Nasce il nuovo blog “Timewave Zero 2036 – il diario di viaggio”

19 07 2021
Timewave Zero 2036

Timewave Zero 2036 – IL DIARIO DI VIAGGIO (wordpress.com)

Questa estate ho deciso di iniziare un nuovo blog, un “viaggio simbolico” verso il 2036, l’ ultima lunga avventura con la nostra vecchia amica Timewave Zero, che tanto ci fa, e probabilmente ci farà, attendere per l’ Eschaton

Il menù è pronto, ma verrà costantemente aggiornato ogni qual volta mi verrà in mente qualcosa di nuovo da aggiungere … per esempio vi racconterò la mia interpretazione del percorso geopolitico nei prossimi quindici anni …

Time is a fractal, or has a fractal structure. All times, moments, months and millennia, have a pattern; the same pattern. This pattern is the structure within which, upon which, events “undergo the formality of actually occurring,” as Whitehead used to say. The pattern recurs on every level. A love affair, the fall of an empire, the death agony of a protozoan, all occur within the context of this always the same but ever different pattern. All events are resonances of other events, in other parts of time, and at other scales of time.
— Terence McKenna, “I Understand Philip K. Dick”, In Pursuit of Valis: Selections from the Exegesis, ed. Lawrence Sutin

In La Teoria (Novelty Theory) troverete una descrizione della teoria ideata da Terence Mckenna nel 1974 sulla mappatura della struttura del Tempo, derivante dagli esagrammi dell’ I Ching

Nelle prossime settimane poi aggiungerò una sezione sulla mia interpretazione di ogni esagramma secondo la interpretazione dell’ I Ching, e cosa può significare nel contesto della teoria …

L’ aspetto forse più intrigante sarà l’ aggiornamento mensile sul grafico, sperando che il realizzatore del nuovo sito Timewave mantenga attivo questo grafico ancora a lungo, e magari mi converrà scrivergli per informarlo delle mie ricerche e dell’ utilità del suo sito … Ogni mese affronterò una interpretazione simbolico – metaforica degli eventi attuali e delle risonanze storiche sulla Timeline … Per esempio questo mese capiremo che le tempeste e alluvioni in Europa, particolarmente in Germania, simbolizzano una rievocazione della Prima Guerra Mondiale … Verrete anche informati sui momenti clou del grafico, con i suoi picchi e i suoi drops, picchi che significano periodi di frizione fra periodi di crescente Abitudine e drops che significano momenti di intensa Novità …

Nessuna descrizione della foto disponibile.
Questo è il grafico della Timewave Zero per gli anni dal 1989 al 2020 e dal 2021 al 2036 con tutte le tappe dei picchi di conservazione e discese nel progresso (Habit & Novelty ) e i “Novelty Drop” che durano sempre 64 giorni. La data della fine del graico è 4 – 5 novembre 2036, quando potrebbe avvenire la transizione dell’ Omega Point, ovvero il momento in cui otteniamo la manipolazione del Tempo.

La nostra avventura, se tutto va bene, si concluderà nel Novembre 2036, fra il 1 e il 25 novembre, e in particolare entro il 4-5 novembre … Nella sezione “Tappe principali” troverete una mappa completa del grafico dal 1989 al 2020 e dal 2021 fino al 2036 … ogni picco particolare e drop intenso è segnalato da un numero, e poi da una data e dalle risonanze storiche corrispondenti …

La sezione “siti da consultare per approfondimenti” verrà probabilmente ampliata nel tempo e contiene links dapprima al sito ufficiale dello sviluppatore del software Meyer, al quale ho scritto, chiedendogli di considerare la proposta di aggiornare il suo sito per includere la “proposta 2036”, con la (fioca?) speranza che mi ascolterà, visto che di recente ha deciso di concludere le sue ricerche annunciando che forse i cicli storici della Timewave sono sbagliati e che non è possibile anticipare una Data Zero Omega Point per la Timewave, se non forse nel remoto futuro … http://www.fractal-timewave.com/articles/timewave-zero-final-explanation.htm Inoltre ci sono link a questo blog riguardo al “tag Timewave Zero”, ai Terence Mckenna Archives e al vecchio sito dei “Novelty Report” scritti direttamente da Mckenna negli anni ’90 sul suo sito Levity tm.html (levity.com)

Visualizza immagine di origine

Nella sezione “Timewave Zero – perchè 2036 – la mia Tesi” spiego in breve come sono arrivato a capire che forse il traguardo ultimo della Timewave si può trovare in questo anno così potenzialmente significativo e descrivo le tappe dei cicli storici, per esempio di come la Storia umana comincia a riepilogarsi a partire dall’ Allunaggio del 1969 e il fattore Novelty comincia ad aumentare drasticamente a partire dal Grande Picco del dicembre 1991 con la fine della Urss …

IL 2021 SULLA TIMELINE PER IL 5 NOVEMBRE 2036: IL 6 GENNAIO 2021, GIORNO DELLA CRISI DEL CAMPIDOGLIO IN USA, E’ IL GIORNO CON LA NOVELTY PIU’ SIGNIFICATIVA DELL’ ANNO. IL PICCO DEL GRAFICO CORRISPONDE AL 7 – 8 AGOSTO 2021. CORRISPONDERA’ AD UNA NOTEVOLE E GRADUALE ASCESA NELLA NOVITA’.

https://twz.noonian.io/

C’è anche una sezione con il link al nuovo Sito sul grafico, creato intorno all’ anno scorso da uno sconosciuto benefattore che ha annunciato il debutto del suo Sito su You Tube, e che inconsapevolmente mi ha dato un grande aiuto ad approfondire le ricerche sul grafico, dandomi la possibilità di entrare in dettagli fino ad allora irraggiungibili … e per altri curiosi c’è anche il calcolatore grafico del sito di Meyer, aggiornabile fino al 2018 …

Nella sezione “Eschaton / Omega Point – Cosa Implica” faccio una breve descrizione dei tre scenari che potrebbero verificarsi una volta raggiunto il traguardo del Grafico: l’ uomo conquista la manipolazione del Tempo, viaggio nel Tempo e Singolarità Tecnologica, il Primo Contatto globale con una civiltà extraterrestre, o un fenomeno riguardante un temporaneo trasferimento della nostra Coscienza verso un momento del futuro, per poi tornare indietro, il fenomeno Flashforward … Una sorta di Grande Reset del Tempo, un temporaneo azzeramento dell’ Universo per poi ritornare al Presente con maggiore consapevolezza degli scenari futuri individuali …

Visualizza immagine di origine
A study of the timewave by means of this software will reveal that there are parts of the timewave which have a similar shape, that is, the wave pattern looks the same, even though the values on the horizontal and vertical axes are quite different. The periods of time represented by such parts of the wave are said to be in resonance with each other, and one is said to be a resonance of the other (this terminology is due to Terence McKenna). A study of periods in resonance with each other reveals that often there are mathematically definable relations between them. A number of different mathematical relationships have been identified, and various kinds of resonance points may thus be defined precisely. There are two kinds of linear resonance points, namely, yao and trigrammatic resonance points, at present it seems there are basically two kinds of resonance points, geometric and linear

Nella sezione “La Storia fra il 2019 e il 2034” ho inserito una narrazione anno per anno delle interpretazioni delle risonanze storiche, su due livelli, quello che parte dal 1894 nel 2019 per arrivare ai giorni nostri, e quello che parte dall’ 894 fino al 1918 nel 2034. Sul grafico sappiamo che gli ultimi due anni prima dell’ Eschaton si verifica un fenomeno che dovrebbe mostrare una particolare affinità, quasi gemellare – speculare, fra il 2035 e il 2036 … Una narrazione molto più particolareggiata è in arrivo nelle prossime settimane in una nuova sezione, dove cercherò di descrivere gli eventi futuri più significativi, cercando di includere una finestra temporale … su questo livello, ogni 46 giorni si rievoca un intero anno del passato …

Spero che verrete a trovarmi numerosi, così mi darete supporto morale anche nei periodi più complicati, dove la mia famosa incostanza si fa presente a fornirmi continue distrazioni, così tante sono le attività che mi interessano e che mi coinvolgono, così poco sembra il Tempo a disposizione ogni volta … posso vedere tutte le sezioni che visiterete e per ogni visualizzazione aumenterà il numero degli Hits segnalati sul sito …

Ad ogni modo, sapete dove trovarci, sul nostro Sito così speciale, nello scenario Italiano, noi siamo discreti e rimaniamo nella nostra nicchia, con la nostra cerchia di persone consapevoli, senza desiderio di allargarci troppo … chi viene a trovarci sa che tenendosi aggiornato sui nostri articoli trasformerà il suo modo di pensare, esplorando scenari inimmaginabili senza un imput o un background specifico …

IDEE SEMPRE ALL’ AVANGUARDIA

“I nuovi modi di pensare il mondo iniziano sempre da noi”  





Il caos magico di TODO MODO (10 anni esatti dopo “Obama Biden 1 – Osama Bin Laden 0)

11 05 2021

Perciò, dove voglio arrivare? Credo che tutto quanto sia inter-connesso e se  prendiamo un dato sistema di informazioni-intrattenimento e lo guardiamo in maniera veramente approfondita, a un certo punto vedremo apparire dei patterns, degli schemi. È così che cerco di usare soprattutto la cultura pop e i film. Così come un mistico interpreterebbe la vostra carta natale, le carte dei tarocchi o i sogni, sto cercando di usare ciò che vedo sui mass media come una sfera di cristallo per rintracciare patterns rilevanti che fanno emergere possibili realtà sconosciute dalla trance della realtà consensuale ordinaria. Gli artisti proiettano i loro desideri e i desideri della società nei libri e film che realizzano e noi stabiliamo la validità delle loro idee con la forza delle nostre convinzioni collettive, le quali si traducono in ciò che ci piace pensare come “realtà concreta condivisa.” Credo che possiamo leggere le sceneggiature cogliendovi possibilità imminenti le quali potrebbero derivare dalla spinta di una volontà collettiva di cui normalmente non siamo affatto coscienti. Un’altra possibilità è che possiamo scoprire verità nascoste le quali sono state soppresse e riescono a trovare espressione nell’oceano creativo inter-connesso sbloccato sempre più ogni giorno da tecnologie come Internet. La maggior parte del mio lavoro è stato possibile solo negli ultimi mesi poiché internet collega sempre più tutto a tutto (essendo Youtube, Wikipedia, Blogging, Imdb, Google, ecc. i miei strumenti magici appena scoperti per trovare connessioni) con velocità crescente man mano che ci si avvicina al 2012.
Jake Kotze, 20 ottobre 2006

«Todo modo para buscar la voluntad divina.»
Sant’Ignazio da Loyola, fondatore dell’ordine dei gesuiti

«Forzai le mani (…) [dello scrittore Leonardo] Sciascia anche nel tono del film (…), e mi sembrò così, non soltanto di seguire [una sua indicazione] (…), ma di evocare quel clima di farsa nerissima che si respirava e si continua tuttora a respirare in Italia.»
Elio Petri

Sinossi ridotta all’osso del film Todo Modo di Elio Petri, uscito nell’aprile 1976, ottenibile come risultato su un motore di ricerca:
Per salvarsi da un’epidemia che incombe, alcune personalità di spicco della politica e dell’industria si ritirano in un luogo isolato al fine di sottoporsi a dei rigorosi esercizi spirituali.

Todo Modo si svolge in gran parte all’interno di un albergo sotterraneo catacombale di cemento e metallo, chiamato “Zafer” gestito da un inflessibile prete gesuita, don Gaetano. Quell’ambiente underground è decorato da statue religiose stilizzate dentro quei luoghi ctonii, sotto terra, che possono far venire in mente il cristianesimo arcaico all’epoca delle persecuzioni ma nello stesso tempo si tratta di luoghi post-moderni, sembrano quasi enormi parcheggi metropolitani o bunker post-atomici nello stile tipico della chiesa post-conciliare, in quell’inizio di seconda metà anni ’70: tempi che, nonostante in seguito sarebbero stati ricordati con nostalgia (poiché erano ancora presenti tutte quelle cose di cui nei decenni successivi se ne sarebbe sentito la mancanza), quando invece erano l’ oggi, quei tempi potevano essere vissuti con molta pesantezza, soprattutto in Italia ma non solo.

Dopo un trentennio di suo governo senza rivali in Italia, in quegli anni la Democrazia Cristiana, la “Diccì”, veniva vista in modo apocalitticamente drammatico, soprattutto sulle produzioni dei mass media meno allineate ai poteri istituzionali.

Nel film Todo Modo – tratto da una libera interpretazione dell’omonimo libro di Leonardo Sciascia – quanto detto sopra viene mostrato dal regista Elio Petri in senso onirico-grottesco, direi utilizzando non coscientemente una specie di “caos magico” (lo vedremo tra poco.) Gli uomini politici della D.C., il potere governativo allora trentennale in Italia, dal post-seconda guerra mondiale in poi, appaiono come quelle figure pesantissime quali erano in tutto e per tutto anche nella realtà “vera” al di fuori del film, con i loro occhiali, le borse, i portaborse, quegli abiti sempre scuri di ordinanza e rappresentanza assieme al loro modo di parlare impolverato di cultura classica-giuridica: sempre a mediare, a diplomatizzare tra pubblico e privato, tra civile e militare, tra laico e religioso, tra esoterico ed essoterico. In quei tempi, quegli uomini erano un po’ come il cosiddetto Politburo del Comitato centrale del PCUS – Wikipedia) nell’allora ancora esistente U.R.S.S.:, erano ieratici, eburnei e inaccessibili (soprattutto linguisticamente) dalle “persone normali”, nonostante ci si trovasse in una Repubblica dell’Occidente, seppure pesantemente condizionata da quegli U.S.A. e quella N.A.T.O. di cui la D.C. incarnava la colonna governativa in Italia.

In quell’albergo-bunker sotterraneo chiamato “Zafar” gli uomini della D.C. in blocco sono significativamente loro, e non quelli del P.C.I., a rifugiarsi lì dentro dall’epidemia in corso per compiere degli imponenti “esercizi spirituali” dentro un ambiente in cui sullo sfondo ci sono sculture che sembrerebbero fatte da uno di quegli artisti, come l’architetto Pier Luigi Nervi – Wikipedia, tipici della Chiesa post-modernista di quei tempi, circa un decennio dopo il Concilio Vaticano II: vediamo sugli sfondi quelle figure religiose bianche dalle forme stilizzate le quali mi ricordano straordinariamente certe sculture che conosco bene sulla superficie esterna in cemento della parrocchia post-conciliare post-moderna in cui si sposarono i miei un anno esatto prima dell’uscita del film!

Inoltre, la sagrestia e gli ambienti di ritrovo dietro e sotto la zona dell’altare di quella parrocchia, vi garantisco che, immaginandoli sotto un’illuminazione diversa e più cupa, quando ero bambino e li frequentavo, avrebbero suscitato un’atmosfera penso simile a quella degli interni dell’albergo-bunker del film…

Negli ultimi giorni ho cercato a più riprese di scrivere qualcosa al riguardo di Todo Modo sul blog, ma finora non c’ero ancora riuscito…temevo finisse per succedere, posso proprio dire, quasi esattamente come dieci anni fa spaccati, quando – dopo che in quel 1°maggio vi fu il processo sommario, la cattura e l’esecuzione di “colui che fece buttare giù le torri gemelle” – pur avendo in testa un post da fare al riguardo, non sarei mai riuscito a buttarlo giù, infatti e a metterlo sul blog, a up-loadarlo pensando di intitolare quel post mai fatto “Obama Biden 1 – Osama Bin Laden 0”!

Nella conclusione del film di Petri, dentro un parco in condizioni tali da sembrare di essere stato investito in pieno dalla Fine Dei Tempi (così come tra l’altro lo sarebbe stato, in un certo senso, di lì a poco il parco Lambro [vedere Festival del proletariato giovanile – Wikipedia edizione 1976]) dappertutto è disseminato, oltre che di uomini politici e dirigenti ammazzati, “di cose segrete venute alla luce” potremmo dire e, in sostanza, succede che, in quel parco, alla fine di una lunga pista di fogli di carta tra l’erba e gli alberi (documenti dentro archivi che avrebbero dovuto rimanere nascosti?!) Todo Modo si conclude col Presidente della D.C. (interpretato da Gian Maria Volonté) a cui viene “eseguita la sentenza” usando un’arma da fuoco, da parte di un personaggio anomalo e inclassificabile interpretato da quel Franco Citti che fu tra gli amici e attori preferiti di uno scrittore-regista, Pier Paolo Pasolini, il quale favoleggiò a proposito di un “processo giudiziario universale” che secondo lui si sarebbe dovuto svolgere un giorno o l’altro per alla fine condannare tutti gli uomini della Democrazia Cristiana, da lui visti come i responsabili del Male in Italia dal dopoguerra in poi.

Quel Pasolini che venne poi ucciso pochi mesi prima l’uscita nelle sale di Todo Modo dopo che venne distribuito un film da lui diretto, il suo ultimo, in cui l’indicibile del Potere sarebbe stato esposto allo sguardo del pubblico come probabilmente mai prima nella storia del cinema, come (forse) sarebbe riuscito soltanto al suo collega Stanley Kubrick nel 1998-1999, nel bel mezzo di quella fine anni Novanta dove sugli schermi apparvero diversi film (come abbiamo ricordato più volte nel blog) in cui veniva mostrata l’ “escatologia” forse prossima ventura, il cosiddetto “esaurimento della storia conosciuta”, cioè la scoperta scioccante che il proprio mondo sempre creduto tanto indiscutibilmente reale e concreto si trattava in realtà di un’illusione frutto di condizionamenti collettivi andati avanti per così tanto, tanto tempo (secoli o addirittura millenni) al punto da perderne la memoria e la coscienza. Kubrick morì dopo aver cercato di fare un film su qualcosa che avrebbe dovuto essere tenuto per sempre celato dietro le quinte, pena, appunto, la “fine del mondo.”

Sia per Kubrick che per Pasolini si trattò del loro ultimo film prima di morire. A Elio Petri andò diversamente, Todo Modo fu infatti il suo penultimo film.

Il personaggio del Presidente è apertamente calcato sulla figura di Aldo Moro (che, all’uscita del film, era a capo del governo da due anni), pur senza mai nominarlo direttamente; ma la fisicità, il modo di comportarsi e il ruolo rivestito non lasciano spazio a dubbi in merito.

Volonté per quest’interpretazione prese a studiare i comportamenti di Moro, i suoi discorsi, la sua mimica facciale e corporale, l’inflessione della sua voce, la sua vena conciliatrice. Petri ricordò che i primi due giorni delle riprese furono cestinati di comune accordo perché la somiglianza tra i due “era imbarazzante, prendeva alla bocca dello stomaco”, considerando che egli non doveva interpretare direttamente Moro, bensì fornirne una maschera, una caricatura, un simulacro. Anche perché, se il personaggio fosse stato esplicitamente Aldo Moro, il film non avrebbe mai potuto essere distribuito.

Http://it.wikipedia.org

Petri – che sarebbe morto ancora giovane dopo aver girato “Buone notizie”, il suo ultimo deprimente film – in quella metà anni Settanta, forse come trascinato dalla precognizione di un allora futuro prossimo maggiormente escatologico rispetto a quel presente, realizzò Todo Modo, volendo mettere una pietra tombale a quel cinema politico (da militanza, da comizio extraparlamentare) di cui diventò una specie di maestro nei tempi tumultuosamente di critica e azione politica generalizzata in Italia dopo il 1969 i quali già poco più di cinque anni dopo non ci sarebbero più potuti essere.

Leonardo Sciascia, lo scrittore del romanzo Todo Modo da cui fu molto liberamente tratta la sceneggiatura del film, disse che Petri, in un certo senso, riuscì a rappresentare sullo schermo cinematografico quel “processo universale” alla Democrazia Cristiana che il collega (di entrambi) Pasolini, come si è detto, avrebbe voluto un giorno vedere, così come scrisse su quel suo articolo giornalistico intitolato “Io so.”
Ma qui è in ballo qualcosa di più secondo noi, di molto di più: sia Pasolini che Petri (e anche Kubrick e altri?) attinsero a conoscenze “altre” di cui loro per primi non sospettavano minimamente e in essi avvenne un certo fenomeno per cui un certo sistema di potere occulto, un certo dominio occulto comprendente tutta la realtà da noi conosciuta, veniva da loro, per così dire, ridotto di dimensioni e minimizzato dalla dimensione metafisica-metastorica a quella politica e sociale: per esempio, nel caso di Pasolini, era la “Democrazia Cristiana” a essere colpevole del Male, nel caso di Kubrick le “congreghe di culti satanici” e sia Pasolini che Petri, negli stessi 1975-1976, fecero due film grotteschi i quali, proprio per via delle loro esagerazioni (somiglianti a una specie di delirio organizzato) si avvicinarono pericolosamente come mai prima al cinema al cuore spaventoso della Storia occidentale, finendo, a causa del loro talento senza freni, per diventare dei profeti senza volerlo e senza nemmeno saperlo; finora generalmente s’è tenuto a pensare che i testi profetici siano sempre i soliti famosi – da determinati libri dell’ Antico Testamento all’Apocalisse a Nostradamus, tutt’al più la Monaca di Dresda o il Ragno Nero – e si pensa di solito che i profeti siano sempre coscienti di esserlo, sappiano sempre bene di essere tali…ma le libere associazioni fantastiche di uno scrittore o di un cineasta (o, perché no, di un autore di videogiochi), se per un miracolo riescono a essere davvero libere, arrivano a sollevare per un attimo la tenda, il più delle volte senza nemmeno saperlo come si è ripetuto, dietro a cui si celano le cose che non sono ancora successe ma succederanno.

16 Ma questo è ciò che fu detto dal profeta Gioele: 17 “E avverrà negli ultimi giorni, dice Dio, che spanderò del mio Spirito sopra ogni carne; e i vostri figli e le vostre figlie profetizzeranno, i vostri giovani avranno delle visioni e i vostri vecchi sogneranno dei sogni. 18 In quei giorni spanderò del mio Spirito sopra i miei servi e sopra le mie serve, e profetizzeranno. (Atti 2,16-21)

Per non incorrere in problemi di tipo censorio o denunce da parte degli ambienti istituzionali, Petri scelse dunque di utilizzare per Todo Modo un registro surreale-grottesco-metafisico-onirico e grazie a ciò plasmò il film generando quindi, secondo noi, una specie di “caos magico”: tradizionalmente con queste parole si intende un tipo di pratica della magia nera all’insegna del “nulla è vero, tutto è permesso” (espressione che ricorda personaggi come il mago nero Aleister Crowley) ma noi vogliamo invece intendere “caos magico”, senza intenderlo nella maniera corrente propria di certi circuiti esoterici e perciò senza utilizzare giudizi di valore negativi o positivi, lo intendiamo alla stregua di un tipo di azione precognitiva, in cui la deformazione nelle maniere più fantastiche della realtà presente – usando le associazioni mentali libere – porta a descrivere appunto nel presente ciò che succederà in un futuro più o meno prossimo, magari credendo di descrivere qualcosa d’ altro o non rendendosi conto di stare descrivendo nello stesso momento due o più cose che avverranno sì nel futuro ma distanti tra loro nel tempo e nello spazio quando invece – nella “visione” creativa – le si erano viste entrambe assieme: questa ultima cosa può essere significativa perché potrebbe voler dire che avvenimenti distanti tra loro nello spaziotempo della Storia, possiedono in realtà un senso intrinseco che li accomuna sebbene l’uno possa precedere l’altro di parecchi anni, decenni o persino secoli se non millenni.
Da un altro punto di vista, il futuro è già in nuce presente nel passato e in determinate condizioni di percezione lo si può già percepire anticipatamente prima della sua manifestazione concreta e tangibile, sebbene quasi sempre in maniera deformata e inesatta: questa è una considerazione a cui il ricercatore americano Eric Wargo e noi di questo blog siamo giunti indipendentemente gli uni dagli altri.

Vedere I principi della precognizione onirica (Eric Wargo) | Civiltà Scomparse – Il Punto Zero (wordpress.com)

Così Elio Petri – non rendendosi conto di star “profetizzando” – usando una sorta di “caos magico” come sfera di cristallo, è riuscito a vedere e mettere insieme l’epidemia coi vaccini obbligatori alla morte di Aldo Moro, ai drammi immensi della Chiesa dopo la morte di Paolo VI, fino a quei processi del “pool di Milano” (con Antonio Di Pietro e gli altri giudici) che anni e anni dopo avrebbero fustigato quella classe dirigente mostrata messa tutta “in lockdown” da Petri nel 1976: il “pool di Milano del 1992-1993” avrebbe portato nella realtà la fantasia di Pasolini del “processo universale alla classe politica”, però facendolo somigliare quasi a quello di un film trash di serie B, senza in fondo nulla di davvero metafisico o metastorico.

Concludiamo, ricordando altri due film di registi italiani che, secondo noi, possono ricollegarsi a Todo Modo (o, almeno ve li associamo mentalmente): uno è Il seme dell’uomo di Marco Ferreri, mi sembra del 1971, che fa vedere i tempi finali dopo lo sterminio della specie umana – in una maniera terribile perché si passa in poche decine di minuti dai supermercati con le canzoncine diffuse dalle radio e i telegiornali a una preistoria prossima ventura senza nome – in cui una coppia superstite cerca di far continuare a proseguire l’Homo Sapiens Sapiens appartandosi in una villa abbandonata su una spiaggia. In una scena allucinante di questo film, viene mostrata in tv la distruzione di Roma  con Paolo VI moribondo come ultimo papa portato via agonizzante in barella dal Vaticano ormai somigliante a un cratere.
L’altro film è Scherzo del destino in agguato dietro l’angolo come un brigante da strada, di Lina Wertmüller, uscito nel 1983 in cui un importante uomo politico rimane bloccato dentro un’auto blu super blindata da cui, nonostante l’aiuto del resto dell’intera classe dirigente coadiuvata dai servizi d’intelligence, non potrà mai più uscire.

Vedere anche Civiltà Scomparse in pausa e avviso importante | Civiltà Scomparse – Il Punto Zero (wordpress.com)

Todo Modo: il significato simbolico del film-accusa di Elio Petri – Auralcrave





Timewave zero: cicli storici trigrammatici

20 03 2021

Scrivo questo paragrafo di prefazione presentando la seguente  analisi di Teoscrive basata sul programma informatico Timewave sviluppato dalla collaborazione tra Terence McKenna e Peter Meyer, di cui potete trovare tante info al riguardo se cercate all’interno di questo blog. 

Teoscrive mi risulta essere l’UNICO in Italia che stia portando avanti la ricerca sulla timewave …forse l’unico in tutto il mondo, passato il 21 dicembre 2012? Perlomeno l’unico che pubblicizza bene sul web i risultati delle sue ricerche!

Mi viene da notare come il periodo di tempo preso in esame da Teoscrive sia all’incirca quello iniziato da quando sono iniziate le pubblicazioni di questo blog: quel 2008-2009 di inizio conclamato di una CRISI (dell’Occidente e dell’occidentalizzazione), visibile già a fine anni ’90-inizio anni 2000, la quale negli anni seguenti  -gli anni ‘post 2012′ – non avrebbe fatto altro che peggiorare sempre di più… fino al BLOCCO generalizzato attuale, la cui allegoria, penso, possiamo vederla nell’orologio della torre di Westminster a Londra (il Big Ben) fermo per lavori dal 2017, fino a quest’ anno (forse.)

Ciò che viene mostrato qui da Teoscrive [ricordiamo che noi di questo blog mostriamo sempre, non dimostriamo mai], secondo me a ha che fare, sì col raggiungimento del PUNTO ZERO  – ovvero la fine della Timewave dopo le ricorsività trigrammatiche degli eventi storici dal punto di vista della storia occidentale, che si ripetono a maggiore-minore intensità una volta giunto il momento giusto dello spaziotempo perché si ripresentino – ma anche con qualcosa che si potrebbe esprimere come… 

La caduta dei simboli del potere occidentale

TIMEWAVE ZERO: CICLI STORICI TRIGRAMMATICI

Utilizzando questo grafico Timewave possiamo considerare anche le risonanze storiche trigrammatiche:
https://twz-doc.noonian.io/

Le date zero che vogliamo prendere in considerazione sono: 25 MAGGIO 2021, 12 GIUGNO 2021, 17 GIUGNO 2021, 21 GIUGNO 2021, 14 LUGLIO 2021, 4 AGOSTO 2021

Il 18 marzo 2021 si allaccia a:
25 MAGGIO 2021: 20 nov 2019 – 6 dic 2019 / 22 apr 2009 – 28 ago 2009 / 3 set 1924 – 24 giugno 1927 / 1247 – 1270
12 GIUGNO 2021: 17 Lug 2019 – 2 ago 2019 / 15 mar 2006 – 21 lug 2006 / 28 giugno 1899 – 18 apr 1902 / 1045 – 1068
17 GIUGNO 2021: 12 giugno 2019 – 28 giugno 2019 / 4 mag 2005 – 9 set 2005 / 29 giugno 1892 – 19 apr 1895 / 989 – 1012
21 GIUGNO 2021: 15 mag 2019 – 31 mag 2019 / 25 ago 2004 – 31 dic 2004 / 24 nov 1886 – 13 set 1889 / 944 – 967
14 LUGLIO 2021: 5 dic 2018 – 21 dic 2018 / 6 set 2000 – 12 gen 2001 / 20 set 1854 – 10 lug 1857 / 687 – 709
4 AGOSTO 2021: 11 Lug 2018 – 27 lug 2018 / 22 gen 1997 – 30 mag 1997 / 4 mag 1825 – 22 feb 1828 / 451 – 473

I cicli storici inseriti nel contesto delle risonanze storiche trigrammatiche rivelano una altra dimensione frattale della timewave e del tempo e della Storia stessi.
Si trovano quindi anche manifestazioni dei “cicli vitali” di 3 e 11 anni relativi alla vita personale di un individuo che ho scoperto da solo …

4 ago 2021: 9 gennaio 2021
25 mag 2021: 8 novembre 2020

20 marzo 2017

15 maggio 2017

28 agosto 2017

9 ottobre 2017 – 4 ago 2021: 10 – 11 feb 2021 secondo tentativo di impeachment per Trump fallisce

6 novembre 2017 – 21 giugno 2021: 6 gen 2021 evento del Campidoglio

22 gennaio 2018 – 12 giugno 2021: 8 gen 2021

23 aprile 2018 – 12 giugno 2021: 20 gen 2021

4 giugno 2018 (matrimonio 19 mag 2018)
4 ago 2021: 12 mar 2021 (intervista dei due con Oprah)

30 luglio 2018
4 ago 2021: 19 mar 2021

3 settembre 2018
21 giugno 2021: 13 feb 2021 sec. Impeachment di Trump

21 gennaio 2019
25 mag 2021: 7 feb 2021

19 agosto 2019
12 giugno 2021: 21 mar 2021

15 novembre 2019

16 dicembre 2019

17 febbraio 2020 (risuona con il periodo fra 28 mar e 29 mag 2021)

6 aprile 2009: una anticipazione del Great Reset attuale? Risuona con il periodo fra 18 nov 2019 e 19 gen 2020

27 aprile 2009
Il tema della salute veniva anticipato con la influenza quasi globalmente pandemica del 2009

22 giugno 2009

29 giugno 2009
14 lug 2021: 11 gen 2020 pochi giorni dopo la uccisione di Soleimani

Jackson’s death triggered reactions around the world, creating unprecedented surges of Internet traffic and dramatically boosting sales of his music.[6] He had been preparing for a series of comeback concerts at London’s O2 Arena from July 2009 to March 2010.[7] The Michael Jackson memorial service was held on July 7, 2009 at the Staples Center in Los Angeles where he had rehearsed for the London concerts the night before his death. It was broadcast live around the world, attracting an estimated audience of one billion people

25 giugno 2009 – 4 ago 2021: 29 gen 2020

21 settembre 2009

7 dicembre 2009

Febbraio 2011 Primavera Araba (risuona con il periodo fra 6 feb e 11 apr 2020 durante la crisi Covid 19)

11 marzo 2011 Fukushima e 21 giugno 2021: 8, 9 mar 2020 Crisi covid 19 a Wuhan e dichiarata pandemia globale

Agosto 2011 proteste violente in Uk e 4 agosto 2021: 5 mag 2020 UK prima in Europa per vittime covid

Settembre 2011 Occupy Movement Usa

Autunno 2011

5 dicembre 2011

14 maggio 2012

Settembre 2012: attacchi alle ambasciate americane nel mondo, risuona con il periodo fra 23 aprile e 24 giugno 2020 – 14 lug 2021: 5,6 giugno 2020 durante il picco delle proteste razziali in Usa

17 giugno 2013

3 luglio 2013 Egitto
25 mag 2021: fine mag 2020 proteste razziali in Usa

10 giugno 2013 inizia processo Travyon, ragazzo nero ucciso dalla polizia
25 mag 2021: 27 mag 2020 iniziano le proteste razziali in Usa

14 agosto 2013 massacro in Egitto

Il massacro di piazza Rabi’a (al-‘Adawiyya) (in arabo: مجزرة رابعة‎, Maǧazarat Rābiʿa), o sommariamente Massacro di Rabaa, è stata una strage perpetrata dal governo militare egiziano — giunto al potere il 3 luglio 2013 dopo un colpo di Stato guidato dall’attuale Presidente egiziano ʿAbdel Fattāḥ al-Sīsī — contro i manifestanti assiepati nella piazza intitolata a Rābiʿa al-ʿAdawiyya al Cairo nell’agosto 2013. Il numero dei caduti è stato circa più di 2.000 e il numero dei feriti 4.000[1], dovuti alla repressione di un’insurrezione attuata dai Fratelli Musulmani che avevano dato il via a una lotta armata contro il regime.

4 ago 2021: 4 ago 2020 esplosione in Libano

L’esplosione di Beirut si è verificata nell’area del porto il 4 agosto 2020 alle ore 18:08 circa, uccidendo circa 207 persone e ferendone altre 7 000.[1] Si prevede che il bilancio delle vittime salirà ulteriormente e molte persone sono ancora disperse.[2][3][4][5][6] Il governatore di Beirut Marwan Abboud ha stimato che fino a 300 000 persone sono rimaste senza casa a causa del disastro.[7] Il governo libanese ha dichiarato uno stato d’emergenza per due settimane nella città

10 mar 2014 codice rosso lancio Healthcare. Gov

Rivoluzione Ucraina feb 2014
14 lug 2021: 9, 10 ago 2020 proteste in Bielorussia

Nella primavera del 2014 l’Isis si distacca definitivamente dal Fronte di al-Nusra. In giugno dà il via a un’offensiva inarrestabile. Cadono Mosul, Tikrit e diverse altre città dell’Iraq. Il male addestrato e poco motivato esercito iracheno ha sempre la peggio, in alcuni casi fugge ancor prima di combattere. Solo le forze curde (i peshmerga) oppongono resistenza e riescono a salvare l’importante centro petrolifero di Kirkuk, abbandonato dalle forze irachene. Il 29 giugno l’Isis proclama la nascita del Califfato. In pochi mesi, dal giugno all’agosto del 2014, lo Stato Islamico riesce a conquistare un territorio esteso quanto la Gran Bretagna.

Isis 5, 12 giugno 2014
25 mag 2021: 10 lug 2020 Erdogan decide che la Hagia Sophia di Istanbul deve ritornare ad essere Moschea.

Divenne moschea ottomana il 29 maggio 1453 e tale rimase fino al 1931, quando fu sconsacrata. Il 1º febbraio 1935 divenne un museo. Il 10 luglio 2020, con un decreto presidenziale, è stata nuovamente aperta al culto islamico.[1] Il successivo 24 luglio si è quindi svolta, in presenza del presidente turco Erdoğan, la prima preghiera pubblica islamica.
L’ emergere dell’ Isis e il massacro da 2000 vittime del Campo militare Speicher in Iraq del 12 giugno 2014 coincide con il 4 agosto 2020, esplosione in Libano, con data zero 21 giugno 2021, e con data zero 4 agosto 2021 coincide con l’ 11 settembre 2020.

21 luglio 2014
4 agosto 2014

Crisi razziale Ferguson…

La crisi del coronavirus viene anticipata non solo dalla timewave e dal ciclo vitale degli 11 anni, ma anche da quello dei 6 anni poiché il 2014 fu l’ anno dell’ Ebola!

La Elisabeth Warren delle elezioni USA 2016, risuona con la Kamala Harris delle elezioni USA 2020 e se andate a cercare bene al riguardo scoprirete anche perché…

Rivolte razziali USA, donne suppostamente “non occidentali bianche” candidate alle più alte istituzioni USA, minacce di pandemie (anche informatiche), di guerre fredde 2.0 e di guerre calde che possono scoppiare totalmente in un attimo (la velocità di invasione dell’ISIS)… tutte queste effigi mentali collettive di un Occidente perduto, prima di tutto nei suoi fantasmi collettivi, ben riassunte da quella copertina del nero in maschera protettiva per proteggersi dalla pandemia…il 2015 era un 2020 non ancora così esacerbato e sempre più vicino a un punto di rottura forse immenso…

“IT”, not “HIM”

31 agosto 2015

Novembre 2015 Bataclan attacchi di Parigi
14 lug 2021: 29 ott 2020 attacco in una chiesa di Nizza, 3 vittime e vari feriti

PARIGI – Attacco al coltello nella basilica di Notre-Dame a Nizza. Tre persone sono state uccise all’interno della chiesa nel cuore della città stamattina verso le nove: una donna è stata decapitata, un uomo – il sacrestano – sgozzato.

La paura per virus e vaccini pompata mass-mediaticamente ben prima del 2019, però non ancora giunta ad altissimi livelli così come nell’ultima annata.

2020 … 4 aprile 2016

3 giugno 2016

Tommy “Tiny” Lister, nome d’arte di Thomas Duane Lister Jr. (Compton, 24 giugno 1958 – Marina del Rey, 10 dicembre 2020[1]), è stato un attore e wrestler statunitense.

Il Massacro di Orlando è stata una sparatoria di massa avvenuta all’interno del night club Pulse di Orlando, in Florida, nella notte tra l’11 e il 12 giugno 2016. Il night club, ora chiuso, era una famosa discoteca della città.

Nella strage sono state coinvolte più di un centinaio di persone. Quando il killer è entrato all’interno del locale, le persone al suo interno erano all’incirca 320,[1] e le vittime accertate sono state 49, oltre all’attentatore, mentre i feriti sono stati 58. 

A man dressed in medieval clothing and armed with a Japanese sword was arrested Sunday on suspicion of killing two people and injuring five others on Halloween near the historic Château Frontenac hotel in Quebec City. Quebec police said their initial information indicates the 24-year-old suspect’s motive was personal and not terrorism. (31 ottobre 2020, Quebec) data zero 17 giugno 2021

Morte di una figura ben scolpita nella memoria mitica collettiva

14 luglio 2021: 25 nov 2020 e 3 giugno 2016 Maradona

22 agosto 2016

Maradona si allaccia anche a Fidel Castro, 25 nov 2020 e 25 nov 2016 con data zero 21 giugno 2021

Assalto al Campidoglio 6 gennaio 2021

Why America is haunted by Ancient Rome
Even as the Capitol was seized, historical parallels were being drawn

Su un altro livello della timewave, con data zero 25 maggio 2021, rievoca la fine dell’ Impero Romano del 476, oppure con 12 giugno 2021 data zero la crisi della Casa Bianca di Russia dell’ ottobre 1993 e il colpo di stato di Napoleone di inizio ‘800, oppure con data zero 17 giugno 2021 il primo attacco al WTC del 26 feb 1993, ma anche il regno del Terrore francese. Con data zero 21 giugno 2021 coincide con la crisi razziale del 1992 di L. A., ma anche con la PRESA DELLA BASTIGLIA del 1789.

oppure…

Storming of the Capitol, Usa, 1814 The last time a mob stormed the Capitol was during the War of 1812. Here’s what happened when the British invaded Washington. ( Risonanza trigrammatica data zero 3 giugno 2021)





Presentazione dei principali nuovi pianeti transnettuniani

11 07 2020

TRANSNETTUNIANI

PLUTO1

PLUTONE: IL PIANETA DELLE OSSESSIONI

PAROLE CHIAVE: Ossessione, Fecondazione, Creatività, Coraggio, Potere, Protagonismo, Recitazione, Menzogna, Tortuoso, Negazione, Soddisfazione, Ambizione, Nascosto, Profondità, Segreto, Sessuale, Horror, Ombra, Rinnovo, Distruzione, Declino.

SEGNO: SCORPIONE Risultato immagine per ade hercules

SCORPIONE PLUTONICO: Il gotico con le unghie nere. Il ragazzaccio con il teschio sulla maglia, rigorosamente nera. Di lui si sa ben poco. Ma non ha una buona reputazione. I suoi occhi affascinanti scrutano le persone. Farebbe qualsiasi cosa pur di rischiare. Per lui l’ adrenalina è come l’ acqua. Vitale. Lo temono i debitori. Lo puoi vedere dallo spioncino, è l’ esattore delle tasse.

Plutone e la storia del mondo

Plutone a livello generazionale agisce moltiplicando delle tendenze, comportamenti e fattori a seconda dei segni in cui risiede, per poi mostrarne il lato oscuro, mandandole in declino e degrado, dissolvendole totalmente per poi ricostruire in modo migliore. Si occupa di ossessioni, cose profonde, nascoste, segreti, passioni e lati oscuri.

Plutone – Declino e rigenerazione

Plutone a livello personale e individuale è il pianeta, scoperto nel 1930, dell’ intensità, dei tabù, che rappresenta il lato oscuro della personalità, e le ossessioni della generazione. Plutone aumenta o annienta il valore e l’ interesse verso i temi del pianeta in cui transita. Rappresenta il declino e la rigenerazione dei temi del pianeta in cui transita.

PLUTONE RETROGRADO – In quest’ epoca generalmente dalla terza settimana di Aprile a fine Settembre Quando Plutone è retrogrado, la sua energia si interiorizza, quindi per esempio le ossessioni non sono esteriorizzate ma combattute o consumate nella privacy del pensiero. La riabilitazione in seguito a traumi o incidenti avviene a livello psicologico più facilmente che a livello fisico ed esteriore. E’ possibile che un individuo prenda coscienza interiore di disagi psicologici e relativi alla sua sessualità. E’ consigliabile prendersi un periodo di pulizia interiore e psicologica, lasciandosi alle spalle zavorre mentali, e ciò che non viene più utilizzato. Invece di indagare sugli altri, l’ individuo tende invece a cercare di conoscere meglio sè stesso.

CARICLO: IL CENTAURO, INFERMIERA E PROFETA

Risultato immagine per cariclo

PAROLE CHIAVE: Creare un luogo sicuro, mantenere e amministrare un alloggio, Infermieristica, Previsione, Profeta, Precognizione, rimanere invisibili, opera buona silenziosa, occuparsi dei periodi di transizione, la domestica, potere del silenzio, Ricettività, Compassione, Devozione, Discernimento, essere presenti nel bisogno, senso del dovere, Concretezza, Supporto, Gentilezza, Nutrimento, essere in grado di, Sopportare, essere di compagnia, Accompagnare verso.  

SEGNI: TORO, CANCRO, VERGINE

Visualizza immagine di origine

TORO DI CARICLO: Sono persone che ti accolgono in un rifugio al sicuro da tutto, bravi ad amministrare le faccende materiali. Il loro silenzio è assai potente. Sono molto legati all’ ambiente domestico, dove si trovano a loro agio. Sono molto devoti, ma richiedono quasi lo stesso livello di devozione e presenza fisica in cambio. Loro ci sono sempre, nel bisogno, con la loro granitica saggezza e calma. Sono persone sane, normali, concrete, delle “vecchie querce”, su cui si può contare. Abili cuochi, attirano le persone con il loro talento, e continuano a mettere portate sul tavolo, qualsiasi cosa accada. Sanno sopportare quasi tutto, tranne la distanza fisica. Non sono molto loquaci, e preferiscono sbrigare subito le cose importanti piuttosto che parlare del più e del meno.

CANCRO DI CARICLO: Sono persone che fanno del loro appartamento un rifugio “sacro”, raggiungibile e abitabile solo dalle persone che hanno avuto un impatto particolare su di loro. Quando sono dentro, sono come guide spirituali. Molti di loro lavorano nelle case di riposo, e trattano ogni anziano come se fosse un parente. Sono persone timide, ma tenaci. Se si trovano a fare le domestiche, certamente hanno un impatto particolare sui proprietari della casa, a causa della loro efficienza, pur cercando di rimanere invisibili. Hanno molta compassione, e alla lunga, diventano inseparabili alleati. Finchè rimangono dentro casa, riescono a sopportare tante cose, il problema riguarda il momento in cui bisogna uscire e affrontare il mondo.

VERGINE DI CARICLO: Sono bravi amministratori, lavorano nel settore dell’ affittasi, vendesi, e nell’ immobiliare. Sono esperti di medicina e bravi infermieri in situazioni critiche. Usano delle tecniche particolari per carpire il futuro. Sono modesti, e non devono dimostrare niente a nessuno. Sono ottimi assistenti, e segretarie. Si affidano al loro spiccato buon senso. Possono avere problemi a gestire il senso del dovere. Accompagnano spesso il capo ad eventi legati al lavoro.

CARICLO RETROGRADA Quando la sua influenza è “in letargo”, i cosiddetti luoghi sicuri sotto la loro amministrazione vengono “contaminati”, o invasi e assediati da persone immeritevoli. Ci possono essere seri problemi con gli affitti, le vendite di case, o incidenti domestici frequenti. Gli infermieri possono commettere errori. Le previsioni rimangono inascoltate, sottovalutate, oppure si rivelano false. Si cerca di essere invisibili, ma capita di provocare rumori che possono risultare molesti. Le buone azioni possono essere legate a interessi personali. Si possono avere particolari difficoltà nei periodi di transizione fra un progresso e l’ altro. Le domestiche possono rompere degli oggetti in casa. La voce interiore rimane spesso in silenzio, oppure non si sa bene che cosa dire, si rimane senza parole a confronto con determinati eventi di forte impatto. Il discernimento non è sufficiente o corretto per valutare la situazione. Si può mancare una occasione di essere presenti per un amico nel momento del bisogno, per incuranza, o distrazione. Il senso del dovere diventa oppressivo e compulsivo. La concretezza si incrina. Ad un certo punto diventa difficile sopportare anche le più piccole cose. Le persone possono fare “scena muta” e dimostrarsi poco socievoli. Quando si accompagna qualcuno, si può sbagliare direzione, oppure svolgere male il proprio ruolo.

CARICLO E’ una ninfea devota ad Atena, rimasta incinta del figlio di un pastore, diede vita ad un profeta, Tiresia, che venne accecato da Atena per averla vista nuda. Cariclo le chiese di restaurargli la vista, ma Atena non poteva rimangiarsi la maledizione. Così la fece diventare profeta a sua volta. Cariclo è stata anche la moglie di Chirone, che aveva una ferita inguaribile, anche se era un mentore e un guaritore di altri.

CARICLO IN ASTROLOGIA Centauro scoperto il 15 febbraio 1997. Le persone con Cariclo prominente sono persone che hanno bisogno di una area adibita a “safe space”, un rifugio, un luogo al sicuro dai pericoli. Possono essere proprietari di alloggi in affitto. Possono essere infermieri e infermiere, lavorare per esempio, più spesso, in una casa di riposo. Sono persone lungimiranti, capaci di anticipare i tempi, ma sono allo stesso tempo modesti, quasi banali, apparentemente, preferiscono operare nel silenzio e in incognito, e fare delle buone azioni senza sbandierarle al mondo intero. Sono persone che si occupano di organizzare i periodi di transizione altrui, magari organizzando un Bed – And – Breakfast. Possono essere domestiche di persone ricche, tuttofare per la casa. Possono assistere le persone sofferenti e disabili. Sanno bene quanto sia influente e potente il silenzio. Si possono dire e trasmettere mille cose, restando in silenzio. Sono persone ricettive, compassionevoli, molto devote, capaci di discernimento e buon senso. Sono amici presenti nei momenti di bisogno, anche perché hanno uno spiccato senso del dovere, che però potrebbe comportare qualche problema a lungo andare, o se messi troppo sotto pressione. Sono persone concrete, di grande supporto, gentili, bravi in cucina. Persone in grado di sopportare molte cose, e molte situazioni critiche, con tenacia. Sono bravi nel sociale, e sono persone che fanno compagnia anche ai conoscenti. Possono fungere anche da accompagnatori o accompagnatrici ad eventi per determinate persone, magari se sono fidati assistenti di qualcuno.

HUYA: IL PIANETA DELL’ ABBONDANZA O SCARSITA’

Visualizza immagine di origine

PAROLE CHIAVE: Abbondanza, Scarsità, protesta sociale, Privilegio, pioggia di, Economia, Finanza, borsa finanziaria, Quotazioni, Azioni, Crisi finanziaria, essere concentrato sulle mancanze, Diritti, Pulire, lavare via, Doni, Vincere, Lotteria, aspettare l’ occasione, aspettative altrui / proprie, iperinflazione, assetato di, placare sete di, cogliere l’ occasione.

SEGNO: TORO ( Huya è affine a Giove e Cerere )

Risultato immagine per Huya

TORO HUYACO: E’ una persona in attesa. Fa progetti e si fa delle aspettative. Vede il futuro in un modo tutto suo, con tanta speranza e desideri inespressi. Anche le persone si aspettano qualcosa da lui. Che finalmente realizzi le loro richieste, ed ecco che allora questa persona si sente condizionata e limitata, fa le cose per far piacere agli altri e sopprime la sua volontà. Dovrà imparare a non farsi mettere i piedi in testa, e a realizzare quell’ idea balzana che cambierà il mondo in meglio così che tutti cambieranno opinione su di lui, lo guarderanno con occhi diversi. Dovrà cogliere l’ occasione, e solo se sarà davvero fortunato tale occasione cadrà dal cielo come la pioggia che cerca di scatenare con la sua danza.

HUYA RETROGRADO – Da metà o terza settimana di Febbraio fino alla fine di Luglio Siccome Huya è retrograda e in letargo, è tempo di revisionare le aspettative, chiarirsi con quelle altrui, valutare meglio se occuparsi delle richieste altrui. E’ meglio pensare alle proprie esigenze. Gli altri se la cavano anche da soli. E’ ideale per fare piani per il futuro, ma bisogna aspettare che Huya torni diretta per attuarli. Si è meno condizionati dagli altri e si pensa con la propria testa, fuori dal quadrato. E’ un periodo in cui le migliori occasioni possono arrivare senza fare niente, ma tali occasioni possono deludere sul lungo termine.

HUYA E’ semplicemente il Dio della Pioggia dei Venezuelani e non molto è noto su di lui.

HUYA IN ASTROLOGIA E’ un plutino scoperto il 10 Marzo 2000, poco prima che il Papa Giovanni Paolo II chiedesse scusa riconoscendo gli errori della Chiesa nella storia, ed è stato annunciato il 24 Ottobre 2000. Rappresenta una figura che compie la danza della pioggia, che quindi si attende che scenda la pioggia, ha una aspettativa. Huya in sostanza simboleggia le speranze, le ipotesi, le aspettative, le occasioni e i condizionamenti. Simboleggia quei momenti in cui ci mettiamo a pensare, a fare progetti per il futuro e ci vengono in mente idee un po’ stravaganti, che gli altri considererebbero balzane. Siamo speranzosi e ottimisti oppure siamo preoccupati e scoraggiati? Dipende dai condizionamenti a cui siamo soggetti, soprattutto per quanto riguarda genitori e coetanei. Dipende dalle occasioni che cogliamo. Ma dipende anche dalle nostre azioni nel presente. Huya al positivo fa in modo che noi siamo al posto giusto al momento giusto, garantendoci un futuro sicuro e soddisfacente. Huya al negativo fa in modo che siamo condizionati a pensare negativamente dagli altri, oppure fa in modo che siamo costretti a soddisfare le richieste di certe persone esigenti e fa in modo che noi facciamo le cose per far piacere agli altri. Le persone che hanno una malattia che li lascia con pochi mesi di vita sono influenzate negativamente da Huya. Le persone che ignorano e sopprimono i loro bisogni e lasciano marcire i loro sogni nel cassetto sono influenzate negativamente da Huya. Quei ragazzi che sono trovati dalle persone che si occupano di cercare possibili persone dotate di talento sono influenzate invece positivamente da Huya. Ma anche queste occasioni possono trasformarsi in incubi, soprattutto nei dintorni di Hollywood, dove regnano contratti vincolanti e stili di vita che possono portare all’ autodistruzione. Poi ci sono quelle persone che aspettano e basta, pensando che da un momento all’ altro possa succedere qualcosa che cambi tutto quanto. Di solito aspettano a lungo. Ma a volte basta essere nei quartieri giusti per essere fortunati. Questo pianeta non può che governare il segno del Toro ed è dominante nelle carte astrali delle persone che cercano talenti, le persone che donano un futuro migliore ai bisognosi, le persone che hanno colto l’ occasione giusta e hanno potuto dimostrare qualcosa, chiunque si impegni per garantire un futuro migliore per gli altri. Ma anche tutti coloro che fanno parte del settore dell’ economia e della finanza, chi accusa altre persone di essere privilegiate, chi è coinvolto in lotte di classe.

LEMPO: IL PIANETA DELLA PASSIONE

PAROLE CHIAVE: Passione che consuma, amore capriccioso, Incantare, Vampirismo, pazzo d’ amore, amore malato, amore bizzarro, amore pericoloso, Insofferenza, Violare la intimità altrui, Incantesimo, Adulterio, amore che prende e domina, prendere il controllo altrui, passione sofferta, frenesia amorosa, pensieri cattivi, perversioni sessuali, Afrodisiaco, Istinto, amore non corrisposto, superare la linea rossa, relazione tossica, amore non voluto, attrazione non richiesta, Sedurre, Complicità, in simbiosi con l’ altro.

SEGNO: TORO E BILANCIA ( Lempo è un super – Venere )

TORO DI LEMPO: E’ una persona che vuole possedere e avere il completo controllo su un altro individuo, non solo per desiderio di potere, ma per vera e propria necessità psicologica. Ciò che consuma questa persona è il timore che un giorno l’ altro possa non avere più voglia di stargli accanto e possa sfuggire alle sue grinfie. In qualunque modo egli si senta, cerca di trasmettere, anche inconsciamente, il suo stato d’ animo al partner. E’ un perfetto aspirapolvere di energie mentali. Abitudinario, è insofferente ai cambiamenti, e vuole essere lui ad imporli al partner. Non conosce limiti riguardo allo spazio personale dell’ altro, ed è terribilmente invadente e cocciuto. Allo stesso tempo, grazie alla stabilità nella quale mantiene la sua vita, ammalia un potenziale partner, qualcuno che sta cercando di vivere nell’ agio e nell’ abbondanza. Lui non tradisce mai, ma se il partner osasse farlo, sarebbe la fine. Gradualmente, si inserisce con minuzia e persistenza nella vita dell’ altro, rendendosi indispensabile. Soffre le turbolenze emotive, e la sua passione è travolgente, ma soffocante. Non agisce per istinto, ma tutto ha una funzione strategica. Gradualmente la sua relazione si trasforma in un labirinto senza via d’ uscita. Qualora non percepisse la passione, sarebbe capace di ignorare chiunque. Se trovasse la persona giusta, con il partner potrebbe risultare una complicità capace di sorvolare sopra a tutto, ma proprio tutto. Si crea così una relazione simbiotica.

BILANCIA DI LEMPO: Questa persona di solito è quella che subisce la passione del partner, al quale cerca di allinearsi, adattarsi e armonizzarsi. I litigi e le crisi sono bandite, all’ insegna di una improbabile serenità e consenso. E’ una persona codipendente, che vuole muoversi come un duo, e tende a sottomettersi. Insofferente alle negatività, nasconde qualsiasi difetto o incidente di percorso sotto il tappeto. Non è un violatore, ma un distributore di tempo concesso. Ci mette troppo tempo a cambiare idea e a farsi ammaliare da un amante, e viene scoperta, oppure ci rinuncia. Con un carattere forte, potrebbe trasformarsi in denunciatrice e giustiziera di pervertiti.

LEMPO RETROGRADO Con una influenza in letargo, la persona ha problemi sessuali e relazionali. La passione si sgonfia, i capricci risultano disgustosi, gli incantatori non incantano nessuno, le emozioni intense e i problemi psichiatrici si ripiegano sul soggetto stesso, autodistruggendolo. Gli incontri con gli amanti diventano “mine vaganti” ad alto rischio di scoperta. Gli afrodisiaci coinvolgono la persona sbagliata. L’ istinto porta a ficcarsi nei guai. Il partner si infuria con la persona, che viene lasciato su due piedi. Le relazioni tossiche si complicano. Si rifiuta un innamorato che potrebbe apportare vantaggi e privilegi. La complicità è altalenante, e la simbiosi comincia a mostrare le prime crepe.

LEMPO Mito finlandese, amore e fertilità, diavolo aiutato da complici, spirito errante. Lempo viene anche descritta come “la donna delle fiamme” o “del fuoco sacro”, o come uno che venne cacciato via dalla moglie adultera. Diede pane, ferro, e amore all’ umanità. Un giorno una palla di fuoco colpì il terreno, e la gente aveva paura della donna con i capelli in fiamme. Lempo ha reso la terra fertile con il fuoco, e aveva acceso la fiamma dell’ amore. Quando giunse il Cristianesimo, Lempo venne identificato con il diavolo. Il suo nome divenne una parolaccia e il suo gender dimenticato.

LEMPO IN ASTROLOGIA E’ un asteroide Plutino con satellite, scoperto il 1 ottobre 1999. Rappresenta il lato oscuro di Venere, e quindi le ombre dell’ amore. Sono persone che mettono al primo posto le relazioni, ignorando tutto il resto, e puntando meticolosamente il mirino sulla persona che si vuole conquistare. Se hanno un carattere forte e sono dei dominatori, finiranno per sottomettere il partner e creare una relazione tossica e pericolosamente simbiotica. Se invece non hanno abbastanza esperienza o potere, finiranno per essere respinti, o le difficoltà lo porteranno a ripiegarsi su se stesso, attivando un processo di autodistruzione. Sono i cosiddetti vampiri sociali, persone che assorbono tutta l’ attenzione e tutte le energie mentali e fisiche dell’ altro. Hanno una tendenza al capriccio e alla critica truce. Incantano e fanno fare le cose più impensabili, da perfetti manipolatori. Se le cose vanno male, possono diventare seriamente malati, di rabbia per i fallimenti, oppure persino psicotici e paranoici. Possono farsi coinvolgere in storie di coppia alquanto insolite, e probabilmente sgradite a quelli di buon senso. Possono risultare attratti dai duri, dagli uomini pericolosi, criminali e scatenati. Insofferenti alla routine quotidiana, cercano stimoli emotivi in tutto quello che accade attorno a loro. Non hanno una corretta percezione dello spazio altrui, e invadono continuamente la stanza dell’ altro e la intimità altrui, creando situazioni scomode e imbarazzanti. Se il partner non li tiene costantemente stimolati e intrigati, la persona con Lempo prominente si dirige altrove, cercando amanti, per una notte, o per dei mesi. Confondono l’ amore con la sofferenza e la tensione, e si fanno incantare troppo dai momenti di frenesia. Se estremamente negativi, possono essere davvero persone pericolose, stupratori e rapitori, oppure limitarsi a fare pensieri sconci sulle ragazze. Cercano la trasgressione, e sono dei seduttori. Agiscono di puro istinto, oppure costruiscono strategie graduali ma persistenti, per avvicinare e conquistare un potenziale partner. Soffrono di mancata sintonia, amori non corrisposti, tempistiche sbagliate. Se viene superata una delle loro linee rosse possono partire sul piede di guerra aperta, oppure rovinare tutto quanto conquistato per lasciare su due piedi il partner. Si fanno coinvolgere da amicizie e altre relazioni di tipologia tossica. Altre persone devono prenderli da parte e fargli vedere la verità, così da poterli dirigere altrove. Se sono persone di bell’ aspetto possono essere perseguitati da persone anche fanatiche, che li giudicano e percepiscono solo per ciò che appaiono esternamente. Sono persone codipendenti, che necessitano di condividere ogni esperienza con il partner e vivere le giornate in maniera simbiotica, cercando la perfetta immersione nella prospettiva altrui. Nominato il 5 ottobre 2017, veniva anche indicato come la “Donna del fuoco sacro”, dai capelli in fiamme, che sparava palle di fuoco dal cielo, e che aveva trasmesso l’ uso del fuoco agli umani. Lei aveva reso il suolo fertile, e aveva donato anche delle armi agli umani. Si occupava anche di accendere la miccia dell’ amore e di accompagnare i defunti all’ altro mondo. Poi con il tempo, il gender della divinità è diventato maschile. Pensiamo, per esempio, al personaggio di Charlie McGee, in L’ Incendiaria, di Stephen King: una bambina che nasce con poteri pirochinetici, ricercata da una agenzia governativa segreta, per sfruttare i suoi poteri e scoprirne il motivo e la fonte, e farne un’ arma.

ARAWN: L’ ASTEROIDE DELL’ IMPOSTORE

Risultato immagine per arawn

PAROLE CHIAVE: Impostore, Prevalere, Scambiarsi e scambiare, Anticipare, Attendere ospiti, Attrazione per rovine e posti abbandonati, Approfittarsi, Esporre, Competere, onore è importante, Caccia, Ululato, lasciare libero cane, Aizzare, Nostalgia, Agricoltura e arare, lunga attesa, no ai codardi, Esaltare.

SEGNO: SCORPIONE

SCORPIONE DI ARAWN: E’ una persona che si impone e si inserisce anche in ambienti che tecnicamente non lo riguardano, qualcuno che vuole prevalere sugli altri e diventare il favorito altrui. Potrebbe essere una persona che si ritrova spesso a prendere il posto e a succedere a qualcuno che c’ era prima, nei legami con determinate persone. Sono, positivamente, persone adatte per chiedere prestiti e scambi di oggetti. Sono bravi ad anticipare i desideri degli altri, e possono avere spesso ospiti a casa. Quando sono da soli o con persone specifiche, possono preferire avventurarsi fra rovine, case abbandonate e zone isolate, magari anche spettrali, inquietanti e potenzialmente pericolose. Al negativo, sono persone che si approfittano degli altri, nel tentativo di esporre il loro punto di vista, esaltandolo, e comandare o influenzare un gruppo, oppure appoggiarsi ad un capo o un leader e fare il braccio destro, perché è conveniente. Se hanno un cane, saranno libertini con esso e lo lasceranno spesso libero, anche se si tratta di un cane grosso e aggressivo. Sono capaci di farsi alleati giusti per affrontare un avversario. Spesso si ritrovano ad essere nostalgici del passato, delle compagnie passate e di esperienze precedenti, e possono desiderare ritirarsi nella quiete della campagna, o dedicarsi ad un orto. Se si ritrovano ad attendere molto per qualcosa, cominciano ad innervosirsi seriamente. I codardi non fanno per loro.

ARAWN RETROGRADO Con una influenza “in letargo”, una persona non riesce a inserirsi bene in un gruppo, fa difficoltà a prevalere, e sgomita inutilmente. Gli scambi di oggetti risultano sconvenienti. La persona anticipa troppo i tempi e non viene compreso. Le serate con gli ospiti possono risultare problematiche. Possono capitare incidenti in luoghi pericolosi e isolati. Gli altri scoprono che egli è “solo un approfittatore”. La persona non viene considerata abbastanza quando espone il suo punto di vista. Possono accadere incidenti durante battute di caccia, o essere coinvolti in avvenimenti spiacevoli che riguardano il proprio cane, magari perché esso aggredisce e ferisce qualcuno. Non si trovano facilmente persone che ti supportano e ti aiutano ad affrontare un avversario o un nemico. Le attese diventano davvero troppo lunghe o troppo frequenti, e il nervosismo aumenta.

ARAWN è una divinità della mitologia celtica, signore dell’Annwn, l’oltretomba nella mitologia gallese. La connotazione classica lo pone come guardiano dei luoghi pericolosi e delle anime dei defunti. Non possiede un aspetto proprio, ma si aggira in molteplici forme ed aspetti per circuire ed accaparrare le anime dei vivi. Per tale ragione viene associato anche alla figura dell’inganno e della malvagità. Nei Mabinogi di Pwyll, uno dei quattro racconti mitologici del Mabinogion, Arawn si scambia di posto per un anno e un giorno con Pwyll, un sovrano leggendario del Dyfed, in modo che quest’ultimo possa sconfiggere Hafgan, un re dell’Annwn rivale di Arawn, che può essere ucciso solo da un essere umano. Si batté contro il mago Gwydion. Nel folklore gallese Arawn guida la caccia selvaggia in cielo assieme alla moglie e quattro segugi a partire dall’autunno fino all’inizio della primavera. I levrieri (o veltri) di Arawn sono spiriti dell’Annwn, i Cŵn Annwn, grossi segugi dal pelo bianco e le orecchie fulve. In Italiano potrebbe essere chiamato ARONNE o ARONE.

ARAWN IN ASTROLOGIA E’ un plutino asteroide quasi – satellite di Plutone. Scoperto il 12 maggio 1994, rappresenta il ruolo del personaggio impostore, colui che occupa il posto meritato da qualcun altro, e che nonostante questo si comporta come se fosse tutto normale. Le persone con Arawn prevalente vogliono prevalere, e avere meriti che non gli appartengono. Potrebbero essere persone che si scambiano di posto con qualcun altro, che quindi usano oggetti non di loro proprietà, imprestati o messi a disposizione temporaneamente. Sono persone che anticipano i tempi e capiscono dove è più opportuno inserirsi. Possono essere noti per avere molti ospiti in casa, anche se l’ attesa li mette in agitazione e li fa diventare nervosi e inquieti. Possono avere una particolare attrazione per le rovine di valore storico e posti abbandonati e magari anche inquietanti. Sono degli approfittatori, che fanno uso anche improprio delle opportunità che gli capitano a tiro. Una volta ben inseriti, espongono la loro idea, il loro progetto, e cercano di renderlo accettabile, così da essere percepiti come più importanti. Sono persone competitive, che possono avere la fissa del rivale e che cercano di sgomitare per superare “i più deboli”. Possono essere cacciatori, ed essere affascinati dagli ululati del lupo. Sono quelle persone che lasciano spesso libero il cane domestico, anche quando esso può risultare potenzialmente pericoloso. Possono aizzare sia animali sia amici e alleati contro i loro nemici personali. Possono passare attraverso periodi di profonda nostalgia, e farsi prendere dalla vita di campagna, e dalle abitudini contadine. Spesso devono attendere a lungo prima di ottenere un ruolo importante in società, visto che spesso non rispettano le regole, o vengono percepiti come arrivisti. A queste persone non piacciono i codardi, perché loro sono intraprendenti e cripto – aggressivi. Quando esaltano le gesta di una persona o le caratteristiche di un oggetto spesso è perché vorrebbero essere al posto di tale persona, o per opportunismo la supportano per propri interessi personali, oppure perché vorrebbero possedere o farsi prestare o regalare tale oggetto. Sono trasformisti e ingannevoli, e di loro ci si può fidare ben poco. A livello positivo possono essere persone che liberano il popolo da dittatori, che condividono tutto quello che hanno, che sanno rimettere a nuovo vecchie baracche e simili, amanti dei cani, e persone che sanno sempre come passare il tempo durante le attese della vita.

ALBION: IL PIANETA DELLA SUPREMAZIA E IMPERIALISMO

Visualizza immagine di origine

PAROLE CHIAVE: Supremazia, Fondare, Divisione, Spartire, Blasfemia, Impero, Imperialismo, Iniziative, Imprese, rivoluzione industriale, divisione dei poteri, libertà individuale, uomini divisi, egoismo, opportunismo.

SEGNI: ARIETE E CAPRICORNO

ARIETE DI ALBION: E’ una persona che prende sempre l’ iniziativa, un potenziale suprematista bianco, un fondatore, ma anche una persona che divide la sua comunità o compagnia o che viene separato da esse per via del suo carattere. Allo stesso modo, è molto generoso, ma tende a supportare punti di vista radicali o estremisti. Può avere un ruolo importante in un impero di qualsiasi genere, non solo geopolitico. Crede nei valori dell’ imperialismo. Fonda imprese e industrie. Può rivoluzionare il funzionamento tecnologico di esse. Quando diventa il capo spesso non vuole condividere la sua influenza sugli altri e cedere una parte dei suoi poteri. E’ molto indipendente e valorizza la volontà dell’ individuo. Tende però ad essere particolarmente egoista e opportunista.

CAPRICORNO DI ALBION: E’ una persona che si prende la responsabilità dell’ iniziativa, uno che per natura tende a salire verso l’ alto e comandare con fermezza. E’ un ottimo fondatore, si impegna seriamente, anche se non riesce a spartire i suoi averi perché se li è guadagnati tutto da solo. Riesce ad andare avanti bene anche quando diviso dagli altri, perché è autosufficiente per natura. Non tollera radicalismi ed estremismi, e opinioni troppo distanti da quelle tradizionali, e tende ad impuntarsi su questo aspetto. Crede nei valori dell’ impero e dell’ imperialismo, soprattutto quello finanziario e geopolitico. Stacanovista industriale, ma spesso anche tradizionale e distante dall’ aspetto tecnologico ipermoderno. La libertà individuale vale solo a patto che si seguano le regole del sistema, e crede nella separazione degli incapaci e dei casinisti dalla società. Vuole scalare la gerarchia, anche con opportunismo, e non è sentimentalista ma pensa solo al proprio benessere.

ALBION RETROGRADO Quando l’ influenza è “in letargo”, le iniziative della persona non vanno a buon fine, la supremazia di un politico o dittatore non riesce a durare quanto lui vorrebbe, la casa del proprietario potrebbe avere problemi alle fondamenta, oppure le basi su cui si fonda l’ attitudine di una persona cominciano ad essere obsolete o instabili. La persona viene separata o divisa da una persona amata, anche se in certi casi, invece, potrebbero ricongiungersi. Alla persona viene chiesto troppe volte di spartire i suoi averi, la persona viene accusata di avere opinioni blasfeme, gli imperi e i leader dei tali cominciano a declinare e a perdere potere, l’ imperialismo viene combattuto, le imprese cominciano ad avere seri problemi, fino al fallimento, le industrie non producono abbastanza o lo fanno in eccesso rispetto alla richiesta dei prodotti, la divisione dei poteri diminuisce troppo l’ influenza dell’ uno, le libertà individuali vengono limitate, o tolte del tutto, nella società c’è molta divisione.

ALBION E’ l’ uomo primordiale che con la sua caduta e divisione diede forma alle quattro Zoas. E’ anche il nome che in precedenza apparteneva all’ isola dell’ Inghilterra. Albione era un gigante figlio di Poseidone, e venne ucciso da Eracle. Ha fondato un paese su un’ isola, e ne è divenuto il leader. Blake lo inserisce nella sua poesia “A little boy lost” dove racconta di come un bambino si rende conto che gli uomini sono egoisti, e che quindi nessuno ama gli altri come e più di se stesso. Il bambino venne poi messo al rogo per blasfemia. In italiano si può dire ALBIONE.

ALBION IN ASTROLOGIA E’ stato il primo oggetto transnettuniano dopo Plutone ad essere stato scoperto, oltre che il primo della categoria dei cubewani. Scoperto il 30 agosto 1992, non è stato nominato fino al 31 gennaio 2018. In astrologia rappresenta il ruolo del tradizionalista, imperialista o filo – imperialistico, e potenzialmente anche del suprematista ( bianco ). Le persone con Albion predominante sono adatte a prendere l’ iniziativa, con tanto di oneri e onori a causa di essa e di quello che ne consegue. Albion non è molto personale, è da intendersi più come una influenza sulla collettività, e quando agisce a livello personale tende a trasferire e trasmettere all’ individuo il carattere di una nazione o di una società, in qualità di rappresentante e partecipante di essi. Per questo le persone con una qualità negativa di Albion possono farsi coinvolgere troppo dalle attività politiche e sociali attuali, tendendo a favorire lo stile di vita del suprematista o privilegiato, anche se sono punti di vista che derivano dal pensiero moderno americano, e in effetti Albion rappresenta caratteristiche molto british. A queste persone piace partecipare alle attività delle varie fondazioni, anche se tendono a dividere chi fa esperienze con loro a causa del loro atteggiamento, oppure viene separato dai propri cari per via del suo stile di vita poco condivisibile o fondamentalmente scorretto. Quando arriva ad avere una certa influenza, a questa persona viene chiesto di spartire i suoi averi o il suo potere sugli altri. Possono essere persone avverse alle tradizioni e alle religioni, possono dire cose blasfeme, inaccettabili o scioccanti, o così controverse da diventare dei paria sociali. All’ interno della gerarchia di un impero possono avere un ruolo ben assegnato o strategicamente adatto a prevalere. Sono bravi lavoratori come membri di imprese, aziende e industrie, e per allontanarsi dalle tradizioni si lasciano affascinare dalle tecnologie e dal futurismo. Possono essere convinti del valore indispensabile della libertà individuale, oppure mettere così tanti paletti, regole, leggi, che la libertà altrui viene pesantemente limitata. Sono persone che hanno molteplici esperienze riguardo all’ egoismo altrui, ma anche del proprio. Possono arrivare ad essere degli opportunisti che non guardano in faccia a nessuno per raggiungere il proprio scopo. A livello molto negativo, possono essere seguaci dell’ ideologia della supremazia della razza (bianca), e partecipare al mantenimento di dittature e associazioni criminali.

VARUNA: IL PIANETA DEL LINGUAGGIO

Visualizza immagine di origine

PAROLE CHIAVE: Linguaggio, Scrittura, Multilingue, lingue straniere, Verità, Dialogo, Gaffe, Bugia, Oratore, Dati, Statistiche, senso di superiorità, oggetti parlanti, animali parlanti, Scottante, bugiardo compulsivo, fingere di non sapere, Tradurre.

SEGNI: GEMELLI E VERGINE ( Varuna è un super – Mercurio )

Risultato immagine per varuna

GEMELLI VARUNIANO: Sempre all’ opera con qualche progetto di scrittura, oppure con qualche workshop e lecture dove mette insieme discorsi affascinanti, usando un linguaggio sopraffino. Segue corsi di lingue straniere, più ne ha nel repertorio, meglio sta. Parla persino con il navigatore della macchina. Può incappare in gaffes clamorose, o magari mentire in continuazione, e costruirsi un personaggio, quello che più gli conviene. La sua professione ideale è il traduttore.

VERGINE VARUNIANO: E’ il / la classico/a scrittore/trice timido/a che quando ha finito un racconto o una poesia lo inserisce nel cassetto e aspetta che a goderne siano i posteri. Gli piace fare il gioco del silenzio, e fargli dire quanto gli si richiede è molto difficile. Vorrebbe andare nel passato a partecipare a uno di quei film silenziosi.

VARUNA RETROGRADO Quando avviene la sua retrogradazione, è da considerarsi come una versione superiore della retrogradazione di Mercurio. E’ un periodo in cui si prende coscienza del proprio dialogo interiore e nel quale si prendono in analisi tutti i vari pensieri che passano per la mente. La mente creativa elabora idee, storie, trame di racconti e romanzi, soprattutto pensando a lungo termine, mentre l’ attività di scrittura vera e propria verrà avvertita come esigenza mentre Varuna è diretto. L’ atto dello scrivere fa parte della vita lavorativa per la maggior parte delle persone. Mandare avanti progetti che richiedono una parte scritta può essere più difficoltoso durante la retrogradazione. La mente si ingarbuglia, si fa fatica a trattenere un pensiero o si perde il filo del discorso interiore. Imparare una lingua straniera diventa più complicato durante il processo di apprendimento esteriore ( per esempio attraverso il parlato ) ma diventa più facile memorizzare i termini a livello interiore.

VARUNA è una delle più antiche e importanti divinità vediche. Nei Veda, è il garante dell’Ordine cosmico, Asura del cielo, della pioggia e dei fenomeni celesti, ma anche della Legge e del mondo sotterraneo. Egli giudica il comportamento umano, punendo i malvagi. Varuṇa è l’unica divinità dei Veda che osserva un comportamento severo ed etico. I suoi occhi guardano e spiano i mortali. Varuna ha aspetti di una divinità solare. Lo Atharvaveda descrive Varuna come onnisciente, e punitore dei bugiardi: le stelle sono i suoi mille occhi, che osservano l’uomo. Varuna con la sua onniscienza e onnipotenza nelle questioni umane ha tutti i tratti di una divinità dominante. Corrisponde all’avestico Ahura Mazdā. Nei Veda, è il garante dell’Ordine cosmico ( Ṛta), Asura del cielo, della pioggia e dei fenomeni celesti, ma anche della Legge e del mondo sotterraneo. È quindi il più importante Asura nel Ṛgveda, e sovrano degli Aditya. Successivamente fu considerato re dei naga. Varuṇa sembra essere una replica del più antico deva-asura del cielo, Dyaus. Ma nelle sue prime espressioni è il deva-asura del cielo notturno dove le stelle e la luna rappresentano i suoi occhi. I suoi occhi sono denominati spaśa che significa “guardare” ma anche “spiare”. Nei medesimi testi egli è spesso indicato come samrāj (sovrano) epiteto usato solo raramente per Indra. Nella solenne cerimonia del varuṇapraghāsa, i partecipanti erano tenuti a confessare i loro peccati al sacerdote officiante. Come il più importante Asura, però, è più legato a problemi morali e sociali che alla deificazione della natura. Insieme a Mitra — originariamente personificazione del giuramento — è maestro di rta, supremo custode dell’ordine e dio della legge; Varuna e Mitra sono spesso fusi in Mitra-Varuna (uno dvandva). Varuna è anche legato a Indra nel Rigveda, e fuso in Indra-Varuna. Come dio del cielo, Varuna corrisponde a, o regna su, la metà oscura del cielo — o oceano celeste (Rasā), da cui il legame con acqua e pioggia — o il lato oscuro del Sole, che viaggia da Ovest a Est durante la notte. Lo Atharvaveda descrive Varuna come onnisciente, e punitore dei bugiardi: le stelle sono i suoi mille occhi, che osservano l’uomo. Varuna con la sua onniscienza e onnipotenza nelle questioni umane ha invece tutti i tratti di una divinità dominante. Varuna divenne poi dio dell’oceano e dei fiumi, oltre che custode delle anime degli annegati; in quanto tale, Varuna è anche un dio degli Inferi, re dei naga, e può garantire l’immortalità. È anche uno dei Lokapāla (लोकपाल), come Guardiano dell’Ovest. L’arte più tarda rappresenta Varuna come divinità lunare, come un uomo pallido con un’armatura d’oro e un cappio o un laccio di pelle di serpente, a cavallo del mostro marino Makara.

VARUNA IN ASTROLOGIA Il mondo è fatto di linguaggio e di scrittori, e così si può prendere il controllo del mondo. Si può convincere gli altri a rendersi conto di una nuova realtà. Varuna è associato ad Haumea, Urano e Giove, che gli fornisce una intelligenza inventiva ed espansiva. Le parole sono in grado di durare più dell’ oratore. Varuna è prominente in persone che parlano diverse lingue. Varuna può spingere ad emulare l’ opera altrui, oppure a disgustare la gente. Possono essere comici che prendono in giro la gente, partecipare ai talk show. Varuna è prominente anche nella timeline di serie tv. Possono fingere di essere persone famose, per esempio creando profili falsi sui social networks. Sono persone che si occupano di satira. Possono essere persone che non si rendono conto di aver fatto una gaffe in diretta tv. Possono finire coinvolti in scandali politici, come Watergate. Sono politici che mentono. Varuna fa anche da       ” speech – police “, spiando e prendendo con le mani nel sacco chi non mantiene le promesse e chi dice bugie. Possono essere bugiardi compulsivi, di cui è impossibile fidarsi. Possono essere persone che mentono a se stessi. Sono persone che fingono di non sapere. Possono essere messia religiosi e creare nuovi paradigmi di vita. Possono introdurre idee trasformative o radicali attraverso i loro scritti. Possono essere romanzieri di successo, che scrivono decine di libri. Possono essere scrittori che si nascondono dietro a uno pseudonimo. Possono immettere nella Storia delle frasi iconiche.

SALACIA: L’ ASTEROIDE DELLA FUGA

Risultato immagine per salacia asteroid

PAROLE CHIAVE: Fuga, Sfogo, Vergogna, Inadeguato, Rifugiarsi, ricerca di persone, lasciar fuggire, senza volerlo, Nascondersi, Evitare, fobie sociali, Esitazione, Timing, Orario, Giudiziosità, Impazienza, Cercare, Inseguire, Discrezione / Indiscrezioni, Decoro, Ricercato, Indifferenza.

SEGNI: CANCRO, VERGINE, PESCI ( Salacia è la moglie di Nettuno )

Visualizza immagine di origine

CANCRO SALACICO: E’ una persona che non trovi dappertutto, proprio perché non c’è. Quando la cerchi non la trovi, ma quando si calmano le acque esce dal suo rifugio antiatomico e comincia a relazionarsi con la gente. A patto che non sia richiesta la sua disponibilità a occuparsi di un problema, a prendersi le sue responsabilità. All’ esterno sembra indifferente, ma in realtà le sue emozioni sono così forti che lo spingono a scappare, fuggire a gambe levate, tagliando i ponti con il mondo alla ricerca di un luogo privato e sconosciuto dove possa tirare un sospiro di sollievo per aver riacquistato la libertà, lasciando tutti gli altri nei casini. La sua casa deve essere un posto privato, quasi nascosto, distaccata da quel mondo crudele che lo attende fuori dalla porta. Il suo mondo è piccolo ma almeno non c’è niente di nuovo ( quindi sconvolgente ) da affrontare.

VERGINE e CAPRICORNO SALACICO: Di solito non spicca molto fra la folla e diventa invisibile, ma questo può essere un vantaggio. Riceve i segreti e li mantiene nel suo archivio mentale. Lo si trova sempre all’ ombra e mai alla luce del sole. Basa la sua esistenza sulla ricerca del momento perfetto per agire, e nelle pause fra una azione decisiva e l’ altra rimane impassibile e tranquillo. E’ giudizioso, discreto e decoroso.

PESCI SALACICO: E’ una persona che non trovi dappertutto, proprio perché non c’è. Quando la cerchi non la trovi, ma quando si calmano le acque esce dal suo rifugio antiatomico e comincia a relazionarsi con la gente. A patto che non sia richiesta la sua disponibilità a occuparsi di un problema, a prendersi le sue responsabilità. All’ esterno sembra indifferente, ma in realtà le sue emozioni sono così forti che lo spingono a scappare, fuggire a gambe levate, tagliando i ponti con il mondo alla ricerca di un luogo privato e sconosciuto dove possa tirare un sospiro di sollievo per aver riacquistato la libertà, lasciando tutti gli altri nei casini.

SALACIA RETROGRADA – Da fine Giugno alla seconda settimana di Dicembre Siccome Salacia è in letargo, è sconsigliata ogni tipo di fuga perché le conseguenze potrebbero essere peggiori del previsto. Non bisogna essere impulsivi ed egoisti, piuttosto che scappare è meglio restare e affrontare la situazione. Il desiderio di andarsene, trasferirsi, fuggire, diminuisce. Piuttosto le persone lo fanno con la mente. Ma in ogni caso è meglio essere resistenti e tentare di risolvere la situazione piuttosto che essere troppo distaccati. Bisogna prendersi le proprie responsabilità. Chiarirsi è meglio che rimanere confusi. Possono avvenire imprevisti durante operazioni di ricerca. Tutte le informazioni a disposizione devono essere chiare.

SALACIA è una dea marina della mitologia romana, dea dell’acqua salata e custode delle profondità dell’oceano. Fu sposa e regina di Nettuno, dio del mare e dell’acqua. Nella mitologia greca veniva identificata come Anfitrite, moglie di Poseidone, ed era una delle Nereidi. Il dio Nettuno voleva sposare Salacia , ma lei provava grande soggezione del suo illustre pretendente , e per preservare la sua verginità , con la grazia e la celerità riuscì a scivolare fuori dalla sua vista , e si nascose da lui nell’oceano. Nettuno , sconvolto, ha inviato un delfino a cercarla e convincere la fiera ninfea a tornare a condividere il suo trono. Salacia ha accettato di sposare Nettuno e il re degli abissi era così felice di questa buona notizia che al delfino è stato assegnato un posto nel cielo, dove ora forma la costellazione del noto Delphinus. Salacia era la personificazione della calma ed era illuminata dal sole fin sotto il mare.

SALACIA IN ASTROLOGIA E’ un pianeta nano residente nella Kuiper Belt ed è stato scoperto il 22 Settembre 2004, quando hanno iniziato a costruire il Burj Khalifa e il nome gli è stato assegnato il 18 Febbraio 2011, durante la Primavera Araba. Rappresenta una ninfea in fuga dal pretendente Nettuno. Non ha un’ influenza molto positiva perché simbolizza la fuga e la ricerca di uno sfogo. Salacia si sente messa in catene quando si tratta di affrontare un problema direttamente e non vuole essere responsabile di un’ altra persona o di un evento, qualsiasi esso sia. Si sente messa in soggezione davanti a individui potenti come Nettuno, si sente inadeguata a stare al suo fianco e condividere il suo trono. Rappresenta quelle persone che non si curano dei problemi altrui, pensano solo ad andar via, di nascosto e senza far rumore, senza lasciare tracce. Lo fanno per vergogna e inadeguatezza. Scappano da casa, fuggono da partner troppo esigenti, ma non prima di attraversare un periodo di stress. Una volta raggiunto un posto sicuro, sconosciuto e privato, tirano un sospiro di sollievo e cambiano vita e abitudini, alla ricerca di altri obiettivi, ma senza esagerare, perché a quel punto arriverà di nuovo il momento di fuggire. Noi altri invece ci preoccupiamo per loro. Li cerchiamo. Organizziamo gruppi che si occupano di andare a vedere se riescono a trovarlo. E allora queste persone diventano ricercati. A questo punto non torneranno indietro, non si consegneranno, ma vivranno una vita nel segreto del loro rifugio. Ciò da cui scappano dipende dal segno e dalla casa in cui Salacia risiede nelle loro carte astrali. Fanno soffrire le persone. Partner che hanno bisogno, che si trovano a dover crescere un figlio da sole. Padri e madri pentiti per aver avuto un conflitto con il figlio che ha deciso di fuggire. Ma anche uomini di potere che decidono di abbandonare il comando in una situazione di crisi. O semplicemente persone sparite nel nulla che probabilmente non hanno trovato un’ oasi di calma e relax ma si sono cacciati/e in grossi guai.Questo pianeta non può che governare il segno del Cancro e del Vergine, del Capricorno e del Pesci ed è dominante nelle carte astrali dei padri sconosciuti che lasciano la partner quando nasce il figlio, uomini di potere che si sono arresi e che non si sono curati delle conseguenze, giovani vagabondi che hanno deciso di fuggire da casa, persone che hanno avuto esperienze di vergogna e inadeguatezza, ricercati e di chi si occupa delle operazioni di ricerca.

QUAOAR: IL PIANETA FURBETTO

Visualizza immagine di origine

PAROLE CHIAVE: Musica, Coordinazione, gestione crisi, riparare il rotto, Manager, Caos, Disfacimento, Carisma, Esperimento, per gioco, Ridicolizzare, Rischio, Scommesse, Fingere, Frode, Scherzare, Divertimento, Teatralità, Rottura, Discontinuità, sacralità della vita.

SEGNO: SAGITTARIO (Quaoar è affine a Giove)

The One Minute Prank Book! 250 Quick and Easy Pranks & Practical ...

SAGITTARIO QUAOARIANO: Ricerca il divertimento, è accattivante, prende la vita come un gioco, e gli piace fingere e recitare dei ruoli, ma soprattutto organizzare scherzi. Invita gli amici a giocare in gruppo ai videogiochi e magari li realizza anche. Se negativo si diverte a prendere in giro e ridicolizzare il compagno di classe, e quasi sicuramente ha prodotto dei video e li ha postati su Youtube. Ricerca continue distrazioni e non sta fermo un attimo, ed è una vera e propria dinamo. Sempre giovane, sembra non cambiare mai. Cerca di impressionare gli altri in modo giocoso, scoprendo mano a mano dove è capace di arrivare. Non sta fermo un attimo, è carismatico e sempre dritto al punto, prende la vita con filosofia e organizza grandi scherzi. Ricerca continue distrazioni ed è una vera e propria dinamo. Cerca i rischi e fa di tutto per non provare mai paura di qualcosa , e anzi, aiuta le altre persone a superare paure e fobie. Ogni tanto però si loda da solo e crede di avere sempre qualcosa in più degli altri e di essere più furbo. Una personalità accattivante e carismatica, capace di impegnarsi anche nel gioco assieme ai suoi bambini. Ha una certa tendenza a cercare il rischio e fare scommesse, anche su se stesso. Potrebbe fingere una ricchezza o uno status che non ha. Spesso sotto ai riflettori, può capitargli di apparire in tv e osa quello che nessuno oserebbe mai. Entusiasta e teatrale, lo si può trovare nei grandi parchi del divertimento. Balla sotto i riflettori, coordina una squadra. E’ il vostro remixer musicale preferito. La musica è l’ unica cosa piacevole al mondo. Suonare uno strumento è un must. Dirigere un’ orchestra, poi, è un grande onore. Quando c’è un problema, un intoppo, un’ ostacolo al progresso chiamate lui. Aggiusterà e rimetterà insieme le cose.

QUAOAR RETROGRADO – Dalla terza settimana di Marzo – fine Agosto o inizio Settembre Siccome Quaoar è retrogrado, è sconsigliato ogni spettacolo musicale, soprattutto se riguarda il ballo e la danza. Qualcosa potrebbe andare storto. Il concerto potrebbe essere annullato o rimandato. E’ più difficile trovare la soluzione ad una crisi ed è più difficile salvare le persone in pericolo. E’ sconsigliato prendersi rischi con i tuffi sulla costa. Se dovete rattoppare e cucire qualcosa, fatelo voi. In questo periodo ci si può sentire molto confusi e mantenere l’ autocontrollo è molto difficile.

QUAOAR è una divinità dei Tongvanativi americani originari della zona di Los Angeles, in California. Secondo la mitologia Tongva, Quaoar canta e balla creando così il mondo e le altre divinità. Come in molte altre mitologie, in principio vi era il caos, poi arrivò Quaoar. Dispiaciuto per il vuoto dell’esistenza cominciò a danzare, freneticamente, e cantò la Canzone della Creazione. Quando ebbe finito, Quaoar entrò nell’oscurità, ritornando da dove era arrivato.

QUAOAR IN ASTROLOGIA E’ un pianeta nano scoperto il 4 Giugno 2002 e tale scoperta venne annunciata il 7 Ottobre 2002. Quaoar si pronuncia “ Kuauor “ ma se volessimo cercare un nome più semplice proporrei “ Cauro “. Rappresenta una figura danzante nel caos, che con i suoi movimenti ha creato il mondo, secondo i nativi americani che portano il nome di Tongva. Questo pianeta ha una doppia influenza, e da una parte parla di musica e coordinazione, dall’ altra parla invece di gestione di crisi e rattoppare. Questo perché la musica in sé ha un certo ordine, una metodica da seguire, soprattutto quando si tratta di leggere le note musicali, gestire un’ orchestra e coordinarsi in un ballo di gruppo, ma anche creare ritmi musicali e remixare un suono, inventare una coreografia da abbinare ad una certa canzone. E ci vuole capacita’ di organizzazione e di managing quando si tratta di gestire una situazione critica, quando si tratta di una questione di vita o di morte, bisogna essere sicuri di sapere quello che si fa. Quaoar parla un linguaggio universale e la sua influenza è armonizzante, corretta, di unione, sincronizzazione, pratica, turbolenta. Se tutto funziona, la vita va avanti normalmente, ma ci sono momenti in cui ci troviamo a confronto con noi stessi. I nostri limiti. Le nostre capacità. Il nostro talento. La vita ci mette al volante, ci abbandona al timone e dobbiamo governare noi, ora, la nave. Cosa facciamo quando le decisioni importanti spettano a noi? Chi siamo quando ci troviamo al comando e alla guida di un popolo? Il suo lato oscuro rappresenta il caos, la crisi, la frenesia, l’ essere stonati, la scarsa coordinazione, il disfacimento, il farsi mettere i piedi in testa o diventare dei tiranni. Questo pianeta non può che governare il Sagittario, ed è dominante nelle carte astrali dei manager, guardie del corpo, cantanti, ballerini/e, dei partecipanti a un musical, di chiunque sia in una posizione di comando, chiunque si trovi a prendere delle decisioni per un gruppo, chi ha talento nel cucito, nel counseling, e le sarte, i deejays e i remixer musicali.

ALTJIRA: IL PIANETA VISIONARIO

Visualizza immagine di origine

PAROLE CHIAVE: Visione, Sogni, Visuale, Immaginazione, Sovrannaturale, Precognizione, Essere il sogno altrui, Aborigeno, l’ Oltre, Primitivo, realtà fluida, Tribale, Incubo, realizzare un sogno, simbolismo onirico, essere di ispirazione a, rimozione da realtà, struttura della realtà, Cospirazione, Psichedelici, Fantasia o Afantasia, Assorbimento in se stessi, Ritiro, Indifferenza.

SEGNO: PESCI ( Altjira è affine a Nettuno )

PESCI DI ALTJIRA: Vi ha già raccontato il suo bizzarro sogno stamattina? Ha una grande fantasia, una fervida immaginazione. Vive di storie e leggende, fiabe e dicerie. Non ha bisogno di grandi cose. E’ un francescano. L’ essenziale, l’ indispensabile e basta. Magari nemmeno quello. Fatelo stare con i piedi per terra. Se c’è un mistero, se c’è magia, c’è lui.

ALTJIRA RETROGRADO A causa della retrogradazione, è più difficile ricordarsi i sogni e riuscire a decifrarli correttamente. Tutti i lavori di fantasia che richiedono immaginazione sono più difficili da compiere. Avviene il ben noto blocco creativo dello scrittore. Piuttosto che immaginare di essere in un posto migliore, è consigliabile affrontare la realtà. Possono avvenire incubi notturni, è difficile addormentarsi oppure si dorme più del necessario e neanche la sveglia è efficace. E’ da rivalutare l’ approccio con i sogni, l’ aldilà, il sovrannaturale. Ideale per fare la revisione del proprio racconto. Si sogna continuamente ad occhi aperti.

ALTJIRA è, secondo la tribù Aranda dell’Australia Centrale, una divinità che rappresenta il “padre del cielo”. Altjira è venerato alla stessa stregua di Alchera, il Dio del “sogno tempo”. Altjira dopo aver creato la Terra si ritirò verso l’alto dei cieli dove ora è indifferente alle sorti dell’umanità. Egli è rappresentato come un uomo con i piedi di un Emù, mentre sua moglie e le figlie hanno i piedi da cane. È Chiamato anche “l’abitante del cielo” o il “padre di tutto”. Nella mitologia aborigena australiana, il Tempo del Sogno[1] (o Mondo del Sogno[2]) (in inglese Dreamtime, the Dreaming, the Law, ovvero “era dei sogni” “il sognare” e “la legge”) è l’epoca antecedente alla creazione (o alla formazione) del mondo. Esso è al contempo elemento comune e unificante delle numerose e diverse tradizioni culturali aborigene, sviluppatesi nelle diverse regioni del continente, e giustificazione mitica delle differenze fra di esse. Il Tempo del Sogno non è relegato nel passato storico del mondo; nella visione aborigena del mondo, esso è infatti al tempo stesso un “tempo” e quella che gli occidentali chiamerebbero una “dimensione”. Esso rimane accessibile agli aborigeni proprio attraverso il sogno, strumento fondamentale per comunicare con gli spiriti, decifrare il significato di presagi o comprendere le cause di malattie e sfortune.

ALTJIRA IN ASTROLOGIA E’ un cubewano, scoperto il 20 ottobre 2001. Le persone con Altjira prominente sono spesso visionari, appassionati di sogni e della loro interpretazione, e di onirica in generale. Sono persone con tanta immaginazione, e possono essere appassionate o associate a temi sovrannaturali. Alcuni addirittura possono essere, o dire di essere, precognitivi. Il loro stile di vita può rappresentare un “sogno irraggiungibile” per alcuni, che magari sognano di essere al loro posto, o accanto a loro. Anche questi, a loro volta, possono desiderare di essere altre persone più fortunate, o volerle vicino. Possono anche avere a che fare con le tematiche legate all’ Australia, agli Aborigeni, e altre società primitive o antiche. Possono essere mistici, appassionati di storie sull’ Aldilà, o appassionati di extraterrestri e dello spazio profondo. Per loro la percezione della realtà è che sia fluida, contraddittoria e a volte incomprensibile. Possono essere appassionati di tatuaggi e simbolismo tribali. Possono essere tormentati da un incubo ricorrente, o rappresentare “il peggior incubo” di un loro avversario. Sono capaci di realizzare il loro sogno, oppure anche di realizzare quello altrui, e fare così un regalo a qualcuno. Possono essere affascinati dal simbolismo e dal misticismo esoterico in generale. Possono fungere, con il loro stile di vita e con le loro idee, di ispirazione a qualcun altro. Al negativo possono ritrovarsi ad essere percepiti come pazzi, fuori dalla realtà, dissociati psicologicamente. Se molto intelligenti, sono persone che studiano la vera struttura della realtà circostante. Possono anche farsi coinvolgere da tematiche della cospirazione, per esempio quella del Nuovo Ordine Globale. Possono essere affascinati dalle storie sugli psichedelici, e in alcuni casi, anche farne uso. Possono essere persone capaci di realizzare di tutto con la mente, con la visualizzazione, ma possono al contrario anche essere affetti da Afantasia, quindi essere incapaci di visualizzare immagini nella mente. Al negativo, possono ritrovarsi a ritirarsi nel loro mondo, chiusi in sé stessi, magari autistici, o per motivi di fragilità psicologica, oppure per mancanza o perdita di interesse verso il mondo e la società, come gli Hikikomori, in Giappone. In Italiano si può chiamare ALGIRA.

ISSIONE ( IXION ) : L’ ASTEROIDE DELLA CICLICITA’

Risultato immagine per ixion dwarf planet

PAROLE CHIAVE: Ciclicità, ribellione verso leggi ingiuste, rulebreaker, Egoismo, comportamento irrecuperabile, Outsider, contro lo status quo, senza conseguenze, battaglia contro autorità, Ritmo, Pattern, Ritorno, tornare indietro, Ritrovare, giustizia sociale, entrare nel giro, uscire dal giro, studi sociali, seconda chance, Simulare, lotta necessaria, Persistenza, fuori controllo, Circolare, Osare, ribellione artistica, Riciclare, Ricorrente, Cambiare ritmo, Re – iniziare, Reinventarsi, Rievocare, Riscoprire, Automatizzare, Ruota, ruota della fortuna.

SEGNI: ARIETE E ACQUARIO ( Issione è il padre dei Centauri )

Visualizza immagine di origine

ARIETE ISSIONICO: Questo Ariete è poco introspettivo, ha la tendenza a ripetere i propri errori. Non è in grado di sviluppare l’ esperienza necessaria per fare bene il suo lavoro. Salta da un posto all’ altro, iniziando sempre da capo, resettando la propria vita. E’ l’ Ariete del riformatorio, di chi si vede costretto a tornare al punto di partenza, nel tentativo di far meglio il suo dovere questa volta.

ACQUARIO ISSIONICO: Il ribelle per eccellenza, quello che è meglio non affrontare direttamente, può arrivare a essere irrecuperabile. E’ indifferente agli altri e pensa solo ai suoi interessi. Si compiace di essere fuori dal recinto, e di solito è inafferrabile, e scivola via dalla presa come un’ anguilla. Vuole fare a modo suo e affronta le autorità. Non riconosce le leggi che ritiene disoneste. Vive fuori dal tempo ed è sempre un passo avanti. Nessuno può sottometterlo. Ama la fantascienza, non riposa mai sugli allori e viaggia sempre contro vento.

ISSIONE RETROGRADO – Da metà Marzo fino a fine Agosto – Inizio Settembre Siccome Issione è in letargo, è più difficile venire perdonati o concedere una seconda occasione alle persone. Sotto la retrogradazione sarà più facile che capiti di ripetere un anno scolastico. Trascurare lo studio è sconsigliato. Le persone sono meno perspicaci e sensibili, non colgono le sincronicità, i cicli, i patterns, e le somiglianze come dovrebbero e quindi si tende a ripetere gli stessi errori. E’ sconsigliato ogni tipo di nuovo inizio, soprattutto se radicale come intraprendere una nuova attività, cambiare identità e mostrare un’ immagine diversa di se stessi. Ci potrebbero essere problemi con gli stages e i corsi di apprendimento.

IXION Nella mitologia greca, Issione era il figlio del re dei Lapiti ed ebbe una relazione che sfociò in matrimonio, con Dia, figlia di Deioneo. Contrariamente ai patti, Issione non fece a Deioneo i doni che gli aveva promesso per le nozze, anzi lo uccise in modo crudele, facendolo cadere in una fossa piena di carboni ardenti. Zeus lo perdonò, ma Issione, invitato ad un suo banchetto, cercò di sfruttare l’occasione per persuadere Era a innamorarsi; quando il dio se ne rese conto gli inviò una donna che aveva creato con le sembianze di Era da una nuvola, chiamata Nefele. Issione provò a toccarla e fu colto in flagrante nel tentativo di compiere l’ atto d’ amore. Zeus, irato, lo consegnò ad Ermes perché lo torturasse, e quindi egli lo flagellò senza pietà. Poi lo legò ad una ruota di fuoco che girava senza sosta nel cielo.

ISSIONE ( IXION ) IN ASTROLOGIA rappresenta la capacità o meno di saper perdonare, il dare o meno una seconda possibilità, la capacità di vedere le differenze, le somiglianze e i patterns, essere sconsiderati e non riconoscere i propri limiti, andare oltre i propri limiti, ripetere i propri errori, resettare e ricominciare da zero, ripetere un anno scolastico, trasgredire alle regole, il riformatorio e i vari stages e corsi di apprendimento, oppure essere costretti a cambiare la propria identità per motivi di sicurezza. E’ un dominatore dei segni Ariete (nuovi inizi) e Acquario         (rifiuto dei limiti). Issione (28978 Ixion) è uno degli asteroidi più massicci attualmente conosciuti della fascia di Kuiper; si tratta di un plutino, ovvero di un corpo dall’orbita analoga a quella di Plutone, in risonanza orbitale con quella di Nettuno. Il suo diametro è stimato attorno agli 800 km. Issione segue un’orbita per molti aspetti simile a quella di Plutone, ma orientata in maniera diversa. Il perielio di Issione si trova al di sotto dell’ eclittica; abbastanza insolitamente, l’asteroide si avvicina periodicamente a Plutone a meno di 20° di distanza angolare. Attualmente Issione sta attraversando l’eclittica in direzione del proprio perielio, che raggiungerà nel 2070; Plutone, per contro, ha raggiunto il proprio perielio nel 1989.

ORCUS: IL PIANETA DELLE PROMESSE

Visualizza immagine di origine

PAROLE CHIAVE: Promessa, Disumanizzazione, Giudizio, Condanna, Eliminazione, Punizione, Caccia, Eremita, , Privacy, Bullismo, Genocidio, Procedura, Reprimere, Valutare, Patto, Adesione, Integrità, Stringere, Alienazione, Ossessivo – Compulsivo, Ordine, Status Quo, Metodo, lavaggio mentale, Sociopatico, Meticoloso, Sanzioni, Persecuzione, Isolare, Testare.

SEGNI: VERGINE, CAPRICORNO ( Orcus viene chiamato anti – Plutone perché entra nei segni in modo direttamente opposto ad esso ) ( Orcus è un super – Saturno )

Visualizza immagine di origine

VERGINE ORCUSSIANO: Una promessa è una promessa, sgarrare non è consentito. Quando si tratta di punizione è sempre coinvolto, anche quando si ritrova in un’ aula con degli studenti che dormono. Non importa cosa fanno, sono sotto il suo controllo. La sua parola è legge. Le regole vanno rispettate.

CAPRICORNO ORCUSSIANO: E’ colui che promette di risolvere i vostri problemi, a patto che venga eletto. Avete sgarrato in qualche modo? Vi cercherà e vi porterà davanti alla giustizia, denunciandovi senza tanti indugi. E’ l’ uomo dalla morale integra, colui che se non fa le cose in grande, se non batte un record, si sente nessuno. Difficile comunicare con lui. Non ha bisogno di voi. Si è fatto da solo. Per lui la privacy è fondamentale.

ORCUS RETROGRADO – Da fine Novembre – inizio Dicembre fino a metà o terza settimana di Maggio Siccome Orcus è retrogrado, è sconsigliato fare promesse che non si possono mantenere e credere in quelle degli altri. Davvero sconsigliato fare patti e stringere alleanze durante la retrogradazione. Le punizioni imposte saranno più leggere e tollerabili. Eventi imprevisti potrebbero avvenire in prigioni e tribunali. Si potrebbero subire alienazioni parentali e sentirsi messi alle strette, ma si vuole riflettere ancora per poi agire e scappare quando Orcus torna diretto. Possono avvenire rapimenti, ed è sconsigliato avventurarsi da soli in posti sconosciuti. Eventi imprevisti potrebbero avvenire. Con la retrogradazione giudichiamo noi stessi e ci sentiamo arrabbiati con noi stessi. Ci puniamo da soli e facciamo delle rinunce. Invece i pregiudizi degli altri si affievoliscono.

ORCUS Nella mitologia norrena, l’orco è una mostro antropomorfo, bestiale e demoniaco. Il termine orc indica in lingua inglese anche un certo tipo di mostro marino, citato inizialmente da Plinio il Vecchio e in seguito ripreso dai bestiari medievali e dalla letteratura epica e cavalleresca medioevale e rinascimentale, per esempio nell’Orlando Furioso (da ciò deriva il nome del cetaceo noto come orca). Orcus era un dio degli inferi, castigatore dei giuramenti rotti nella mitologia romana. Nella tradizione più tardi, fu confuso con Dis Pater, che era l’equivalente romano di Plutone.

ORCUS IN ASTROLOGIA E’ un Plutino scoperto il 17 Febbraio 2004, pochi giorni prima dell’ attacco terroristico a Madrid e il nome di Orcus è stato approvato il 22 Novembre 2004. Rappresenta la figura del castigatore, è il braccio destro di Plutone e si occupa di “ finire il lavoro “ incominciato da esso. Orcus ha un’ influenza fredda e disumana, disumanizzante nei confronti dell’ avversario. Non è amico dell’ uomo, perché mette la popolazione umana alle strette, costringendola a rigare dritto, e chi sgarra sarà giudicato, condannato a morte ed eliminato. In antichità, il patto fra due uomini aveva un valore sacro, una promessa era davvero tale, e rompere un patto o un giuramento significava scatenare un conflitto. Orcus ha diverse sfaccettature, il punitore, il cacciatore e l’ eremita. E’ la forza dello status quo, che ingabbia l’ umanità. Orcus è indifferente verso di noi, ma non appena tentiamo di scavalcare il recinto e cominciamo a correre, Orcus diventa una bestia che insegue, cattura e condanna, eseguendo personalmente l’ esecuzione. Per questo, non è molto amato, non ha rapporti profondi e vincolanti e quindi si isola e si tiene fuori dalla società. Nella vita personale di ognuno di noi rappresenta le promesse di un sindaco o di un leader, un patto di collaborazione, l’ adesione a un circolo, le punizioni di ogni genere, la caccia agli animali selvatici, l’ integrità morale, il giudizio e il pregiudizio, il sentirsi alle strette e l’ essere in trappola, l’ alienazione parentale, l’ isolamento, la clausura e la privacy. Il suo lato oscuro rappresenta la condanna a morte, l’ esecuzione pubblica, il bullismo di gruppo, la caccia indiscriminata e l’ estinzione di una specie, e tutte le forme di alienazione genitoriale successive a un divorzio. La sua influenza è rimasta introversa fino al 2004, e ai tempi di Hitler, ha portato al fenomeno della disumanizzazione e del genocidio. Questo pianeta non può che governare i segni di Vergine e Capricorno ed è dominante nelle carte astrali di giudici, esecutori di condanne, carcerati e guardie carcerarie, cacciatori di animali, eremiti, suore di clausura, bulli e vittime di bullismo, alienatori e alienati.

TEHARONHIAWAKO: L’ ASTEROIDE DELLA SCISSIONE MENTALE

Visualizza immagine di origine

TEHARONHIAWAKO & SAWISKERA

PAROLE CHIAVE: Scissione mentale, Ambientarsi, curarsi delle cose, Riconciliarsi, affrontare le ombre, cambiare da buono a cattivo e viceversa, Rabbonire, Incattivire, Aizzare, Intrigo, Perdita, Stagioni, Tempistica, Raccolto, condividere la vita, scenario condiviso, Contradditorio.

SEGNO: GEMELLI (Teharonhiawako è un pianeta binario assieme a Sawiskera)

GEMELLI DI TEHARONHIAWAKO: Si tratta di una persona dalla mentalità scissa, che si ambienta e si adatta velocemente alle nuove situazioni, oppure molto lentamente. E’ una persona che si prende cura delle sue cose personali, che cerca la riconciliazione con le persone con le quali ha litigato. Deve affrontare le sue ombre interiori, perché il suo atteggiamento può cambiare da buono a cattivo. E’ in grado sia di rabbonire un’ altra persona, sia di farla incattivire di brutto. Può capitare che aizzi degli alleati contro un avversario. Può essere coinvolto in un intrigo sentimentale, subire una perdita. Percepisce in modo particolare il cambio delle stagioni, deve imparare a conoscere la tempistica necessaria per le cose, e a condividere la vita con le persone più diverse, anche quando sono di punti di vista avversi al suo, deve imparare a far parte di un gruppo che vive appunto di condivisione costante. Per questo spesso si rivela un personaggio assai contradditorio.

TEHARONHIAWAKO RETROGRADO Quando la sua influenza è “in letargo”, la scissione mentale viene interiorizzata ed è palese l’ atteggiamento contradditorio della persona, anche se in alcuni casi, se sono presenti particolari posizioni positive nella carta astrale, potrebbe essere più facile, per la persona nata con questo asteroide retrogrado, gestire questo aspetto del suo carattere. Altri, invece, fanno fatica ad ambientarsi in nuovi ambienti e nuove compagnie, dimostrano poca cura delle proprie cose, e quando provano a riconciliarsi, le cose vanno male. Il loro carattere continua ad alternarsi fra buono e cattivo, gli intrighi si complicano e avvengono perdite sia materiali che in amicizia, molto importanti. Il rapporto con il cambio di stagioni può essere più complicato da attraversare, le tempistiche per azioni e obiettivi possono essere quelle sbagliate. Condividere la vita quotidiana con gli altri risulta più difficile e frustrante.

TEHARONHIAWAKO E’ un oggetto binario scoperto un mese prima dell’ 11 settembre. Sawiskera è stato invece individuato a settembre 2001. Teharonhiawako è il Dio del Mais degli Iroquois. Era un contadino benvoluto dalla sua comunità. Aveva un fratello gemello geloso, crudele e distruttivo che alla fine è stato sottomesso da Teharonhiawako.

TEHARONHIAWAKO IN ASTROLOGIA Nominato in questo modo nel 2007, questo asteroide rappresenta quelle persone che sono un po’ alla Jekyll e Mr. Hyde, dal carattere scisso e con la tendenza a contraddirsi da solo. Tutti noi siamo fatti in questo modo, ma per le persone con questo astro prominente nella carta astrale, risulta molto più evidente. Da una parte c’è l’ individuo che, a contatto con ambienti e compagnie nuove, si adatta facilmente, si prende particolare cura delle cose, è in grado di trovare il modo di riconciliarsi dopo aspre discussioni, ha molta consapevolezza di sé, ed è in grado di affrontare le sue ombre interiori, ed è in grado di essere di supporto ad altri, messi nella sua stessa situazione, trovando il modo di avere accesso alla parte buona e gentile del loro carattere, perché sono persone che sanno trovare la tempistica giusta per affrontare determinati argomenti oppure ottenere qualcosa da una determinata situazione. Sono persone consapevoli che in gruppo è necessario condividere scenari, dialoghi, e oggetti personali. Dall’ altro lato c’è anche quella persona che in certe situazioni fa molta fatica ad ambientarsi, viene percepito in modo strano, come se non ci si potesse fidare di lui, c’è la persona che dimostra scarsa cura delle sue cose arrivando persino a danneggiare le sue proprietà o oggetti personali, la persona che non è pienamente consapevole delle sue ombre interiori, e che non è in grado di ottenere una riconciliazione. I cambiamenti di umore sono troppo frequenti, e a lungo andare si tira fuori il peggio dagli altri, che mostrano il loro lato cattivo per affrontare questo individuo, che si fa coinvolgere, con scarsa lungimiranza, in intrighi, che sbaglia le tempistiche e fa delle gaffe, che continua ad alternarsi negli atteggiamenti, e che non accetta l’ idea che le proprie cose possono essere condivise in situazioni di gruppo e convivenza. Nei casi più sfavorevoli, la persona comincia a entrare in una spirale autodistruttiva, facendosi divorare dalla gelosia, dimostrando crudeltà e comportandosi senza mezzi termini. Ma a tutto c’è un rimedio, prima o poi.

VARDA: L’ ASTEROIDE DELLA CHIAREZZA

Visualizza immagine di origine

PAROLE CHIAVE: Chiarezza, Illuminazione, Brillare, Stimolare, Scintilla, storie Fantasy, Fiaba, conferire benefici, evoluzione morale e spirituale, Astronomia, vedere oltre, Progredire, Creatività, Sublimare, Onorare. Creare, Poteri, vedere attraverso, vedere vera natura, portare luce e chiarezza, luce centrale a dualismo, sentire chiaramente, Negoziare, Arbitrare, Consigliare.

SEGNI: LEONE E SAGITTARIO ( Varda è affine a Giove )

LEONE DI VARDA: Quello che succede a questo Leone è chiaro come il Sole, è impossibile che riesca a celare le sue intenzioni. Illumina la giornata anche se piove. Ha una mentalità brillante. Viene stimolato dai libri di storie fantasy, e da bambino anche dalle fiabe della buonanotte. Beneficiato da Varda, la sua vita scorre tranquilla. E’ affascinato dalle stelle del cielo notturno. Riesce a vedere oltre le apparenze, a progredire, è creativo. Vede la vera natura delle persone, e porta un po’ di solarità e chiarezza agli altri. Può fungere da personaggio centrale.

SAGITTARIO DI VARDA: Dice quello che pensa, e il suo ottimismo illumina la giornata. Fornisce uno stimolo ai suoi studenti, cercando di affascinare con i suoi discorsi. Pubblica libri fantasy e fiabe per bambini. Fa una vita da privilegiato, protetto sia da Giove che da Varda. Cerca la evoluzione spirituale. Vuole andare oltre, persino nello spazio profondo, a vedere le stelle. E’ come se avesse dei superpoteri. Trasmette entusiasmo, solarità e dice sempre la verità. I suoi consigli sono sempre validi.

VARDA RETROGRADA Quando Varda va in letargo, la chiarezza si annebbia, l’ illuminazione si spegne, gli stimoli mancano e l’ entusiasmo si sgonfia. Una scintilla può provocare disastri. I benefici giungono attraverso grandi sforzi e frustrazioni. Il cielo è nuvoloso e le stelle non si vedono. La persona non riesce a vedere oltre il proprio naso, fa fatica a progredire, la sua creatività è scarsa, i suoi poteri sono solo per finta, la vista diventa miope, si fa fatica a carpire il vero carattere di chi ci sta accanto. La positività non è sufficiente, e anche l’ udito può avere problemi. Le negoziazioni vanno male o sono assai complicate. Si possono dare consigli sbagliati.

VARDA Varda Elentári (Inizialmente chiamata Bridil) è una Valier, la Regina delle Stelle e della Luce, ed è sposa di Manwë, Signore dei Venti. Ella conosce tutte le regioni di . La sua bellezza è troppo grande per essere descritta con parole di Elfi o Uomini in quanto la Luce di Ilúvatar ancora le splende in volto. La sua potenza e la sua gioia stanno nella Luce. Varda” significa in Quenya “l’ Elevata”, “la Nobile” mentre “Elentári” significa “Regina delle Stelle”. Un altro epiteto Quenya che identifica Varda come la creatrice delle stella è “Tintallë” (= “l’Accenditrice”). Varda è la signora delle Stelle e la creatrice degli Astri e della Luce in tutte le sue forme. È la sposa di Manwë e insieme al compagno dimora nelle aule di Taniquetil, sopra Oiolossë, più in alto delle nevi eterne. Quando Manwë siede sul Trono, Varda è accanto a lui e i suoi occhi vedono più in là di ogni altro occhio, attraverso brume e tenebre, oltre leghe e leghe di mare, e non c’è preghiera di Elfo o Uomo che ella non oda. Tra tutti i Valar che dimorano in questo mondo, gli Elfi riveriscono e amano soprattutto lei propria a causa della creazione delle stelle, che furono la prima cosa che videro una volta risvegliatisi dal sonno di Ilùvatar.

VARDA IN ASTROLOGIA E’ un oggetto binario e un probabile pianeta nano. E’ simile a 2002AW197 (Edison). Varda è un pianeta per i creativi, e gli artisti, e fornisce una connessione spirituale con “il mondo dell’ Oltre”. Siccome è in grado di capire la vera natura delle cose, questo funziona anche con le persone, e quindi non è corruttibile perché in un modo o nell’ altro, essa capisce le intenzioni di chi le sta accanto. E’ una fonte di speranza, di chiarezza e di luce, utile per i periodi bui e confusi. Nei nostri momenti più cupi, possiamo ancora fare affidamento su di lei e sui suoi transiti positivi, come ultimo salvagente. Possiamo decidere di essere “quelli che non chiedono mai (aiuto)” ma Varda ha già capito tutto, ci legge dentro, e attende che noi comprendiamo, e quando sarà il momento, lei ci accompagnerà lungo il nostro percorso. Varda rappresenta anche le cerimonie di tributo, sotto forma di candele, o le feste legate alla Luce. Quando ci sentiamo stanchi, svogliati, e poco stimolati, Varda è come il nostro carburante di riserva. Per quanto riguarda i bambini, Varda preferisce agire per metafore, attraverso la comprensione dell’ insegnamento dietro alle fiabe. Inoltre è utile anche per fare scoperte astronomiche significative. Simboleggiando la creatrice di stelle, le persone con Varda prominente potrebbero occuparsi di “fabbricare lampade e simili”. Alcuni possono praticare la tipica professione di “veggente”.

MAKEMAKE: IL PIANETA DELLE SORPRESE

Visualizza immagine di origine

PAROLE CHIAVE: Sorpresa, Scopo, Missione, Stupore, Riverenza, Stima, Purezza, modificare il corpo, Tatuaggio, Rito, Epidemia, Intangibile, Inspiegabile, Aviazione, Astronauti, Uccelli, Pesca, Shock, Sconvolgimento, Perturbazione, Interruzione, Navigazione, crescita della popolazione, Genialità, Bizzarro, Oltraggio.

SEGNO: ACQUARIO ( Makemake è un Super – Urano )

Visualizza immagine di origine

ACQUARIO DI MAKEMAKE: E’ colui che vive in comunità, che fa parte di un circolo privato, un gruppo di studio o un gruppo di appassionati di lettura. Vive cercando di scoprire nuove risorse. Osserva e impara. Ha una certa affinità con gli uccelli, poiché la sua massima aspirazione è la libertà. Comunque vadano le cose, lui ha sempre una sorpresa in serbo. Ha una personalità bizzarra e inimitabile, viene considerato un mago o un pazzoide, pensa sempre fuori dal quadrato e ogni sua azione è imprevedibile e viene spesso malvisto dai conservatori. Arrivato alla mezza età entra in una fase di sconvolgimento esistenziale. Capace di realizzare quel che prima era impossibile.

MAKEMAKE RETROGRADO – Da fine Dicembre a inizio Gennaio fino alla prima metà di Giugno Quando Makemake è retrogrado, la sua influenza non si volge verso il mondo esterno, ma verso se stessi, ed è quindi chiamata un ‘ influenza in letargo. E’ un periodo di riflessione, per decidere se la nostra missione è adatta per noi. E’ necessario “ purificare la propria mente “ per andare avanti. Piuttosto che agire impulsivamente è meglio prendersi un periodo di riflessione per pensare alle modalità da seguire per migliorare se stessi, e solo quando il pianeta tornerà diretto, cominciare a fare concretamente qualcosa. E’ consigliabile fare maggiore attenzione al proprio status economico perché la retrogradazione potrebbe portare a stagnazione economica. Il progresso è bloccato per ora. Sconsigliati i trattamenti di bellezza e i tatuaggi perché qualcosa potrebbe andare storto. Potrebbero cominciare temibili epidemie durante la retrogradazione. E’ consigliata cautela con i viaggi aerei, soprattutto per i piloti. Potrebbero avvenire strani e singolari eventi riguardanti un uccello.

MAKEMAKE appartiene alla mitologia dell’ Isola di Pasqua, come creatore dell’ umanità, dio della fertilità e uomo uccello. Nel mito un teschio umano galleggiate nell’ oceano, trasportato dalla corrente, una volta toccata terra si tramuta in Make Make. Sull’ isola incontra un dio che lo nutre e gli dà ospitalità. Quel luogo era abitato da una miriade di uccelli, perciò Make Make chiese al dio di dargliene un paio per portarli all’ Isola di Pasqua. Una volta giunto là, egli lasciò gli uccelli in libertà. Fece ritorno per la stagione ell’ allevamento e si accorse che gli isolani si nutrivano delle uova dei due uccelli, così decise di trasportarli in una zona più nascosta e distante. Ma altre uova venivano mangiate. Una sfuggì agli uomini e cadde in un varco. Qualche tempo dopo questo uovo produsse il primo uccello sacro dell’ isola. Make Make sparse quindi le successive uova sulle varie isolette circostanti. Gli isolani continuarono imperterriti a cercare le uova.

MAKEMAKE IN ASTROLOGIA E’ un Cubewano scoperto il 31 Marzo 2005, due giorni prima della morte di Giovanni Paolo II. La sua scoperta è stata annunciata il 29 Luglio 2005. Rappresenta la figura dell’ “ uomo alato “ o “ uomo uccello “ e quindi si nota subito una certa attinenza con gli angeli. Gli angeli sono esseri superiori agli umani, più puri. Il desiderio di volare e di possedere le ali rappresenta il desiderio di “ essere come gli angeli “, e fin dai tempi più remoti gli inventori si sono ingegnati per realizzare il sogno di volare. Noi invidiamo gli uccelli, perché il loro regno è il cielo, mentre noi siamo incatenati alla terra. Ma se scaviamo un po’ di più nel profondo, questa invidia viene dal fatto che noi consideriamo gli uccelli più vicini alla Divinità, poiché loro sfiorano il Regno dell’ Eden. Quando l’ umanità ha imparato a dominare la terra si è avventurata nell’ acqua, e un Nuovo Mondo è stato scoperto, un enorme cambiamento di paradigma nella storia dell’ Occidente. Ma il cielo è rimasto incontaminato fino ai tempi più recenti, fino a quando, il 17 Dicembre 1903, non è avvenuto il primo volo aereo effettuato con successo. La figura del supereroe è mitica e riverita perché in grado di sconfiggere la gravità e spiccare il volo. Makemake ci ha sempre attesi, è rimasta un’ influenza introversa fin quando cercavamo di avvicinarci al divino attraverso la preghiera e la bontà. Ora, fin dagli anni ’60, siamo persino in grado di esplorare i dintorni cosmici che circondano il nostro pianeta. Gli astronauti rappresentano l’ ultima evoluzione della scalata evolutiva dell’ uomo. Anche cercare di raggiungere la vetta delle montagne più alte rappresenta il desiderio interiore di toccare il cielo. Ecco perché una divinità non può mai vivere al di sotto del terreno o nel nostro stesso mondo. Non sarebbe più sacra, superiore e non sarebbe molto diversa da noi umani. Come si adatta questa riverenza e passione per il cielo, per le vette incontaminate, alla vita personale di ognuno di noi? Attraverso la ricerca di uno scopo ultimo, una missione da compiere, la forza dello stupore, il concetto di riverenza, stima, la purezza di pensiero, il desiderio di migliorare se stessi e il desiderio di modificare e tatuare il nostro corpo, gli stadi principali della vita, i riti di iniziazione e come ultimo stadio, l’ abbandono alla morte come riavvicinamento e ritorno allo stato divino. Siccome gli abitanti dell’ Isola di Pasqua, veneratori di Makemake, sono stati sterminati da un’ epidemia, il lato oscuro di Makemake rappresenta l’ insorgere di epidemie come punizione e “ cleansing “ o purificazione provocata dal divino, dall’ intangibile e inspiegabile. Nell’ astrologia mondana rappresenta lo status economico di una nazione o comunità ristretta. Sempre attraverso il suo lato oscuro, rappresenta uno stato vitale al confine fra la vita e la morte, dove non c’è più contatto con il mondo esterno e tangibile. Il coma. Non è certamente un caso, se il giorno in cui Makemake è stato scoperto, Terri Schiavo, una donna che ha vissuto nel coma per quindici anni, ha ottenuto la possibilità di lasciare questo mondo e ritornare al divino. Quindici anni di attesa per arrivare a morire in questo giorno così simbolico. Quindi Makemake rappresenta anche l’ eutanasia. Questo pianeta non può che governare il segno dell’ Acquario ed è dominante nelle carte astrali di chiunque abbia contribuito al progresso nel campo dell’ aviazione, aeronautica, piloti, astronauti, ornitologi e bird watchers, coloro che per hobby osservano e seguono i movimenti degli uccelli.

HAUMEA: IL PIANETA DELLA COLLISIONE

Visualizza immagine di origine

PAROLE CHIAVE: Collisione, Creazione, Scultura, Gravidanza, Fertilità, Minerali, minoranze etniche, Terribile, Pericolo, Esplosione, esplosione atomica, mettere su famiglia, Genealogia, Antenati, situazioni fuori controllo, Eruzione, Tumore, Raccolti, estirpare le erbacce, pagare un caro prezzo, Inutile, Superfluo ed eliminazione di essi, Scarsità, Ginecologia, Hoarding (ammassare oggetti in casa senza controllo), Collezionismo, Tsunami, dono funesto.

SEGNI: CANCRO E SCORPIONE

Visualizza immagine di origine

CANCRO HAUMEIANO: E’ il Cancro seduto in giardino con la camicia Hawaiiana. E’ un ginecologo che ogni giorno assiste al miracolo della vita. E’ la Grande Madre, anche se maschio. Ha emozioni intense, ma le tiene represse, fino a quando esplodono come un vulcano, da cui è irresistibilmente attratto. Gli altri vedono solo una stupida pietra, lui vede un interessante minerale. Tutte le tematiche relative alle minoranze etniche gli fanno brillare gli occhi. Che si tratti di nostalgia od odio, sempre intensa è l’ emozione.

SCORPIONE HAUMEIANO: Del passato non sa che farsene e la sua vita viene continuamente cancellata da un’ ondata di cambiamenti. Infatti nessuno come lei è sempre pronta ad attuare un taglio netto con chiunque ritenga sia superfluo nella sua vita. Capace di fare qualsiasi cosa per ottenere ciò che vuole, spesso si occupa di grandi progetti ecologici e avrebbe i nervi saldi persino durante una tempesta nell’ oceano, o durante una imponente eruzione. E’ la madre forte, che difende e protegge ad ogni costo la prole.

HAUMEA RETROGRADA – Dalla terza settimana di Gennaio / metà Gennaio fino alla fine di Giugno o inizio Luglio A causa della retrogradazione, Haumea è in letargo. Tipico delle donne che hanno esperienza di gravidanze allungate, che superano le quaranta settimane. Influisce di più sulle donne, soprattutto se in attesa, perché fa loro riflettere sul futuro. Potrebbero avvenire eventi imprevisti, quindi bisogna far cautela. Meglio stare alla larga da vulcani a rischio di eruzione e cautela in montagna, frane possono avvenire. Tutte le tematiche relative alle minoranze etniche andranno revisionate. Sotto questo transito si può decidere quando è arrivato il periodo giusto per avere un figlio. Ma è consigliabile attendere che Haumea torni diretta per prendere decisioni definitive.

HAUMEA Nella mitologia hawaiiana, è la dea della fertilità delle Hawaii. Haumea poteva avere la forma di un essere umano, per la precisione di una donna, la prima delle Hawaii, e poteva avere la forma di una dea che creò le isole delle Hawaii. Poteva avere la forma di una dea del fuoco chiamata Pele, che viveva dentro a un vulcano. Il mito della creazione per gli Hawaiani equipara il fuoco con lo Spirito, poichè videro che la Terra è formata da fuoco. Secondo gli iolani le isole insorgevano come il corpo dello Spirito, ed erano forma materiale di una forza spirituale, e quindi possedevano coscienza e potere di animazione o movimento. Secondo un canto hawaiano il marito di Haumea stravolse i ritmi naturali spostando i giorni della Luna e utilizzando tabù per arrestare il moto del satellite. E’ la dea della fertilità e della crescita incontrollata di piante selvatiche, le erbacce, quando arrabbiata. E’ la dea che protegge le partorienti, e del fuoco sotterraneo, il magma. Rappresenta l’ evoluzione della famiglia umana, la genealogia e la storia delle famiglie.

HAUMEA IN ASTROLOGIA: E’ un Cubewano scoperto il 28 Dicembre 2004, poco dopo il disastro dell’ Oceano Indiano, e la sua scoperta è stata annunciata il 29 Luglio 2005. E’ stato classificato come pianeta nano il 17 Settembre 2008. Rappresenta la figura della donna incinta, in attesa che si rompano le acque e che nuova vita fuoriesca dal suo corpo. La gravidanza è un processo di trasformazione, crescita e cambiamenti. La donna incinta si prepara psicologicamente a diventare madre, spartendo il suo cibo con il futuro figlio ed evitando ogni possibile sostanza che possa nuocere al bambino. Il suo corpo si trasforma, si allarga per dare spazio al bambino, i sensi subiscono modifiche, il senso dell’ olfatto si amplifica, si sente la necessità di cambiare alimentazione. E’ la preparazione alla più grande responsabilità di tutte, quella verso una nuova vita che avrà bisogno di protezione, affetto e che dovrà essere cresciuta con impegno e devozione. Il mondo attuale, però, non può supportare in modo naturale la crescita illimitata di una popolazione. Servono limiti. Altrimenti la Grande Madre Natura ritirerà il suo cibo, e a noi toccheranno le erbacce. Quando Haumea è stanca di supportare la civiltà umana, che si moltiplica in maniera sconsiderata, fa in modo che dai suoi terreni cresca solo l’ erbaccia, piante selvagge, immangiabili, che si moltiplicano a dismisura, a imitazione dell’ uomo. Perché Haumea è buona e generosa, ma da un altro punto di vista ribolle in un elevatissimo calore, domina e contiene il magma, provoca lo sgorgare della lava, l’ eruzione di un vulcano, la caduta di lapilli. Favorisce le minoranze etniche, piuttosto che i popoli dominanti e prevaricatori. Nella vita personale di ognuno di noi, rappresenta la creazione, la manipolazione delle forme, la scultura, la lavorazione dei vasi, la lavorazione del pane, il processo della gravidanza, il progresso scientifico volto a garantire la fertilità, la passione per i minerali, ottenere qualcosa dalla lavorazione di questi minerali, e tutti i temi riguardanti le minoranze etniche e la cura delle piante. Rappresenta anche il desiderio di metter su famiglia, la genealogia e la storia dei nostri antenati e il futuro di chi verrà dopo di noi. Il suo lato oscuro provoca situazioni fuori dal nostro controllo, la crescita di tumori, eruzioni disastrose e la perdita di raccolti, e tutte le situazioni in cui vogliamo avere tanto ma non sappiamo come gestire questa abbondanza. Ci riempiamo di cose inutili e superflue, non sappiamo dare il giusto valore alle cose. Lo tsunami dell’ Oceano Indiano del 2004 ha colpito luoghi del mondo dove non esistono regole nei riguardi della riproduzione sconsiderata, della crescita continua e costante della popolazione. L’ influenza di Haumea è ora estroversa, attiva e cosciente, e ci costringe a prendere in considerazione queste tematiche, e a far qualcosa per risolvere il problema prima che sia troppo tardi. Il mondo non tornerà più ai fasti di un tempo, perché nel corso di questo secolo le risorse naturali cominceranno a diminuire costantemente, e il concetto di scarsità sarà più che mai messo in discussione.Questo pianeta non può che governare il segno del Cancro, ma anche dello Scorpione ed è il dominante nelle carte astrali delle donne che partoriscono un gran numero di figli, di chiunque abbia a che fare con le Hawaii, delle persone che contribuiscono alla nascita di un bambino, come i ginecologi, dei vulcanologi e di chi studia i minerali e ne ricava qualcosa, e dei leader delle minoranze etniche e di chi si occupa dei loro problemi, e degli “ hoarders “ coloro che riempiono le loro case di oggetti senza porsi dei limiti.

SEDNA: IL PIANETA DELLA SOFFERENZA

Visualizza immagine di origine

PAROLE CHIAVE: Sofferenza ma immenso rendimento, Solitudine, Abbandono, Tradimento, essere lasciati dal partner, tagli netti, Parassita, Nostalgia, Marca, Tagliare, Sfruttamento, Opportunismo, Resa, Bloccare, Inaccessibile, Riluttanza, Pazienza, Compassione, Risucchiare, Ghiaccio, attivismo animale, Addestrare, cose fuori dal mondo, Nuoto, Subacqueo, Sopravvivenza, Brutalità, Inerzia, Affondare, Vittimismo e vittimizzazione, Devozione.

SEGNI: CAPRICORNO E PESCI ( Sedna è affine a Saturno e Nettuno )

Visualizza immagine di origine

CAPRICORNO SEDNICO: La vita è dura e lei lo sa. Quando vivi a contatto con persone fredde e spietate, anche tu diventi fredda e spietata. Ha molto a cuore gli animali, di cui si fida più dell’ uomo. E’ sempre ai margini della società. Cammina sotto la pioggia senza ombrello. I parassiti lei li riconosce subito. Brutale, riluttante a socializzare, estraneo al mondo sociale, pensa alla sua sopravvivenza e raccoglie le risorse necessarie. Non ci sono risultati senza dolori e sacrifici. Freddo, si priva di ogni comfort, è repellente per il mondo sociale.

PESCI SEDNICO: Arrendevole e passivo, soffre e quasi desidera soffrire, attraversa periodi di tristezza e spesso si trova lontano dalla società, è angoscioso e soffre particolarmente il freddo. Potrebbe incappare in un problema irrisolvibile e definitivo. Ha emozioni sovraccaricate e vive nel passato.

SEDNA RETROGRADA – Dalla terza settimana di Agosto a inizio Febbraio Siccome Sedna è in letargo, non ci si sente più vittime degli eventi ma si riesce a reagire. Bisogna fare la massima attenzione con oggetti e utensili taglienti ed è davvero sconsigliato avventurarsi negli oceani. Le persone potrebbero incontrare degli individui che si appiccicano come parassiti sfruttando la situazione. Potrebbero accadere degli imprevisti come termosifoni che non funzionano o condizionatori guasti. Bisogna premunirsi e prevenire questi problemi con delle revisioni. Sconsigliati gli sport su ghiaccio e il pattinaggio su ghiaccio. Meglio non rischiare a riguardo.

SEDNA è la dea del mare degli Eschimesi, che regola la vita degli animali marini e dei pescatori. La Leggenda di Sedna fa parte della tradizione mitologica presso gli Inuit, popolazione eschimese. Sedna, giovane donna ingenua ed infantile, passa molto tempo a curarsi e truccarsi, alimentando una relazione col padre dai risvolti forse morbosi. Sedna non separarsi dal padre, il quale alla fine si impone chiedendole di sposare un cane. A fronte della pressione Sedna obbedisce dunque alla richiesta del padre. In una seconda versione, si presenta un altro essere inferiore, una procellaria, un uccello dalla livrea stupenda. Il padre concede la figlia al misterioso sposo. Ma dopo la separazione ella viene lasciata sola, su un isolotto ad aspettare il marito tra la sporcizia e soffrendo di solitudine. Sedna è avvilita nella sua regalità, e nutrita in modo rustico dal pretenzioso animale e decide di chiamare il padre a riprenderla con sé. Il padre ode il richiamo della figlia e si mette in mare per riportarla a casa. Sedna aspetta a riva esausta e speranzosa.

Durante il viaggio di ritorno, all’ improvviso Sedna vede all’orizzonte una macchia nera. È la procellaria, che vistasi privata della sposa, si vendica e una volta sopra la barca batte le ali con potenza, scatenando una tempesta. Il padre di Sedna capisce di aver rapito la moglie dell’uccello, e terrorizzato fa per riconsegnarla, la getta in acqua, ma Sedna, urlando e piangendo, si aggrappa con le mani sul bordo del kayak, finché il padre sopraffatto dalla paura, ne colpisce le falangi col remo, finché Sedna privata di appoggio, sprofonda tra i flutti in tempesta. La separazione definitiva dal padre e dal marito animale si è quindi consumata. Sedna incontra il suo destino di dea del mare e degli abissi. Dalle dita recise si generarono foche, balene, trichechi e altri animali.

Negli abissi diviene uno spirito potente. Sedna nel divenire dea ha maturato rancore nei confronti dell’umanità cieca di fronte all’importanza della giovinezza e della vanità e, quando vuole manifestare la sua ira, lo fa con tuoni, fulmini e violenti temporali, in definitiva increspando la superficie del mare. I cacciatori, per questo comportamento, la temono e per ingraziarsela inviano, tramite rituali sciamanici, un loro messaggero, che prima di ogni richiesta deve strigliare e intrecciare i lunghi capelli neri, che Sedna non può curare da sé, avendo perso le dita. Solo quando Sedna è calma, permette agli eschimesi di nutrirsi e sostenere le loro famiglie. Tra gli eschimesi Sedna è conosciuta come “quella lontana e in basso”, oppure come donna delle profondità o colei che non vuole marito.

SEDNA IN ASTROLOGIA E’ un Transnettuniano scoperto il 14 Novembre 2003, e questo nome è stato accettato nel Settembre 2004. Rappresenta quella sensazione che si prova a contatto con una folata di vento gelido e polare, l’ emozione di assistere a una parete di ghiaccio che si sgretola e cade nelle acque gelide e oscure dell’ Artico. Rappresenta il gelo fisico, ma anche quello delle emozioni di facciata, che nascondono il vuoto. Ogni volta che diluvia, che nevica, che tira il vento forte, fino ad arrivare alle alluvioni, alle bufere di neve, ai tornadi e agli uragani, se analizziamo le carte astrali del periodo temporale in cui avvengono questi eventi atmosferici Sedna è sempre dominante. E’ il Nettuno al femminile. Sedna è la regina dell’ astrologia, è il pianeta più distante e solitario del sistema solare e nessuna generazione umana potrà mai assistere ad un ciclo completo di Sedna o conoscere tutte le dodici sfaccettature di questo pianeta, perché un intero ciclo di Sedna dura diecimila anni. Per questo, anche per questo pianeta, si parla dell’ archetipo della solitudine intesa come abbandono e tradimento, quella sensazione che provano ragazzi e ragazze al momento del “ dumping “, quando vengono lasciati/e dal/la partner. Sedna attua tagli netti e si rifugia in capo al mondo. Si libera dei parassiti e rifiuta di sposarsi se non può ottenere qualcosa ed essere felice. Non si fida di nessuno, perché persino suo padre le ha tagliato le dita pur di salvarsi. Rappresenta tutte le varie sfaccettature della nostalgia fino ad arrivare alla sensazione che manchi una parte fondamentale del nostro essere, magari anche qualcosa di concreto e tangibile come un arto. Ma Sedna ha trovato il suo ruolo: occuparsi delle risorse di cibo degli Inuit. Decide lei le porzioni e i tempi. Rappresenta le marche dei cibi, la potazione di una pianta, il taglio di un pezzo di carne.

GONGGONG: IL PIANETA CHE STRARIPA

Visualizza immagine di origine

PAROLE CHIAVE: Flusso di intuizione, Breakthrough (rivelazione), “la verità degli ignoranti”, colpito da, emozionato, commosso, aiutare i poveri, ipersensibilità, situazioni delicate, assalto emotivo, gentilezza, non violenza, consumare, codipendenza, sentirsi etichettato, vergogna, imbarazzo, frustrazione, lo straniero, lo sconosciuto, piegare, cambiare prospettiva, overwhelming, sommerso da, allagare, percezione dei limiti, impatto emotivo.

SEGNO: PESCI (Gonggong è un super – Nettuno)

Visualizza immagine di origine

PESCI GONGGONGIANO:  Sente le emozioni nel profondo, ed è abilissimo a fornire il giusto aiuto e soccorso, e lavora instancabilmente per il benessere altrui. Spesso il suo cuore piange metaforicamente. Spesso a contatto stretto con il mondo animale, è devoto e attento alla parte del mondo che è povera e disperata. Compassionevole, si identifica con i bisognosi e cerca uno stile di vita francescano. Spesso è vegetariano/a. Al negativo, ritiene che sia inutile colloquiare con un estraneo ed è così ipersensibile che è costretto ad allontanarsi e si protegge testardamente dalle cose brutte della vita rinchiudendosi nel suo guscio, quindi può essere sia indispensabile che arrivare a compiacersi di essere odiato. I potenti lo ritengono un personaggio scomodo, ma lui / lei resiste. E’ una persona di grande compassione e interesse verso gli altri, gentile e di considerevole supporto per gli animali, che spesso addomestica ma sempre con un alto grado di libertà, possiede una sensibilità profonda, è capace di commuoversi e di provocare emozioni forti negli altri. E’ di femminilità classica e vecchio stampo, ma anche innocente ed ingenua, cerca solo di considerare il buono negli altri.

Visualizza immagine di origine

GONGGONG RETROGRADO Quando la sua influenza è “in letargo”, l’ intuizione è ingannevole e non porta nella direzione giusta, le rivelazioni sono spiacevoli oppure ancora incomplete, si può credere vera una cosa che non lo è, si fa fatica a farsi coinvolgere emotivamente da qualcosa, per esempio non ci si riesce a commuovere guardando film tristi. Si fa fatica a gestire le situazioni delicate, ci si sente privati delle proprie emozioni, ottenebrati dal vuoto della depressione. Si dipende dalla propria voce interiore. Ci si vergogna di se stessi, o frustrati dalla propria identità. La propria prospettiva verso qualcosa cambia negativamente o viene distorta e falsificata. Ci si sente sotto tono, mogi, troppo tranquilli, la marea degli umori è bassa. Si fa fatica a percepire i propri limiti. L’ impatto emotivo di qualcosa non riesce, non è sufficiente, viene sottovalutato.

GONGGONG è una divinità delle acque nella mitologia cinese, descritta tradizionalmente come un essere dalla testa di bronzo, con una fronte di ferro, capelli rossi e il corpo di un serpente; a volte, è di aspetto umano anche il torso. È un essere distruttivo, responsabile di varie catastrofi cosmiche. Tutti i racconti che lo riguardano, lo vedono perire o essere esiliato, generalmente dopo aver perso una battaglia con una divinità maggiore, come il dio del fuoco Zhu Rong. Il mito di Gong Gong compare nel periodo degli Stati Combattenti. Il primo riferimento al suo mito lo troviamo nel poema Domande al cielo (Tianwen) del Chu Ci. Durante la dinastia Han, i riferimenti letterari a Gong Gong divennero maggiormente dettagliati. Gong Gong è responsabile in vari miti di alluvioni, spesso coadiuvato da Xiang Liu, che ha nove teste e il corpo di un serpente. Dopo aver perduto la lotta con Zhu Rong, il dio del fuoco, per reclamare il trono del Cielo, in un impeto di rabbia avrebbe abbattuto con la testa il Monte Buzhou, uno degli otto pilastri del cielo. Ciò avrebbe determinato che il cielo si inclinasse verso Nord-Ovest, mentre la terra, inclinata verso Sud-Est, venne investita da una grande inondazione. La dea Nüwa sarebbe allora intervenuta per ripristinare l’equilibro. Tagliò le zampe della tartaruga gigante Ao e le sostituì al pilastro caduto. In tal modo, arrestò le inondazioni, ma non riuscì a ripristinare la corretta orientazione del cielo e della terra (e dei fiumi in Cina). In tal modo, veniva spiegato il fatto che i fiumi cinesi, e in particolare il Fiume Azzurro e il Fiume Giallo, scorrano verso Sud-Est, mentre il Sole, la Luna e le stelle si muovano verso Nord-Ovest.

GONGGONG IN ASTROLOGIA E’ stato scoperto il 17 luglio 2007 ed è stato nominato come tale il 5 febbraio 2020, durante la pandemia di Covid – 19 in Cina. E’ il pianeta più lontano dal Sole e dalla Terra del Sistema Solare, con una orbita della durata di 551 anni attorno alla nostra stella. Nel 2005 è entrato in Pesci, ma la maggior parte delle persone in vita oggi lo vede nel segno dell’ Acquario ( dal 1937 in poi ). Il transito in Pesci durerà fino al 2120. E’ in risonanza con Nettuno e ne rappresenta una versione superiore. Rappresenta quella sensazione di trovarci a contatto intimo con un estraneo, ed esserne colpiti o commossi. Quando si tratta di Gonggong c’è sempre una emozione forte che colpisce il cuore. A livello positivo, è più facile sentire una connessione e sintonia con una persona. E’ diverso da Eris per il fatto che la sua influenza è molto personale e profonda. Queste persone aiutano gli altri a conquistare la giustizia, approvando leggi di grande importanza, lavorando senza sosta per fare qualcosa, una buona azione, occupandosi dei senzatetto, oppure come infermiera, lavorando con gli orfani, nelle case di riposo, nel reparto di terapia intensiva, facendo donazioni. Sono persone devote, alla francescana, amanti degli animali, sono veterinari, oppure vegetariani – vegani, cercano il contatto umano, e sono facili agli abbracci. Situazioni di guerra e conflitto li coinvolgono inevitabilmente. Sono adatti ad affrontare situazioni delicate, e tendono a lasciarsi commuovere facilmente dalle tragedie e disavventure altrui, oppure dai film strappalacrime. Ma possono anche essere fans esaltati di una band. Possono essere gli “snowflakes” liberali statunitensi che accusano “assalti emotivi”, e manipolare le reazioni altrui attraverso eventi di grande impatto. Possono tenersi alla larga da eventuali conoscenze, trovandosi a disagio con gli estranei, rifiutandosi di interagire con loro. Oppure si chiudono in casa sentendosi aggrediti dal rumore eccessivo delle città. Possono arrivare persino ad essere orgogliosi di essersi fatti nemici ovunque. Ma possono anche comprendere il punto di vista e la prospettiva altrui, ascoltando veramente, rendendosi necessari, e cercando di non mettere in difficoltà nessuno. Sono persone generose, che non si fanno problemi a dare ciò che hanno.

ERIS: IL PIANETA DELLA ALIENAZIONE

Visualizza immagine di origine

PAROLE CHIAVE: Alienazione, Casus Belli, Polarità opposta, Polarizzazione, Duello, Invasione, Rivalità, Trolling, conflitto ideologico, Globalizzazione, Esclusione, Razzismo, Screditare, Marchiare, Straniero, Ignoto, Disadattato, Fuorilegge, Troublemaker, pecora nera, Criminale, immigrato (irregolare), Antisociale, Uguaglianza, Interesse per gli altri, Zizzania, Nemesi, maschio contro femmina, Esiliare, Dividere, Escludere, Ignorare.

SEGNI: ARIETE E BILANCIA ( Eris è la sorella di Ares )

Visualizza immagine di origine

ARIETE ERISSIANO: Questo Ariete è pericoloso, spaventoso, e apporta cambiamenti drammatici alle vite degli altri. E’ il teppista inaspettato che colpisce il passante nel gioco americano del knock – out. Se sale al governo può portare alla completa distruzione di un paese e di una cultura. Gli piace far esplodere i petardi e potrebbe essere coinvolto in collisioni di veicoli.

BILANCIA ERISSIANA: E’ quella ragazza con il sorrisetto che dà la sensazione di avere in mente lo scherzo del secolo. Rischierebbe di annoiarsi senza la sua rivale preferita. I guai non li cerca, non li subisce, li provoca. Non si trova mai d’ accordo. Lei sa cosa è meglio pensare, e tu non sei altro che un concorrente. Una palla al piede.

ERIS RETROGRADA – Dalla terza settimana di Luglio fino alla seconda settimana di Gennaio Siccome Eris è retrograda, tutti i problemi di rivalità si affievoliscono e i concorrenti e i nemici fanno pace e mettono una pietra sopra al passato. Le dispute e le provocazioni raramente sfociano in risse e scontri seri, e i provocatori vengono affrontati e sconfitti, oppure completamente ignorati. Le tensioni religiose si affievoliscono e si tende a cercare un rapporto diplomatico. Le persone tendono ad essere combattute con loro stesse. Noi stessi diventiamo il nostro nemico. I disastri naturali avvengono raramente sotto retrogradazione, ma quando succedono sono estremamente intensi. Iniziare un conflitto o una guerra è sconsigliato sotto la retrogradazione. Perché quando Eris tornerà diretta cominceranno i problemi.

ERIS è una figura della mitologia greca, “la dea della discordia”. È affine ad Ares, al quale spesso si accompagna, e faceva da guardia al palazzo del dio della guerra. Il suo mito è legato alla mela della discordia: offesa dall’esclusione dal banchetto nuziale di Peleo e Teti, Eris giunse a contemplare l’idea di scagliare i Titani contro gli altri Olimpi, che erano stati tutti invitati, e detronizzare Zeus. Scelse infine una via più subdola per compiere la sua vendetta. Giunta sul luogo in cui si teneva il banchetto, fece rotolare una mela d’oro, secondo alcuni presa nel giardino delle Esperidi, dichiarando che era destinata “alla più bella” fra le divine convitate. La disputa che sorse per l’assegnazione del frutto e del relativo titolo, condusse al giudizio di Paride e in seguito originò la guerra di Troia. Inizialmente la scelta spettava a Zeus, ma egli non voleva scegliere, perché avrebbe scatenato le ire delle dee “perdenti” in eterno. Decise quindi di affidare il compito a un mortale. Scelse Paride, perché, come avevano testimoniato eventi passati, il giovane era neutro ed onesto nel giudicare. Tutti i mitografi descrivono Eris come una dea spietata, animatrice dei conflitti e delle guerre tra gli uomini, delle quali gode. Omero la descrive come «una piccola cosa, all’inizio» che cresce fino ad «avanzare a grandi falcate sulla terra, con la testa che giunge a colpire i cieli», seminando odio fra gli uomini e acuendone le sofferenze. Esiodo descrive anche un’altra natura di Eris, che se compresa può essere d’aiuto ai mortali: quando si presenta nella forma della competizione, la dea è di stimolo agli uomini, spingendoli a superare i propri limiti e permettendo loro di conseguire risultati che la loro pigrizia renderebbe altrimenti irraggiungibili. Eris spesso rimane a gioire del sangue versato dagli uomini anche dopo che gli altri dei si sono ritirati, e si aggira fra i corpi dei morti e dei morenti anche quando lo scontro si è già concluso.

ERIS IN ASTROLOGIA: E’ un pianeta nano scoperto il 5 Gennaio 2005, poco dopo lo tsunami dell’ Oceano Indiano e poco prima che la Nord Corea dichiarasse di possedere armi nucleari. La sua scoperta è stata annunciata il 29 Luglio 2005. Rappresenta la figura della pecora nera, ed era la persona che ha scatenato la Guerra di Troia. E’ il Marte al femminile. La sua influenza è dinamica e provocatoria, divampante di passione. Ci sono persone che godono nel mettersi al centro dell’ attenzione provocando dibattiti, mettendo zizzania in una relazione, e facendo scherzi, condendo il tutto con cattiverie e facendo deviare una discussione dal vero obiettivo. Ci sono persone che invadono il territorio altrui e si mettono a fare confusione, distruggono, devastano, saccheggiano, e fanno anche in modo che i componenti dello stesso popolo lottino fra di loro. Eris impersona il Casus Belli. La sua influenza certamente è stata sempre affianco a noi, soprattutto durante le Crociate. Infatti Eris cerca un concorrente, un rivale, la polarità opposta, nel tentativo di rimanere l’ unico in piedi. In teoria, si può suddividere la sua influenza in influenza antica e influenza moderna: In antichità, rappresentava i duelli, le invasioni, i saccheggi, le tensioni religiose. Attualmente, nella vita moderna la sua influenza si è estesa alle rivalità comuni, alle vittime dell’ incredibile violenza della natura, a quelle persone che nei forum di discussione deviano l’ argomento discusso in modo che venga screditato dalle stesse persone che lo supportano, al mondo post – 9/11, al conflitto di idee e culture fra Occidente e Islam, alla globalizzazione come concetto, all’ alienazione dal mondo naturale, alle persone escluse per via delle loro idee, opinioni e credenze non accettate e al razzismo generale. Ma anche Eris ha un punto debole, nonostante cerchi sempre di pungolare quello degli altri. Infatti chi non si adegua alle regole e all’ etichetta, chi non si rivolge agli altri con le dovute buone maniere viene escluso, allontanato, screditato, deriso e privato dei diritti, in sostanza viene additato e marchiato come “ disadattato “, “ fuorilegge “, “ troublemaker “ e come – una minaccia, subendo il suo stesso gioco. Questo pianeta non può che governare il segno della Bilancia e dell’ Ariete ed è dominante nelle carte astrali dei lestofanti, briganti, invasori, pirati, i barbari, screditatori e screditati, e i nemici dell’ umanità, e le cosiddette “ pecore nere della famiglia “.  

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 





Protetto: La follia di Christopher Knowles – parte terza

20 06 2020

Il contenuto è protetto da password. Per visualizzarlo inserisci di seguito la password: