La teoria finale di Stephen Hawking: l’universo è un ologramma?

3 05 2018

Il professor Stephen Hawking ha sfidato le precedenti teorie sull’inflazione cosmica e sul “multiverso” in un nuovo articolo.
“Stephen Hawking ha rivelato dall’oltretomba la sua teoria scientifica finale: l’universo è un ologramma.
Il cosmologo,  morto il 14 marzo, ha sfidato le precedenti teorie sull’inflazione cosmica e sul “multiverso” in un nuovo articolo pubblicato sul “Journal of High Energy Physics. “

Stephen Hawking Muore nel Pi Day ?!

“Gli scienziati in genere credono che per una piccola frazione di secondo dopo il Big Bang, l’universo si espanse in modo incredibilmente rapido prima di stabilirsi nel suo stato attuale, pieno di stelle e galassie, [questa è chiamata] la teoria dell’inflazione.
Ma alcuni hanno proposto che, su una scala globale più grande, l’inflazione continui all’infinito, dando origine a un “multiverso” – un numero di universi differenti con le proprie leggi della fisica.
Il professor Hawking era sempre turbato da questa idea, che a un livello fondamentale non può essere conciliata con la teoria della relatività generale di Einstein. In un’intervista dello scorso anno ha detto:

Non sono mai stato un fan del multiverso.

Lavorando con il collega belga Professor Thomas Hertog, il Prof Hawking ha esteso la strana nozione di una realtà olografica per spiegare come l’universo sia nato dal momento del Big Bang.
La nuova teoria abbraccia lo strano concetto che l’universo è come un ologramma vasto e complesso. In altre parole, la realtà in [quattro] dimensioni [tre più il tempo] è un’illusione e il mondo apparentemente “solido” intorno a noi […] è proiettato da informazioni memorizzate su una superficie in due dimensioni.
La variazione della teoria dell’olografia di Hawking e Hertog supera il problema di combinare l’inflazione eterna con la relatività generale.
Il prof. Hertog, della Katholieke Universiteit Leuven (KT Leuven), ha dichiarato:

Si tratta di una nozione matematica molto precisa di olografia che è uscita dalla teoria delle stringhe negli ultimi anni, non ancora completamente compresa ma è sbalorditiva e cambia la scena completamente.

Applicata all’inflazione, la teoria appena pubblicata suggerisce che il tempo e ‘l’inizio’ dell’universo sorsero olograficamente da uno stato inconoscibile al di fuori del Big Bang.
Il Prof Hawking ha detto prima della sua morte:

Non possiamo ritornare a parlare di universo unico, ma le nostre scoperte implicano una significativa riduzione del multiverso, in una gamma molto più piccola di possibili universi.”

Eternità, ci siamo ancora arrivati?

“Ricordati di alzare lo sguardo verso le stelle e non alle tue scarpe. Prova a dare senso a ciò che vedi e chiediti a proposito di cosa fa sì che l’universo esista. Sii curioso e per quanto ci siano difficoltà sulla tua via c’è sempre qualcosa che puoi fare se non ti arrendi”.

Bene, questo è scomodo…

Stranamente avevo appena ascoltato questo podcast stamattina e poi ho letto dell’ultima teoria di Hawking su un universo olografico.
Eben Alexander, medico e insegnante alla Harvard Medical School e altrove, e noto neurochirurgo accademico, pensava di sapere come funzionavano il cervello, la mente e la coscienza.
Un’esperienza trascendentale di quasi-morte (Near Death Experience, NDE) durante un coma di una settimana a causa un’infezione inspiegabile al cervello, gli ha cambiato [tutta la sua visione della realtà] – completamente.
I ricordi della sua vita sono stati completamente cancellati, eppure si è risvegliato con altri ricordi: quelli di una fantastica odissea in profondità in un altro regno – a suo dire più reale della [consueta] realtà terrestre!
A partire dalla sua NDE del 2008, Eben Alexander ha riconciliato la sua ricca esperienza spirituale con la fisica e la cosmologia contemporanea.
Siamo coscienti nonostante il nostro cervello.
Sondando profondamente nella nostra coscienza, trascendiamo i limiti del cervello umano e del regno fisico-materiale.
La sua storia offre una chiave cruciale per la comprensione della realtà e della coscienza umana.
Ieri avevo ascoltato un podcast con Michael Shermer, il quale ha portato lì nel podcast un bel po’ di discorsi del Dr. Eben Alexander: in pratica si parla di universi più piccoli [bidimensionali?] del nostro universo conosciuto, come pare che [lo stesso] Hawking sia finalmente arrivato a pensare dopo tutto, sembra 😉
Annunci




Il dizionario delle tecnologie future / classifica delle tecnologie più ricordate dal punto di vista del 2100

26 04 2018

Risultato immagine per future technology

Cominciamo con la classifica delle tecnologie che saranno più ricordate del passato nel 2100:

  • 1 STAMPANTE 3D 2019 – 2024 Risultato immagine per 3d printer
  • Una macchina assolutamente rivoluzionaria, per ora pressoché ignorata, ma che plasmerà il prossimo secolo: capace di realizzare in serie vestiti, CIBO, ORGANI DI RICAMBIO, e dopo la metà del secolo anche case e basi spaziali. Permetterà al singolo individuo di gestire un’ industria personale da casa, accedendo a materiale a basso prezzo e designs su apps online e programmi dedicati. Il prodotto, dapprima in polvere, viene scaldato da un laser e messo assieme da spray adesivo. E’ possibile usare plastica, metalli, vetro cemento e persino il cibo. Verrà successivamente introdotta a scuola e negli ospedali.   
  • 2 AUTOMOBILE DRIVERLESS 
  •   Risultato immagine per DRIVERLESS CAR
  • Grazie a sistemi di riconoscimento fra auto ( connected vehicle technology ) si diffonde, molto gradualmente, la pratica delle auto senza guidatore. Dovrebbe riuscire a ridurre gli incidenti stradali dell’ 80 %.  Il problema riguarda l’ incuranza dei pedoni, che sono obbligati ad attraversare solo sulle strisce pedonali per non rischiare incidenti come quello recente del 2018. Se non dovesse funzionare, dal 2019, è più probabile che si vedranno camion per il trasporto merci senza guidatore ( purtroppo mettendo i camionisti in status da disoccupati ). Essi saranno operativi 24 ore su 24.  
  • 3 INTERNET OVUNQUE
  • Internet è diventato come l’ elettricità, invisibile e ubiquitous, vi si può accedervi attraverso displays sul tavolo da pranzo, su ogni parete, sullo specchio del bagno, sul parabrezza dell’ auto …sebbene non sia assolutamente necessario potrebbe essere un processo inevitabile. In ogni caso finora gadget per la realtà aumentata e mista non hanno venduto molto, e Google Glass è stato un flop per la presenza della telecamera sull’ occhiale di supporto. Forse l’ uomo non è adatto a vivere in un mondo mescolato alla rete internet. 
  • 4 CURA DEI TUMORI
  • Entro il secolo la fantomatica cura per il cancro dovrebbe essere accessibile. Speriamo.
  • 5 PRINTED & FLEXIBLE ELETTRONICA 2028
  • Risultato immagine per printed electronics
  • Le televisioni del futuro sono avvolgibili come un tappeto e applicabili senza bisogno di supporto ad ogni parete. Lo schermo di ogni gadget sarà incredibilmente flessibile.
  • 6 OCCHI BIONICI ARTIFICIALI & LENTI A CONTATTO PER LA REALTA’ AUMENTATA 2019 
  •  Risultato immagine per bionic eye
  • Sebbene i gadgets per la realtà aumentata siano per ora di dubbio successo presto potrebbero diventare diffusi come i cellulari. Inoltre le persone cieche potranno usufruire di occhi bionici che permetteranno loro una visione addirittura migliore di quella normale, con opzioni per la visione notturna, lo zoom a mò di binocolo, ma non la possibilità di filmare i dintorni per i limiti della privacy. I primi gadget forniranno ai ciechi la possibilità di riconoscere facce e leggere cartelli e testi grossi, per iniziare.
  • 7 EBOOK – Ora
  • Risultato immagine per ereader
  • Sebbene il libro non sparirà mai nella sua versione classica, la tecnologia ebook ha permesso agli intellettuali di accedere ai testi in lingua originale e a quelli non ancora in commercio cartaceo nel loro paese. Inoltre permette anche di evidenziare frasi importanti, rimpicciolire o ingrandire il testo, e cercare la traduzione di un vocabolo.
  • MOTORE AD ANTIMATERIA – 2067
  • Risultato immagine per antimatter engine
  • Sebbene ci vorranno ancora secoli prima che vi siano abbastanza risorse di antimateria per permettere i viaggi interstellari ( parliamo del 2230 ), la presentazione del suo primo prototipo ha meravigliato il mondo. Il carburante contiene deuterio e tritium dentro ogni pellet, circondati da uranio. Un raggio di anti – protoni è sparato nei pellet, generando una reazione a fusione. Grazie a questo innovativo motore, l’ uomo è in grado di raggiungere Giove in 4 mesi, con 1. 16 grammi di carburante, a partire dai 2080s.
  • 9 TRENO A LEVITAZIONE MAGNETICA / VACTRAIN 2020s & 2090
  • Risultato immagine per maglev train Risultato immagine per vactrain
  • Il treno a levitazione magnetica nei 2020s diventa il mezzo di trasporto più veloce del mondo ( se l’ aereo supersonico non dovesse fare ritorno ), ed è sospeso a qualche centimetro da terra. Il vactrain comincia come prototipo in California nel 2018 ed entro il 2090 ( sebbene pare non sia molto pratico per i problemi generati dalla costruzione di tunnel sotterranei e suboceanici, rischi di sismi e di sicurezza, e blackouts – i vactrains non hanno vie di uscita e viaggiano nel vuoto artificiale prodotto nei tunnel ) i vactrains saranno più veloci degli aerei, permettendo di risparmiare ore di viaggio, sebbene difficoltosi per i claustrofobici ( In Italia si userà per andare in Corsica ). Sono spinti da campi magnetici e non sono rallentati dalla frizione dell’ aria, permettendo una velocità di 4600 km/h. I problemi di sicurezza sono risolti con un immenso sistema di giroscopi e deviatori – allineatori di rotta. I materiali di cui sono composti sono autoriparanti. Permetterà inoltre di gestire meglio il flusso dei migranti.
  • 10 COLTIVAZIONI PERENNI DI GRANO E MAIS  
  •   Risultato immagine per perennial grain
  • Entro il 2031 sarà possibile contare su coltivazioni perenni in ogni stagione, migliorandone l’ efficienza, richiedendo meno fertilizzanti, erbicidi e pesticidi, migliorando la qualità del suolo e di miglior qualità nutriente.
  • 11 NANOBOT MEDICO 
  •  Risultato immagine per medical nanobot
  • Il corpo umano entra nell’ era della nanorobotica nei 2020s, permettendo di gestire e aggiustare i problemi fisici dall’ interno, migliorando la salute della persona e permettendo di individuare prima i possibili problemi. Grazie a questa tecnologia, come fu con l’ avvento del sistema fognario e idraulico casalingo, la durata della vita aumenta di molto.  
  • 12 DESALINIZZAZIONE OCEANICA
  • Risultato immagine per oceanic desalinization
  • Dal 2030 le centrali di desalinizzazione saranno un trend, a causa della crescente scarsità di risorse idriche pulite.
  • 13 I ROBOT RIMPIAZZANO GLI ELETTRODOMESTICI – 2034
  • Risultato immagine per domestic service robot
  • Accadrà molto più lentamente di quanto vogliono farvi credere, ma eventualmente sarà possibile rimpiazzare quasi ogni elettrodomestico con un singolo robot tuttofare casalingo, ma la possibilità dell’ emergere di una intelligenza artificiale superiore all’ uomo e cosciente rimane una utopia. Entro il 2034 un miliardo di robot domestici saranno stati venduti.
  • 14 ROBOT NELLA MILIZIA
  •  Risultato immagine per military robot
  • I futuri carri armati sono in miniatura, ma capaci di provocare gravi danni e arrivare ovunque. Questo è il futuro della guerra, sebbene il controllo dell’ uomo sarà sempre necessario per manovrare queste macchine da guerra.
  • 15 AEREO SUPERSONICO ” Il ritorno ” ED IPERSONICO
  • Risultato immagine per supersonic plane
  • Sono aerei superveloci, eredi dello sfortunato Concorde, e privi di finestrini ( vi applicheranno immagini olografiche del circondario ) che permetteranno di raggiungere ogni luogo del mondo in 2 o 4 ore. La possibilità che ritornino è dubbia, però.
  • 16 PERSONAL COMPUTER
  • Il personal computer, nato nel 1981, è una tecnologia antiquata per il 2100, ma nonostante questo rientra abbastanza in alto nella lista, e modelli incredibilmente più veloci ed efficienti sono ancora in uso, soprattutto per quelle persone che hanno scelto di rinunciare alla versione ubiquitous di internet.  
  • 17 HOVERBIKE
  • Risultato immagine per hoverbike
  • Il prototipo dell’ hoverbike esiste già, e se si diffondesse questa tecnologia potrebbe permettere di richiamare alla memoria il sogno delle auto volanti, sebbene a mio parere ci vorrebbe una sella più efficiente di quella nell’ immagine e un mini abitacolo a mo’ di cupola che protegga un minimo il guidatore ( suppongo che questo modello non si sollevi di molto da terra ). Ovvio che l’ utilizzo di biciclette e motociclette non diminuirà nel tempo, però sarebbe davvero avveniristico come concetto.  Potrebbe richiedere regolamentazioni adeguate, e una patente di guida …  
  • 18 LA PILLOLA PER IL MASCHIO
  • Eh, già, entro pochissimi anni anche i maschi dovranno usare la pillola contraccettiva! Ma lo vorranno? E come cambierà la società? L’ aumento della popolazione verrà davvero scongiurato? 
  • 19 CENTRALE NUCLEARE MODULARE SICURA
  •  Risultato immagine per modular nuclear power plant
  • Questa centrale nucleare non può provocare grossi e drammatici incidenti come Chernobyl e Fukushima. Hanno trovato il modo di far restare anche le centrali nucleari, sebbene quelle vecchie dovranno essere rimpiazzate, ma entro la metà dei 2080s anche questo tipo di centrali non riesce a competere con l’ energia a fusione, quindi spariranno poi anche queste.  
  • 20 ENERGIA SOLARE ORBITALE
  • Risultato immagine per orbital solar power
  • Il famoso storico – geopolitico Friedman dice che questo tipo di energia salverà la situazione globale nella futura terza guerra mondiale, risolvendo i blackout.
  • 21 VISORE PER LA TELEPATIA VIRTUALE E SILENT MESSAGGING SYSTEM
  • Risultato immagine per virtual telepathy headset
  • Gli sms sono in grado di restare nei decenni, ma cambieranno sede di partenza e arrivo. Questa tecnologia metterà fine alla carriera dei cellulari, e arriverà fra il 2020 e il 2040. Richiederà dapprima un headset e produrranno messaggi con la forza del pensiero. I primi modelli saranno abbastanza primitivi, e richiederanno l’ uso di lenti a contatto apposite all’ uso. Persino i paesi in via sviluppo finiranno per adottarli. Firewall personali risolveranno intrusioni non richieste e tentativi di hackeraggio. Il rischio è che il rimpiazzo dei cellulari provochi una crisi economica, ma il passaggio di staffetta dovrebbe risultare poco drastico e graduale.   
  • 22 DRONE PER I SELFIE
  • Risultato immagine per selfie drone
  • La moda dei selfie persisterà! Sono già stati inventati una varietà di droni utilizzabili esclusivamente per i selfie, che rimpiazzeranno il selfie – stick.
  • 23 VIDEOGIOCHI E HEADSET PER LA REALTA’ VIRTUALE
  • Risultato immagine per virtual reality headset oculus rift
  • Sebbene io ritenga che la domanda per la realtà virtuale non crescerà fino a dopo la metà del secolo, il fatto che la prossima Playstation 5 adotterà gadget per la realtà virtuale potrebbe diffondere la cultura dell’ headset, che crescerà solo quando il prossimo GTA sarà prodotto in questo modo. La realtà virtuale potrebbe restare un passatempo di nicchia, giovanile, legato al mondo dei videogiochi, e dubito che rimpiazzerà la cultura del turismo internazionale ricreando ambientazioni reali. Difficile anche che in questo secolo si realizzeranno veri e propri mondi virtuali liberamente esplorabili.
  • 24 MINIERAGGIO SUBOCEANICO E METEORITICO
  •     Risultato immagine per meteor mining
  • Nasceranno industrie di minieraggio che si occuperanno di esplorazioni di meteoriti e delle profondità oceaniche? Ancora non possiamo saperlo, ma potrebbe rappresentare una opportunità di carriera per il futuro, in un mondo che vedrà una vera crisi delle risorse naturali rimpiazzare l’ isteria del cambiamento climatico.  
  • 25 HOLO TV & UHD TELEVISION
  • Risultato immagine per holo tv
  • Entro la prossima decade si diffonderanno, dapprima in Asia, poi nell’ Occidente, le televisioni olografiche e a risoluzione UHD. Faranno successo?
  • 26 POSATE CHE SI MANGIANO
  • Risultato immagine per edible spoon
  • Non sarà solo una Giapponesata bizzarra? Si potranno davvero mangiare le posate? A quanto pare sono già state inventate, quindi potrebbe succedere!
  • 27 CEMENTO LUMINESCENTE E ALBERI LUMINESCENTI
  •  Risultato immagine per luminescent street
  • Okay, lo ammetto, vedere uno spettacolo del genere nella mia città sarebbe commovente, soprattutto in tema natalizio!
  • Risultato immagine per luminescent street
  • Un giorno potremmo vedere strade cementate e di ghiaia, dotate di effetto luminescente, per una migliore viabilità notturna.
  • 28 LA CHIAVETTA ELETTRONICA
  • La chiavetta elettronica verrà inclusa nella lista, per via della durabilità della tecnologia. Tutti gli scrittori sanno che il loro organo immaginativo risiede conservato nella chiavetta.
  • 29 RAZZO IPERSONICO 
  • Risultato immagine per hypersonic rocket
  • Un’ altra arma di guerra, sarà un velocissimo razzo teleguidato, e raggiungerà velocità MACH 5 ( 6150 km/h ), e saranno impossibili da contrastare.
  • 30 MONETA GLOBALE / DIGITALE
  • Se sarà applicabile a livello globale, potrebbe rimpiazzare tutte le altre valute, se invece prevarrà la versione digitale le conseguenze potrebbero essere imprevedibili al momento. Speriamo che la moneta globale non venga gestita come l’ Euro.
  • 31 CLAYTRONICA, MATERIA PROGRAMMABILE, 2040
  • Risultato immagine per claytronics
  • La Claytronica è la seconda grande ondata di futuro nelle nostre vite, a partire dal 2040 trasformerà il mondo. Grazie ad essa, ogni oggetto che vedrete attorno a voi sarà manipolabile a livello molecolare, rendendo possibile trasformarlo in qualcos’ altro. L’ uomo non può ancora usufruire della metamorfosi, ma la materia sì. Sarà possibile grazie a devices chiamati catomi che raggruppati e collegati elettrostaticamente lavorano alla metamorfosi in concerto, in scala macro. Sarà possibile modificare stili architettonici e colori di costruzioni, rendere gli oggetti immuni alla polvere e alle temperature estreme, all’ umidità e all’ acqua. Le auto si potranno riparare la carrozzeria da sole, eliminando il rischio di righe sulle portiere e ammaccature, gli pneumatici saranno adattabili ad ogni terreno e clima, e i finestrini potranno essere oscurati a comando. La tecnologia si diffonde anche nel settore dei giocattoli. I più ottimisti ( e utopici ) dicono che si potranno realizzare umani sintetici e simulazioni di celebrità.   
  • 32 IL TABLET ( IPAD ) E NETFLIX
  • Già , nel 2100 queste due cose rientreranno nella classifica. Il tablet diventerà il rimpiazzo della televisione, con il ricambio delle generazioni, quando i ragazzini di oggi diventeranno adulti, la televisione finirà in soffitta, e Netflix richiamerà sempre più pubblico. Infatti il futuro della programmistica televisiva è online ( sotto abbonamento a caro prezzo ).
  • 33 IL WIFI
  • Anche questo entra in classifica nel 2100. Nel 2020 5 miliardi di persone avranno accesso a Internet. Sebbene il wifi non sia esattamente salutare, ma invece abbastanza nocivo …la tecnologia persiste.  
  • 34 LA MUSICA PORTATILE
  • Le generazioni future apprezzeranno ancora la cultura della musica a disposizione sempre, in tutti i momenti di svago. Sebbene non sia un modo di fare molto sicuro per la salute dell’ orecchio, il trend persiste ancora nel 2100.
  • 35 ECOMMERCE
  • Il trend del commercio online persiste ancora, anche con l’ emergere del fenomeno 3DPrinting.
  • 36 ASCENSORE ORIZZONTALE
  •  Risultato immagine per horizontal elevator
  • Nelle grandi città si diffondono gli ascensori orizzontali, sempre secondo la cultura del ” risparmiare tempo e aumentare la produttività “.
  • 37 ASCENSORE ORBITALE 2075 / 2080
  • Risultato immagine per space elevator
  • Il primo esempio di futuristica superstruttura potrebbe diventare realtà se l’ esplorazione spaziale rifiorirà dalla stasi attuale. Richiederà 15 anni di tempo per costruirlo. Verrà piazzata una spacecraft a una posizione geostazionaria fissa, a 35. 000 km di altezza, e si comincerà da lì per scendere verso la Terra, e verso l’ alto, fino a 47. 000 km di altezza. La stazione terrestre verrà piazzata nella Guiana Francese, Africa Centrale o nello Sri Lanka oppure in Indonesia. Il monitoraggio della struttura verrà affidato ai robot. Permetterà di caricare 1000 tonnellate di materiale al giorno ( più del materiale necessario per la ISS ). Il viaggio richiede diverse ore. Vi saranno soste di trasferimento per eventuale turismo spaziale verso la Luna e Marte.
  • 38 VESTIARIO INTELLIGENTE 2020 – 2072
  • Entro la prossima decade, con l’ ausilio della nanotecnologia, i vestiti saranno a prova di fuoco, acqua, sporcizia e si adatteranno all’ individuo. Entro il 2072 il rimpiazzo della cassettiera e dell’ armadio sarà una piattaforma piazzata nel muro o sul pavimento, contenente nanobots e materiali per la manipolazione claytronica. Funzionando a comando vocale o telepatico, si potrà programmare il design e mettere in moto la formazione del vestiario direttamente sul proprio corpo.    

DIZIONARIO DELLE TECNOLOGIE FUTURE

  • Arcologia ( 2110 )
  • Alderson Disk
  • Asteroid terrorism ( 2180 )
  • Automated hovertaxi ( Dubai, 2022 )
  • Antimateria, centrale ( 2180 )
  • Acquacoltura ( 2026 )
  • Algal Boom ( 2024 )
  • Amplified Teams ( 2027 )
  • Aerogel
  • Antigravità
  • Active vestiario ( 2031 – 2072 )
  • Artificial enhanced vision
  • Antimateria, motore ( 2067 – 2230 )
  • Amorphous metal
  • Advanced nanotech vestiario ( 2072 )
  • Alberi luminescenti
  • Assemblatore molecolare
  • Ascensore orbitale ( 2075 – 2080 )
  • Airborne wind turbine
  • Artificial photosynthesis
  • Airless tire
  • Airborne wind turbine
  • Androide e ginoide
  • Biome, 2078
  • Bishop Ring
  • Bioelettronica cura artrite, 2024
  • Bicentenari ( 2160 – 3000 )
  • Brain implants
  • Bioplastica
  • Battlefield robot
  • Blockchain
  • Backpack helicopter / jetpack
  • Body transplant
  • Computronium
  • Car Sharing
  • ILC Collider, 2026
  • Trattamento criogenico
  • Coltivazioni perenni, 2031
  • Clonazione
  • Cloaking device ( invisibilità )
  • Centrale nucleare modulare sicura
  • Conductive polymers
  • Cemento luminescente
  • Claytronica, materia programmabile, 2040
  • Carbon nanotube
  • Cultured meat ( carne da laboratorio )
  • Coffee powered biofuels per riscaldamento e veicoli
  • Connected vehicle technology, 2019
  • Campo di forza, 2110
  • Continental grid, 2050
  • Cargo Sous Terrain, 2030
  • Cryptocurrency
  • Digital coin
  • Dyson Sphere
  • Downvoting
  • Driverless treno, 2023
  • Driverless camion, 2019
  • Digital world creation
  • Drone
  • Dream digital recording ( registrare i sogni )
  • Designer baby, 2053
  • Desalinizzazione oceanica, 2030
  • De – estinzione di specie, 2028
  • Dirigibile eolico
  • Ebook
  • Ectogenesi, 2034/44
  • Electric car
  • Energia solare orbitale, 2041
  • Electric plane, 2025
  • Farmacia staminale, 2031
  • Fusione, razzo, bomba
  • Femtoingegneria, 2110
  • Fully automated house, 2070
  • Fattoria verticale
  • Flying car
  • Flexible electronics
  • Fusione, centrale, 2070
  • Globus Cassus
  • Genoma sequencing
  • Global currency, 2085
  • Glyphish
  • Graphene
  • Google Glass
  • 5G Cellulare ,2020
  • 3D Printer handgun
  • Hybernation
  • Holo wall screen, 2033
  • Hypersonic plane
  • 3d Printed Human organ
  • Holodeck, 2150
  • Moon Helium mining, 2060 ( minieraggio lunare per l’ elio )
  • Handheld MRI scanner, 2057
  • Hoverboard, 2015
  • Hoverbike
  • Human exoskeleton
  • Holo recreations, 2035
  • Hovertrain
  • Inner Eye Movie
  • Interstellar travel, 2150
  • Interruzione dell’ invecchiamento
  • Internet delle cose
  • Ingegneria genetica
  • Intelligent advertising ( ora, 2029 )
  • Kemperer Rosette
  • Laser weapon ( arma laser )
  • Lenti a contatto per la realtà aumentata
  • Matrioshka brain
  • Megascale engineering
  • Memory Augmentation
  • Miniaturizzazione digitale, limite raggiunto, 2021
  • Manmade controllo di terremoti e tsunami, 2110
  • Mind Uploading, 2120/ 2220
  • Mixed reality lente a contatto
  • Moon Citym 2130
  • Mimic Scripts
  • Micro ( risk ) detector
  • Muon detector
  • Marte e Luna, stazione per astronauti
  • Mobilio autoriparante
  • Mobile comic book text
  • Mobile logo – brand
  • Mobile text
  • Mass Driver
  • Moral Agents
  • Maglev
  • Moon, missioni, 2025/35
  • Meteoric mining
  • Moon, minieraggio
  • Metamorphosis technology
  • Nomad floating city, 2100
  • Negotiation agents
  • Neural lace
  • Nanofabbricatore, 2063
  • Nanobot medico
  • Orbital ring
  • Oculus Rift visore
  • Orbital Kinetic rod weapon
  • Ologramma
  • Playstation 5, VR tech
  • Physical internet 
  • Planet sized computer , anno 1.000.000
  • 3DDoodler penna per stampante 3D
  • Phobos, missione con astronauti, 2033
  • Pillola anti aumento peso
  • 4dPrinting
  • Printed Electronics
  • Photonic rocket
  • Robot per lo sport
  • Railguns per le navi, 2025
  • Rewilding, 2210
  • Riserva per nostalgici di periodi storici
  • Robot casalingo
  • Rigenerazione corporea di arti
  • Reusable launch system, 2040
  • Reversible aging ( invecchiamento reversibile )
  • Sentiencology
  • Star lifting 
  • Ingegneria stellare
  • Stellar engine
  • Stanford Torus
  • Smart Meter, 2020
  • Synthetic human genome, 2026
  • Speaker toy
  • Smart drugs
  • Self assembling building, 2065
  • Space tourism
  • Synthetic blood, 2045     
  • Stampante 3d
  • 3D Scanner makerbot digitizer
  • Supersonic plane
  • Supersonic rocket
  • Silent messagging, 2040
  • Smart Clothing, 2072
  • Simulazione di realtà
  • Sound for fire deignition , onde di pressione
  • Space baloon tourism, a 32 km di altezza
  • Space station
  • Sciame nanorobotico, 2035
  • Stasis chamber
  • Smell – o – vision, digital scent
  • Sonic weapon
  • Stratobus, 2019
  • Spazioporto, 2025
  • Self reconfiguring robot
  • Solare, propulsione
  • Spazioplano
  • Suspended animation
  • Terraformation
  • Telepatia virtuale, 2020/40
  • Traduttore simultaneo portatile
  • Tunnel transatlantico, 2080
  • Transglobal highway / rail system, 2044
  • Teletrasporto
  • Unmanned probe
  • UCS Deliverbot
  • Ubiquitous Internet
  • ULHC Collider
  • Uplift biologico della mente animale
  • Utility fog
  • UHD TV
  • Underwater suspension tunnel , 2035
  • Vactrain, 2018/90
  • Vortex ring gun




Come sarebbe stato un mondo evoluto al contrario

25 04 2018

Risultato immagine per industrial revolution

Immaginiamo una civiltà dove tutti i mezzi di trasporto sono dapprima privi della ruota, quindi sommergibili, barche, navi, aerei ( senza le ruotine ), elicotteri. Proviamo a immaginare che lo spostamento via terra giunga dopo, magari in un mondo con meno superficie terrena del nostro. La ruota cambia ogni cosa, le automobili diventano i nuovi robot. L’ inquinamento e i costanti incidenti convincono la gente a bannare l’ automobile e passare alla bicicletta. Ora non hanno bisogno di strade asfaltate, tecnicamente nella versione mountain bike possono andare dovunque, passare fra la gente, non serve una patente per guidarla e i giovani e i bambini raggiungono una maggiore autonomia, e la vita è più semplice, e più sana. Le automobili inoltre vengono rimpiazzate dalle carrozze trainate da ” cavalli artificiali “.

Immaginiamo una civiltà che adotta la digitalizzazione senza conoscere la praticità della carta. Immaginiamo che nessuno sappia che dagli alberi si può ricavare la carta. La digitalizzazione è effimera, e a causa di un disastro naturale ( per esempio un blackout continentale ) il 99% della conoscenza e della cultura antica si perde. La gente deve ripartire da zero, un noto pioniere scopre ( come noi abbiamo scoperto il petrolio ) che dagli alberi si può ricavare la carta. Viene lavorata la grafite, nasce la matita, si evolve la stampa, il libro è fenomenale, l’ informazione vola senza limiti, la conoscenza esplode, la cultura rinasce grazie alla letteratura. L’ invenzione della penna rende più duratura la cultura scritta. Successivamente l’ uomo decide di applicare la scrittura su diversi materiali ( come la pietra o attraverso il pennarello ) e la cultura rimane stabile e visibile per millenni. Ogni possibile ” era dell’ oblio ” è scongiurata.  Nel frattempo però attraversiamo un periodo di sconvolgente trasformazione della natura che rischia di portare la vegetazione all’ estinzione, ma il problema viene risolto.  

Sempre attraverso una civiltà che adotta la digitalizzazione come prima cosa, immaginiamo che la luce artificiale prodotta da uno schermo del computer sia l’ unica cosa che permette alle classi privilegiate di produrre informazione di notte. O immaginiamo che le cose siano andate diversamente, e che la lampadina e l’ elettricità, con l’ illuminazione artificiale di città e case, e uffici venga un secolo più tardi della nostra storia, o che sia difesa gelosamente dalle classi più alte, e che un ribelle scateni una rivoluzione per il controllo dell’ energia elettrica. La rivoluzione ha successo, surclassando ogni risultato della Rivoluzione Francese nella nostra storia, il popolo ha vinto l’ elettricità, il concetto di classi sociali cessa di avere significato, è il più grande cambiamento sociale della storia dell’ uomo.

Immaginiamo che le epidemie si rafforzino in modo esponenziale nella storia. L’ umanità rischia di estinguersi secoli prima, ma la storia antica è fornita di antibiotici e vaccini, e siccome le epidemie sono più deboli, la cultura fiorisce più velocemente, e gli antichi producono cose mirabolanti perché vivono come viviamo noi ora.

Immaginiamo che per secoli e millenni la cultura non riesce a diffondersi a tutte le classi sociali perché più della metà del mondo non vede bene, e gli occhiali vengono inventati solo nel 1991. Il mondo cambia in modi incredibili, la differenza sociale sparisce nel giro di pochissimo tempo e la capacità funzionale dell’ umanità aumenta. Gli occhiali non sono visti come una debolezza, ma come noi vediamo i cellulari, diventano la cosa più cool che esista, e sorgono imitazioni e falsi quattrocchi.

Immaginiamo una civiltà che evolve l’ architettura al contrario. Per secoli e millenni nessuna costruzione riesce a durare più di una cinquantina d’ anni, e serve costante manodopera e ristrutturazione per tenere in piedi le infrastrutture, rallentando le comunicazioni e i viaggi, e il benessere. Ma ad un certo punto ci rendiamo conto che la nostra capacità di costruire aumenta esponenzialmente e tutte le nuove costruzioni durano per millenni. I grandi geni, stimolati dalle religioni nascono in fondo alla storia, generando opere di fascino ipnotico.

Immaginiamo che per qualche motivo religioso – spirituale, o per qualche stranezza superstiziosa umana, l’ igiene personale e il concetto di toilette non si sviluppino abbastanza per permettere il benessere dell’ umanità, per secoli e millenni. Gradualmente la razionalizzazione diminuisce le superstizioni e si sviluppa una cultura di rieducazione all’ igiene. Nel frattempo il processo di espulsione dei rifiuti biologici assume un nuovo senso di tabù, che favorisce la cultura del bagno privato. Improvvisamente un fenomeno comune del quale non ci importava liberarsene in pubblico, diventa scandaloso ” perché non possiamo fare come i cani”. Oppure immaginiamo un mondo che si de – evolve, superando il tabù della nudità umana come rivoluzione sociale, e che una sottocultura giovanile proponga come per il nostro ” amore libero ” un ritorno alla ” defecazione senza tabù “. All’ improvviso una malattia si diffonde arrestando questa strana deviazione sociale, e nei libri di storia si racconterà che ” uno degli atti più normali del mondo ha quasi portato all’ estinzione dell’ uomo – il ritorno al bagno privato ti salva la vita “.  

Non è vero che più elettrodomestici diminuiscono le ore dedicate alle faccende casalinghe. Infatti è il contrario. Immaginiamo che la rivoluzione del lavoro si svolga al contrario, e che venga inventato un modo per ” liberare la casalinga ” di qualche ora in più di svago, con meno elettrodomestici e , premesso che le acque dei fiumi restino pulite, nasca un fenomeno di socializzazione alternativa attraverso il trasporto dei panni da lavare sulle sponde dei fiumi.

Immaginiamo che il riscaldamento e l’ aria condizionata siano artificio del passato remoto, e che per qualche motivo si perdano le informazioni pratiche per realizzarli. Ad un certo punto, come se scoprissimo Atlantide, un noto esploratore e archeologo riesce a reperire la ” ricetta del riscaldamento e del condizionamento della temperatura “. Il mondo cambia radicalmente.

Immaginiamo che fino al 1914 nessuno abbia mai sentito parlare o possegga la polvere da sparo, immaginiamo che nessuno abbia mai sentito il rumore di uno sparo. Un incredibile pioniere con un lato oscuro il 28 Giugno 1914 tira fuori un oggetto incomprensibile. Alla velocità della luce ( ” praticamente ” ) colpisce a morte Francesco Ferdinando. E’ un piccolo 11 Settembre localizzato, ma le voci corrono, la pistola provoca la stessa inquietudine che abbiamo vissuto noi dopo la bomba nucleare, ma a differenza della Guerra Fredda, la pistola si evolve esponenzialmente e si diffonde generando un ” feticcio all’ Americana ” in tutto il pianeta,  e il mondo come lo conosciamo cambia radicalmente.

Oppure immaginiamo che al posto della tecnologia olografica, nel Ventunesimo Secolo si diffonda la ” cultura dei fuochi artificiali “. Diventa un vizio come il tabacco, una sorta di arte come alcuni intendono i videogiochi, gli animali sensibili ne risentono, gli animalisti protestano, il femminismo adotta l’ antifuochismo, e i petardi si diffondono fra i pochi di buono come nella nostra storia si è diffuso l’ alcolismo e le droghe.

Rimpiazziamo la diffusione di Internet nel 1991 con la scoperta del petrolio, e le aspettative sulla robotica con quelle sui motori e sulle automobili. Nel giro di poco tempo, automobili che dapprima funzionavano in versione elettrica si tramutano in ciminiere ambulanti, con maggiore inquinamento acustico, maggiore rischio di incidenti, e che come per la nostra plastica, non riusciamo a liberarcene nel corso dei decenni perché giacimenti sempre più ricchi vengono scoperti e utilizzati. L’ inquinamento aumenta esponenzialmente, e il benessere generale diminuisce.

Immaginiamo che per un qualche guazzabuglio tecnologico o per motivi religiosi o di elite , nell’ antichità si diffonda un fenomeno di ectogenesi che permette alla donna di evitare la gravidanza crescendo embrioni all’ esterno, in vasche apposite. Con il tempo questa pratica perde di significato, la cultura si modifica, e viene considerato più etico partorire in modo naturale, oppure ciò viene imposto alla donna, ma le donne moderne, disabituate allo stress trasformativo della gravidanza e al dolore del parto, decidono di generare sempre meno figli, portando alla stabilizzazione della popolazione generale, che era esplosa nell’ antichità proprio per la comodità fornita dall’ ectogenesi.

Immaginiamo di rimpiazzare la ” rivoluzione musicale ” apportata dal Rock ‘ n’ Roll con la semplice invenzione della chitarra. Improvvisamente diventa l’ invenzione più ricercata del secolo, la creatività musicale aumenta esponenzialmente, e la crisi della cultura musicale che viviamo attualmente non si verifica o avviene decenni più avanti nel tempo. Oppure immaginiamo una ” Rivoluzione di Musica Classica” nel Ventesimo Secolo. La gloria del pianoforte genera un fortissimo interesse spirituale per la musica, che viene adottato dalla generazione dell’               ” amore libero ” .

Rimpiazziamo la diffusione del cellulare con quella del telefono classico, dapprima a manovella poi nella versione fissa casalinga. La sensazione di trasformazione culturale è completamente diversa perché ci permette di diffondere la nostra voce ovunque. Immaginiamo che fino agli anni ’90 non fosse esistito il telefono. Immaginiamo quali trasformazioni culturali possa generare questo rimpiazzo.

Immaginiamo invece che fino a qualche decennio fa non ci fosse l’ orologio portatile e da fissare alle pareti, o apporre sui campanili. Improvvisamente il tempo è definito, la ” disinformazione temporale ” è finita e non vi sono più differenze che limitano la comprensione internazionale. Inoltre lo stress di osservare le lancette che si muovono e la cultura della puntualità generano inquietudine nella popolazione generale. L’ orologio da tasca viene visto non come una vera necessità ma più come una zavorra o un fastidio, una tecnologia altamente intrusiva, come noi percepiamo le telecamere e i cellulari.  

Immaginiamo una versione storica dove la digitalizzazione precede la carta e l’ email precede la lettera classica. L’ email è fredda, asettica e facilmente perdibile, lo spam preclude una vera e propria diffusione del messaggio. Con l’ introduzione della carta da lettere, aprire una busta e leggere appunti scritti su foglio con l’ inchiostro, senza doversi tramutare in archeologi dello spam, genera una emozione maggiore e migliora nettamente la comprensione del messaggio in sé.    

Immaginiamo che il tablet – digitalizzazione preceda la televisione ( e la radio ) – concretizzazione; l’ esperienza visiva internazionale è posseduta dapprima unicamente dall’ elite, dalle classi alte, la portabilità non viene sfruttata a dovere perché il tablet rischia di essere rubato. Attraverso un processo di de – apartheidizzazione della esperienza visiva, con l’ emergere della televisione il mondo entra nelle case della gente di tutte le classi, generando un fenomeno uguale a quello provocato da Internet. La qualità all’ inizio è minore, ma con l’ emergere dell’ HD, della UHD e della televisione olografica questo inconveniente viene risolto, e nello stesso modo in cui si aprono continuamente nuovi siti, nascono continuamente nuovi canali televisivi.  

Immaginiamo di trasferire l’ invenzione della macchina fotografica ai tempi moderni, diciamo fra gli anni ’80 e ’90. Come fu per la nostra videocamera, la trasformazione sociale è sconvolgente, al pari dei nostri selfie, la fotografia diventa cool, il tempo si può metaforicamente fermare, la cultura sociale viene maggiormente compresa per via della durata della tecnologia, nascono tutta una serie di nuovi intriganti mestieri collegati, e invece di isolarsi e fissare uno schermo anche quando si va in giro, la gente comincia a esplorare e vivere intimamente il mondo circostante, allo scopo di realizzare la foto migliore.  

Immaginiamo una ” archeologia videoludica ” che si occupa di risalire alle informazioni generate da una cultura dei videogiochi nell’ antichità allo scopo di imitarne il concetto per generare una futura realtà virtuale, che però non riesce ad avere il successo sperato, andando al di sotto delle aspettative, perché la digitalizzazione per qualche motivo diminuisce esponenzialmente. All’ improvviso i videogiochi non sono più ” cultura da disadattati e asociali ” ma un risultato ineguagliabile dei bei tempi andati.

Immaginiamo per qualche motivo che l’ invenzione della bottiglia non si verifichi per qualche strano motivo, e che le classi alte abbiano per motivi naturali un accesso facilitato alle risorse idriche quali fiumi, ruscelli, che in questo caso dovranno essere mantenuti privi di qualsivoglia inquinamento perché di importanza vitale. All’ improvviso scoppia l’ ” Era dell’ Acquario ( che ha come simbolo il portatore di acqua ) e il mondo sociale migliora radicalmente grazie alla mirabolante ” innovativa portabilità dell’ acqua ” che risulta essere di qualità migliore della nostra proprio perché le fonti originali sono scampate all’ inquinamento.

Immaginiamo che la televisione satellitare e la ” cultura del satellite ” appartengano al passato e che la civiltà moderna debba districarsi fra miriadi di residui storici nello spazio circostante la Terra, ponendo difficoltà alla diffusione del sistema di trasporto interplanetario.

Immaginiamo che il vinile segua e non preceda il compact disc, migliorando la qualità della musica e la durabilità tecnologica a lungo termine.

Immaginiamo che l’ etichetta della ” cultura del pasto con posate ” faccia parte del passato e che se ne perda l’ uso perché demodè e ” inappropriato ” e che si diffonda invece l’ usanza di mangiare ogni tipo di pasto con le mani, diminuendo la qualità generale del pasto in sé. Inoltre la perdita dell’ uso della forchetta e del cucchiaio nonché del coltello diminuisce la manualità nel corso del tempo.    

Immaginiamo la incommensurabile trasformazione culturale – sociale che avrebbe generato una invenzione ritardataria della moneta, se il baratto fosse rimasto di uso comune per secoli e millenni, e all’ improvviso , come rimpiazzo della Corsa all’ Oro, nel Diciannovesimo secolo si fosse diffusa la ” cultura della moneta ” impedendo esponenzialmente l’ uguaglianza sociale, e generando da zero un sistema piramidale di classi sociali. La distruzione delle ” eretiche monetine ” sarebbe una pratica consueta per le generazioni ribelli adolescenziali del Ventesimo Secolo. Sempre che ci riescano a distruggere una moneta …potrebbero provare a disperderle in massa …

Immaginiamo di rimpiazzare Roswell con una ” micro – Colombata “, rappresentata dall’ invenzione del microscopio e dalla scoperta ” psichedelica ” dei microorganismi. Improvvisamente creature che nessuno aveva anticipato sono fra noi.

Immaginiamo per qualche strano motivo che l’ invenzione del chiodo venga ritardata di secoli e millenni. Nel corso della storia è impossibile fissare qualcosa, e l’ adesivo è l’ unica alternativa. Con la invenzione del chiodo cambia radicalmente la cultura.  

Rimpiazziamo la scoperta del petrolio con l’ invenzione e la produzione del vetro, ritardata di millenni. Diventa una tecnologia mirabolante, capace di donarci lo specchio e quindi di vedere la nostra immagine riflessa, portandoci alla commozione. Inoltre il vetro non si esaurisce con il tempo come il petrolio ed è applicabile in una quantità di versioni e modalità che migliorano nettamente la qualità della vita. Pensiamo a una vita senza finestre, parabrezza, specchi, senza protezione per le lampadine, pensiamo all’ arte della cristalleria …     

Pensiamo a un’ invenzione ritardataria del fiammifero! Internet è più fondamentale del fiammifero? Fatemi il piacere …il fiammifero accende il ” fuoco artificiale ” per la prima volta nell’ ipotetico 1879, portando solo nel 1991 alla sua evoluzione, la lampadina!

Torniamo al concetto di digitalizzazione che precede la carta …immaginiamo la cultura del computer ma la mancanza del fazzoletto di carta … 

Immaginiamo una ” esplosione cultural – creativa ” generata da una ipotetica invenzione moderna del vestiario nella Rivoluzione Industriale Ottocentesca …

Immaginiamo un mondo con pochissimi animali, e una ipotetica trasformazione spirituale generata dall’ ” invasione ” a mò di singolarità tecnologica di una Esplosione Cambriana molto, molto ritardataria!

E chiediamoci perché non è andata in questi modi, e se l’ esponenzialità della tecnologia vale ancora, o se invece è obsoleta.      





Il mondo animale come non lo avete mai conosciuto

19 04 2018

 

Ho voluto documentarmi in questi giorni, mettendomi alla prova da solo su quanti animali conosco, come ex bambino divoratore di enciclopedie animali …non dovrebbe essere un argomento relegato alle cose da bambini …certo, in Europa magari non è utilissimo, ma nella maggior parte degli altri paesi intendersi di animali può salvarti o facilitarti la vita. Ebbene, ne ho messi assieme circa 1708, 300 dei quali sono estinti. Ho contato anche gli animali scoperti dal 2000 a oggi, almeno quelli più intriganti.

Farò un elenco delle straordinarietà presenti nel mondo animale: probabilmente il 95 % di voi non ha mai sentito parlare del 99% di queste particolarità intriganti

  • Il Narvalo è un cetaceo con un lungo dente a corno frontale
  • Il grillo Tomlike o Umbonia Spinosa imita la spina di una rosa
  • La lucciola Giapponese è grossa e ha una protuberanza sulla testa
  • La Tridacna è una grossa conchiglia bivalve, e quando dico grossa intendo come una poltrona
  • Il Pesce Imperatore presenta cerchi concentrici come quando si tira un sasso nell’ acqua, sul corpo
  •  PROMACHOTEUTHIS SULCUS è una stella marina con una bocca umana, con tanto di denti bianchi come i nostri!
  • La mantide violino ha un corpo che assomiglia a foglie secche arrotolate su se stesse
  • La mantide boxer ha un corpo che assomiglia al guantone di un boxer rosso
  • Esiste una mantide rosa che vive in presenza di orchidee
  • Sarcastic Fringehead è un pesce con una bocca estensibile tutta multicolore all’ interno, e degli occhi grossi come una mela
  • Il pesce binoculare è un animale con grossi occhi neri quasi attaccati l’ uno all’ altro
  • L’ anguilla pellicano è un animale la cui bocca taglia il 30 per cento del corpo, e ha gli occhi sulla punta del labbro superiore
  • Esiste un pesce gatto che nuota girato al contrario, guardando all’ insù
  • Il pesce delle caverne non possiede gli occhi
  • Esiste un pesce quattrocchi, due occhi guardano sott’ acqua e due occhi guardano in superficie
  • Il pesce mani si muove sul fondale con due pinne anteriori simili a mani
  • Il Jeweled Ma’kech è un coleottero dorato che viene usato come gioiello decorativo per via del fantastico gioco di colori sul dorso e l’ aspetto artificiale
  • C’è un coleottero che ha il collo allungato, infatti si chiama giraffenecked weevil
  • Il pesce remora si attacca al ventre di altri animali più grossi con una ventosa sulla testa e si fa trasportare
  • Il pesce treppiede si sposta sul fondale camminando sulla punta delle pinne
  • Il pesce rasoio verticale si sposta esclusivamente in verticale nell’ acqua
  • La sinanceia o pesce pietra è un pericoloso pesce Australiano che si nasconde sotto al fondale nelle acque basse e se calpestato può provocare dolore intenso e morte, anche per l’ uomo
  • Il pesce telescopio è basicamente un pesce rosso con gli occhi rigonfi. Poi c’è il bubble eye goldfish …
  • Il pesce Barreleye è tutto nero ma ha una testa illuminata e completamente trasparente
  • Il serpente volante si sposta da un albero all’ altro saltando come una frusta con tutto il corpo
  • Anche la rana volante si sposta da un albero all’ altro senza nessun accessorio che le permetta di ” volare “
  • Di ” unicorni ” nel mondo marino ne esistono due, l’ altro oltre al narvalo è il pesce crestato unicorno
  • La vespa cuckoo è di colore azzurro e porpora
  • Il Kod Kod e lo Yaguarondi sono due ” felini ” simili a gatti feroci
  • Il tunicato predatore è stranissimo, consiste praticamente in una bocca trasparente attaccata a un corpo tubolare e fissato al terreno nell’ oceano
  • La farfalla ali di vetro ha le ali trasparenti e quasi invisibili all’ occhio umano
  • Il black swallower ha uno stomaco che è enorme e forma quasi una palla sotto al corpo, grazie al quale può ingoiare prede intere
  • Il verme albero di natale ha un corpo a spirale che produce coloratissimi alberi simili a piccoli pini sul fondale dell’ oceano
  • La formica bulldog è una orribile e grossa formica che NON è coloniale, poiché ognuno raccoglie il cibo per sé, persino la regina deve cacciare da sola
  • Il calamaro magnapinna ha dei lunghissimi tentacoli, lunghi almeno il triplo del suo corpo
  • Il polipo imitatore è creduto da alcuni fra i tre animali più intelligenti del mondo per via del suo comportamento imprevedibile che imita altri animali
  • Il polipo dumbo è un simpatico animaletto dorato con una proboscide frontale
  • Il granchio yeti ha delle chele pelose
  • Il granchio giapponese è alto almeno un metro ed è abbastanza spaventoso per gli aracnofobici per via delle sue lunghe zampe
  • Il maiale di mare è un animaletto rosa glabro che cammina sul fondale, con quattro protuberanze, due frontali e due sul fondoschiena
  • Il serpente più velenoso di tutti quanti è un serpente che vive nell’ oceano     BELTCHED SEA SNAKE/ FAINT BANDED SEA SNAKE
  • Il pesce luna forse non lo sapevate ma è più grande di un uomo
  • Il Pyrosome è un’ altra meraviglia inedita dell’ oceano, poiché è un gigantesco verme dal corpo della consistenza di una medusa e trasparente, con una enorme bocca ed è più grosso di un uomo ( lungo almeno il triplo ) ma non è pericoloso
  • L’ isopode gigante sembra un alieno mischiato a un granchio o un coleottero preistorico
  • Il pesce lumaca è stato avvistato a 8000 metri di profondità nelle fosse delle Marianne
  • La farfalla di mare è un’ altra indescrivibile meraviglia dell’ oceano, completamente trasparente
  • La cicala americana si presenta in branco e rumoreggia ogni 17 anni per una stagione, per poi andare in letargo
  • Il pesce arciere colpisce la preda in superficie emettendo uno sputo e trascinando il malloppo in acqua
  • Senza immagini esiste una pulce che vive nell’ acqua
  • L’ agama testa di rospo è una lucertola con la bocca estensibile, che si apre come uno sportello, in modo simile a quel pesce
  • Il pesce rospo dei coralli è uno stranissimo animale striato
  • Il pesce delle caverne è sprovvisto di occhi
  • Il gatto nudo Peterbald è probabilmente la razza di gatto più strana che esista
  • Esistono delle rane velenose ( letali al tatto ) del Sudamerica, in tanti colori e qualità diverse, che venivano usate dagli indigeni per avvelenare le loro lance, e anche una rana non velenosa che ne imita l’ aspetto
  • Lo squalo cookie cutter ha un’ espressione felice in volto
  • Il perioftalmo è un pesce capace di sopravvivere a periodi in superficie
  • Il gamberetto mantide è l’ animale forse più colorato del mondo
  • Il Glaucus è uno stranissimo minuscolo animaletto
  • Lo scarafaggio luminescente scoperto da poco è una imitazione del robot della pixar
  • Kermit esiste in natura
  • Il sooty owl è come un alieno grigio e l’ Oriental Bay Owl è molto molto strano
  • Senza immagini – Il ragno Stonehenge non è ancora stato avvistato ufficialmente ma invece sono state trovate ragnatele che formano un recinto a staccionata con una piccola torretta centrale, sui tronchi degli alberi
  • Senza immagini il Ragno Darwin Bark produce enormi ragnatele più resistenti del kevlar ( il materiale più resistente conosciuto al mondo )
  • Senza immagini il crostaceo Remipede è l’ unico velenoso al mondo
  • La lesula è il nuovissimo primate dal volto molto umano
  • Il uistitì pigmeo è la scimmia più piccola del mondo, e ce ne starebbero tre su una banana
  • Senza immagini, esiste una specie di piranha che in realtà è vegetariano
  • Anche il Taipan possiede il veleno più potente in natura del mondo
  • Lo squalo Megamouth è uno dei più grandi del mondo ma è rarissimo in natura
  • Lo squalo elefante ha una larga bocca cavernosa che tiene spesso aperta
  • La salpa democratica è un’ altra stranissima creatura tubolare oceanica della consistenza di una medusa
  • Senza immagini, esiste una lumaca di mare che in realtà mangia insetti
  • Non è un animale, ma di recente è stato scoperto l’ unico tipo di fungo che cresce sott’ acqua
  • Senza immagini, esiste un tipo di spugna marina a candelabro che in realtà è carnivora
  • Il geco leopardo Cat Ba potrebbe avere la faccia più cattiva della natura
  • Senza immagini, esiste un pesce arapaima dotato di polmoni
  • Non trovo immagini, ma hanno da poco scoperto una nuova scimmia che starnutisce durante le piogge
  • La vespa Garuda è la più grande al mondo
  • La rana da sette millimetri è il più piccolo vertebrato al mondo
  • Ed ecco il rospo arcobaleno del Borneo, incredibilmente colorato
  • Il pesce blob degli abissi è stato votato l’ animale più brutto del mondo. Sembra uscito da un Piccoli brividi
  • Il gigante di Cantor è la tartaruga più strana
  • Il pesce pipistrello labbra rosse è incredibile, sembra umano
  • L’ incredibile formica panda è anche estremamente velenosa
  • La formica Siafu è incredibile …il predatore più temibile e sconosciuto dell’ Africa, si muove in colonie di venti milioni di individui ciascuna e uccide da 100.000 a un milione di prede al giorno, mangia qualunque cosa sul suo passaggio, persino cani e gatti se lasciati in casa incustoditi. Ci sono stati casi di uccisioni umane.
  • Ed ecco la formica drago …comincio a preoccuparmi delle formiche. Forse dovremmo estinguerle tutte !
  • Senza immagini, il ragno vegetariano è il ragno saltatore tropicale
  • La indian purple frog è la rana più strana al mondo
  • La stella marina luminescente è bellissima
  • Senza immagini, è stato recentemente scoperto un ragno che imita la forma di un cappello da mago
  • Senza immagini, è stata scoperta recentemente una tarantola blu, e bella grossa anche, che vive in colonie …brrr
  • Phoebaeticus Chani è l’ insetto stecco e insetto in generale più lungo, 35 centimetri
  • La medusa astronave degli abissi più che a un ufo assomiglia a una zucca di Halloween …trovata a 3700 metri di profondità
  • Altri orrori a forma di formica …la formica dracula beve l’ emolinfa dei suoi giovani ( è il sangue degli artropodi )
  • La vespa slasher parassitica è un altro orrore del mondo degli insetti
  • Senza immagini, esiste una tarantola migale abbastanza grossa da mangiare gli uccelli
  • Senza immagini una specie affine al topo scoperta di recente, muore riproducendosi
  • Senza immagini, nel Queensland, invece, esiste un ragno che mangia i pesci
  • Ancora senza immagini, c’è un ragno musicale, che produce suoni per attirare la femmina
  • Di recente è stata scoperta una tartaruga marina luminescente
  • Di recente è stato scoperto il pufferfish, che produce ” cerchi nel grano ” sul fondale marino per attirare la femmina. Ne esiste anche una versione a palla velenosa da mangiare.
  • Esiste un serpente che ingoia uova intere  




L’Homo sapiens sapiens seguendo linee evolutive alternative a quella conosciuta

9 04 2018

Simile al pesce e alla rana, l’ ACQUAMAN * ( nome mio ) è geneticamente adattato a vivere in un ambiente totalmente marino. Ogni caratteristica fisica – il corpo aerodinamico con la pelle liscia e lo strato di grasso isolante, le branchie sul petto, le pale sulle gambe – è stata sviluppata a partire dall’embrione. Ma questo embrione è il risultato di manipolazione delle cellule dello sperma e dell’uovo. Il make -up cromosomico è stato regolato, generando i geni che produrrebbero caratteristiche quali la pelle con un fattore basso di resistenza e all’intero organismo è stato permesso di svilupparsi nella relativa forma progettata.acquaman

acquaman2               acquaman 3

_________________________________________________________________________________

vacuum man

Questo invece è VACUUM MAN (* nome mio ), l’ uomo che può vivere nel vuoto dello spazio.

vacuuman 2

Nello spazio non c’è il suono, dunque niente linguaggio, si comunica col tatto e con le vibrisse.

vacman 3

L’ uomo del vuoto spaziale si protegge dal vento solare

 _________________________________________________________________________________

 La forte luce solare produce la pelle scura  

uomoforeste 1

Questo è l’ ( UOMO DELLE FORESTE e PIANURE ) * nome mio

Mammifero erbivoro. Per abitare la pianura questi hanno i denti massicci che vengono sostituiti se si usurano masticando erbe dure ricche di silice e, ancora più importante, uno stomaco specializzato all’interno dell’addome gonfio contenente batteri che possono abbattere la  cellulosa, una sostanza non normalmente digeribile dall’ organismo umano.

I bordi taglienti delle mani aiutano a falciare l’erba spessa, mentre le gambe lunghe permettono alla creatura di muoversi rapidamente sul paesaggio aperto.

forestman 2      forestman 3

__________________________________________________________________________________

scimmiarampicante1

Questo è l’ ( UOMO RAMPICANTE * nome mio )

Braccia da scimmia e dita allungate permettono che l’ uomo della giungla oscilli nel ( canopy – baldacchino ) degli alberi; mentre le sue forti dita prensile possono afferrare i rami strettamente. Una mascella pesante è adattata a sgranocchiare.

C’è molto da mangiare in habitat tropicali. Il clima è stabile e le stagioni non regolano l’approvvigionamento alimentare. Come gli animali più in anticipo che hanno vissuto là, un essere umano progettato per vivere nella foresta pluviale abbondante ha bisogno soltanto della capacità di arrampicarsi per alimentarsi. Astuzia e intelligenza non sono necessaria anche se è presente un istinto di sopravvivenza. Un livello di intelligenza si svilupperà nel corso dei prossimi milioni di anni, come l’evoluzione si svolge, ma non tanto quanto in specie di fronte a ambienti più impegnativi.

_______________________________________________________________________________________

uomo temperato 1 Una creatura umana progettata per sopravvivere e prosperare in una foresta temperata senza il back-up della civiltà avrebbe bisogno di essere onnivora. Le foreste sono meno abbondanti della giungla. Per raggiungere l’intera gamma di prodotti alimentari disponibili deve essere estremamente agile, ed essere in grado di vivere sia a livello del suolo nel sottobosco e alto nelle cime degli alberi. Braccia e gambe sono di lunghezza simile e dita lunghe ma agili aumentano la sua gamma di estensibilità. Una copertura di peli fini lo mantiene caldo nelle condizioni temperate.

__________________________________________________________________

uomo spugna

L’ (UOMO – SPUGNA) * nome mio

Un essere artificiale. Soffici forme di backup che mantengono viva la forma umana in indebolimento. Gli organi di ricambio, sono innestati sul corpo. Occhi, orecchie, bocca e naso funzionano ancora. Le dita funzionano soltanto come organi del tatto. Il sollevamento o il movimento è lasciato alle braccia. La moda gioca un ruolo in tale operazione.

_______________________________________________________________________________

uomo tundra 1

L’ ( UOMO DELLA TUNDRA ) * nome mio

Muschi e licheni fungono da dieta per questi esseri dal lento movimento. Un’ unghia a  gancio sul piede, sviluppato dal ditone del piede, raschia il muschio e fornisce anche una presa sulla neve. Migratori per natura, si muovono nella tundra aperta ogni estate, ma l’inverno lo vivono nel profondo delle foreste. Come per tutte le migrazioni è il vecchio, il debole e il giovane che cade preda di predatori.

____________________________________________________________

uomo anfibio 1uomo anfibio 2

L’ UOMO DUGONGO ( * nome mio )

L’acqua trasporta il suono sulle lunghe distanze, così gli acquatici hanno saputo sviluppare un sistema di comunicazione complesso. Questo mantiene il branco in contatto mentre è in movimento, ma permette spazio sufficiente per alimentarsi.

Come i millenni passano, gli acquatici diventano ancora più perfettamente adattati alla loro esistenza marittima. Diventano meno ingombranti e più snelli, con pinne più efficienti e organi per il nuoto. Cominciano ad assomigliare alle foche, e come loro sopravvivono ad una dieta di pesce. Tuttavia, non hanno bisogno di respirare in superficie dell’acqua. Le loro branchie possono estrarre tutto l’ossigeno di cui hanno bisogno dal mare. Con il letargo delle altre specie umane, gli acquatici si muovono in acque sconosciute. Ciò è essenziale se devono sopravvivere ad un aumento costante nella popolazione.

Sviluppato come un perfezionamento dell’ ( uomo acquatico * ), gli acquatici sono stati il primo gruppo a portare i cambiamenti genetici ereditari. Goffo e vulnerabile a terra, il mare è ora il loro habitat istintivo. Il Piscanthropus submarius può muoversi rapidamente e potentemente all’interno dell’acqua. L’oceano fornisce cibo e non varia la sua temperatura rapidamente quando il freddo crescente forza le specie terrestri come Homo virgultis  all’ adattamento o al letargo.

Mentre gli acquatici passano più tempo a terra, le loro dure bolle protettive si raffinano e diventano più efficienti. Alla fine il gel diventa forma-montaggio, tenendo il più sottile strato di acqua di mare che dà vita contro il corpo acquatico. Questo rivestimento è sufficiente a mantenere la pelle umida, e ad assorbire l’ossigeno dall’aria che viene poi assorbito attraverso le branchie. Un aumento costante della popolazione tra gli acquatici ha causato scarsità di cibo e carestie. Con il mare vuoto di cibo, gli acquatici affrontano un ambiente ostile.

uomo bolla 1

Gli acquatici hanno escogitato un metodo per ritornare brevemente alla terra, portando il loro ambiente di acqua salata all’interno di una sfera dura di gel. Di fronte ai nemici sono lenti e vulnerabili.

__________________________________________________________________________

uomo simbionte

L’ (UOMO SIMBIOTICO DELLE NEVI ) * nome mio

Due specie formano una singola unità di valore per entrambi – simbiosi. Gli abitanti dei boschi hanno competenze che ai loro vettori mancano. L’abilità di caccia dell’ uomo della foresta fornisce rapidamente abbastanza alimento sia per sè che per il relativo elemento portante ile quale si muove più lentament. L’ uomo della tundra, a sua volta, fornisce la protezione contro il freddo. Privo di pelliccia spessa e di strati isolanti di grasso, moderator baiuli può solo cacciare in brevi periodi prima di dover tornare al calore del corpo del suo vettore. La comunicazione è attraverso il contatto.

__________________________________________________________________________

uomo sociale 1

L’ UOMO DELL’ ARIDITA’ ( * Nome mio ) Una serie di figure si snoda rapidamente attraverso lo scrub arido, dando calci a nuvole di polvere dal terreno rosso polveroso. Il sole è in aumento al culmine del suo calore, e presto il deserto non sarà posto per qualsiasi cosa vivente. Nonostante le loro pelli scure, e la copertura protettiva dei capelli sopra le loro teste e spalle, i desertici non sarebbero in grado di tollerare le temperature roventi di mezzogiorno. Questo non è un problema, dato che alla loro velocità raggiungeranno il rifugio prima che le condizioni diventino troppo pesanti.
 

La colonna di ominidi consiste di circa 30 giovani, ciascuno che trasporta il suo carico assegnato delle radici e dei tuberi in sacchetti intessuti. In spostamento parallelo a loro su entrambi i lati vi sono circa una dozzina di maschi maturi, i loro occhi sensibili e le orecchie in scansione del paesaggio rosso e grigio per i potenziali nemici, i gomiti piegati e le loro enormi mani a pale penzoloni davanti a loro pronti per la difesa del gruppo.

Sotto – Le femmine ( Solo una femmina si riproduce alla volta. Il resto della comunità ruota attorno al suo ciclo di allevamento )

uomo deserto 1

______________________________________________________________

uomo parasitico

L’ ( UOMO PARASSITICO ) * nome mio

Gli isolani hanno evoluto abitudini alimentari parassitiche che si basano sulla  necessità metabolica di produrre surplus di grasso. In questo modo, gli obesi abitanti della Tundra hanno trovato una nicchia ecologica che permette loro di esistere ora che la pianura della tundra è scomparsa e le tribù di montagna sono in declino.

Andato è il pelo di spessore dell’ abitante della Tundra e la colorazione invernale, la necessità di perdere calore significa che Penarius pinguis richiede aria diretta al contatto con la pelle.

uomo parasitico 2

____________________________________________________________________

uomo orso

L’ UOMO ORSO * (nome mio)

Sono passati 3 milioni anni e sono evidenti i risultati della costante selezione e dell’evoluzione naturale. Gli abitanti del bosco temperato hanno diversificato e sviluppato forme di corpo specializzate per adattarsi a diversi ambienti.
Vivendo  accanto ai fiumi e ai , il mangiatore di pesce è ugualmente portato per la terra e per l’acqua. La sua pelle è liscia e lucida, la sua forma snella. Le orecchie sono piccole e vicine alla testa, il collo è corto e i piedi sono più ampi del normale.

Gli occhi di Piscator longidigitus polarizzano la luce, rimuovendo i riflessi luminosi che normalmente impediscono agli animali di vedere sotto la superficie dell’acqua. Il suo cervello compensa automaticamente la rifrazione.

____________________________________________________________________

uomo formichiere

L’ UOMO FORMICHIERE ( * nome mio )

Alcune diete sono così specializzate che l’intera forma del corpo si evolve per accoglierle. Il lento di movimento e solitario L’ Antman ha artigli per strappare e aprire un formicaio , un lungo dito medio per raggiungere nei tunnel, e una colorazione sorprendente per avvertire i nemici che la sua carne non è buona da mangiare. L’adattamento estremo ha fatto perdere al Formifossor angustaus i denti aguzzi e le unghie dei suoi antenati del bosco. Invece la difesa del Antman è la sua colorazione vivida e la sua dieta specializzata.

L’ Antman è immune all’acido formico, il veleno portato nella puntura di una formica. Ma il suo corpo rideposita l’acido nel suo tessuto, rendendo l’ Antman sgradevole ai suoi potenziali nemici.

______________________________________________________________________

uomo salterino

L’ UOMO SALTERINO DEL DESERTO             ( * nome mio )

Il deposito grasso sulle sue spalle si sta esaurendo ma non è ancora scomparso. le sue orecchie di pipistrello irradiano calore di scarto. Gli antenati del corridore del deserto provenivano dal terreno boscoso temperato. Attraverso l’evoluzione convergente, i corridori del deserto stanno cominciando ad adottare la forma che è stata progettata per gli abitanti delle pianure, tutti quei milioni di anni prima. Tuttavia, i corridori sono carnivori, a differenza dei formichieri.

________________________________________________________________________________

uomo zannuto

UOMO ZANNUTO ( * nome mio )

I grandi animali mangia-piante ispirano l’evoluzione delle creature carnivore da sfamare. Acudens Ferox è più pesante di altre specie di cacciatori. Può permettersi di esserlo,  dato che non ha bisogno né di velocità né di nascondersi per cacciare i bradipi. Ha taglienti denti anteriori in grado di penetrare la pelliccia spessa e la pelle dura della sua preda.

_________________________________________________________________________________

uomo bradipo

UOMO BRADIPO ( * nome mio )

Climi temperati incoraggiano l’evoluzione delle grandi creature, la massa mantiene il calore corporeo e i grandi mangiatori di fogliame possono trovare nutrimento sufficiente a sostenere la loro massa. Con un processo di evoluzione convergente l’uomo bradipo è ora simile al bradipo gigante di terra del Sudamerica. Ma due fattori sono stati necessari per consentire agli abitanti della tundra di evolversi in bradipi: cibo abbondante e nessun nemico. Il suo sostentamento c’è ancora, ma ora si trova ad affrontare un predatore nuovo.

_______________________________________________________________________

l' uomo mosca e l' uomo antilope L’ UOMO MOSCA e L’ UOMO ANTILOPE ( * nomi miei )

Discendente dell’ Homo sapiens sapiens, è il prodotto di milioni di anni di ingegneria genetica e chirurgia selettiva, il nuovo arrivato non è ancora a casa nel suo ambiente. La composizione dell’aria può essere cambiata, ma la pressione atmosferica non familiare presenta maggiori problemi. Se il nuovo arrivato decide di rimanere, allora ulteriore ingegneria genetica sarà essenziale. È stata la costante necessità di resistere a diverse gravità e di respirare altre atmosfere che ha portato ad un cambiamento di un essere messo in cima ad un altro; fino a quando geneticamente, psicologicamente e intellettualmente, il nuovo arrivato non assomiglia al suo antenato, l’Homo sapiens sapiens.

Racchiuso in una tuta pressurizzata, il discendente dell’uomo siede a cavalcioni di una creatura progettata dall’ Homo virgultis , il temperato Woodland-Dweller. Esercita verso di esso un controllo telepatico.

______________________________________________________

uomo presa elettrica

L’ UOMO ELETTRICO ( * Nome mio )

Altrove altri membri della fauna locale sono stati progettati come macchine da lavoro. Questi conservano per lo più le loro forme originali: due braccia con mani prensili, due gambe con i piedi forti, ma le loro teste sono racchiuse in metallo e scatole di plastica. Ricevitori radio o telepatici analizzano i desideri dei loro padroni e stimolano i centri appropriati del cervello del lavoratore. I contenitori della loro aria naturale li tengono in vita in un’ atmosfera mutevole. Sono stati sviluppati in molti formati. I giganti, più grandi dei bradipi estinti, trasportano i carichi pesanti e mettono insieme le parti prefabbricate degli edifici. I nani, più piccoli della parte del parassita del parassita ospite estinto, maneggiano le strutture fini ed operano negli spazi limitati. Tutti i formati in mezzo fanno i vari altri lavori. Tutti i lavori al di fuori delle cupole e cilindri sigillati sono fatti da questi esseri.

Quando uno dei nuovi arrivati si avventura, lo fa in modo racchiuso in un abito blindato anonimo, e di solito a cavalcioni di una creatura ingegnerizzata. Le membra vagamente umane di questa creatura sono ora lunghe e esile, ma ancora in grado di prendere il proprio peso e quello dell’essere seduto su di essa. Come con il lavoratore la parte superiore della sua testa è racchiuso in un dispositivo meccanico che controlla direttamente il suo cervello.
Questi é tutto ciò che rimane delle creature che una volta vagavano per il paesaggio di questo pianeta.

Il qui presente post si è ispirato alla seguente pagina web: http://www.sivatherium.narod.ru/library/Dixon_3/01_en.htm

 





Bye bye evoluzionismo darwinista!

5 04 2018

evolutionwrong

Con questo lungo articolo imparerete che la Signora Evoluzione e’ una religione imboscata nel territorio nemico! In sostanza ha bisogno di uno psicologo che le spieghi a quale sezione appartiene veramente! 

Imparate bene questa importante frase rivelatrice:

<<Accettiamo integralmente i paradigmi della scienza nonostante l’assurdità di alcuni suoi costrutti, malgrado la tolleranza della comunità scientifica verso l’infondatezza del materialismo. Siamo costretti ad aderire aprioristicamente alla causa del materialismo, per creare un apparato di ricerca e una serie di concetti che producano spiegazioni materiali, non importa quanto contro-intuitive e mistificanti esse siano per i non iniziati. La natura assolutistica del materialismo ci impedisce di prendere in considerazione l’ipotesi divina [o comunque ipotesi non strettamente materialistiche]>>

Richard Lewontin di Harvard

 

http://scienceagainstevolution.info/index.shtml Questo sito in inglese smonta al 100% la teoria ( non legge, MAI legge ) dell’ evoluzionismo / Darwinismo in una notte. E contiene una marea di informazioni.

 

Il darwinismo è ufficialmente la risposta scientifica alla religione [e alla spiritualità].

Praticamente ne hanno inventata una anche loro per contrastare tutte le altre, e hanno ufficialmente vinto la guerra, per questo impariamo la storia scritta dai vincitori. Ma si sbagliano. 

La teoria dell’ evoluzione è una di queste. Come il RISCALDAMENTO GLOBALE! Una barzelletta data nei libri di testo come verità pura, senza NESSUNA PROVA! Non abbiamo mai assistito all’ evoluzione! Non esistono specie di transizione. Non potrebbero sopravvivere abbastanza da completare il fantomatico processo di evoluzione.

 

Il materiale qui di seguito è in buona parte tradotto da SCIENCEAGAINSTEVOLUTION sito web ricchissimo di materiale informativo in continuo aggiornamento.

Gli scienziati non hanno confermato praticamente tutti i postulati di Darwin. In effetti, gli evoluzionisti moderni ammettono generalmente che Darwin si sbagliava praticamente su ogni questione specifica. Lo scorso gennaio abbiamo scritto la scorecard di Darwin, nella quale abbiamo esaminato in dettaglio ogni postulato di origine della specie, e abbiamo scoperto che ne aveva solo tre corretti. In particolare, Darwin era corretto quando disse ” :

Più individui nascono che possono sopravvivere.
C’è molta variazione nelle specie.
L’evoluzione dipende dalle variazioni ereditarie

Aveva torto quando

le caratteristiche sviluppate dall’esercitazione sono ereditate.
Le caratteristiche diminuite per disuso sono ereditate.
Il clima provoca variazioni che vengono ereditate.
La dieta provoca variazioni che vengono ereditate.
Non c’è limite al cambiamento ereditato.
Gli embrioni rintracciano lo sviluppo evolutivo.
“organi rudimentali” sono la prova che le caratteristiche diminuite di disuso sono ereditate.
Il record fossile sosterrebbe l’evoluzione se fosse più completo.
Darwin riconobbe correttamente i problemi con la sua teoria.

Sapeva,

“le leggi che governano l’eredità erano abbastanza sconosciute” a Darwin.
“correlazione di crescita” (consanguineità) ha effetti collaterali che limitano la variazione.
“incrociare” provoca variazioni di tornare alla norma.
Il record fossile non supporta l’evoluzione.
Non ci sono forme intermedie viventi.
Strutture complesse, come l’occhio, e ecolocalizzazione, non avrebbe potuto evolvere.
Gli istinti non possono essere spiegati con la selezione naturale.
Non si possono allevare specie diverse per produrre nuove specie fertili.

Un’ altra traccia dell’ errore nella teoria dell’ evoluzione è il fatto che a ogni singolo ritrovamento, la storia dell’ evoluzione umana deve essere poi completamente rivalutata in una chiave nuova, come se nessuno dei mattoni che la compongono potesse stare in piedi senza quello nuovo. E’ difficile confutare un fatto detto da un evoluzionista perché lui ci farà puntualmente notare che ” adesso non ci crede più ” in quel determinato fatto. Non c’è mai stata certezza assoluta nella teoria come vogliono farci credere. Solo una variabilità costante.

1. inizialmente, la terra era un pianeta senza vita.
2. c’è vita sulla terra ora.
3.in qualche tempo in passato, la vita si è originata sulla terra, o è venuta sulla terra dallo spazio.
4. indipendentemente da dove o quando la vita ha avuto origine, si è dovuto originare in un qualche momento, da qualche parte, in qualche modo.
5. la vita si è originata da processi puramente naturali, o altro elemento soprannaturale deve essere stato coinvolto.
6. la scienza, come definita dal sistema scolastico pubblico, esclude le spiegazioni soprannaturali.
7. la scienza dipende dal “metodo scientifico” per determinare la verità.
8. il metodo scientifico consiste nel testare le ipotesi utilizzando esperimenti ripetibili.
9. se esiste una spiegazione scientifica per l’origine della vita, essa deve dipendere interamente da processi naturali e ripetibili.
10. se la vita è originata da un processo naturale in determinate condizioni specifiche, dovrebbe essere possibile ricreare la vita alle stesse condizioni.
11. per più di 50 anni gli scienziati hanno cercato di trovare le condizioni che producono la vita, senza successo.
12. cinquant’anni di tentativi falliti di creare la vita hanno sollevato più domande che risposte su come la vita avrebbe potuto nascere naturalmente.
13. le cose viventi sono state osservate morire dai processi naturali, che possono essere ripetuti in un laboratorio.
14. la vita non è mai stata osservata originarsi attraverso qualsiasi processo naturale.
15. “abiogenesi” è la convinzione che la vita può provenire da sostanze non viventi attraverso processi puramente naturali.
16. la teoria dell’evoluzione dipende dall’ abiogenesi come punto di partenza.
17. se la teoria di abiogenesi è falsa, allora la teoria dell’evoluzione è falsa.
18. il sistema scolastico pubblico insegna che in qualche modo la prima cellula vivente si è formata naturalmente e riprodotta.
19. non esiste un modo noto in cui la prima cellula vivente potrebbe essersi formata naturalmente.
20. la prima cellula vivente avrebbe avuto bisogno di un certo meccanismo per metabolismo.
21. non ci è processo naturale conosciuto da cui il metabolismo potrebbe originare in una cellula senza vita.
22. la prima cellula vivente dovrebbe svilupparsi e riprodursi affinchè la vita continui oltre la prima morte della cellula.
23. crescita e riproduzione richiedono divisione cellulare.
24. la divisione cellulare è un processo complesso.
25. non esiste un processo naturale conosciuto con cui la divisione cellulare potrebbe originarsi per caso.
26. secondo la teoria dell’evoluzione, forme di vita unicellulari si sono evolute in forme di vita multi-cellulare.
27. le forme di vita multi-cellulare sono costituite da un assemblaggio di cellule che hanno funzioni diverse.
28. non vi è spiegazione scientifica per come una singola cellula potrebbe o cambierebbe naturalmente la funzione.
29. gli organismi unicellulari hanno una membrana che permette alla cellula di scambiare alcune sostanze (“nutrienti” e “rifiuti”, per mancanza di condizioni migliori) con l’ambiente.
30. non tutte le cellule in più grandi organismi multi-cellulari sono in contatto con l’ambiente esterno.
31. gli organismi multi-cellulari più grandi hanno bisogno di qualche metodo affinchè le cellule interne scambino le sostanze nutrienti e rifiuti con l’ambiente esterno.
32. gli animali multi-cellulari molto grandi richiedono un sistema complesso (tipicamente compreso i denti, la saliva, la gola, lo stomaco e gli intestini) per l’assorbimento delle sostanze nutrienti dall’ambiente.
33. gli animali multi-cellulari molto grandi richiedono un sistema complesso (tipicamente compreso i polmoni, gli intestini, il cuore, le arterie e le vene) per la distribuzione delle sostanze nutrienti e dell’ossigeno alle cellule interne.
34. gli animali multi-cellulari molto grandi richiedono un sistema complesso (tipicamente compreso i polmoni, cuore, arterie, vene, reni e vescica) per la rimozione dei rifiuti dalle cellule interne.
35. non vi è alcuna spiegazione soddisfacente su come sistemi complessi come questi potrebbero avere origine da qualsiasi processo naturale.
36. secondo la teoria dell’evoluzione, una forma di vita invertebrata si è evoluta nella prima forma di vita dei vertebrati.
37. i vertebrati hanno, per definizione, una spina dorsale che contiene un sistema nervoso.
38. il sistema nervoso rileva gli stimoli e reagisce a loro.
39. non vi è spiegazione soddisfacente per come il sistema nervoso più semplice potrebbe provenire da qualunque processo naturale.
40. secondo la teoria dell’evoluzione, alcuni dei primi vertebrati erano pesci, che hanno gli occhi e un cervello collegato da un sistema nervoso.
41. non vi è spiegazione soddisfacente come gli elementi ottici (tipicamente compreso una lente, un iride ed i sensori chiari) potrebbero riunirsi da tutto il processo naturale.
42. non vi è alcuna spiegazione soddisfacente come algoritmi di elaborazione delle immagini potrebbe avere origine in un cervello di pesce da qualsiasi processo naturale.
43. se la teoria dell’evoluzione è vera, allora ogni caratteristica di ogni cosa vivente deve essere il risultato di una mutazione casuale.
44. sono state osservate mutazioni che aumentano o diminuiscono le dimensioni di alcune porzioni di un organismo vivente.
45. sono state osservate mutazioni che cambiano la forma di un organismo vivente.
46. sono state osservate mutazioni che duplicano le caratteristiche esistenti (mucche con due teste, mosche con ali extra, ecc.).
47 non è mai stata osservata una mutazione che fornisce una nuova funzione (vista, udienza, odore, allattamento) in un organismo vivente che precedentemente non ha avuto quella funzione.
48. la cross-breeding e l’ingegneria genetica possono trasferire le funzionalità esistenti da un organismo vivente all’altro.
49. la cross-breeding non può spiegare in primo luogo l’origine di nuove funzionalità.
50. la selezione artificiale migliora le caratteristiche desiderate rimuovendo i tratti genetici che inibiscono le caratteristiche desiderate.
51. la selezione artificiale è più efficiente della selezione naturale.
52. ci sono limiti alla quantità di cambiamento che può essere prodotto dalla selezione artificiale.
53. la mutazione e la selezione artificiale non sono state dimostrate sufficienti per realizzare nuove forme di vita da quelle esistenti.
54. la somiglianza delle caratteristiche non è prova definita di ascendenza comune.
55. la somiglianza delle caratteristiche è osservata spesso in oggetti progettati dall’uomo.
56. il fatto che un individuo è nato più tardi di un altro individuo morto non è la prova che l’individuo successivo è un discendente biologico di quella precedente, soprattutto se sono di specie diverse.
57. sono stati proposti molti diversi alberi evoluzionari umani.
58. c’è disaccordo sul lignaggio di ominidi perché la “prova” è altamente speculativa e scarsa.
59. Darwin era corretto quando disse: “qualsiasi variazione che non è ereditata non è importante per noi.”
60. le caratteristiche acquisite non sono ereditate perché non causano alcun cambiamento nel DNA.
61. spiegazioni per come le creature scimmiesche si siano evolute in esseri umani sono speculazioni fantasiose senza conferma sperimentale.
62. non vi è alcuna prova a suggerire che la prole di animali che mangiano cibi cotti sono più intelligenti di prole della stessa specie che mangiano cibi crudi.
63. non c’è prova per suggerire che gli esercizi mentali effettuati dai genitori aumenteranno il formato del cervello dei loro bambini.
64. non c’è prova che se le creature scimmiesche a volte si levano in piedi verticalmente per vedere sopra le erbe alte, aumenteranno il formato del cervello dei loro cuccioli
65. non c’è prova che se le creature scimmiesche a volte si levano in piedi per vedere sopra le erbe alte, renderà più facile che i loro cuccioli si levano in piedi
66. gli strati sedimentari sono formati nei periodi moderni da tali cose come le inondazioni, slavine e tempeste.
67. i fossili negli strati sedimentari formati in tempi moderni contengono il genere di cose che vivono in quella posizione.
68. il concetto di età geologica si basa sul presupposto evolutivo che i tipi di fossili sepolti in strati sedimentari sono determinati dal tempo, piuttosto che la posizione.
69. tutti gli strati sedimentari formati in tempi moderni sono della stessa età geologica, nonostante il fatto che essi contengono diversi tipi di fossili.
70. datazione radiometrica dipende da presupposti che non possono essere verificati circa le concentrazioni iniziali di elementi.
71. datazione radiometrica di rocce riportate dalla luna non è un metodo affidabile per determinare l’ età della Terra
72. “materia oscura” e “energia oscura” sono stati postulati per spiegare perché le misure astronomiche non corrispondono con previsioni della teoria del Big Bang
73. quando le misure non sono d’accordo con le previsioni teoriche, è generalmente perché la teoria era sbagliata.
74. “non abbiamo visto accadere, non possiamo farlo accadere di nuovo, e non sappiamo come potrebbe essere accaduto, ma deve essere accaduto in qualche modo!” non è mai una spiegazione scientifica soddisfacente.
75. le scuole pubbliche non dovrebbero insegnare una speculazione fantasiosa che non è coerente con le leggi sperimentalmente verificate come se fosse vero.

 

L’ evoluzione secondo la scienza:  

Frankencell

Frankencell, la prima cosa vivente che è venuta alla luce attraverso un non guidato, processo naturale che non è ancora stato scoperto. Nel nostro video, Frankencell prende vita nell’atmosfera di metano e ammoniaca. La scienza è basata sull’osservazione, ma le nuove forme di vita non sono state mai state osservate emergere spontaneamente.

Separiamo la verità dall’umorismo esagerato: cinquant’anni fa, quando Stanley Miller produsse alcune molecole organiche in un’atmosfera di metano e ammoniaca, gli evoluzionisti erano davvero convinti che la vita fosse iniziata così. Oggi, questa teoria è in gran parte respinta. Sanno che non è successo in questo modo, ma dal momento che non hanno alternative, l’esperimento di Miller è ancora nei libri di testo di biologia.

Poiché gli evoluzionisti non hanno nemmeno una spiegazione lontanamente plausibile per l’origine della vita, cercano di escludere l’origine della vita dalla teoria dell’evoluzione. Dicono che l’ abiogenesi non fa parte dell’evoluzione quando, infatti, è il fondamento stesso dell’evoluzione.

Se gli piace ammetterlo o no, intimiditi, gli evoluzionisti intellettuali credono che qualche processo naturale abbia causato la derivazione di un sacco di composti organici diversi da semplici molecole. Quei residui organici si sono uniti in una cellula con una membrana che permette le sostanze nutrienti dentro ed i prodotti residui fuori. Poi, in qualche modo, quella cella ha fatto la transizione da inanimato a animato. Cioè, proprio come il mostro di Frankenstein, è venuto alla vita spontaneamente. [come se una pietra un giorno diventasse una forma di vita così, per sfizio.]

Ma cerchiamo di non fermarci qui. Una volta che è venuto a vita, ha dovuto cominciare ad acquistare ed usare l’energia per svilupparsi ed infine riprodursi. In caso contrario, sarebbe morto poco dopo essere venuto in vita, e non ci sarebbe nulla da evolvere.

Riproduzione

La riproduzione è un vero problema per gli evoluzionisti, su più livelli. La prima cosa vivente ha dovuto riprodursi prima di morire. Cosa costringe una singola cellula a dividersi in due?

Il processo di riproduzione doveva essere abbastanza perfetto per creare prole più identica, ma doveva essere abbastanza imperfetto per creare prole diversa. Quando una riproduzione imperfetta (forse incompleta) ha prodotto il primo organismo multicellulare, non solo doveva essere vitale, ma le diverse cellule dovevano svolgere diverse funzioni in armonia con l’altro. Come e perché è successo? Gli evoluzionisti non lo sanno, ma credono che debba essere successo perché ci sono tanti diversi tipi di organismi multicellulari.

Vertebrati

Gli animali multi-cellulari cadono in due categorie: vertebrati e invertebrati. Cioè, gli animali hanno una spina dorsale o non ce l’ hanno. Gli evoluzionisti credono che tutti i vertebrati abbiano un antenato comune, che doveva essere un qualche tipo di pesce.

Evolvere una spina dorsale non è solo una questione di evoluzione di un osso lungo la schiena. La spina dorsale è ciò che protegge il midollo spinale, che è parte integrante del sistema nervoso centrale. Così, quando gli evoluzionisti dicono che qualcosa ha evoluto una spina dorsale, stanno davvero dicendo che qualcosa ha evoluto un funzionamento del sistema nervoso centrale con un cervello collegato ad almeno un tipo di sensore (vista, udito, gusto, tatto, odorato). Questo è un piccolo passo per un evoluzionista, ma un salto gigante per un pesce.

I pesci sono creature sessuali, che è un’altra questione di riproduzione che confonde gli evoluzionisti. La riproduzione sessuale è certamente buona. Esso fornisce un metodo per eliminare gli errori genetici dalla popolazione. Permette anche di variare. Non c’è alcun argomento a riguardo. La domanda difficile è: “come ha avuto origine la riproduzione sessuale?” La risposta ingenua degli evoluzionisti è “poiché è buona, deve essersi evoluta.” Vorrebbero che tu accettassi  senza pensarci ulteriormente. Passiamo oltre.

Supponiamo che la prima creatura maschile si sia evoluta per caso, ma non ci sono creature femminili. Che la creatura maschile non poteva produrre alcun progenie, e così la mutazione maschile sarebbe morta nella prima generazione. La stessa cosa è vera se una femmina si è evoluta da sola. Pertanto, le forme maschili e femminili dovettero evolversi simultaneamente per le mutazioni sessuali per stabilire una popolazione. È altamente improbabile.

Ma c’è di più. Supponiamo che le varianti maschili e femminili si presentano contemporaneamente (nella stessa area geografica, non meno). Come farebbero a sapere cosa fare l’uno con l’altro? Perché dovrebbero volerlo fare? Un pesce femmina trova un luogo appartato per deporre le uova. Che cosa motiva un pesce maschio per trovare quelle uova e fertilizzarle? È quasi come se i pesci fossero programmati per fare questo, implica un programmatore, che è inaccettabile per gli evoluzionisti. Quindi, gli evoluzionisti hanno bisogno di una spiegazione su come le risposte programmate possano evolvere senza un programmatore. Non ce l’hanno.

Boobzilla

Mentre la storia va avanti, i pesci si sono evoluti negli anfibi, che si sono evoluti nei rettili, che si sono evoluti nei mammiferi. I libri di testo rendono questo suono semplice come le scaglie che si trasformano in peli. Sì, i rettili hanno squame e mammiferi hanno i peli, ma c’è più di questo.

I rettili, come i pesci e gli anfibi, sono a sangue freddo. I loro corpi hanno la stessa temperatura dell’ambiente circostante.

I mammiferi sono a sangue caldo. Regolano le loro temperature corporee all’interno di una determinata gamma senza riguardo alla temperatura esterna. Quando ottengono troppo freddo, rabbrividiscono (o effettuano l’altra attività fisica come sfregamento delle loro mani) per generare il calore. Quando ottengono troppo caldo, sudano in modo che l’evaporazione li raffreddi. Ciò significa che i mammiferi hanno bisogno di un sistema di controllo a circuito chiuso che includa sensori di temperatura collegati a meccanismi di riscaldamento e raffreddamento. Qualsiasi ingegnere che ha progettato un sistema di controllo a circuito chiuso sa che non si è in grado di mettere insieme un sistema correttamente funzionante per caso.

La caratteristica distintiva di un mammifero è, naturalmente, le sue ghiandole mammarie. I mammiferi producono prole che non è in grado di digerire carne, frutta e verdura. Pertanto, la madre ha bisogno di produrre latte per il cucciolo/ bambino da bere. Le ghiandole mammarie secernono il latte solo dopo la nascita di un cucciolo/ bambino. Che richiede una sorta di trasferimento di informazioni chimiche tra l’utero e il seno, che è improbabile che sia sorto per caso. Inoltre, vi è l’istinto apparentemente pre-programmato per la madre di portare il bambino al seno, e il bambino a succhiarlo. È difficile descrivere l’intera procedura di infermieristica senza usare la parola, “miracoloso”.

Piante

Molta dell’ attenzione evolutiva si concentra sugli animali, ma si suppone che anche le piante si siano evolute. Il mito dell’evoluzione vegetale è ancora più sorprendente del mito degli animali.

La differenza di definizione fra le piante e gli animali è che le piante possono fabbricare il loro proprio alimento ma gli animali non possono. Gli animali devono mangiare altri animali o piante. La prima cosa vivente ha dovuto essere una pianta perché il primo animale non avrebbe avuto alcune piante o animali pre-esistenti da mangiare.

Le piante verdi producono il loro proprio alimento usando un processo denominato fotosintesi, che coinvolge la clorofilla. Le piante prendono anidride carbonica e acqua e li assemblano in grassi e zuccheri utilizzando la potenza del sole. È un processo molto complicato.

Gli ingegneri potrebbero risolvere il problema della fame nel mondo se potessero inventare solo una foglia artificiale. Immaginate una lastra di cemento sulle dimensioni di un campo di calcio. Fatela pendere gradualmente in modo che l’estremità nord è di circa 2 centimetri più alto rispetto alla fine sud. Copritela con una sorta di materiale impregnato con clorofilla e altre sostanze chimiche necessarie. Spruzzate poi una nebbia di acqua sull’estremità del Nord e lasciate l’acqua fluire lentamente attraverso la foglia artificiale fino a che non raccolga in una grondaia all’estremità del sud. Pompate questa acqua, che contiene zuccheri e grassi, in una pianta di trasformazione che confezioni gli zuccheri e grassi in qualche modo come cibo. Perché gli ingegneri non l’hanno ancora fatto?

La ragione, naturalmente, è che la fotosintesi è un processo così complicato che non possiamo duplicarlo. Se la fotosintesi è nata per caso, si potrebbe pensare che sarebbe imperfetta e inefficiente, così gli esseri umani potrebbero progettare un simile, ma più efficiente, modo per farlo. Ma resta il fatto che se si desidera una zona delle dimensioni di un campo di calcio per trasformare la luce del sole in cibo, il modo migliore per farlo è quello di piantare i fagioli di soia su di esso.

Il sesso è la radice di molti problemi, quindi non è una sorpresa che il sesso vegetale provoca problemi per gli evoluzionisti. Le piante sono in un Regno biologico completamente differente che gli animali.

Il sesso avrebbe dovuto evolversi separatamente in ogni regno. Tutto ciò che abbiamo detto sul problema dell’origine del sesso negli animali si applica anche alle piante. Ma, inoltre, c’è il problema degli impulsi sessuali nelle piante (che non hanno coscienza). È abbastanza difficile spiegare perché gli animali si accoppiano istintivamente, ma la nozione di piante che vogliono accoppiarsi è assolutamente assurda.

Evoluzionisti sostengono che le API e fiori si CO – EVOLSERO perché le API hanno bisogno di fiori e i fiori hanno bisogno di API. Questo è un pio desiderio, non è scienza. Inoltre, c’è il problema dell’origine della fecondazione vegetale prima che le API si evolvessero. Presumibilmente, prima che le API si evolvessero, il polline era diffuso dal vento. È piuttosto inefficiente. Ma, deve essere stato abbastanza buono, altrimenti la prima pianta sessuale non sarebbe stata in grado di riprodursi utilizzando il vento per l’impollinazione. Se l’impollinazione del vento fosse abbastanza buona, quindi non ci sarebbe alcuna necessità di evolvere i fiori graziosi che attraggono le API.

 

I paleontologi costruiscono timeline di evoluzione basate su ossa simili , come per esempio mascelle e denti, tutto il tempo, ma:

Just because two fossils have similarly shaped jaws or teeth does not mean they share a recent evolutionary history – Il fatto è che la similitudine nelle ossa non implica affatto condivisione di storia evoluzionaria.

Gli evoluzionisti non possono accettare l’ idea di un designer superiore. Hanno proprio un complesso psicologico. Per esempio leggete di questo famoso ateo che a 80 anni annuncia che ora crede in un ” Dio minimale ” ( ! Praticamente crede in un nano alto ! ) Ecco, questa gente ” non sta bene ” .   

Famous Atheist Now Believes in God
One of World’s Leading Atheists Now Believes in God, More or Less, Based on Scientific Evidence(AP) NEW YORK Dec 9, 2004 — A British philosophy professor who has been a leading champion of atheism for more than a half-century has changed his mind. He now believes in God more or less based on scientific evidence, and says so on a video released Thursday.At age 81, after decades of insisting belief is a mistake, Antony Flew has concluded that some sort of intelligence or first cause must have created the universe. A super-intelligence is the only good explanation for the origin of life and the complexity of nature, Flew said in a telephone interview from England.
Gli INGEGNERI disprezzano la teoria dell’ evoluzione: I creazionisti con credenziali accademiche di solito sono ingegneri e non scienziati perché gli scienziati sono più abituati a pensare in astratto rispetto ai ” o bianco o nero ” ingegneri. Una mail mandata al sito scienceagainstevolution. info:

Ancora un altro sito Web che confuta l’evoluzione scritto da un ingegnere. Che cosa succede a voi che disprezzate l’evoluzione? È perché si spende così tanto tempo a progettare le cose da soli così da non poter accettare l’idea che la vita non poteva avere origine senza un progettista? Abbiamo passato così tanto tempo a scrivere codice di computer da pensare che il DNA non si possa essere originato per caso? Nell’università che frequento c’è un gruppo di studenti PF che, come voi, cercano di confutare l’evoluzione. Il numero di studenti iscritti a scienze biologiche che ne sono membri? Zero. Ingegneri? 87%.

Gli ingegneri costruiscono sistemi complessi. Sappiamo per esperienza che i disegni che non sono del tutto corretti non riescono a funzionare. Programmi per computer con milioni di righe di codice non funzionano se solo poche righe sono sbagliate. Nessuno ha mai saldato i transistor e resistori insieme in modo casuale e ha prodotto un set di TV a colori. Poiché i sistemi biologici sono molto più complessi dei sistemi che costruiamo e poiché il codice del DNA è molto più complicato dei programmi di calcolatore che scriviamo, non possiamo accettare nemmeno un po’ l’idea della creazione casuale. Non abbiamo mai visto un sistema complesso sorgere per caso, e non hanno alcun buon motivo scientifico per credere che sia possibile.

Quando qualcuno confuta la teoria dell’ evoluzione ti dicono che sei ” contro la scienza ” e che sei ” scientificamente analfabeta “, ma la verità è che l’ evoluzione va contro la scienza. E’ uno scudo di difesa, organizzato involontariamente come un complotto contro le religioni. E’ una religione materialistica senza designer. E si può fare scienza senza evoluzione.  

Perché negli Stati Uniti gli evoluzionisti devono ricorrere agli avvocati per evitare che vengano diffuse reazioni anti-evoluzionistiche in scuole e università? Se la teoria si chiamasse legge e non fosse confutabile in un paio di giorni nella sua interezza, non ci sarebbero tutti questi affanni nel difendere una legge. Non ci sono problemi di questo tipo per difendere la legge della gravità. La osserviamo tutti i minuti.  

Solo il 40% degli insegnanti di scienza nel 1997 credevano che la vita si è evoluta da una singola cellula in un organismo più complesso.

Overman (1997) surveyed science teachers listed in the U.S. Registry of Science Teachers using a Likert scale instrument. Part of the survey presented statements for measuring teachers’ origins beliefs. The survey contained four evolution-oriented statements and four creation-oriented statements. 1,026 individuals were sent the survey. Three hundred and ninety-one surveys were returned. Of these, 313 were complete and could be analyzed. The table on the previous page [not reproduced here] presents the percentage of teachers’ responses to the origins belief statements. 1
The results of the entire survey quoted above are given on the web page referenced in the footnote. Generally, the results showed what might be described as roughly uniform with roughly equal numbers of the evolution and creation sides. For example, consider the responses to Overman’s question 4.

4. Life evolved from a simple cell to more complex organisms.
14% – Strongly Agree
26% – Agree
19% – Undecided
14% – Disagree
27% – Strongly disagree
So, 40% believe in evolution and 41% don’t. There isn’t a lot of difference between the high score and the low score. A uniform distribution would have 20% in each of the five categories. None of the categories is more than 7% away from 20%.

Will future Iguanodon reconstructions sport feathers? Stay tuned. Despite having a beak and being an ornithischian, or “bird-hipped” dinosaur, the animal isn’t closely related to the lineage that evolved into birds. However, since 2002 paleontologists have unearthed a couple of other ornithischians with primitive bristle or furlike feathers. Iguanodon may get yet another makeover.

Iguanodonte, anche se fornito di becco e annoverato fra gli ornitischi ( se si dice così ) non è collegato alla linea evolutiva degli uccelli.

Perché un cuore di babbuino funziona meglio se trapiantato in un corpo umano piuttosto che quello di uno scimpanzé? Perché un medico chirurgo NON evoluzionista ha potuto salvare una vita?

The only new argument he advances is at 1:06:50, where he brings up Baby Fae. Baby Fae was the infant who received a baboon heart transplant at Loma Linda Medical Center in 1984. Baby Fae’s body rejected the heart and she died a few weeks later. Dr. Prothero (who is not a medical doctor) says that Baby Fae would have lived if Dr. Leonard Bailey had used a chimp heart instead of a baboon heart. He says Dr. Bailey should have been sued for malpractice (and would have been if he had worked for a “regular hospital”—not one run by Seventh-day Adventists). When asked why he didn’t use a chimpanzee heart (because the alleged evolutionary distance between baboons and humans is greater than the evolutionary distance between chimps and humans) Dr. Bailey said, “I don’t believe in evolution.”

There are three fallacies in Dr. Prothero’s argument. The first is that, despite his evolutionary claim, a chimp heart would not have worked either. It would have been rejected, too. That’s why nobody has successfully given a human infant a chimp heart in the years since 1984.

A bat looks exactly like an intermediate form between a mouse and a robin, but no evolutionist claims a bat is proof that a mammal evolved into a bird (or vice versa) because it doesn’t fit the evolutionary story, so it isn’t a transitional form.

Perché un pipistrello non viene indicato come ” specie di transizione ” ? Perché non corrisponde alla loro idea di evoluzione. Per loro non può esistere una mescolanza di mammifero e uccello, in qualsiasi forma essa avvenga.

Dinosauri ne’ a sangue caldo ne’ a sangue freddo? Quindi una via di mezzo, come pare siano i pesci, in particolare i tonni?

So, what’s the truth? Were dinosaurs cold-blooded reptiles or warm-blooded birds? Here’s what the experts now say,

Were dinosaurs ectotherms or fast-metabolizing endotherms whose activities were unconstrained by temperature? To date, some of the strongest evidence for endothermy [warm-bloodedness] comes from the rapid growth rates derived from the analysis of fossil bones. However, these studies are constrained by a lack of comparative data and an appropriate energetic framework. Here we compile data on ontogenetic growth for extant and fossil vertebrates, including all major dinosaur clades.

Our results find that mass-independent growth rates in dinosaurs were intermediate to, and significantly different from, those of endothermic and ectothermic taxa (table S2). Although some dinosaur growth rates overlap with high-power ectotherms or low-power endotherms, they cluster closest to energetically and thermally intermediate taxa, such as tuna. 8

How long is it going to take the general public to accept the idea that dinosaurs were not cold-blooded lizards or warm-blooded birds of prey, but were actually tepid-blooded ” fish- like ” ?

Come possiamo essere sicuri che i dinosauri fossero davvero a sangue freddo? In realtà gli animali a sangue caldo sono più attivi e dinamici di quelli a sangue freddo (? )

Originally, it was inferred that dinosaurs had to have been cold-blooded because they were so big they could not possibly eat enough food to nourish their huge bodies. Although not mentioned in the quote above, there is also a “heat shedding” problem with large warm-blooded animals. Big warm-blooded animals produce lots of internal heat when moving, with proportionally less surface area to allow that heat to escape. (Elephants have big ears, which act as radiators, and hippos spend lots of time in cool water for this reason.) Therefore it was logically concluded that dinosaurs could not have been warm-blooded.

On the other hand, it was inferred that dinosaurs had to have been warm-blooded because a large cold-blooded animal could not absorb enough heat from the environment to remain active, especially in cold weather. Snakes are long and skinny because that shape provides a better surface-to-volume ratio than any fat dinosaur shape. Therefore it was logically concluded that dinosaurs could not have been cold-blooded. But they had to have existed because their bones are real, so they must have been one or the other. What’s the right answer? It is a matter of opinion, which has changed over time.

 

Bakker certainly is correct to recognize that classification is purely arbitrary, based on prevailing opinion. If the “feathered dinosaurs” discovered in China had been discovered in the 19th century, they no doubt would have been classified as birds because (duh) only birds have feathers. How do we know those feathered fossils aren’t the fossils of extinct birds—not dinosaurs? We don’t.

Come possiamo sapere se i fossili delle creature preistoriche piumate sono davvero dinosauri piumati oppure specie sconosciute di uccelli?

Noi non siamo cambiati nei migliaia di anni, e quando nasce qualcuno di diverso dalla norma non si parla di condizione evolutiva ma di difetto fisico. Se uno nasce con dodici dita lo chiamano difetto non miglioramento.

La verità è che se un evoluzionista potesse creare una serie di civiltà da zero non ordinerebbe le varietà umane nella maniera in cui viviamo noi.

If natural selection were true, Eskimos would have fur to keep warm, but they don’t. They are just as hairless as everyone else. If natural selection were true, humans in the tropics would have silver, reflective skin to help them keep cool, but they don’t. They have black skin, just the opposite of what the theory of natural selection would predict.

Perché gli eschimesi non sono molto pelosi ? Perché chi vive ai tropici e’ nero invece di argenteo o comunque una pelle che rifletta i raggi solari?

———————————————————————————–

Quando Darwin illustrò la propria teoria, ammise che fino a quel momento non fosse stato rinvenuto alcun reperto fossile a riprova della transizione, ma affermò che certamente in futuro se ne sarebbero rinvenuti:

“Infine, se la mia teoria è veritiera, innumerevoli varietà intermedie, anelli di congiunzione tra le specie dello stesso gruppo devono certamente essere esistite. Allora, perché non le troviamo incastonate in misura considerevole nella crosta della terra?”

<<Concordo pienamente con i commenti al libro in cui si sottolinea l’assenza di prove dirette di transizioni evolutive. Se mi fosse stata nota l’esistenza di un fossile di questo tipo, lo avrei certamente incluso tra le argomentazioni … Ma non ne esistono.>>

dottor Colin Patterson, ex paleontologo del British Museum di Storia Naturale e autore del trattato Evolution

 

<<L’assenza di prove fossili che dimostrino le fasi intermedie tra le grandi transizioni nella progettazione organica, anzi la nostra incapacità, anche nella nostra immaginazione, di mappare transizioni funzionali in molti casi, è un problema persistente e fastidioso per i conti dell’evoluzione gradualistica.>>

Stephen Jay Gould, professore di Geologia e Paleontologia dell’Università di Harvard

 

<<In effetti, non esiste un solo reperto fossile che sia in grado di documentare in modo convincente la transizione da una specie all’altra.>>

L’evoluzionista Stephen M. Stanley della Johns Hopkins University

 

<<Un grave problema nel provare la teoria proviene dalla documentazione fossile, cioè le impronte delle specie scomparse preservate nelle formazioni geologiche. Questo ambito non ha mai rivelato tracce delle ipotetiche varianti intermedie di Darwin – mentre prova che le specie appaiono e scompaiono bruscamente, e tale anomalia ha alimentato la tesi creazionista secondo cui ogni specie sia stata creata da Dio. [questa affermazione dimostra che gli anti-evoluzionisti non sono ipso facto creazionisti]>>

Il paleontologo Mark Czarnecki, evoluzionista

 

<<E’ come se i fossili siano stati piantati senza alcuna storia evolutiva. Inutile dire che l’elemento dell’improvvisa semina delizia i creazionisti. Entrambe le scuole di pensiero (puntazionisti e gradualisti) disprezzano i creazionisti, ma concordano sul fatto che le lacune siano reali, che rappresentino vere e proprie imperfezioni nella documentazione fossile. L’unica spiegazione della improvvisa comparsa di tanti tipi di animali complessi nell’era cambriana sarebbe la creazione divina [o qualche tipo di intervento non ascrivibile al materialismo-riduzionismo], ed entrambe le scuole rigettano tale possibilità.>>

Richard Dawkins

<<Ogni paleontologo sa che la maggior parte delle specie non mutano. Ciò è fastidioso … mette addosso una terribile angoscia. [ Questa per loro è una angoscia! Sono o no dei complessati? ] possono diventare un po’ più grandi o irregolari, ma restano comunque le stesse specie. Eppure le prove di questa notevole stasi sono state ignorate. Se le specie non mutano, non è possibile parlare di evoluzione.>>

Stephen J. Gould, evoluzionista dell’Università di Harvard

La cellula più semplice concepibile richiederebbe non meno di 100.000 paia di basi di DNA e un minimo di circa 10.000 aminoacidi per formare la catena proteica essenziale. Per non parlare delle innumerevoli altre ‘coincidenze’ necessarie per formare la prima cellula

Tenete presente che ogni coppia di singole basi nella catena del DNA deve presentare lo stesso orientamento molecolare (‘sinistra’ o ‘destra’)? E tenete presente che praticamente tutti gli amminoacidi devono avere orientamento opposto. E ognuno non deve contenere il benché minimo errore.
“Dunque, proviamo a calcolare le probabilità che gli orientamenti corretti si formino in modo casuale. Sarebbe 1 probabilità su 2.110.000, o 1 probabilità su 1.033.113!
“In altri termini, componendo un trilione, trilione, trilione di combinazioni ogni secondo per 15 miliardi anni, le probabilità di raggiungere tutti gli orientamenti corretti sarebbero ancora di una probabilità su un trilione, trilione, trilione, trilione … ed i trilioni continuerebbero 2755 volte!
“Sarebbe come vincere oltre 4.700 lotterie nazionali di fila comprando un solo biglietto per ciascuna di esse. In altre parole … impossibile.”
estratto dal libro di Jonathan Gray The Forbidden Secret:
<<Anche oggi che siamo in possesso dei dati della sequenza del DNA, non siamo in grado di accedere direttamente ai processi di evoluzione, per cui la ricostruzione obiettiva del passato scomparso può compiersi solo mediante l’immaginazione creativa.>>
<<Il numero di fossili a sostegno del nostro albero genealogico di specie è così limitato che ci sono in giro più scienziati che reperti. La cosa notevole è che tutte le prove materiali a sostegno della teoria dell’evoluzione umana starebbero in una singola bara. E all’interno resterebbe anche spazio!>>
 dr. Lyall Watson, evoluzionista
<<La questione chiave è che il tipo di cambiamento necessario per giungere dai microbi agli esseri umani necessita di modifiche che incrementano il contenuto di informazioni genetiche da oltre mezzo milione di ‘lettere’ del DNA del più ‘semplice’ organismo, fino a tre miliardi di lettere (memorizzate in ogni nucleo cellulare umano).>>
<<Gli strati fossili non sono rinvenuti nell’ordine logico che gli evoluzionisti illustrano nei loro libri di testo. Non esiste un singolo luogo sulla superficie terrestre in cui scavando in perpendicolare si rinvengano strati fossili nell’ordine indicato nei libri di testo. L’ordine di uno strato sull’altro non esiste in natura. Gli strati fossili in realtà sono stati effettivamente rinvenuti in un certo ordine, ma quest’ordine è l’esatto opposto di quanto affermato dagli evoluzionisti, o al limite è interlacciato (strati recenti e antichi rinvenuti gli uni sugli altri in sequenze ripetitive). I fossili out of place sono la regola e non l’eccezione, in tutta la documentazione fossile.>>

Nulla si avvicina all’efficienza del DNA nella memorizzazione di grandi moli di dati. Un filamento di DNA è migliaia di volte più sottile di un capello. Una capocchia di spillo di DNA può contenere informazioni sufficienti a riempire una pila di libri che si estende dalla terra alla luna per 500 volte.

Benché il DNA sia avvolto in strette spire, le cellule possono rapidamente accedere, copiare, e tradurre le informazioni memorizzate nel DNA. Il DNA ha anche un correttore di bozze incorporato che assicura che si verifichi una copia precisa. Stiamo parlando di circa un errore ogni 10 miliardi di nucleotidi copiati.”
Il DNA è così incredibilmente complesso che è assolutamente assurdo credere che un simile sistema di linguaggio abbia potuto ‘evolversi’ autonomamente, per puro caso
Il DNA non è solo una molecola con un modello; si tratta di un codice, un linguaggio, e un meccanismo di memorizzazione di informazioni. Tutti i codici sono creati da una mente cosciente; non vi è processo naturale noto alla scienza che crei informazioni codificate. Pertanto il DNA è stato progettato da una mente.

Se la specie umana è antica quanto affermano i libri di storia, che fine hanno fatto tutte le ossa e le tombe? Quanto segue è un estratto da un articolo di Don Batten:

“Gli evoluzionisti sostengono che vi sia stata un’Età della Pietra risalente a circa 100.000 anni fa, in cui la Terra era popolata da un numero variabile tra un milione e dieci milioni di individui. Reperti fossili dimostrano che anche allora le persone seppellissero i loro morti, spesso insieme a manufatti; la cremazione non fu praticata fino a tempi relativamente recenti (nel pensiero evoluzionistico). Seppure vi fosse stato solo un milione di persone vive in quel periodo, con un tempo medio di generazione di 25 anni, avrebbero dovuto seppellire circa 4 miliardi di corpi, e molti reperti. Se invece le persone fossero state 10 milioni, allora i corpi sepolti dovrebbero ammontare a circa 40 miliardi. Se i tempi codificati dall’evoluzionismo fossero corretti, vorrebbe dire che gli scheletri dei corpi sepolti dovrebbero essere in larga parte ancora presenti dopo 100.000 anni, dato che sono state rinvenute ossa risalenti a periodi estremamente più antichi. Ed anche ipotizzando che gli scheletri si siano volatilizzati, logica vorrebbe che avremmo dovuto rinvenire una miriade di manufatti.”
<<Eppure, nonostante più di un secolo di scavi, i reperti fossili restano nella confusione più esasperante. Con così pochi indizi, anche un solo osso che non rientri nel quadro può sconvolgere tutto il quadro. Praticamente ogni grande scoperta ha aperto profonde crepe nella teoria convenzionale, e ha costretto gli scienziati a inventare nuove teorie, mentre infuria il dibattito.>>
Time Magazine
<<Io stesso sono convinto che la teoria dell’evoluzione, in particolare nella misura in cui è stata applicata, sarà una delle grandi barzellette riportate nei libri di storia del futuro. La posterità si meraviglierà che un’ipotesi dalla così dubbia consistenza sia stata accettata con una simile assurda credulità.>>
Malcolm Muggeridge, filosofo e giornalista di fama mondiale
Questo è un commento di Daniele, da me trovato online, e pare essere un esperto studioso di evoluzione, acculturato, che proprio grazie alla montagna di informazioni accumulate è arrivato a confutare la teoria che lo appassionava:

Tutte le facoltà di scienze (naturali, biologiche, agrarie) che si occupino di vita inseriscono all’interno dei loro piani di studio esami di biologia e di biochimica, di botanica e chimica vegetale, chimica del suolo, chimica organica, botanica, zoologia, eccetera, eccetera. Va da sé che i corsi di queste facoltà in genere sono tenuti da professori di fede marcatamente evoluzionista e va da sé che io all’età di vent’anni fossi uno sfegatato evoluzionista e mi trovai in un’aula di seminario a deridere come un disgraziato il professor Sermonti per interposta persona mentre, osannato dagli studenti, un altro professore di cui non ricordo il nome, diceva che l’evoluzione era un “fatto”, che chi si contrapponeva era un imbecille, e via così, che l’occhio si poteva formare per selezione naturale e cambiamenti graduali…insomma tutto il raffinato armamentario ideologico dell’evoluzionismo, che è un fatto culturale e storico-ideologico prima di essere una teoria scientifica. Fu quella la prima volta che venni a contatto con l’anti-evoluzionismo, non mi sfiorò neppure l’idea di andarmi a leggere il libro per il quale l’università cattolica del Sacro Cuore aveva deciso di scomodare persone di peso cattedatrico da milioni di carati e richiamare gli studenti all’ordine della scienza ufficiale. Un vero macigno fu scagliato contro di noi in quel momento, invece di articolare le tesi e le controtesi in un onesto dibattito dove le due parti avessero avuto modo di confrontarsi, la verità assoluta era trasmessa come monologo autoritario fatto di slogan che all’epoca non ero in grado di distinguere da quel concetto di scienza che più o meno a fatica e più o meno con successo avrei imparato negli anni successivi. Poi il tempo scavò quel primo solco, fu come una pulce in un orecchio, poi intervennero altri fattori, viaggi, studi, contatti con la flora di altri continenti, con il mais dei maya e degli aztechi, con il teosinte, la madre divina del maìz, con gli indios e con la mia futura moglie, insomma con una cultura diversa, ben più refrattaria della nostra a certo pensiero occidentale. Tornai qui, in questo micidiale paese a cercare di sbarcare il lunario, e un bel giorno, su internet, vidi scritto, non senza averlo cercato, Alce Nero, conferenza del professor Sermonti contro l’evoluzionismo. Feci senza pensarci su due volte cinquecento km per assistere a quella conferenza. E fu amore a prima vista, stavolta, conobbi tra le altre cose un mio collega che mi regalò un suo libro, dove iniziai ad apprendere tutto ciò che per anni mi era stato nascosto a proposito del dibattito e mi resi conto di non avere capito nulla di nulla fino a quel momento.

Una delle fasi più difficili da spiegare nell’evoluzione è spiegare scientificamente il modo in cui gli organelli e le cellule complesse si sono sviluppati da queste creature primitive. Tra queste due forme non è stata rinvenuta alcuna forma transazionale. Le creature uni- e pluricellulari possiedono tutte queste strutture complicate, e non è ancora stata trovata alcuna creatura o gruppo dotato di qualche genere di organelli a costituzione più semplice, oppure più primitivi. In altre parole, gli organelli presentati si sono sviluppati esattamente nel modo in cui sono. Essi non possiedono forme semplici e primitive.

LA FAVOLA DELLA TRANSIZIONE DALL’ACQUA ALLA TERRA Gli evoluzionisti presumono che gli invertebrati marini apparsi nello strato cambriano si siano in qualche modo evoluti in pesci nel corso di dieci milioni di anni. Tuttavia, così come gli invertebrati cambriani non hanno antenati, non vi sono vincoli di transizione tali da rivelare un simile processo evolutivo. Si noti che gli invertebrati e i pesci presentano enormi differenze strutturali. Mentre i primi hanno i loro tessuti duri all’esterno dei loro corpi, i pesci, che sono vertebrati, li hanno all’interno. Siffatta enorme “evoluzione” avrebbe richiesto miliardi di passi per essere portata a compimento e dovrebbe essere testimoniata da altrettante forme di transizione.

Non c’è alcuna differenza tra i fossili delle prime tartarughe e i membri di queste specie viventi oggi. In parole semplici, le tartarughe non si sono “evolute”, sono sempre state tartarughe.

800 scienziati pluridottorati hanno firmato una petizione contro l’ insegnamento dell’ evoluzionismo http://www.dissentfromdarwin.org/

<<E’ un fatto che negli ultimi 150 anni siano emerse prove contro l’evoluzione: l’esplosione cambriana, la mancanza di forme di transizione, il calcolo delle probabilità che ha una sola proteina di formarsi spontaneamente (figuriamoci una cellula), la scoperta della totale utilità del dna a differenza di come si era supposto (dna spazzatura), la scoperta delle funzioni di quelli che prima erano considerati “organi vestigiali” ..devo continuare?  In fin dei conti cosa ha portato il darwinismo? razzismo e pulizia etnica, false basi scientifiche su cui investigare (si pensi a tutte le cure di malattie genetiche che si potevano raggiungere in questi anni se non ci fosse stata la convinzione che parte del dna fosse inutile …convinzione ora smentita) depressione percentualmente in aumento tra gli atei.>>

Lucy era una normalissima scimmia, la notizia è anche piuttosto vecchia e fu riportata su varie riviste scientifiche. http://evoluzione.tk/…/lucy-e-gli-australopithecus.php

Tutte le specie di Australopithecus sono scimmie estinte che somigliano alle scimmie di oggi. Il fatto che l’Australopithecus non possa essere considerato un antenato dell’uomo è stato accettato di recente dalle stesse fonti evoluzioniste.

Con tutto il rispetto per il mondo animale, ma chi dice che noi siamo inferiori alle specie animali come i falchi pellegrini non sa che cosa sta dicendo. Noi siamo in grado di replicare il volo attraverso la tecnologia, e comunque vadano le cose, tutte le loro cosiddette abilità non significano niente di fronte al pensiero umano. Siamo inarrivabili per qualunque altra creatura attualmente esistente sulla Terra.

Si parla sempre di complessi, da un polo all’ altro, chi parla di superiorità totale, chi parla di inferiorità e sminuisce tutto, bisogna stare nella media. Altrimenti si va dietro a chi segue complessi del disfattismo.

Ci dicono che i dinosauri si sono estinti per il 90% nell’ immediato per il meteorite o il supervulcano o quel che è, e che nel giro di settimane o mesi li hanno seguiti il resto …cosa è successo? Nel giro di due settimane hanno preso le ali e hanno acquisito il becco? Mi pare che qualcosa non quadra?

I coccodrilli sono fra le specie più antiche, gli squali pure, ma non mi pare che siano cambiati, sono come erano nella preistoria preumana. Addirittura avevo letto che gli squali esistevano PRIMA degli alberi! Eppure non sono diventati le specie dominanti, eppure ne avevano di tempo! Perchè?

( commenti tratti da un forum )

Perché sono stati raccolti in banchi del germoplasma? Perché i geni “positivi” come li chiameresti tu possono essere solo trovati e trasferiti, mai e poi mai fabbricati e mai e poi mai indotti per mutazione. Se dici questo non hai compreso a fondo cosa si può fare e cosa no con la genetica, e potrei trovare più di qualche professore di genetica apparentemente evoluzionista che te lo confermerebbe senz’altro, in quanto cosciente del fatto.

Se fosse vero ciò che dice l’evoluzionismo si potrebbe tranquillamente fare a meno delle varietà più antiche e quindi “in via di evoluzione” e aspettare che le mutazioni ci diano tutta la variabilità genetica di cui abbiamo bisogno, con tutte le forme di induzione di mutazione artificiale che possediamo dovrebbe essere un gioco da ragazzi fare zucche e pomodori in grado di resistere a qualsiasi malattia, far fuori qualsiasi insetto, nella pretesa demiurgica e superomista dell’uomo di fare meglio di Dio o della Natura. Pretesa assurda.

In laboratorio, almeno fino a 20 anni fa, ma non ho ragione di pensare che le cose siano cambiate, non si riesce a costituire artificialmente nemmeno una bolla di sapone con doppio strato fosfolipidico. Le bolle di sapone, organiche ma non vitali, sono tutte monostrato.

_________________________________________________

<<Il risultato finale di tutti i miei studi ed investigazioni e cioè che l’idea di evoluzione, saggiata con esperimenti relativi alla speciazione e ad altre scienze annesse, conduce sempre ad incredibili contraddizioni ed a conseguenze confusionarie per via delle quali la teoria evoluzionistica dovrebbe essere completamente abbandonata, farà senza dubbio irritare molti; e lo farà ancora di più la mia conclusione che la teoria evoluzionistica non può in alcun modo essere considerata come un’innocua filosofia naturale, bensì rappresenta un serio ostacolo per la ricerca biologica. Essa ostacola il raggiungimento di risultati consistenti, perfino da materiale sperimentale uniforme. Questo perché ogni cosa deve, in definitiva, venir costretta ad adattarsi a questa teoria speculativa. Una biologia esatta non può, quindi, venire edificata.>>

Heribert Nilsson, botanico e genetista (1953)

 

<<La teoria dell’evoluzione è impossibile… L’evoluzionismo è una sorta di dogma al quale gli stessi sacerdoti non credono più, ma che mantengono in piedi per il loro popolo. Questo bisogna avere il coraggio di dirlo, affinché gli uomini delle future generazioni orientino la loro ricerca in altro modo.>>

Paul Lemoine, geologo (1939)

 

<<Veramente immenso deve essere il numero delle varietà intermedie che anticamente esistettero sulla Terra. Perché dunque ogni formazione geologica e ogni strato non sono pieni di questi legarni intermedi? Certo è che la geologia non rivela una tale catena organica perfettamente graduata; e questa è forse la più ovvia e seria obiezione che si possa fare alla mia teoria.>>

Charles Darwin, evoluzionista (1872)

 

<<Molte specie e generi compaiono improvvisamente nella documentazione paleontologica, differendo in modo notevole e multiplo da un gruppo più antico qualsiasi. Questa apparenza di discontinuità diviene più comune a misura che si ascende nelle categorie, fino a divenire virtualmente universale per ciò che concerne gli ordini, e tutti i gradi superiori della gerarchia tassonomica. Le discontinuità tra i gruppi maggiori sono così generali che non si può imputarle al caso.>>

George Gaylord Simpson, paleontologo (1950)

 

<<Invito ogni paleontelogo, anche coloro che fanno ricerche sui Vertebrati, a mostrare una serie genealogica impeccabile, nella quale non appaiano dei trattini al posto di prosecuzioni continue e dove anche tutti i membri di una serie si susseguano nel tempo l’uno dopo l’altro: serie genealogiche che si prolunghino oltre il limite di una normale variazione di stato vitale o di un appropriato modo di vivere!>>

Edgar Dacqué, paleontologo ed evoluzionista (1921)

 

<<Considero come tramontate le dottrine evoluzionistiche di Darwin, Haeckel e Huxley.>>

Albert Einstein, fisico nucleare (1950)

 

http://scienceagainstevolution.info/v20i2f.htmv

http://scienceagainstevolution.info/v17i6f.htm

http://scienceagainstevolution.info/v15i11n.htm

http://scienceagainstevolution.info/v14i9e.htm 

http://scienceagainstevolution.info/v14i7b.htm

http://scienceagainstevolution.info/v14i6n2.htm 

http://scienceagainstevolution.info/v9i3f.htm

http://scienceagainstevolution.info/v7i2e1.htm

http://scienceagainstevolution.info/v4i8f.htm 

http://scienceagainstevolution.info/v3i10f.htm

http://scienceagainstevolution.info/v19i12e.htm

http://scienceagainstevolution.info/v13i8f.htm 

http://scienceagainstevolution.info/v13i6n.htm 

http://scienceagainstevolution.info/v13i3f.htm

http://scienceagainstevolution.info/v12i6f.htm 

http://scienceagainstevolution.info/v12i4e.htm 

http://scienceagainstevolution.info/v6i12f.htm 

http://scienceagainstevolution.info/v6i9f.htm 

http://scienceagainstevolution.info/v5i9f.htm 

http://scienceagainstevolution.info/v5i4n.htm 

http://scienceagainstevolution.info/v1i8f.htm 

http://scienceagainstevolution.info/v3i6f.htm

http://scienceagainstevolution.info/v3i9q.htm

http://scienceagainstevolution.info/v1i6a.htm

http://scienceagainstevolution.info/v18i12f.htm 

http://scienceagainstevolution.info/v18i4n.htm 

http://scienceagainstevolution.info/v18i3n.htm 

http://scienceagainstevolution.info/v21i8n1.htm 

http://scienceagainstevolution.info/v20i5e.htm 

http://scienceagainstevolution.info/v19i2n.htm

http://scienceagainstevolution.info/v18i11f.htm

http://scienceagainstevolution.info/v16i6n.htm

http://scienceagainstevolution.info/v16i4f.htm 

http://scienceagainstevolution.info/v10i10f.htm 

http://scienceagainstevolution.info/v3i11f.htm 

http://scienceagainstevolution.info/v3i6n.htm 

http://scienceagainstevolution.info/v5i11f.htm 

http://scienceagainstevolution.info/v21i9f.htm 

http://scienceagainstevolution.info/v9i8f.htm 

http://scienceagainstevolution.info/v5i10f.htm 

http://scienceagainstevolution.info/v4i4n1.htm

 





Diverse coincidenze e simbolismi su Donald Trump

1 04 2018

Sono usciti due post di recente, quasi contemporaneamente, sulla sincro-sfera anglofona, dedicati a sincromisticismi su Donald Trump. Ve li presentiamo in questo post di Civiltà Scomparse.

Una delle attrattive che possiede il combinare la sincronizzazione allo studio dei mass media è la teoria secondo cui i media (intenzionalmente o per caso o una miscela di entrambe le cose) inseriscono subliminalmente una narrativa predittiva assieme all’intrattenimento e alle news. E’ divertente il tentativo di rompere la narrazione nascosta dentro e, voilà, predire il futuro.

L’enigma di Trump è quasi irresistibile. Piuttosto che soffermarci su tutta la fuffa della propaganda elettorale, della politica e degli scandali, ci concentriamo invece sulla narrativa. Qual è la trama? Perché la ripugnante star del reality show The Apprentice diventa improvvisamente il “re del mondo”? Perché Biff Tannen è ora presidente?

Come sottolinea LXXXVIII finis temporis, questa presidenza è giunta da molto tempo fa. E stata precognizzata a partire dal 1958 ed è ora indelebilmente legata all’11 settembre. In effetti si può quasi dire che essa “rappresenti” l’11 settembre.

Trump è diventato presidente nel 2016. Tra le altre cose, egli è famoso per le sue Trump Towers. Nei tarocchi la “Trump tower” [“trump” = “briscola”] è la carta n°16. La sua elezione è stata letteralmente vista nelle carte. La “Trump tower” rappresenta la distruzione ed evoca la distruzione delle torri gemelle l’11 settembre. L’11 settembre è un simbolo, proprio come la torre di Trump è un simbolo, proprio come Donald Trump stesso è un simbolo.

Sapete, proprio come il ristorante Sixteen Chicago si trova al 16° piano della torre di Trump.

Fra tutta la programmazione predittiva di Hollywood su Trump, [il secondo film della serie di] Ritorno al futuro è quella con cui ho più familiarità. Secondo lo scrittore BTTF Bob Gale, si ci ispirò a Donald Trump per il personaggio di Biff Tannen. Come sappiamo dal film, Biff non fa una bella fine anche se per un po’ si trova a dirigere il “Biff’s Pleasure Paradise Casino”, come una specie di “uomo più fortunato sulla Terra”.

Donald Trump/Biff Tannen ha capelli arancio perché rappresenta il Re Sole, sapete, quell’ometto allegro dalla faccia tonda su cui si basa ogni religione solare. Marty McFly rappresenta Plutone (la morte). Il sole tramonta sempre, la morte ottiene sempre il Re Sole. E’ una storia raccontata dal tempo dei faraoni.

In altre parole, si tratta di una decapitazione reale e noi siamo gli invitati alla festa. I cambiamenti improvvisi nelle fortune di [una o più nazioni] sono spesso preceduti dall’omicidio del monarca. Giulio Cesare, Luigi XVI, l’arciduca Francesco Ferdinando, lo zar Nicola II, John Fitzgerald Kennedy.

Di tutti i monarchi assassinati sopra elencati, penso che Trump [sia colui che più] riecheggia Luigi XVI […]

E’ un apollo che adorna il suo appartamento privato e dorato. Così come il Roi Soleil francese, egli vive una vita di rara ricchezza e privilegio, la Trump Tower è la sua Versailles privata. Twitta la sua politica e i suoi editti, la fake lügenpresse è sotto di lui. È un Reality Show Royalty. Anche la sua bella e straniera moglie Melania Knauss sembra fare eco a Maria Antonietta d’Austria.

Knauss è un antico cognome tedesco, conosciuto almeno dal 1515. Le prime persone registrate con questo nome sembrano provenire dalla Germania meridionale. Il significato è molto poco chiaro ma può significare “persona altezzosa”.
– fonte Wikipedia in inglese.

Ho avuto l’idea grazie alla lettura di The Widow’s Son di Robert Anton Wilson, ambientato nella Francia pre-rivoluzionaria. Il protagonista del romanzo, il massone Sigismundo Celine conosce il nome segreto di “Baraka”. Impara anche che i Cavalieri Templari “hanno trovato il certificato di nascita” del figlio della vedova nel Tempio di Salomone.

Sembrerebbe che Bara[c]k Obama sia il ritorno del figlio della leggendaria moglie, almeno secondo la profezia di Anton Wilson scritta nel 1985. E chi ha ideato le sue prime battute politiche mettendo in discussione la legittimità del certificato di nascita di “Baraka”?

Ma il nostro Louis Le Seizième: Donald Trump.

La Trump Tower rappresenta la distruzione di uno stato nazione, attraverso un attacco alla “Testa della torre”: il Re. L’11 settembre è stata la mossa di apertura, con le torri gemelle in piedi rappresentanti gli Stati Uniti prima e il “World Trade Center” poi [o il contrario?] . Vedete quella corona d’oro che cade dalla torre nella carta dei tarocchi? Sarebbe The Donald. È una specie di vignetta ovvia ora, a ben vedere.

Se Trump interpreta un moderno Luigi XVI, il Re Sole, allora deve essere assassinato per provocare la gloriosa rivoluzione. La nazione “senza testa” avrà bisogno di [una nuova commissione costituente per una nuova testa]. Probabilmente diverse costituzioni, e in diverse lingue, sono state già scritte.

E prima di gridare “Grazie a Dio!” ricordatevi che cos’è una rivoluzione. E ricorda che non è stato solo Luigi XVI a raggiungere la sua fine, è stata la sua intera classe nobile. Quindi … chi è la “classe” di Trump. Non i ricchi, ovviamente. I ricchi sono celebrati negli Stati Uniti, lo sono sempre stati. Uomini [di sesso maschile], forse? Anche in questa epoca di politica dell’identità, questo sembra un po ‘troppo ampio. Che ne dite di “ricchi bianchi”? Sì, penso che siamo vicini.

I nobili francesi erano nobili per linea di sangue, il che li autorizzava alla ricchezza e ai privilegi.

La “classe” di Trump dei deplorabili nobili è la razza bianca ricca. Che possono rendersi conto dei loro privilegi una volta di fronte alla ghigliottina.

Rimanete sintonizzati. Questa è solo la parte 1.

Versione originale su http://gosporn.blogspot.it/2018/03/donald-trump-and-tower-trump.html

_________________________________________________________________________________________

Ho avuto modo di vedere un post recente di Michael sul blog “Gosporn” che fa riferimento a un video intitolato
’60 ANNI DI PREDICTIVE PROGRAMMING SU DONALD TRUMP COMPILATION ‘,
video che ho trovato interessante, anche se sono più propenso a usare il termine “sincromisticismo” piuttosto che la paranoica teoria della “programmazione predittiva”.
Personalmente ritengo che la teoria della “programmazione predittiva” sia un morso di coccodrillo.
Sono sicuro che davvero proseguano [programmi di indottrinamento subliminale attraverso i mass media], ma non nella misura in cui alcune teorie su internet tendono a voler far credere, volendo far pensare che quasi ogni show in tv e film di Hollywood [contengano messaggi subliminali per preparare il pubblico ad eventi del futuro].

Voglio dire, concludendo il video su una citazione biblica, è il creatore di questo video [LXXXVIII finis temporis] ad implicare che la Bibbia è solo “programmazione predittiva” a un livello più alto, fatta apposta su di noi dagli stessi [“superiori sconosciuti”], o è la Bibbia stessa in qualche modo esente dalle sue previsioni del futuro? [Mah.]

http://thesyncbook.com/?pagename=42minutes&ep=bonus37

BLUEBIRD MOTEL?!

Mi chiedo se Il video di “Ritorno al futuro ha profetizzato l’11 settembre” non abbia anche profetizzzato Trump come 45 ° presidente…
Penso che i ragazzi che hanno lavorato a quel video siano stati dei geni, ma non penso nemmeno che quei ragazzi veramente intelligenti abbiano visto il film. 🙂

Vedere magari anche la serie di articoli dedicati proprio al film “Ritorno al futuro” sul blog gemellato “Il mondo simbolico”:

 

E oggi [31 marzo 2018] è il decimo anniversario del “Trump’s International Hotel” di Las Vegas.
“Il Trump International Hotel Las Vegas è a 64 piani [8×8 = 64, tra l’altro {64 come gli I Ching e le caselle di una scacchiera}], hotel di lusso, condominio e multiproprietà situato su Fashion Show Drive vicino a Las Vegas Boulevard, appena fuori dalla Strip di Las Vegas in Paradise, Nevada, il cui nome richiama l’imprenditore immobiliare e 45 ° e attuale presidente degli Stati Uniti Donald Trump.
La Torre 1 è stata inaugurata il 31 marzo 2008 con 1.282 stanze.
L’hotel dispone di due ristoranti: DJT, dal nome dell’imprenditore, e un ristorante a bordo piscina, H2 (eau).
A causa della travolgente risposta del venditore dalla prima torre, Trump annunciò che una seconda torre identica sarebbe stata costruita accanto alla prima ; la recessione a metà degli anni 2000 mise quel progetto in attesa indefinita.
Con i suoi 200 metri è l’edificio residenziale più alto di Las Vegas.
Nel settembre 2012, la Trump Organization ha annunciato di aver venduto circa 300 unità condominiali nel Trump International Hotel di Las Vegas alla divisione timeshare di Hilton Worldwide,
Hilton Grand Vacations. “

HILTON HOTELS?!

Bello il commento sottostante di Maria Rigel:

Dal mio punto di vista, la programmazione predittiva e l’effetto Mandela sono solo due facce della stessa medaglia. Il passato non è necessariamente quella cosa fissa che tendiamo a credere che sia. La memoria cambia con gli eventi del presente.

Versione originale su: https://brizdazz.blogspot.it/2018/03/back-to-future-predicts-911-and-donald.html