Pescatori di uomini e montagne di formaggio

21 11 2019

Ieri mi è capitato di vedere una serie di video dello youtuber e bodybuilder Giovanni Fois, video di una sua serie ambientata a Los Angeles; in uno di questi, dopo essersi allenato in una palestra, incontra il suo idolo Arnold Schwarzenegger giustamente emozionandosi così tanto da scoppiare in lacrime; in un altro video si trova nel quartiere di Beverly Hills dentro un locale a mangiare cheescakes supercaloriche, concludendo l’episodio mettendosi a parlare ai “followers” in mezzo alla strada rischiando di farsi investire da un’automobile elettrica Tesla.

Durante quelle sue riprese lì a Los Angeles, Fois non fa che notare i macchinoni californiani e ne guida anche uno a noleggio per andare fino in quel di Las Vegas attraversando il deserto.

Mi piace Giovanni Fois anche perché un po’ mi ricorda Pietro Taricone.

https://civiltascomparse.wordpress.com/2013/04/25/e-ne-restera-soltanto-uno-la-parabola-di-pietro-taricone/

index

Il giorno dopo ecco che vedo il seguente aggiornamento di Goro Adachi:

Blade Runner cybertruck


Condividilo! Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on Reddit

Il “cybertruck” “alla Blade Runner” della Tesla in uscita giovedì 21 novembre…

https://it.wikipedia.org/wiki/Blade_Runner (ambientato nel piovoso autunno del 2019)

Tesla, Los Angeles, “Blade Runner”…Philip K. Dick.

Philip K. Dick assieme a Ridley Scott, regista dell’unico film tratto da un testo di Dick girato mentre costui era ancora in vita e morì in quello stesso 1982 di “Blade Runner”, il film in questione.

Arnold Schwarzenegger iniziò la sua ascesa come star proprio nell’anno di “Blade Runner”

Philip K. Dick nacque a Chicago nel 1928, stesso anno di Kubrick, ma visse a lungo in California, a Los Angeles e morì nel 1982 in un suo sobborgo.

https://civiltascomparse.wordpress.com/2013/12/09/breve-appunto-veloce-su-grace-kelly/

Philip K. Dick’s spiritual epiphany

Nel febbraio del 1974, la vita di Philip K. Dick’s cambiò. Mentre era ricoverato per un’operazione ai denti, dichiarò in seguito, ebbe un’epifania spirituale. […]. Tre giorni dopo l’operazione di Dick, gli vennero recapitati dei farmaci portati dalle mani di una donna straordinaria. Ella indossava una collana con un pesce d’oro come ciondolo, che lei disse essere un simbolo del Cristianesimo primitivo. Dopo aver preso il pacco dei medicamenti, Dick vide un flash misterioso di luce rosa e poi collassò sul suo letto. Essendo un mistico contemplativo, Dick suppose che la luce rosa fosse una forza spirituale attivata dal pendaglio a forma di pesce. Mentre giaceva a letto gli visioni come di dipinti astratti seguiti da idee filosofiche e progetti ingegneristici…

Nei giorni e nei mesi seguenti le visioni di Dick “triggerate” da quel pesce d’oro proseguirono, dandogli una bizzarra quanto profonda sensazione di come la realtà percepita fosse in realtà una simulazione artificiale generata da un’entità da lui soprannominata “Zebra”, che in realtà ci si trovava ancora ai tempi del Cristianesimo primitivo, quasi duemila anni prima e che l’Impero da cui Gesù Cristo fu ucciso in realtà non ha mai avuto fine ma si è solo progressivamente camuffato.

 

Venite, vi farò diventare pescatori di uomini (Mc 1,14-20)

 

“Vescica pistis”

https://civiltascomparse.wordpress.com/2013/04/01/la-vittoria-dello-sgarbo-o-la-coscienza-rivoluzionaria-del-berlusconismo/

Il movimento “delle sardine”.
Esponenti del “movimento delle sardine”.
Antico sacerdote mediorientale vestito in quel modo per pregare-impersonare la divinità Dagon a forma di pesce.

Teoscrive ha detto più volte del “ciclo dei venticinque anni”: nell’autunno 1994 chi scrive partecipò un week end a una bizzarra gita scolastica del tutto fuori programma in cui per la prima e per ora unica volta nella sua vita visitò Venezia nello stesso periodo in cui leggeva “La cosa buffa”, un romanzo ambientato nella città lagunare (senza sapere che entro breve ci sarebbe poi stata la gita lì) e in cui uscì in edicola uno speciale del tutto fuori programma del fumetto Nathan Never intitolato “Fantasmi a Venezia” avente come location la “Serenissima” del futuro del tutto sotto le acque.

Tornando a quel video di Giovanni Fois, naturalmente ho pensato che mi sarebbe piaciuto di più vederlo mangiare non cheesecakes bensì pesce fritto dentro quel locale di Beverly Hills a Los Angeles però, tenendo presente che l’ingrediente principale delle cheesecakes è formaggio fresco spalmabile mi sono ricordato di una certa cosa detta da Sant’Agostino…

I versetti 16 e 17 del salmo 67 (68) si rivolgono alle montagne. In ebraico e nella traduzione italiana, risulta : « Monte di Dio il monte di Basan, monte dalle alte cime, il monte di Basan» Ma nella Bibbia dei Settanta[1] e nella Vulgata[2], si trova piuttosto : « Monte di Dio, monte grasso, monte fermentato come formaggio [3] ! » Per Sant’Agostino, che si basa su questa versione del testo, le montagne sono un’immagine di Dio, e più precisamente di Cristo. Questo tipo di monte non ci stupisce : è un elemento ricorrente del linguaggio poetico della Bibbia, come immagine di Dio[4]. Invece, l’immagine del formaggio per parlare di Cristo è piuttosto unica (pensando alla metafora alimentare, abbiamo piuttosto l’abitudine di evocare il pane e il vino…). Ma Agostino non ha paura di evocare un’immagine nuova, e riprende nel suo commentario l’espressione del salmo scegliendo una parola latina che evoca ancora più precisamente il formaggio :impiega la parola « incaseatus », « che si è trasformato in formaggio » (derivato da « caseus », « formaggio »). Il Cristo è dunque proprio paragonato à un monte « trasformato in formaggio ». La traduzione di « incaseatum » fa si che Sant’Agostino abbia stabilito un inequivocabile legame tra la grazia divina e il formaggio.

 Jésus, c’est du fromage

Che l’ingrediente principale delle cheesecakes gustate da Fois e amici possa essere considerato il gemello simbolico del pesce lo si può evincere anche dal testo seguente:

Riferendo un episodio di questo periodo, il De quantitate animae dice che Licenzio e Trigezio «erano accovacciati a terra all’ombra» (15). In questa campagna crescevano numerosi alberi in ragione della fertilità del suolo (16). Le loro foglie, strappate dal vento dell’autunno, ostruivano i canali d’acqua corrente (17). Questi alberi non portavano frutti commestibili, ma erano utili per la loro ombra, il loro legno e le loro foglie (18). Colpito da questa esuberante vegetazione dovuta non solo al fertile terreno, ma pure alle piogge abbondanti dell’inverno, Agostino, provenendo dall’altopiano della Numidia, paragona gli inverni piovosi d’Italia alle «siccità di cui soffre costantemente la nostra povera Getulia» (19). Per descrivere il paradiso celeste di cui Cassiciaco è un’immagine, Agostino usa il versetto del salmo 67: «in monte incaseato, monte tuo, monte uberi». Il paragone è palesemente indicato sia dall’inversione del testo biblico, sia dal pronome possessivo che vi è apposto.

La struttura originale e completa di questo versetto si legge nell’Enarratio in Psalmum 67: «montem Dei, montem incaseatum, montem uberem» (20). Agostino ha dunque invertito l’ordine, cosa che non può essere effetto del caso, tanto più che questo curioso versetto è citato raramente (21). La ragione di questa inversione è probabilmente l’assonanza con il nome di Cassiciacum: Cassiciaco-incaseato. L’assonanza era una figura retorica e si sa quanto le Confessioni, soprattutto il libro VIII, brulichino di procedimenti tratti dall’arte oratoria (22). Cosa significa dunque mons incaseatus? Secondo l’Enarratio in Psalmum 67, si tratta del Cristo che nutre i piccoli (=neofiti) di grazia come di latte (23). Nelle Confessioni mons incaseatus esprime pertanto la pienezza della grazia e della gioia in paradiso e anche, per la sua relazione con il rus Cassiciacum, la ricchezza in formaggio e latte prodotti in montagna (o in collina). Commentando il «butyrum et mel comedet» di Isaia (24) san Gerolamo parafrasa così: «Questo ragazzo che si è ingrassato di burro e di miele e nutrito fra le montagne ricche di formaggio (inter caseatos nutritus montes) cresce velocemente» (25). Cassiciacum sembra dunque che sia stato ubicato sia in montagna (o collina), sia in mezzo a montagne, dove ci si dedicava all’allevamento delle mucche, dei montoni o delle capre e alla produzione del formaggio. La letteratura e l’arte bucolica hanno forse giocato un ruolo nella scelta del salmo 67, poiché esse influenzavano da lungo tempo gli autori e gli artisti cristiani che descrivevano e rappresentavano il paradiso: si pensi ad esempio al tema del Buon Pastore (26). Si può andare più lontano e dedurre dall’espressione mons incaseatus l’aspetto della montagna di Cassiciacum ? I Romani erano ghiotti di una varietà di formaggio a forma di cono e di piramide, da cui il suo appellativo di «meta», nome che indicava di solito il termine conico dello stadio (27).

http://www.cassiciaco.it/navigazione/cassiciaco/vexata/moderni/perler.html





Il mondo animale come non lo avete mai conosciuto

19 04 2018

 

Ho voluto documentarmi in questi giorni, mettendomi alla prova da solo su quanti animali conosco, come ex bambino divoratore di enciclopedie animali …non dovrebbe essere un argomento relegato alle cose da bambini …certo, in Europa magari non è utilissimo, ma nella maggior parte degli altri paesi intendersi di animali può salvarti o facilitarti la vita. Ebbene, ne ho messi assieme circa 1708, 300 dei quali sono estinti. Ho contato anche gli animali scoperti dal 2000 a oggi, almeno quelli più intriganti.

Farò un elenco delle straordinarietà presenti nel mondo animale: probabilmente il 95 % di voi non ha mai sentito parlare del 99% di queste particolarità intriganti

  • Il Narvalo è un cetaceo con un lungo dente a corno frontale
  • Il grillo Tomlike o Umbonia Spinosa imita la spina di una rosa
  • La lucciola Giapponese è grossa e ha una protuberanza sulla testa
  • La Tridacna è una grossa conchiglia bivalve, e quando dico grossa intendo come una poltrona
  • Il Pesce Imperatore presenta cerchi concentrici come quando si tira un sasso nell’ acqua, sul corpo
  •  PROMACHOTEUTHIS SULCUS è una stella marina con una bocca umana, con tanto di denti bianchi come i nostri!
  • La mantide violino ha un corpo che assomiglia a foglie secche arrotolate su se stesse
  • La mantide boxer ha un corpo che assomiglia al guantone di un boxer rosso
  • Esiste una mantide rosa che vive in presenza di orchidee
  • Sarcastic Fringehead è un pesce con una bocca estensibile tutta multicolore all’ interno, e degli occhi grossi come una mela
  • Il pesce binoculare è un animale con grossi occhi neri quasi attaccati l’ uno all’ altro
  • L’ anguilla pellicano è un animale la cui bocca taglia il 30 per cento del corpo, e ha gli occhi sulla punta del labbro superiore
  • Esiste un pesce gatto che nuota girato al contrario, guardando all’ insù
  • Il pesce delle caverne non possiede gli occhi
  • Esiste un pesce quattrocchi, due occhi guardano sott’ acqua e due occhi guardano in superficie
  • Il pesce mani si muove sul fondale con due pinne anteriori simili a mani
  • Il Jeweled Ma’kech è un coleottero dorato che viene usato come gioiello decorativo per via del fantastico gioco di colori sul dorso e l’ aspetto artificiale
  • C’è un coleottero che ha il collo allungato, infatti si chiama giraffenecked weevil
  • Il pesce remora si attacca al ventre di altri animali più grossi con una ventosa sulla testa e si fa trasportare
  • Il pesce treppiede si sposta sul fondale camminando sulla punta delle pinne
  • Il pesce rasoio verticale si sposta esclusivamente in verticale nell’ acqua
  • La sinanceia o pesce pietra è un pericoloso pesce Australiano che si nasconde sotto al fondale nelle acque basse e se calpestato può provocare dolore intenso e morte, anche per l’ uomo
  • Il pesce telescopio è basicamente un pesce rosso con gli occhi rigonfi. Poi c’è il bubble eye goldfish …
  • Il pesce Barreleye è tutto nero ma ha una testa illuminata e completamente trasparente
  • Il serpente volante si sposta da un albero all’ altro saltando come una frusta con tutto il corpo
  • Anche la rana volante si sposta da un albero all’ altro senza nessun accessorio che le permetta di ” volare “
  • Di ” unicorni ” nel mondo marino ne esistono due, l’ altro oltre al narvalo è il pesce crestato unicorno
  • La vespa cuckoo è di colore azzurro e porpora
  • Il Kod Kod e lo Yaguarondi sono due ” felini ” simili a gatti feroci
  • Il tunicato predatore è stranissimo, consiste praticamente in una bocca trasparente attaccata a un corpo tubolare e fissato al terreno nell’ oceano
  • La farfalla ali di vetro ha le ali trasparenti e quasi invisibili all’ occhio umano
  • Il black swallower ha uno stomaco che è enorme e forma quasi una palla sotto al corpo, grazie al quale può ingoiare prede intere
  • Il verme albero di natale ha un corpo a spirale che produce coloratissimi alberi simili a piccoli pini sul fondale dell’ oceano
  • La formica bulldog è una orribile e grossa formica che NON è coloniale, poiché ognuno raccoglie il cibo per sé, persino la regina deve cacciare da sola
  • Il calamaro magnapinna ha dei lunghissimi tentacoli, lunghi almeno il triplo del suo corpo
  • Il polipo imitatore è creduto da alcuni fra i tre animali più intelligenti del mondo per via del suo comportamento imprevedibile che imita altri animali
  • Il polipo dumbo è un simpatico animaletto dorato con una proboscide frontale
  • Il granchio yeti ha delle chele pelose
  • Il granchio giapponese è alto almeno un metro ed è abbastanza spaventoso per gli aracnofobici per via delle sue lunghe zampe
  • Il maiale di mare è un animaletto rosa glabro che cammina sul fondale, con quattro protuberanze, due frontali e due sul fondoschiena
  • Il serpente più velenoso di tutti quanti è un serpente che vive nell’ oceano     BELTCHED SEA SNAKE/ FAINT BANDED SEA SNAKE
  • Il pesce luna forse non lo sapevate ma è più grande di un uomo
  • Il Pyrosome è un’ altra meraviglia inedita dell’ oceano, poiché è un gigantesco verme dal corpo della consistenza di una medusa e trasparente, con una enorme bocca ed è più grosso di un uomo ( lungo almeno il triplo ) ma non è pericoloso
  • L’ isopode gigante sembra un alieno mischiato a un granchio o un coleottero preistorico
  • Il pesce lumaca è stato avvistato a 8000 metri di profondità nelle fosse delle Marianne
  • La farfalla di mare è un’ altra indescrivibile meraviglia dell’ oceano, completamente trasparente
  • La cicala americana si presenta in branco e rumoreggia ogni 17 anni per una stagione, per poi andare in letargo
  • Il pesce arciere colpisce la preda in superficie emettendo uno sputo e trascinando il malloppo in acqua
  • Senza immagini esiste una pulce che vive nell’ acqua
  • L’ agama testa di rospo è una lucertola con la bocca estensibile, che si apre come uno sportello, in modo simile a quel pesce
  • Il pesce rospo dei coralli è uno stranissimo animale striato
  • Il pesce delle caverne è sprovvisto di occhi
  • Il gatto nudo Peterbald è probabilmente la razza di gatto più strana che esista
  • Esistono delle rane velenose ( letali al tatto ) del Sudamerica, in tanti colori e qualità diverse, che venivano usate dagli indigeni per avvelenare le loro lance, e anche una rana non velenosa che ne imita l’ aspetto
  • Lo squalo cookie cutter ha un’ espressione felice in volto
  • Il perioftalmo è un pesce capace di sopravvivere a periodi in superficie
  • Il gamberetto mantide è l’ animale forse più colorato del mondo
  • Il Glaucus è uno stranissimo minuscolo animaletto
  • Lo scarafaggio luminescente scoperto da poco è una imitazione del robot della pixar
  • Kermit esiste in natura
  • Il sooty owl è come un alieno grigio e l’ Oriental Bay Owl è molto molto strano
  • Senza immagini – Il ragno Stonehenge non è ancora stato avvistato ufficialmente ma invece sono state trovate ragnatele che formano un recinto a staccionata con una piccola torretta centrale, sui tronchi degli alberi
  • Senza immagini il Ragno Darwin Bark produce enormi ragnatele più resistenti del kevlar ( il materiale più resistente conosciuto al mondo )
  • Senza immagini il crostaceo Remipede è l’ unico velenoso al mondo
  • La lesula è il nuovissimo primate dal volto molto umano
  • Il uistitì pigmeo è la scimmia più piccola del mondo, e ce ne starebbero tre su una banana
  • Senza immagini, esiste una specie di piranha che in realtà è vegetariano
  • Anche il Taipan possiede il veleno più potente in natura del mondo
  • Lo squalo Megamouth è uno dei più grandi del mondo ma è rarissimo in natura
  • Lo squalo elefante ha una larga bocca cavernosa che tiene spesso aperta
  • La salpa democratica è un’ altra stranissima creatura tubolare oceanica della consistenza di una medusa
  • Senza immagini, esiste una lumaca di mare che in realtà mangia insetti
  • Non è un animale, ma di recente è stato scoperto l’ unico tipo di fungo che cresce sott’ acqua
  • Senza immagini, esiste un tipo di spugna marina a candelabro che in realtà è carnivora
  • Il geco leopardo Cat Ba potrebbe avere la faccia più cattiva della natura
  • Senza immagini, esiste un pesce arapaima dotato di polmoni
  • Non trovo immagini, ma hanno da poco scoperto una nuova scimmia che starnutisce durante le piogge
  • La vespa Garuda è la più grande al mondo
  • La rana da sette millimetri è il più piccolo vertebrato al mondo
  • Ed ecco il rospo arcobaleno del Borneo, incredibilmente colorato
  • Il pesce blob degli abissi è stato votato l’ animale più brutto del mondo. Sembra uscito da un Piccoli brividi
  • Il gigante di Cantor è la tartaruga più strana
  • Il pesce pipistrello labbra rosse è incredibile, sembra umano
  • L’ incredibile formica panda è anche estremamente velenosa
  • La formica Siafu è incredibile …il predatore più temibile e sconosciuto dell’ Africa, si muove in colonie di venti milioni di individui ciascuna e uccide da 100.000 a un milione di prede al giorno, mangia qualunque cosa sul suo passaggio, persino cani e gatti se lasciati in casa incustoditi. Ci sono stati casi di uccisioni umane.
  • Ed ecco la formica drago …comincio a preoccuparmi delle formiche. Forse dovremmo estinguerle tutte !
  • Senza immagini, il ragno vegetariano è il ragno saltatore tropicale
  • La indian purple frog è la rana più strana al mondo
  • La stella marina luminescente è bellissima
  • Senza immagini, è stato recentemente scoperto un ragno che imita la forma di un cappello da mago
  • Senza immagini, è stata scoperta recentemente una tarantola blu, e bella grossa anche, che vive in colonie …brrr
  • Phoebaeticus Chani è l’ insetto stecco e insetto in generale più lungo, 35 centimetri
  • La medusa astronave degli abissi più che a un ufo assomiglia a una zucca di Halloween …trovata a 3700 metri di profondità
  • Altri orrori a forma di formica …la formica dracula beve l’ emolinfa dei suoi giovani ( è il sangue degli artropodi )
  • La vespa slasher parassitica è un altro orrore del mondo degli insetti
  • Senza immagini, esiste una tarantola migale abbastanza grossa da mangiare gli uccelli
  • Senza immagini una specie affine al topo scoperta di recente, muore riproducendosi
  • Senza immagini, nel Queensland, invece, esiste un ragno che mangia i pesci
  • Ancora senza immagini, c’è un ragno musicale, che produce suoni per attirare la femmina
  • Di recente è stata scoperta una tartaruga marina luminescente
  • Di recente è stato scoperto il pufferfish, che produce ” cerchi nel grano ” sul fondale marino per attirare la femmina. Ne esiste anche una versione a palla velenosa da mangiare.
  • Esiste un serpente che ingoia uova intere