazdā. Nei Veda, è il garante dell’Ordine cosmico ( Ṛta), Asura del cielo, della pioggia e dei fenomeni celesti, ma anche della Legge e del mondo sotterraneo. È quindi il più importante Asura nel Ṛgveda, e sovrano degli Aditya. Successivamente fu considerato re dei naga. Varuṇa sembra essere una replica del più antico deva-asura del cielo, Dyaus. Ma nelle sue prime espressioni è il deva-asura del cielo notturno dove le stelle e la luna rappresentano i suoi occhi. I suoi occhi sono denominati spaśa che significa “guardare” ma anche “spiare”. Nei medesimi testi egli è spesso indicato come samrāj (sovrano) epiteto usato solo raramente per Indra.

Nella solenne cerimonia del varuṇapraghāsa, i partecipanti erano tenuti a confessare i loro peccati al sacerdote officiante. Come il più importante Asura, però, è più legato a problemi morali e sociali che alla deificazione della natura. Insieme a Mitra — originariamente personificazione del giuramento — è maestro di rta, supremo custode dell’ordine e dio della legge; Varuna e Mitra sono spesso fusi in Mitra-Varuna (uno dvandva). Varuna è anche legato a Indra nel Rigveda, e fuso in Indra-Varuna. Come dio del cielo, Varuna corrisponde a, o regna su, la metà oscura del cielo — o oceano celeste (Rasā), da cui il legame con acqua e pioggia — o il lato oscuro del Sole, che viaggia da Ovest a Est durante la notte. Lo Atharvaveda descrive Varuna come onnisciente, e punitore dei bugiardi: le stelle sono i suoi mille occhi, che osservano l’uomo. Varuna con la sua onniscienza e onnipotenza nelle questioni umane ha invece tutti i tratti di una divinità dominante. Varuna divenne poi dio dell’oceano e dei fiumi, oltre che custode delle anime degli annegati; in quanto tale, Varuna è anche un dio degli Inferi, re dei naga, e può garantire l’immortalità. È anche uno dei Lokapāla (लोकपाल), come Guardiano dell’Ovest. L’arte più tarda rappresenta Varuna come divinità lunare, come un uomo pallido con un’armatura d’oro e un cappio o un laccio di pelle di serpente, a cavallo del mostro marino Makara.

VARUNA IN ASTROLOGIA Il mondo è fatto di linguaggio e di scrittori, e così si può prendere il controllo del mondo. Si può convincere gli altri a rendersi conto di una nuova realtà. Varuna è associato ad Haumea, Urano e Giove, che gli fornisce una intelligenza inventiva ed espansiva. Le parole sono in grado di durare più dell’ oratore. Varuna è prominente in persone che parlano diverse lingue. Varuna può spingere ad emulare l’ opera altrui, oppure a disgustare la gente. Possono essere comici che prendono in giro la gente, partecipare ai talk show. Varuna è prominente anche nella timeline di serie tv. Possono fingere di essere persone famose, per esempio creando profili falsi sui social networks. Sono persone che si occupano di satira. Possono essere persone che non si rendono conto di aver fatto una gaffe in diretta tv. Possono finire coinvolti in scandali politici, come Watergate. Sono politici che mentono. Varuna fa anche da       ” speech – police “, spiando e prendendo con le mani nel sacco chi non mantiene le promesse e chi dice bugie. Possono essere bugiardi compulsivi, di cui è impossibile fidarsi. Possono essere persone che mentono a se stessi. Sono persone che fingono di non sapere. Possono essere messia religiosi e creare nuovi paradigmi di vita. Possono introdurre idee trasformative o radicali attraverso i loro scritti. Possono essere romanzieri di successo, che scrivono decine di libri. Possono essere scrittori che si nascondono dietro a uno pseudonimo. Possono immettere nella Storia delle frasi iconiche.

VARUNA IN ARIETE – 4 Maggio 1928 / ufficialmente il 10 Marzo 1929; personaggi – Stephen King, Mubarak, Che Guevara, Kubrick, Warhol, Anne Frank , Jacqueline Kennedy Onassis, Grace Kelly, l’ oratore Terence Mckenna – Libri più popolari nel 1928 e 1929 – Lady Chatterley’s Lover / L’ Enigma dell’ Alfiere e Niente di nuovo sul Fronte Occidentale

VARUNA IN TORO – 29 Maggio 1948 / ufficialmente il 14 Aprile 1949  nel giorno in cui venne completato il linguaggio inventato di N’ Ko da Solomana , nuova traduzione del Don Chisciotte personaggi – Ramone, Principe Carlo, Ozzy Osbourne, Bruce Springsteen, Meryl Streep, Richard Gere – Libri più popolari nel 1948 e 1949 – Corduroy/ Il nudo e il morto e 1984

VARUNA IN GEMELLI – 28 Giugno 1969 / ufficialmente il 14 Maggio 1970 – Evento chiave – Il discorso dell’ Allunnaggio , l’ invenzione dell’ Unix, il libro Future Shock; personaggi – River Phoenix, Matt Damon – Libri più popolari nel 1969 e 1970 – Slaughterhouse – Five / Lamento di Portnoy e Are You There God? It’s me Margaret / Il Gabbiano – Epoca del debutto di Stephen King   

VARUNA IN CANCRO – 27 Luglio 1992 / ufficialmente il 2 Giugno 1993; personaggi – I gemelli Sprouse, Demi Lovato, Miley Cyrus, Ariana Grande – I libri più popolari nel 1992 e 1993 – The Secret History/ Il rapporto Pelican e The Giver/ La ragazza interrotta

VARUNA IN LEONE – 19 Settembre 2016 / ufficialmente l’ 11 Giugno 2018I libri più popolari nel 2016 e 2017 ( finora ) – Harry Potter and The Cursed Child/ Quando il respiro si fa aria e Into The Water / Origin

VARUNA IN VERGINE – Agosto 1768 e 10 Luglio 2043 – Si prevede che i bianchi saranno in minoranza negli Stati Uniti – Nel 1768 venne pubblicato il primo numero di Encyclopaedia Britannica che diventò il libro più popolare

VARUNA IN BILANCIA – Gennaio 1792 e Dicembre 2066 – Fondata Washington DC, pubblicazione di Tables of the Sun – Libro più popolare nel 1792 – Rivendicazione dei diritti della donna

VARUNA IN SCORPIONE – Giugno 1815 e Maggio 2090L’ epoca del Congresso di Vienna – Libro più popolare nel 1815 – Emma

VARUNA IN SAGITTARIO – Novembre 1838Libro più popolare nel 1838 – Oliver Twist

VARUNA IN CAPRICORNO – Aprile 1862 – L’ epoca della guerra civile Americana – Libro più popolare nel 1862 – Les Misèrables

VARUNA IN ACQUARIO – Settembre 1885 – Nuova traduzione in inglese del Don Chisciotte  – Libri più popolari nel 1885 – Bel – Ami e King Solomon’s mines

VARUNA IN PESCI – 30 Marzo 1908 / ufficialmente 3 Febbraio 1909 ; personaggi – Allende, leader Cileno – Libri più popolari nel 1908 e 1909 – Anne of Green Gables e Raccolta di poesie di T. S. Eliot

TERZO CANDIDATO: ISSIONE

ISSIONE è un asteroide massiccio, è un plutino, dall’ orbita analoga a quella di Plutone, in risonanza con Nettuno, ed è associato al Re dei Lapiti, padre dei Centauri, e messo sulla ruota di tortura, della mitologia greca. Può avvicinarsi molto a Plutone. Ha un colore rossastro.

Anche questo pianeta nano potenziale viene preso in esame da Sue Kientz in MorePlutos. La mia ricerca personale si ispira ai suoi scritti:

PAROLE CHIAVE: Ciclicità, ribellione verso leggi ingiuste, rulebreaker, Egoismo, comportamento irrecuperabile, Outsider, contro lo status quo, senza conseguenze, battaglia contro autorità, Ritmo, Pattern, Ritorno, tornare indietro, Ritrovare, giustizia sociale, entrare nel giro, uscire dal giro, studi sociali, seconda chance, Simulare, lotta necessaria, Persistenza, fuori controllo, Circolare, Osare, ribellione artistica, Riciclare, Ricorrente, Cambiare ritmo, Re – iniziare, Reinventarsi, Rievocare, Riscoprire, Automatizzare, Ruota, ruota della fortuna.

ISSIONE RETROGRADO – Da metà Marzo fino a fine Agosto – Inizio Settembre Siccome Issione è in letargo, è più difficile venire perdonati o concedere una seconda occasione alle persone. Sotto la retrogradazione sarà più facile che capiti di ripetere un anno scolastico. Trascurare lo studio è sconsigliato. Le persone sono meno perspicaci e sensibili, non colgono le sincronicità, i cicli, i patterns, e le somiglianze come dovrebbero e quindi si tende a ripetere gli stessi errori. E’ sconsigliato ogni tipo di nuovo inizio, soprattutto se radicale come intraprendere una nuova attività, cambiare identità e mostrare un’immagine diversa di se stessi. Ci potrebbero essere problemi con gli stages e i corsi di apprendimento.

IXION Nella mitologia greca, Issione era il figlio del re dei Lapiti ed ebbe una relazione che sfociò in matrimonio, con Dia, figlia di Deioneo. Contrariamente ai patti, Issione non fece a Deioneo i doni che gli aveva promesso per le nozze, anzi lo uccise in modo crudele, facendolo cadere in una fossa piena di carboni ardenti. Zeus lo perdonò, ma Issione, invitato ad un suo banchetto, cercò di sfruttare l’occasione per persuadere Era a innamorarsi; quando il dio se ne rese conto gli inviò una donna che aveva creato con le sembianze di Era da una nuvola, chiamata Nefele. Issione provò a toccarla e fu colto in flagrante nel tentativo di compiere l’ atto d’ amore. Zeus, irato, lo consegnò ad Ermes perché lo torturasse, e quindi egli lo flagellò senza pietà. Poi lo legò ad una ruota di fuoco che girava senza sosta nel cielo.

ISSIONE ( IXION ) IN ASTROLOGIA rappresenta la capacità o meno di saper perdonare, il dare o meno una seconda possibilità, la capacità di vedere le differenze, le somiglianze e i patterns, essere sconsiderati e non riconoscere i propri limiti, andare oltre i propri limiti, ripetere i propri errori, resettare e ricominciare da zero, ripetere un anno scolastico, trasgredire alle regole, il riformatorio e i vari stages e corsi di apprendimento, oppure essere costretti a cambiare la propria identità per motivi di sicurezza. E’ un dominatore dei segni Ariete (nuovi inizi) e Acquario          (rifiuto dei limiti). Issione (28978 Ixion) è uno degli asteroidi più massicci attualmente conosciuti della fascia di Kuiper; si tratta di un plutino, ovvero di un corpo dall’orbita analoga a quella di Plutone, in risonanza orbitale con quella di Nettuno. Il suo diametro è stimato attorno agli 800 km. Issione segue un’orbita per molti aspetti simile a quella di Plutone, ma orientata in maniera diversa. Il perielio di Issione si trova al di sotto dell’ eclittica; abbastanza insolitamente, l’asteroide si avvicina periodicamente a Plutone a meno di 20° di distanza angolare. Attualmente Issione sta attraversando l’eclittica in direzione del proprio perielio, che raggiungerà nel 2070; Plutone, per contro, ha raggiunto il proprio perielio nel 1989.

ISSIONE IN ARIETE – Circa 1805 – Istituita una forza di controllo dell’ ordine sociale a cavallo – e 2066/67 – Si prevedono navicelle spaziali carburate da antimateria

ISSIONE IN TORO – Circa 1825 – Realizzati Omnibus in carrozza – e 2078/79

ISSIONE IN GEMELLI – Circa 1845 – Guerra Civile Americana – e 2091/92 – Si prevede che l’ Antartica Ovest sarà una nazione abitata e in crescita

ISSIONE IN CANCRO – Circa 1865 – Uccisione di Lincoln e fine Guerra Civile Americana

ISSIONE IN LEONE – Circa 1885 – Prima motocicletta a combustione interna, prima automobile, prima bicicletta moderna; personaggi – George Patton, Hitchcock

ISSIONE IN VERGINE – 1905 – Fondazione di Las Vegas , H. Finn e Tom Sawyer bannati da      Brooklyn per cattivo esempio; personaggi – Roger Bushell ( nel 1910 tentò la fuga da un campo di concentramento nazista guidando un gruppo ), Ian Fleming ( James Bond )

ISSIONE IN BILANCIA – 1934 – Bonnie e Clyde uccisi dalla polizia; personaggi – Obama, Bill Clinton, Yuri Gagarin, Sophia Loren, Bernie Madoff, Charles Manson, Michael Jackson

ISSIONE IN SCORPIONE – 1965 – La crisi dell’ ambasciata Americana in Iran nel 1979; personaggi – Brandon Lee, JK Rowling, Lance Armstrong, Martin Lutero ( 1483 )

ISSIONE IN SAGITTARIO – 1996 – Prima auto elettrica dell’ era moderna; personaggi – Colin Ford, Lorde, Napoleone ( 1769 ), Mozart ( 1756 ), Beethoven ( 1770 )

ISSIONE IN CAPRICORNO – 2021 – L’ India manda nello spazio i suoi primi astronauti – 1789 – La Presa della Bastiglia in Francia

ISSIONE IN ACQUARIO – 2040 – Energia a fusione a livello commerciale

ISSIONE IN PESCI – 2055 – L’ era spaziale ritorna a brillare; personaggi – Galileo e Shakespeare ( 1564 )

QUARTO CANDIDATO: 2002AW197 (EDISON / FUXI)

(55565) 2002 AW197 è un corpo minore del sistema solare appartenente alla fascia di Kuiper; la sua distanza dal Sole oscilla fra le 41,186 UA del perielio e le 53,741 UA dell’afelio. È classificato[4] come oggetto transnettuniano di tipo cubewano. Non ha ancora un nome proprio, ed è noto tramite la sua designazione provvisoria

Si tratta di uno dei più grandi oggetti della fascia di Kuiper sinora osservati, e le sue dimensioni potrebbero superare i 700 km di diametro; è quindi possibile che si tratti di un corpo dalla forma sferoidale, in equilibrio idrostatico, potenzialmente classificabile in futuro come pianeta nano.

Le osservazioni combinate delle emissioni termiche del Telescopio spaziale Herschel e del telescopio spaziale Spitzer danno un diametro di 768 +39 −38 km e un’albedo geometrica di 0.112 +0.012 −0,011

SUE KIENTZ nel suo ebook MOREPLUTOS gli attribuisce il nome ipotetico di EDISON e lo definisce IL PIANETA DELLE IDEE E DELLE CONNESSIONI

PAROLE CHIAVE: Idea, Connessione, Realizzazione, Milestone, trovare la strada giusta, Soluzione, scarsa connessione, Conoscenze, Memoria, ricordare dettagli.

2002AW197 RETROGRADO: Siccome 2002AW197 è in letargo, dovrebbe funzionare come una magnificazione di Mercurio retrogrado: uno stravolgimento o interruzione nelle connessioni, incomprensione e fraintendimenti, invenzioni fallite, progetti interrotti, difficoltà a studiare, perdita di documenti scritti, seguire un percorso sbagliato, essere al posto sbagliato al momento sbagliato, sbagliare la tempistica, difficoltà con le connessioni nel sociale, finire sui social networks per motivi spiacevoli, causare incidenti diplomatici, vivere male il proprio essere famosi, problemi di memoria e scarsa capacità di ricordare dettagli e trovare informazioni.  

THOMAS ALVA EDISON Nato nel 1847, è stato inventore del fonografo, della lampadina, delle immagini mobili, e ha fornito 2.300 patenti per le sue innumerevoli invenzioni. A dodici anni aveva il suo laboratorio di chimica e una stampante. In adolescenza divenne operatore del telegrafo e cominciò a fare esperimenti con esso, e a ventidue anni si trasferì a New York per concentrarsi sulla sua carriera di inventore. Divenne ingegnere elettrico e aprì una compagnia telegrafica sua.

2002AW197 EDISON IN ASTROLOGIA E’ un connettore, e un oggetto eccezionale. Le persone con questo pianeta prominente nella carta astrale comprendono le cose, inventano, fanno connessioni, hanno realizzazioni, studiano, fanno carriera, scrivono importanti documenti e saggi, e fanno scoperte tramite un telescopio. Trovare il percorso giusto è importante, e 2002AW197 spiana la strada, in questo senso, a chi favorisce.

I suoi transiti si distinguono per la capacità di fornire idee alla persona, idee che possono essere brillanti, o anche sconclusionate. Sue Kientz suggerisce di dargli il nome di Edison, uno dei più famosi inventori della Terra, e quindi un “Dio creatore” in un certo senso. Queste persone trovano la loro nicchia entro la quale eccellere, e fanno scoperte intriganti. Sono persone che si trovano nella posizione e nella tempistica perfetta per vedere cose meravigliose. Le sue connessioni possono dargli vantaggi e privilegi, oppure possono anche non essere così vantaggiose. Oppure potrebbe dover rinunciare a qualcosa per essere considerata valida per qualcosa di grande, come quando una donna, per far parte della famiglia reale britannica e sposare un Windsor, deve essere vergine. Possono essere invece anche persone alla Casanova, che riescono a sposarsi numerose volte. Possono riuscire ad ottenere un sacco di followers sui social networks. Possono avere una carriera tale da riuscire ad essere connessi con tutti i leader mondiali, come Ban Ki – Moon. Possono avere una notevole influenza sulla loro audience. Oppure a causa del loro status di celebrità possono trovarsi ad essere separati dalla società normale. Sono abili a ricordare dettagli, hanno una memoria fotografica e sono bravi a trovare le informazioni necessarie. Sono ovviamente molto abili con il computer.

Nella mia ricerca personale non ho ancora scritto la mia interpretazione di 2002AW197 nei segni.

UN NOME ALTERNATIVO PER 2002AW197: Per chi volesse selezionare 2002AW197 come candidato per il PIANETA Y MORPURGHIANO suggerisco di usare il “nome ipotetico” di FUXI.

Fu Xi o Fuxi (伏羲TFú XīPFu HsiW, altro nome: T’ai Hao) fu uno dei tre mitici sovrani cinesi detti “i tre augusti“, vissuto, secondo la tradizione, tra il 2952 e il 2836 a.C.

Si tramanda che avesse quattro occhi e una coda di serpente; veniva rappresentato sempre allacciato, tramite la coda, alla sorella Nüwa, che prese in sposa, lei con un compasso, lui con una squadra in mano; i due strumenti indicano che i due sovrani inventarono norme, regole e standard.[1]

Difatti Fu Xi è considerato il primo eroe civilizzatore cinese, in quanto a lui vengono attribuite l’invenzione del sistema divinatorio Yi Jing, della metallurgia, della scrittura e del calendario, oltre a essere stato anche l’iniziatore di varie attività umane, tra cui l’allevamento degli animali, la pesca, la caccia e la musica. Viene ricordato anche per il suo celebre diagramma, detto diagramma di Fu Xi.

IL PIANETA Y SI CHIAMERA’ KOKOPELLI?

Altro NOME POTENZIALE per Y MORPURGHIANO potrebbe essere KOKOPELLI: Kokopelli è una divinità degli Hopi, una figura insettoide con la gobba, che arriva annunciandosi con il flauto, è un trickster, che trasporta neonati sulla schiena, da distribuire alle giovani ragazze, rappresenta la figura del commerciante azteco, è un fornitore di informazioni e notizie, un narratore di storie, rumoroso ed eccentrico, spesso accompagnato da un apprendista, collega popoli distanti fra loro. Nelle mie ricerche personali suggerisco il nome di KOKOPELLI anche per uno dei seguenti transnettuniani ancora senza nome: 2002TC302/ 2005U513/ 2014EZ51.

SUE KIENTZ, MOREPLUTOS, 2002TX300 e la associazione al Broadcasting: io in alternativa trasferirei la interpretazione fatta per TX300 (membro della famiglia di Haumea) di Sue Kientz ad un altro transnettuniano senza nome che verrebbe a chiamarsi appunto K0KOPELLI. Ho individuato questo nome potenziale per Y per la sua associazione all’ uso degli strumenti a fiato, e al commercio.

Nella mia ricerca ho messo giù una scheda sul pianeta del broadcasting solo in inglese:  Le parole chiave sarebbero: trasmissione mediatica, in onda, talk show, pubblicare, manipolare, propaganda, giornalismo, radio, mass media, influencer, marketing, network, slogan, reportage, errata rappresentazione dei fatti, blog e informazione alternativa, negazione, cospirazione, gossip, discorsi, ideologia, messaggio.





Presentazione dei principali nuovi pianeti transnettuniani

11 07 2020

TRANSNETTUNIANI

PLUTO1

PLUTONE: IL PIANETA DELLE OSSESSIONI

PAROLE CHIAVE: Ossessione, Fecondazione, Creatività, Coraggio, Potere, Protagonismo, Recitazione, Menzogna, Tortuoso, Negazione, Soddisfazione, Ambizione, Nascosto, Profondità, Segreto, Sessuale, Horror, Ombra, Rinnovo, Distruzione, Declino.

SEGNO: SCORPIONE Risultato immagine per ade hercules

SCORPIONE PLUTONICO: Il gotico con le unghie nere. Il ragazzaccio con il teschio sulla maglia, rigorosamente nera. Di lui si sa ben poco. Ma non ha una buona reputazione. I suoi occhi affascinanti scrutano le persone. Farebbe qualsiasi cosa pur di rischiare. Per lui l’ adrenalina è come l’ acqua. Vitale. Lo temono i debitori. Lo puoi vedere dallo spioncino, è l’ esattore delle tasse.

Plutone e la storia del mondo

Plutone a livello generazionale agisce moltiplicando delle tendenze, comportamenti e fattori a seconda dei segni in cui risiede, per poi mostrarne il lato oscuro, mandandole in declino e degrado, dissolvendole totalmente per poi ricostruire in modo migliore. Si occupa di ossessioni, cose profonde, nascoste, segreti, passioni e lati oscuri.

Plutone – Declino e rigenerazione

Plutone a livello personale e individuale è il pianeta, scoperto nel 1930, dell’ intensità, dei tabù, che rappresenta il lato oscuro della personalità, e le ossessioni della generazione. Plutone aumenta o annienta il valore e l’ interesse verso i temi del pianeta in cui transita. Rappresenta il declino e la rigenerazione dei temi del pianeta in cui transita.

PLUTONE RETROGRADO – In quest’ epoca generalmente dalla terza settimana di Aprile a fine Settembre Quando Plutone è retrogrado, la sua energia si interiorizza, quindi per esempio le ossessioni non sono esteriorizzate ma combattute o consumate nella privacy del pensiero. La riabilitazione in seguito a traumi o incidenti avviene a livello psicologico più facilmente che a livello fisico ed esteriore. E’ possibile che un individuo prenda coscienza interiore di disagi psicologici e relativi alla sua sessualità. E’ consigliabile prendersi un periodo di pulizia interiore e psicologica, lasciandosi alle spalle zavorre mentali, e ciò che non viene più utilizzato. Invece di indagare sugli altri, l’ individuo tende invece a cercare di conoscere meglio sè stesso.

CARICLO: IL CENTAURO, INFERMIERA E PROFETA

Risultato immagine per cariclo

PAROLE CHIAVE: Creare un luogo sicuro, mantenere e amministrare un alloggio, Infermieristica, Previsione, Profeta, Precognizione, rimanere invisibili, opera buona silenziosa, occuparsi dei periodi di transizione, la domestica, potere del silenzio, Ricettività, Compassione, Devozione, Discernimento, essere presenti nel bisogno, senso del dovere, Concretezza, Supporto, Gentilezza, Nutrimento, essere in grado di, Sopportare, essere di compagnia, Accompagnare verso.  

SEGNI: TORO, CANCRO, VERGINE

Visualizza immagine di origine

TORO DI CARICLO: Sono persone che ti accolgono in un rifugio al sicuro da tutto, bravi ad amministrare le faccende materiali. Il loro silenzio è assai potente. Sono molto legati all’ ambiente domestico, dove si trovano a loro agio. Sono molto devoti, ma richiedono quasi lo stesso livello di devozione e presenza fisica in cambio. Loro ci sono sempre, nel bisogno, con la loro granitica saggezza e calma. Sono persone sane, normali, concrete, delle “vecchie querce”, su cui si può contare. Abili cuochi, attirano le persone con il loro talento, e continuano a mettere portate sul tavolo, qualsiasi cosa accada. Sanno sopportare quasi tutto, tranne la distanza fisica. Non sono molto loquaci, e preferiscono sbrigare subito le cose importanti piuttosto che parlare del più e del meno.

CANCRO DI CARICLO: Sono persone che fanno del loro appartamento un rifugio “sacro”, raggiungibile e abitabile solo dalle persone che hanno avuto un impatto particolare su di loro. Quando sono dentro, sono come guide spirituali. Molti di loro lavorano nelle case di riposo, e trattano ogni anziano come se fosse un parente. Sono persone timide, ma tenaci. Se si trovano a fare le domestiche, certamente hanno un impatto particolare sui proprietari della casa, a causa della loro efficienza, pur cercando di rimanere invisibili. Hanno molta compassione, e alla lunga, diventano inseparabili alleati. Finchè rimangono dentro casa, riescono a sopportare tante cose, il problema riguarda il momento in cui bisogna uscire e affrontare il mondo.

VERGINE DI CARICLO: Sono bravi amministratori, lavorano nel settore dell’ affittasi, vendesi, e nell’ immobiliare. Sono esperti di medicina e bravi infermieri in situazioni critiche. Usano delle tecniche particolari per carpire il futuro. Sono modesti, e non devono dimostrare niente a nessuno. Sono ottimi assistenti, e segretarie. Si affidano al loro spiccato buon senso. Possono avere problemi a gestire il senso del dovere. Accompagnano spesso il capo ad eventi legati al lavoro.

CARICLO RETROGRADA Quando la sua influenza è “in letargo”, i cosiddetti luoghi sicuri sotto la loro amministrazione vengono “contaminati”, o invasi e assediati da persone immeritevoli. Ci possono essere seri problemi con gli affitti, le vendite di case, o incidenti domestici frequenti. Gli infermieri possono commettere errori. Le previsioni rimangono inascoltate, sottovalutate, oppure si rivelano false. Si cerca di essere invisibili, ma capita di provocare rumori che possono risultare molesti. Le buone azioni possono essere legate a interessi personali. Si possono avere particolari difficoltà nei periodi di transizione fra un progresso e l’ altro. Le domestiche possono rompere degli oggetti in casa. La voce interiore rimane spesso in silenzio, oppure non si sa bene che cosa dire, si rimane senza parole a confronto con determinati eventi di forte impatto. Il discernimento non è sufficiente o corretto per valutare la situazione. Si può mancare una occasione di essere presenti per un amico nel momento del bisogno, per incuranza, o distrazione. Il senso del dovere diventa oppressivo e compulsivo. La concretezza si incrina. Ad un certo punto diventa difficile sopportare anche le più piccole cose. Le persone possono fare “scena muta” e dimostrarsi poco socievoli. Quando si accompagna qualcuno, si può sbagliare direzione, oppure svolgere male il proprio ruolo.

CARICLO E’ una ninfea devota ad Atena, rimasta incinta del figlio di un pastore, diede vita ad un profeta, Tiresia, che venne accecato da Atena per averla vista nuda. Cariclo le chiese di restaurargli la vista, ma Atena non poteva rimangiarsi la maledizione. Così la fece diventare profeta a sua volta. Cariclo è stata anche la moglie di Chirone, che aveva una ferita inguaribile, anche se era un mentore e un guaritore di altri.

CARICLO IN ASTROLOGIA Centauro scoperto il 15 febbraio 1997. Le persone con Cariclo prominente sono persone che hanno bisogno di una area adibita a “safe space”, un rifugio, un luogo al sicuro dai pericoli. Possono essere proprietari di alloggi in affitto. Possono essere infermieri e infermiere, lavorare per esempio, più spesso, in una casa di riposo. Sono persone lungimiranti, capaci di anticipare i tempi, ma sono allo stesso tempo modesti, quasi banali, apparentemente, preferiscono operare nel silenzio e in incognito, e fare delle buone azioni senza sbandierarle al mondo intero. Sono persone che si occupano di organizzare i periodi di transizione altrui, magari organizzando un Bed – And – Breakfast. Possono essere domestiche di persone ricche, tuttofare per la casa. Possono assistere le persone sofferenti e disabili. Sanno bene quanto sia influente e potente il silenzio. Si possono dire e trasmettere mille cose, restando in silenzio. Sono persone ricettive, compassionevoli, molto devote, capaci di discernimento e buon senso. Sono amici presenti nei momenti di bisogno, anche perché hanno uno spiccato senso del dovere, che però potrebbe comportare qualche problema a lungo andare, o se messi troppo sotto pressione. Sono persone concrete, di grande supporto, gentili, bravi in cucina. Persone in grado di sopportare molte cose, e molte situazioni critiche, con tenacia. Sono bravi nel sociale, e sono persone che fanno compagnia anche ai conoscenti. Possono fungere anche da accompagnatori o accompagnatrici ad eventi per determinate persone, magari se sono fidati assistenti di qualcuno.

HUYA: IL PIANETA DELL’ ABBONDANZA O SCARSITA’

Visualizza immagine di origine

PAROLE CHIAVE: Abbondanza, Scarsità, protesta sociale, Privilegio, pioggia di, Economia, Finanza, borsa finanziaria, Quotazioni, Azioni, Crisi finanziaria, essere concentrato sulle mancanze, Diritti, Pulire, lavare via, Doni, Vincere, Lotteria, aspettare l’ occasione, aspettative altrui / proprie, iperinflazione, assetato di, placare sete di, cogliere l’ occasione.

SEGNO: TORO ( Huya è affine a Giove e Cerere )

Risultato immagine per Huya

TORO HUYACO: E’ una persona in attesa. Fa progetti e si fa delle aspettative. Vede il futuro in un modo tutto suo, con tanta speranza e desideri inespressi. Anche le persone si aspettano qualcosa da lui. Che finalmente realizzi le loro richieste, ed ecco che allora questa persona si sente condizionata e limitata, fa le cose per far piacere agli altri e sopprime la sua volontà. Dovrà imparare a non farsi mettere i piedi in testa, e a realizzare quell’ idea balzana che cambierà il mondo in meglio così che tutti cambieranno opinione su di lui, lo guarderanno con occhi diversi. Dovrà cogliere l’ occasione, e solo se sarà davvero fortunato tale occasione cadrà dal cielo come la pioggia che cerca di scatenare con la sua danza.

HUYA RETROGRADO – Da metà o terza settimana di Febbraio fino alla fine di Luglio Siccome Huya è retrograda e in letargo, è tempo di revisionare le aspettative, chiarirsi con quelle altrui, valutare meglio se occuparsi delle richieste altrui. E’ meglio pensare alle proprie esigenze. Gli altri se la cavano anche da soli. E’ ideale per fare piani per il futuro, ma bisogna aspettare che Huya torni diretta per attuarli. Si è meno condizionati dagli altri e si pensa con la propria testa, fuori dal quadrato. E’ un periodo in cui le migliori occasioni possono arrivare senza fare niente, ma tali occasioni possono deludere sul lungo termine.

HUYA E’ semplicemente il Dio della Pioggia dei Venezuelani e non molto è noto su di lui.

HUYA IN ASTROLOGIA E’ un plutino scoperto il 10 Marzo 2000, poco prima che il Papa Giovanni Paolo II chiedesse scusa riconoscendo gli errori della Chiesa nella storia, ed è stato annunciato il 24 Ottobre 2000. Rappresenta una figura che compie la danza della pioggia, che quindi si attende che scenda la pioggia, ha una aspettativa. Huya in sostanza simboleggia le speranze, le ipotesi, le aspettative, le occasioni e i condizionamenti. Simboleggia quei momenti in cui ci mettiamo a pensare, a fare progetti per il futuro e ci vengono in mente idee un po’ stravaganti, che gli altri considererebbero balzane. Siamo speranzosi e ottimisti oppure siamo preoccupati e scoraggiati? Dipende dai condizionamenti a cui siamo soggetti, soprattutto per quanto riguarda genitori e coetanei. Dipende dalle occasioni che cogliamo. Ma dipende anche dalle nostre azioni nel presente. Huya al positivo fa in modo che noi siamo al posto giusto al momento giusto, garantendoci un futuro sicuro e soddisfacente. Huya al negativo fa in modo che siamo condizionati a pensare negativamente dagli altri, oppure fa in modo che siamo costretti a soddisfare le richieste di certe persone esigenti e fa in modo che noi facciamo le cose per far piacere agli altri. Le persone che hanno una malattia che li lascia con pochi mesi di vita sono influenzate negativamente da Huya. Le persone che ignorano e sopprimono i loro bisogni e lasciano marcire i loro sogni nel cassetto sono influenzate negativamente da Huya. Quei ragazzi che sono trovati dalle persone che si occupano di cercare possibili persone dotate di talento sono influenzate invece positivamente da Huya. Ma anche queste occasioni possono trasformarsi in incubi, soprattutto nei dintorni di Hollywood, dove regnano contratti vincolanti e stili di vita che possono portare all’ autodistruzione. Poi ci sono quelle persone che aspettano e basta, pensando che da un momento all’ altro possa succedere qualcosa che cambi tutto quanto. Di solito aspettano a lungo. Ma a volte basta essere nei quartieri giusti per essere fortunati. Questo pianeta non può che governare il segno del Toro ed è dominante nelle carte astrali delle persone che cercano talenti, le persone che donano un futuro migliore ai bisognosi, le persone che hanno colto l’ occasione giusta e hanno potuto dimostrare qualcosa, chiunque si impegni per garantire un futuro migliore per gli altri. Ma anche tutti coloro che fanno parte del settore dell’ economia e della finanza, chi accusa altre persone di essere privilegiate, chi è coinvolto in lotte di classe.

LEMPO: IL PIANETA DELLA PASSIONE

PAROLE CHIAVE: Passione che consuma, amore capriccioso, Incantare, Vampirismo, pazzo d’ amore, amore malato, amore bizzarro, amore pericoloso, Insofferenza, Violare la intimità altrui, Incantesimo, Adulterio, amore che prende e domina, prendere il controllo altrui, passione sofferta, frenesia amorosa, pensieri cattivi, perversioni sessuali, Afrodisiaco, Istinto, amore non corrisposto, superare la linea rossa, relazione tossica, amore non voluto, attrazione non richiesta, Sedurre, Complicità, in simbiosi con l’ altro.

SEGNO: TORO E BILANCIA ( Lempo è un super – Venere )

TORO DI LEMPO: E’ una persona che vuole possedere e avere il completo controllo su un altro individuo, non solo per desiderio di potere, ma per vera e propria necessità psicologica. Ciò che consuma questa persona è il timore che un giorno l’ altro possa non avere più voglia di stargli accanto e possa sfuggire alle sue grinfie. In qualunque modo egli si senta, cerca di trasmettere, anche inconsciamente, il suo stato d’ animo al partner. E’ un perfetto aspirapolvere di energie mentali. Abitudinario, è insofferente ai cambiamenti, e vuole essere lui ad imporli al partner. Non conosce limiti riguardo allo spazio personale dell’ altro, ed è terribilmente invadente e cocciuto. Allo stesso tempo, grazie alla stabilità nella quale mantiene la sua vita, ammalia un potenziale partner, qualcuno che sta cercando di vivere nell’ agio e nell’ abbondanza. Lui non tradisce mai, ma se il partner osasse farlo, sarebbe la fine. Gradualmente, si inserisce con minuzia e persistenza nella vita dell’ altro, rendendosi indispensabile. Soffre le turbolenze emotive, e la sua passione è travolgente, ma soffocante. Non agisce per istinto, ma tutto ha una funzione strategica. Gradualmente la sua relazione si trasforma in un labirinto senza via d’ uscita. Qualora non percepisse la passione, sarebbe capace di ignorare chiunque. Se trovasse la persona giusta, con il partner potrebbe risultare una complicità capace di sorvolare sopra a tutto, ma proprio tutto. Si crea così una relazione simbiotica.

BILANCIA DI LEMPO: Questa persona di solito è quella che subisce la passione del partner, al quale cerca di allinearsi, adattarsi e armonizzarsi. I litigi e le crisi sono bandite, all’ insegna di una improbabile serenità e consenso. E’ una persona codipendente, che vuole muoversi come un duo, e tende a sottomettersi. Insofferente alle negatività, nasconde qualsiasi difetto o incidente di percorso sotto il tappeto. Non è un violatore, ma un distributore di tempo concesso. Ci mette troppo tempo a cambiare idea e a farsi ammaliare da un amante, e viene scoperta, oppure ci rinuncia. Con un carattere forte, potrebbe trasformarsi in denunciatrice e giustiziera di pervertiti.

LEMPO RETROGRADO Con una influenza in letargo, la persona ha problemi sessuali e relazionali. La passione si sgonfia, i capricci risultano disgustosi, gli incantatori non incantano nessuno, le emozioni intense e i problemi psichiatrici si ripiegano sul soggetto stesso, autodistruggendolo. Gli incontri con gli amanti diventano “mine vaganti” ad alto rischio di scoperta. Gli afrodisiaci coinvolgono la persona sbagliata. L’ istinto porta a ficcarsi nei guai. Il partner si infuria con la persona, che viene lasciato su due piedi. Le relazioni tossiche si complicano. Si rifiuta un innamorato che potrebbe apportare vantaggi e privilegi. La complicità è altalenante, e la simbiosi comincia a mostrare le prime crepe.

LEMPO Mito finlandese, amore e fertilità, diavolo aiutato da complici, spirito errante. Lempo viene anche descritta come “la donna delle fiamme” o “del fuoco sacro”, o come uno che venne cacciato via dalla moglie adultera. Diede pane, ferro, e amore all’ umanità. Un giorno una palla di fuoco colpì il terreno, e la gente aveva paura della donna con i capelli in fiamme. Lempo ha reso la terra fertile con il fuoco, e aveva acceso la fiamma dell’ amore. Quando giunse il Cristianesimo, Lempo venne identificato con il diavolo. Il suo nome divenne una parolaccia e il suo gender dimenticato.

LEMPO IN ASTROLOGIA E’ un asteroide Plutino con satellite, scoperto il 1 ottobre 1999. Rappresenta il lato oscuro di Venere, e quindi le ombre dell’ amore. Sono persone che mettono al primo posto le relazioni, ignorando tutto il resto, e puntando meticolosamente il mirino sulla persona che si vuole conquistare. Se hanno un carattere forte e sono dei dominatori, finiranno per sottomettere il partner e creare una relazione tossica e pericolosamente simbiotica. Se invece non hanno abbastanza esperienza o potere, finiranno per essere respinti, o le difficoltà lo porteranno a ripiegarsi su se stesso, attivando un processo di autodistruzione. Sono i cosiddetti vampiri sociali, persone che assorbono tutta l’ attenzione e tutte le energie mentali e fisiche dell’ altro. Hanno una tendenza al capriccio e alla critica truce. Incantano e fanno fare le cose più impensabili, da perfetti manipolatori. Se le cose vanno male, possono diventare seriamente malati, di rabbia per i fallimenti, oppure persino psicotici e paranoici. Possono farsi coinvolgere in storie di coppia alquanto insolite, e probabilmente sgradite a quelli di buon senso. Possono risultare attratti dai duri, dagli uomini pericolosi, criminali e scatenati. Insofferenti alla routine quotidiana, cercano stimoli emotivi in tutto quello che accade attorno a loro. Non hanno una corretta percezione dello spazio altrui, e invadono continuamente la stanza dell’ altro e la intimità altrui, creando situazioni scomode e imbarazzanti. Se il partner non li tiene costantemente stimolati e intrigati, la persona con Lempo prominente si dirige altrove, cercando amanti, per una notte, o per dei mesi. Confondono l’ amore con la sofferenza e la tensione, e si fanno incantare troppo dai momenti di frenesia. Se estremamente negativi, possono essere davvero persone pericolose, stupratori e rapitori, oppure limitarsi a fare pensieri sconci sulle ragazze. Cercano la trasgressione, e sono dei seduttori. Agiscono di puro istinto, oppure costruiscono strategie graduali ma persistenti, per avvicinare e conquistare un potenziale partner. Soffrono di mancata sintonia, amori non corrisposti, tempistiche sbagliate. Se viene superata una delle loro linee rosse possono partire sul piede di guerra aperta, oppure rovinare tutto quanto conquistato per lasciare su due piedi il partner. Si fanno coinvolgere da amicizie e altre relazioni di tipologia tossica. Altre persone devono prenderli da parte e fargli vedere la verità, così da poterli dirigere altrove. Se sono persone di bell’ aspetto possono essere perseguitati da persone anche fanatiche, che li giudicano e percepiscono solo per ciò che appaiono esternamente. Sono persone codipendenti, che necessitano di condividere ogni esperienza con il partner e vivere le giornate in maniera simbiotica, cercando la perfetta immersione nella prospettiva altrui. Nominato il 5 ottobre 2017, veniva anche indicato come la “Donna del fuoco sacro”, dai capelli in fiamme, che sparava palle di fuoco dal cielo, e che aveva trasmesso l’ uso del fuoco agli umani. Lei aveva reso il suolo fertile, e aveva donato anche delle armi agli umani. Si occupava anche di accendere la miccia dell’ amore e di accompagnare i defunti all’ altro mondo. Poi con il tempo, il gender della divinità è diventato maschile. Pensiamo, per esempio, al personaggio di Charlie McGee, in L’ Incendiaria, di Stephen King: una bambina che nasce con poteri pirochinetici, ricercata da una agenzia governativa segreta, per sfruttare i suoi poteri e scoprirne il motivo e la fonte, e farne un’ arma.

ARAWN: L’ ASTEROIDE DELL’ IMPOSTORE

Risultato immagine per arawn

PAROLE CHIAVE: Impostore, Prevalere, Scambiarsi e scambiare, Anticipare, Attendere ospiti, Attrazione per rovine e posti abbandonati, Approfittarsi, Esporre, Competere, onore è importante, Caccia, Ululato, lasciare libero cane, Aizzare, Nostalgia, Agricoltura e arare, lunga attesa, no ai codardi, Esaltare.

SEGNO: SCORPIONE

SCORPIONE DI ARAWN: E’ una persona che si impone e si inserisce anche in ambienti che tecnicamente non lo riguardano, qualcuno che vuole prevalere sugli altri e diventare il favorito altrui. Potrebbe essere una persona che si ritrova spesso a prendere il posto e a succedere a qualcuno che c’ era prima, nei legami con determinate persone. Sono, positivamente, persone adatte per chiedere prestiti e scambi di oggetti. Sono bravi ad anticipare i desideri degli altri, e possono avere spesso ospiti a casa. Quando sono da soli o con persone specifiche, possono preferire avventurarsi fra rovine, case abbandonate e zone isolate, magari anche spettrali, inquietanti e potenzialmente pericolose. Al negativo, sono persone che si approfittano degli altri, nel tentativo di esporre il loro punto di vista, esaltandolo, e comandare o influenzare un gruppo, oppure appoggiarsi ad un capo o un leader e fare il braccio destro, perché è conveniente. Se hanno un cane, saranno libertini con esso e lo lasceranno spesso libero, anche se si tratta di un cane grosso e aggressivo. Sono capaci di farsi alleati giusti per affrontare un avversario. Spesso si ritrovano ad essere nostalgici del passato, delle compagnie passate e di esperienze precedenti, e possono desiderare ritirarsi nella quiete della campagna, o dedicarsi ad un orto. Se si ritrovano ad attendere molto per qualcosa, cominciano ad innervosirsi seriamente. I codardi non fanno per loro.

ARAWN RETROGRADO Con una influenza “in letargo”, una persona non riesce a inserirsi bene in un gruppo, fa difficoltà a prevalere, e sgomita inutilmente. Gli scambi di oggetti risultano sconvenienti. La persona anticipa troppo i tempi e non viene compreso. Le serate con gli ospiti possono risultare problematiche. Possono capitare incidenti in luoghi pericolosi e isolati. Gli altri scoprono che egli è “solo un approfittatore”. La persona non viene considerata abbastanza quando espone il suo punto di vista. Possono accadere incidenti durante battute di caccia, o essere coinvolti in avvenimenti spiacevoli che riguardano il proprio cane, magari perché esso aggredisce e ferisce qualcuno. Non si trovano facilmente persone che ti supportano e ti aiutano ad affrontare un avversario o un nemico. Le attese diventano davvero troppo lunghe o troppo frequenti, e il nervosismo aumenta.

ARAWN è una divinità della mitologia celtica, signore dell’Annwn, l’oltretomba nella mitologia gallese. La connotazione classica lo pone come guardiano dei luoghi pericolosi e delle anime dei defunti. Non possiede un aspetto proprio, ma si aggira in molteplici forme ed aspetti per circuire ed accaparrare le anime dei vivi. Per tale ragione viene associato anche alla figura dell’inganno e della malvagità. Nei Mabinogi di Pwyll, uno dei quattro racconti mitologici del Mabinogion, Arawn si scambia di posto per un anno e un giorno con Pwyll, un sovrano leggendario del Dyfed, in modo che quest’ultimo possa sconfiggere Hafgan, un re dell’Annwn rivale di Arawn, che può essere ucciso solo da un essere umano. Si batté contro il mago Gwydion. Nel folklore gallese Arawn guida la caccia selvaggia in cielo assieme alla moglie e quattro segugi a partire dall’autunno fino all’inizio della primavera. I levrieri (o veltri) di Arawn sono spiriti dell’Annwn, i Cŵn Annwn, grossi segugi dal pelo bianco e le orecchie fulve. In Italiano potrebbe essere chiamato ARONNE o ARONE.

ARAWN IN ASTROLOGIA E’ un plutino asteroide quasi – satellite di Plutone. Scoperto il 12 maggio 1994, rappresenta il ruolo del personaggio impostore, colui che occupa il posto meritato da qualcun altro, e che nonostante questo si comporta come se fosse tutto normale. Le persone con Arawn prevalente vogliono prevalere, e avere meriti che non gli appartengono. Potrebbero essere persone che si scambiano di posto con qualcun altro, che quindi usano oggetti non di loro proprietà, imprestati o messi a disposizione temporaneamente. Sono persone che anticipano i tempi e capiscono dove è più opportuno inserirsi. Possono essere noti per avere molti ospiti in casa, anche se l’ attesa li mette in agitazione e li fa diventare nervosi e inquieti. Possono avere una particolare attrazione per le rovine di valore storico e posti abbandonati e magari anche inquietanti. Sono degli approfittatori, che fanno uso anche improprio delle opportunità che gli capitano a tiro. Una volta ben inseriti, espongono la loro idea, il loro progetto, e cercano di renderlo accettabile, così da essere percepiti come più importanti. Sono persone competitive, che possono avere la fissa del rivale e che cercano di sgomitare per superare “i più deboli”. Possono essere cacciatori, ed essere affascinati dagli ululati del lupo. Sono quelle persone che lasciano spesso libero il cane domestico, anche quando esso può risultare potenzialmente pericoloso. Possono aizzare sia animali sia amici e alleati contro i loro nemici personali. Possono passare attraverso periodi di profonda nostalgia, e farsi prendere dalla vita di campagna, e dalle abitudini contadine. Spesso devono attendere a lungo prima di ottenere un ruolo importante in società, visto che spesso non rispettano le regole, o vengono percepiti come arrivisti. A queste persone non piacciono i codardi, perché loro sono intraprendenti e cripto – aggressivi. Quando esaltano le gesta di una persona o le caratteristiche di un oggetto spesso è perché vorrebbero essere al posto di tale persona, o per opportunismo la supportano per propri interessi personali, oppure perché vorrebbero possedere o farsi prestare o regalare tale oggetto. Sono trasformisti e ingannevoli, e di loro ci si può fidare ben poco. A livello positivo possono essere persone che liberano il popolo da dittatori, che condividono tutto quello che hanno, che sanno rimettere a nuovo vecchie baracche e simili, amanti dei cani, e persone che sanno sempre come passare il tempo durante le attese della vita.

ALBION: IL PIANETA DELLA SUPREMAZIA E IMPERIALISMO

Visualizza immagine di origine

PAROLE CHIAVE: Supremazia, Fondare, Divisione, Spartire, Blasfemia, Impero, Imperialismo, Iniziative, Imprese, rivoluzione industriale, divisione dei poteri, libertà individuale, uomini divisi, egoismo, opportunismo.

SEGNI: ARIETE E CAPRICORNO

ARIETE DI ALBION: E’ una persona che prende sempre l’ iniziativa, un potenziale suprematista bianco, un fondatore, ma anche una persona che divide la sua comunità o compagnia o che viene separato da esse per via del suo carattere. Allo stesso modo, è molto generoso, ma tende a supportare punti di vista radicali o estremisti. Può avere un ruolo importante in un impero di qualsiasi genere, non solo geopolitico. Crede nei valori dell’ imperialismo. Fonda imprese e industrie. Può rivoluzionare il funzionamento tecnologico di esse. Quando diventa il capo spesso non vuole condividere la sua influenza sugli altri e cedere una parte dei suoi poteri. E’ molto indipendente e valorizza la volontà dell’ individuo. Tende però ad essere particolarmente egoista e opportunista.

CAPRICORNO DI ALBION: E’ una persona che si prende la responsabilità dell’ iniziativa, uno che per natura tende a salire verso l’ alto e comandare con fermezza. E’ un ottimo fondatore, si impegna seriamente, anche se non riesce a spartire i suoi averi perché se li è guadagnati tutto da solo. Riesce ad andare avanti bene anche quando diviso dagli altri, perché è autosufficiente per natura. Non tollera radicalismi ed estremismi, e opinioni troppo distanti da quelle tradizionali, e tende ad impuntarsi su questo aspetto. Crede nei valori dell’ impero e dell’ imperialismo, soprattutto quello finanziario e geopolitico. Stacanovista industriale, ma spesso anche tradizionale e distante dall’ aspetto tecnologico ipermoderno. La libertà individuale vale solo a patto che si seguano le regole del sistema, e crede nella separazione degli incapaci e dei casinisti dalla società. Vuole scalare la gerarchia, anche con opportunismo, e non è sentimentalista ma pensa solo al proprio benessere.

ALBION RETROGRADO Quando l’ influenza è “in letargo”, le iniziative della persona non vanno a buon fine, la supremazia di un politico o dittatore non riesce a durare quanto lui vorrebbe, la casa del proprietario potrebbe avere problemi alle fondamenta, oppure le basi su cui si fonda l’ attitudine di una persona cominciano ad essere obsolete o instabili. La persona viene separata o divisa da una persona amata, anche se in certi casi, invece, potrebbero ricongiungersi. Alla persona viene chiesto troppe volte di spartire i suoi averi, la persona viene accusata di avere opinioni blasfeme, gli imperi e i leader dei tali cominciano a declinare e a perdere potere, l’ imperialismo viene combattuto, le imprese cominciano ad avere seri problemi, fino al fallimento, le industrie non producono abbastanza o lo fanno in eccesso rispetto alla richiesta dei prodotti, la divisione dei poteri diminuisce troppo l’ influenza dell’ uno, le libertà individuali vengono limitate, o tolte del tutto, nella società c’è molta divisione.

ALBION E’ l’ uomo primordiale che con la sua caduta e divisione diede forma alle quattro Zoas. E’ anche il nome che in precedenza apparteneva all’ isola dell’ Inghilterra. Albione era un gigante figlio di Poseidone, e venne ucciso da Eracle. Ha fondato un paese su un’ isola, e ne è divenuto il leader. Blake lo inserisce nella sua poesia “A little boy lost” dove racconta di come un bambino si rende conto che gli uomini sono egoisti, e che quindi nessuno ama gli altri come e più di se stesso. Il bambino venne poi messo al rogo per blasfemia. In italiano si può dire ALBIONE.

ALBION IN ASTROLOGIA E’ stato il primo oggetto transnettuniano dopo Plutone ad essere stato scoperto, oltre che il primo della categoria dei cubewani. Scoperto il 30 agosto 1992, non è stato nominato fino al 31 gennaio 2018. In astrologia rappresenta il ruolo del tradizionalista, imperialista o filo – imperialistico, e potenzialmente anche del suprematista ( bianco ). Le persone con Albion predominante sono adatte a prendere l’ iniziativa, con tanto di oneri e onori a causa di essa e di quello che ne consegue. Albion non è molto personale, è da intendersi più come una influenza sulla collettività, e quando agisce a livello personale tende a trasferire e trasmettere all’ individuo il carattere di una nazione o di una società, in qualità di rappresentante e partecipante di essi. Per questo le persone con una qualità negativa di Albion possono farsi coinvolgere troppo dalle attività politiche e sociali attuali, tendendo a favorire lo stile di vita del suprematista o privilegiato, anche se sono punti di vista che derivano dal pensiero moderno americano, e in effetti Albion rappresenta caratteristiche molto british. A queste persone piace partecipare alle attività delle varie fondazioni, anche se tendono a dividere chi fa esperienze con loro a causa del loro atteggiamento, oppure viene separato dai propri cari per via del suo stile di vita poco condivisibile o fondamentalmente scorretto. Quando arriva ad avere una certa influenza, a questa persona viene chiesto di spartire i suoi averi o il suo potere sugli altri. Possono essere persone avverse alle tradizioni e alle religioni, possono dire cose blasfeme, inaccettabili o scioccanti, o così controverse da diventare dei paria sociali. All’ interno della gerarchia di un impero possono avere un ruolo ben assegnato o strategicamente adatto a prevalere. Sono bravi lavoratori come membri di imprese, aziende e industrie, e per allontanarsi dalle tradizioni si lasciano affascinare dalle tecnologie e dal futurismo. Possono essere convinti del valore indispensabile della libertà individuale, oppure mettere così tanti paletti, regole, leggi, che la libertà altrui viene pesantemente limitata. Sono persone che hanno molteplici esperienze riguardo all’ egoismo altrui, ma anche del proprio. Possono arrivare ad essere degli opportunisti che non guardano in faccia a nessuno per raggiungere il proprio scopo. A livello molto negativo, possono essere seguaci dell’ ideologia della supremazia della razza (bianca), e partecipare al mantenimento di dittature e associazioni criminali.

VARUNA: IL PIANETA DEL LINGUAGGIO

Visualizza immagine di origine

PAROLE CHIAVE: Linguaggio, Scrittura, Multilingue, lingue straniere, Verità, Dialogo, Gaffe, Bugia, Oratore, Dati, Statistiche, senso di superiorità, oggetti parlanti, animali parlanti, Scottante, bugiardo compulsivo, fingere di non sapere, Tradurre.

SEGNI: GEMELLI E VERGINE ( Varuna è un super – Mercurio )

Risultato immagine per varuna

GEMELLI VARUNIANO: Sempre all’ opera con qualche progetto di scrittura, oppure con qualche workshop e lecture dove mette insieme discorsi affascinanti, usando un linguaggio sopraffino. Segue corsi di lingue straniere, più ne ha nel repertorio, meglio sta. Parla persino con il navigatore della macchina. Può incappare in gaffes clamorose, o magari mentire in continuazione, e costruirsi un personaggio, quello che più gli conviene. La sua professione ideale è il traduttore.

VERGINE VARUNIANO: E’ il / la classico/a scrittore/trice timido/a che quando ha finito un racconto o una poesia lo inserisce nel cassetto e aspetta che a goderne siano i posteri. Gli piace fare il gioco del silenzio, e fargli dire quanto gli si richiede è molto difficile. Vorrebbe andare nel passato a partecipare a uno di quei film silenziosi.

VARUNA RETROGRADO Quando avviene la sua retrogradazione, è da considerarsi come una versione superiore della retrogradazione di Mercurio. E’ un periodo in cui si prende coscienza del proprio dialogo interiore e nel quale si prendono in analisi tutti i vari pensieri che passano per la mente. La mente creativa elabora idee, storie, trame di racconti e romanzi, soprattutto pensando a lungo termine, mentre l’ attività di scrittura vera e propria verrà avvertita come esigenza mentre Varuna è diretto. L’ atto dello scrivere fa parte della vita lavorativa per la maggior parte delle persone. Mandare avanti progetti che richiedono una parte scritta può essere più difficoltoso durante la retrogradazione. La mente si ingarbuglia, si fa fatica a trattenere un pensiero o si perde il filo del discorso interiore. Imparare una lingua straniera diventa più complicato durante il processo di apprendimento esteriore ( per esempio attraverso il parlato ) ma diventa più facile memorizzare i termini a livello interiore.

VARUNA è una delle più antiche e importanti divinità vediche. Nei Veda, è il garante dell’Ordine cosmico, Asura del cielo, della pioggia e dei fenomeni celesti, ma anche della Legge e del mondo sotterraneo. Egli giudica il comportamento umano, punendo i malvagi. Varuṇa è l’unica divinità dei Veda che osserva un comportamento severo ed etico. I suoi occhi guardano e spiano i mortali. Varuna ha aspetti di una divinità solare. Lo Atharvaveda descrive Varuna come onnisciente, e punitore dei bugiardi: le stelle sono i suoi mille occhi, che osservano l’uomo. Varuna con la sua onniscienza e onnipotenza nelle questioni umane ha tutti i tratti di una divinità dominante. Corrisponde all’avestico Ahura Mazdā. Nei Veda, è il garante dell’Ordine cosmico ( Ṛta), Asura del cielo, della pioggia e dei fenomeni celesti, ma anche della Legge e del mondo sotterraneo. È quindi il più importante Asura nel Ṛgveda, e sovrano degli Aditya. Successivamente fu considerato re dei naga. Varuṇa sembra essere una replica del più antico deva-asura del cielo, Dyaus. Ma nelle sue prime espressioni è il deva-asura del cielo notturno dove le stelle e la luna rappresentano i suoi occhi. I suoi occhi sono denominati spaśa che significa “guardare” ma anche “spiare”. Nei medesimi testi egli è spesso indicato come samrāj (sovrano) epiteto usato solo raramente per Indra. Nella solenne cerimonia del varuṇapraghāsa, i partecipanti erano tenuti a confessare i loro peccati al sacerdote officiante. Come il più importante Asura, però, è più legato a problemi morali e sociali che alla deificazione della natura. Insieme a Mitra — originariamente personificazione del giuramento — è maestro di rta, supremo custode dell’ordine e dio della legge; Varuna e Mitra sono spesso fusi in Mitra-Varuna (uno dvandva). Varuna è anche legato a Indra nel Rigveda, e fuso in Indra-Varuna. Come dio del cielo, Varuna corrisponde a, o regna su, la metà oscura del cielo — o oceano celeste (Rasā), da cui il legame con acqua e pioggia — o il lato oscuro del Sole, che viaggia da Ovest a Est durante la notte. Lo Atharvaveda descrive Varuna come onnisciente, e punitore dei bugiardi: le stelle sono i suoi mille occhi, che osservano l’uomo. Varuna con la sua onniscienza e onnipotenza nelle questioni umane ha invece tutti i tratti di una divinità dominante. Varuna divenne poi dio dell’oceano e dei fiumi, oltre che custode delle anime degli annegati; in quanto tale, Varuna è anche un dio degli Inferi, re dei naga, e può garantire l’immortalità. È anche uno dei Lokapāla (लोकपाल), come Guardiano dell’Ovest. L’arte più tarda rappresenta Varuna come divinità lunare, come un uomo pallido con un’armatura d’oro e un cappio o un laccio di pelle di serpente, a cavallo del mostro marino Makara.

VARUNA IN ASTROLOGIA Il mondo è fatto di linguaggio e di scrittori, e così si può prendere il controllo del mondo. Si può convincere gli altri a rendersi conto di una nuova realtà. Varuna è associato ad Haumea, Urano e Giove, che gli fornisce una intelligenza inventiva ed espansiva. Le parole sono in grado di durare più dell’ oratore. Varuna è prominente in persone che parlano diverse lingue. Varuna può spingere ad emulare l’ opera altrui, oppure a disgustare la gente. Possono essere comici che prendono in giro la gente, partecipare ai talk show. Varuna è prominente anche nella timeline di serie tv. Possono fingere di essere persone famose, per esempio creando profili falsi sui social networks. Sono persone che si occupano di satira. Possono essere persone che non si rendono conto di aver fatto una gaffe in diretta tv. Possono finire coinvolti in scandali politici, come Watergate. Sono politici che mentono. Varuna fa anche da       ” speech – police “, spiando e prendendo con le mani nel sacco chi non mantiene le promesse e chi dice bugie. Possono essere bugiardi compulsivi, di cui è impossibile fidarsi. Possono essere persone che mentono a se stessi. Sono persone che fingono di non sapere. Possono essere messia religiosi e creare nuovi paradigmi di vita. Possono introdurre idee trasformative o radicali attraverso i loro scritti. Possono essere romanzieri di successo, che scrivono decine di libri. Possono essere scrittori che si nascondono dietro a uno pseudonimo. Possono immettere nella Storia delle frasi iconiche.

SALACIA: L’ ASTEROIDE DELLA FUGA

Risultato immagine per salacia asteroid

PAROLE CHIAVE: Fuga, Sfogo, Vergogna, Inadeguato, Rifugiarsi, ricerca di persone, lasciar fuggire, senza volerlo, Nascondersi, Evitare, fobie sociali, Esitazione, Timing, Orario, Giudiziosità, Impazienza, Cercare, Inseguire, Discrezione / Indiscrezioni, Decoro, Ricercato, Indifferenza.

SEGNI: CANCRO, VERGINE, PESCI ( Salacia è la moglie di Nettuno )

Visualizza immagine di origine

CANCRO SALACICO: E’ una persona che non trovi dappertutto, proprio perché non c’è. Quando la cerchi non la trovi, ma quando si calmano le acque esce dal suo rifugio antiatomico e comincia a relazionarsi con la gente. A patto che non sia richiesta la sua disponibilità a occuparsi di un problema, a prendersi le sue responsabilità. All’ esterno sembra indifferente, ma in realtà le sue emozioni sono così forti che lo spingono a scappare, fuggire a gambe levate, tagliando i ponti con il mondo alla ricerca di un luogo privato e sconosciuto dove possa tirare un sospiro di sollievo per aver riacquistato la libertà, lasciando tutti gli altri nei casini. La sua casa deve essere un posto privato, quasi nascosto, distaccata da quel mondo crudele che lo attende fuori dalla porta. Il suo mondo è piccolo ma almeno non c’è niente di nuovo ( quindi sconvolgente ) da affrontare.

VERGINE e CAPRICORNO SALACICO: Di solito non spicca molto fra la folla e diventa invisibile, ma questo può essere un vantaggio. Riceve i segreti e li mantiene nel suo archivio mentale. Lo si trova sempre all’ ombra e mai alla luce del sole. Basa la sua esistenza sulla ricerca del momento perfetto per agire, e nelle pause fra una azione decisiva e l’ altra rimane impassibile e tranquillo. E’ giudizioso, discreto e decoroso.

PESCI SALACICO: E’ una persona che non trovi dappertutto, proprio perché non c’è. Quando la cerchi non la trovi, ma quando si calmano le acque esce dal suo rifugio antiatomico e comincia a relazionarsi con la gente. A patto che non sia richiesta la sua disponibilità a occuparsi di un problema, a prendersi le sue responsabilità. All’ esterno sembra indifferente, ma in realtà le sue emozioni sono così forti che lo spingono a scappare, fuggire a gambe levate, tagliando i ponti con il mondo alla ricerca di un luogo privato e sconosciuto dove possa tirare un sospiro di sollievo per aver riacquistato la libertà, lasciando tutti gli altri nei casini.

SALACIA RETROGRADA – Da fine Giugno alla seconda settimana di Dicembre Siccome Salacia è in letargo, è sconsigliata ogni tipo di fuga perché le conseguenze potrebbero essere peggiori del previsto. Non bisogna essere impulsivi ed egoisti, piuttosto che scappare è meglio restare e affrontare la situazione. Il desiderio di andarsene, trasferirsi, fuggire, diminuisce. Piuttosto le persone lo fanno con la mente. Ma in ogni caso è meglio essere resistenti e tentare di risolvere la situazione piuttosto che essere troppo distaccati. Bisogna prendersi le proprie responsabilità. Chiarirsi è meglio che rimanere confusi. Possono avvenire imprevisti durante operazioni di ricerca. Tutte le informazioni a disposizione devono essere chiare.

SALACIA è una dea marina della mitologia romana, dea dell’acqua salata e custode delle profondità dell’oceano. Fu sposa e regina di Nettuno, dio del mare e dell’acqua. Nella mitologia greca veniva identificata come Anfitrite, moglie di Poseidone, ed era una delle Nereidi. Il dio Nettuno voleva sposare Salacia , ma lei provava grande soggezione del suo illustre pretendente , e per preservare la sua verginità , con la grazia e la celerità riuscì a scivolare fuori dalla sua vista , e si nascose da lui nell’oceano. Nettuno , sconvolto, ha inviato un delfino a cercarla e convincere la fiera ninfea a tornare a condividere il suo trono. Salacia ha accettato di sposare Nettuno e il re degli abissi era così felice di questa buona notizia che al delfino è stato assegnato un posto nel cielo, dove ora forma la costellazione del noto Delphinus. Salacia era la personificazione della calma ed era illuminata dal sole fin sotto il mare.

SALACIA IN ASTROLOGIA E’ un pianeta nano residente nella Kuiper Belt ed è stato scoperto il 22 Settembre 2004, quando hanno iniziato a costruire il Burj Khalifa e il nome gli è stato assegnato il 18 Febbraio 2011, durante la Primavera Araba. Rappresenta una ninfea in fuga dal pretendente Nettuno. Non ha un’ influenza molto positiva perché simbolizza la fuga e la ricerca di uno sfogo. Salacia si sente messa in catene quando si tratta di affrontare un problema direttamente e non vuole essere responsabile di un’ altra persona o di un evento, qualsiasi esso sia. Si sente messa in soggezione davanti a individui potenti come Nettuno, si sente inadeguata a stare al suo fianco e condividere il suo trono. Rappresenta quelle persone che non si curano dei problemi altrui, pensano solo ad andar via, di nascosto e senza far rumore, senza lasciare tracce. Lo fanno per vergogna e inadeguatezza. Scappano da casa, fuggono da partner troppo esigenti, ma non prima di attraversare un periodo di stress. Una volta raggiunto un posto sicuro, sconosciuto e privato, tirano un sospiro di sollievo e cambiano vita e abitudini, alla ricerca di altri obiettivi, ma senza esagerare, perché a quel punto arriverà di nuovo il momento di fuggire. Noi altri invece ci preoccupiamo per loro. Li cerchiamo. Organizziamo gruppi che si occupano di andare a vedere se riescono a trovarlo. E allora queste persone diventano ricercati. A questo punto non torneranno indietro, non si consegneranno, ma vivranno una vita nel segreto del loro rifugio. Ciò da cui scappano dipende dal segno e dalla casa in cui Salacia risiede nelle loro carte astrali. Fanno soffrire le persone. Partner che hanno bisogno, che si trovano a dover crescere un figlio da sole. Padri e madri pentiti per aver avuto un conflitto con il figlio che ha deciso di fuggire. Ma anche uomini di potere che decidono di abbandonare il comando in una situazione di crisi. O semplicemente persone sparite nel nulla che probabilmente non hanno trovato un’ oasi di calma e relax ma si sono cacciati/e in grossi guai.Questo pianeta non può che governare il segno del Cancro e del Vergine, del Capricorno e del Pesci ed è dominante nelle carte astrali dei padri sconosciuti che lasciano la partner quando nasce il figlio, uomini di potere che si sono arresi e che non si sono curati delle conseguenze, giovani vagabondi che hanno deciso di fuggire da casa, persone che hanno avuto esperienze di vergogna e inadeguatezza, ricercati e di chi si occupa delle operazioni di ricerca.

QUAOAR: IL PIANETA FURBETTO

Visualizza immagine di origine

PAROLE CHIAVE: Musica, Coordinazione, gestione crisi, riparare il rotto, Manager, Caos, Disfacimento, Carisma, Esperimento, per gioco, Ridicolizzare, Rischio, Scommesse, Fingere, Frode, Scherzare, Divertimento, Teatralità, Rottura, Discontinuità, sacralità della vita.

SEGNO: SAGITTARIO (Quaoar è affine a Giove)

The One Minute Prank Book! 250 Quick and Easy Pranks & Practical ...

SAGITTARIO QUAOARIANO: Ricerca il divertimento, è accattivante, prende la vita come un gioco, e gli piace fingere e recitare dei ruoli, ma soprattutto organizzare scherzi. Invita gli amici a giocare in gruppo ai videogiochi e magari li realizza anche. Se negativo si diverte a prendere in giro e ridicolizzare il compagno di classe, e quasi sicuramente ha prodotto dei video e li ha postati su Youtube. Ricerca continue distrazioni e non sta fermo un attimo, ed è una vera e propria dinamo. Sempre giovane, sembra non cambiare mai. Cerca di impressionare gli altri in modo giocoso, scoprendo mano a mano dove è capace di arrivare. Non sta fermo un attimo, è carismatico e sempre dritto al punto, prende la vita con filosofia e organizza grandi scherzi. Ricerca continue distrazioni ed è una vera e propria dinamo. Cerca i rischi e fa di tutto per non provare mai paura di qualcosa , e anzi, aiuta le altre persone a superare paure e fobie. Ogni tanto però si loda da solo e crede di avere sempre qualcosa in più degli altri e di essere più furbo. Una personalità accattivante e carismatica, capace di impegnarsi anche nel gioco assieme ai suoi bambini. Ha una certa tendenza a cercare il rischio e fare scommesse, anche su se stesso. Potrebbe fingere una ricchezza o uno status che non ha. Spesso sotto ai riflettori, può capitargli di apparire in tv e osa quello che nessuno oserebbe mai. Entusiasta e teatrale, lo si può trovare nei grandi parchi del divertimento. Balla sotto i riflettori, coordina una squadra. E’ il vostro remixer musicale preferito. La musica è l’ unica cosa piacevole al mondo. Suonare uno strumento è un must. Dirigere un’ orchestra, poi, è un grande onore. Quando c’è un problema, un intoppo, un’ ostacolo al progresso chiamate lui. Aggiusterà e rimetterà insieme le cose.

QUAOAR RETROGRADO – Dalla terza settimana di Marzo – fine Agosto o inizio Settembre Siccome Quaoar è retrogrado, è sconsigliato ogni spettacolo musicale, soprattutto se riguarda il ballo e la danza. Qualcosa potrebbe andare storto. Il concerto potrebbe essere annullato o rimandato. E’ più difficile trovare la soluzione ad una crisi ed è più difficile salvare le persone in pericolo. E’ sconsigliato prendersi rischi con i tuffi sulla costa. Se dovete rattoppare e cucire qualcosa, fatelo voi. In questo periodo ci si può sentire molto confusi e mantenere l’ autocontrollo è molto difficile.

QUAOAR è una divinità dei Tongvanativi americani originari della zona di Los Angeles, in California. Secondo la mitologia Tongva, Quaoar canta e balla creando così il mondo e le altre divinità. Come in molte altre mitologie, in principio vi era il caos, poi arrivò Quaoar. Dispiaciuto per il vuoto dell’esistenza cominciò a danzare, freneticamente, e cantò la Canzone della Creazione. Quando ebbe finito, Quaoar entrò nell’oscurità, ritornando da dove era arrivato.

QUAOAR IN ASTROLOGIA E’ un pianeta nano scoperto il 4 Giugno 2002 e tale scoperta venne annunciata il 7 Ottobre 2002. Quaoar si pronuncia “ Kuauor “ ma se volessimo cercare un nome più semplice proporrei “ Cauro “. Rappresenta una figura danzante nel caos, che con i suoi movimenti ha creato il mondo, secondo i nativi americani che portano il nome di Tongva. Questo pianeta ha una doppia influenza, e da una parte parla di musica e coordinazione, dall’ altra parla invece di gestione di crisi e rattoppare. Questo perché la musica in sé ha un certo ordine, una metodica da seguire, soprattutto quando si tratta di leggere le note musicali, gestire un’ orchestra e coordinarsi in un ballo di gruppo, ma anche creare ritmi musicali e remixare un suono, inventare una coreografia da abbinare ad una certa canzone. E ci vuole capacita’ di organizzazione e di managing quando si tratta di gestire una situazione critica, quando si tratta di una questione di vita o di morte, bisogna essere sicuri di sapere quello che si fa. Quaoar parla un linguaggio universale e la sua influenza è armonizzante, corretta, di unione, sincronizzazione, pratica, turbolenta. Se tutto funziona, la vita va avanti normalmente, ma ci sono momenti in cui ci troviamo a confronto con noi stessi. I nostri limiti. Le nostre capacità. Il nostro talento. La vita ci mette al volante, ci abbandona al timone e dobbiamo governare noi, ora, la nave. Cosa facciamo quando le decisioni importanti spettano a noi? Chi siamo quando ci troviamo al comando e alla guida di un popolo? Il suo lato oscuro rappresenta il caos, la crisi, la frenesia, l’ essere stonati, la scarsa coordinazione, il disfacimento, il farsi mettere i piedi in testa o diventare dei tiranni. Questo pianeta non può che governare il Sagittario, ed è dominante nelle carte astrali dei manager, guardie del corpo, cantanti, ballerini/e, dei partecipanti a un musical, di chiunque sia in una posizione di comando, chiunque si trovi a prendere delle decisioni per un gruppo, chi ha talento nel cucito, nel counseling, e le sarte, i deejays e i remixer musicali.

ALTJIRA: IL PIANETA VISIONARIO

Visualizza immagine di origine

PAROLE CHIAVE: Visione, Sogni, Visuale, Immaginazione, Sovrannaturale, Precognizione, Essere il sogno altrui, Aborigeno, l’ Oltre, Primitivo, realtà fluida, Tribale, Incubo, realizzare un sogno, simbolismo onirico, essere di ispirazione a, rimozione da realtà, struttura della realtà, Cospirazione, Psichedelici, Fantasia o Afantasia, Assorbimento in se stessi, Ritiro, Indifferenza.

SEGNO: PESCI ( Altjira è affine a Nettuno )

PESCI DI ALTJIRA: Vi ha già raccontato il suo bizzarro sogno stamattina? Ha una grande fantasia, una fervida immaginazione. Vive di storie e leggende, fiabe e dicerie. Non ha bisogno di grandi cose. E’ un francescano. L’ essenziale, l’ indispensabile e basta. Magari nemmeno quello. Fatelo stare con i piedi per terra. Se c’è un mistero, se c’è magia, c’è lui.

ALTJIRA RETROGRADO A causa della retrogradazione, è più difficile ricordarsi i sogni e riuscire a decifrarli correttamente. Tutti i lavori di fantasia che richiedono immaginazione sono più difficili da compiere. Avviene il ben noto blocco creativo dello scrittore. Piuttosto che immaginare di essere in un posto migliore, è consigliabile affrontare la realtà. Possono avvenire incubi notturni, è difficile addormentarsi oppure si dorme più del necessario e neanche la sveglia è efficace. E’ da rivalutare l’ approccio con i sogni, l’ aldilà, il sovrannaturale. Ideale per fare la revisione del proprio racconto. Si sogna continuamente ad occhi aperti.

ALTJIRA è, secondo la tribù Aranda dell’Australia Centrale, una divinità che rappresenta il “padre del cielo”. Altjira è venerato alla stessa stregua di Alchera, il Dio del “sogno tempo”. Altjira dopo aver creato la Terra si ritirò verso l’alto dei cieli dove ora è indifferente alle sorti dell’umanità. Egli è rappresentato come un uomo con i piedi di un Emù, mentre sua moglie e le figlie hanno i piedi da cane. È Chiamato anche “l’abitante del cielo” o il “padre di tutto”. Nella mitologia aborigena australiana, il Tempo del Sogno[1] (o Mondo del Sogno[2]) (in inglese Dreamtime, the Dreaming, the Law, ovvero “era dei sogni” “il sognare” e “la legge”) è l’epoca antecedente alla creazione (o alla formazione) del mondo. Esso è al contempo elemento comune e unificante delle numerose e diverse tradizioni culturali aborigene, sviluppatesi nelle diverse regioni del continente, e giustificazione mitica delle differenze fra di esse. Il Tempo del Sogno non è relegato nel passato storico del mondo; nella visione aborigena del mondo, esso è infatti al tempo stesso un “tempo” e quella che gli occidentali chiamerebbero una “dimensione”. Esso rimane accessibile agli aborigeni proprio attraverso il sogno, strumento fondamentale per comunicare con gli spiriti, decifrare il significato di presagi o comprendere le cause di malattie e sfortune.

ALTJIRA IN ASTROLOGIA E’ un cubewano, scoperto il 20 ottobre 2001. Le persone con Altjira prominente sono spesso visionari, appassionati di sogni e della loro interpretazione, e di onirica in generale. Sono persone con tanta immaginazione, e possono essere appassionate o associate a temi sovrannaturali. Alcuni addirittura possono essere, o dire di essere, precognitivi. Il loro stile di vita può rappresentare un “sogno irraggiungibile” per alcuni, che magari sognano di essere al loro posto, o accanto a loro. Anche questi, a loro volta, possono desiderare di essere altre persone più fortunate, o volerle vicino. Possono anche avere a che fare con le tematiche legate all’ Australia, agli Aborigeni, e altre società primitive o antiche. Possono essere mistici, appassionati di storie sull’ Aldilà, o appassionati di extraterrestri e dello spazio profondo. Per loro la percezione della realtà è che sia fluida, contraddittoria e a volte incomprensibile. Possono essere appassionati di tatuaggi e simbolismo tribali. Possono essere tormentati da un incubo ricorrente, o rappresentare “il peggior incubo” di un loro avversario. Sono capaci di realizzare il loro sogno, oppure anche di realizzare quello altrui, e fare così un regalo a qualcuno. Possono essere affascinati dal simbolismo e dal misticismo esoterico in generale. Possono fungere, con il loro stile di vita e con le loro idee, di ispirazione a qualcun altro. Al negativo possono ritrovarsi ad essere percepiti come pazzi, fuori dalla realtà, dissociati psicologicamente. Se molto intelligenti, sono persone che studiano la vera struttura della realtà circostante. Possono anche farsi coinvolgere da tematiche della cospirazione, per esempio quella del Nuovo Ordine Globale. Possono essere affascinati dalle storie sugli psichedelici, e in alcuni casi, anche farne uso. Possono essere persone capaci di realizzare di tutto con la mente, con la visualizzazione, ma possono al contrario anche essere affetti da Afantasia, quindi essere incapaci di visualizzare immagini nella mente. Al negativo, possono ritrovarsi a ritirarsi nel loro mondo, chiusi in sé stessi, magari autistici, o per motivi di fragilità psicologica, oppure per mancanza o perdita di interesse verso il mondo e la società, come gli Hikikomori, in Giappone. In Italiano si può chiamare ALGIRA.

ISSIONE ( IXION ) : L’ ASTEROIDE DELLA CICLICITA’

Risultato immagine per ixion dwarf planet

PAROLE CHIAVE: Ciclicità, ribellione verso leggi ingiuste, rulebreaker, Egoismo, comportamento irrecuperabile, Outsider, contro lo status quo, senza conseguenze, battaglia contro autorità, Ritmo, Pattern, Ritorno, tornare indietro, Ritrovare, giustizia sociale, entrare nel giro, uscire dal giro, studi sociali, seconda chance, Simulare, lotta necessaria, Persistenza, fuori controllo, Circolare, Osare, ribellione artistica, Riciclare, Ricorrente, Cambiare ritmo, Re – iniziare, Reinventarsi, Rievocare, Riscoprire, Automatizzare, Ruota, ruota della fortuna.

SEGNI: ARIETE E ACQUARIO ( Issione è il padre dei Centauri )

Visualizza immagine di origine

ARIETE ISSIONICO: Questo Ariete è poco introspettivo, ha la tendenza a ripetere i propri errori. Non è in grado di sviluppare l’ esperienza necessaria per fare bene il suo lavoro. Salta da un posto all’ altro, iniziando sempre da capo, resettando la propria vita. E’ l’ Ariete del riformatorio, di chi si vede costretto a tornare al punto di partenza, nel tentativo di far meglio il suo dovere questa volta.

ACQUARIO ISSIONICO: Il ribelle per eccellenza, quello che è meglio non affrontare direttamente, può arrivare a essere irrecuperabile. E’ indifferente agli altri e pensa solo ai suoi interessi. Si compiace di essere fuori dal recinto, e di solito è inafferrabile, e scivola via dalla presa come un’ anguilla. Vuole fare a modo suo e affronta le autorità. Non riconosce le leggi che ritiene disoneste. Vive fuori dal tempo ed è sempre un passo avanti. Nessuno può sottometterlo. Ama la fantascienza, non riposa mai sugli allori e viaggia sempre contro vento.

ISSIONE RETROGRADO – Da metà Marzo fino a fine Agosto – Inizio Settembre Siccome Issione è in letargo, è più difficile venire perdonati o concedere una seconda occasione alle persone. Sotto la retrogradazione sarà più facile che capiti di ripetere un anno scolastico. Trascurare lo studio è sconsigliato. Le persone sono meno perspicaci e sensibili, non colgono le sincronicità, i cicli, i patterns, e le somiglianze come dovrebbero e quindi si tende a ripetere gli stessi errori. E’ sconsigliato ogni tipo di nuovo inizio, soprattutto se radicale come intraprendere una nuova attività, cambiare identità e mostrare un’ immagine diversa di se stessi. Ci potrebbero essere problemi con gli stages e i corsi di apprendimento.

IXION Nella mitologia greca, Issione era il figlio del re dei Lapiti ed ebbe una relazione che sfociò in matrimonio, con Dia, figlia di Deioneo. Contrariamente ai patti, Issione non fece a Deioneo i doni che gli aveva promesso per le nozze, anzi lo uccise in modo crudele, facendolo cadere in una fossa piena di carboni ardenti. Zeus lo perdonò, ma Issione, invitato ad un suo banchetto, cercò di sfruttare l’occasione per persuadere Era a innamorarsi; quando il dio se ne rese conto gli inviò una donna che aveva creato con le sembianze di Era da una nuvola, chiamata Nefele. Issione provò a toccarla e fu colto in flagrante nel tentativo di compiere l’ atto d’ amore. Zeus, irato, lo consegnò ad Ermes perché lo torturasse, e quindi egli lo flagellò senza pietà. Poi lo legò ad una ruota di fuoco che girava senza sosta nel cielo.

ISSIONE ( IXION ) IN ASTROLOGIA rappresenta la capacità o meno di saper perdonare, il dare o meno una seconda possibilità, la capacità di vedere le differenze, le somiglianze e i patterns, essere sconsiderati e non riconoscere i propri limiti, andare oltre i propri limiti, ripetere i propri errori, resettare e ricominciare da zero, ripetere un anno scolastico, trasgredire alle regole, il riformatorio e i vari stages e corsi di apprendimento, oppure essere costretti a cambiare la propria identità per motivi di sicurezza. E’ un dominatore dei segni Ariete (nuovi inizi) e Acquario         (rifiuto dei limiti). Issione (28978 Ixion) è uno degli asteroidi più massicci attualmente conosciuti della fascia di Kuiper; si tratta di un plutino, ovvero di un corpo dall’orbita analoga a quella di Plutone, in risonanza orbitale con quella di Nettuno. Il suo diametro è stimato attorno agli 800 km. Issione segue un’orbita per molti aspetti simile a quella di Plutone, ma orientata in maniera diversa. Il perielio di Issione si trova al di sotto dell’ eclittica; abbastanza insolitamente, l’asteroide si avvicina periodicamente a Plutone a meno di 20° di distanza angolare. Attualmente Issione sta attraversando l’eclittica in direzione del proprio perielio, che raggiungerà nel 2070; Plutone, per contro, ha raggiunto il proprio perielio nel 1989.

ORCUS: IL PIANETA DELLE PROMESSE

Visualizza immagine di origine

PAROLE CHIAVE: Promessa, Disumanizzazione, Giudizio, Condanna, Eliminazione, Punizione, Caccia, Eremita, , Privacy, Bullismo, Genocidio, Procedura, Reprimere, Valutare, Patto, Adesione, Integrità, Stringere, Alienazione, Ossessivo – Compulsivo, Ordine, Status Quo, Metodo, lavaggio mentale, Sociopatico, Meticoloso, Sanzioni, Persecuzione, Isolare, Testare.

SEGNI: VERGINE, CAPRICORNO ( Orcus viene chiamato anti – Plutone perché entra nei segni in modo direttamente opposto ad esso ) ( Orcus è un super – Saturno )

Visualizza immagine di origine

VERGINE ORCUSSIANO: Una promessa è una promessa, sgarrare non è consentito. Quando si tratta di punizione è sempre coinvolto, anche quando si ritrova in un’ aula con degli studenti che dormono. Non importa cosa fanno, sono sotto il suo controllo. La sua parola è legge. Le regole vanno rispettate.

CAPRICORNO ORCUSSIANO: E’ colui che promette di risolvere i vostri problemi, a patto che venga eletto. Avete sgarrato in qualche modo? Vi cercherà e vi porterà davanti alla giustizia, denunciandovi senza tanti indugi. E’ l’ uomo dalla morale integra, colui che se non fa le cose in grande, se non batte un record, si sente nessuno. Difficile comunicare con lui. Non ha bisogno di voi. Si è fatto da solo. Per lui la privacy è fondamentale.

ORCUS RETROGRADO – Da fine Novembre – inizio Dicembre fino a metà o terza settimana di Maggio Siccome Orcus è retrogrado, è sconsigliato fare promesse che non si possono mantenere e credere in quelle degli altri. Davvero sconsigliato fare patti e stringere alleanze durante la retrogradazione. Le punizioni imposte saranno più leggere e tollerabili. Eventi imprevisti potrebbero avvenire in prigioni e tribunali. Si potrebbero subire alienazioni parentali e sentirsi messi alle strette, ma si vuole riflettere ancora per poi agire e scappare quando Orcus torna diretto. Possono avvenire rapimenti, ed è sconsigliato avventurarsi da soli in posti sconosciuti. Eventi imprevisti potrebbero avvenire. Con la retrogradazione giudichiamo noi stessi e ci sentiamo arrabbiati con noi stessi. Ci puniamo da soli e facciamo delle rinunce. Invece i pregiudizi degli altri si affievoliscono.

ORCUS Nella mitologia norrena, l’orco è una mostro antropomorfo, bestiale e demoniaco. Il termine orc indica in lingua inglese anche un certo tipo di mostro marino, citato inizialmente da Plinio il Vecchio e in seguito ripreso dai bestiari medievali e dalla letteratura epica e cavalleresca medioevale e rinascimentale, per esempio nell’Orlando Furioso (da ciò deriva il nome del cetaceo noto come orca). Orcus era un dio degli inferi, castigatore dei giuramenti rotti nella mitologia romana. Nella tradizione più tardi, fu confuso con Dis Pater, che era l’equivalente romano di Plutone.

ORCUS IN ASTROLOGIA E’ un Plutino scoperto il 17 Febbraio 2004, pochi giorni prima dell’ attacco terroristico a Madrid e il nome di Orcus è stato approvato il 22 Novembre 2004. Rappresenta la figura del castigatore, è il braccio destro di Plutone e si occupa di “ finire il lavoro “ incominciato da esso. Orcus ha un’ influenza fredda e disumana, disumanizzante nei confronti dell’ avversario. Non è amico dell’ uomo, perché mette la popolazione umana alle strette, costringendola a rigare dritto, e chi sgarra sarà giudicato, condannato a morte ed eliminato. In antichità, il patto fra due uomini aveva un valore sacro, una promessa era davvero tale, e rompere un patto o un giuramento significava scatenare un conflitto. Orcus ha diverse sfaccettature, il punitore, il cacciatore e l’ eremita. E’ la forza dello status quo, che ingabbia l’ umanità. Orcus è indifferente verso di noi, ma non appena tentiamo di scavalcare il recinto e cominciamo a correre, Orcus diventa una bestia che insegue, cattura e condanna, eseguendo personalmente l’ esecuzione. Per questo, non è molto amato, non ha rapporti profondi e vincolanti e quindi si isola e si tiene fuori dalla società. Nella vita personale di ognuno di noi rappresenta le promesse di un sindaco o di un leader, un patto di collaborazione, l’ adesione a un circolo, le punizioni di ogni genere, la caccia agli animali selvatici, l’ integrità morale, il giudizio e il pregiudizio, il sentirsi alle strette e l’ essere in trappola, l’ alienazione parentale, l’ isolamento, la clausura e la privacy. Il suo lato oscuro rappresenta la condanna a morte, l’ esecuzione pubblica, il bullismo di gruppo, la caccia indiscriminata e l’ estinzione di una specie, e tutte le forme di alienazione genitoriale successive a un divorzio. La sua influenza è rimasta introversa fino al 2004, e ai tempi di Hitler, ha portato al fenomeno della disumanizzazione e del genocidio. Questo pianeta non può che governare i segni di Vergine e Capricorno ed è dominante nelle carte astrali di giudici, esecutori di condanne, carcerati e guardie carcerarie, cacciatori di animali, eremiti, suore di clausura, bulli e vittime di bullismo, alienatori e alienati.

TEHARONHIAWAKO: L’ ASTEROIDE DELLA SCISSIONE MENTALE

Visualizza immagine di origine

TEHARONHIAWAKO & SAWISKERA

PAROLE CHIAVE: Scissione mentale, Ambientarsi, curarsi delle cose, Riconciliarsi, affrontare le ombre, cambiare da buono a cattivo e viceversa, Rabbonire, Incattivire, Aizzare, Intrigo, Perdita, Stagioni, Tempistica, Raccolto, condividere la vita, scenario condiviso, Contradditorio.

SEGNO: GEMELLI (Teharonhiawako è un pianeta binario assieme a Sawiskera)

GEMELLI DI TEHARONHIAWAKO: Si tratta di una persona dalla mentalità scissa, che si ambienta e si adatta velocemente alle nuove situazioni, oppure molto lentamente. E’ una persona che si prende cura delle sue cose personali, che cerca la riconciliazione con le persone con le quali ha litigato. Deve affrontare le sue ombre interiori, perché il suo atteggiamento può cambiare da buono a cattivo. E’ in grado sia di rabbonire un’ altra persona, sia di farla incattivire di brutto. Può capitare che aizzi degli alleati contro un avversario. Può essere coinvolto in un intrigo sentimentale, subire una perdita. Percepisce in modo particolare il cambio delle stagioni, deve imparare a conoscere la tempistica necessaria per le cose, e a condividere la vita con le persone più diverse, anche quando sono di punti di vista avversi al suo, deve imparare a far parte di un gruppo che vive appunto di condivisione costante. Per questo spesso si rivela un personaggio assai contradditorio.

TEHARONHIAWAKO RETROGRADO Quando la sua influenza è “in letargo”, la scissione mentale viene interiorizzata ed è palese l’ atteggiamento contradditorio della persona, anche se in alcuni casi, se sono presenti particolari posizioni positive nella carta astrale, potrebbe essere più facile, per la persona nata con questo asteroide retrogrado, gestire questo aspetto del suo carattere. Altri, invece, fanno fatica ad ambientarsi in nuovi ambienti e nuove compagnie, dimostrano poca cura delle proprie cose, e quando provano a riconciliarsi, le cose vanno male. Il loro carattere continua ad alternarsi fra buono e cattivo, gli intrighi si complicano e avvengono perdite sia materiali che in amicizia, molto importanti. Il rapporto con il cambio di stagioni può essere più complicato da attraversare, le tempistiche per azioni e obiettivi possono essere quelle sbagliate. Condividere la vita quotidiana con gli altri risulta più difficile e frustrante.

TEHARONHIAWAKO E’ un oggetto binario scoperto un mese prima dell’ 11 settembre. Sawiskera è stato invece individuato a settembre 2001. Teharonhiawako è il Dio del Mais degli Iroquois. Era un contadino benvoluto dalla sua comunità. Aveva un fratello gemello geloso, crudele e distruttivo che alla fine è stato sottomesso da Teharonhiawako.

TEHARONHIAWAKO IN ASTROLOGIA Nominato in questo modo nel 2007, questo asteroide rappresenta quelle persone che sono un po’ alla Jekyll e Mr. Hyde, dal carattere scisso e con la tendenza a contraddirsi da solo. Tutti noi siamo fatti in questo modo, ma per le persone con questo astro prominente nella carta astrale, risulta molto più evidente. Da una parte c’è l’ individuo che, a contatto con ambienti e compagnie nuove, si adatta facilmente, si prende particolare cura delle cose, è in grado di trovare il modo di riconciliarsi dopo aspre discussioni, ha molta consapevolezza di sé, ed è in grado di affrontare le sue ombre interiori, ed è in grado di essere di supporto ad altri, messi nella sua stessa situazione, trovando il modo di avere accesso alla parte buona e gentile del loro carattere, perché sono persone che sanno trovare la tempistica giusta per affrontare determinati argomenti oppure ottenere qualcosa da una determinata situazione. Sono persone consapevoli che in gruppo è necessario condividere scenari, dialoghi, e oggetti personali. Dall’ altro lato c’è anche quella persona che in certe situazioni fa molta fatica ad ambientarsi, viene percepito in modo strano, come se non ci si potesse fidare di lui, c’è la persona che dimostra scarsa cura delle sue cose arrivando persino a danneggiare le sue proprietà o oggetti personali, la persona che non è pienamente consapevole delle sue ombre interiori, e che non è in grado di ottenere una riconciliazione. I cambiamenti di umore sono troppo frequenti, e a lungo andare si tira fuori il peggio dagli altri, che mostrano il loro lato cattivo per affrontare questo individuo, che si fa coinvolgere, con scarsa lungimiranza, in intrighi, che sbaglia le tempistiche e fa delle gaffe, che continua ad alternarsi negli atteggiamenti, e che non accetta l’ idea che le proprie cose possono essere condivise in situazioni di gruppo e convivenza. Nei casi più sfavorevoli, la persona comincia a entrare in una spirale autodistruttiva, facendosi divorare dalla gelosia, dimostrando crudeltà e comportandosi senza mezzi termini. Ma a tutto c’è un rimedio, prima o poi.

VARDA: L’ ASTEROIDE DELLA CHIAREZZA

Visualizza immagine di origine

PAROLE CHIAVE: Chiarezza, Illuminazione, Brillare, Stimolare, Scintilla, storie Fantasy, Fiaba, conferire benefici, evoluzione morale e spirituale, Astronomia, vedere oltre, Progredire, Creatività, Sublimare, Onorare. Creare, Poteri, vedere attraverso, vedere vera natura, portare luce e chiarezza, luce centrale a dualismo, sentire chiaramente, Negoziare, Arbitrare, Consigliare.

SEGNI: LEONE E SAGITTARIO ( Varda è affine a Giove )

LEONE DI VARDA: Quello che succede a questo Leone è chiaro come il Sole, è impossibile che riesca a celare le sue intenzioni. Illumina la giornata anche se piove. Ha una mentalità brillante. Viene stimolato dai libri di storie fantasy, e da bambino anche dalle fiabe della buonanotte. Beneficiato da Varda, la sua vita scorre tranquilla. E’ affascinato dalle stelle del cielo notturno. Riesce a vedere oltre le apparenze, a progredire, è creativo. Vede la vera natura delle persone, e porta un po’ di solarità e chiarezza agli altri. Può fungere da personaggio centrale.

SAGITTARIO DI VARDA: Dice quello che pensa, e il suo ottimismo illumina la giornata. Fornisce uno stimolo ai suoi studenti, cercando di affascinare con i suoi discorsi. Pubblica libri fantasy e fiabe per bambini. Fa una vita da privilegiato, protetto sia da Giove che da Varda. Cerca la evoluzione spirituale. Vuole andare oltre, persino nello spazio profondo, a vedere le stelle. E’ come se avesse dei superpoteri. Trasmette entusiasmo, solarità e dice sempre la verità. I suoi consigli sono sempre validi.

VARDA RETROGRADA Quando Varda va in letargo, la chiarezza si annebbia, l’ illuminazione si spegne, gli stimoli mancano e l’ entusiasmo si sgonfia. Una scintilla può provocare disastri. I benefici giungono attraverso grandi sforzi e frustrazioni. Il cielo è nuvoloso e le stelle non si vedono. La persona non riesce a vedere oltre il proprio naso, fa fatica a progredire, la sua creatività è scarsa, i suoi poteri sono solo per finta, la vista diventa miope, si fa fatica a carpire il vero carattere di chi ci sta accanto. La positività non è sufficiente, e anche l’ udito può avere problemi. Le negoziazioni vanno male o sono assai complicate. Si possono dare consigli sbagliati.

VARDA Varda Elentári (Inizialmente chiamata Bridil) è una Valier, la Regina delle Stelle e della Luce, ed è sposa di Manwë, Signore dei Venti. Ella conosce tutte le regioni di . La sua bellezza è troppo grande per essere descritta con parole di Elfi o Uomini in quanto la Luce di Ilúvatar ancora le splende in volto. La sua potenza e la sua gioia stanno nella Luce. Varda” significa in Quenya “l’ Elevata”, “la Nobile” mentre “Elentári” significa “Regina delle Stelle”. Un altro epiteto Quenya che identifica Varda come la creatrice delle stella è “Tintallë” (= “l’Accenditrice”). Varda è la signora delle Stelle e la creatrice degli Astri e della Luce in tutte le sue forme. È la sposa di Manwë e insieme al compagno dimora nelle aule di Taniquetil, sopra Oiolossë, più in alto delle nevi eterne. Quando Manwë siede sul Trono, Varda è accanto a lui e i suoi occhi vedono più in là di ogni altro occhio, attraverso brume e tenebre, oltre leghe e leghe di mare, e non c’è preghiera di Elfo o Uomo che ella non oda. Tra tutti i Valar che dimorano in questo mondo, gli Elfi riveriscono e amano soprattutto lei propria a causa della creazione delle stelle, che furono la prima cosa che videro una volta risvegliatisi dal sonno di Ilùvatar.

VARDA IN ASTROLOGIA E’ un oggetto binario e un probabile pianeta nano. E’ simile a 2002AW197 (Edison). Varda è un pianeta per i creativi, e gli artisti, e fornisce una connessione spirituale con “il mondo dell’ Oltre”. Siccome è in grado di capire la vera natura delle cose, questo funziona anche con le persone, e quindi non è corruttibile perché in un modo o nell’ altro, essa capisce le intenzioni di chi le sta accanto. E’ una fonte di speranza, di chiarezza e di luce, utile per i periodi bui e confusi. Nei nostri momenti più cupi, possiamo ancora fare affidamento su di lei e sui suoi transiti positivi, come ultimo salvagente. Possiamo decidere di essere “quelli che non chiedono mai (aiuto)” ma Varda ha già capito tutto, ci legge dentro, e attende che noi comprendiamo, e quando sarà il momento, lei ci accompagnerà lungo il nostro percorso. Varda rappresenta anche le cerimonie di tributo, sotto forma di candele, o le feste legate alla Luce. Quando ci sentiamo stanchi, svogliati, e poco stimolati, Varda è come il nostro carburante di riserva. Per quanto riguarda i bambini, Varda preferisce agire per metafore, attraverso la comprensione dell’ insegnamento dietro alle fiabe. Inoltre è utile anche per fare scoperte astronomiche significative. Simboleggiando la creatrice di stelle, le persone con Varda prominente potrebbero occuparsi di “fabbricare lampade e simili”. Alcuni possono praticare la tipica professione di “veggente”.

MAKEMAKE: IL PIANETA DELLE SORPRESE

Visualizza immagine di origine

PAROLE CHIAVE: Sorpresa, Scopo, Missione, Stupore, Riverenza, Stima, Purezza, modificare il corpo, Tatuaggio, Rito, Epidemia, Intangibile, Inspiegabile, Aviazione, Astronauti, Uccelli, Pesca, Shock, Sconvolgimento, Perturbazione, Interruzione, Navigazione, crescita della popolazione, Genialità, Bizzarro, Oltraggio.

SEGNO: ACQUARIO ( Makemake è un Super – Urano )

Visualizza immagine di origine

ACQUARIO DI MAKEMAKE: E’ colui che vive in comunità, che fa parte di un circolo privato, un gruppo di studio o un gruppo di appassionati di lettura. Vive cercando di scoprire nuove risorse. Osserva e impara. Ha una certa affinità con gli uccelli, poiché la sua massima aspirazione è la libertà. Comunque vadano le cose, lui ha sempre una sorpresa in serbo. Ha una personalità bizzarra e inimitabile, viene considerato un mago o un pazzoide, pensa sempre fuori dal quadrato e ogni sua azione è imprevedibile e viene spesso malvisto dai conservatori. Arrivato alla mezza età entra in una fase di sconvolgimento esistenziale. Capace di realizzare quel che prima era impossibile.

MAKEMAKE RETROGRADO – Da fine Dicembre a inizio Gennaio fino alla prima metà di Giugno Quando Makemake è retrogrado, la sua influenza non si volge verso il mondo esterno, ma verso se stessi, ed è quindi chiamata un ‘ influenza in letargo. E’ un periodo di riflessione, per decidere se la nostra missione è adatta per noi. E’ necessario “ purificare la propria mente “ per andare avanti. Piuttosto che agire impulsivamente è meglio prendersi un periodo di riflessione per pensare alle modalità da seguire per migliorare se stessi, e solo quando il pianeta tornerà diretto, cominciare a fare concretamente qualcosa. E’ consigliabile fare maggiore attenzione al proprio status economico perché la retrogradazione potrebbe portare a stagnazione economica. Il progresso è bloccato per ora. Sconsigliati i trattamenti di bellezza e i tatuaggi perché qualcosa potrebbe andare storto. Potrebbero cominciare temibili epidemie durante la retrogradazione. E’ consigliata cautela con i viaggi aerei, soprattutto per i piloti. Potrebbero avvenire strani e singolari eventi riguardanti un uccello.

MAKEMAKE appartiene alla mitologia dell’ Isola di Pasqua, come creatore dell’ umanità, dio della fertilità e uomo uccello. Nel mito un teschio umano galleggiate nell’ oceano, trasportato dalla corrente, una volta toccata terra si tramuta in Make Make. Sull’ isola incontra un dio che lo nutre e gli dà ospitalità. Quel luogo era abitato da una miriade di uccelli, perciò Make Make chiese al dio di dargliene un paio per portarli all’ Isola di Pasqua. Una volta giunto là, egli lasciò gli uccelli in libertà. Fece ritorno per la stagione ell’ allevamento e si accorse che gli isolani si nutrivano delle uova dei due uccelli, così decise di trasportarli in una zona più nascosta e distante. Ma altre uova venivano mangiate. Una sfuggì agli uomini e cadde in un varco. Qualche tempo dopo questo uovo produsse il primo uccello sacro dell’ isola. Make Make sparse quindi le successive uova sulle varie isolette circostanti. Gli isolani continuarono imperterriti a cercare le uova.

MAKEMAKE IN ASTROLOGIA E’ un Cubewano scoperto il 31 Marzo 2005, due giorni prima della morte di Giovanni Paolo II. La sua scoperta è stata annunciata il 29 Luglio 2005. Rappresenta la figura dell’ “ uomo alato “ o “ uomo uccello “ e quindi si nota subito una certa attinenza con gli angeli. Gli angeli sono esseri superiori agli umani, più puri. Il desiderio di volare e di possedere le ali rappresenta il desiderio di “ essere come gli angeli “, e fin dai tempi più remoti gli inventori si sono ingegnati per realizzare il sogno di volare. Noi invidiamo gli uccelli, perché il loro regno è il cielo, mentre noi siamo incatenati alla terra. Ma se scaviamo un po’ di più nel profondo, questa invidia viene dal fatto che noi consideriamo gli uccelli più vicini alla Divinità, poiché loro sfiorano il Regno dell’ Eden. Quando l’ umanità ha imparato a dominare la terra si è avventurata nell’ acqua, e un Nuovo Mondo è stato scoperto, un enorme cambiamento di paradigma nella storia dell’ Occidente. Ma il cielo è rimasto incontaminato fino ai tempi più recenti, fino a quando, il 17 Dicembre 1903, non è avvenuto il primo volo aereo effettuato con successo. La figura del supereroe è mitica e riverita perché in grado di sconfiggere la gravità e spiccare il volo. Makemake ci ha sempre attesi, è rimasta un’ influenza introversa fin quando cercavamo di avvicinarci al divino attraverso la preghiera e la bontà. Ora, fin dagli anni ’60, siamo persino in grado di esplorare i dintorni cosmici che circondano il nostro pianeta. Gli astronauti rappresentano l’ ultima evoluzione della scalata evolutiva dell’ uomo. Anche cercare di raggiungere la vetta delle montagne più alte rappresenta il desiderio interiore di toccare il cielo. Ecco perché una divinità non può mai vivere al di sotto del terreno o nel nostro stesso mondo. Non sarebbe più sacra, superiore e non sarebbe molto diversa da noi umani. Come si adatta questa riverenza e passione per il cielo, per le vette incontaminate, alla vita personale di ognuno di noi? Attraverso la ricerca di uno scopo ultimo, una missione da compiere, la forza dello stupore, il concetto di riverenza, stima, la purezza di pensiero, il desiderio di migliorare se stessi e il desiderio di modificare e tatuare il nostro corpo, gli stadi principali della vita, i riti di iniziazione e come ultimo stadio, l’ abbandono alla morte come riavvicinamento e ritorno allo stato divino. Siccome gli abitanti dell’ Isola di Pasqua, veneratori di Makemake, sono stati sterminati da un’ epidemia, il lato oscuro di Makemake rappresenta l’ insorgere di epidemie come punizione e “ cleansing “ o purificazione provocata dal divino, dall’ intangibile e inspiegabile. Nell’ astrologia mondana rappresenta lo status economico di una nazione o comunità ristretta. Sempre attraverso il suo lato oscuro, rappresenta uno stato vitale al confine fra la vita e la morte, dove non c’è più contatto con il mondo esterno e tangibile. Il coma. Non è certamente un caso, se il giorno in cui Makemake è stato scoperto, Terri Schiavo, una donna che ha vissuto nel coma per quindici anni, ha ottenuto la possibilità di lasciare questo mondo e ritornare al divino. Quindici anni di attesa per arrivare a morire in questo giorno così simbolico. Quindi Makemake rappresenta anche l’ eutanasia. Questo pianeta non può che governare il segno dell’ Acquario ed è dominante nelle carte astrali di chiunque abbia contribuito al progresso nel campo dell’ aviazione, aeronautica, piloti, astronauti, ornitologi e bird watchers, coloro che per hobby osservano e seguono i movimenti degli uccelli.

HAUMEA: IL PIANETA DELLA COLLISIONE

Visualizza immagine di origine

PAROLE CHIAVE: Collisione, Creazione, Scultura, Gravidanza, Fertilità, Minerali, minoranze etniche, Terribile, Pericolo, Esplosione, esplosione atomica, mettere su famiglia, Genealogia, Antenati, situazioni fuori controllo, Eruzione, Tumore, Raccolti, estirpare le erbacce, pagare un caro prezzo, Inutile, Superfluo ed eliminazione di essi, Scarsità, Ginecologia, Hoarding (ammassare oggetti in casa senza controllo), Collezionismo, Tsunami, dono funesto.

SEGNI: CANCRO E SCORPIONE

Visualizza immagine di origine

CANCRO HAUMEIANO: E’ il Cancro seduto in giardino con la camicia Hawaiiana. E’ un ginecologo che ogni giorno assiste al miracolo della vita. E’ la Grande Madre, anche se maschio. Ha emozioni intense, ma le tiene represse, fino a quando esplodono come un vulcano, da cui è irresistibilmente attratto. Gli altri vedono solo una stupida pietra, lui vede un interessante minerale. Tutte le tematiche relative alle minoranze etniche gli fanno brillare gli occhi. Che si tratti di nostalgia od odio, sempre intensa è l’ emozione.

SCORPIONE HAUMEIANO: Del passato non sa che farsene e la sua vita viene continuamente cancellata da un’ ondata di cambiamenti. Infatti nessuno come lei è sempre pronta ad attuare un taglio netto con chiunque ritenga sia superfluo nella sua vita. Capace di fare qualsiasi cosa per ottenere ciò che vuole, spesso si occupa di grandi progetti ecologici e avrebbe i nervi saldi persino durante una tempesta nell’ oceano, o durante una imponente eruzione. E’ la madre forte, che difende e protegge ad ogni costo la prole.

HAUMEA RETROGRADA – Dalla terza settimana di Gennaio / metà Gennaio fino alla fine di Giugno o inizio Luglio A causa della retrogradazione, Haumea è in letargo. Tipico delle donne che hanno esperienza di gravidanze allungate, che superano le quaranta settimane. Influisce di più sulle donne, soprattutto se in attesa, perché fa loro riflettere sul futuro. Potrebbero avvenire eventi imprevisti, quindi bisogna far cautela. Meglio stare alla larga da vulcani a rischio di eruzione e cautela in montagna, frane possono avvenire. Tutte le tematiche relative alle minoranze etniche andranno revisionate. Sotto questo transito si può decidere quando è arrivato il periodo giusto per avere un figlio. Ma è consigliabile attendere che Haumea torni diretta per prendere decisioni definitive.

HAUMEA Nella mitologia hawaiiana, è la dea della fertilità delle Hawaii. Haumea poteva avere la forma di un essere umano, per la precisione di una donna, la prima delle Hawaii, e poteva avere la forma di una dea che creò le isole delle Hawaii. Poteva avere la forma di una dea del fuoco chiamata Pele, che viveva dentro a un vulcano. Il mito della creazione per gli Hawaiani equipara il fuoco con lo Spirito, poichè videro che la Terra è formata da fuoco. Secondo gli iolani le isole insorgevano come il corpo dello Spirito, ed erano forma materiale di una forza spirituale, e quindi possedevano coscienza e potere di animazione o movimento. Secondo un canto hawaiano il marito di Haumea stravolse i ritmi naturali spostando i giorni della Luna e utilizzando tabù per arrestare il moto del satellite. E’ la dea della fertilità e della crescita incontrollata di piante selvatiche, le erbacce, quando arrabbiata. E’ la dea che protegge le partorienti, e del fuoco sotterraneo, il magma. Rappresenta l’ evoluzione della famiglia umana, la genealogia e la storia delle famiglie.

HAUMEA IN ASTROLOGIA: E’ un Cubewano scoperto il 28 Dicembre 2004, poco dopo il disastro dell’ Oceano Indiano, e la sua scoperta è stata annunciata il 29 Luglio 2005. E’ stato classificato come pianeta nano il 17 Settembre 2008. Rappresenta la figura della donna incinta, in attesa che si rompano le acque e che nuova vita fuoriesca dal suo corpo. La gravidanza è un processo di trasformazione, crescita e cambiamenti. La donna incinta si prepara psicologicamente a diventare madre, spartendo il suo cibo con il futuro figlio ed evitando ogni possibile sostanza che possa nuocere al bambino. Il suo corpo si trasforma, si allarga per dare spazio al bambino, i sensi subiscono modifiche, il senso dell’ olfatto si amplifica, si sente la necessità di cambiare alimentazione. E’ la preparazione alla più grande responsabilità di tutte, quella verso una nuova vita che avrà bisogno di protezione, affetto e che dovrà essere cresciuta con impegno e devozione. Il mondo attuale, però, non può supportare in modo naturale la crescita illimitata di una popolazione. Servono limiti. Altrimenti la Grande Madre Natura ritirerà il suo cibo, e a noi toccheranno le erbacce. Quando Haumea è stanca di supportare la civiltà umana, che si moltiplica in maniera sconsiderata, fa in modo che dai suoi terreni cresca solo l’ erbaccia, piante selvagge, immangiabili, che si moltiplicano a dismisura, a imitazione dell’ uomo. Perché Haumea è buona e generosa, ma da un altro punto di vista ribolle in un elevatissimo calore, domina e contiene il magma, provoca lo sgorgare della lava, l’ eruzione di un vulcano, la caduta di lapilli. Favorisce le minoranze etniche, piuttosto che i popoli dominanti e prevaricatori. Nella vita personale di ognuno di noi, rappresenta la creazione, la manipolazione delle forme, la scultura, la lavorazione dei vasi, la lavorazione del pane, il processo della gravidanza, il progresso scientifico volto a garantire la fertilità, la passione per i minerali, ottenere qualcosa dalla lavorazione di questi minerali, e tutti i temi riguardanti le minoranze etniche e la cura delle piante. Rappresenta anche il desiderio di metter su famiglia, la genealogia e la storia dei nostri antenati e il futuro di chi verrà dopo di noi. Il suo lato oscuro provoca situazioni fuori dal nostro controllo, la crescita di tumori, eruzioni disastrose e la perdita di raccolti, e tutte le situazioni in cui vogliamo avere tanto ma non sappiamo come gestire questa abbondanza. Ci riempiamo di cose inutili e superflue, non sappiamo dare il giusto valore alle cose. Lo tsunami dell’ Oceano Indiano del 2004 ha colpito luoghi del mondo dove non esistono regole nei riguardi della riproduzione sconsiderata, della crescita continua e costante della popolazione. L’ influenza di Haumea è ora estroversa, attiva e cosciente, e ci costringe a prendere in considerazione queste tematiche, e a far qualcosa per risolvere il problema prima che sia troppo tardi. Il mondo non tornerà più ai fasti di un tempo, perché nel corso di questo secolo le risorse naturali cominceranno a diminuire costantemente, e il concetto di scarsità sarà più che mai messo in discussione.Questo pianeta non può che governare il segno del Cancro, ma anche dello Scorpione ed è il dominante nelle carte astrali delle donne che partoriscono un gran numero di figli, di chiunque abbia a che fare con le Hawaii, delle persone che contribuiscono alla nascita di un bambino, come i ginecologi, dei vulcanologi e di chi studia i minerali e ne ricava qualcosa, e dei leader delle minoranze etniche e di chi si occupa dei loro problemi, e degli “ hoarders “ coloro che riempiono le loro case di oggetti senza porsi dei limiti.

SEDNA: IL PIANETA DELLA SOFFERENZA

Visualizza immagine di origine

PAROLE CHIAVE: Sofferenza ma immenso rendimento, Solitudine, Abbandono, Tradimento, essere lasciati dal partner, tagli netti, Parassita, Nostalgia, Marca, Tagliare, Sfruttamento, Opportunismo, Resa, Bloccare, Inaccessibile, Riluttanza, Pazienza, Compassione, Risucchiare, Ghiaccio, attivismo animale, Addestrare, cose fuori dal mondo, Nuoto, Subacqueo, Sopravvivenza, Brutalità, Inerzia, Affondare, Vittimismo e vittimizzazione, Devozione.

SEGNI: CAPRICORNO E PESCI ( Sedna è affine a Saturno e Nettuno )

Visualizza immagine di origine

CAPRICORNO SEDNICO: La vita è dura e lei lo sa. Quando vivi a contatto con persone fredde e spietate, anche tu diventi fredda e spietata. Ha molto a cuore gli animali, di cui si fida più dell’ uomo. E’ sempre ai margini della società. Cammina sotto la pioggia senza ombrello. I parassiti lei li riconosce subito. Brutale, riluttante a socializzare, estraneo al mondo sociale, pensa alla sua sopravvivenza e raccoglie le risorse necessarie. Non ci sono risultati senza dolori e sacrifici. Freddo, si priva di ogni comfort, è repellente per il mondo sociale.

PESCI SEDNICO: Arrendevole e passivo, soffre e quasi desidera soffrire, attraversa periodi di tristezza e spesso si trova lontano dalla società, è angoscioso e soffre particolarmente il freddo. Potrebbe incappare in un problema irrisolvibile e definitivo. Ha emozioni sovraccaricate e vive nel passato.

SEDNA RETROGRADA – Dalla terza settimana di Agosto a inizio Febbraio Siccome Sedna è in letargo, non ci si sente più vittime degli eventi ma si riesce a reagire. Bisogna fare la massima attenzione con oggetti e utensili taglienti ed è davvero sconsigliato avventurarsi negli oceani. Le persone potrebbero incontrare degli individui che si appiccicano come parassiti sfruttando la situazione. Potrebbero accadere degli imprevisti come termosifoni che non funzionano o condizionatori guasti. Bisogna premunirsi e prevenire questi problemi con delle revisioni. Sconsigliati gli sport su ghiaccio e il pattinaggio su ghiaccio. Meglio non rischiare a riguardo.

SEDNA è la dea del mare degli Eschimesi, che regola la vita degli animali marini e dei pescatori. La Leggenda di Sedna fa parte della tradizione mitologica presso gli Inuit, popolazione eschimese. Sedna, giovane donna ingenua ed infantile, passa molto tempo a curarsi e truccarsi, alimentando una relazione col padre dai risvolti forse morbosi. Sedna non separarsi dal padre, il quale alla fine si impone chiedendole di sposare un cane. A fronte della pressione Sedna obbedisce dunque alla richiesta del padre. In una seconda versione, si presenta un altro essere inferiore, una procellaria, un uccello dalla livrea stupenda. Il padre concede la figlia al misterioso sposo. Ma dopo la separazione ella viene lasciata sola, su un isolotto ad aspettare il marito tra la sporcizia e soffrendo di solitudine. Sedna è avvilita nella sua regalità, e nutrita in modo rustico dal pretenzioso animale e decide di chiamare il padre a riprenderla con sé. Il padre ode il richiamo della figlia e si mette in mare per riportarla a casa. Sedna aspetta a riva esausta e speranzosa.

Durante il viaggio di ritorno, all’ improvviso Sedna vede all’orizzonte una macchia nera. È la procellaria, che vistasi privata della sposa, si vendica e una volta sopra la barca batte le ali con potenza, scatenando una tempesta. Il padre di Sedna capisce di aver rapito la moglie dell’uccello, e terrorizzato fa per riconsegnarla, la getta in acqua, ma Sedna, urlando e piangendo, si aggrappa con le mani sul bordo del kayak, finché il padre sopraffatto dalla paura, ne colpisce le falangi col remo, finché Sedna privata di appoggio, sprofonda tra i flutti in tempesta. La separazione definitiva dal padre e dal marito animale si è quindi consumata. Sedna incontra il suo destino di dea del mare e degli abissi. Dalle dita recise si generarono foche, balene, trichechi e altri animali.

Negli abissi diviene uno spirito potente. Sedna nel divenire dea ha maturato rancore nei confronti dell’umanità cieca di fronte all’importanza della giovinezza e della vanità e, quando vuole manifestare la sua ira, lo fa con tuoni, fulmini e violenti temporali, in definitiva increspando la superficie del mare. I cacciatori, per questo comportamento, la temono e per ingraziarsela inviano, tramite rituali sciamanici, un loro messaggero, che prima di ogni richiesta deve strigliare e intrecciare i lunghi capelli neri, che Sedna non può curare da sé, avendo perso le dita. Solo quando Sedna è calma, permette agli eschimesi di nutrirsi e sostenere le loro famiglie. Tra gli eschimesi Sedna è conosciuta come “quella lontana e in basso”, oppure come donna delle profondità o colei che non vuole marito.

SEDNA IN ASTROLOGIA E’ un Transnettuniano scoperto il 14 Novembre 2003, e questo nome è stato accettato nel Settembre 2004. Rappresenta quella sensazione che si prova a contatto con una folata di vento gelido e polare, l’ emozione di assistere a una parete di ghiaccio che si sgretola e cade nelle acque gelide e oscure dell’ Artico. Rappresenta il gelo fisico, ma anche quello delle emozioni di facciata, che nascondono il vuoto. Ogni volta che diluvia, che nevica, che tira il vento forte, fino ad arrivare alle alluvioni, alle bufere di neve, ai tornadi e agli uragani, se analizziamo le carte astrali del periodo temporale in cui avvengono questi eventi atmosferici Sedna è sempre dominante. E’ il Nettuno al femminile. Sedna è la regina dell’ astrologia, è il pianeta più distante e solitario del sistema solare e nessuna generazione umana potrà mai assistere ad un ciclo completo di Sedna o conoscere tutte le dodici sfaccettature di questo pianeta, perché un intero ciclo di Sedna dura diecimila anni. Per questo, anche per questo pianeta, si parla dell’ archetipo della solitudine intesa come abbandono e tradimento, quella sensazione che provano ragazzi e ragazze al momento del “ dumping “, quando vengono lasciati/e dal/la partner. Sedna attua tagli netti e si rifugia in capo al mondo. Si libera dei parassiti e rifiuta di sposarsi se non può ottenere qualcosa ed essere felice. Non si fida di nessuno, perché persino suo padre le ha tagliato le dita pur di salvarsi. Rappresenta tutte le varie sfaccettature della nostalgia fino ad arrivare alla sensazione che manchi una parte fondamentale del nostro essere, magari anche qualcosa di concreto e tangibile come un arto. Ma Sedna ha trovato il suo ruolo: occuparsi delle risorse di cibo degli Inuit. Decide lei le porzioni e i tempi. Rappresenta le marche dei cibi, la potazione di una pianta, il taglio di un pezzo di carne.

GONGGONG: IL PIANETA CHE STRARIPA

Visualizza immagine di origine

PAROLE CHIAVE: Flusso di intuizione, Breakthrough (rivelazione), “la verità degli ignoranti”, colpito da, emozionato, commosso, aiutare i poveri, ipersensibilità, situazioni delicate, assalto emotivo, gentilezza, non violenza, consumare, codipendenza, sentirsi etichettato, vergogna, imbarazzo, frustrazione, lo straniero, lo sconosciuto, piegare, cambiare prospettiva, overwhelming, sommerso da, allagare, percezione dei limiti, impatto emotivo.

SEGNO: PESCI (Gonggong è un super – Nettuno)

Visualizza immagine di origine

PESCI GONGGONGIANO:  Sente le emozioni nel profondo, ed è abilissimo a fornire il giusto aiuto e soccorso, e lavora instancabilmente per il benessere altrui. Spesso il suo cuore piange metaforicamente. Spesso a contatto stretto con il mondo animale, è devoto e attento alla parte del mondo che è povera e disperata. Compassionevole, si identifica con i bisognosi e cerca uno stile di vita francescano. Spesso è vegetariano/a. Al negativo, ritiene che sia inutile colloquiare con un estraneo ed è così ipersensibile che è costretto ad allontanarsi e si protegge testardamente dalle cose brutte della vita rinchiudendosi nel suo guscio, quindi può essere sia indispensabile che arrivare a compiacersi di essere odiato. I potenti lo ritengono un personaggio scomodo, ma lui / lei resiste. E’ una persona di grande compassione e interesse verso gli altri, gentile e di considerevole supporto per gli animali, che spesso addomestica ma sempre con un alto grado di libertà, possiede una sensibilità profonda, è capace di commuoversi e di provocare emozioni forti negli altri. E’ di femminilità classica e vecchio stampo, ma anche innocente ed ingenua, cerca solo di considerare il buono negli altri.

Visualizza immagine di origine

GONGGONG RETROGRADO Quando la sua influenza è “in letargo”, l’ intuizione è ingannevole e non porta nella direzione giusta, le rivelazioni sono spiacevoli oppure ancora incomplete, si può credere vera una cosa che non lo è, si fa fatica a farsi coinvolgere emotivamente da qualcosa, per esempio non ci si riesce a commuovere guardando film tristi. Si fa fatica a gestire le situazioni delicate, ci si sente privati delle proprie emozioni, ottenebrati dal vuoto della depressione. Si dipende dalla propria voce interiore. Ci si vergogna di se stessi, o frustrati dalla propria identità. La propria prospettiva verso qualcosa cambia negativamente o viene distorta e falsificata. Ci si sente sotto tono, mogi, troppo tranquilli, la marea degli umori è bassa. Si fa fatica a percepire i propri limiti. L’ impatto emotivo di qualcosa non riesce, non è sufficiente, viene sottovalutato.

GONGGONG è una divinità delle acque nella mitologia cinese, descritta tradizionalmente come un essere dalla testa di bronzo, con una fronte di ferro, capelli rossi e il corpo di un serpente; a volte, è di aspetto umano anche il torso. È un essere distruttivo, responsabile di varie catastrofi cosmiche. Tutti i racconti che lo riguardano, lo vedono perire o essere esiliato, generalmente dopo aver perso una battaglia con una divinità maggiore, come il dio del fuoco Zhu Rong. Il mito di Gong Gong compare nel periodo degli Stati Combattenti. Il primo riferimento al suo mito lo troviamo nel poema Domande al cielo (Tianwen) del Chu Ci. Durante la dinastia Han, i riferimenti letterari a Gong Gong divennero maggiormente dettagliati. Gong Gong è responsabile in vari miti di alluvioni, spesso coadiuvato da Xiang Liu, che ha nove teste e il corpo di un serpente. Dopo aver perduto la lotta con Zhu Rong, il dio del fuoco, per reclamare il trono del Cielo, in un impeto di rabbia avrebbe abbattuto con la testa il Monte Buzhou, uno degli otto pilastri del cielo. Ciò avrebbe determinato che il cielo si inclinasse verso Nord-Ovest, mentre la terra, inclinata verso Sud-Est, venne investita da una grande inondazione. La dea Nüwa sarebbe allora intervenuta per ripristinare l’equilibro. Tagliò le zampe della tartaruga gigante Ao e le sostituì al pilastro caduto. In tal modo, arrestò le inondazioni, ma non riuscì a ripristinare la corretta orientazione del cielo e della terra (e dei fiumi in Cina). In tal modo, veniva spiegato il fatto che i fiumi cinesi, e in particolare il Fiume Azzurro e il Fiume Giallo, scorrano verso Sud-Est, mentre il Sole, la Luna e le stelle si muovano verso Nord-Ovest.

GONGGONG IN ASTROLOGIA E’ stato scoperto il 17 luglio 2007 ed è stato nominato come tale il 5 febbraio 2020, durante la pandemia di Covid – 19 in Cina. E’ il pianeta più lontano dal Sole e dalla Terra del Sistema Solare, con una orbita della durata di 551 anni attorno alla nostra stella. Nel 2005 è entrato in Pesci, ma la maggior parte delle persone in vita oggi lo vede nel segno dell’ Acquario ( dal 1937 in poi ). Il transito in Pesci durerà fino al 2120. E’ in risonanza con Nettuno e ne rappresenta una versione superiore. Rappresenta quella sensazione di trovarci a contatto intimo con un estraneo, ed esserne colpiti o commossi. Quando si tratta di Gonggong c’è sempre una emozione forte che colpisce il cuore. A livello positivo, è più facile sentire una connessione e sintonia con una persona. E’ diverso da Eris per il fatto che la sua influenza è molto personale e profonda. Queste persone aiutano gli altri a conquistare la giustizia, approvando leggi di grande importanza, lavorando senza sosta per fare qualcosa, una buona azione, occupandosi dei senzatetto, oppure come infermiera, lavorando con gli orfani, nelle case di riposo, nel reparto di terapia intensiva, facendo donazioni. Sono persone devote, alla francescana, amanti degli animali, sono veterinari, oppure vegetariani – vegani, cercano il contatto umano, e sono facili agli abbracci. Situazioni di guerra e conflitto li coinvolgono inevitabilmente. Sono adatti ad affrontare situazioni delicate, e tendono a lasciarsi commuovere facilmente dalle tragedie e disavventure altrui, oppure dai film strappalacrime. Ma possono anche essere fans esaltati di una band. Possono essere gli “snowflakes” liberali statunitensi che accusano “assalti emotivi”, e manipolare le reazioni altrui attraverso eventi di grande impatto. Possono tenersi alla larga da eventuali conoscenze, trovandosi a disagio con gli estranei, rifiutandosi di interagire con loro. Oppure si chiudono in casa sentendosi aggrediti dal rumore eccessivo delle città. Possono arrivare persino ad essere orgogliosi di essersi fatti nemici ovunque. Ma possono anche comprendere il punto di vista e la prospettiva altrui, ascoltando veramente, rendendosi necessari, e cercando di non mettere in difficoltà nessuno. Sono persone generose, che non si fanno problemi a dare ciò che hanno.

ERIS: IL PIANETA DELLA ALIENAZIONE

Visualizza immagine di origine

PAROLE CHIAVE: Alienazione, Casus Belli, Polarità opposta, Polarizzazione, Duello, Invasione, Rivalità, Trolling, conflitto ideologico, Globalizzazione, Esclusione, Razzismo, Screditare, Marchiare, Straniero, Ignoto, Disadattato, Fuorilegge, Troublemaker, pecora nera, Criminale, immigrato (irregolare), Antisociale, Uguaglianza, Interesse per gli altri, Zizzania, Nemesi, maschio contro femmina, Esiliare, Dividere, Escludere, Ignorare.

SEGNI: ARIETE E BILANCIA ( Eris è la sorella di Ares )

Visualizza immagine di origine

ARIETE ERISSIANO: Questo Ariete è pericoloso, spaventoso, e apporta cambiamenti drammatici alle vite degli altri. E’ il teppista inaspettato che colpisce il passante nel gioco americano del knock – out. Se sale al governo può portare alla completa distruzione di un paese e di una cultura. Gli piace far esplodere i petardi e potrebbe essere coinvolto in collisioni di veicoli.

BILANCIA ERISSIANA: E’ quella ragazza con il sorrisetto che dà la sensazione di avere in mente lo scherzo del secolo. Rischierebbe di annoiarsi senza la sua rivale preferita. I guai non li cerca, non li subisce, li provoca. Non si trova mai d’ accordo. Lei sa cosa è meglio pensare, e tu non sei altro che un concorrente. Una palla al piede.

ERIS RETROGRADA – Dalla terza settimana di Luglio fino alla seconda settimana di Gennaio Siccome Eris è retrograda, tutti i problemi di rivalità si affievoliscono e i concorrenti e i nemici fanno pace e mettono una pietra sopra al passato. Le dispute e le provocazioni raramente sfociano in risse e scontri seri, e i provocatori vengono affrontati e sconfitti, oppure completamente ignorati. Le tensioni religiose si affievoliscono e si tende a cercare un rapporto diplomatico. Le persone tendono ad essere combattute con loro stesse. Noi stessi diventiamo il nostro nemico. I disastri naturali avvengono raramente sotto retrogradazione, ma quando succedono sono estremamente intensi. Iniziare un conflitto o una guerra è sconsigliato sotto la retrogradazione. Perché quando Eris tornerà diretta cominceranno i problemi.

ERIS è una figura della mitologia greca, “la dea della discordia”. È affine ad Ares, al quale spesso si accompagna, e faceva da guardia al palazzo del dio della guerra. Il suo mito è legato alla mela della discordia: offesa dall’esclusione dal banchetto nuziale di Peleo e Teti, Eris giunse a contemplare l’idea di scagliare i Titani contro gli altri Olimpi, che erano stati tutti invitati, e detronizzare Zeus. Scelse infine una via più subdola per compiere la sua vendetta. Giunta sul luogo in cui si teneva il banchetto, fece rotolare una mela d’oro, secondo alcuni presa nel giardino delle Esperidi, dichiarando che era destinata “alla più bella” fra le divine convitate. La disputa che sorse per l’assegnazione del frutto e del relativo titolo, condusse al giudizio di Paride e in seguito originò la guerra di Troia. Inizialmente la scelta spettava a Zeus, ma egli non voleva scegliere, perché avrebbe scatenato le ire delle dee “perdenti” in eterno. Decise quindi di affidare il compito a un mortale. Scelse Paride, perché, come avevano testimoniato eventi passati, il giovane era neutro ed onesto nel giudicare. Tutti i mitografi descrivono Eris come una dea spietata, animatrice dei conflitti e delle guerre tra gli uomini, delle quali gode. Omero la descrive come «una piccola cosa, all’inizio» che cresce fino ad «avanzare a grandi falcate sulla terra, con la testa che giunge a colpire i cieli», seminando odio fra gli uomini e acuendone le sofferenze. Esiodo descrive anche un’altra natura di Eris, che se compresa può essere d’aiuto ai mortali: quando si presenta nella forma della competizione, la dea è di stimolo agli uomini, spingendoli a superare i propri limiti e permettendo loro di conseguire risultati che la loro pigrizia renderebbe altrimenti irraggiungibili. Eris spesso rimane a gioire del sangue versato dagli uomini anche dopo che gli altri dei si sono ritirati, e si aggira fra i corpi dei morti e dei morenti anche quando lo scontro si è già concluso.

ERIS IN ASTROLOGIA: E’ un pianeta nano scoperto il 5 Gennaio 2005, poco dopo lo tsunami dell’ Oceano Indiano e poco prima che la Nord Corea dichiarasse di possedere armi nucleari. La sua scoperta è stata annunciata il 29 Luglio 2005. Rappresenta la figura della pecora nera, ed era la persona che ha scatenato la Guerra di Troia. E’ il Marte al femminile. La sua influenza è dinamica e provocatoria, divampante di passione. Ci sono persone che godono nel mettersi al centro dell’ attenzione provocando dibattiti, mettendo zizzania in una relazione, e facendo scherzi, condendo il tutto con cattiverie e facendo deviare una discussione dal vero obiettivo. Ci sono persone che invadono il territorio altrui e si mettono a fare confusione, distruggono, devastano, saccheggiano, e fanno anche in modo che i componenti dello stesso popolo lottino fra di loro. Eris impersona il Casus Belli. La sua influenza certamente è stata sempre affianco a noi, soprattutto durante le Crociate. Infatti Eris cerca un concorrente, un rivale, la polarità opposta, nel tentativo di rimanere l’ unico in piedi. In teoria, si può suddividere la sua influenza in influenza antica e influenza moderna: In antichità, rappresentava i duelli, le invasioni, i saccheggi, le tensioni religiose. Attualmente, nella vita moderna la sua influenza si è estesa alle rivalità comuni, alle vittime dell’ incredibile violenza della natura, a quelle persone che nei forum di discussione deviano l’ argomento discusso in modo che venga screditato dalle stesse persone che lo supportano, al mondo post – 9/11, al conflitto di idee e culture fra Occidente e Islam, alla globalizzazione come concetto, all’ alienazione dal mondo naturale, alle persone escluse per via delle loro idee, opinioni e credenze non accettate e al razzismo generale. Ma anche Eris ha un punto debole, nonostante cerchi sempre di pungolare quello degli altri. Infatti chi non si adegua alle regole e all’ etichetta, chi non si rivolge agli altri con le dovute buone maniere viene escluso, allontanato, screditato, deriso e privato dei diritti, in sostanza viene additato e marchiato come “ disadattato “, “ fuorilegge “, “ troublemaker “ e come – una minaccia, subendo il suo stesso gioco. Questo pianeta non può che governare il segno della Bilancia e dell’ Ariete ed è dominante nelle carte astrali dei lestofanti, briganti, invasori, pirati, i barbari, screditatori e screditati, e i nemici dell’ umanità, e le cosiddette “ pecore nere della famiglia “.  

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 





I cicli Saturno-Urano, Saturno-Nettuno e il testamento di André Barbault

16 01 2020

Nel settembre scorso avevo postato un articolo inerente un senso di certezza che mi sentivo di avere a proposito di ciò che succederà nei prossimi anni e decenni, a differenza di tante altre volte quando invece avevo mostrato di andarci con i piedi di piombo al riguardo.

In quel caso quel mio senso di certezza era dovuto a diverse profezie e narrazioni le quali mostravano in qualche modo come un certo numero di fonti che non si conoscevano l’un l’altra “videro il futuro nel passato”, per quanto in modo distorto e deformato.

E queste diverse e profezie e narrazioni indipendenti l’una dall’altra in qualche modo coincidono nello scenario di fondo.
Il quale scenario ci parla del crollo negli anni venti del XXI sec. dell’attuale mondo in cui siamo abituati a vivere e della nascita di un nuovo mondo radicalmente rinnovato qualche anno dopo a partire dal 2036-2040, un nuovo mondo che sarà all’apogeo nel 2050-2060.
Quell’immane cambiamento, quella rottura titanica che secondo diversi ci sarebbero dovuti essere intorno al 1999-2000 e in seguito, passata questa data invano, ci sarebbero dovuti essere nel 2011-2012, ci saranno – e stavolta sicuramente – negli anni compresi tra il 2024 e il 2030.

Il mio collega Teoscrive, come ben sa chi segue da tempo questo blog, è da anni che ha sviluppato una sua personale ricerca sulla timewave ideata da McKenna e implementata da Meyer, a cui parteciparono anche altri studiosi come Kelly e Watkins.

La timewave è un grafico frattale generato da un programma informatico e questo grafico è la mappatura sia dei “corsi e ricorsi” della storia sia dell’alternanza della prevalenza dell’abitudine sulla novità e della novità sull’abitudine. Secondo il modello della timewave gli avvenimenti registrati dalla storia conosciuta si ripresentano sotto nuove vesti e con intensità (magnitudine) diversa: il grafico sale quando è l’abitudine a prevalere e scende quando invece a prevalere è la novità.

La timewave è dunque tutta la storia lineare a noi conosciuta possibile, auto-ripetente e auto-somigliante come un frattale, la quale man mano che si avvicina al “punto zero” si ripete dall’inizio in maniera sempre più veloce. Più sono alte le cifre del grafico (più la linea sale) più l’abitudine storica si fa sentire, più sono basse le cifre del grafico (più la linea scende) più la novità irrompe. Fino al “punto zero” finale della timewave, l’abitudine appunto non giunge mai allo 0, ci giunge nel punto finale della timewave: ne conseguiva, secondo McKenna, che quando l’abitudine sta a 0, la novità sta a infinito e quindi in quel punto zero finale lì lo spazio-tempo della storia a noi nota finisce inaugurando un nuovo spazio-tempo storico che non ha più nulla a che fare con quello precedente.

Il “punto zero” all’estrema destra in basso collocato erroneamente da McKenna il 21/12/2012.

Il mio collega Teoscrive è da anni che conduce una sua personale ricerca sul grafico timewave in modo da collocare il “punto zero” in una data ben precisa. Abbiamo detto che il grafico frattale autoripetente della timewave c’è già tutto intero ma è privo di date: la difficoltà per il ricercatore è far sì di farlo coincidere con le date storiche del nostro calendario, “punto zero” finale compreso. McKenna aveva collocato questo “punto zero” il 21 dicembre 2012, la stessa data che per anni ci fu mostrata come la “fine del lungo computo degli anni” del calendario astrale dei Maya, ma abbiamo visto bene come quel giorno il tipo di storia che conosciamo non sia affatto finita, e quindi non era la data giusta. Meyer, colui che sviluppo con il computer l’idea di McKenna della timewave, stabilì invece come “onda temporale zero” l’8 luglio 2018 e anche in questo caso anche dopo quella data la storia è proseguita nella stessa maniera che sappiamo, senza alcuna discontinuità ne’ rottura di paradigma storico.

Il mio collega Teoscrive sulle prime pensava anche lui che il “punto zero” ci sarebbe stato in una data degli anni 10 del XXI secolo e quindi, come altri informatori alternativi, vedeva gli anni 10 come un decennio propizio per un evento o serie di eventi di magnitudo così grande da spazzare via il senso comune della storia.
Per ora non è andata così ma i suoi studi sulla timewave continuano. Un po’ ne è interessato anche chi scrive ma di sicuro non con la stessa fedeltà e assiduità del mio collega.

Può essere che il mio parziale disinteresse verso la timewave sia dovuto al fatto che le ricorrenze e le ripetizioni di eventi storici senza che ci sia dietro un senso o una narrazione riguardante le dinamiche della società e della civiltà mi lasciano piuttosto freddo.
Come ho detto più volte a Teoscrive, sono affascinato dalle possibilità che ci schiude la timewave: quelle di poter mappare lo spazio-tempo storico in un grafico, l’alternanza di abitudine e di novità come motore della storia, l’ipotesi di un “punto zero” finale in cui il ritmo solito della storia si conclude e inizia un ritmo nuovo completamente diverso da quello concluso…ma lungi da me mettermi lì, come fa lui – e lo ammiro – a scandagliare in lungo e in largo il programma timewave per sapere in quali ripetizioni storiche siamo, in che punto del grafico ci troviamo attualmente rispetto al punto finale.

Il “punto zero” della timewave viene ora collocato da Teoscrive tra il 2021 e il 2022, in particolar modo in diverse date del 2022.
Un anno vicino a quei 2023-2026 di cui ho diffusamente trattato nell’articolo di settembre.

Ora, recentemente, ho avuto modo di imbattermi in diverse fonti informative, di natura perlopiù ASTROLOGICA, le quali parlano di grandi sconvolgimenti e cambiamenti in un arco di tempo che va dal 2020 al 2040, proprio il ventennio di crollo-ricostruzione di cui ho diffusamente trattato nell’articolo di settembre.
In quell’articolo non facevo uso di riferimenti astrologici, perlomeno direttamente, ma confrontavo tra loro diverse fonti che potrei definire “profetico-narrative”: dalle profezie bibliche alle profezie “alla Nostradamus” a film e fumetti di fantascienza della seconda metà del XX secolo. Tutte con una cosa in comune: la metà degli anni venti del XXI secolo come teatro di cambiamenti immani, presumibilmente catastrofici. I quali però porteranno – più in là – a una nuova “età dell’oro” (dovuta anche a ritmi storici completamente diversi da quelli precedenti).

Nell’articolo in corso vedremo quanto abbia scoperto certe analisi di astrologia presentino elementi di vicinanza a ciò da me scritto nell’articolo di settembre.

Come ho scritto anche recentemente, questo non è un blog di astrologia, nonostante il mio collega Teoscrive, co-autore in questo blog, se ne sia interessato e qualche tempo fa abbia anche messo su un sito di “archeologia post-moderna” di sua invenzione. Però, l’interesse per tematiche quali i cicli della storia, la ciclologia, le sincronicità, il sincro-misticismo, la retro-causalità, il futuro nel passato, la meta-storia, la sincro-storiografia, è naturale che prima o poi faccia sì di incrociare anche l’astrologia. Naturalmente l’astrologia inerente i ritmi della storia, non certo quella di Paolo Fox.

Molto di recente, a proposito dell’assassinio del generale iraniano Soleimani, ho trattato dei cicli planetari Saturno-Plutone, quello 1947-1982 e soprattutto quello 1982-2020, il quale si è concluso il 12 gennaio.
E’ ormai da un certo tempo che mi interesso al ciclo Saturno-Plutone, interesse partito da un accenno che ne fece il mio collega Mediter in un suo articolo di inizio 2017, il particolare il “Saturno-Plutone” tra la congiunzione del 1982 e la congiunzione del 2020.

In cyclesofhistory.com il ciclo Saturno-Plutone viene definito “della trasformazione violenta”, avviene all’incirca ogni 33 anni (ma gli ultimi due “Saturno-Plutone” sono durati rispettivamente 35 e 38 anni) e quello 1982-2020 viene fatto coincidere con il fondamentalismo (islamico ma non solo) contro le forze spionistico/militari del “neoliberismo a guida USA-UK globalizzatore” (terza rivoluzione industriale), nel ciclo precedente 1947-1982 la “trasformazione violenta” è quella della guerra fredda in primis che poi muterà in contestazione, Vietnam e guerriglie; nel ciclo ancora precedente 1914-1947 il mondo dell’800 che non vuole finire genera tensioni di ogni tipo e due guerre mondiali; il ciclo ancora prima, quello concluso nel 1914 (iniziato penso con una congiunzione di fine ’70 dell’800) la “trasformazione violenta” è di certo dovuta al nazionalismo, imperialismo e colonialismo così come alle intensità della seconda rivoluzione industriale.

Fino a oggi, da buon “non astrologo”, non avevo ancora ben approfondito i cicli planetari e il loro legame (legame, non “influsso”) con gli avvenimenti storici.
Dai cicli come quello di 20 anni, breve ma considerato molto importante: il “Saturno-Giove”, ai cicli riguardanti cambiamenti di lungo periodo, come il “Nettuno-Plutone” di 493 anni (cambiamenti secolari della mente collettiva) e l’ “Urano-Nettuno” di 172 anni (che cyclesofhistory lo vede come caratteristico dei cambiamenti di mente collettiva dovuti allo sviluppo tecnologico), all’ “Urano-Plutone” di 139 anni, visto come inerente ai cambiamenti intellettuali.

Tornando al “Saturno Plutone”, mi ero troppo concentrato su di esso non tenendo in debito conto altri cicli che mi sono accorto essere importantissimi tanto da essere sicuramente stato in torto a trascurarli.
A tal punto non me ne sono reso conto da aver compiuto un errore in quel recente articolo, cioè di aver citato le guerre locali post-sovietiche e le primavere arabe (con la fine di Gheddafi) come caratteristiche del “Saturno-Plutone” quando invece lo erano di altri due cicli, quello “Saturno-Urano” della durata di 45 anni, ciclo che caratterizza il cambiamento dovuto al mutare degli assetti politico-industriali (e cyclesofhistory lo connette anche alla periodicità dei genocidi), e quello “Saturno-Nettuno” di 36 anni, che caratterizza il cambiamento centrato sui mutamenti delle idee politiche inerenti il sociale e il lavoro (cyclesofhistory lo connette al comunismo).

Non ho potuto fare a meno di notare come il “Saturno Urano” è un ciclo che sembra andare in coppia col “Saturno Nettuno”: il primo della durata di 45 anni mentre il secondo della durata di 36 anni tra una congiunzione e l’altra. Il “Saturno Nettuno” è il ciclo delle lotte politiche; il “Saturno Urano” pare legato ai ritmi del capitalismo e delle democrazie occidentali (versus “resto del mondo”) mentre il “Saturno Nettuno” pare legato ai ritmi della lotta sociale e dei lavoratori e alle strutture politiche a essa inerenti. Il “Saturno Nettuno” combacia dunque con le vicende dell’URSS e il sapere ciò mi ha dato una certa sorpresa, in particolare quando poi mi è capitato di leggere al riguardo in un documento che si potrebbe definire come il “testamento” di colui ritenuto il maggior esperto di “astrologia mondiale”, André Barbault (guarda caso un francese come François Roddier e Gaston Georgel citati nell’articolo di settembre) (e come anche François Masson, il “matematico della storia”.)

Urano e Nettuno sono i pianeti più esterni del sistema solare (visto che dal 2006 Plutone non è più considerato un pianeta) e Saturno è Crono, il pianeta del tempo che mangia i suoi figli.

Urano venne scoperto a inizio anni 80 del XVIII secolo, subito dopo che vennero fondati gli USA e nel pieno del primo slancio del capitalismo industriale; Nettuno venne scoperto nella seconda metà degli anni 40 del XIX secolo, nel momento in cui nacque il marxismo (“il manifesto del partito comunista” nel 1848) e tra l’altro proprio poco dopo una congiunzione “Saturno-Nettuno”.
Basta vedere solo le date dei vari “Saturno-Nettuno” per rendersi conto di quanto abbiano a che fare con le dinamiche e i ritmi del sociale, del comunismo e in particolare con l’evoluzione dell’URSS: 1881-1917; 1917-1953; 1953-1988. Tra l’altro il 1988, l’anno di fine di quest’ultimo ciclo coincise con la fine del “Saturno-Urano” iniziato nel 1942.
Il “Saturno-Nettuno” iniziato nel 1988 finirà nel 2026, il “Saturno-Urano” iniziato nel 1988 finirà nel 2032.

Tenete a mente queste date perché tra poco, leggendo le parole degli astrologi Fabrizio Cecchetti e André Barbault, le rivedrete.

Intanto riportiamo le parole di un altro astrologo, Francesco Faraoni Curitti, la cui analisi ci mostra importanti coincidenze con il periodo temporale di cui ho parlato nell’articolo di settembre:

IL SINODO DEL CAPRICORNO 2019 – 2020. Gli Eventi Collettivi nelle Grandi Congiunzioni di questi tempi.

La Grande Congiunzione del 2020 riguarda e coinvolge i pianeti Marte Giove Saturno Plutone che transiteranno in momenti specifici nella simbologia zodiacale del Capricorno per poi concludere con la congiunzione GIOVE-SATURNO a 0° nello stesso momento che avverrà a Dicembre 2020. […] la Grande Congiunzione […] nel 2020 aprirà un ciclo che arriverà a compimento e a manifestazione nel 2040 quando – a mio avviso – inizierà ufficialmente una Nuova Era nella Coscienza della Terra, evento che faccio coincidere con il mese di settembre 2040 per via di una Congiunzione Dorata formata da Luna Marte Mercurio Venere Giove Saturno nella simbologia della BILANCIA che segnerà nell’orologio terrestre un momento X per tutta l’umanità.

In “Salvare i prossimi due decenni”, tenendo presente soprattutto le date dette da François Roddier e Yves Cochet, parlo di periodo impegnativo (diciamo “la fine dell’Inferno e l’inizio del Purgatorio”) dal 2020-2040 e di “Paradiso” o “nuovo Rinascimento” dal 2040 al 2060.

Un articolo su “Sirio” è stato scritto da Fabrizio Cecchetti quando ancora la “grande recessione” cominciata nel 2007-2008 era nel futuro prossimo. Cecchetti l’ha prevista abbastanza con precisione.

I più affezionati ed attenti lettori di Sirio forse ricorderanno i temi affrontati nei miei articoli sull’emergenza petrolio e sul movimento No-Global, ebbene in entrambi formulai una previsione finale piuttosto allarmante: sul futuro prossimo del mondo, attorno al 2010 (nel 2009 o al più tardi nel 2011), si sta allungando l’ombra di una gravissima crisi economica, finanziaria e produttiva.

Dal momento che l’articolo di Cecchetti parla di “capitalismo in affanno”, viene ovviamente citato il ciclo “Saturno-Urano”  e ci viene detto come il primissimo slancio del capitalismo industriale nei ’70 del ‘700 vide una super-congiunzione Urano-Nettuno-Plutone tutti quanti assieme a Crono cioè Saturno: proprio i pianeti dei cicli di 33-35-38, 36 e 45 anni che abbiamo visto avere massima importanza nel XIX e XX secolo e l’avranno nel XXI fino a inizio anni trenta.

Notare che Cecchetti a inizio anni 2000 prevede la grande recessione iniziata nel 2007-2008 poiché l’aspetto dei pianeti durante la crisi del 1929 è somigliante all’aspetto dei pianeti che nell’allora futuro ci sarebbe stato nel 2010-2014, i quali, come ben purtroppo ora sappiamo, sarebbero stati gli anni in cui la recessione si conclamò e morse di più.

[…] la crisi serpeggiante del capitalismo, dovuta all’avvicinamento del picco petrolifero e all’aumento dei disastri climatico-ambientali, deflagrerà in tutti i suoi aspetti economici più minacciosi proprio attorno al 2010.

E in quel 2010, a proposito di petrolio e di disastri, sarebbe avvenuto anche il versamento petrolifero nel golfo del Messico.

Successivamente Cecchetti, in quei lontani primi anni 2000, parla anche del 2020, e ci dà un po’ di speranza: secondo le sue previsioni potrebbero anche non avvenire i disastri catastrofici previsti da certi allarmisti:

Tuttavia possiamo coltivare una ragionevole speranza che l’umanità, dopo la botta tremenda subìta, prenda atto finalmente dei cosiddetti “limiti dello sviluppo” e che decida di correre al più presto ai ripari sfruttando gli aspetti planetari positivi successivi.

Il transito di Plutone in Capricorno, centrato dalla simultanea dissonanza del trio Urano-Saturno-Giove [configurazioni del 2020], sarà sotto molti punti di vista cruciale ed emblematico.

Dopo aver accennato a “valori pluto-capricornici” – i quali direi sono ben rappresentati da diversi personaggi del 2020! – e previsto anche come queste configurazioni prevederanno un’altrettanto intensa reazione di tipo ecologico-ambientalista (anche questo in atto!), Cecchetti conclude così:

Quale dei due scenari prenderà il sopravvento? Difficile dirlo. Ma se riusciremo a superare la seconda grossa e probabile crisi del 2020 (tripla congiunzione Giove-Saturno-Plutone in Capricorno), il mondo conoscerà nel 2026 un nuovo periodo di adattamento armonioso alle nuove condizioni energetiche. Sarà giunto il momento del trigono Urano-Plutone tra i Gemelli e l’Aquario!

“Dalla psicanalisi all’astrologia” di André Barbault.

André Barbault, uno dei più importanti esponenti dell’ “astrologia mondiale”, se non il più importante, si dilunga – in un testo che potrebbe essere considerato un suo testamento visto che morì di lì a non molto – su come abbia previsto astrologicamente in modo netto e ripetuto (fin da fine 60 inizio 70 del XX secolo) che il 1988-1990 – e in particolare l’autunno 1989 – sarebbe stato un anno di fortissima transizione per l’URSS e i paesi dell’est sotto il suo giogo. A più riprese Barbault si riferisce ai cicli “Saturno-Urano” e “Saturno-Nettuno” rispettivamente 1942-1988 e 1953-1988/1917-1953.

“Il mio fratello maggiore Armand ebbe allora l’idea di collegare quel clima rivoluzionario all’opposizione Saturno-Nettuno in corso, per via dell’associazione con la rivoluzione russa del 1917, avvenuta sotto la precedente congiunzione di quei due pianeti.”

In seguito Barbault approfondisce il ciclo di 36 anni “Saturno-Nettuno” facendolo diventare il suo primo studio astrologico mondiale approfondito.

“[rivoluzione del 1917] sotto la congiunzione, fondazione dell’Unione Sovietica al sestile, rottura tra Trotsky e Stalin alla quadratura, grandi opere di edificazione economica al trigono, e processi di Mosca, patto anti Comintern, guerra di Spagna, sotto l’opposizione.”

In quegli anni 40 del XX secolo, Barbault previde che il 1953 (anno dell’allora prossima congiunzione “Saturno-Nettuno”) sarebbe stato un anno di fondamentale importanza per l’URSS. E così fu: la morte di Stalin seguita da un periodo di turbolenza politica trasformativa che poi portò anche alle prime rivolte nei paesi dell’est sotto il giogo di Mosca.

“[…]Dato che il partito comunista russo è nato sotto la congiunzione del 1881, e ha conquistato il potere sotto quella del 1917, se ne deve dedurre che l’anno 1953 sarà importantissimo per l’URSS.”

In seguito, a cavallo tra gli anni ’60 e ’70 del XX secolo, tenendo presente il 1953, così si esprimeva Barbault:

«Forte di questo successo, mi si accorderà più credito se considero seriamente la prossima congiunzione Saturno-Nettuno del 1989 quale annuncio di una nuova svolta decisiva per il destino dell’Unione Sovietica o del comunismo mondiale?»

«Stalin muore sotto la congiunzione del 1952-1953, e l’URSS si trova in pieno cambiamento: inizia un nuovo ciclo che la conduce alla scadenza di capitale importanza del 1989.»

Dopo aver previsto in anticipo tutte le tappe, passo dopo passo dei rapporti URSS-resto del mondo, utilizzando le configurazioni celesti del “Saturno-Nettuno” da fine anni 50 a inizio anni 70 del XX secolo, Barbault, dopo aver anticipato l’inizio del declino dell’ URSS nell’opposizione 1971-1972, in quegli anni, nei suoi libri del 1967 e 1973!, scrive di come si sarebbe stabilito il destino nell’umanità nel XXI secolo proprio in quel 1989 in seguito alle congiunzioni Saturno-Urano e Saturno-Nettuno del 1988, con Giove in opposizione. Questo “grande appuntamento della storia” lo vede dopo “il grande sconvolgimento del 1982-1983” (accenno al “Saturno-Plutone” della “trasformazione violenta”?!) e inoltre fa anche menzione della congiunzione Urano-Nettuno del 1992-1993, ciclo la cui congiunzione successiva sarà nel 2165 e che viene visto da cyclesofhistory come rappresentante il rapporto tra idealismo e sviluppo tecnologico (il 1993 fu l’inizio di internet così come la conosciamo.)

21 anni prima del 1988-1989, in un suo libro del 1967, Barbault scrive così:

“Questo triplice incontro planetario, la riunione astrale più importante di tutto il XX secolo … con due rilanci storici … quello americano e quello russo, nella fattispecie del principio capitalista e del principio comunista … questi due gareggianti sono entrambi arrivati a fine corsa per l’ultima tappa del 1988-1989, alla cui scadenza il mondo tenderà a rinnovarsi per generare una società nuova.”

Per tutti gli anni ’70 e ’80, Barbault alle sue conferenze non fa che prevedere uno sconvolgimento storico decisivo a partire dal 1988. Spesso raccoglie scetticismo perché, ora è difficile ricordarsene col senno di poi, ma allora l’URSS, anche se in crisi, era comunque una superpotenza che appariva inamovibile.

Dal momento che mi son reso conto di quanto questo Barbault fosse esperto di “astrologia mondiale”, inutile dire che sono saltato dalla sedia quando ho letto la conclusione di quel suo testo che, come ho detto, potrebbe essere giudicato quasi un testamento. Tenendo conto di ciò che esposi in “Salvare i prossimi due decenni”.

“Già da più di un decennio mi è sorto un vivo interesse per la configurazione tanto gigantesca quanto imponente del 2026-2030, portatrice di un rinnovamento di civiltà, di un futuro da cui alla fine non può che scaturire il ritorno dell’astrologia.”

Dopo aver definito il 2020-2021 (con la triplice congiunzione Giove-Saturno-Plutone con la semiquadratura Urano-Nettuno) “un tempo universalmente caotico che colpisce tanto la natura quanto la società umana” [lo stiamo vedendo e temo lo vedremo ancora di più…], ecco però come Barbault conclude il suo testamento. Inutile dire che, tenendo conto di quanto già sappiamo, le sue parole sono impressionanti e meritano di essere riportate una a una:

La particolarità della svolta del 2026-2030 è rappresentata dalla centralità della congiunzione Saturno-Nettuno a inizio Ariete. Nucleo di convergenza del verbo nettuniano, priorità vitale rinforzata dal concorso di profonde basi saturniane. Entrambi hanno natura di Fondocielo: prevale l’interiorità, come i fondali oceanici o le profondità della crosta terrestre, con Psiche che all’occorrenza ha il sopravvento. Da qui il risveglio dei misteri della vita. Occorre considerare il calendario zodiacale associato a questa congiunzione. Già si dà il caso che sia preminente l’ingresso in Ariete, ma sono tutti e quattro i pianeti – in triangolo tra loro – che si muovono come se volessero metamorfosare il mondo. Ci troviamo di fronte alla possibilità di un mutamento tale da far sembrare troppo debole i termini “cambiamento” o lo stesso “sconvolgimento” per definire l’ampiezza di ciò che potrebbe trasformare il mondo conosciuto.

Cari lettori, vi ringrazio per l’attenzione prestata a questo commiato astrologico.





L’assassinio di Soleimani, i cicli Saturno-Plutone e la congiunzione del 12 gennaio

9 01 2020

Ciao a tutte-i.
Non so se è già successo e quando, ma mi ha molto colpito notare che fra qualche anno ( 2020 ) avremo un momento in cui , tra marzo e aprile, il gruppo di super tosti pianeti [Marte, Saturno, Giove, Plutone] sarà in transito , congiunto al grado due a due e comunque tutti insieme mi pare a una manciata di gradi, in Capricorno e poi tra Capricorno e Acquario proprio mentre il Sole sarà in Ariete.

Confesso che mi sono venuti i brividi.. mi sa di evento epocale e sconvolgente, non fosse altro immaginando che bambini Ariete potranno nascere con uno stellium del genere!

Lo so che è molto avanti, lo so, ma vi va di parlarne? Scioccamente non ho guardato dove sarà Urano nello stesso periodo, provvederò.. .
A presto, spero. 

change

in un messaggio del 5 dicembre 2014  su

https://lachiomadiberenice.forumfree.it/?t=69946801

Qassem Soleimani, il generale più potente dell’Iran. Ucciso il 2 gennaio da un drone USA. A questo proposito se ne sono viste e lette di ogni tipo in questi giorni ma nesssuno (e se non nessuno molto pochi) ha previsto un evento di magnitudine considerevole, qual è appunto l’uccisione di Soleimani, intorno alla scadenza del ciclo Saturno-Plutone, tra la congiunzione dei due pianeti in Bilancia nel 1982 e la loro congiunzione in Capricorno proprio in questo gennaio 2020, giusto alla fine di un ciclo nel cui periodo di tempo, come si vedrà, sono comprese le tensioni militari-terroristiche tra l’Occidente e il Medioriente la cui origine risale a quarant’anni fa.

Quando in questo blog ci si dedica ai cicli storici, qualcuno potrebbe domandare su che cosa si basano tali cicli. Come mai ne esistono di 25, 32, 52, 88 anni. La scelta parrebbe arbitraria poiché non viene spiegato perché proprio quella durata. Quindi qualcuno potebbe obiettare che degli avvenimenti confrontabili l’un l’altro a una determinata distanza di tempo sono in realtà frutto di analogie basate su pure coincidenze misurabili con la statistica e, partendo da questo presupposto, una grande quantità di cicli basati su qualsiasi tipo di periodo temporale potrebbe essere da chiunque facilmente trovata.

Infatti, se un ciclo di determinati anni non viene illustrato, non viene descritto come facente parte di un determinato contesto coerente, e viene presentato così, nudo e crudo, mostrando solo gli avvenimenti presumibilmente analoghi fra loro, è facile fare tutte le obiezioni possibili e dire per esempio: <<Te ne trovo quanti ne vuoi di cicli di qualsiasi numero di anni partendo da eventi analoghi a una certa distanza di tempo l’un l’altro!>>

Quindi, per premunirsi da obiezioni di questo genere, è utile contestualizzare un certo ciclo. Stabilire in qualche modo il suo senso. Un sito web che consiglio a tutti coloro che si interessano alla ciclicità degli avvenimenti storici è http://cyclesofhistory.com/

Nel suo studio sulle ciclicità storiche si basa sugli allineamenti planetari, sul ciclo tra una congiunzione e l’altra di due pianeti. E ognuno di questi cicli planetari ha un suo perché, una sua spiegazione contestuale (giustizia sociale, sviluppo delle ideologie e delle tecnologie, ascesa di grandi sviluppi culturali della storia…)

E’ degno di nota il fatto che il ciclo compreso tra la congiunzione di due pianeti non si ripresenta MAI con la stessa identica durata anche se comunque la durata tra le due congiunzioni è ANALOGA un ciclo dopo l’altro. Per esempio, il ciclo Saturno-Plutone di cui parleremo ha una media di 33 anni: quello cominciato nel 1947 dura 35 anni e finisce nel 1982, all’iniziare di quel ciclo che termina nel 2020, per la precisione tra pochi giorni, il 12 gennaio, durando quindi un po’ di più della media: 38 anni, comunque come si vede la durata non è tanto diversa tra l’uno e l’altro.

Il ciclo Saturno-Plutone è quello dagli autori del sito nominato “della ‘trasformazione violenta’ “: nel ciclo ancora precedente, iniziato nel 1914 e finito nel 1947 (33 anni) fu contenuta ciò che lo storico Hobsbawm ha chiamato “L’età della catastrofe” nel suo libro “Il secolo breve” (due guerre distruttive e mondiali), compiendosi la transizione tra la cosiddetta belle epoque-progressive era di fine ottocento-inizio novecento e il reset dopo la seconda guerra mondiale; il ciclo 1947-1982 comprende quella “guerra fredda USA URSS” la quale fu un modo per creare una struttura – all’inizio rigida quanto instabile – capace però di essere poi l’ “utero” di quella grande trasformazione che produsse i missili, i satelliti, i viaggi nello spazio, le super-armi nucleari, i cambiamenti nella musica e nel cinema e le tecnologie informatiche sempre più disponibili a chiunque.

index

Nel ciclo che tra pochi giorni avrà fine, quello 1982-2020, la “trasformazione violenta” è come un RICORSO del ciclo 1914-1947, solo che in questo caso non ci sono state “guerre mondiali” ma il “fondamentalismo islamista” basato sul terrorismo accompagnato da tutte le turbolenze politiche. E la gran quantità di guerre locali dovute alle macerie del crollo dell’URSS e dunque del sistema bipolare, guarda caso iniziato più o meno all’inizio del 1947-1982.

fac45fe963262f5f4e70829410cad114

Questo ha coinciso con un Occidente perduto nei suoi molteplici problemi, dovuti alla maturazione di ciò che ha fatto emergere la “trasformazione violenta” del precedente ciclo Saturno-Plutone 1947-1982, una maturazione che però nel 1982-2020 (in particolar modo nella sua seconda metà) si è come sempre più mutata in putrefazione, anche se si sono poste le basi per ciò che si svilupperà nel successivo ciclo che partirà con la congiunzione del 12 gennaio, ciclo che a sua volta si concluderà con la prossima congiunzione Saturno-Plutone che dovrà esserci dopo il 2050.

Le “violente trasformazioni” sono quelle in atto tra la conservazione, la stabilità, lo status quo (Saturno) e le spinte al novità e al cambiamento, (Plutone). Nei cicli “ascendenti”, come quello 1947-1982 (o il ciclo conclusosi nel 1914) le caratteristiche di Plutone si esplicano in modo più costruttivo ed elevante mentre nei cicli “discendenti” (1914-1947, 1982-2020) le stesse caratteristiche si esplicano in modo più distruttivo e “resettante”.

A metà del ciclo vi è l’OPPOSIZIONE tra i due pianeti, in cui emerge più nettamente la “trasformazione violenta”. Nel 1947-1982 a metà anni ’60, con l’esplodere delle contestazioni giovanili, della corsa allo spazio, dei cambiamenti nella musica e nel cinema e della guerra in Vietnam; nel 1982-2020 l’opposizione avviene poco dopo la metà del 2001, con l’esplodere conclamato della “guerra al terrorismo” su tutti gli schermi e la contemporanea assenza di ogni cosa in Occidente che non fosse un ibrido tra conservazione e distruzione.

conjunctionglyph-1

Congiunzione


kisspng-astrological-symbols-astrological-aspect-astrology-degree-5ad0a8175180b5.5523914215236239593338

Opposizione.

Congiunzione=inizio, opposizione=picco di ciò che è iniziato nell’inizio del ciclo (quando viene raggiunto un punto elevato di chiarezza riguardante il periodo)  e si entra nel momento calante – verso fine ciclo – quando i frutti seminati vengono raccolti e si va verso un reset per poi ripartire.

La nuova congiunzione del 12 gennaio 2020 potra essere importante perché, oltre ad accompagnarsi alla congiunzione ventennale Giove-Saturno (l’ultima prima di questa avvenuta nell’anno 2000) avverrà nello stesso anno della cosiddetta “Grande congiunzione” che pare attesa dagli astrologi da tempo e che riguarderà i pianeti Marte, Giove, Saturno e Plutone.

Ci tengo però a chiarire che “Civiltà Scomparse” NON E’ un blog di astrologia, soprattutto non vuol lasciare intendere di appartenere a coloro che vedono l’astrologia alla stregua di “gli ‘influssi’ degli astri sugli avvenimenti terrestri e sulle vicende umane”: qui non si vuole riferirsi a nessun “influsso”, qui si cerca semplicemente di far intuire come ci siano dei funzionamenti dello sviluppo dello spazio-tempo, delle sue qualità intrinseche quanto mutevoli in un modo preciso, che danno origine a dei ben determinati fenomeni – riconoscibili da chi “ha imparato a vederli” – i quali a loro volta generano ambienti propizi al manifestarsi, all’attivarsi da parte della mente collettiva, di ben precisi tipi di avvenimenti in un determinato periodo e non di altri.

Tutto questo noi l’abbiamo chiamato SINCRO-CICLOLOGIA poiché riteniamo abbia a che fare con la manifestazione più singolare della mente collettiva, ovvero le sincronicità, le quali nei casi che illustriamo si manifestano in ritmi dello spazio-tempo storico (per noi occidente-centrico) i quali volendo, come in ciò che stiamo presentando in questo articolo, possono essere “mappati” anche attraverso gli allineamenti astrali, dunque attraverso la disciplina definita come “astrologia”, per molti una pseudo-scienza da minimizzare e ridicolizzare anche se comunque è frutto di una cultura, le cui origini si perdono nella più remota umanità e il cui orizzonte va nel più remoto futuro della specie di cui facciamo parte.

Verso la fine del precedente ciclo Saturno-Plutone tra la loro congiunzione del 1947 e quella del 1982, l’inizio inizio di ciò che si svilupperà nel ciclo 1982-2020 abbiamo modo di vederlo nell’anno 1979, un anno importantissimo, davvero di svolta forse assai più di quel 1989 della “caduta del muro” molto più spesso citato. Il 1979 fu l’anno della presa del potere dei rivoluzionari islamici in Iran capeggiati da Khomeini, tra i cui rivoluzionari vi fu anche lo stesso Soleimani, fu l’anno dell’invasione dell’Afghanistan da parte dell’URSS contro cui si combattè una resistenza islamica – aiutata dagli USA – tra cui vi furono futuri fondamentalisti come i talebani e Osama Bin Laden, fu l’anno inoltre dell’elezione della Thatcher a premier britannico oltre che l’anno di cui Saddam Hussein prese in potere in Iraq. Ciò che vediamo succedere ora in qualche modo c’era già quarant’anni fa.

http://cyclesofhistory.com/violenttransformation-1982-2020/

TRASFORMAZIONE VIOLENTA – TERRORISMO FONDAMENTALISTA [e non solo] (Saturno / Plutone) 1982-2020

(Ciclo di 38 anni)

Il ciclo Saturno-Plutone 1982-2020 inizia nel novembre 1982. Raggiunge la sua quadratura ascendente (+90 gradi) nel marzo 1993 e la sua opposizione nell’agosto 2001. La quadratura discendente (+270 gradi) la si vede nel novembre 2009. Il ciclo Saturno-Plutone successivo inizia nel gennaio 2020.

La congiunzione Saturno / Plutone del 1982 (se limitiamo la nostra attenzione al periodo ottobre 1981 – ottobre 1983, quando i pianeti erano separati di dieci gradi) coincide con un grande cambiamento strutturale di enorme significato globale futuro: il riposizionamento dell’Islam nell’arena geopolitica e la semina del terrorismo fondamentalista, i cui frutti più manifesti avranno modo di essere visti durante l’opposizione dei due pianeti.

thatcher-reagan-archival

In quello stesso 1981-1982 si imposero personalità come quelle di Thatcher e di Reagan, le quali iniziarono un’agenda politico-economico-finanziario-militare diversa di 180° da quella del ciclo 1947-1982. La loro bandiera ideologica sotto l’insegna del “laissez faire”, de “la mano invisibile dei mercati”, di “lo stato e la politica dello stato non devono intervenire nell’economia e nella finanza”: tutte parole d’ordine che sarebbero state LEGGE per tutto il ciclo 1982-2020 fino alle loro estreme conseguenze. Lo stato e la politica dovevano fare i “Ponzio Pilato”  e lavarsene le mani dei mercati i quali avrebbero fatto la giusta economia allocando efficacemente le risorse sotto la legge automatica e meccanica della domanda e dell’offerta.

Vedere anche Specularità quarant’anni dopo (Callaghan – Carter, Thatcher – Reagan, May – Trump)

In quello stesso 1981-1982 cominciò a diffondersi la musica elettronica synth dalle radio, diventata “pop” a differenza dei decenni prima (in cui la synth non lo era “pop”) e quindi percepita come novità. Anche di questo ce ne sarebbe da discorrere, estendendolo magari anche a quella “vaporwave” degli ultimi anni la quale ricicla e riutilizza proprio quelle sonorità synth pop radiofoniche da classifica.

L’unico altro grosso avvenimento di quel periodo conclusivo-seminale (e periodo congiuntivo tra i due cicli) 1981-1982, la guerra tra Gran Bretagna e Argentina sullo status delle Isole Falkland, non avrebbe poi portato a ripercussioni globali significative nel seguito del ciclo, probabilmente perché non aveva sufficiente massa simbolica per stimolare la mente collettiva.

breznev

La morte del segretario del partito comunista dell’URSS (Pcus) Leonid Breznev, avvenuta proprio in quel novembre 1982 di inizio ciclo – l’ultimo segretario URSS “vecchio stile” che durava dai tempi dell’opposizione del ciclo 1947-1982 (metà anni ’60) – sarebbe negli anni seguenti invece decisamente stata vista come l’inizio della fine per il sistema sovietico, anche se magari all’epoca erano in pochi a prevederla.

In quel convulso 1981-1982 avvengono gli omicidi del presidente Anwar Sadat d’Egitto, del presidente e del primo ministro iraniano, del presidente eletto del Libano e del primo ministro di Grenada insieme al tentativo di assassinio del presidente Reagan, di papa Giovanni Paolo II, dell’ ambasciatore israeliano a Londra e presidente iracheno Saddam Hussein. In Italia venne scoperta la loggia massonica P2, le Brigate Rosse spararono le loro ultime cartucce, cominciarono a diffondersi i canali tv di Berlusconi e il direttore bancarottiere del Banco Ambrosiano Roberto Calvi venne presumibilmente ucciso a Londra, trovato appeso sotto un ponte.

Inoltre, la struttura del governo viene rovesciata in Bangladesh e Guatemala, sostituita in Cina e Portogallo e gravemente minacciata in Polonia e Assam. Gli israeliani bombardano una centrale nucleare in Iraq e le guerre Iran-Iraq e URSS-Afghanistan entrano nel vivo.

Ci sono altri sviluppi seminali, come per esempio l’Unione Europea inizia ad ampliare i suoi membri e fa piani per rafforzare la cooperazione monetaria e l’immagine internazionale della famiglia reale britannica si trasforma, col matrimonio tra Carlo e Lady Diana (il loro primogenito William, forse futuro re, vedrà i natali nel solstizio d’estate del 1982).

maxresdefault

Princess-Diana-posed-Prince-William-holiday-photo-1982

Già ben prima di venire a conoscenza di questo ciclo avevo “subodorato qualcosa” visto che un po’ di anni fa misi nel blog questo breve post:

https://civiltascomparse.wordpress.com/2013/12/09/breve-appunto-veloce-su-grace-kelly/

Nel 1982 vengono dunque “gettati i semi” del fondamentalismo terrorista e se ne inizierà a raccogliere i suoi frutti a partire dalla quadratura ascendente dei due pianeti (fine ’80 inizio ’90) fino alla loro opposizione intorno a metà strada tra il 1982 e il 2020 (fine ’90 inizio 2000).

Possiamo quindi già vedere qui gli elementi chiave delle questioni politiche mondiali occidente-centriche tuttora presenti, per gran parte dominate da ciò che è generalmente chiamato “fondamentalismo (islamico) terrorista” ma che, visto da un’altra ottica lo si potrebbe anche definire come “lo scontro tra la globalizzazione economico-finanziaria a guida USA (retta da da democrazie formali consumiste)  e i gruppi fondamentalisti rappresentanti i tradizionalismi familiari, religiosi e autoctoni.

Quindi questo scontro è lungi dal ridursi solo alla diatriba tra “fondamentalismo islamico” e “occidente globalizzato”: pensiamo infatti a cosa successe nel luglio 2011 in Norvegia quando un fondamentalista sì ma OCCIDENTALE ammazzò quasi cento persone in un azione terroristica (il ciclo allora era in quadratura tra i due pianeti).

Anche l’attuale diatriba in corso “sovranisti vs globalisti” potrebbe essere inserita in questo quadro d’insieme dal momento che tra i cosiddetti “sovranisti” si possono trovare sostanzialmente dei “fondamentalisti” anche se magari, oltre che al globalismo “della finanza apolide”, vanno contro agli stessi islamici, da loro visti come “quelli difesi dai globalisti ‘radicl chic’ “, assieme al “mondo LGBT”, ai “clandestini” e al “transumanesimo”.

Ciò che ho appena scritto fa capire quanto lo scontro in atto iniziato a inizio ciclo, in questa fine ciclo si estende ben oltre il “fondamentalismo islamico”.

Le azioni terroriste hanno iniziato a evidenziarsi globalmente a partire dagli anni ’70 ma i gruppi che le organizzavano avevano obiettivi politici più che ideologici-religiosi (in linea con un certo spirito di quel ciclo, legato più alla politica e agli stati che all’economia e alla finanza).

Nel 1981-1982 le cose cominciano a cambiare anche se a quei tempi la definizione “fondamentalismo islamico terrorista” la si può trovare più facilmente nei documenti segreti che nella programmazione tv. Vedremo questi argomenti emergere decisamente sui mass media a partire dalla quadratura crescente Saturno-Plutone del 1993-1994 e iniziare a proliferare sugli schermi sempre di più fino ad esplodere in tutti i sensi quando i due pianeti raggiungono il massimo angolo di opposizione a partire da luglio-agosto 2001 con Saturno in Gemelli e Plutone in Sagittario. Mesi in cui la “trasformazione violenta” era più che mai (mediaticamente) violenta: pensiamo anche al culmine a Genova delle proteste contro il G8, per esempio. Oppure si pensi anche al “delitto di Novi Ligure” del febbraio 2001, che imperversò sui mass media quando l’opposizione cominciava già a esserci visto che il suo inizio fu nell’agosto 2000.

torri_gemelle_ansa

I movimenti fondamentalisti condividono un’ostilità comune verso i modi con cui vengono corrotte le società islamiche tradizionali dal globalismo occidentalista secolarizzato il quale viene percepito come una continuazione del colonialismo e dell’imperialismo (emersi nel ciclo saturniano-plutoniano finito a inizio anni 10 del XX secolo) con altri mezzi. L’obiettivo del fondamentalismo è quello della purificazione dai mali del secolarismo, ateismo, alcool, droghe, permissività sessuale e frantumazione della famiglia.

Nell’ultima fetta del 1982-2020, come abbiamo già visto, questo conflitto tra “tradizione” e “modernità” sarebbe emerso netto anche nel cuore dei paesi occidentali, anzi tra coloro che si sentono “più occidentali di tutti”, cosa già un po’ successa ai tempi 2001-2004, in cui però gli occidentalisti erano esclusivamente “contro il fondamentalismo islamico e i ‘clandestini’ ” e tutt’altro che “contro i mercati e la globalizzazione”. A differenza di questi ultimi anni.

D’altra parte, questo sistema occidentale che si difende con la “guerra al terrorismo”, in seguito alla già citata “‘ rivoluzione’ Thatcher-Reagan” è retto sulla prevalenza dello scambio economico-finanziario nei rapporti tra gli individui, senza alcuna autorità morale a guidarlo e senza alcuna coesione sociale oltre quelle formali.

Inoltre, nonostante i progressi scientifici soprattutto nella ricerca medica, un gran numero di umani è assalito da nuove malattie fisiche oltre a nuove ansie e nuove nevrosi – dovute anche a un tipo di mondo basato sulla produzione senza fine di nuovi prodotti da vendere attraverso ogni tipo di marketing, che prolifera anche attraverso quella internet di cui si è vista l’emersione proprio durante la quadratura crescente tra marzo 1992 e aprile 1994, con Saturno in Acquario e Plutone in Scorpione, nello stesso periodo in cui vi furono l’attacco al World Trade Center nel febbraio 1993 e l’attacco a Hebron nel febbraio 1994.

Saddam-Hussein--006

L’opposizione iniziata nell’agosto 2000, raggiunse il suo culmine in agosto-novembre 2001-marzo 2002 e durò fino a marzo 2003 quando nell’equinozio fu scatenata quella seconda o terza “guerra del golfo” che spazzò via Saddam Hussein; guarda caso il 6 febbraio e il 24 marzo 2003 l’opposizione tra i due pianeti giunse a un grado di prossimità correlato sia al febbraio 1993 sia al settembre 2001, date in cui avvennero entrambe le azioni terroristiche con epicentro le torri gemelle.

La maggior parte delle azioni terroristiche suicide sono avvenute in prossimità dell’opposizione di questo ciclo, sia in entrata sia in uscita da essa.

Ciò che rende più sorprendente questa correlazione è il fatto che dopo l’agosto 2003, quando ormai l’opposizione stava mutando in trigono, la frequenza degli attacchi suicidi mostra una forte flessione e la frequenza si abbassa ancora dopo il marzo 2004 e non raggiungerà mai più i livelli del 1996-2003.

cattura_gheddafi_giornali_internazionali_cnn

nintchdbpict0002920966731

Questo aspetto si è avuto modo di notarlo ancora di più nella parte discendente del ciclo, a partire dalla quadratura cominciata nel novembre 2008 e proseguita fino all’agosto 2011. Da quel momento lì in poi si sono aperti nuovi fronti di conflitto (Libia, Siria) i quali sono divenuti sempre più complessi, ingarbugliati e sempre più difficili da descrivere da parte dei vecchi mass media. Questo lo si è cominciato a vedere nettamente nel 2014-2015, con l’ascesa del “califfato” ISIS o ISIL nei territori dei conflitti in Iraq e Siria (aperti rispettivamente in opposizione – in uscita – e quadratura Saturno-Plutone) e con gli interventi bellici dei due paesi euro-asiatici Turchia e Russia. E questi due paesi assieme ovviamente a un terzo, l’Iran (senza contare i territori di Israele e Libano) sono centrali nel processo di avvicinamento del ciclo alla congiunzione del 2020.

In quest’ultimo percorso del 1982-2020 sono in affanno i mass media (“gerarchici” “da uno a molti dall’alto verso il basso”, “i mezzobusti che ci spiegano il mondo”) per via dell’emergere sempre più netto dell’influenza delle informazioni alternative su internet, le quali comunque, nell’attrito con le “informazioni ufficiali” rischiano di rendere ancora meno decifrabili i conflitti in corso.

Nel percorso del ciclo verso la nuova congiunzione del 2020 vediamo come ciò che nel 1996-2003 si manifestava perlopiù con forti, gravi, ripetute e frequenti violenze (terroristi suicidi tra la folla) ora, nonostante i morti vengano sempre mietuti purtroppo, diviene però sempre più una “info-war”, una guerra d’informazioni spesso contraddittorie proprio perché la guerra è divenuta talmente asimmetrica da risultare poco comprensibile e sempre meno adatta a quelle descrizioni in cui amici e nemici sono mostrati in modo chiaro e netto alla platea.

Un’ulteriore utile lettura è questo articolo del mio collega di “Il mondo simbolico” di esattamente tre anni fa, da cui traggo questo pezzo, da me visto un po’ come un riassunto di gran parte di ciò che ho scritto:

Se la congiunzione Giove-Saturno porterà ad un “nuovo inizio” nel prossimo decennio, traghettandoci in un nuovo ciclo di 20 e 200 anni, anche l’attuale congiunzione Saturno-Plutone inizia e conclude un processo partito dall’inizio degli anni ’80, ovvero gli ultimi scampoli della post-modernità, un ciclo che si ripete ogni 33 anni
Da considerare che questa congiunzione nella sua fase finale avviene come già affermato in Capricorno segno della praticità, del potere, delle ambizioni e non è un caso che quando questi due pianeti si trovano in questo segno avvengono spesso svolte autoritarie, quindi sarà un periodo critico proprio per la possibilità di una svolta appunto autoritaria e repressiva che potrà far resuscitare fantasmi che pensavamo relegati al passato. Prima dell’alba vi è sempre il tramonto e la notte.
I vari cicli tra Saturno e Plutone si svolgono alternativamente in opposizione o come nel nostro caso in congiunzione. La congiunzione di questi due segni porta sempre a periodi di maggior accentramento di potere, mentre l’opposizione ad una decentralizzazione.
Questo ciclo è iniziato nel 1982 e terminerà anch’esso nel 2020, si comprende quindi come il prossimo decennio vedrà una svolta a 180° della nostra realtà, anche considerando il tutto da un punto di vista solamente astrologico.

E c’è sembrato notevole il fatto che Goro Adachi sia stato tra coloro che hanno previsto il probabile scatenarsi di un grosso evento a inizio mese, tenendo però presente non la congiunzione Saturno-Plutone del 12 gennaio ma la particolare posizione della stella Sirio, la stella più luminosa.

Sirius-meridian-align-New_Year-v2

Esattamente alla mezzanotte del nuovo giorno dell’anno la stella più brillante, Sirio – la “stella del cane” – raggiunge la sua maggiore altitudine nel cielo locale incrociando il meridiano sud 180 gradi dal Sole (“culminazione”).

Solo in questo giorno speciale ogni anno vediamo dunque questo magico allineamento produrre un tale spettacolo “così in alto così in basso” così come un antico orologio cosmico segnare la mezzanotte.

Quest’anno, però, tale allineamento tra Sirio e il Sole attraverso il “meridiano della mezzanotte”, avrebbe avuto una singolarità in più perché sarebbe avvenuto in concomitanza  con la posizione della stella nana Sirio B orbitante intorno a Sirio A, terminando il ciclo di 50 anni ritrovandosi nella stessa posizione (il punto più lontano dalla stella intorno a cui orbita) in cui si trovava nel 1969.

Per via di questa associazione di cose riguardante Sirio, Goro Adachi prevedeva un “Sirius trigger” proprio per i primi giorni di gennaio…