Dal Big Bang al Big Vision – La soluzione al modello di viaggio nel tempo di Mckenna

27 06 2017

FlashForward

” Sono Matteo, e sto osservando la situazione alla televisione…E’ passata una settimana dall’ evento che ha letteralmente catalizzato l’ attenzione globale. Nel tardo pomeriggio di Domenica 8 Luglio 2018, ( La data zero della timewave è una — stima — di Meyer – se dovesse accadere nulla impedisce che avvenga mesi prima o mesi dopo )  orario Italiano, di mattina per l’ America, di notte per gran parte dell’ Asia, ogni singolo essere umano sulla Terra ( e pare anche ogni componente delle specie animali più intelligenti e dotate di autocoscienza ) ha avuto una visione attraverso uno stato di ipnosi simile al ” petite mal ” che fa parte della gamma dei sintomi degli epilettici. In questa visione i sopravvissuti mano a mano che passavano i minuti hanno raccontato di aver ricevuto immagini e momenti della loro vita futura, fino alla morte. Non tutti hanno potuto raccontare ciò che gli è accaduto. Milioni di individui, che in quel preciso momento si trovavano in posizioni e luoghi ora definiti ” a rischio ” ( autostrade, rampe di scale, grandi altezze, paracadutisti, aeroplani, mari e oceani ) sono deceduti in seguito alla sovrapposizione della visione rispetto alla realtà del presente. Ironicamente nessun detenuto è perito nel disastro globale.

Il mondo si è fermato. Una settimana dopo strade di tutte le città e di tutte le campagne sono sgombre, e i cieli sono occupati solo dagli uccelli. A parte per quanto riguarda gli ospedali e le operazioni di sgombero dei corpi e dei rottami, in nessun posto al mondo si sta lavorando. Le folle stanno cercando rifugio nelle chiese per cercare una risposta, un conforto. L’ Illuminismo è morto folgorato. Siamo improvvisamente tornati in quella stasi e perdita della ragione appartenente al Medioevo. Una nuova pseudo religione legata alle visioni si sta diffondendo online. Un sito ufficiale sta raccogliendo informazioni da tutti i volontari per arrivare, mattoncino dopo mattoncino, a formare dettagliate descrizioni degli anni futuri e dei destini delle persone più note. Mckenna lo aveva detto in una delle sue storie: aveva descritto l’ arrivo di un UFO sulla Terra, da cui sarebbero scesi alieni superiori a noi, che avrebbero dispensato doni e moniti, e che poi se ne sarebbero andati all’ improvviso. Secondo lui per almeno un millennio, successivamente, i popoli avrebbero accantonato la scienza incapace di fornire risposte, e avrebbero sviluppato un senso di abbandono e di devozione verso quella civiltà superiore, e si sarebbe impegnata con ogni sua forza per imitarla, perlomeno, o per raggiungerla e ricongiungersi. Ma ora cosa abbiamo? La maggior parte pensa sia stata opera di Dio, ma i mass media ci stanno dicendo proprio ora che si tratta delle conseguenze imprevedibili di un esperimento per viaggiare nel tempo. Le nostre esistenze si sono rivelate a noi, srotolandosi nelle nostre coscienze come tappeti rossi, ed essenzialmente siamo ora tutti dei fantasmi. Se il libero arbitrio si dimostrasse illusorio, e avessimo le conoscenze di tutta la nostra vita futura, allora vorrebbe dire che siamo come dei morti che camminano. Alcuni scienziati ci stanno avvisando che probabilmente abbiamo visionato una versione della nostra esistenza in una timeline dove questo evento globale non è avvenuto, e che si tratterebbe solo di una delle infinite versioni possibili nel multiverso.  

Ci dicono che siamo passati attraverso una nuova era dell’ umanità. Dal Big Bang al Big Vision. La storia come la conosciamo è finita, sbriciolando tutti i grandi conflitti e tutti i problemi al cospetto dell’ enigma del libero arbitrio e del tempo. Chi diceva che il tempo non esiste? Ora rappresenta un fattore di enorme peso nelle nostre esistenze. La gente si sta facendo sempre più cauta e paurosa. C’è la possibilità che questo fenomeno non dipenda precisamente dall’ esperimento del viaggio nel tempo e che quindi possa replicarsi, mettendo a rischio altre milioni di persone. Avremo ancora modo di osservare i bambini giocare? Il centro estivo è stato annullato, e nessun genitore sta portando fuori suo figlio a giocare. Troppo rischioso. La mia stessa famiglia si trova davanti a dover essere molto cauta nel scendere e risalire le scale, così abbiamo messo dei cuscini sul fondo di ogni rampa. Forse sarà così la nostra nuova vita. Cuscini e materassi ovunque.

La cosa positiva è che stanno spuntando inventori e progetti futuristici ovunque. Potremo avanzare di decenni in poco tempo. E infine questo fenomeno è condivisibile da tutti, tutti ricorderemo dove eravamo e cosa stavamo facendo prima, in quella era che ora sembra già preistoria, inimmaginabile oramai, dove nessuno sapeva cosa sarebbe successo fra un mese, meno che mai di cosa sarebbe morto. Ma ora siamo tutti enormemente più uniti. Uniti nel dolore, nella soddisfazione se la visione è andata bene, uniti anche nei molteplici malesseri e sogni infranti, uniti dalla compassione e collaborazione reciproca. I crimini sembrano essersi estinti, perché ogni persona malintenzionata conosce le conseguenze del suo gesto, e sente il peso della cella prima ancora di finirci dentro. La gente viene tenuta d’ occhio per vedere se effettivamente succederà quanto descritto dalla visione. Il mondo intero si è attaccato con le unghie all’ astrologia , che permette di organizzare la giornata senza rischi, e alla filosofia, che permette di dire la propria sul nuovo modo di guardare alla nostra vita. Dobbiamo capire se queste visioni rappresentano un futuro fisso e quindi impossibile da cambiare, o se il fatto stesso di aver appreso dettagli sulla vita futura comporterà la rottura con questa modalità di tempo fisso e l’ ingresso nel caos più totale. Forse il libero arbitrio sta cercando di nascere proprio ora. Forse avevamo bisogno di questo momento per far sì che le diramazioni del possibile raggiungessero la libertà.   “

Domenica ho realizzato cosa stava descrivendo Terence Mckenna nel suo modello di “ primo viaggio nel tempo “: l’ ho capito leggendo il libro Flashforward
Mckenna diceva che mettere in pratica il viaggio nel tempo avrebbe significato comprimere il tempo in un singolo punto nello spazio – tempo, determinando un fenomeno imprevisto che avrebbe fatto apparire il futuro immediatamente sovvraposto al presente. Lo ha chiamato fenomeno del God Whistle.
Avevo già compreso che avrebbe implicato una singolarità tecnologica, ma non ero ancora arrivato a visionare per bene tutto questo processo da lui ipotizzato:
Bene, quindi se un individuo dovesse testare il viaggio del tempo per la prima volta, secondo il modello di Mckenna, ciò vorrebbe dire che un millesimo di secondo dopo la coscienza di ogni essere umano ( e forse persino creatura animale ) sulla Terra verrebbe trasferita in uno stato mentale non ancora sperimentato da creatura alcuna, simile alla fase REM del sonno. Ma a differenza del libro Flashforward dove si vede un tempo 20 anni nel futuro, o della serie , dove vediamo un tempo 6 mesi nel futuro, – noi vedremmo tutta la nostra vita come se qualcuno ci trasmettesse un file nel cervello – quindi tutto il possibile futuro da noi percepibile. Ciò potrebbe avere implicazioni inaudite e assolutamente imprevedibili.
Nel grafico timewave c’è un solo punto nello spazio tempo che fa collassare il sistema. Mckenna aveva persino pensato si sarebbe trattato della fine dell’ umanità…Ma non sarà così …sarà infatti l’ unico momento nella storia dell’ umanità dove mancherà un osservatore e uno stato di coscienza. Inoltre ci sarà la minore attività umana e cosciente nella storia del pianeta. E sarà una esperienza che ogni umano ( e forse ogni creatura animale abbastanza cosciente di sè ) potrà vivere. Dunque questo evento è l’ unico in grado di far davvero collassare il sistema, cambiare la nostra percezione del tempo, la nostra percezione di libero arbitrio, cambierebbe ogni cosa, dalle religioni alle filosofie, e la scienza dovrà trovare un modo di fronteggiare questo enigma globale. Mi chiedo però se vedremo la nostra vita come si svolgerà senza possibilità di cambiarla, quasi come una sorta di punizione globale per aver osato provare a viaggiare nel tempo ( mi ricorda la leggenda del frutto proibito ) oppure sarà uno dei milioni di futuri possibili.
Come ci comporteremmo se sapessimo come andrà la nostra vita? In effetti è molto ma molto inquietante, ma forse il fatto stesso di venire a saperlo azzererebbe tutto. Chi capisce come funziona la timewave, sa che il libero arbitrio viene messo in difficoltà perchè il grafico è in grado di segnalarci i momenti nel tempo ( anche se la timeline e la data zero prevista dal successore spirituale di Mckenna, Meyer, è attualmente accettabile solo come stima ) con più fattore di novità e progresso e fattore di abitudine e stagnazione, e grazie alla ricorsività storica insita in esso ( insita nel tempo stesso ) anche le finestre di tempo dove un conflitto o un qualunque evento di importanza storica ha la potenzialità di tornare in forma moderna.
Io stesso con i miei esperimenti sulla ciclicità nella mia vita personale, non credo molto nel libero arbitrio come è normalmente inteso, ma come libertà di scegliere qualcosa che porterà a ramificazioni determinate. Libertà di scelta, ma poi la storia va avanti in modo determinato.
Vi consiglio di leggere FlashForward o di guardare la serie per avere una idea, seppur non identica, di come potremmo fronteggiare un tale evento di magnitudo inaudita. Potrebbe persino succedere prima della data zero ( forse al punto del Grande Picco 8 mesi e 12 giorni prima? ) e poi forse si vorrà cercare di replicare l’ evento, che darebbe luogo a preparazioni colossali e a un giorno in cui tutta l’ umanità sarà sveglia e attenta, ma nessuna vera attività avrà luogo. Forse nel primo flashforward vedremmo eventi nella data che sarà poi riconosciuta come – data zero – e quindi non vedremo la nostra intera vita ma ci sarà un fenomeno di attrazione temporale verso una certa data, e solo in quella data, a fenomeno replicato, vedremmo la nostra vita intera srotolarsi davanti ai nostri occhi, per poi tornare al presente.
Forse i sogni stessi sono una traccia di questo evento futuro che ha attraversato le epoche come una sorta di riverbero…
La nostra conversazione via chat – me e il proprietario del blog:

Curioso anche che il libro di flashforward sia stato pubblicato nel 1999 anno di matrix e la serie tv sia stata mandata in onda nel 2009 quando la ricerca della timewave era nel suo culmine!

E’ indubbio che qualsiasi cosa succederà coinvolgerà ogni essere umano sul pianeta a partire dall’occidente industrializzato, ogni essere umano a prescindere se connesso o no al sistema tecno-comunicativo: dici che gli occidentali, o comunque quelli non del terzo mondo, avvertiranno più intensamente la botta, che poi si estenderebbe anche a coloro non connessi al sistema dei mass media e della comunicazione globale o dici che sarà una cosa riguardante esclusivamente la coscienza degli umani a prescindere se siano tecno-connessi tra loro?

Bè io penso che la timewave è una impronta della coscienza prevalentemente umana, anche se i cicli di mckenna andavano indietro di miliardi nel tempo io mi fermerei a 200.000 e passa anni , quindi io suppongo che riguarderà l’ osservatore più intelligente sulla Terra, quindi prevalentemente l’ uomo, a tutti i livelli dagli aborigeni ai membri del MENSA

Quindi sarà il primo avvenimento della storia che coinvolge la coscienza di davvero tutti gli umani, nessuno escluso.

Ci sta con ciò di cui discutiamo da anni: il punto di massima connessione tra le menti.

Ironicamente in quei minuti ognuno sarebbe concentrato nella sua bolla mentre assiste a un film della sua vita

Certo se succedesse come nella storia del libro dove ogni umano colto in una azione o posizione a rischio muore o viene ferito ci sarebbero enormi rischi per i coinvolti. Del resto mckenna aveva detto che tanto più la morte entra nel sistema sociale umano tanto più è alto il fattore di novità perchè la morte è la nostra definizione di ignoto. Del resto sarebbe il fenomeno di taglio genetico più imponente da noi vissuto…Purtroppo temo che l’ aftermath non sarà accessibile a determinati milioni di individui ( la stima nella serie e libro era di 20 milioni di vittime )

Forse moriremo tutti nello stesso momento, nessuno escluso, per trasferirci in massa chissà dove, nel futuro estremo, qualcosa di indescrivibile.

sì mckenna lo aveva messo in conto però io credo che ci saranno sopravvissuti. Solo come scritto sopra quelli in posizioni e luoghi a rischio se in stato di non coscienza perirebbero. Ci devono essere sopravvissuti in quantità per generare un nuovo livello di esperienza sociale – storica – religiosa – e quant’ altro.

Ma io preferisco un modello più scientificamente attendibile possibile quindi un mondo dove questo fenomeno accade ma ci sono sopravvissuti – la timeline può ricominciare da capo con tutti i cicli oppure azzerarsi ma per poi ricominciare in qualche modo – confido che ci saranno abbastanza sopravvissuti da continuare la società quasi come nel passato – certo saremmo tutti stravolti e ci sembrerà di aver vissuto in un film ma il mondo andrà avanti

C’è chi non crede nell’ esistenza del tempo…E se il fenomeno tempo facesse il suo ingresso trionfale nel mondo degli umani con questo evento? Davanti a conoscenze sul nostro futuro il tempo avrebbe il maggior peso sulla nostra esistenza

Io a volte ho ipotizzato che il punto zero sarà il punto in cui ci si renderà conto che la successione temporale può essere letta nelle due direzioni: dal passato verso il futuro e dal futuro verso il passato e in entrambi i casi è coerente e quindi il punto di fine coincide col punto d’inizio.

Io lo vedo come un punto collegato indistintamente con tutti i tempi, perlomeno nel limite della generazione attuale. L’ unico luogo nel tempo dove tutto il futuro viene attirato e chiamato verso il presente. Mckenna faceva paragoni con un buco nero, un big bang al contrario, o con una palla attirata dentro a una ciotola che inevitabilmente toccherà e si incastrerà nel suo fondo

Forse colui o colei che fungerà da sperimentatore e viaggiatore nel tempo si troverà a visionare tutta la storia dell’ universo …In ogni caso una esperienza condivisibile con ogni persona nel mondo avrà implicazioni sulla unione sociale e tutto il mondo si chiederà se quanto visionato è fisso nel tempo , un monito oppure solo un futuro possibile a seconda delle condizioni attuali. Prepariamoci a un salto nel medioevo, la scienza dovrà davvero darsi da fare per fronteggiare una ondata spiritual – filosofica di tale magnitudo

Comunque sia, qualcosa che scardina alla base la nostra percezione comune della realtà a cui siamo abituati.

Mi dispiace però non fidarmi completamente della stima sulla data zero fornita da Meyer, ci sono troppe alternative potenziali, può accadere in diverse date di quest’ anno e dell’ anno prossimo. Forse Meyer ha ragione e nel Luglio 2018 vedremo la data zero, ma nulla impedisce che possa accadere mesi prima o mesi dopo …

questo tuo articolo mi fa venire in mente una forte credenza escatologica tra chi studia le profezie cattoliche, proprio nel periodo 1998-99 (a cavallo del nuovo millennio), quando ancora avevo qualche piccolo residuo di cattolicesimo che avevo paura di abbandonare, sentivo parlare di “avvertimento”, non so se uscì fuori da medjugorie o da qualche altra visione, ma diciamo la voce si diffuse e quindi era una credenza abbastanza diffusa ed è praticamente il fenomeno che hai descritto tu, solo che nella morale cattolica veniva descritta come una punizione del tipo “tutti vedranno la propria vita o meglio il male che hanno fatto e nulla sarà più lo stesso”, questo avverrebbe prima dell’apocalisse vera e propria. C’è però anche da rimarcare che questo fenomeno secondo l’esoterismo ed anche certe esperienze pre-morte è pratica che tutti un giorno dovremo affrontare anche senza punto zero, certo affrontarla in consapevolezza e nella tridimensionalità, senza il velo di maya che per chi crede a varie incarnazioni, giunge tra di noi, è sicuramente differente.

Sì in effetti si può collegare in un certo senso alle religioni, se ciò dovesse diventare realtà verrebbe interpretato come un evento simile alla venuta di cristo. Mckenna faceva il paragone con la storia di un disco volante che si materializza all’ umanità, e fornisce alcuni moniti e insegnamenti, portando doni ma anche avvertimenti, per poi sparire all’ improvviso. Anche se l’ evento del disco volante durasse una settimana tutta la storia del millennio futuro girerebbe intorno orbitando attorno a quella settimana. Un evento di visioni globali di questo genere riscriverebbe tutti i propositi e obiettivi, tutte le leggi umane e ogni persona contribuirebbe a fornire un mattoncino del futuro così da generare una immagine di tutti i tempi – e comunque anche se le visioni ci dovessero fornire informazioni sulle tecnologie future dovremmo realisticamente aspettarci una nuova grande stasi perchè tutta l’ umanità sarà concentrata sullo scoprire la verità e analizzare tale evento in ogni sua sfaccettatura. Saremmo obbligati a fermare il presente per studiare questo fenomeno.

In effetti un collegamento con l’ 11 settembre 2001 ( data di ancoraggio per stimare la data zero secondo Meyer ) c’è, sarà una specie di analogia, sicuramente come nel libro un flashforward provocherebbe danni globali , purtroppo anche potenzialmente milioni di vittime ( senza coscienza del presente non potremo renderci conto dei pericoli ) e il transito di ogni veicolo subirebbe un arresto quasi totale, visto che la gente per lungo tempo, molto più lungo del 2001, non si fiderebbe più di nessun veicolo, la gente diventerebbe incredibilmente più attenta a evitare qualunque rischio nel caso si ripetesse il fenomeno flashforward. Non so se il fatto che difficilmente sarà replicabile fungerà da rilassante a lungo andare, certo se fosse replicabile in un secondo tempo, le implicazioni sulla paura dei rischi forse si estenderebbe indefinitamente come ora abbiamo paura del terrorismo…Se nel 911 i cieli erano sgombri da aerei in un possibile aftermath della data zero questo tempo potrebbe estendersi per settimane/mesi/anni/ che dir si voglia addirittura, e non solo al cielo, ma anche alla terraferma e all’ acqua. Ne scaturirà un timore reverenziale come della guerra nucleare nel novecento





L’ evoluzione di una nazione attraverso i cicli astrologici

3 02 2017

Oggi esploreremo la vita di una nazione e l’ evoluzione della sua storia attraverso i cicli astrologici nell’ ordine che io ritengo più opportuno: Pesci – Ariete – Gemelli – Acquario – Sagittario – Vergine – Bilancia – Cancro – Leone – Toro – Capricorno – Scorpione

I paesi PESCI sono quelli nuovi , agli inizi, paesi con atmosfere mistiche, isole circondate da oceani, paesi incontaminati dal progresso, tranquilli e introversi ma non sempre pacifici e quieti, paesi con leggende, fiabe e miti del passato –  Finlandia, Bangladesh, Laos, Malesia, Maldive, Sri Lanka, East Timor, Angola, Benin, Capo Verde, ( Congo), Gibuti, Malawi, ( Ruanda ), ( Sierra Leone ), Sud Sudan, Tanzania, ( Uganda ), (Zimbabwe ), Belize, Groenlandia, ( Haiti ), Antartide – Gli Stati Uniti dei Nativi Americani? – La RUSSIA è passata di qui negli anni’90?

I paesi ARIETE sono quelli oppressi da guerre, guerre civili, invasioni, crimine, conflitti, i paesi competitivi e rudi e aggressivi, paesi generalmente ritenuti ” caldi ” e violenti, rustici, dominati da forti eserciti – Ucraina, ( Afghanistan ), Iraq, Pakistan, ( Siria ),       ( Timor Orientale ), ( Yemen ), Burundi, Ciad, RDCongo, Costa d’ Avorio, Libia, Somalia, ( Messico ) – Gli Stati Uniti dall’ arrivo degli occidentali fino a dopo la guerra civile?

  • possibilmente la RUSSIA sta attraversando questo stadio? 

I paesi GEMELLI di solito sono usciti da un conflitto e sono paesi vivaci, adolescenziali, pieni di giovani appunto, che si sono riaperti al mondo e alle comunicazioni, sono poco costanti e affrontano le cose in modo superficiale, sono anche paesi irrequieti e nervosi: ( Albania ), Bosnia, Croazia, Serbia, ( Afghanistan ), ( Cambogia ), Nepal,  Qatar, ( Angola ), ( Congo ), ( Mozambico ), ( Ruanda ), ( Sierra Leone ), ( Uganda ), Messico ( ? ) 

I paesi ACQUARIO sono quelli che si sono concentrati sulla tecnologia, sui social e sulla rete Internet, sono generalmente paesi che si fanno molti amici e alleati e che partecipano ai ” grandi gruppi ” e associazioni di paesi; sono dediti al futuro, progrediti e giovanili, adolescenziali, un po’ distaccati e freddini ma comunque aperti a tutto e libertini, paesi che attraversano rivoluzioni e indipendenze: Bosnia, Croazia, Paesi Bassi, Serbia, Cambogia ( ? ), Kuwait, Qatar, ( Egitto ), ( Mali ), ( Mozambico ), Tunisia

I paesi SAGITTARIO sono quelli che si sono aperti e organizzati per il turismo, sono paesi dove si vive con esagerazione, dogmi, vi è forte influenza religiosa, grandi opportunità di studio universitario, sono paesi melting – pot e globalizzati, ma forse sono un po’ troppo ottimisti e dovrebbero affrontare più seriamente i loro problemi: Francia, Macedonia, Monaco, Montenegro, Svezia, Il Vaticano, ( Bahrain ), Emirati Arabi Uniti, , Giordania, Indonesia, Israele, Mongolia, ( Egitto ), ( Niger ), ( Nigeria ), Tunisia, Bahamas, Guatemala, Suriname 

I paesi VERGINE sono paesi che hanno posto molti limiti alle loro popolazioni e dove il transito e il turismo sono difficili, paesi oppressi dalla burocrazia, paesi dove si lavora moltissimo, popolazioni freddine e scettiche, ma responsabili e di buon senso, pratici e anche umili e modesti: ( Bielorussia ), ( Danimarca ), ( Svizzera ), Bhutan, ( Cina ), Giappone, Israele, Palestina, ( Vietnam ) 

I paesi BILANCIA sono quelli che promuovono e avvantaggiano le donne e/ o le popolazioni Lgbt, i diritti umani, le leggi, ma possono essere molto freddini, paesi con etichette e regole che non si possono sgarrare, con divieti forti, ma anche con un validissimo patrimonio artistico: Danimarca, Polonia, Svizzera, Brunei, Corea del Sud, Filippine, ( una volta lo era l’ India ), Singapore, Liberia ( sono anche inclusi paesi dove i criminali hanno breve vita e ” carriera ” proprio per la forza del sistema di sicurezza e delle leggi ) ( sono paesi che hanno forti sistemi di alleanze, e possono essere pacifici e diplomatici )

I paesi CANCRO sono quelli che continuano ad avvantaggiare e favorire le donne e i loro diritti e si prendono cura del benessere dei più giovani, sono paesi dove ci sono famiglie con tanti figli, hanno un atteggiamento materno e accogliente, e possono cominciare a fungere da piccole potenze per dei paesi ” satelliti “: ( Filippine ? ), ( India? ), ( Iran ? ) (Tagikistan ) – possono anche essere inclusi paesi molto intensi e turbolenti, nazioni con una forte e lunga storia dietro

I paesi LEONE sono le SUPERPOTENZE, e le POTENZE, paesi che fungono da leader e da esempio per nazioni satelliti, sono maestosi, possono avere le famiglie reali, hanno famiglie con tanti figli, sono paesi che hanno un sacco di artisti e creativi, con popoli che stanno bene e hanno accesso a hobby e divertimenti: Inghilterra, Brunei, ( una volta lo era il Turkmenistan ) – Per adesso non me ne vengono in mente altri ma gli Stati Uniti sono passati per di qua

I paesi TORO sono possibili potenze evolute e stabilizzate, che però si sono chiuse un po’ , concentrandosi sullo status quo, l’ economia e tutti i suoi problemi, la vita rurale della campagna, delle fattorie, delle produzioni di massa, grandi fabbriche e allevamenti, grandi centri commerciali e poli del commercio, possono essere sereni e rilassati, dediti alla cura e salvaguardia delle foreste e vegetazioni, oppure ostinati, testardi e irascibili, c’è una grande cultura del cibo e della musica: Bielorussia, Bulgaria, ( Grecia? ), Liechtenstein, Lussemburgo, Moldavia, San Marino, Slovacchia, Slovenia, Il Vaticano ?, Kazakistan, ( Turkmenistan ), Taiwan, Botswana, Tanzania, Zimbabwe, Guatemala, ( forse lo sono o lo sono appena stati gli STATI UNITI )

I paesi CAPRICORNO sono possibili potenze ” abituali ” e stabilizzate, che però si chiudono in loro stesse, attraverso muri e barriere, confini militarizzati, città di montagna, climi intensi e pesanti da sopportare, si concentrano sul controllo del territorio e possono sfociare in dittature o almeno identità autoritarie, possono essere visti come pecore nere e sono paesi arrivisti e ambiziosi, ma si slegano dalle alleanze per proseguire da soli – INOLTRE sono paesi a rischio perchè possono sfociare in territori scorpionici e quindi questo è considerato il penultimo stadio di una nazione prima della sua ” versione finale ” – ( Grecia ? ), ( Liechtenstein ), ( Lussemburgo ), Slovenia, ( Bahrain ), Uzbekistan, ( Tagikistan ), ( Zimbabwe ), e secondo me gli STATI UNITI sono appena ENTRATI IN QUESTA FASE

I paesi SCORPIONE sono considerate nazioni all’ ultimo stadio, quindi in potenziale declino e disintegrazione – da cui può poi partire un nuovo ciclo partendo dallo stadio Pesci – paesi probabilmente dittatoriali o afflitti da crimini, abusi, tragedie, gravi problemi economici, debiti, periodi neri e cupi, paesi con problemi di spionaggio e di gangs, mercato nero, prostituzione minorile, paesi chiusi, nascosti, segreti, oscuri e che agiscono nell’ ombra – possono perdere molti membri delle loro popolazioni e sono afflitti da lutti e disastri, guerre civili che portano alla distruzione totale – Corea Nord, India ? ), Siria, ( Tagikistan? ), ( Congo? ), RDCongo?, Costa d’ Avorio?, Gibuti,  Ruanda? , ( Somalia? ), ( Uganda? ), ( Zimbabwe? ), ( Haiti? ), Honduras, Messico?, Guyana? , Venezuela ( ? ), Papua Nuova Guinea? , Guinea, Ciad – Che la RUSSIA / URSS sia passata di qui e abbia cominciato un nuovo ciclo? 

– Paesi che non sono riuscito a inquadrare: Austria, Belgio, Rep. Ceca, Estonia, Andorra, Germania, Irlanda, Islanda, Italia, Lettonia, Lituania, Malta, Norvegia, Portogallo, Romania, Russia, Spagna, Ungheria, Armenia, Azerbaigian, Cipro, Georgia, Kirghizistan, Myanmar, Oman, Arabia, Iran, Thailandia, Turchia, Algeria, Burkina Faso, Camerun, Canarie, Eritrea, Etiopia, due delle Guinee, Rep Centr Africana, Comore, Gambia, Ghana, Kenya, Lesotho, Madagascar, Marocco, Mauritania, , Namibia, Sahara Occidentale, Senegal, Sudafrica, Sudan, Swaziland, Togo, Zambia, Canada, Costa Rica, Cuba, Dominica, Rep. Dominicana, Giamaica, Nicaragua, Panama, Argentina, Bolivia, Brasile, Cile, Colombia, Ecuador, Paraguay, Perù, Uruguay, Australia, Hawaii, Nuova Zelanda





Astrologia – ramo della reincarnazione – il viaggio delle 12 vite

29 01 2017

Studio e faccio ricerche sull’ astrologia da quando avevo 15 anni dopo aver comprato un libro basico quasi per gioco, quando poi mi sono accorto che l’ astrologia è molto di più di 12 personalità e oroscopi giornalieri. Innanzitutto l’ astrologia dei libri è perlopiù errata perchè nella vera astrologia – siderale / vedica i segni cambiano ogni metà mese e non nelle date dell’ astrologia occidentale – Poi – ci sono centinaia di combinazioni possibili con i pianeti, le case, le eclissi, gli stellium, gli ascendenti, le progressioni – e innumerevoli combinazioni attraverso i numerosi transiti – perciò ho imparato a fare carte astrali e dedico un’ ora circa ogni giorno ai forecast settimanali e mensili. L’ astrologia è un sistema legato alla psicologia e da me ritenuto reale – è qualcosa che funziona realmente ma non si sa perchè.

Secondo me l’ ordine astrologico somigliante alle fasi della vita dovrebbe essere questo: Pesci – Ariete – Gemelli – Acquario – Sagittario – Vergine – Bilancia – Cancro – Leone -Toro – Capricorno – Scorpione

SEGRETI NON TANTO SEGRETI PER GLI ESPERTI

– l’ ASCENDENTE è l’ altra metà della vostra personalità – abbiamo tutti una personalità esteriore e una interiore 

  • Grazie alla PROGRESSIONE a seconda del grado del vostro Sole o pianeta l’ influenza sulla vostra personalità è flessibile e variabile ciò significa che ( in un certo senso ) il vostro segno solare cambia nel corso della vostra vita come anche quello degli altri pianeti
  • In questo secolo sono allo studio nuovi pianeti perchè anche se lontanissimo un pianeta una volta scoperto rende – attiva – un’ influenza sulle personalità che in passato è sempre esistita ma ” sotto radar ” in un certo senso nascosta come Plutone nel 1930 – essi sono ERIS, MAKEMAKE, HAUMEA , ORCUS, SEDNA, HUYA, QUAOAR, IXION

In questo articolo esplorerò il ramo dell’ astrologia legato alla reincarnazione attraverso un viaggio che ( forse ) tutti facciamo, reincarnandoci 12 volte – per imparare e sperimentare diversi stili di vita.

  •  ARIETE – 15 APRILE 
  • La parte cruciale di questa vita è l’ infanzia e siccome si tratta della prima reincarnazione è molto probabile che questa vita comporti un carattere fra i più scettici e ” senza passato “. Gli Ariete vivono solo nel presente. In questa vita il tema fondamentale è  il conflitto – si può partecipare o essere vittima di guerre, gare, battaglie, competizioni, rivalità, eventi sportivi, e si può avere un rapporto particolare con il fuoco, eruzioni vulcaniche, pompieri, arti marziali. Questa personalità sarà fondata sul pionierismo     
  • TORO – 16 MAGGIO 
  • La parte cruciale di questa vita è la fase intorno ai 30 anni ed è una personalità calma, paziente e priva di strambe congetture mentali, ci si basa sul realismo e la praticità. I Toro hanno come tema fondamentale  la raccolta e il possesso, in termini di oggetti, collezionismo, territori, persone. Amano la campagna e la coltivazione, hanno una passione per la cucina, il mangiare, il canto, l’ artigianato e amano stare in mezzo al verde, boschi, foreste, serre, frutteti, giungle, vegetazioni, parchi, piantagioni. Hanno un particolare legame con i soldi e il commercio. Questa personalità sarà fondata sullo status quo
  • GEMELLI – 15 GIUGNO
  • La parte cruciale di questa vita è la prima adolescenza ed è una personalità iperattiva, agitata e nervosa, curiosa e inarrestabile, eternamente distratta e quasi mai costante. I Gemelli hanno come tema fondamentale la simultaneità e la comunicazione. Desiderano leggere libri e riviste, scoprire cose, conoscere compagnie e se possibile focalizzarsi sui social media o nel mondo di una volta ” le voci, dicerie, storie, leggende del villaggio ” , hanno legami particolari con i vicini di casa, gli abitanti dello stesso loro villaggio, fratelli, sorelle, zii e zie, cugini e coetanei. Questa personalità sarà fondata sul costante cambiamento della situazione generale e gli alti e bassi della vita e dell’ umore
  • CANCRO – 16 LUGLIO
  • La parte cruciale di questa vita è il decennio dei 20 anni perchè è in questa fase che si comincia a ” tornare al nido ” dopo la separazione e l’ emancipazione dell’ adolescenza e nelle epoche passate era questa la fase in cui si metteva su famiglia creando un nuovo nido. E’ una personalità legata agli umori, la vita notturna, la difesa dei propri sentimenti, una personalità timida, sfuggente ed è la reincarnazione dove si comincia a focalizzarsi sul passato, e la vita gira intorno al nucleo familiare. Si ha un particolare approccio e legame con il mondo e la mentalità femminile anche se maschi, e si preferisce vivere nei pressi di mari, fiumi e laghi. Questa personalità sarà fondata sull’indagine del proprio passato e la chiusura in un nucleo personale 
  • LEONE – 16 AGOSTO 
  • La parte cruciale di questa vita è i decenni dei 30 anni e 40 anni perchè è qui che si sviluppa l’ individualità e la creatività personale e c’è un forte legame con la prima reincarnazione in Ariete, del quale questa è una evoluzione. E’ una personalità legata alla vita diurna ( nell’ età moderna più verso la vita notturna ), l’ ego, la generosità, la superiorità, il talento personale. E’ la massima fioritura della prima sestina delle 12 vite. Vi è un legame particolare con un figlio / dei figli, una fidanzata o fidanzato, un istruttore o maestro, con la vita di teatro e il mondo della recitazione, con il mondo dell’ insegnamento, e si favorisce la ricerca del successo, del valore e del lusso. Questa personalità sarà fondata sull’ affermazione di sè e sul lasciare una impronta
  • VERGINE – 15 SETTEMBRE
  • La parte cruciale di questa vita è la fase lavorativa in generale quindi l’ età adulta perchè questo segno vive del proprio lavoro e ne fa una ragione di vita. Sono generalmente messe da parte o in secondo piano le aspirazioni famigliari e i divertimenti per rimboccarsi le maniche e migliorare il mondo. E’ come un ritiro delle maree dopo i successi e le esagerazioni della precedente vita. L’ attenzione è focalizzata sul piccolo e il modesto, e non sul grande e fenomenale. Vi è un legame particolare con un assistente, un capo di lavoro, un collega, con un cliente, con la scienza e il mondo della medicina, ma anche con gli animali domestici e in generale con la vita animale. Questa personalità sarà basata sul perfezionamento e revisione, lavori e attività per il miglioramento di una situazione generale
  • BILANCIA – 16 OTTOBRE
  • La parte cruciale di questa vita è la mezza età e la fase che gira attorno al momento del matrimonio e a tutta la vita matrimoniale perchè questo segno sente il bisogno interiore di condividere la sua esistenza con un altro individuo, probabilmente un riflesso della timidezza e delle limitazioni della vita precedente. E’ una vita dove si cerca di vivere secondo ideali di equilibrio, sincronizzazione e uguaglianza, pace esteriore e interiore, una vita dove si ricerca la purezza di intenti e dove si incappa in tabù e leggi particolarmente severe e limitanti. Vi è un legame particolare con un partner, collega, con il mondo dell’ arte, con la cura del corpo e il sesso opposto e tutto ciò che questo comporta. Questa personalità sarà basata sulla ricerca delle vie di mezzo e sulla diplomazia
  • SCORPIONE  – 15 NOVEMBRE
  • La parte cruciale di questa vita è la fase intorno alla perdita della verginità e l’ avvicinarsi della morte perchè questo segno esplora l’ intimità con l’ altro sesso come evoluzione della vita precedente e in questa vita si comincia a cercare qualcosa oltre e a pensare alla morte e si possono avere esperienze dirette di morti , esperienze dove si sfiora la morte, si provoca la morte o la si subisce in modo violento. E’ una reincarnazione dove si affronta o si vive attraverso il lato oscuro delle sfaccettature umane, lato oscuro che si subisce o si fa agire contro qualcuno. In questa reincarnazione si raccolgono le forze interiori per affrontare un antagonista nella vita e uscire dal tunnel per ritrovare la luce. Si avrà a che fare con dipendenze, gelosie, rivalità, rischi, ossessioni e fobie e può rappresentare il punto più basso di tutte le 12 reincarnazioni ma esiste la possibilità di uscirne da vincenti. Questa personalità sarà basata sulle proprie e uniche forze e sulla sopravvivenza o disfacimento dei progressi delle altre reincarnazioni
  • SAGITTARIO – 16 DICEMBRE
  • La parte cruciale di questa vita è la decade dei 20 anni perchè si viaggia, si studia all’ università o ci si focalizza su teorie, credenze e religioni o sullo scetticismo verso di esse. E’ una reincarnazione fondata sulla libertà , libertà dalle catene della precedente reincarnazione, una personalità affine ai cavalli, alla corsa, all’ esplorazione del mondo, al contatto e contrasto con una cultura differente e ci si focalizza sull’ espressione dei propri credo e sulla libertà di parola, sui propri diritti.  Si ha un legame particolare con un professore, un prete/ vescovo/ pontefice/ parroco/ suora, una personalità straniera, un compagno di università, un paese straniero, una località straniera, un filosofo o un guru, un lecturer. Questa personalità sarà basata sulla rottura con il passato e sulla diversità del mondo circostante
  • CAPRICORNO – 16 GENNAIO 
  • La parte cruciale di questa vita è la fase successiva ai 60 anni e la vecchiaia in generale perchè si va in pensione o si lavora con interferenze e limiti posti dagli acciacchi e dalla fatica, si ha un legame particolare con il corso del tempo. In questa reincarnazione si attua una chiusura simile a quella del Cancro e uno scetticismo pari a quello di Ariete e Vergine. Si torna alla praticità e si mantiene l’ ostinazione e lo snobismo della precedente reincarnazione. Ci si focalizza di nuovo sulla carriera e sull’ arrivismo del Leone, si prova a riaffermare la propria influenza sul mondo circostante e a mantenere stretto il controllo della situazione. Si ha un legame particolare con la montagna, i muri, cancelli, barriere, grandi costruzioni, si gode di conquiste personali e ci si tiene distanti e un po’ solitari, in contrasto con l’ apertura alla diversità della precedente reincarnazione qui si tende a restare con i propri simili e si raggiunge il punto più alto della seconda sestina di vite ma con molti sacrifici. E’ una personalità basata sull’ auto controllo e sul perfezionamento di un ambiente conosciuto
  • ACQUARIO – 13 FEBBRAIO 
  • La parte cruciale di questa vita è la seconda adolescenza fra i 16 e i 19 anni perchè è in questa fase che esiste una connessione particolarmente focalizzata sulle amicizie che più avanti nella vita perderà di interesse o sarà molto più limitata da tutte le altre esperienze di vita. Vi è un legame particolare con un amico, un gruppo, una comunità, una amicizia di penna, un sito o forum online ed è una reincarnazione puntata verso il futuro e l’ anticipazione. E’ una personalità che necessita di libertà  e autonomia come un novello maggiorenne, ci si focalizza sulle diversità, sulle peculiarità del proprio carattere, sulla ricerca di novità, rivoluzione, ribellione, progresso, e sull’ ampliamento delle proprie possibilità ed esperienze attraverso tutto ciò che è strano, bizzarro, particolare, inusuale. E’ una vita affine e collegata alla terza reincarnazione in gemelli  della quale è perfezionamento ed evoluzione. E’ una personalità basata sull’  ampliamento delle possibilità e occasioni personali, sulla vita di gruppo e di comunità e rivolta alla sfida delle regole e dei preconcetti morali, è il segno dei bastian contrari
  • PESCI – 16 MARZO
  • La parte cruciale di questa vita è l’ infanzia e la vita onirica perchè è in quella fase che ci si focalizza sulla fantasia, sui sogni, sul distacco dalla realtà. Si ha un legame particolare con il mondo mistico e la spiritualità, con il mondo marino e gli oceani, ospedale e staff ospedaliero, per le personalità negative con la prigione e per certe personalità con chiese, conventi e luoghi sacri. Ciò che condiziona, guida e ispira la personalità di questa reincarnazione è situato nel  non visibile e nella interiorità donando una personalità riflessiva e cosciente, è una anima vecchia e si arriva alla foce, con incontri provenienti da tutte le precedenti reincarnazioni. Questa vita viene vissuta un po’ come se fosse un lungo sogno lucido, non c’è una identità chiara e definibile ma un ibrido e una evoluzione di tutte le precedenti reincarnazioni. In un certo senso si ha un forte legame con l’ Oltre e la Fonte, che sarebbe l’ ambiente precedente alle dodici reincarnazioni. E’ una personalità basata sulla comprensione delle verità della vita e dei segreti relativi a sincronicità, sogni, ” coincidenze ” e sulla ricerca delle risposte alle ” grandi domande “ 




Haunted by the future – 2017 -L’ anno del reboot

9 01 2017

allwilderness

Prende il nome di reboot il film che interrompe l’ideale continuità di una saga, azzerandone lo sviluppo fino a quel momento e riprendendola dall’inizio. Una sorta di ‘nuova versione’, che cerca di rinverdire un franchise sopito o tramontato con nuovi spunti e variazioni sui personaggi.

Propongo una variazione dell’ articolo FORESHOCKS DI UN OSCURO PRESENTIMENTO  perchè avrà una forte rilevanza quest’ anno.

Immaginate di avere un quaderno con tutti gli eventi principali e le keywords corrispondenti per ogni anno, e immaginate di sapere che ogni 3,6,9, 12, 15, 18, 21, 24, 27 e via dicendo anni sono collegati fra loro da una catena di sincronicità che con il loro ritmo armonico creano recursività, deja vu, similitudini, persone che rappresentano ritorni di identità, immaginate di conoscere il meccanismo per anticipare le sincronicità. Improvvisamente la bizzarria da fumetto che sarebbe trovare un libro con dentro scritta la nostra vita passata, presente e futura diventerebbe realtà.

Nel mio graduale processo di ricerca riguardante il mondo delle ricursività e delle sincronicità sono partito dalla awareness, dove la meraviglia era ancora presente, davo molta attenzione ai sogni, sogni che solo dopo anni avrei capito cosa rappresentassero, e con la scoperta delle teorie di Mckenna sono diventato catalogatore, raccoglitore ma da qualche mese a questa parte oramai sono arrivato al livello di anticipatore di sincronicità. Non c’è più l’ effetto sorpresa. Ho avuto la fortuna di avere a disposizione una miriade di dati riguardanti la mia vita, e solo con queste conoscenze posso provare ad addentrarmi nell’ inesplorato territorio del futuro. L’ astrologia e la mia decennale conoscenza di questa pratica così sottovalutata ma così fondamentale se studiata a livello professionale mi dà un grande aiuto con i dettagli, così che ogni giorno, anche settimane nel futuro so quali gamme di umore e sensazioni conterrà la giornata, quali sono i possibili rischi e quali le eventuali opportunità,( ogni giorno da più di sette anni dedico un’ ora al giorno allo studio astrologico se non di più ) ma solo il passato può formulare il succo del futuro. I dati astrologici sono solo un contorno, ma il testo del prossimo capitolo è dettato dall’ analisi del passato e la sua traduzione temporale, la trasformazione di dati passati adattati alle possibilità più attuali.

Questo mio metodo non è molto diverso da quello del meccanismo dello webbot molto in voga negli anni pre-2013, scandagliare dati web in cerca di keywords per il futuro. Solo che questa volta funziona veramente. Possiedo almeno 60+ sincronicità registrate e catalogate che consistono in eventi collegati fra loro, che sia per la data, per la numerologia, per la tipologia o per la sconcertante somiglianza, in anni che si distanziano di 3,6,9,12, 15 anni fra loro; 38 di esse sono avvenute in mesi e stagioni completamente diverse dall’ evento precedente. Le altre sono affini per stagione, mese, settimana, numerologia della data numerica, e in almeno 5 casi sono collegate dallo stesso giorno. Avevo già parlato in alcuni vecchi articoli del fenomeno del riciclo karmico delle persone, secondo il quale c’è un muro da sfidare, per le persone che fanno parte della mia vita, ogni 3 anni, oltre il quale è assicurata la continuazione del rapporto. Molte persone si scontrano con questa barriera metafisica e il rapporto si complica e finisce. Dopo 3 anni, arriva puntualmente un clone o un’ identità affine che ne prende il ruolo per creare una storia simile in certi aspetti e diversa in altri.

Ho un rapporto e una percezione molto particolare con il futuro. Come sempre, vivo su binari differenti rispetto agli altri, e sono riuscito a trovare una sorta di codice, come una specie di hacker delle sincronicità, un hacker mistico che ha aperto il vaso di pandora e non ha mostrato a nessuno il contenuto. Ovviamente in senso figurativo. Ho davanti a me gli eventi della mia vita settimana per settimana, e li analizzo sapendo che avranno una corrispondenza ben precisa con un evento nel futuro. Il passato contiene tutto ciò che dobbiamo sapere sul futuro. Tante volte mi sento fuori dalla bolla in cui vivono le altre persone perchè percepisco le cose in modo diverso, viaggio su una altra timeline, e sono in grado di scappare mentalmente nel futuro. Tante volte si genera una sensazione di haunting  perchè l’ eccesso di informazioni genera una reazione anticipata alla linea di tempo su cui viviamo. E’ qualcosa che va oltre un semplice presentimento.

Non so bene come, ma mi sto mentalmente preparando a un reboot nella mia vita, perchè gli anni 1990 – 1993 – 1996 – 1999 – 2002 – 2005 – 2008 – 2011 – 2013 e 2014 ( ciclo temporale dei 3 anni con un collegamento con il più recente anno a 4 anni di distanza dall’ attuale ) sono stati gli anni della transizione completa verso un altro capitolo della mia vita. Nel 1990 sono nato, nel 1993 è nato mio fratello, nel 1996 ho iniziato la scuola, nel 2002 c’ era il primo anno di medie, nel 1999 è arrivato il mio gatto che ha vissuto con noi come fosse membro di famiglia per 16 anni, nel 2005 c’ era il primo anno di superiori e la ragazza dei tempi andati, il 2008 è stato un anno intenso e pieno di approfondimenti del 2007, il 2011 altro ricambio sociale – generazionale, idem nel 2014, sono cambiate le basi sociali con cui ancora convivo attualmente. C’è un collegamento a catena fra gli anni della mia vita / di qualunque altra vita? a distanza di 3 anni l’ uno dall’ altro, e un collegamento con il più recente anno a 4 anni di distanza.