(Antonio) Razzi in Siria e Nord Corea

14 04 2017

 

 

 

Buona-Pascuetta-di-Razzi

Se c’è un personaggio mediatico che ben rappresenta la Storia distrutta progressivamente dalla farsa questi è di certo ANTONIO RAZZI.

Un signor nessuno fino a pochi anni fa, proiettato verso uno scranno di Montecitorio da vicende incredibili degne della sincronicità più delirante.

Abruzzese come ce ne sono rimasti più pochi, di famiglia umilissima, ex emigrato in Svizzera, presidente della FEAS (Federazione Emigrati Abruzzesi in Svizzera), si ritrova, nei secondi anni duemila, come deputato per il partito di Antonio Di Pietro “Italia dei valori”, per poi di punto in bianco passare dalla parte di Silvio Berlusconi e, nell’anno 2010, salvarlo da una grave crisi di governo che minacciava di farlo dimettere anzitempo.

I deputati che, all’epoca, risultarono fondamentali per salvare il fondoschiena del governo Berlusconi, furono DUE: Antonio Razzi, appunto, e Domenico Scilipioti, personaggio questo molto simile a Razzi, anche lui passato da Di Pietro a Berlusconi, anche lui decisamente sui generis e decisamente farsesco, appassionato di medicine alternative, scie chimiche e signoraggio bancario.

Antonio Di Pietro, all’epoca (secondi anni duemila abbiamo detto) imbarcava chiunque nel suo partito immagine “Italia dei valori”, e nel reclutare Domenico Scilipioti e, soprattutto, Antonio Razzi nella sua scuderia, non poteva immaginare quanto avrebbe contribuito in futuro alla demolizione della serietà storica.

Antonio Razzi è colui che fa più ridere e sembra più comico della sua imitazione da parte di Maurizio Crozza. Fa molto più ridere l’originale della sua imitazione. Ricordiamo che costui è un senatore della Repubblica Italiana, con congruo stipendio, bonus e vitalizi. Ed è un soggetto che fatica a parlare un corretto italiano, perché, a suo dire, “ha lavorato troppo in Svizzera e per tanto tempo ha parlato solo altre lingue.”

Antonio Razzi, attualmente, è una specie di saltimbanco che pare avere l’intenzione di ridicolizzare le situazioni più scottanti della politica internazionale. Non si capisce bene quanto “ci faccia o ci è”, a tratti la sua attività somiglia a un’operazione dadaista, somiglia a certe istanze dell’arte concettuale contemporanea, come quelle degli artisti Maurizio Cattelan e Gianni Motti.

Razzi appare come un “de-pensante” (come ha detto Vittorio Sgarbi di Virginia Raggi), una persona incolta dal quoziente intellettivo basso che, credendo di fare e dire cose serie, le mostra invece nel loro lato più grottesco e farsesco.

Concludo mostrando un po’ di titoli di articoli su varie testate on line incentrati su Antonio Razzi e le sue prodezze e dichiarazioni.

images

 

Io Razzi vado a fermare i razzi in Corea del nord

http://www.iltempo.it/politica/2017/04/12/news/io-razzi-vado-a-fermare-i-razzi-la-missione-in-corea-del-nord-del-senatore-fi-1027081/

Corea del nord vs Trump, Antonio Razzi: vado lì a calmare le acque

http://www.meteoweb.eu/2017/04/corea-del-nord-vs-trump-antonio-razzi-vado-li-a-calmare-le-acque/886190/

Antonio Razzi: pronto a fare lo scudo umano in Corea del nord

http://www.giornalettismo.com/archives/2212374/razzi-corea-del-nord-scudo-umano/

“Ho chiesto a Donald Trump d’incontrarmi”

http://www.ilpescara.it/politica/antonio-razzi-incontro-donald-trump.html

Antonio Razzi: “Io il Donald Trump italiano”

http://www.termometropolitico.it/1235991_antonio-razzi-e-sicuro-io-il-trump-italiano.html

razzi assad combo-2

Il selfie con Assad

http://www.repubblica.it/politica/2017/03/20/foto/siria_antonio_razzi_a_damasco_il_selfie_con_assad-161002129/1/

http://www.ilfattoquotidiano.it/2017/03/21/antonio-razzi-e-il-suo-selfie-vergognoso-con-bashar-al-assad/3465125/

http://www.repubblica.it/politica/2017/03/21/foto/razzi_-_lucarelli_scontro_su_twitter_dopo_il_selfie_con_assad-161051722/1/

http://www.liberoquotidiano.it/news/personaggi/12339670/cruciani—selfie-di-razzi-e-assad–genialata-totale–.html

o-RAZZI-570

Dal punto di vista sincromistico, è d’interesse notare come, dopo non molto tempo dallo scatto di quelle foto assieme a RAZZI, ad Assad sono piovuti davvero i razzi tomahawk sul territorio della sua Siria.

US Syria

image

Foto ricordo di Antonio Razzi in Nord Corea, i cui razzi impensieriscono il mondo.

Vedere anche

https://civiltascomparse.wordpress.com/2011/09/29/top-secret-la-seconda-guerra-civile-americana-e-la-finzione-che-cancella-la-storia/

https://civiltascomparse.wordpress.com/2013/03/09/silvio-berlusconi-papa/

https://civiltascomparse.wordpress.com/2013/03/11/come-ci-sentiremmo-se-silvio-berlusconi-diventasse-davvero-papa/

 





Astrologia – ramo della reincarnazione – il viaggio delle 12 vite

29 01 2017

Studio e faccio ricerche sull’ astrologia da quando avevo 15 anni dopo aver comprato un libro basico quasi per gioco, quando poi mi sono accorto che l’ astrologia è molto di più di 12 personalità e oroscopi giornalieri. Innanzitutto l’ astrologia dei libri è perlopiù errata perchè nella vera astrologia – siderale / vedica i segni cambiano ogni metà mese e non nelle date dell’ astrologia occidentale – Poi – ci sono centinaia di combinazioni possibili con i pianeti, le case, le eclissi, gli stellium, gli ascendenti, le progressioni – e innumerevoli combinazioni attraverso i numerosi transiti – perciò ho imparato a fare carte astrali e dedico un’ ora circa ogni giorno ai forecast settimanali e mensili. L’ astrologia è un sistema legato alla psicologia e da me ritenuto reale – è qualcosa che funziona realmente ma non si sa perchè.

Secondo me l’ ordine astrologico somigliante alle fasi della vita dovrebbe essere questo: Pesci – Ariete – Gemelli – Acquario – Sagittario – Vergine – Bilancia – Cancro – Leone -Toro – Capricorno – Scorpione

SEGRETI NON TANTO SEGRETI PER GLI ESPERTI

– l’ ASCENDENTE è l’ altra metà della vostra personalità – abbiamo tutti una personalità esteriore e una interiore 

  • Grazie alla PROGRESSIONE a seconda del grado del vostro Sole o pianeta l’ influenza sulla vostra personalità è flessibile e variabile ciò significa che ( in un certo senso ) il vostro segno solare cambia nel corso della vostra vita come anche quello degli altri pianeti
  • In questo secolo sono allo studio nuovi pianeti perchè anche se lontanissimo un pianeta una volta scoperto rende – attiva – un’ influenza sulle personalità che in passato è sempre esistita ma ” sotto radar ” in un certo senso nascosta come Plutone nel 1930 – essi sono ERIS, MAKEMAKE, HAUMEA , ORCUS, SEDNA, HUYA, QUAOAR, IXION

In questo articolo esplorerò il ramo dell’ astrologia legato alla reincarnazione attraverso un viaggio che ( forse ) tutti facciamo, reincarnandoci 12 volte – per imparare e sperimentare diversi stili di vita.

  •  ARIETE – 15 APRILE 
  • La parte cruciale di questa vita è l’ infanzia e siccome si tratta della prima reincarnazione è molto probabile che questa vita comporti un carattere fra i più scettici e ” senza passato “. Gli Ariete vivono solo nel presente. In questa vita il tema fondamentale è  il conflitto – si può partecipare o essere vittima di guerre, gare, battaglie, competizioni, rivalità, eventi sportivi, e si può avere un rapporto particolare con il fuoco, eruzioni vulcaniche, pompieri, arti marziali. Questa personalità sarà fondata sul pionierismo     
  • TORO – 16 MAGGIO 
  • La parte cruciale di questa vita è la fase intorno ai 30 anni ed è una personalità calma, paziente e priva di strambe congetture mentali, ci si basa sul realismo e la praticità. I Toro hanno come tema fondamentale  la raccolta e il possesso, in termini di oggetti, collezionismo, territori, persone. Amano la campagna e la coltivazione, hanno una passione per la cucina, il mangiare, il canto, l’ artigianato e amano stare in mezzo al verde, boschi, foreste, serre, frutteti, giungle, vegetazioni, parchi, piantagioni. Hanno un particolare legame con i soldi e il commercio. Questa personalità sarà fondata sullo status quo
  • GEMELLI – 15 GIUGNO
  • La parte cruciale di questa vita è la prima adolescenza ed è una personalità iperattiva, agitata e nervosa, curiosa e inarrestabile, eternamente distratta e quasi mai costante. I Gemelli hanno come tema fondamentale la simultaneità e la comunicazione. Desiderano leggere libri e riviste, scoprire cose, conoscere compagnie e se possibile focalizzarsi sui social media o nel mondo di una volta ” le voci, dicerie, storie, leggende del villaggio ” , hanno legami particolari con i vicini di casa, gli abitanti dello stesso loro villaggio, fratelli, sorelle, zii e zie, cugini e coetanei. Questa personalità sarà fondata sul costante cambiamento della situazione generale e gli alti e bassi della vita e dell’ umore
  • CANCRO – 16 LUGLIO
  • La parte cruciale di questa vita è il decennio dei 20 anni perchè è in questa fase che si comincia a ” tornare al nido ” dopo la separazione e l’ emancipazione dell’ adolescenza e nelle epoche passate era questa la fase in cui si metteva su famiglia creando un nuovo nido. E’ una personalità legata agli umori, la vita notturna, la difesa dei propri sentimenti, una personalità timida, sfuggente ed è la reincarnazione dove si comincia a focalizzarsi sul passato, e la vita gira intorno al nucleo familiare. Si ha un particolare approccio e legame con il mondo e la mentalità femminile anche se maschi, e si preferisce vivere nei pressi di mari, fiumi e laghi. Questa personalità sarà fondata sull’indagine del proprio passato e la chiusura in un nucleo personale 
  • LEONE – 16 AGOSTO 
  • La parte cruciale di questa vita è i decenni dei 30 anni e 40 anni perchè è qui che si sviluppa l’ individualità e la creatività personale e c’è un forte legame con la prima reincarnazione in Ariete, del quale questa è una evoluzione. E’ una personalità legata alla vita diurna ( nell’ età moderna più verso la vita notturna ), l’ ego, la generosità, la superiorità, il talento personale. E’ la massima fioritura della prima sestina delle 12 vite. Vi è un legame particolare con un figlio / dei figli, una fidanzata o fidanzato, un istruttore o maestro, con la vita di teatro e il mondo della recitazione, con il mondo dell’ insegnamento, e si favorisce la ricerca del successo, del valore e del lusso. Questa personalità sarà fondata sull’ affermazione di sè e sul lasciare una impronta
  • VERGINE – 15 SETTEMBRE
  • La parte cruciale di questa vita è la fase lavorativa in generale quindi l’ età adulta perchè questo segno vive del proprio lavoro e ne fa una ragione di vita. Sono generalmente messe da parte o in secondo piano le aspirazioni famigliari e i divertimenti per rimboccarsi le maniche e migliorare il mondo. E’ come un ritiro delle maree dopo i successi e le esagerazioni della precedente vita. L’ attenzione è focalizzata sul piccolo e il modesto, e non sul grande e fenomenale. Vi è un legame particolare con un assistente, un capo di lavoro, un collega, con un cliente, con la scienza e il mondo della medicina, ma anche con gli animali domestici e in generale con la vita animale. Questa personalità sarà basata sul perfezionamento e revisione, lavori e attività per il miglioramento di una situazione generale
  • BILANCIA – 16 OTTOBRE
  • La parte cruciale di questa vita è la mezza età e la fase che gira attorno al momento del matrimonio e a tutta la vita matrimoniale perchè questo segno sente il bisogno interiore di condividere la sua esistenza con un altro individuo, probabilmente un riflesso della timidezza e delle limitazioni della vita precedente. E’ una vita dove si cerca di vivere secondo ideali di equilibrio, sincronizzazione e uguaglianza, pace esteriore e interiore, una vita dove si ricerca la purezza di intenti e dove si incappa in tabù e leggi particolarmente severe e limitanti. Vi è un legame particolare con un partner, collega, con il mondo dell’ arte, con la cura del corpo e il sesso opposto e tutto ciò che questo comporta. Questa personalità sarà basata sulla ricerca delle vie di mezzo e sulla diplomazia
  • SCORPIONE  – 15 NOVEMBRE
  • La parte cruciale di questa vita è la fase intorno alla perdita della verginità e l’ avvicinarsi della morte perchè questo segno esplora l’ intimità con l’ altro sesso come evoluzione della vita precedente e in questa vita si comincia a cercare qualcosa oltre e a pensare alla morte e si possono avere esperienze dirette di morti , esperienze dove si sfiora la morte, si provoca la morte o la si subisce in modo violento. E’ una reincarnazione dove si affronta o si vive attraverso il lato oscuro delle sfaccettature umane, lato oscuro che si subisce o si fa agire contro qualcuno. In questa reincarnazione si raccolgono le forze interiori per affrontare un antagonista nella vita e uscire dal tunnel per ritrovare la luce. Si avrà a che fare con dipendenze, gelosie, rivalità, rischi, ossessioni e fobie e può rappresentare il punto più basso di tutte le 12 reincarnazioni ma esiste la possibilità di uscirne da vincenti. Questa personalità sarà basata sulle proprie e uniche forze e sulla sopravvivenza o disfacimento dei progressi delle altre reincarnazioni
  • SAGITTARIO – 16 DICEMBRE
  • La parte cruciale di questa vita è la decade dei 20 anni perchè si viaggia, si studia all’ università o ci si focalizza su teorie, credenze e religioni o sullo scetticismo verso di esse. E’ una reincarnazione fondata sulla libertà , libertà dalle catene della precedente reincarnazione, una personalità affine ai cavalli, alla corsa, all’ esplorazione del mondo, al contatto e contrasto con una cultura differente e ci si focalizza sull’ espressione dei propri credo e sulla libertà di parola, sui propri diritti.  Si ha un legame particolare con un professore, un prete/ vescovo/ pontefice/ parroco/ suora, una personalità straniera, un compagno di università, un paese straniero, una località straniera, un filosofo o un guru, un lecturer. Questa personalità sarà basata sulla rottura con il passato e sulla diversità del mondo circostante
  • CAPRICORNO – 16 GENNAIO 
  • La parte cruciale di questa vita è la fase successiva ai 60 anni e la vecchiaia in generale perchè si va in pensione o si lavora con interferenze e limiti posti dagli acciacchi e dalla fatica, si ha un legame particolare con il corso del tempo. In questa reincarnazione si attua una chiusura simile a quella del Cancro e uno scetticismo pari a quello di Ariete e Vergine. Si torna alla praticità e si mantiene l’ ostinazione e lo snobismo della precedente reincarnazione. Ci si focalizza di nuovo sulla carriera e sull’ arrivismo del Leone, si prova a riaffermare la propria influenza sul mondo circostante e a mantenere stretto il controllo della situazione. Si ha un legame particolare con la montagna, i muri, cancelli, barriere, grandi costruzioni, si gode di conquiste personali e ci si tiene distanti e un po’ solitari, in contrasto con l’ apertura alla diversità della precedente reincarnazione qui si tende a restare con i propri simili e si raggiunge il punto più alto della seconda sestina di vite ma con molti sacrifici. E’ una personalità basata sull’ auto controllo e sul perfezionamento di un ambiente conosciuto
  • ACQUARIO – 13 FEBBRAIO 
  • La parte cruciale di questa vita è la seconda adolescenza fra i 16 e i 19 anni perchè è in questa fase che esiste una connessione particolarmente focalizzata sulle amicizie che più avanti nella vita perderà di interesse o sarà molto più limitata da tutte le altre esperienze di vita. Vi è un legame particolare con un amico, un gruppo, una comunità, una amicizia di penna, un sito o forum online ed è una reincarnazione puntata verso il futuro e l’ anticipazione. E’ una personalità che necessita di libertà  e autonomia come un novello maggiorenne, ci si focalizza sulle diversità, sulle peculiarità del proprio carattere, sulla ricerca di novità, rivoluzione, ribellione, progresso, e sull’ ampliamento delle proprie possibilità ed esperienze attraverso tutto ciò che è strano, bizzarro, particolare, inusuale. E’ una vita affine e collegata alla terza reincarnazione in gemelli  della quale è perfezionamento ed evoluzione. E’ una personalità basata sull’  ampliamento delle possibilità e occasioni personali, sulla vita di gruppo e di comunità e rivolta alla sfida delle regole e dei preconcetti morali, è il segno dei bastian contrari
  • PESCI – 16 MARZO
  • La parte cruciale di questa vita è l’ infanzia e la vita onirica perchè è in quella fase che ci si focalizza sulla fantasia, sui sogni, sul distacco dalla realtà. Si ha un legame particolare con il mondo mistico e la spiritualità, con il mondo marino e gli oceani, ospedale e staff ospedaliero, per le personalità negative con la prigione e per certe personalità con chiese, conventi e luoghi sacri. Ciò che condiziona, guida e ispira la personalità di questa reincarnazione è situato nel  non visibile e nella interiorità donando una personalità riflessiva e cosciente, è una anima vecchia e si arriva alla foce, con incontri provenienti da tutte le precedenti reincarnazioni. Questa vita viene vissuta un po’ come se fosse un lungo sogno lucido, non c’è una identità chiara e definibile ma un ibrido e una evoluzione di tutte le precedenti reincarnazioni. In un certo senso si ha un forte legame con l’ Oltre e la Fonte, che sarebbe l’ ambiente precedente alle dodici reincarnazioni. E’ una personalità basata sulla comprensione delle verità della vita e dei segreti relativi a sincronicità, sogni, ” coincidenze ” e sulla ricerca delle risposte alle ” grandi domande “ 




La saga videoludica di Tekken attraverso le ciclicità – ( Spoilers presenti )

25 01 2017

Risultati immagini per Tekken

La saga di Tekken è nata nel 1994, ed è la storia di un videogioco picchiaduro e la saga di uno scontro insito nella famiglia Mishima, maledetta e perseguitata dal Devil Gene. Attorno alla saga dei Mishima ci sono storie intricate di lottatori da tutto il mondo. 

In questo articolo analizzeremo il sistema di ciclicità di Tekken mettendo a confronto i capitoli, arrivati fino al settimo in uscita a Giugno.

Tekken 1 – Tekken 4 – Tekken 7 

Guardando il roster dei personaggi vediamo che in tutti e tre il boss finale è un Mishima, nell’ 1 e nel 4 si tratta di Heihachi ma nel settimo capitolo incontreremo la moglie di Heihachi, Kazumi.

Tekken 4 e Tekken 7 sono caratterizzati dall’ assenza di Anna, ma nel settimo capitolo come è stato appena annunciato ci sarà Eliza, una vampira affetta da un disturbo del sonno che potrebbe fungere da sostituta della sensuale Anna.

Al posto del lottatore di Sumo di Tekken 1 abbiamo in T7 Bob, il canadese extralarge e superveloce. Entrambi hanno ambizioni spropositate. 

L’ androide Jack debutta nel primo capitolo, mentre nel settimo capitolo debutta Gigas, una specie di ibrido androide – uomo. 

Per quanto riguarda Kazuya ed Heihachi, la saga torna al principio nel settimo capitolo, mostrando nella modalità storia cosa era successo quando Kazuya era un bambino, e quali sono stati gli eventi che hanno posto le basi per l’ inizio dell’ avversione di Kazuya verso suo padre. Nel quarto capitolo Kazuya ” rinasce ” dopo essere stato recuperato da una agenzia segreta che gli ha fornito la sopravvivenza. 

Al posto di Kunimitsu, debuttante nel primo capitolo, nel settimo capitolo andremo a conoscere Master Raven, una donna ninja dotata di Katana. Mentre Kunimitsu era una ladra e una ribelle, Master Raven è una spia che lavora per un’ associazione governativa.

Il travestimento di Lee in Violet del quarto capitolo torna nel settimo capitolo, e nel quarto capitolo torna in scena Marshall Law, ispirato a  Bruce Lee, che aveva debuttato nel primo. 

Nina la fredda assassina si scopre madre nel quarto capitolo, mentre nel settimo capitolo scopriremo come mai si presenta al torneo vestita da sposa insanguinata. 

Probabilmente il tema della rivalità al femminile fra Nina e Anna verrà ripreso nel confronto fra Lili e Asuka. Nina era legata al padre, mentre Lili si ribella alla figura paterna. Nina e Anna furono istruite alla lotta in famiglia, mentre il padre di Lili aborrisce la violenza e Asuka è figlia del proprietario di un dojo. 

C’è una sottile analogia fra i ruoli di Lee e Kazuya , fratelli step, e Lars e Claudio, il primo figlio illeggittimo svedese di Heihachi e il secondo esorcista, al contrario di Kazuya che è invece un posseduto. 

C’è una possibile analogia fra la nativa americana Michelle e la ragazza dai capelli corti  e ambigua, la tedesca Leo. Nel primo torneo Michelle partecipa per vendicare suo padre mentre Leo ha ricevuto una lettera che probabilmente la porterà a scoprire che suo padre è ancora vivo o almeno la verità sul suo destino. 

Nel primo capitolo Nina ha dei ripensamenti sulla sua carriera di assassina, quindi cosa dobbiamo aspettarci da lei vestita da sposa in Tekken 7? Nina ha finalmente scoperto cosa vuol dire amare? Ha finalmente provato un sentimento? La sua veste da sposa ci porta a pensare che la sua nuova storyline si ispirerà alla storia di Kill Bill. 

Cio’ porterebbe a pensare che o Nina ha trovato la sua anima gemella e questo è stato ammazzato durante il matrimonio oppure era lei quella che doveva agire da assassina al matrimonio di qualcuno, e forse qualcosa è andato storto. 

Nel finale di Tekken 7 è più che evidente l’ analogia con il primo e quarto capitolo. Insomma, un finale come da copione. Come in Tekken 1 la bio di Marshall riguarda il dojo, nel primo voleva aprirne uno, nel settimo vuole trovare un istruttore per i suoi allievi. Lo troverà in Feng Wei?

Paul trova un nuovo orso avversario: Panda! Katarina e Lucky Chloe riprendono la storia di Christie, Katarina scopre un terribile segreto su suo padre, mentre come Christie amava Eddy, Chloe a quanto pare lo tratta malissimo! Nel settimo capitolo si riprende la storia di Craig e Armor King del quarto capitolo, e stavolta sono entrambi in fin di vita. Curiosamente, il rivale di King nel settimo è anche esso uno che usa la forza bruta ed è enorme! Jack 7! Il finale di Hwoarang riprende la storia di rivalità mista a protezione che lui prova verso Jin. Jin nel quarto è nascosto in Australia, nel settimo invece viene trovato disperso in forma Devil in Arabia.

Shaheen pare essere l’ erede di Lei, un tizio che sta investigando sui loschi affari della Mishima Zaibatsu e G Corporation, e sull’ esistenza dei demoni. Nina e Steve riprendono il filone della trama del quarto capitolo nel settimo.

Tekken 2 – Tekken 5 – Tekken ( 8 ) ( futuro confermato! )

In Tekken 2 Kazuya ha vinto, ha sconfitto suo padre e l’ ha gettato nello stesso burrone nel quale era stato da lui gettato a 5 anni. In Tekken 5 Heihachi muore di nuovo nel corso di una esplosione provocata da un branco di Jack dotati di bombe, quindi è più che probabile che Heihachi se ne vada per davvero dopo Tekken 7, siccome è stato annunciato che uno dei due, fra Kazuya ed Heihachi , deve morire.

Quindi a mio parere, se esisterà un Tekken 8 sarà senza Heihachi e il suo ruolo potrebbe essere ripreso da Kazuya o da Akuma.

Vediamo i personaggi: In Tekken 2 c’ erano Alex e Roger, e il canguro Roger torna nel quinto capitolo, ma non più come maschio ma come femmina con tanto di cucciolo nel marsupio.
Quindi in Tekken 8 dovremmo avere un personaggio che pratica Commando Wrestling, non necessariamente un animale. Se proprio dovesse tornarne uno, sarà più probabile Alex.

Anche Armor King, rivale corazzato dell’ uomo mascherato da giaguaro, torna in Tekken 5 ma non è più la stessa persona, è anzi il fratello del precedente.
Tornerà in Tekken 8?

In Tekken 5 vediamo come molti degli assenti che avevano debuttato in T2 o che erano maggiormente noti per la loro presenza in T2 ritornano, come Baek, il maestro di Taekwondo, affiancato nel T5 dall’ allievo, che egli tratta come uno pseudo – figlio. Bruce il kick – boxer torna anche esso, e anche il lottatore di sumo Ganryu, e anche il vecchio saggio Wang.  Questo sarà più difficile in Tekken 8, ma magari la trama dei personaggi nuovi ricalcherà la loro.

Come Heihachi si arrampica su per la rupe nella intro di T2, in T5 i personaggi scoprono scioccati che Heihachi è ancora vivo, sopravvissuto miracolosamente all’ esplosione pur avendo superato i 70 anni, venuto a reclamare vendetta e a riprendersi il suo impero economico.

Al posto di Jun Kazama abbiamo Asuka Kazama, una parente. Mentre Jun è una santa e una animalista, che si è lasciata ammaliare dal tetro e oscuro Kazuya, in T5 vediamo che Asuka è una ragazza forte di carattere e tenace, che urla tanto quanto Lois di Malcolm in The Middle, e che ha tanta voglia di darsi da fare e picchiare, e al suo incontro con la versione demoniaca di Jin reagisce mandandolo a gambe all’ aria, senza farsi ammaliare dal loro ” equivoco erotico.

Feng di Tekken 5 è un ibrido fra Law, Paul e Lei ed è una figura antagonistica che è messa a confronto con Asuka, mentre Lei ( debuttante nel T2 ) è un alleato di Jun. Mentre Lei è un poliziotto e investigatore, Feng ha eliminato il suo maestro e ha ferito il padre di Asuka. 

Vi è una ben nascosta analogia fra il diavolo Devil e l’ angelo Angel debuttanti in T2 e la ” coppia di debutto ” ( anche se non sono una coppia ), il personaggio di Dragunov, un russo vagamente ispirato a Kazuya, ma ne è una versione più tetra e muta e vagamente ispirato a Hitler, e Lili ( o Emily ), una ragazzina bella come un angelo, bionda, bianca anche nelle vesti e ricca, ma di animo per niente puro e candido, essendo una specie di principessa ribelle.

Nel quinto Tekken riemerge dall’ oblio la rivalità fra le sorelle Nina e Anna e si arriva alla fase culminante di questa storyline. Mentre Baek poco prima del secondo capitolo aveva eliminato per errore suo padre, nel quinto torna in scena dopo essere rimasto in coma per essere stato sconfitto e torturato da Ogre. Come Ganryu nel secondo capitolo si innamora della nativa americana Michelle, nel quinto capitolo punta invece la freccia dell’ amore verso la figlia adottiva di Michelle, Julia. 

Come Yoshimitsu era stato salvato dallo scienziato pazzo Boskonovitch nel secondo capitolo, nel quinto capitolo ne vendica la sconfitta da parte di un individuo salvato da questo scienziato, il folle zombie androide Bryan Fury. 

Nel secondo capitolo c’ era un riferimento a Jinpachi Mishima, padre di Heihachi, e amico del veterano Wang. Nel quinto capitolo, Wang, avendo ricevuto una lettera da colui che riteneva morto, si avvia a partecipare al torneo per scoprire la verità. 

Jimpachi appare unicamente nel quinto capitolo, come nuova versione del boss finale Devil, essendo nella sua forma demoniaca. Chissà se in Tekken 8 vedremo una forma Devil o Fantasma di Heihachi.

Insomma, il quinto capitolo è un perfetto ritorno di situazione ai tempi del Tekken 2. Le affinità sono innegabili. 

Ho l’ impressione che se ci sarà un Tekken 8 sarà molto diverso dai precedenti, avrà un cambio generazionale simile al terzo capitolo, ma sarà in qualche modo affine a Tekken 2 e Tekken 5. Si vedrà il culmine della situazione di rivalità fra Asuka e Lili ( ma sarà vero che Lili vuole trasferirsi a casa Kazama? E della morte di suo padre se ne parlerà ? – Egli era amico di Shaheen ) un Hwoarang più maturo e forse quasi vecchio, alle prese con la vita dopo la morte di Baek, forse riemergerà Bruce Irvin o Raven, il ninja collega di Master R. , al posto di Ganryu sarà Bob a innamorarsi di una delle ragazze, e se davvero Heihachi non può fare a meno di riemergere dalle sue ceneri, allora ne vedremo la versione demoniaca, che in fondo sappiamo sarebbe la versione preferibile dal perfido baffuto mister Mishima. Si assisterà finalmente al leggendario ritorno di Jun, che è per ora data per morta? E invece i leggendari Paul, Lei e Law cesseranno di partecipare? Se Julia salterà il turno del settimo capitolo la vedremo tornare nell’ ottavo? Mancheranno all’ appello Nina e Anna ormai sorpassate da Lili e Asuka? Vedremo un nuovo personaggio sostituire assieme Lei e Wang? E la storia si fonderà su Akuma, Claudio e Lars? I personaggi confermati in Tekken 8 sono per ora due dei protagonisti, più Lars, Alisa, Leo, Lee.

Confronto Tekken 3 – Tekken 6

Come personaggi Jin è il maggiore protagonista in tutti e due i capitoli, e Lars nel sesto assieme ad Alisa riprende un po’ il percorso di Jin e Ling Xiaoyu. Ma soprattutto la figura di Ogre / True Ogre è ripresa da quella di Azazel.

In entrambi c’è un Bosconovitch, anche se la figlia del Dottore viene rappresentata da un androide. Il ruolo di Hwoarang come rivale di Jin è in un certo senso ripreso dall’ ossessiva ricerca di Miguel per incontrare Jin.  Mokujin ritorna nel sesto capitolo. Leo riprende un po’ il percorso di Julia, alla ricerca della madre. Anche la trama di Zafina riprende alcuni aspetti di quella di Julia.





Degrassi e il suo sistema di ciclicità : passato , presente e futuro della saga

25 01 2017

Risultati immagini per degrassi next class

Degrassi è uno show televisivo Canadese di eccellente qualità, fra i più seri, intensi ed educativi fra gli show per ragazzi esistenti in tv e con una lunghissima storia dietro, siccome si è evoluto attraverso molte rappresentazioni differenti dagli anni ’80 a questa parte, infatti conta 17 stagioni più alcune stagioni andate in onda negli anni ’80. Il mondo di Degrassi è costituito essenzialmente di ciclicità.

SPOILERS ALERT!

Il cast degli anni ’80 infatti si può facilmente interscambiare con quello attuale, per cui abbiamo: Michelle e Lola che hanno una relazione interraziale, le gemelle Farrel che diventano i gemelli Hollingsworth, Lucy Fernandez che diventa Shay, Joey Jeremiah che assomiglia a Zig ma anche a Vijay , ragazzo indiano LGBT con la sua fedora, e la band della canzone Everybody Wants Something del trio di Joey che diventa il gruppo dei gamers con il trio di Hunter. Stephanie che si interscambia con Zoe, Arthur e Yick il Laotiano che diventano Miles e Winston il Coreano. Luke Matthews l’ antagonista nero e Tiny e suo fratello.

Nella serie anni ’80 la ragazza con i capelli pazzi diventa incinta di un ragazzo che in seguito a una overdose si butta o cade da un ponte causandosi danni permanenti al cervello. Nella serie del 2017 Spike diventa Lola che è la ragazza dai capelli più particolari  che si innamora di un ragazzo che sta assieme a un altro ragazzo in coma con poi possibili danni cerebrali e diventa incinta. Mentre Spike tiene la figlia che diventa poi protagonista della generazione 2001, Lola invece decide di interrompere la gravidanza. Spike viveva solo con la madre , Lola solo con il padre. Liz ha un notevole collegamento con Grace. Mentre una dei protagonisti, Caitlin ha un chiaro collegamento con Maya tanto che entrambe perdono un fidanzato per il suicidio di questi, ma Caitlin si era lasciata con lui mentre Maya ci stava ancora assieme. Nella serie anni ’80 sarà Snake a trovare il corpo, e sempre Snake, diventato preside della sua scuola superiore, annuncerà a Maya la morte del ragazzo.

Sarà Baaz il futuro Snake? Infatti i due fanno parte di un trio e Baaz è un personaggio molto pratico e probabilmente pronto per costruirsi una carriera. E sarà invece Hunter, in libertà vigilata per aver portato una pistola a scuola il nuovo autodistruttivo membro del trio Wheels? E cosa succederà ai suoi genitori? I genitori adottivi di Wheels erano morti, investiti da un auto pirata. Wheels successivamente farà un incidente stradale dove un bambino rimane vittima, e lui è colpevole perchè alcoolizzato come il tizio che uccise i suoi genitori.Per di più, nell’ incidente era rimasta coinvolta anche Lucy, che poi perse quasi la vista e per tutta la vita rimase zoppa. Succederà qualcosa di simile alla povera tenace ragazza Shay, che sogna una vita da atleta e velocista?

Maya finirà per avere una storia tira -e – molla come quella fra Joey e Caitlin che dura anche da adulti apparentemente senza fine? Oppure finirà per scegliere il rifugiato Siriano Saad? Ci sarà una storia fra due ragazzi fra Vijay e (?) che replicherà la storia di Joey anni ’80?

Analizziamo e confrontiamo ora Degrassi Next Gen. e le storie attuali

Ashley la melodrammatica è chiaramente tornata nelle vesti di Frankie alla quale manca però il talento musicale ( per fortuna? Chi non è stufo della carrellata infinita di adolescenti cantanti post – High School Musical? ). Ashley era popolare, Frankie è ricca, ha una casa enorme teatro di molteplici feste e figlia del sindaco. Il ragazzo  di Ashley era finito sulla sedia a rotelle in seguito a un tentato omicidio, mentre il ragazzo di Frankie ci è finito temporaneamente in seguito a un incidente in pullman. Ashley subì un crollo di popolarità e finì criticata e isolata da tutti, mentre Frankie è finita in conflitto con amici e amiche in seguito ad accuse di razzismo. Ashley diventa amica di Ellie la goth, e se Frankie diventasse amica di Grace la ragazza che veste sempre nero? Come nel mio sogno di stanotte? Haha. Ashley era poi finita con il ragazzo fotografo Craig…E se Frankie avesse una futura storia con Il siriano appassionato di fotografia Saad? Nella serie andata in onda questo gennaio era la cantante depressa Maya ad essere diventata migliore amica di Saad. La storia fra Ashley e Craig replica anche possibilmente la storia fra Frankie e Jonah anche se Jonah è molto meno problematico e ” mental ” di Craig, afflitto da bipolarismo.

Ellie la goth è tornata nelle vesti della hacker woman – in – black Grace. Ellie aveva una depressione che la portava a tagliarsi, mentre Grace nasconde un segreto riguardo alla salute, è infatti affetta da fibrosi cistica. Anche lei era in una relazione tumultuosa con Craig, quindi è possibile che Grace, già migliore amica di Jonah, finisca per stare assieme a Craig – Jonah, ma se invece succedesse qualcosa con Saad? Anche se nella serie di gennaio fra loro c’è stato un incontro -scontro immediato, si sa, certe scintille nascono proprio così. Grace non può bere alcolici per via della sua malattia, ma Ellie diventerà temporaneamente alcoolizzata per lo stress. Cosa succederebbe se Grace, che sta decidendo se sottoporsi a una pesante operazione chirurgica decidesse di lasciarsi andare al bere? Vedremo un incontro fra lei e suo padre come avvenne infine per Ellie? Tutte e due vivono infatti con la madre soltanto.

Paige the queen of high school è praticamente sovrapponibile completamente alla figura di Zoe in Next Gen: Entrambe introdotte come stereotipo della ragazza super popolare pungente e di forte carattere che non ha mai sentito parlare di rifiuti ed entrambe hanno subito una trasformazione psicologica in seguito a uno stupro durante una festa: Paige non ha avuto successo nel processo contro il ragazzo che le aveva fatto questo, mentre Zoe invece è riuscita a farlo mandare in prigione. Paige stava insieme a Spinner come Zoe era interessata a Zig ( I bulli della scuola – ovviamente ). Per di più, per farle diventare sempre di più due personaggi cloni, entrambe scoprono di appartenere alla categoria LGBT, solo che per Paige è una fase, mentre Zoe scopre invece che è l’ unica cosa che desidera veramente, stare insieme a una altra ragazza. Ci sono differenze: Alex amava veramente Paige mentre Grace ha solamente assecondato la sua migliore amica per poi deluderla. Alex se ne va trasferendosi a bordo di un pullman alla fine della loro storia mentre Grace rimane coinvolta in un incidente sul pullman scolastico ma sopravvive. E’ probabile che Zoe, nella prossima ultima stagione per lei, abbia a che fare con lo stress degli esami e con un lavoro che non la ispira o che si rivela diverso da come pensava e potrebbe cominciare a soffrire di attacchi d’ ansia come Paige. Alla fine della sua storyline Paige cerca di entrare in un cast di cinema per un film, per poi cedere il suo ruolo a una amica. Zoe era stata introdotta fin da subito come attrice. Anche lei cederà al suo ego e farà atto di generosità per una amica?

Spinner si trasforma in Zigmund: entrambi bulli della scuola e poveri di famiglia, entrambi con un migliore amico nero. ( Jimmy vs Tiny ) Spinner si era accanito sul ragazzo che poi avrebbe tentato di uccidere diversi personaggi, come Zig si accanisce sul ragazzo che porta la pistola a scuola, ma fortunatamente nella nuova generazione nessuno ne subirà le conseguenze. Hunter non finisce per essere ucciso per sbaglio da un ragazzo che tenta di difendere i suoi compagni e per un momento, tornato a casa sembra volersi sparare, ma poi viene scoperto dal fratello che lo convince a lasciar andare la pistola. In più Zig prima di ciò era stato anche responsabile in qualche modo di aver detto parole tanto cattive da portare Cam a compiere la disgraziata azione di uccidersi. Spinner aveva temporaneamente perso il suo amico perchè questi era stato colpito e reso disabile dal ragazzo che Spinner aveva perseguitato, mentre per Zig è invece l’ amico a un certo punto a puntare il coltello, disperato, ma lì non ci sono conseguenze. Che destino attende Zig in futuro? Manca ancora una stagione per lui; Spinner ebbe un tumore, cercò di diventare poliziotto ( difficile questo per Zig con un passato in una gang ) per poi dedicarsi a fare il barista, mettendosi assieme in modo assolutamente imprevedibile con una ragazza con cui aveva interagito ben poco nella serie.

Continuiamo mettendo a confronto il fotografo Craig con il ragazzo Siriano nuovo arrivato e interessantissimo personaggio Saad, che porta sempre con sè le foto della Siria, ed è legato al fratello minore come Craig alla sorellina, e anche a confronto con Jonah,  membro di un gruppo religioso minoritario e musicista come si rivelerà Craig dopo aver abbandonato la fotografia    ( …). Craig è orfano di madre e inizialmente vive con un padre freddo e violento, stressato dal lavoro, poi va a vivere assieme alla sorellina che è figlia di Joey, ora adulto e padre single. Craig è popolare con le ragazze, come Jonah, mentre Saad è appena arrivato da un altro continente ed è isolato e spaesato. Craig segue terapie per il bipolarismo, mentre Jonah partecipa a un gruppo simile agli AAnonimi ma per un altro motivo. Craig dovrà in seguito sconfiggere una addiction , poi si dedicherà al suo talento musicale e si traferirà. Riuscirà Jonah a dimenticare il suo oscuro passato e a concentrarsi sulla musica? Riuscirà Saad a trovare il suo ambiente e a farsi degli amici in Canada?

Marco e Tristan a confronto: entrambi appartenenti alla comunità LGBT, ed entrambi futuri presidenti del consiglio studentesco, entrambi a mio parere di carattere antipatico, uno perchè fin troppo sensibile e melodrammatico, l’ altro per la sua presunzione e testardaggine. Riuscirà Tristan a tornare ad essere un ragazzo normale in seguito al coma post – incidente? Diventerà un giorno membro dello staff della scuola?

Hazel e Goldi, entrambe note per un’ unica plot importante, dedicata alla loro religione islamica. Goldi ha molto più potenziale di evoluzione del personaggio rispetto ad Hazel. Solo recentemente Goldi sta diventando amica di Zoe mentre invece Hazel era nota fin da subito per la sua stretta amicizia con l’ alter ego di Zoe, Paige.

Terri e Yael: la ragazza  insicura perchè sovrappeso e quella insicura perchè poco femminile e appassionata di videogiochi e app per computer, entrambe legate a un ragazzo disturbato/ facile alla rabbia. Terry era uscita dalla saga in seguito al coma per essere stata spinta dal suo ragazzo contro una roccia. Nella versione Next Class tutto questo si traduce in uno spintone che fa finire Yael a terra durante un  attacco di rabbia del suo ragazzo. Yael è diversa: nonostante i problemi comportamentali del suo migliore amico e ragazzo continua la sua storia con lui.

Emma e Maya : Emma è dedita alle cause ambientaliste , Maya diventa femminista. Emma cambia ambiente sociale e diventa più matura e popolare, Maya finisce nella classe dei ragazzi problematici, e in seguito al suicidio del suo ragazzo beve e si lancia nelle feste per non pensare a nulla. Il ragazzo che tenta di uccidere degli studenti punta la pistola contro Emma , mentre Maya è la prima sulla ” lista di morte ” di Hunter, ma non succede mai nulla, solo delle occhiate minacciose fra di loro. La vita di Emma è stravolta dallo school shooting, quella di Maya dall’ incidente del pullman scolastico. Emma affronta l’ anoressia, Maya affronta attacchi di ansia e una depressione che la porta a un passo dalla morte. Emma stava assieme a Sean, un ragazzo cacciato dalla scuola precedente per aver causato un incendio e malmenato violentemente un ragazzo, Maya sta insieme a Miles, cacciato dalla scuola per un incendio. Emma rinuncia alla scuola per affrontare lo stress e il cambiamento di rotta psicologico e si ritrova catapultata in una storia bizzarra che si rivela essere quella della vita. A Maya viene detto che se non affronta la sua depressione e non si ricongiunge con la sua compagnia di fidati amici dovrà cambiare scuola, e probabilmente ora che nella scorsa stagione è quasi morta, il suo sarà un percorso che la porterà ad incontrarsi con ( ? ) Hunter in un centro psichiatrico? Maya durante la depressione aveva perso i contatti con gli amici per frequentare un rifugiato Siriano con il quale poteva affrontare la sua ossessione per i temi relativi alla morte. Sarà questa la bizzarra storia che la aiuterà a uscire dal tunnel? O finirà in modo stereotipato a tornare fra le braccia di Zig?

Manny condivide la storyline dell’ aborto con Lola, come anche l’ interesse per la recitazione, ma condivide altre cose con la  storyline di Frankie. 

Il tristemente noto J.T. simpatico clown della classe condivide alcuni aspetti della storyline con il cupo e ombroso Hunter. Mentre J.T. aveva una relazione interrazziale, Hunter sta assieme a una ragazza di diversa religione. La vita di J.T. viene completamente stravolta dalla gravidanza della fidanzata durante le superiori, anche per lo scarso sostegno familiare, da notare che J.T., non viveva con i genitori, e finisce quasi in tragedia, così sono costretti a dare in adozione il bambino. Dopo una storia con una ragazza madre, J.T . capisce di essere ancora innamorato della ragazza con cui aveva fatto un figlio, alla sua festa di compleanno, ma prima di poterglielo rivelare, e dopo un’ ennesima discussione con lei, viene ucciso senza motivo da un ragazzo a cui aveva risposto male dopo averlo visto vandalizzare la sua auto. La storyline di Hunter finirà in modo così tragico? E’ una considerazione da fare dopo che analizzeremo anche la somiglianza fra Hunter ed Eli.

Toby ha una affinità con Baaz, infatti entrambi sono dei nerd, poco fortunati nel sociale e hanno una sorella maggiore. Toby aveva espresso la parte più forte del suo carattere durante il periodo di rivalità fra scuole in seguito all’ uccisione di J. T. ( ricordiamo che Baaz è molto amico di Hunter ) e si era avvicinato a Liberty , l’ ex ragazza del suo amico.

Liberty vs Yael: Una è una ragazza di colore che sta assieme a  un bianco, l’ altra è una ebrea che sta assieme a uno che si suppone sia ateo, hanno entrambe gli occhiali, una è bravissima a scuola e molto professionale, l’ altra è una esperta e geniale informatica. La sua futura gravidanza è più che probabile, vista la sua affinità con Clare. Magari Yael salterà un anno scolastico come Liberty e diventerà protagonista della classe al momento del diploma.

Sean e Miles: espulsi dalla scuola precedente, ma uno è molto povero, l’ altro super ricco. Entrambi in una storia con la protagonista femminile della saga, uno ha problemi di rabbia, l’ altro problemi di ansia e di addictions, entrambi nascondono le loro sensibilità per favorire la propria reputazione. Sean protegge Emma e Toby dalla furia di Rick durante lo school shooting, però per sbaglio lo uccide. Miles evita un possibile suicidio di suo fratello, che ha tentato di fare una nuova strage, ma non ha avuto modo di metterla in atto. E’ probabile che Miles torni con una rinnovata storia con Maya, come Sean era tornato con Emma, ma che ci saranno delle difficoltà: Maya ora è amica e stagista del ragazzo che era rivale di Sean. Anche Miles si scontrerà con lui? Ci sarà una gara automobilistica clandestina fra di loro? Miles deciderà di entrare nella milizia canadese? Inoltre scoprite in che modo Peter ( questo ragazzo amico di Maya ) è affine proprio a Miles. 

Darcy ed Esme: due ragazze che giudicano aspramente gli altri, una perchè religiosa e conservatrice, l’ altra per il suo carattere e il suo oscuro passato, la prima cambia carattere e attitudini e la seconda ha appena scoperto la sua rivale sfiorare la morte, come in passato aveva scoperto la madre. Esme deciderà che le cose devono cambiare e addolcirà il suo carattere? Andrà addirittura all’ estero a fare atti di carità e devozione come la sua controparte Darcy? La prima ha avuto una storia con Spinner, la seconda ce l’ ha con Zig, ricorderete che questi due ragazzi sono affini fra loro.

Peter e Miles: due ragazzi ricchi, uno figlio della preside, l’ altro figlio del sindaco, uno aveva filmato un momento isterico di una compagna ubriaca, l’ altro stava per essere sedotto da un’ altra ragazza ubriaca per poi finire in uno scandalo quando abbandonata questa al suo destino questa era stata stuprata. Peter aveva una relazione complicata con Darcy come Miles ce l’ ha avuta con Esme. Entrambi i loro genitori sono divorziati e questo causa loro problemi comportamentali; Darcy funge da buona influenza per Peter mentre Esme trascina Miles nella zona droga, ed entrambi però affrontano un periodo di dipendenza. Fortunatamente Miles non si è improvvisato cantante come Peter!

Sav e Baaz: due ragazzi islamici, uno indiano, l’ altro medio -orientale, il primo promesso a una ragazza quindi non ha molta scelta a livello pratico, l’ altro non può avere una ragazza alle superiori; Sav ha un talento per la musica ma questo non viene riconosciuto e apprezzato dai severi e austeri genitori; è probabile che Baaz debba affrontare la stessa cosa per la sua passione per i videogiochi. Riuscirà Baaz a diventare presidente del consiglio studentesco e a preparare il campo libero per la sua futura carriera come Sav?

Declan e Hunter: entrambi gemelli, ma Declan era quello più razionale e distaccato, Hunter è il fratello problematico e irrazionale; entrambi sono super ricchi e hanno una sorella gemella. Declan ostacola la relazione fra Spinner e Jane, Hunter ostacola la relazione fra Zig e Maya.

Eli e Hunter: Eli un personaggio oscuro e ossessionato dalla morte, dalla personalità in qualche modo affine al Dr. House, Hunter un gamer che lotta per la sua causa. Eli si era messo assieme a Clare un anno dopo aver perso la ragazza precedente investita in bicicletta, Hunter si mette con Yael dopo che lei sfugge alla morte perdendo il pullman che si schianterà. Eli aveva attitudini quasi sociopatiche ed era un hoarder, Yael accusava Hunter di essere sociopatico. Eli scopre intensa passione per il teatro, Hunter si dedica ai giochi online e si nasconde alla società rimanendo nella sua nicchia. Il peggior lato di Eli era emerso durante una fase di scontro con un bullo, Hunter invece manipolava il suo bullo Zig e lo teneva in pugno. Arrivati a un certo punto, sembra che il bullo di Eli voglia colpirlo con un pugnale, ma in realtà lo spaventa colpendo il muro, ma Clare crede che l’ abbia colpito veramente. Vista la correlazione con J.T. Hunter farà una brutta fine? A Eli viene diagnosticata la bipolarità, a Hunter un disturbo diverso relativo all’ umore e agli scatti di rabbia. Eli e Clare affrontano una relazione a distanza, Eli ha una breve storia con Imogen durante una pausa con Clare, e all’ università incontra una ragazza forte di carattere e molto bella…la sua ragazza rimane incinta di un altro. Alla fine il padre era lui ma il bambino è andato perso. La loro relazione continua, e diventano end game.

Fiona e Frankie / Esme: Fiona è probabilmente nella top 3 dei personaggi più complessi della saga, Frankie non appartiene a questa categoria, ma Esme probabilmente sì. Declan e Fiona si scambiano come ruoli con Frankie e Hunter. Qui è Fiona la gemella solitaria e complicata, permalosa e troppo appiccicosa.

Bianca ed Esme: Bianca era la ragazza più turbolenta e cattiva della scuola, Esme viene considerata strana e instabile da tutta la scuola. Bianca cambia dopo che un ragazzo tenta di aggredirla in un vicolo e il suo fidanzato accorre in suo soccorso. Bianca però finisce nei guai con la gang di costui quando prende un mattone e lo lancia in testa al malvivente, uccidendolo. Esme ha trovato la sua rivale agonizzante sul tetto della scuola come da bambina aveva trovato sua madre che poi morì.

Alli, la ragazza indiana che ” cambia cultura ” nel bagno femminile è affine alla nuova arrivata Rasha, siriana che non porta il velo, e a Goldie, medio -orientale che invece è conservatrice e prova una unica volta a uscire nei corridoi scolastici senza velo sentendosi in forte disagio. Alli era una ragazza super dotata intellettualmente ma che faceva sempre delle scelte stupide e sciocche riguardo ai ragazzi da frequentare, e i suoi genitori severi e austeri ad un certo punto hanno scoperto la sua doppia vita. Rasha avrà dei problemi con i genitori di Goldie con la quale vive una volta che arriverà loro la voce che le piacciono le ragazze?

 Jenna, la giovane cantante ragazza madre e poi in end -game con un ragazzo con la sindrome di Asperger è in qualche modo affine a Maya. Connor ha qualche affinità con Baaz e Saad. Drew ha qualche affinità con Zig e Miles ( viste le precedenti analisi e visto che Drew perde il fratello succederà questo fra Miles e Hunter? )Oppure centra con il fatto che Drew aveva una sorella – fratello transgender morto in un incidente d’ auto ( primo personaggio di questo tipo mai apparso in uno show televisivo ) e con il fatto che Miles ha un ragazzo LGBT che deve affrontare il post -coma? Imogen ha affinità con Esme e Yael. Becky la cristiana conservatrice e chiusa di mente ha invece affinità con l’ islamica conservatrice Goldie. Ovviamente lo show stravolge completamente la vita della povera Becky, appassionata di Gesù 😉 , portandola a scoprire un fratello stupratore e ad avere una storia con il personaggio trans e successivamente con una ragazza per terminare con il membro di una religione minoritaria con un  passato da malvivente.  K. C. ha qualche affinità nella sua storia di famiglia con Zigmund. 

 





Allerta retrogradazioni record – 26 Giugno – 6 Settembre 2018

18 01 2017

moto-retrogrado-pianeti-karma

L’ estate del 2018 sarà segnata da una serie di retrogradazioni di pianeti quali Marte, Giove, Saturno, Urano, Nettuno, Plutone, e persino il meteorite Chirone, una situazione veramente anomala che non si vedeva dall’ aprile 1984. ( A questi si aggiunge Mercurio il 26 Luglio )

Il punto di partenza è il 26 giugno , i punti di culmine sono il 26 luglio e il 7 agosto, e la situazione comincerà a disgregarsi il 19 agosto.  La fase critica si arresta fra il 27 agosto e il 6 settembre.

La situazione segnala quindi una fortissima fase di frustrazione e lentezza, ostacoli forti alla realizzazione degli obiettivi, tanta confusione, tantissima introversione e introspettiva, e quindi fortissima concentrazione sul proprio io interiore e scarsa attenzione alla sfera del sociale.

Secondo Meyer l’ 8 Luglio e il 26 Agosto sono le due date probabili per l’ eschaton della timewave zero, mentre io propendo più per 3-6-10- 26 agosto 2018 …vedremo cosa succederà.

Quello che si allaccia alla timewave è il fatto che questa situazione astrologica genera una mentalità fortissimamente attaccata al passato, con sensazioni di deja vu e memorie e ricordi intensi che si allaccia effettivamente alla sensazione di ciclo e ripetizione che dovrebbe culminare con l’ eschaton della timewave.





I patterns nella mia vita – cicli vitali

15 01 2017

 

patterns

1989 – 1992 – 1995 – 1998 – 2001 – 2004 – 2007 – 2010 – 2013 – 2016

L’ evento più importante nella vita della mia famiglia nel 1989 ( a parte scoprire che stavo arrivando io 😉 ) arrivò negli ultimi giorni, quando pochi giorni prima di Natale mio nonno paterno col mio stesso nome e cognome fece un incidente sulla strada e finì in gravi condizioni. Sarebbe rimasto in ospedale per 6 mesi fino alla sua morte prima dei 60 anni. Nel 2001 ho cominciato a fare terapia per la scoliosi all’ ospedale e quella estate ero al centro dell’ attenzione della mia famiglia. Nel 2004 fui colpito dalla varicella il giorno prima del mio compleanno, che segnava anche un ritorno di Saturno astrologicamente, e rimasi a letto per 15 giorni. Il mio migliore amico subì una operazione chirurgica e io passai del tempo con lui in ospedale. Nel 2007 cominciai a sviluppare delle ansie e il primo attacco non passò inosservato…accadde a scuola, e mi ricordo che dovetti essere fatto sdraiare in corridoio. Nel 2010 la mia vita interiore fu segnata dalla morte per incidente automobilistico di un conoscente e compagno di classe per 8 anni che avevo incontrato il giorno dell’ incidente. Nel 2016 un mio amico appassionato di moto come questo compagno di classe scomparso ha fatto un brutto incidente e ha rischiato davvero ma ne è uscito vivo.  Mia nonna paterna si è trasferita da noi per essere curata, nei giorni vicino a Natale.  Inoltre la mia famiglia venne coinvolta da un attacco di food poisoning che ci portò tutti quanti all’ ospedale. Nel 2013 morì mio nonno materno, il primo nonno che ho visto morire. E così si completava il cerchio. Nel 2016 mio fratello ha fatto un incidente in macchina e ho dovuto chiamare il mio posto di lavoro per sapere se era successo lì vicino.  Nel 2007 cominciai ad avere dei sogni su una persona alla quale ho rivelato di ciò solo nel 2016, ed è stata questa persona a contattarmi.

Nel 2013 ho assistito a un dissolvimento sistematico della mia posizione sociale, un raso terra reset  assoluto e nel 2016 ho cominciato a perdere tutto quello che avevo ottenuto due anni prima. La compagnia si è disgregata e l’ inverno 2016-17 e’ stato assolutamente letargico … I cicli hanno sempre avuto ragione quindi la svolta e’ in arrivo in qualche punto ancora indefinito del 2017 .

1990 – 1993 – 1996 – 1999 – 2002 – 2005 – 2008 – 2011 – 2014 – 2017

Nel 1990 la vita di un Matteo cominciava e la vita di un altro Matteo finiva. Nel 1993 nasceva mio fratello. Nel 1999 si aggiungeva un altro membro effettivo della famiglia, il gatto ;). Nel 1996 ho cominciato a frequentare il centro sportivo dove nel 2014 ho cominciato a lavorare come stagista. Nel 1999 visitai per la prima ( unica? non ricordo ) volta Genova e nel 2014 cominciai a scrivere articoli su questo blog, il cui autore è un Genovese ;). Il pattern si fa vedere persino con gli acquisti e i videogiochi. Scoprìi la play 1 e Tekken 2 nel 1999, nel 2002 presi la play 2 e Tekken 4 e probabilmente quest’ anno prenderò la play 4 per Tekken 7, che si dice essere l’ ultimo capitolo della saga per completare il cerchio. Nel 2002 mio padre dovette subire un intervento chirurgico, e questo si potrebbe collegare col 1990 a mio parere. Nel frattempo io facevo terapia personale per la schiena. Nel 2002 inoltre conobbi una ragazza che sarebbe stata al centro della mia attenzione come protagonista nel 2005. Il termine di questo ciclo si ebbe nel 2014 quando dopo un tentativo di riprendere almeno un rapporto di amicizia prendemmo strade diverse definitivamente, in modo molto simile alla prima volta che ci lasciammo nel 2005. Nel 2005 morì mia nonna materna. Nel 2005 inoltre conobbi un amico che sarebbe diventato più importante nel 2014. Ora, nel 2008 e nel 2014 successero due episodi molto particolari che a mio parere possono considerarsi affini, perchè uno dei protagonisti portava lo stesso nome ma non esattamente perchè l’ altro aveva un nome composto, l’ altro era lo stesso del 2014, e la ragazza aveva la stessa nazionalità della ragazza del 2014. Ma non vi racconterò i dettagli. Nel 2008 io ero presente ai fatti, nel 2014 ero assente e mi venne raccontato. Inoltre pare che vi sia un pattern in questi anni concatenati in cui nella mia vita vi è almeno uno ” scontro ” con una femmina.

Il problema di quest’ anno è l’ inevitabilità del collo di bottiglia attraverso la quale barriera non so come il mio panorama sociale nato nel 2014 in seguito a un reset riuscirà a superarla. Prevedo almeno una importante amicizia femminile.

AGGIORNAMENTO 2017: La compagnia si è disgregata come previsto ma sorprendentemente non ho avuto nemmeno il tempo di tornare solo perché ne ho trovata una altra. Ognuno di loro è collegato in qualche modo ai ragazzi della vecchia compagnia, e non solo, mi sembra siano persino un amalgamo di tutti i miei vecchi amici. L’ arrivo di una nuova compagnia è l’ evento principale di questo mio 2017 e credo che su di loro si concentreranno la maggior parte dei cicli. Per me è come assistere ogni 3 anni a un cambio di stagione o addirittura passare da una tematica a un’ altra, e il cast cambia ma i caratteri di base rimangono sempre gli stessi come degli archetipi.

A volte, invece di fare che tutto si riorganizza in grande stile, ci sono dei singoli episodi che in un certo senso riepilogano, come per esempio una mia conversazione abbastanza lunga con una professoressa che non vedevo da tempo, incontrata mentre venni colto da un diluvio mi ha mostrato che a volte queste connessioni ritornano solo in forma episodica, e non con una nuova grande storia. Allo stesso tempo persone che nel 2014 sono state protagoniste dal mio punto di vista, in questo 2017 invece sembrano relegate a fare da background, apparendo solo sporadicamente.

Questa nuova compagnia vedrà il suo più forte ostacolo probabilmente fra 2 o 3 anni quando avverrà qualcosa che fungerà o da evento separatore oppure da sfida e difficoltà che però potrebbe essere affrontata con successo.

1991 – 1994 – 1997 – 2000 – 2003 – 2006 – 2009 – 2012 – 2015 – 2018

A primo impatto questa concatenazione riguarda eventi forse meno diretti, più sfumati, come per esempio il fatto che l’ unico viaggio a Parigi per noi è avvenuto nel 1997, che non posso fare a meno di collegare col fatto che nel 2015 Parigi è tornata al centro della attenzione di famiglia a causa dell’ attacco terroristico. Nel 2000 il mio gatto è stato ricoverato di urgenza per una malattia al quale è sopravvissuto per un pelo. Nel 2015 il mio gatto è morto dopo una lunga serie di ” terapie ” applicate dal veterinario e dai miei genitori. Al mio tredicesimo compleanno i miei amici mi hanno aiutato a ” dichiararmi ” a una altra ragazzina, e tre anni dopo nel 2006 ci siamo lasciati per la seconda volta, separando le nostre strade il giorno prima del compleanno tredicesimo di mio fratello. Nel 2006 una mia compagna di classe che ha sempre frequentato con me fin dalle elementari     ( classe accanto alle medie ) ha avuto un incidente d’ auto e in seguito siccome mio padre aveva dato una mano con il post – evento e con le altre amiche sue sopravvissute, per un certo periodo mi ricordo che si dimostrò più gentile e più attenta a me. Non sapevamo che tre anni dopo saremmo stati un po’ al centro dell’ attenzione in classe con discussioni, commenti, battute che ci hanno portato a un piccolo conflitto, anche online, fino all’ ultimo giorno dell’ ultimo anno, quando in classe si parlava solo di noi due, e poi le nostre strade si sono separate per sempre. Nel 2015 ho scritto a sua madre online per spiegare un po’ di quello che avvenne nel 2009, come mi sentivo, e a che punto ero nella mia vita. Volevo attuare una chiusura del ciclo. Nel 2009 ho approfondito l’ amicizia con due fratelli che avevo conosciuto nel 2006. Ho cominciato a frequentare la stessa università due volte a tre anni di distanza, 2009 e 2012, senza continuare nessuna delle due volte. Nel 2012 tornai in una scuola superiore come stagista , tre anni dopo aver concluso gli studi. Nel 2003 il mio migliore amico fece una caduta che lo portò a mesi di terapie e a un intervento chirurgico. Nel 2015 mio padre ha seguito la terapia di suo nonno, la cui salute peggiorò in modo inesorabile in seguito a una caduta. Nel 2012 la migliore amica di mia madre venne ricoverata in seguito a un evento improvviso riguardante la salute. Nel 2015 mentre lei e mia madre facevano una passeggiata, il marito di lei si è sentito male in negozio e in seguito a un ricovero in condizioni critiche è morto.

Ogni persona che entra a far parte della mia vita è concatenata a una serie di persone del mio passato , e di solito si presentano in seguito alla chiusura del ciclo con la persona affine a loro più vicina temporalmente, anche subito dopo questo, anche se perlopiù servono 3 anni prima che quella ” personalità ” si ripresenti e un altro ciclo ricominci. Conoscendo a fondo il proprio passato è possibile perlomeno fare delle congetture e delle teorie riguardo al proprio futuro. Non so se accade nella vita degli altri, ma nella mia vita le persone sono per modalità naturale messe sotto esame ogni 3 anni , una distanza di tempo entro la quale una barriera naturale si impone determinando la continuazione della amicizia. Fate anche voi questo esperimento e raccogliete più dati che potete sul vostro passato. 





L’iper-normalizzazione e i memi: dai ranocchi di estrema destra alle pizze pedo-sataniste

28 11 2016

In questi ultimi giorni, mi sono reso ulteriormente conto di come la realtà di ciò che sta succedendo nel mondo si stia facendo sempre più ambigua, sfuggente e, in ultima analisi, incomprensibile. E tutto ciò a causa della sua estrema complessità, sempre più manifesta.

Forse inafferrabile a tal punto da aver difficoltà ad esprimerla adeguatamente.

Periodicamente, su questo blog, avviso di “articoli in preparazione” che però poi faticano a venire alla luce. Ho chiaro l’argomento ma non ho chiara l’esposizione.

Per esempio, l’anno scorso avevo annunciato un intervento incentrato sulle opere dell’artista spagnolo Luis Quiles confrontate con la miniserie britannica “Black mirror”, un confronto che, penso proprio, nessuno abbia mai intrapreso finora (perlomeno in rete, almeno stando ai risultati di Google)…

7979679_orig.jpg

social-media-art

Luis Quiles e “Black mirror” trattano del nostro presente multinazionale e super-interconnesso, dove foto, immagini e testi circolano continuamente sulle autostrade elettroniche attraverso i computer (smartphone e pad compresi) e dove il discrimine tra ciò che è vero e ciò che è falso non è più chiaro come prima.

A tal punto che, su un blog italiano abbastanza seguito, leggo ciò:

Una settimana fa, l’Oxford English Dictionary ha diffuso, come ogni anno, il premio alla “parola dell’anno”. Con questo termine si intende un neologismo che sintetizza, identifica e rappresenta l’umore più corrente e diffuso nella società occidentale. Nel 2016 ha vinto il termine “Post-Truth” (post-verità) definito così: “Relativa a circostanze in cui i fatti oggettivi sono meno influenti nel formare l’opinione pubblica del ricorso alle emozioni e alle credenze personali”.

E’ sempre più irritante – per me – prendere una posizione netta e chiarissima su qualsiasi argomento, di politica internazionale, soprattutto. E ho idea che questa mia sensazione (non particolarmente piacevole) sia condivisa da un mucchio di gente.

Sensazione non certo rassicurante ma che può avere un suo strano fascino, affine al fascino dell’ignoto, penso.

Personaggi politici visti positivamente o negativamente, cose e avvenimenti che esistono o non esistono, a seconda del tipo di newsletter a cui sei abbonato, a seconda del tuo filtro di Facebook e del tuo BIAS DI CONFERMA.

Giornali internazionali di prestigio che un giorno consigliano il SI a un referendum e il giorno dopo, gli stessi identici giornali, consigliano il NO.

2560

Intanto escono film come “HYPERNORMALISATION”, di Adam Curtis, dove viene esposto come vi sia una “guerra senza limiti” grazie alla quale l’attuale assetto di potere (che per il film è incentrato sulla triade Usa – Russia – Siria) mantiene lo status quo attraverso una realtà virtuale fatta di narrazioni confuse e contraddittorie fatte ad arte per non far capire alle masse cosa stia davvero succedendo. Ma ciò, sottolinea il film, non è una teoria del complotto bensì il regolare funzionamento del sistema iper-tecno-mediatico in cui siamo immersi, il cui inizio-inizio viene situato circa quarant’anni or sono e che, negli ultimi anni, non ha fatto che esarcerbarsi a causa dell’infittirsi delle reti di comunicazione.

watch-this-exclusive-trailer-for-adam-curtis-new-documentary-hypernormalisation-body-image-1476097139-png

Loro lo sanno che sappiamo che loro mentono.

1188998

Abbiamo finito per perderci in un mondo falso.

L’iper-complessità del mondo attuale (ovvero l’iper-complessità delle reti comunicative) viene iper-normalizzata attraverso narrazioni contraddittorie in cui gli stessi protagonisti dati in pasto all’attenzione delle masse vengono mostrati (apposta!) sia positivamente che negativamente. E sia il punto di vista negativo che quello positivo sono entrambi artefatti e menzogneri, non rappresentano ciò che davvero sta succedendo, ed è successo. Non mostrano davvero e con chiarezza le reali dinamiche sottostanti degli attori in gioco.

Questo discorso sarebbe stato presente, in nuce, anche nell’articolo su Luis Quiles e “Black mirror”, il quale attende tuttora di essere scritto (tra l’altro, l’autore Charlie Brooker è in combutta con Adam Curtis, l’autore di “Hypernormalisation”.)

Curtis, nel film, evidenzia le inusuali strategie di un personaggio: l’uomo d’affari Vladislav Surkov, vicino all’attuale presidente russo. Surkov, nelle operazioni da lui chiamate di “guerra non lineare”, è capace di finanziare l’appoggio all’attuale politica russa così come la sua opposizione, e questo sia in patria che fuori, per esempio durante la guerra civile in Ucraina. Quanto c’entra tutto ciò con l’immagine controversa che i media danno dell’attuale presidente russo, la quale passa disinvoltamente da quella di “grande statista che vuol mantenere la sovranità del suo paese, sdradicare il terrorismo e rimettere in sesto le cose anche in Occidente” a quella di “autocrate oligarca anti-democratico con manie di grandezza neo-imperialiste e tiranniche”?

Certo, qualcuno potrebbe obiettare che è sempre andata così da Napoleone in avanti e forse anche prima: le grandi personalità pubbliche – soprattutto se a capo di grandi nazioni – polarizzano le opinioni su di loro. Ma se tutto ciò fosse fatto…APPOSTA, come suggerisce il film di Curtis?

Tutto questo dibattito pubblico planetario attuale attraverso la super-connettività (pseudo-dibattito e pseudo-pubblico) è la piattaforma digitale telematica globale dove le visioni del mondo possono facilmente diventare radicali fino alla follia e portare a risultati nel mondo reale, quello della democrazia formale dei paesi occidentali, per esempio.

Abbiamo visto come vi siano state polemiche, dopo il risultato delle elezioni negli USA, perché alcuni hanno visto nella libertà di circolazione di contenuti informativi eccessivi ed esagerati (razzismo, xenofobia, supremazia della razza bianca, complottismo) una delle colpe del risultato delle elezioni USA, e allora vi è stato un coro di proteste verso i social network, naturalmente capeggiati da Facebook e dal suo scienziato, barone Frankenstein – Zuckerberg, il quale s’è affannato a dire che lui e la sua creatura sono innocenti, e comunque verranno presi provvimenti – chissà quali – per far sì che le bufale e l’odio non circolino più dentro Facebook e non influenzino più il gioco elettorale.

Ebbene, proprio da internet è uscita fuori questa strana cosa chiamata ALT-RIGHT (nome che sembra un comando della tastiera del computer ma sta per “destra ALTernativa”), una destra americana politicamente scorretta in modo totale, xenofoba, misogina, complottista, anti-islamici, anti-immigrati, anti-globalizzazione, filo-nazi, per la supremazia del maschio bianco contro tutto ciò che lo minaccia. E questa ALT-RIGHT, nata e cresciuta su internet, fa ampio uso di social network come 4chan e Reddit, del trolling in rete, e soprattutto dei memi, cioè di quelle immagini innocenti che possono essere modificate e acquistare diversi significati a seconda del contesto in cui sono inserite, che circolano attraverso i gruppi di discussione e i social network, e che sono difficili se non impossibili da intercettare ed eliminare, perchè si riproducono potenzialmente all’infinito.

160927210830-tk-ah0927-exlarge-169

Pepe the frog: innocente cartone animato amatoriale o simbolo dell’odio razzista, xenofobo, misogino, suprematista del maschio di razza bianca?

Per via delle dinamiche del web, dunque, un innocente meme come il ranocchio PEPE THE FROG (apparso per la prima volta su un fumetto amatoriale in rete nel 2005) è divenuto uno dei memi più diffusi e onnipresenti della folle destra alternativa finto ironica (cioè spaccia per esempio come ironia un gruppo di suoi esponenti che fa il saluto nazista e dice “Hail” quando invece ironia non è), tanto da essere ormai identificato come un suo simbolo a tutti gli effetti, un simbolo dell’odio e del male, a cui ha alluso persino la candidata democratica in campagna elettorale. Il meme Pepe the frog è stato persino paragonato a KEK, una divinità del pantheon dell’Antico Egitto, con la proprietà di influire sul corso degli avvenimenti, portandoli a proprio vantaggio.

004-snos-kek-is-the-deification-of-the-primordial-concept-2562771

KEK, il Dio del Caos. Kek è la deificazione del primordiale concetto di tenebra nella religione dell’antico Egitto. Incarna il tempo giusto prima dell’alba, facendo sì che sia il portatore di luce. Kek è rappresentato come un uomo dalla testa di rospo. Nei geroglifici Kek è ritratto come un uomo che sembra seduto davanti allo schermo di un computer. Paia e numeri sono molto importanti nella mitologia di Ogdoad. La ripetizione di numeri era usata per creare l’universo, secondo Ogdoad. Kek sta usando 4chan come vascello per diffondere il suo messaggio e traghettare in una nuova era di luce.

Quindi qui abbiamo a che fare con un meme di internet rappresentante un ranocchio verde, che, moltiplicandosi a dismisura sui social network dell’alt-right, è diventato progressivamente il suo simbolo e che ha influito pesantemente sulle elezioni USA, proprio quelle che qualcuno dice siano state manipolate dai servizi segreti russi in combutta con l’attuale presidente amico del candidato che poi ha vinto, il quale però aveva finanziato anche una parte dei suoi oppositori, che i mass media mainstream gli erano tutti contro però, nello stesso tempo, gli facevano grande pubblicità perchè facevano share, ascolti, le sue continue apparizioni (proprio come succede qui in Italia col suo amico leader della Lega Nord) e qualcun altro ha le prove che la sfidante democratica aveva fatto in modo che fosse proprio lui a sfidarla in modo da poter facilmente vincere contro un candidato così impresentabile, e sappiamo quanto alla sfidante democratica piaccia semplificarsi la vita dal momento che, pur attirando i voti delle femministe, ha mantenuto il cognome del marito ex presidente. Tutto chiaro, no?

Così come sono chiare tutte le proteste in giro per l’America contro il presidente eletto acclamato dall’Alt-right che gli urla “Heil!” a braccio teso (quelle stesse proteste a cui partecipano picchiatori neri e snowflakes emo, cioè ragazzi emotivi e sensibili spaventati dal nuovo presidente hard), sono sponsorizzate dal miliardario globalista foraggiatore di colpi di stato in giro per il mondo, ma poi qualcun altro ci dice di no, che è complottismo populista.

A proposito dei memi e del social network 4chan e Reddit, vi è poi un altro fenomeno nato e cresciuto su internet ora molto attivo, ovvero il cosiddetto “PIZZAGATE”, venuto fuori da una presunta fuga di notizie riguardante John Podestà, l’ex capo della campagna elettorale della candidata democratica,  assieme al fratello Tony. Ciò che sappiamo per certo è che, secondo certo materiale uscito fuori da Wikileaks, diverse mail rese pubbliche, Podestà risulta aver partecipato a certe strane cene alternative assieme all’artista montenegrina Marina Abramovic e ad altri personaggi elitari, in cui si svolgevano come degli pseudo rituali di arte sanguinaria di impronta pseudo satanista. Le scelte di Podestà sono certo un po’ bizzarre e magari discutibili (parliamo di uno fissato anche col cover up sugli UFO), così come le sue scelte artistiche abbastanza schifose, condivise col fratello Tony. Fatto sta che, non si sa bene esattamente come sia iniziato, molti attivisti in molti social network in rete (gli stessi social dell’alt-right: 4chan, reddit, e tanti altri) sono come stati presi da un raptus investigativo: si stanno fracassando la testa tirando fuori milioni di link, di riferimenti incrociati, di schermate di Instagram, di capture, di pagine web “freezate”, e la faccenda è continuamente in progress.

Connettendo i punti (connect the dot si dice), tutti questi attivisti di Reddit, 4chan ecc… hanno accumulato una grande quantità di prove (anzi, indizi più che di prove), indizi che dimostrerebbero come John Podestà e il fratello Tony – due pesantemente coinvolti con le faccende dei Clinton – facciano parte di una èlite pedofila-satanista ad alto livello, il cui quartier generale e luogo di incontri sarebbe una pizzeria chiamata “Comet pizza shop”, in quel di New York.

maxresdefault

hqdefault

Se il meme Pepe the frog (innocente cartoon amatoriale fatto a ranocchio), a furia di rimpallare tra un aggiornamento e l’altro, tra un nuovo post e l’altro in migliaia di versioni  e fotomontaggi, ha cambiato completamente contesto diventando qualcos’altro, cioè uno dei simboli principali dell’alt-right – tanto da essere citato pure sul mainstream – gli attivisti del “Pizzagate”, stanno andando alla ricerca di memi, anzi di cripto-memi, nella cerchia dei presunti pedofili ad alto livello del “Comet pizza shop”, memi sulle schermate di Instagram, le quali mostrerebbero come certe immagini che si ripetono, certe allusioni nelle chat, certe parole che stanno per concetti che normalmente queste parole non significano, rivelerebbero le intenzioni segrete dei partecipanti a questi forum on line. Dentro cui, a dir la verità, si incontrano delle immagini disturbanti, popolate da bambini molto piccoli in atteggiamenti poco decifrabili e opere pittoriche e sculture di veramente dubbio gusto.

hqdefault2

Il cripto-meme della pizza.

 

Poi, appunto, ci sarebbe il riferimento alla “pizza” per indicare qualcos’altro, qualcosa che, secondo i detective digitali di Reddit e 4chan, sarebbe legato a turpi giri pedofili-satanisti con personaggi, quali i fratelli Podestà, mani in pasta nel clan dei Clinton, cioè al clan di un ex presidente USA e della prima donna presidente mancata. Stando a queste ricerche, i due Podestà sarebbero persino i rapitori di una bambina, Madeleine McCann, rapita qualche anno fa in Portogallo, all’interno di un appartamento in un residence,  e i due in effetti somiglierebbero sorprendentemente all’identikit dei rapitori, identikit che compare anche sulla pagina Wikipedia in inglese relativo al caso di questa bambina scomparsa nel 2007, caso che all’epoca fece un bel po’ di rumore sui mass media anglofoni.

tony-podesta-mole

L’identikit dei rapitori di Madeleine McCann che somiglia misteriosamente a John e Tony Podestà.

 

Naturalmente, il mainstream vede tutto ciò come un’ennesima teoria del complotto, anche se David Seaman – giornalista dell’Huffington post – si è esposto, essendo persuaso che sul serio ci possa essere qualcosina di vero dentro queste matte e disperatissime ricerche incrociate sul web. Altri, poi, vedono in questo “Pizzagate” una cosiddetta  psyop, ovvero un’operazione di “guerra psicologica”, per distrarre o influenzare le menti delle masse,  oppure per limitare la libertà d’espressione su internet con la scusa di reprimere le bufale eccessive e pericolose (le quali, secondo questa teoria, sarebbero dunque fatte ad arte, magari dai servizi d’intelligence.) Altri non hanno dubbi: E’ TUTTO VERO, ragazzi, e c’è l’ORRORE dentro il clan Clinton.

Insomma, siamo ormai nell’era del post-truth, della post-verità, come ci dicono. E per una testata mainstrem che ci garantisce che il “Pizzagate” è puro delirio complottista messo in piedi esagerando smisuratamente qualche mail di John Podestà uscita fuori da Wikileaks – associandole con mille altre cose che non c’entrano nulla le une con le altre – vi è una marea montante in rete che ci vuole dire l’esatto contrario, cioè che stanno scoprendo migliaia di indizi incrociati su un marciume pedofilo-satanista incistato dentro il Potere  USA.

Abbiamo ormai capito che, nell’era della post-verità unita all’interconnessione spinta, il giudizio dell’informazione mainstream (garanzia di verità, ci dicono anzi ci dicevano) è rigettato da una buona fetta di pubblico, proprio perchè mainstream, proprio perchè mass media, perchè New York Times, Washington post e Financial times, e dunque è importante ciò che viene creduto e non ciò che è vero, e ciò che viene creduto reale sarà reale nelle sue conseguenze.

Fino a prova contraria.

etemenanki

Anche Goro Adachi del sito web sincromisticista Etemenanki pare abbia voluto dire la sua sull’argomento, lo stesso Adachi che di solito sembra sempre un po’ perduto nei suoi iperurani: “Se avete poca guida/abilità nel discernere la validità di ogni informazione che vi arriva, siete battelli senza timone alla mercè del mare della propaganda.”

Vedere anche:

https://civiltascomparse.wordpress.com/2011/07/04/la-realta-e-unimmagine-che-linformazione-non-puo-costruire/