L’ eschaton di Stephen King è OGGI – The Dome

20 10 2017

domestephenking

Stephen King narrava nel suo libro pubblicato nel 2009 che un certo sabato corrispondente secondo i fans al 21 Ottobre 2017 – OGGI ( ! ) una cupola misteriosa piombava a intrappolare una cittadina prima insignificante mettendola al centro dell’ attenzione mondiale in un vero e proprio fenomeno escatologico.

Questa data mi intriga non solo perché The Dome è stato il primo libro che ho letto del maestro Stephen King, ma anche perché risulta dalla mia ricerca timewave nell’ unire due coppie di eventi e calcolare una formula per giungere alla data zero –  eschaton che l’ accoppiamento implica, che QUESTA DATA è giunta ad essere TERZA nella mia classifica delle potenziali DATE ZERO della TIMEWAVE.

Dopo questa data a ottobre ci sono solo un paio di date potenziali che ci separano dall’ estate 2018 dove avverrà la – grande prova del 9 – per verificare se la ricerca indipendente che mando avanti dal 2013 avrà successo.

Quindi cosa possiamo fare in questo sabato inusuale? LEGGIAMO qualche pagina da THE DOME, andiamo a vedere il film IT di Stephen King ( io stasera andrò a vederlo per la seconda volta con una diversa compagnia di amici ) e facciamo attenzione al cielo 😉 non sia mai che King abbia carpito qualche informazione dall’ etere!

Se qualcuno ha voglia di leggere anche qualcosa di diverso può provare con un mio racconto ispirato vagamente a THE DOME che si intitola INTERFERENZE e che è postato fino a dove sono arrivato ( una sessantina di pagine scritte ma rimane incompleto ) sul mio sito Lo Scrittore Sconosciuto –  

https://loscrittoresconosciuto.wordpress.com/2017/09/22/interferenze-capitolo-1-2015/

inserite – Interferenze – nel motore di ricerca interno al sito per cercare i capitoli successivi.

La prossima settimana in ogni caso abbiamo ancora un altro evento interessante: il PICCO FINALE e più INTENSO del grafico timewave proposto da Meyer, che ci fornirà un INDIZIO CHIAVE per capire che cosa potrebbe succedere una volta raggiunta la data zero – eschaton nel 2018. Infatti dovremmo aspettarci un evento di enorme magnitudo storico – geopolitica che trasformerà la nostra epoca attuale.

Annunci




Stiamo catturando il futuro su Civiltà Scomparse

16 10 2017

time circle                          

La ciclologia cambia la mente e svela il futuro

Il lettore fedele di questo blog di cui sono co- autore negli anni ha imparato queste definizioni chiave:

  • Il tempo funziona come se il presente fosse in mezzo a un sandwich, e riceve informazioni sia dal passato che dal futuro
  • Infatti gran parte del nostro presente anche se non ce ne accorgiamo è costruito dai residui retroattivi del futuro
  • Il tempo ha una struttura frattale e autoripetente presentata sotto forma di grafico grazie alla teoria della timewave di Mckenna – Meyer
  • I presentimenti di una persona allenata alle sincronicità e al riconoscimento dei patterns sono più vicini alla realtà prossima
  • Le persone tornano nella nostra vita sotto forma di archetipi nel nostro continuo e ciclico ricambio sociale – ogni persona che conosci può metaforicamente clonarsi a distanza di 3 o 4 anni da quando l’ hai conosciuta, ma anche negli anni a distanza di 6, 9, 12, 15 anni dal presente e via dicendo …
  • Inoltre esistono persone che entrano nella tua vita nel ruolo inconscio di anticipatori di una esperienza – relazione qualsivoglia – futura – e di solito sono più ravvicinate dei normali ricicli di archetipi 
  • L’ eterno ritorno di Nietzsche  è veritiero, ma avviene nel corso di una singola vita
  • L’ andamento di ogni relazione sociale o evento in generale può essere decodificata attraverso il sistema delle svolte , che è simile ai vari metodi astrologici ma incredibilmente più accurato – per sfruttarlo appieno serve ricordare le date della nostra vita e fare attenzione ai patterns
  • Queste svolte possono essere calcolate a distanza dal punto di inizio di una relazione qualsiasi attraverso diverse tappe – 38 giorni, 64 giorni, 119 giorni che sarebbe 4 mesi – 3 giorni, 8 mesi e 12 giorni, 4 anni, 2 mesi , 14 giorni, 8 anni, 7 mesi e 2 giorni e 16 anni, 9 mesi e 27 giorni.
  • Abbiamo esplorato i vari stadi di un cercatore di sincronicità – da affascinato e curioso casuale a scopritore a ricercatore, fino a immagazzinatore, raccoglitore ed eventualmente anticipatore.
  • La storia del mondo attraversa diversi cicli storici ed esistono anni – clone e noi ne abbiamo scoperti diversi – informazioni inedite che non troverete da nessuna altra parte e in nessuna lingua
  • Il ciclo vitale dei 3 anni è più preciso di qualunque sistema astrologico ma ancora non permette di anticipare la data di un evento riciclato – ritornato sotto forma di evento diverso dallo stesso ” sapore ” e con la stessa  ” atmosfera ”  – le persone che conoscono appieno il loro passato possono sfruttare questo ciclo per ( e non sto scherzando ) conoscere il loro futuro attraverso tematiche generali che dovranno affrontare. Ogni  3 anni la tua vita ricicla e ricostituisce le tematiche e l’ atmosfera di anni a distanza dal presente di 3 anni – e anche 6, 9, 12, 15, ecc. – essenzialmente se vuoi conoscere il tuo futuro studia appieno il tuo passato    

https://civiltascomparse.wordpress.com/2014/07/20/tempo-a-sandwich-il-presente-ha-origine-nel-futuro/

https://civiltascomparse.wordpress.com/2014/09/07/la-mia-teoria-delle-svolte-tempo-frattale-autoripetente-il-futuro-si-rivela/     

 

https://civiltascomparse.wordpress.com/2017/02/16/timewave-zero-post-di-sole-immagini-only-pictures-and-captions/

https://civiltascomparse.wordpress.com/2014/12/15/presentimenti-come-reazione-al-futuro/

https://civiltascomparse.wordpress.com/2015/06/05/la-vita-decodificata-vi-svelo-la-struttura-delle-svolte/ 

  • Articolo sopra aggiornato a Ottobre 2017

https://civiltascomparse.wordpress.com/2014/12/23/il-fenomeno-dei-ritorni-auto-somiglianti-delle-persone-nella-vita/

https://civiltascomparse.wordpress.com/2015/03/09/indagine-nei-loop-della-vita-risonanze-storiche-nella-vita-personale-i-fantomatici-ritorni-di-persone/

https://civiltascomparse.wordpress.com/2016/10/10/sincro-iniziazione-cose-la-sincronicita/

https://civiltascomparse.wordpress.com/2017/09/03/altri-cicli-storici-la-complessita-aumenta/

https://civiltascomparse.wordpress.com/2017/09/08/il-vaso-di-pandora-e-il-ciclo-vitale-dei-3-anni/

 

 





Diffidate di qualsivoglia interpretazione onirica e considerate invece questo (della serie – un cactus non è un tridente o una croce – trattasi di cactus ;) )

13 10 2017

image

Ogni volta che leggo di discussioni a scopo interpretativo dei sogni metaforicamente sbatto la testa contro un muro perchè la gente non si rende conto di scrivere interpretazioni che NON hanno senso logico. Ci sono quelli che vanno a cercare i significati più astrusi e SCONNESSI e poi ci sono gli altri balordi che minimizzano e ridicolizzano tutto, facendo tanti giri di parole per dirti che le emozioni che scaturiscono dai tuoi sogni sono banali e poco interessanti senza rendersi conto dell’ egoismo e della noncuranza che scaturisce dalle loro frasi. I sogni, amici miei, sono le cose più misteriose e mistiche che ci appartengono e dovrebbero essere studiati a fondo ma senza quelle ridicole interpretazioni che gli attribuiamo. Ci sono diverse categorie di sogni, e alcuni possono riguardare sì le nostre paure e la nostra interiorità, ma altri invece sembrano una finestra su altre realtà e sottolineo realtà, e non centrano nulla con il nostro essere.

CATEGORIE DI SOGNI:

  •  SOGNO LA PAURA: sono connessi alle nostre paure interiori ma non si celano dietro a chissà quale simbologia. Sono molto diretti. Sono sogni dove morite o affrontate un pericolo.
  • SOGNO MESSAGGERO : di solito centra un parente scomparso che riappare in sogno, quando questo succede, anche se si accompagna a persone vive, si tratta di qualcosa che vogliono farvi sapere. E’ l’ unico modo che hanno per comunicarvi qualcosa.
  • SOGNO MULTIVERSO: e se i sogni aprissero finestre su un’ altra realtà? Che esiste, certamente esiste, ma in un luogo irraggiungibile che rappresenta un universo parallelo? Quando nei sogni le cose sembrano stranamente simili ma allo stesso tempo diverse probabilmente siete riusciti ad aprire una finestra su un universo parallelo. Se ci pensate spesso i sogni ci mostrano versioni e scelte alternative rispetto alla nostra realtà e ci sono esperti scienziati che si sono dedicati allo studio della fase REM che sono aperti a questa eventualità e ipotizzano un trasferimento di percezioni e dati fra due individui di due universi differenti – https://www.google.it/url?sa=t&rct=j&q=&esrc=s&source=web&cd=2&cad=rja&uact=8&ved=0ahUKEwi32uOVie7WAhVLVxQKHRqQBQ0QFggwMAE&url=https%3A%2F%2Fwww.psychologytoday.com%2Fblog%2Fdream-catcher%2F201407%2Fdreams-and-the-many-worlds-interpretation-quantum-physics&usg=AOvVaw0omISO4EaeQaXarRKZfThv
  • SOGNO PREMONITORE: per esempio sognare una persona prima di conoscerla e rendersi conto che è uguale a quella in sogno, oppure sognare di un evento che dopo un certo tot di tempo si realizza , anche se non proprio allo stesso modo, anche solo una parte di esso.
  • SOGNO LUCIDO : è un sogno nel quale avete coscienza di star sognando e di solito appare con colori più vividi del solito. Attenzione quando vi svegliate, potreste trattenere per un istante il sogno e vedere un cane sul comodino come è successo a me 😉
  • SOGNO DILATATO NEL TEMPO: quando sognate periodi di giorni o settimane in pochissimo tempo.
  • SOGNO LA TV: non so voi, ma a me capita spesso di guardarmi film o show televisivi in sogno.
  • SOGNO L’ INVENZIONE: fatevi una ricerca su Google e scoprite quanti famosi inventori hanno avuto l’ ispirazione in sogno.

Ora che sapete come stanno le cose buttate via tutto ciò che riguarda o tratta delle interpretazioni dei sogni, perché fanno collegamenti assolutamente sconnessi e non hanno senso. NON HANNO SENSO. La realtà è che i sogni andrebbero studiati, e non è ammissibile che metaforicamente la gente vi dica che 2+2 fa 5, perché è così che vi raccontano dei significati dei sogni. Le cose sono evidenti. E diffidate anche degli scettici e dei disinteressati, perché non hanno capito niente. Non sono in grado di apprezzare il mistero che rappresenta l’ onirica. Non lasciate che vi dicano che le vostre emozioni scaturite dai sogni sono banali e poco interessanti.

 

  





Sulla fine della chiesa cattolica (così come la conosciamo)

1 10 2017

Appunti tratti dai miei quaderni, la parte prima, qui tagliata, è notevole ma tanto lunga, prima o poi la pubblicherò.

Screen_Shot_2017_01_05_at_5.35.37_PM.0.png

The young pope.

[…]

In effetti è difficile immaginare i ragazzini di oggi (se vogliamo, anche gli esponenti della mia generazione e della generazione precedente alla mia) immergersi nella senile atmosfera gerontocratica della curia cardinalizia-papale quando raggiungeranno l’età adatta.

Mi viene anche da pensare a quella serie tv di Paolo Sorrentino, The young pope. Immaginare un possibile papa del futuro quaranta-cinquantenne, in clergyman bianco, che parla in modo non retorico, non evocativo, non suggestivo, in modo diretto senza perifrasi e giri di parole teologici e magari è anche intervistato come qualsiasi altro personaggio che non sia “Sua santità”, e viene invitato ai talk show.

Il papa che desacralizza totalmente il papato e svecchia per davvero la religione cattolica apostolica romana, facendola diventare qualcos’altro.

pisces1600

gi.php

Ogni era ha la sua religione. Nei duemila anni dell'”era dei pesci” è stata la volta del cristianesimo, che ha la sua manifestazione di potere massimo nella chiesa cattolica apostolica romana, la religione più popolata, più diffusa e più potente del mondo. I successivi duemila anni circa dell'”età dell’acquario” avranno un’altra religione.

Quel papa del futuro (ben illustrato dalla serie tv di Sorrentino) può essere visto come la conseguenza [naturale] di un processo cominciato soprattutto a fine anni Cinquanta- inizio anni Sessanta del XX secolo col Concilio Vaticano II. [E’ un processo che giungerà a completa maturazione, con la fine totale della chiesa cattolica così come la conosciamo, intorno a fine XXVI-inizio XXVII secolo.]

[…]

Il fatto che il cristianesimo, basato sulla figura, la storia e la mitizzazione di un profeta di origine ebraico-essena chiamato Gesù Cristo, abbia così tanto pesato nella psicologia collettiva, sia stato così tanto presente nelle menti di miliardi di persone è dovuto al fatto che, evidentemente, “La più grande storia mai raccontata” è una storia che è riuscita e riesce ad attirare e condizionare grandi masse di persone.

Ma la potenza di attrazione (e di dominio sulle menti) del cristianesimo in generale e del cattolicesimo in particolare è legata al mistero del tempo.

Il cristianesimo è l’incarnazione di un modello psichico basato sul tempo lineare storico (l’attesa della “seconda venuta di Cristo”) e sul ritmo delle stagioni nella zona temperata dell’emisfero boreale.

Il punto, poi, è che la figura di Gesù Cristo è emersa proprio al momento giusto. Se non ci fosse stato Gesù Cristo il suo posto sarebbe stato preso da un altro, ci sarebbe stata comunque un’altra figura ad incarnare un modello così presente nella mente collettiva dei successivi duemila anni.

Habemus_Papam_Moretti

Nel film “Habemus papam” del 2013, il papa eletto nel conclave si blocca e non riesce a iniziare il suo papato e per questo viene interpellato uno psicanalista per farlo psicanalizzare in modo che possa iniziare il suo ministero. Recentemente, papa Francesco ha rivelato di essere stato psicanalizzato quando era più giovane, da una psicanalista ebrea.

Probabilmente, se il Gesù storico fosse nato nato duecento anni prima o duecento anni dopo, lo stesso suo messaggio non sarebbe riuscito a incidere così a fondo la mente collettiva e quindi a essere diffuso in modo così pervadente e capillare e a condizionare così tanto la storia, anzi a fare la storia (gli anni li contiamo dalla nascita di Cristo.)

Gesù Cristo ha avuto il pregio e il privilegio di essere la persona (anzi, la figura) giusta al momento giusto. Forse cento anni prima sarebbe stato troppo presto e cento anni dopo troppo tardi. La stessa cosa penso che riguardi i filosofi greci, i padri del pensiero occidentale.

La storia può forse essere vista come un processo di graduale auto-apprendimento che toglie gradualmente i veli al rimosso della mente collettiva perché probabilmente vi è una “rimozione freudiana” nell’umanità occidentale.





(Antonio) Razzi in Siria e Nord Corea

14 04 2017

 

 

 

Buona-Pascuetta-di-Razzi

Se c’è un personaggio mediatico che ben rappresenta la Storia distrutta progressivamente dalla farsa questi è di certo ANTONIO RAZZI.

Un signor nessuno fino a pochi anni fa, proiettato verso uno scranno di Montecitorio da vicende incredibili degne della sincronicità più delirante.

Abruzzese come ce ne sono rimasti più pochi, di famiglia umilissima, ex emigrato in Svizzera, presidente della FEAS (Federazione Emigrati Abruzzesi in Svizzera), si ritrova, nei secondi anni duemila, come deputato per il partito di Antonio Di Pietro “Italia dei valori”, per poi di punto in bianco passare dalla parte di Silvio Berlusconi e, nell’anno 2010, salvarlo da una grave crisi di governo che minacciava di farlo dimettere anzitempo.

I deputati che, all’epoca, risultarono fondamentali per salvare il fondoschiena del governo Berlusconi, furono DUE: Antonio Razzi, appunto, e Domenico Scilipioti, personaggio questo molto simile a Razzi, anche lui passato da Di Pietro a Berlusconi, anche lui decisamente sui generis e decisamente farsesco, appassionato di medicine alternative, scie chimiche e signoraggio bancario.

Antonio Di Pietro, all’epoca (secondi anni duemila abbiamo detto) imbarcava chiunque nel suo partito immagine “Italia dei valori”, e nel reclutare Domenico Scilipioti e, soprattutto, Antonio Razzi nella sua scuderia, non poteva immaginare quanto avrebbe contribuito in futuro alla demolizione della serietà storica.

Antonio Razzi è colui che fa più ridere e sembra più comico della sua imitazione da parte di Maurizio Crozza. Fa molto più ridere l’originale della sua imitazione. Ricordiamo che costui è un senatore della Repubblica Italiana, con congruo stipendio, bonus e vitalizi. Ed è un soggetto che fatica a parlare un corretto italiano, perché, a suo dire, “ha lavorato troppo in Svizzera e per tanto tempo ha parlato solo altre lingue.”

Antonio Razzi, attualmente, è una specie di saltimbanco che pare avere l’intenzione di ridicolizzare le situazioni più scottanti della politica internazionale. Non si capisce bene quanto “ci faccia o ci è”, a tratti la sua attività somiglia a un’operazione dadaista, somiglia a certe istanze dell’arte concettuale contemporanea, come quelle degli artisti Maurizio Cattelan e Gianni Motti.

Razzi appare come un “de-pensante” (come ha detto Vittorio Sgarbi di Virginia Raggi), una persona incolta dal quoziente intellettivo basso che, credendo di fare e dire cose serie, le mostra invece nel loro lato più grottesco e farsesco.

Concludo mostrando un po’ di titoli di articoli su varie testate on line incentrati su Antonio Razzi e le sue prodezze e dichiarazioni.

images

 

Io Razzi vado a fermare i razzi in Corea del nord

http://www.iltempo.it/politica/2017/04/12/news/io-razzi-vado-a-fermare-i-razzi-la-missione-in-corea-del-nord-del-senatore-fi-1027081/

Corea del nord vs Trump, Antonio Razzi: vado lì a calmare le acque

http://www.meteoweb.eu/2017/04/corea-del-nord-vs-trump-antonio-razzi-vado-li-a-calmare-le-acque/886190/

Antonio Razzi: pronto a fare lo scudo umano in Corea del nord

http://www.giornalettismo.com/archives/2212374/razzi-corea-del-nord-scudo-umano/

“Ho chiesto a Donald Trump d’incontrarmi”

http://www.ilpescara.it/politica/antonio-razzi-incontro-donald-trump.html

Antonio Razzi: “Io il Donald Trump italiano”

http://www.termometropolitico.it/1235991_antonio-razzi-e-sicuro-io-il-trump-italiano.html

razzi assad combo-2

Il selfie con Assad

http://www.repubblica.it/politica/2017/03/20/foto/siria_antonio_razzi_a_damasco_il_selfie_con_assad-161002129/1/

http://www.ilfattoquotidiano.it/2017/03/21/antonio-razzi-e-il-suo-selfie-vergognoso-con-bashar-al-assad/3465125/

http://www.repubblica.it/politica/2017/03/21/foto/razzi_-_lucarelli_scontro_su_twitter_dopo_il_selfie_con_assad-161051722/1/

http://www.liberoquotidiano.it/news/personaggi/12339670/cruciani—selfie-di-razzi-e-assad–genialata-totale–.html

o-RAZZI-570

Dal punto di vista sincromistico, è d’interesse notare come, dopo non molto tempo dallo scatto di quelle foto assieme a RAZZI, ad Assad sono piovuti davvero i razzi tomahawk sul territorio della sua Siria.

US Syria

image

Foto ricordo di Antonio Razzi in Nord Corea, i cui razzi impensieriscono il mondo.

Vedere anche

https://civiltascomparse.wordpress.com/2011/09/29/top-secret-la-seconda-guerra-civile-americana-e-la-finzione-che-cancella-la-storia/

https://civiltascomparse.wordpress.com/2013/03/09/silvio-berlusconi-papa/

https://civiltascomparse.wordpress.com/2013/03/11/come-ci-sentiremmo-se-silvio-berlusconi-diventasse-davvero-papa/

 





Astrologia – ramo della reincarnazione – il viaggio delle 12 vite

29 01 2017

Studio e faccio ricerche sull’ astrologia da quando avevo 15 anni dopo aver comprato un libro basico quasi per gioco, quando poi mi sono accorto che l’ astrologia è molto di più di 12 personalità e oroscopi giornalieri. Innanzitutto l’ astrologia dei libri è perlopiù errata perchè nella vera astrologia – siderale / vedica i segni cambiano ogni metà mese e non nelle date dell’ astrologia occidentale – Poi – ci sono centinaia di combinazioni possibili con i pianeti, le case, le eclissi, gli stellium, gli ascendenti, le progressioni – e innumerevoli combinazioni attraverso i numerosi transiti – perciò ho imparato a fare carte astrali e dedico un’ ora circa ogni giorno ai forecast settimanali e mensili. L’ astrologia è un sistema legato alla psicologia e da me ritenuto reale – è qualcosa che funziona realmente ma non si sa perchè.

Secondo me l’ ordine astrologico somigliante alle fasi della vita dovrebbe essere questo: Pesci – Ariete – Gemelli – Acquario – Sagittario – Vergine – Bilancia – Cancro – Leone -Toro – Capricorno – Scorpione

SEGRETI NON TANTO SEGRETI PER GLI ESPERTI

– l’ ASCENDENTE è l’ altra metà della vostra personalità – abbiamo tutti una personalità esteriore e una interiore 

  • Grazie alla PROGRESSIONE a seconda del grado del vostro Sole o pianeta l’ influenza sulla vostra personalità è flessibile e variabile ciò significa che ( in un certo senso ) il vostro segno solare cambia nel corso della vostra vita come anche quello degli altri pianeti
  • In questo secolo sono allo studio nuovi pianeti perchè anche se lontanissimo un pianeta una volta scoperto rende – attiva – un’ influenza sulle personalità che in passato è sempre esistita ma ” sotto radar ” in un certo senso nascosta come Plutone nel 1930 – essi sono ERIS, MAKEMAKE, HAUMEA , ORCUS, SEDNA, HUYA, QUAOAR, IXION

In questo articolo esplorerò il ramo dell’ astrologia legato alla reincarnazione attraverso un viaggio che ( forse ) tutti facciamo, reincarnandoci 12 volte – per imparare e sperimentare diversi stili di vita.

  •  ARIETE – 15 APRILE 
  • La parte cruciale di questa vita è l’ infanzia e siccome si tratta della prima reincarnazione è molto probabile che questa vita comporti un carattere fra i più scettici e ” senza passato “. Gli Ariete vivono solo nel presente. In questa vita il tema fondamentale è  il conflitto – si può partecipare o essere vittima di guerre, gare, battaglie, competizioni, rivalità, eventi sportivi, e si può avere un rapporto particolare con il fuoco, eruzioni vulcaniche, pompieri, arti marziali. Questa personalità sarà fondata sul pionierismo     
  • TORO – 16 MAGGIO 
  • La parte cruciale di questa vita è la fase intorno ai 30 anni ed è una personalità calma, paziente e priva di strambe congetture mentali, ci si basa sul realismo e la praticità. I Toro hanno come tema fondamentale  la raccolta e il possesso, in termini di oggetti, collezionismo, territori, persone. Amano la campagna e la coltivazione, hanno una passione per la cucina, il mangiare, il canto, l’ artigianato e amano stare in mezzo al verde, boschi, foreste, serre, frutteti, giungle, vegetazioni, parchi, piantagioni. Hanno un particolare legame con i soldi e il commercio. Questa personalità sarà fondata sullo status quo
  • GEMELLI – 15 GIUGNO
  • La parte cruciale di questa vita è la prima adolescenza ed è una personalità iperattiva, agitata e nervosa, curiosa e inarrestabile, eternamente distratta e quasi mai costante. I Gemelli hanno come tema fondamentale la simultaneità e la comunicazione. Desiderano leggere libri e riviste, scoprire cose, conoscere compagnie e se possibile focalizzarsi sui social media o nel mondo di una volta ” le voci, dicerie, storie, leggende del villaggio ” , hanno legami particolari con i vicini di casa, gli abitanti dello stesso loro villaggio, fratelli, sorelle, zii e zie, cugini e coetanei. Questa personalità sarà fondata sul costante cambiamento della situazione generale e gli alti e bassi della vita e dell’ umore
  • CANCRO – 16 LUGLIO
  • La parte cruciale di questa vita è il decennio dei 20 anni perchè è in questa fase che si comincia a ” tornare al nido ” dopo la separazione e l’ emancipazione dell’ adolescenza e nelle epoche passate era questa la fase in cui si metteva su famiglia creando un nuovo nido. E’ una personalità legata agli umori, la vita notturna, la difesa dei propri sentimenti, una personalità timida, sfuggente ed è la reincarnazione dove si comincia a focalizzarsi sul passato, e la vita gira intorno al nucleo familiare. Si ha un particolare approccio e legame con il mondo e la mentalità femminile anche se maschi, e si preferisce vivere nei pressi di mari, fiumi e laghi. Questa personalità sarà fondata sull’indagine del proprio passato e la chiusura in un nucleo personale 
  • LEONE – 16 AGOSTO 
  • La parte cruciale di questa vita è i decenni dei 30 anni e 40 anni perchè è qui che si sviluppa l’ individualità e la creatività personale e c’è un forte legame con la prima reincarnazione in Ariete, del quale questa è una evoluzione. E’ una personalità legata alla vita diurna ( nell’ età moderna più verso la vita notturna ), l’ ego, la generosità, la superiorità, il talento personale. E’ la massima fioritura della prima sestina delle 12 vite. Vi è un legame particolare con un figlio / dei figli, una fidanzata o fidanzato, un istruttore o maestro, con la vita di teatro e il mondo della recitazione, con il mondo dell’ insegnamento, e si favorisce la ricerca del successo, del valore e del lusso. Questa personalità sarà fondata sull’ affermazione di sè e sul lasciare una impronta
  • VERGINE – 15 SETTEMBRE
  • La parte cruciale di questa vita è la fase lavorativa in generale quindi l’ età adulta perchè questo segno vive del proprio lavoro e ne fa una ragione di vita. Sono generalmente messe da parte o in secondo piano le aspirazioni famigliari e i divertimenti per rimboccarsi le maniche e migliorare il mondo. E’ come un ritiro delle maree dopo i successi e le esagerazioni della precedente vita. L’ attenzione è focalizzata sul piccolo e il modesto, e non sul grande e fenomenale. Vi è un legame particolare con un assistente, un capo di lavoro, un collega, con un cliente, con la scienza e il mondo della medicina, ma anche con gli animali domestici e in generale con la vita animale. Questa personalità sarà basata sul perfezionamento e revisione, lavori e attività per il miglioramento di una situazione generale
  • BILANCIA – 16 OTTOBRE
  • La parte cruciale di questa vita è la mezza età e la fase che gira attorno al momento del matrimonio e a tutta la vita matrimoniale perchè questo segno sente il bisogno interiore di condividere la sua esistenza con un altro individuo, probabilmente un riflesso della timidezza e delle limitazioni della vita precedente. E’ una vita dove si cerca di vivere secondo ideali di equilibrio, sincronizzazione e uguaglianza, pace esteriore e interiore, una vita dove si ricerca la purezza di intenti e dove si incappa in tabù e leggi particolarmente severe e limitanti. Vi è un legame particolare con un partner, collega, con il mondo dell’ arte, con la cura del corpo e il sesso opposto e tutto ciò che questo comporta. Questa personalità sarà basata sulla ricerca delle vie di mezzo e sulla diplomazia
  • SCORPIONE  – 15 NOVEMBRE
  • La parte cruciale di questa vita è la fase intorno alla perdita della verginità e l’ avvicinarsi della morte perchè questo segno esplora l’ intimità con l’ altro sesso come evoluzione della vita precedente e in questa vita si comincia a cercare qualcosa oltre e a pensare alla morte e si possono avere esperienze dirette di morti , esperienze dove si sfiora la morte, si provoca la morte o la si subisce in modo violento. E’ una reincarnazione dove si affronta o si vive attraverso il lato oscuro delle sfaccettature umane, lato oscuro che si subisce o si fa agire contro qualcuno. In questa reincarnazione si raccolgono le forze interiori per affrontare un antagonista nella vita e uscire dal tunnel per ritrovare la luce. Si avrà a che fare con dipendenze, gelosie, rivalità, rischi, ossessioni e fobie e può rappresentare il punto più basso di tutte le 12 reincarnazioni ma esiste la possibilità di uscirne da vincenti. Questa personalità sarà basata sulle proprie e uniche forze e sulla sopravvivenza o disfacimento dei progressi delle altre reincarnazioni
  • SAGITTARIO – 16 DICEMBRE
  • La parte cruciale di questa vita è la decade dei 20 anni perchè si viaggia, si studia all’ università o ci si focalizza su teorie, credenze e religioni o sullo scetticismo verso di esse. E’ una reincarnazione fondata sulla libertà , libertà dalle catene della precedente reincarnazione, una personalità affine ai cavalli, alla corsa, all’ esplorazione del mondo, al contatto e contrasto con una cultura differente e ci si focalizza sull’ espressione dei propri credo e sulla libertà di parola, sui propri diritti.  Si ha un legame particolare con un professore, un prete/ vescovo/ pontefice/ parroco/ suora, una personalità straniera, un compagno di università, un paese straniero, una località straniera, un filosofo o un guru, un lecturer. Questa personalità sarà basata sulla rottura con il passato e sulla diversità del mondo circostante
  • CAPRICORNO – 16 GENNAIO 
  • La parte cruciale di questa vita è la fase successiva ai 60 anni e la vecchiaia in generale perchè si va in pensione o si lavora con interferenze e limiti posti dagli acciacchi e dalla fatica, si ha un legame particolare con il corso del tempo. In questa reincarnazione si attua una chiusura simile a quella del Cancro e uno scetticismo pari a quello di Ariete e Vergine. Si torna alla praticità e si mantiene l’ ostinazione e lo snobismo della precedente reincarnazione. Ci si focalizza di nuovo sulla carriera e sull’ arrivismo del Leone, si prova a riaffermare la propria influenza sul mondo circostante e a mantenere stretto il controllo della situazione. Si ha un legame particolare con la montagna, i muri, cancelli, barriere, grandi costruzioni, si gode di conquiste personali e ci si tiene distanti e un po’ solitari, in contrasto con l’ apertura alla diversità della precedente reincarnazione qui si tende a restare con i propri simili e si raggiunge il punto più alto della seconda sestina di vite ma con molti sacrifici. E’ una personalità basata sull’ auto controllo e sul perfezionamento di un ambiente conosciuto
  • ACQUARIO – 13 FEBBRAIO 
  • La parte cruciale di questa vita è la seconda adolescenza fra i 16 e i 19 anni perchè è in questa fase che esiste una connessione particolarmente focalizzata sulle amicizie che più avanti nella vita perderà di interesse o sarà molto più limitata da tutte le altre esperienze di vita. Vi è un legame particolare con un amico, un gruppo, una comunità, una amicizia di penna, un sito o forum online ed è una reincarnazione puntata verso il futuro e l’ anticipazione. E’ una personalità che necessita di libertà  e autonomia come un novello maggiorenne, ci si focalizza sulle diversità, sulle peculiarità del proprio carattere, sulla ricerca di novità, rivoluzione, ribellione, progresso, e sull’ ampliamento delle proprie possibilità ed esperienze attraverso tutto ciò che è strano, bizzarro, particolare, inusuale. E’ una vita affine e collegata alla terza reincarnazione in gemelli  della quale è perfezionamento ed evoluzione. E’ una personalità basata sull’  ampliamento delle possibilità e occasioni personali, sulla vita di gruppo e di comunità e rivolta alla sfida delle regole e dei preconcetti morali, è il segno dei bastian contrari
  • PESCI – 16 MARZO
  • La parte cruciale di questa vita è l’ infanzia e la vita onirica perchè è in quella fase che ci si focalizza sulla fantasia, sui sogni, sul distacco dalla realtà. Si ha un legame particolare con il mondo mistico e la spiritualità, con il mondo marino e gli oceani, ospedale e staff ospedaliero, per le personalità negative con la prigione e per certe personalità con chiese, conventi e luoghi sacri. Ciò che condiziona, guida e ispira la personalità di questa reincarnazione è situato nel  non visibile e nella interiorità donando una personalità riflessiva e cosciente, è una anima vecchia e si arriva alla foce, con incontri provenienti da tutte le precedenti reincarnazioni. Questa vita viene vissuta un po’ come se fosse un lungo sogno lucido, non c’è una identità chiara e definibile ma un ibrido e una evoluzione di tutte le precedenti reincarnazioni. In un certo senso si ha un forte legame con l’ Oltre e la Fonte, che sarebbe l’ ambiente precedente alle dodici reincarnazioni. E’ una personalità basata sulla comprensione delle verità della vita e dei segreti relativi a sincronicità, sogni, ” coincidenze ” e sulla ricerca delle risposte alle ” grandi domande “ 




La saga videoludica di Tekken attraverso le ciclicità – ( Spoilers presenti )

25 01 2017

Risultati immagini per Tekken

La saga di Tekken è nata nel 1994, ed è la storia di un videogioco picchiaduro e la saga di uno scontro insito nella famiglia Mishima, maledetta e perseguitata dal Devil Gene. Attorno alla saga dei Mishima ci sono storie intricate di lottatori da tutto il mondo. 

In questo articolo analizzeremo il sistema di ciclicità di Tekken mettendo a confronto i capitoli, arrivati fino al settimo in uscita a Giugno.

Tekken 1 – Tekken 4 – Tekken 7 

Guardando il roster dei personaggi vediamo che in tutti e tre il boss finale è un Mishima, nell’ 1 e nel 4 si tratta di Heihachi ma nel settimo capitolo incontreremo la moglie di Heihachi, Kazumi.

Tekken 4 e Tekken 7 sono caratterizzati dall’ assenza di Anna, ma nel settimo capitolo come è stato appena annunciato ci sarà Eliza, una vampira affetta da un disturbo del sonno che potrebbe fungere da sostituta della sensuale Anna.

Al posto del lottatore di Sumo di Tekken 1 abbiamo in T7 Bob, il canadese extralarge e superveloce. Entrambi hanno ambizioni spropositate. 

L’ androide Jack debutta nel primo capitolo, mentre nel settimo capitolo debutta Gigas, una specie di ibrido androide – uomo. 

Per quanto riguarda Kazuya ed Heihachi, la saga torna al principio nel settimo capitolo, mostrando nella modalità storia cosa era successo quando Kazuya era un bambino, e quali sono stati gli eventi che hanno posto le basi per l’ inizio dell’ avversione di Kazuya verso suo padre. Nel quarto capitolo Kazuya ” rinasce ” dopo essere stato recuperato da una agenzia segreta che gli ha fornito la sopravvivenza. 

Al posto di Kunimitsu, debuttante nel primo capitolo, nel settimo capitolo andremo a conoscere Master Raven, una donna ninja dotata di Katana. Mentre Kunimitsu era una ladra e una ribelle, Master Raven è una spia che lavora per un’ associazione governativa.

Il travestimento di Lee in Violet del quarto capitolo torna nel settimo capitolo, e nel quarto capitolo torna in scena Marshall Law, ispirato a  Bruce Lee, che aveva debuttato nel primo. 

Nina la fredda assassina si scopre madre nel quarto capitolo, mentre nel settimo capitolo scopriremo come mai si presenta al torneo vestita da sposa insanguinata. 

Probabilmente il tema della rivalità al femminile fra Nina e Anna verrà ripreso nel confronto fra Lili e Asuka. Nina era legata al padre, mentre Lili si ribella alla figura paterna. Nina e Anna furono istruite alla lotta in famiglia, mentre il padre di Lili aborrisce la violenza e Asuka è figlia del proprietario di un dojo. 

C’è una sottile analogia fra i ruoli di Lee e Kazuya , fratelli step, e Lars e Claudio, il primo figlio illeggittimo svedese di Heihachi e il secondo esorcista, al contrario di Kazuya che è invece un posseduto. 

C’è una possibile analogia fra la nativa americana Michelle e la ragazza dai capelli corti  e ambigua, la tedesca Leo. Nel primo torneo Michelle partecipa per vendicare suo padre mentre Leo ha ricevuto una lettera che probabilmente la porterà a scoprire che suo padre è ancora vivo o almeno la verità sul suo destino. 

Nel primo capitolo Nina ha dei ripensamenti sulla sua carriera di assassina, quindi cosa dobbiamo aspettarci da lei vestita da sposa in Tekken 7? Nina ha finalmente scoperto cosa vuol dire amare? Ha finalmente provato un sentimento? La sua veste da sposa ci porta a pensare che la sua nuova storyline si ispirerà alla storia di Kill Bill. 

Cio’ porterebbe a pensare che o Nina ha trovato la sua anima gemella e questo è stato ammazzato durante il matrimonio oppure era lei quella che doveva agire da assassina al matrimonio di qualcuno, e forse qualcosa è andato storto. 

Nel finale di Tekken 7 è più che evidente l’ analogia con il primo e quarto capitolo. Insomma, un finale come da copione. Come in Tekken 1 la bio di Marshall riguarda il dojo, nel primo voleva aprirne uno, nel settimo vuole trovare un istruttore per i suoi allievi. Lo troverà in Feng Wei?

Paul trova un nuovo orso avversario: Panda! Katarina e Lucky Chloe riprendono la storia di Christie, Katarina scopre un terribile segreto su suo padre, mentre come Christie amava Eddy, Chloe a quanto pare lo tratta malissimo! Nel settimo capitolo si riprende la storia di Craig e Armor King del quarto capitolo, e stavolta sono entrambi in fin di vita. Curiosamente, il rivale di King nel settimo è anche esso uno che usa la forza bruta ed è enorme! Jack 7! Il finale di Hwoarang riprende la storia di rivalità mista a protezione che lui prova verso Jin. Jin nel quarto è nascosto in Australia, nel settimo invece viene trovato disperso in forma Devil in Arabia.

Shaheen pare essere l’ erede di Lei, un tizio che sta investigando sui loschi affari della Mishima Zaibatsu e G Corporation, e sull’ esistenza dei demoni. Nina e Steve riprendono il filone della trama del quarto capitolo nel settimo.

Tekken 2 – Tekken 5 – Tekken ( 8 ) ( futuro confermato! )

In Tekken 2 Kazuya ha vinto, ha sconfitto suo padre e l’ ha gettato nello stesso burrone nel quale era stato da lui gettato a 5 anni. In Tekken 5 Heihachi muore di nuovo nel corso di una esplosione provocata da un branco di Jack dotati di bombe, quindi è più che probabile che Heihachi se ne vada per davvero dopo Tekken 7, siccome è stato annunciato che uno dei due, fra Kazuya ed Heihachi , deve morire.

Quindi a mio parere, se esisterà un Tekken 8 sarà senza Heihachi e il suo ruolo potrebbe essere ripreso da Kazuya o da Akuma.

Vediamo i personaggi: In Tekken 2 c’ erano Alex e Roger, e il canguro Roger torna nel quinto capitolo, ma non più come maschio ma come femmina con tanto di cucciolo nel marsupio.
Quindi in Tekken 8 dovremmo avere un personaggio che pratica Commando Wrestling, non necessariamente un animale. Se proprio dovesse tornarne uno, sarà più probabile Alex.

Anche Armor King, rivale corazzato dell’ uomo mascherato da giaguaro, torna in Tekken 5 ma non è più la stessa persona, è anzi il fratello del precedente.
Tornerà in Tekken 8?

In Tekken 5 vediamo come molti degli assenti che avevano debuttato in T2 o che erano maggiormente noti per la loro presenza in T2 ritornano, come Baek, il maestro di Taekwondo, affiancato nel T5 dall’ allievo, che egli tratta come uno pseudo – figlio. Bruce il kick – boxer torna anche esso, e anche il lottatore di sumo Ganryu, e anche il vecchio saggio Wang.  Questo sarà più difficile in Tekken 8, ma magari la trama dei personaggi nuovi ricalcherà la loro.

Come Heihachi si arrampica su per la rupe nella intro di T2, in T5 i personaggi scoprono scioccati che Heihachi è ancora vivo, sopravvissuto miracolosamente all’ esplosione pur avendo superato i 70 anni, venuto a reclamare vendetta e a riprendersi il suo impero economico.

Al posto di Jun Kazama abbiamo Asuka Kazama, una parente. Mentre Jun è una santa e una animalista, che si è lasciata ammaliare dal tetro e oscuro Kazuya, in T5 vediamo che Asuka è una ragazza forte di carattere e tenace, che urla tanto quanto Lois di Malcolm in The Middle, e che ha tanta voglia di darsi da fare e picchiare, e al suo incontro con la versione demoniaca di Jin reagisce mandandolo a gambe all’ aria, senza farsi ammaliare dal loro ” equivoco erotico.

Feng di Tekken 5 è un ibrido fra Law, Paul e Lei ed è una figura antagonistica che è messa a confronto con Asuka, mentre Lei ( debuttante nel T2 ) è un alleato di Jun. Mentre Lei è un poliziotto e investigatore, Feng ha eliminato il suo maestro e ha ferito il padre di Asuka. 

Vi è una ben nascosta analogia fra il diavolo Devil e l’ angelo Angel debuttanti in T2 e la ” coppia di debutto ” ( anche se non sono una coppia ), il personaggio di Dragunov, un russo vagamente ispirato a Kazuya, ma ne è una versione più tetra e muta e vagamente ispirato a Hitler, e Lili ( o Emily ), una ragazzina bella come un angelo, bionda, bianca anche nelle vesti e ricca, ma di animo per niente puro e candido, essendo una specie di principessa ribelle.

Nel quinto Tekken riemerge dall’ oblio la rivalità fra le sorelle Nina e Anna e si arriva alla fase culminante di questa storyline. Mentre Baek poco prima del secondo capitolo aveva eliminato per errore suo padre, nel quinto torna in scena dopo essere rimasto in coma per essere stato sconfitto e torturato da Ogre. Come Ganryu nel secondo capitolo si innamora della nativa americana Michelle, nel quinto capitolo punta invece la freccia dell’ amore verso la figlia adottiva di Michelle, Julia. 

Come Yoshimitsu era stato salvato dallo scienziato pazzo Boskonovitch nel secondo capitolo, nel quinto capitolo ne vendica la sconfitta da parte di un individuo salvato da questo scienziato, il folle zombie androide Bryan Fury. 

Nel secondo capitolo c’ era un riferimento a Jinpachi Mishima, padre di Heihachi, e amico del veterano Wang. Nel quinto capitolo, Wang, avendo ricevuto una lettera da colui che riteneva morto, si avvia a partecipare al torneo per scoprire la verità. 

Jimpachi appare unicamente nel quinto capitolo, come nuova versione del boss finale Devil, essendo nella sua forma demoniaca. Chissà se in Tekken 8 vedremo una forma Devil o Fantasma di Heihachi.

Insomma, il quinto capitolo è un perfetto ritorno di situazione ai tempi del Tekken 2. Le affinità sono innegabili. 

Ho l’ impressione che se ci sarà un Tekken 8 sarà molto diverso dai precedenti, avrà un cambio generazionale simile al terzo capitolo, ma sarà in qualche modo affine a Tekken 2 e Tekken 5. Si vedrà il culmine della situazione di rivalità fra Asuka e Lili ( ma sarà vero che Lili vuole trasferirsi a casa Kazama? E della morte di suo padre se ne parlerà ? – Egli era amico di Shaheen ) un Hwoarang più maturo e forse quasi vecchio, alle prese con la vita dopo la morte di Baek, forse riemergerà Bruce Irvin o Raven, il ninja collega di Master R. , al posto di Ganryu sarà Bob a innamorarsi di una delle ragazze, e se davvero Heihachi non può fare a meno di riemergere dalle sue ceneri, allora ne vedremo la versione demoniaca, che in fondo sappiamo sarebbe la versione preferibile dal perfido baffuto mister Mishima. Si assisterà finalmente al leggendario ritorno di Jun, che è per ora data per morta? E invece i leggendari Paul, Lei e Law cesseranno di partecipare? Se Julia salterà il turno del settimo capitolo la vedremo tornare nell’ ottavo? Mancheranno all’ appello Nina e Anna ormai sorpassate da Lili e Asuka? Vedremo un nuovo personaggio sostituire assieme Lei e Wang? E la storia si fonderà su Akuma, Claudio e Lars? I personaggi confermati in Tekken 8 sono per ora due dei protagonisti, più Lars, Alisa, Leo, Lee.

Confronto Tekken 3 – Tekken 6

Come personaggi Jin è il maggiore protagonista in tutti e due i capitoli, e Lars nel sesto assieme ad Alisa riprende un po’ il percorso di Jin e Ling Xiaoyu. Ma soprattutto la figura di Ogre / True Ogre è ripresa da quella di Azazel.

In entrambi c’è un Bosconovitch, anche se la figlia del Dottore viene rappresentata da un androide. Il ruolo di Hwoarang come rivale di Jin è in un certo senso ripreso dall’ ossessiva ricerca di Miguel per incontrare Jin.  Mokujin ritorna nel sesto capitolo. Leo riprende un po’ il percorso di Julia, alla ricerca della madre. Anche la trama di Zafina riprende alcuni aspetti di quella di Julia.