Il riciclaggio di stato salvato dagli assenteisti del Partito Democratico

30 09 2009
Quelli del PD sono assenti da quell’enorme spazio cupo chiamato "Parlamento della Repubblica" per via del loro grandioso congresso.
Ieri in Parlamento si votava la pregiudiziale di incostituzionalità contro lo scudo fiscale.
I presenti erano 485, i votanti 482, gli astenuti 3, la maggioranza 242.
Contro lo scudo fiscale 215, a favore 267.
Se quelli del PD non fossero stati assenti per via del loro congresso, PDL e Lega Nord sarebbero andati sotto (70 assenze su 329) e per lo scudo fiscale sarebbe stato un primo passo verso l’incostituzionalità.
In aiuto del PDL è arrivato il soccorso del PD!
Quasi un deputato PD su quattro era altrove (59 su 216).
Quasi al completo l’IDV (24 su 26).
Persino quelli dell’UDC erano in numero maggiore di quelli del PD (8 assenti, 29 al voto su 37).
Bastavano 27 deputati di opposizione, quindi, per cominciare a spazzar via il mega condono che ricicla anche certi capitali provenienti dall’estero
Dario Franceschini, Massimo D’Alema e PierLuigi Bersani, tra i nomi degli assenteisti PD alla seduta.




Civiltà Scomparse

28 09 2009

Cari visitatori del blog,
da oggi esso cambia nome,
non più "Atlantis & Mu"
ma "Civiltà scomparse".
Come sempre,
il mio augurio di buona navigazione
a tutti!

R.S.





Clara Bow e Betty Boop

28 09 2009

L’attrice di hollywood degli anni 20 Clara Bow e il cartoon Betty Boop.




Bel commento di Sancho al post di oggi del blog di Beppe Grillo

27 09 2009
Scrive Grillo

"La crisi attuale non è stata creata dagli operai, dai lavoratori, ma dalle multinazionali fuori controllo, dalle banche, dalle finanziarie, dai pescecani delle Borse. Vanno messi sotto tutela dalla politica che non può essere la cameriera delle banche e di un libero mercato incontrollato."

Caro Grillo,
così è troppo generico e, forse, non completamente esatto!
Non è completamente esatto perché sembra che stiamo parlando di personaggi misteriosi e nascosti nell’ombra, anche se è vero che è nell’ombra che gestiscono i politici e tutto il resto.
"Vanno messi sotto tutela dalla politica"
Ma la politica non può più metterli sotto tutela!
Al vertice di tutto questo sistema, sappiamo chi c’è. Sono "quelli che stampano i soldi e ce li prestano", ricordi Grillo?
E questi non sono in tanti, anche se tanti sono i loro cani ed i loro complici consapevoli ed inconsapevoli.
Non c’è più una via politica per metterli sotto tutela! Ci provò Kennedy e lo fecero fuori! Fecero fuori preventivamente anche il fratello, visto che sembrava ancor più deciso a mettere mano sulla faccenda.
E, quel che è peggio, non c’è una consapevolezza nei popoli, che vengono manipolati a piacimento attraverso i media, i partiti (tutti i partiti), associazioni, istituti, filosofie, mode e quant’altro, ed indirizzati a favore dei loro obiettivi, come masokisti.
Il potere del mondo è nelle mani di questi pochissimi che ci hanno già immesso nella società del "grande fratello".
Cosa si può fare?
Per combattere, si sà, la prima cosa è individuare il vero nemico. Sparare a casaccio su tutto ciò che si muove è deleterio.
La loro arma letale consiste proprio in questo: nell’aver dato a ciascuno un falso nemico da combattere, mentre loro sono lì in bella vista e nessuno sembra vederli.

sancho .  27.09.09 18:25|
Vota commento     |        Segnala commento inappropriato
    |     Rispondi al commento





TOTO’ RIINA (Toto’ u curtu) NEGA di aver mai conosciuto neanche lontanamente COSA NOSTRA

25 09 2009
Così Salvatore Riina, detto anche Toto’ u curtu per via della sua bassa statura (158 cm), il 19 luglio 2009 si è fatto sentire – a proposito dell’assassinio di Paolo Borsellino e la sua scorta – dai magistrati e da alcuni giornalisti dopo diciassette anni di silenzio.

LORO, cioè la casta politica, le connessioni con l’imprenditoria, (anche del nord) gli esperti internazionali di riciclaggio ed economia criminale, i servizi segreti deviati, membri del R.O.S. che prendono certi ordini,

lo STATO, insomma, le ISTITUZIONI.

Ecco il documento video in cui Riina afferma di NON CONOSCERE l’organizzazione criminale chiamata COSA NOSTRA.

– Conosce, eh, ha mai sentito parlare, nel su, nell’, nell’ambiente che ha frequentato, di COSA NOSTRA, associazione criminale COSA NOSTRA?!

– Guardasse che io signor avvocato non ho frequentato nessuna…criminale COSA NOSCTRA, e quinde non conosco…non ho sen…uh eh…

– La domanda è se lei ne conosce l’esistenza o se ne ha sentito parlare…

– Ah, no, allora mscus…no, non ho sentito parlare.

– Non ha mai sentito parlare di COSA NO…no, non conosce questa organizzazione…

– No, no.

– Non sa nulla di questo.

– No, avvocato.

– Quindi l’ha letto solo sui giornali.

– Ma…l’hsntito televisioni…giornali…

Inoltre, ecco un altro filmato in cui Riina si lamenta con gli amici, e accusa i COMUNISTI, sempre loro.

– Cioè, i son’i comunista che portano avanti queste cose, signor Violante, signor Caselli, da Palermo, c’è com…tutt’com una combriccola, tutto quell’eh che gira attorno a queste cose…portano avanti queste cose…questo ci è…questo governo questo, si debbono guardare di questi attacchi, cioè, comunisti.