Urano 2018: Something wild is coming

8 05 2018

 Risultato immagine per wild logo

 

Risultato immagine per henry bowers

Attenzione ai bulli e alle personalità turbolente nel periodo immediatamente successivo al passaggio di staffetta di Urano: probabilmente si sentiranno più selvaggi del solito.   

 

Risultato immagine per miles and zig gun

… E questo NON è il modo di reagire! Ma METAFORICAMENTE è quello che il bullo potrebbe non aspettarsi come reazione alle sue angherie in un periodo come questo.

 

Il 15 Maggio 2018 Urano entra in Toro ( temporaneamente fino a inizio Novembre, e per sette anni da inizio Marzo 2019 ) e la nostra vita subirà uno scossone. Le parole chiave sono:

Il dinamismo La spinta all’azione La forza di decisione La reattività a impulsi immediati L’eliminazione dell’inutile Il concentrarsi sul presente Il pragmatismo L’imprevisto L’occasione colta al volo I riflessi mentali L’opportunismo La capacità lavorativa La realizzazione pratica L’abilità manuale I tagli netti.  

A livello collettivo URANO IN TORO porterà imprevedibili alti e bassi a livello economico, con la possibilità di avere esperienza di recessioni economiche oppure grandi sprint di ottimismo, in un senso o nell’ altro, dai risvolti imprevedibili e incostanti. Inoltre la fiducia in noi stessi potrebbe essere altalenante allo stesso modo. Le persone sentiranno il bisogno o il desiderio di cambiare come mangiano, aggiungere qualche novità nella solita dieta o rivoluzionarla del tutto. Negli scorsi sette anni Urano è passato attraverso l’ Ariete ed è stato un passaggio assai turbolento, inaugurato dal terremoto e tsunami, e incidente nucleare di Fukushima. Il passaggio in Ariete è stato molto più evidente, a livello collettivo, e assai intenso. Avrebbe dovuto portare una tendenza a favorire il pionierismo, a fare qualcosa per la prima volta, ma anche attacchi di aggressività imprevedibili. Il passaggio in TORO sarà più controllabile e mansueto, ma gli effetti saranno pesanti e lenti e graduali, ma anche duraturi.

La CASA in cui farà ingresso, diversa per ogni segno, determinerà il territorio della personalità che subirà il cambiamento più intenso. L’ effetto della PRIMA CASA è il PIU’ FORTE, e lo avvertiranno i TORO. Un evento trigger li spingerà a rivoluzionare la loro immagine, e risulterà evidente a tutti quelli che gli stanno vicino. Sentiranno il bisogno di cominciare a fare qualcosa che prima non avevano fatto, per la prima volta. Potrebbe portare attacchi a episodio di aggressività dai risvolti imprevedibili. L’ effetto della SECONDA CASA potrebbe portare vantaggi oppure ostacoli a livello economico, all’ improvviso, e in circostanze imprevedibili, per gli ARIETE. Probabilmente sentiranno anche il bisogno di aggiungere qualcosa in più alla loro dieta, attuando cambiamenti in questo modo. I PESCI invece saranno alle prese con la TERZA CASA, che potrebbe portare nuovi vicini di casa, aggiungere componenti in famiglia, e se molto legati a fratelli, cugini e zii, il cambiamento proverrà dal rapporto con loro. Inoltre provvederà a far conoscere gente nuova nelle vicinanze locali. La QUARTA CASA invece porterà cambiamenti e stravolgimenti in casa per gli ACQUARIO. Forse vorranno risistemare casa e cambiare un po’ tutto, inoltre eventi imprevedibili proverranno dai famigliari più stretti. Al CAPRICORNO passa la QUINTA CASA, che porterà storie d’ amore improvvise dai risvolti imprevedibili, desiderio di cambiare modo di divertirsi, e per gli adulti, i cambiamenti proverranno dai figli. Inoltre il talento individuale potrebbe essere fonte di cambiamenti e stravolgimenti. Ai SAGITTARIO passa la SESTA CASA, che porterà nuove opportunità di lavoro, possibilità di rapportarsi con colleghi nuovi, desiderio di cambiare occupazione oppure eventi imprevedibili sul luogo di lavoro, e il cambiamento potrebbe provenire dai colleghi. Per i giovani significa che il cambiamento proverrà dai compagni di scuola, soprattutto da quelli nuovi, e ci sarà l’ opportunità di cambiare modo di studiare, o spostarsi di scuola. Inoltre la salute potrebbe variare in modo imprevedibile. La SETTIMA CASA, per gli SCORPIONE porterà nuove opportunità di trovare un partner, un socio, un alleato, un/a migliore amico/a, oppure favorirà novità che se non saranno soddisfatte, porteranno al distacco dal vecchio rapporto. Inoltre le storie d’ amore e le amicizie tuttora in corso potrebbero prendere una piega imprevedibile. L’ OTTAVA CASA per i BILANCIA porterà opportunità e vantaggi provenienti da eredità, prestiti di denaro, condivisione di beni, ma potrebbe anche far emergere un certo livello di lato oscuro o una sfaccettatura della personalità più ribelle che prima era invece stagnante sotto la superficie. La NONA CASA per i VERGINE porterà nuove opportunità di viaggi all’ estero, e/ o in posti molto particolari, possibilità di cambiare facoltà universitaria o scuola, e i compagni di corso e di scuola provocheranno cambiamenti nella loro personalità. Amicizie diverse dal solito dai risvolti imprevedibili con amici di penna e amici di etnia straniera, o di passaggio nella vostra città. La DECIMA CASA per i LEONE porterà opportunità di carriera e stravolgimenti a riguardo, con la possibilità di rapportarsi con nuovi colleghi, e più probabilmente con un nuovo capo, o un nuovo staff, con risvolti imprevedibili. Possibilità di scalare gerarchie sociali attraverso metodi innovativi e imprevedibili. L’ UNDICESIMA CASA per i CANCRO porterà nuovi amici, ed eventi dai risvolti imprevedibili con i soliti amici. Il vostro mondo sociale sarà sicuramente rivoluzionato. Desiderio di cambiare compagnia. La DODICESIMA CASA per i GEMELLI porterà invece un cambiamento intimo e privato, e di solito non è proprio di buon auspicio, perché potrebbe significare che il vostro mondo interiore diventerà turbolento e imprevedibile. In pochi si renderanno conto di cosa vi sta succedendo.

Annunci




Gli inverni psicologici

4 03 2018

Risultato immagine per Georgie IT

Oh, gente, se non scrivo qualcosa non sono contento …Per me l’ inverno è una stagione psicologica, credo proprio di soffrire di Seasonal Affective Disorder ( SAD ) ( in forma grave, che diventa sempre meno sottovalutabile ) quella cosa che ti arriva addosso come un camion ogni f xxxxxo inverno, arriva a farti sentire come un bambino, impressionabile, emotivo, un fiume di lacrime, che alla mia età sono sempre più nascoste. Ormai ogni anno è un test di sopravvivenza. Pare quasi aumentare di intensità ogni volta …

E’ una lotta contro me stesso, un nascondersi dietro a un sorriso, o nel bagno di casa per evitare di farsi vedere con gli occhi rossi.

Mi sa che questo è l’ anno della Grande Impresa. Quella con me stesso, con le mie capacità. Siamo a quota 28. E’ arrivato Saturno ( il suo primo ritorno in astrologia giunge sempre fra i 28 e i 29 anni ) , e lo accolgo con impazienza perché sono certo che mi farà bene …Sarà come quel vecchio amico storico che mi cinge le spalle e mi dice di fare un passo alla volta. Di smettere di sentirsi bloccato, di smettere di vedere tutto come impossibile. E’ suonata la sveglia.

Che puntualità. Non mi sento più lo stesso. Ho fatto tanto per tornare ad avere una vita sociale soddisfacente e stabile. Ora voglio tornare alle origini attraverso un processo di trasformazione.

Ah, lacrime marzoline. Mai avute. La stagione delle piogge è sempre giunta fra fine gennaio e inizio febbraio o poco prima. Quest’ anno ci trasciniamo a marzo. Tanta gente non capisce. Non mi sono ancora spiegato come faccio i pomeriggi a uscire e apparire normale.

Ah, la sincerità. Come è sottovalutata. Ma io di notte sono sempre un libro aperto. In teoria non dovrei mai scrivere dopo il tramonto, qualcosa che mi riguarda. Al mattino ( tanto tempo fa quando vedevo il mattino hahaha ) mi sveglio sempre freddo, senza una emozione in corpo.

La gente non capisce la fragilità. Non si aspetta che una persona come me possa essere influenzata dalle cose …dalle notizie …non ho una identità molto forte io. E’ più un amalgamo di tante cose, una nuvola senza confini, quello che vivono gli altri lo faccio mio, e lo metabolizzo per conto mio. Io alla gente ci penso. Penso anche a quelli che non hanno modo di immaginare ciò. Forse perché spesso, meno tempo passo a pensare a me, meglio è.

Di inverno è così. Ho bisogno della squadra di supporto per tirarmi fuori le cose da dentro e per farmi reagire. Poi passa la stagione, e divento sfuggente, ma d’ inverno non dovrei mai essere solo. Poi passa, perché io sto bene per i fatti miei, generalmente.

Lavoro troppo poco. L’ unico modo per gestire me stesso è darmi da fare, indaffararmi, essere responsabile di qualcosa. Un po’ di volte sono stato anche vagamente responsabile di qualcuno …Certo, adesso devo prendermi il tempo per scrivere, ma diciamoci la verità, in casa non riesco a starci. La notte non mi serve a nulla. Il riposo è un fastidio obbligato. E’ una cosa che ti manda sui nervi perché prima ti tiene sveglio poi ti fa crollare. Ci sono giorni che ne farei a meno.

Per me è così egoistico come concetto l’ aver bisogno di qualcuno accanto. Mi chiedo come faccio a desiderare qualcuno accanto con tutte le faccende delle quali si devono occupare? Però, a periodi, diventa un problema vitale. E quindi partono i messaggi …che vergogna sentirsi umani, eh? Che invidia quelli che hanno qualcuno accanto, eh? E’ una invidia bonaria, un’ invidia contemplativa.

Tutte quelle persone che stanno bene. E io, che d’ inverno mi chiedo la sera se domani avrò un esaurimento nervoso, e svelerò l’ arcano folletto alieno nascosto in me. L’ umanissimo esserino. Ma mai mi permetterei di averne uno. Dimostrerebbe solo che – non sono in grado di gestire – tale cosa. Ma tante volte sento che scoppiare serve, come innescare un terremoto, e poi scaricare le energie. Ho usato ogni tanto questo espediente per far crollare il domino. ” Usato “, piuttosto ” subìto “. Un colpetto di una certa magnitudo e come per magia tutto comincia ad ingranare.

Che invidia tutte quelle persone calme, pratiche, razionali. Il loro cervello è una meraviglia per me. Come fanno? Come fanno a non farsi trasportare dalla marea? Perché io guardo le persone e li sento dentro anche se sono lontanissimi?

Quanto è difficile parlare di queste cose, ma quanto è necessario.

 

 





Specularità quarant’anni dopo (Callaghan – Carter, Thatcher – Reagan, May – Trump)

4 02 2018

 

astrologia_zodiaco

Inserisci una didascalia

636207675248026999-AX110-2CD8-9

Al culmine del periodo estivo dell’epoca dell’Occidente iniziata dopo la Seconda Guerra Mondiale, come rappresentanti visibili dell’Establishment dell’epoca (USA e UK) abbiamo due figure estive (Reagan e Thatcher); al culmine del periodo invernale della stessa epoca, come rappresentanti visibili dello stesso Establishment abbiamo due figure somiglianti a Reagan e Thatcher ma opposte, invernali (Trump e May). L’estate è il momento di massima del ciclo mentre l’inverno è il suo momento di minima seguito dalla distruzione dello stesso ciclo per fare spazio a quello successivo.

ciclo_vita_caldo_umido

_93810396_p04qr8ch

Le attuali figure visibili dell’establishment USA UK Donald Trump e Theresa May appaiono oggi come piuttosto simili a come apparivano le figure visibili dello stesso establishment USA UK nel 1977-1980, ovvero Jimmy Carter e James Callaghan, due personaggi rappresentanti un momento di sbandamento degli alleati di ferro (e “dominatori dell’universo”) Stati Uniti e nel Regno Unito. Queste due figure (Carter e Callaghan) sono state “bruciate dal sole” dell’acme d’intensità del periodo estivo – successivo al 1978/1980 – dell’epoca dell’Occidente iniziata dopo la Seconda Guerra. Per questa intensità prossima al Ferragosto, due come Carter e Callaghan erano inadatti e, una volta bruciati, hanno dovuto lasciare spazio a Ronald Reagan e Margaret Thatcher. Donald Trump e Theresa May appaiono come un Reagan carterizzato e una Thatcher callaghanizzata, segno che ci troviamo adesso all’opposto speculare di quel picco dell’estate che iniziò quaranta anni fa.

clipart-of-silhouette-of-people-with-question-mark-10

Dopo James Callaghan e Jimmy Carter, una volta bruciati, vi fu il “voltare pagina” di Margaret Thatcher e Ronald Reagan e dopo Theresa May e Donald Trump, una volta bruciati (anzi congelati e poi disgelati) chi o cosa ci sarà???





Il vero ordine delle 12 vite consecutive nell’ astrologia karmica – il mio punto di vista

25 01 2018

 

Risultato immagine per karmic astrologySecondo me l’ ordine dei 12 segni zodiacali non corrisponde al susseguirsi reale delle fasi della vita. Certo, sappiamo che l’ astrologia Western segue il ritmo delle stagioni, ma se invece volessimo far corrispondere ogni segno a una fase della vita di una singola persona standard?

FASE 1Dalla nascita ai 6 anniCANCRO o PESCI

Non è così facile come sembra …All’ inizio ci metterei uno di questi due segni, il Pesci o il Cancro: Pesci perché il bambino piccolo vive in un mondo di fantasia, lontano da tutto e chiuso nella sua bolla, e spesso ricorre al pianto come metodo di comunicazione. La fase Pescina è quindi quella più fragile, quella della fantasia, delle fiabe e delle leggende. Cancro perché il bambino piccolo vive prevalentemente in casa e la sua intera fase vitale è guidata e comandata dal genitore. Il bambino si rapporta anche con i nonni ed eventualmente una babysitter, comincia a conoscere il suo territorio natale, il suo paese, e la storia della sua famiglia. Anche in questa fase c’è una forte sensibilità e tendenza al lamento.

FASE 2 – Dai 6 ai 12 anni – ARIETE

In questa versione dello zodiaco, l’ Ariete non è più primario, ma è sicuramente relativo agli inizi …In un certo senso, il carattere comincia a formarsi e il bambino comincia a esporsi al mondo esterno. Tutto viene vissuto per la prima volta, e spesso il rapporto con i compagni di scuola è difficile, ci sono i primi litigi, le regole scolastiche, l’ emergere della rabbia, il primo approccio allo sport.

FASE 3 – Dai 13 ai 16 anni – GEMELLI

Alla fase arietina segue la fase relativa al Gemelli: il ragazzino si rapporta con i coetanei, messi al centro dell’ esperienza attuale, i fratelli e le sorelle, i cugini, gli zii, i vicini di casa. Vi è l’ attitudine allo scherzo, a vivere con superficialità, a cambiare repentinamente compagnie, tutto è effimero e veloce, nulla si stabilizza. La comunicazione è messa al centro della fase attuale, con l’ arrivo del primo cellulare, per esempio.

FASE 4 – Dai 17 ai 19 anni – ACQUARIO

L’ adolescente è più maturo, le compagnie si stabilizzano, gli amici sono tutto, il carattere si ammorbidisce, è portato più alla diplomazia, si comincia a pensare al proprio futuro individuale. Spuntano le stranezze e le diversità. Ci si ribella alle regole e alle figure autoritarie. L’ Acquario fa il bravo con gli amici, ma in famiglia scatena i terremoti…

FASE 5 – VERSIONE 1 – SCORPIONE

 Qui è complicato …Viene prima il Sagittario o lo Scorpione? Anche lo Scorpione si può rappresentare come segno giovanile, in questa versione rappresenterebbe la perdita della verginità, l’ emergere della gelosia, ancora permane la ribellione, la ricerca del rischio, emerge il lato oscuro, o comunque l’ individuo attraversa una fase oscura dove perde un po’ di sé stesso …Tutto viene affrontato con serietà e passione. L’ età relativa al segno Scorpione giovanile allora è variabile, fra i 16 e i 20 anni …

FASE 5 VERSIONE 2 – SAGITTARIO

Si passa al Sagittario, ci si concentra sullo studio, si passa attraverso l’ esperienza universitaria, si ha l’ opportunità di viaggiare e di conoscere altre culture, si esplorano teorie alternative, si decide cosa pensare della religione, si sviluppano le proprie credenze, c’è un senso di positività, di grande speranza, il proprio mondo si espande a dismisura, per l’ ultima volta nella vita, bisognerebbe anche dire …    

FASE 6 – VERGINE

Il proprio mondo si restringe, quando si cerca un lavoro, si torna a casa propria e si lavora con i particolari, modestamente, al servizio degli altri, come apprendista e stagista. E’ importante darsi delle regole interiori e moderare gli eccessi, concentrandosi sul proprio fisico per tenersi sempre in forma. Si comincia a fare piani concreti per il futuro.

FASE 7 – BILANCIA

A partire da questa fase le cose possono variare da individuo a individuo, come nel caso dello Scorpione …Generalmente prima bisognerebbe trovarsi una occupazione prima di pensare al fidanzamento o al matrimonio, e in caso non si abbia un partner, i colleghi di lavoro sono messi al centro dell’ esperienza …Di nuovo ci si deve rapportare con le esigenze dell’ altro / degli altri, quindi bisogna comportarsi bene, mostrarsi in un certo modo, fare una vita equilibrata. In certi casi gli amici potrebbero aumentare ( per l’ ultima volta …a me è successo una esplosione sociale fra i 24 e i 25 anni … ).

FASE 8 – TORO

Il primo segno veramente adulto …Si trova una nuova abitazione, impara a cucinare, vive più a contatto con la natura, e si rapporta con tutto quel che riguarda l’ economia e il denaro. Magari si cambia dieta, si scoprono cibi nuovi, ma il carattere comincia ad arrugginirsi e a fissarsi.

FASE 9 – LEONE

Arrivano i figli, per chi li ha, il proprio talento è messo al centro in certi casi, si hanno i primi veri successi lavorativi, si può esprimere sé stessi, l’ ego aumenta. Per chi ha invece molti figli, probabilmente è il bambino che è messo al centro, e il Leone è portato per guidare una nuova vita. Il lavoro non occupa tutto il giorno, il giovane adulto può ancora divertirsi un po’, si occupa di hobby e vive la vita con passione.

FASE 10 – CAPRICORNO o CANCRO

Forse il Capricorno dovrebbe essere messo dopo al Cancro, perché rappresenta la vecchiaia …comunque dipende dall’ individuo. Chi ha figli si concentra su di essi mentre crescono, si allarga la famiglia, si torna al passato assieme ai figli, si prova nostalgia, ci si appassiona di storia, cultura, retrò, ci si chiude nel guscio famigliare e casalingo, spuntano umori e fluttuazioni della mezza età, o forse della menopausa.

Chi non ha figli invecchia prima? La carriera e lo status sociale è messo al centro. Non si ha più tempo per l’ impegno sociale, gli amici sfuggono e si perdono di vista. Il carattere è ormai a prova di tutto, ci si deve rapportare al mondo con realismo, spuntano i primi acciacchi dell’ età e si comincia a pensare al pensionamento.

FASE 11PESCI o CAPRICORNO

La versione anziana del Pesci trasforma il corpo, diventa più fragile, emerge, forse in tempi attuali o passati, difficilmente nel futuro, riemerge la passione per la religione, si torna in Chiesa, si frequenta la piscina per chi ancora ce la fa, per mantenersi ancora in forma, l’ individuo è portato più facilmente a commuoversi, sente avvicinarsi la fine, e per gli sfortunati che devono affrontare malattie, in questi casi potrebbe rappresentare la trasformazione della mente nella demenza senile o nell’ alzheimers …

Per quanto riguarda invece il Capricorno

Chi non ha figli invecchia prima? La carriera e lo status sociale è messo al centro. Non si ha più tempo per l’ impegno sociale, gli amici sfuggono e si perdono di vista. Il carattere è ormai a prova di tutto, ci si deve rapportare al mondo con realismo, spuntano i primi acciacchi dell’ età e si comincia a pensare al pensionamento.

FASE 12 – PESCI O SCORPIONE

Lo Scorpione anziano vive la mortalità attraverso la trasformazione del suo corpo o attraverso la morte delle persone vicine, di nuovo si vede la vita in bianco e nero, la passione sessuale si spegne, si pensa ai debiti e all’ eredità che si lascerà agli altri. Si passano periodi cupi se si è ammalati.

I Pesci molto anziani probabilmente frequentano molto la Chiesa più vicina, il cimitero, oppure purtroppo finiscono in casa di riposo. L’ anziano dorme di più , o di meno, a seconda dell’ individuo, si torna fragili come bambini, e ci si rapporta con nipotini pieni di fantasia. Sicuramente, nella maggioranza dei casi, si passa molto tempo fra una visita e l’ altra all’ ospedale.

—————————————————————————————

E’ probabile che il ciclo delle 12 potenziali vite che ognuno deve completare segua questo ordine piuttosto che quello dei segni zodiacali come li conosciamo, se funge da imitazione di una vita standard …Nell’ astrologia karmica probabilmente è l’ ascendente quello che indica a che livello si è con le vite e con l’ evoluzione spirituale …Dal canto mio sono indeciso, ma comprendo perché …L’ ascendente mostra come ci vedono gli altri, la personalità esterna, pubblica, mentre il segno solare è la personalità interiore e privata …Allora potrebbe invece il segno solare indicare a che punto siamo? Decidete con la vostra testa.

Risultato immagine per will byers

Nella PRIMA vita è come dover seguire un tutorial …Siamo guidati dagli altri e la nostra personalità non è forte, non si espone. Vale sia per l’ ascendente/ segno Cancro che per il Pesci. Tendiamo a comunicare in modo lamentoso e malinconico, e viviamo in una famiglia autoritaria o addirittura potente e inglobante. Se partiamo come Pesci avremo probabilmente contatti frequenti con l’ acqua, che sia quella di un fiume, di un mare, di un oceano, di un lago o semplicemente della piscina comunale …Probabilmente siamo ancora a stretto contatto psichico – spirituale con la Fonte dalla quale siamo partiti, e quindi avremo impressioni particolari e una spiccata immaginazione. Nessuno ci crederà quando parliamo di cose esterne a questo mondo …

Se partiamo come Cancro, potremmo vivere in un luogo dove l’ inverno è buio, e il clima costringe a un ritiro nella propria casa. I ricordi della Fonte sono ancora più evidenti e spontanei.

Risultato immagine per henry bowers

Nella SECONDA vita, reagiamo alla passività e alla debolezza approcciandoci con grande energia e passione al mondo esterno. Potremmo apprendere un’ arte marziale, subire o entrare in guerra, o anche solo fare il soldato per un anno senza combattere, potremmo anche reincarnarci in una figura negativa, in un bullo arrogante che tormenta i ragazzini più piccoli, magari quelli che in una vita precedente tormentavano lui. Viviamo probabilmente in un posto più caldo che nella vita di prima, gli ormoni ci mettono in subbuglio, ci ribelliamo alle autorità e viviamo in un ambiente casalingo rustico ed elementare. Potremmo avere un forte rapporto karmico con una figura debole e necessitante che ci spinge ad ammorbidirci, che ci spinge ad assumere un approccio protettivo. Da tormentatori diventiamo difensori e fratelli maggiori.

 Risultato immagine per Gemelle Olsen        

Nella TERZA vita ci evolviamo a confronto con gli altri, i pari, i coetanei soprattutto. Il carattere si ammorbidisce, e ci prendiamo meno sul serio. Viviamo in un ambiente che ci permette di concentrarci sulla scuola e su un ristretto gruppo di fidati amici, un paese moderno, con programmi tv, riviste, libri, e siamo portati per la scrittura, e il parlato. Potremmo condividere questa esperienza davvero con un gemello, che però successivamente perderemo di vista. Forse è colui / colei che è morto/ a assieme a noi nella vita precedente. Possiamo vivere questa esperienza alla leggera. Ma tutto viene vissuto come effimero e passeggero, e poco rimane di quel che impariamo qui se non stiamo attenti.

Risultato immagine per Stand by me movie

Nella QUARTA vita impariamo a prendere sul serio le amicizie, lavoriamo sul sociale, il carattere è più aereo ma torna la ribellione. Gli adulti non sono molto influenti in questa esperienza, è come se facessero da contorno. Dobbiamo cavarcela da soli, oppure ci appoggiamo a una compagnia fissa, agli amici della vita. Siamo indipendenti e necessitiamo di vivere in un ambiente di spazi aperti, che allo stesso tempo soddisfi le nostre esigenze tecnologiche. Viviamo pensando più al futuro che al presente, e quindi manca il ricordo della vita precedente, che è stata vissuta ad alta velocità e ci è sfuggita di mano … E’ difficile che in questa vita si abbiano dei figli, e comunque come padri saremmo distaccati e probabilmente poco attenti alla vita del figlio, sempre persi in riflessioni e utopie. Si rimane sempre giovani dentro.

 Risultato immagine per wild teenager

La QUINTA vita, sia vissuta nel segno solare / ascendente dello Scorpione che del Sagittario, è sempre un po’ selvaggia e libertina …In questa vita decisamente si è portati al rischio, ancora recuperiamo la ribellione dalla vita precedente, e abbiamo una intensa vita sessuale, ma anche una forte individualità che non ci permette di approfondire il rapporto …Forse perché ci fidiamo poco degli altri o perché siamo sempre indaffarati, fra viaggi e studi. In questa vita probabilmente riusciremo a laurearci, se si tratta di una esperienza positiva, incontreremo culture diverse, e vivremo in paesi con grandi spazi aperti e dotati di un efficiente sistema di trasporti. Se invece l’ esperienza è più negativa potrebbe rappresentare la tappa più oscura …

Risultato immagine per bill skarsgård derry

E allora c’è un’ alta probabilità di finire in prigione o vittime di malintenzionati. Se si muore in modo violento potremmo trovarci tracce del trauma nella vita successiva. In questa versione della quinta vita abbiamo comunque rapporti con personalità contorte e controverse, sia che siamo buoni o cattivi. Potremmo assumere atteggiamenti minacciosi o voler spaventare le persone. Pagheremmo comunque un forte debito per le nostre azioni …Siamo pecore nere, abbiamo un carisma che può risultare pericoloso e non abbiamo quasi nessun dubbio sul nostro carattere e i nostri obiettivi.

  Risultato immagine per hidden figures

Tutto si sistema …Nella SESTA vita il carattere torna di nuovo nel recinto, ci concentriamo sulla vita lavorativa e sulla cura del fisico. Potremmo lavorare per tutte le persone alle quali abbiamo complicato la vita in una vita precedente. Ci sentiamo umili, modesti, non abbiamo tutto quel grande talento che crediamo di avere, oppure lavoriamo in silenzio facendo il nostro dovere. Impariamo cosa vuol dire impegno e ripartiamo dalla gavetta. Non è una esistenza particolarmente intrigante o interessante, non siamo famosi, ma siamo comunque necessari e fondamentali.

 Risultato immagine per wedding

Nella SETTIMA vita torniamo ad avere una certa influenza nel sociale, possiamo rilassarci un poco, il carattere si è equilibrato, e condividiamo probabilmente questa esistenza con fidati colleghi, soci, alleati, partners, mariti, mogli. Abbiamo una particolare propensione al design, ci si interessano le regole del buon vivere, abbiamo compreso la lezione. Certo, non tutti in questa vita riescono a sposarsi o addirittura a trovare un lavoro …In questo caso bisognerà accontentarsi di un amore giovanile, ma di sicuro, per quanto breve la vita potrebbe essere nei casi sfortunati, la compagnia non mancherà …E’ una esistenza dove possiamo rappresentare una figura moderatamente conosciuta, moderatamente famosa. Non c’è spazio per l’ eccesso. La perfezione è una aspirazione impossibile, persino qui.

Risultato immagine per fat greek wedding

Nella OTTAVA vita non vogliamo ancora espanderci troppo … Anzi, i rischi si evitano, e l’ unico vero rischio rappresenta l’ aumento di peso e l’ arrugginirsi del carattere …Gli oggetti che tanto ci piacevano nella vita precedente hanno ancora un fascino particolare, siamo collezionisti, ricerchiamo la qualità in tutte le cose. Diciamo che in questa vita ci si rapporta con il ” non umano “, il mondo naturale e con tutte le cose artificiali. Abbiamo un lavoro stabile, non ci mancano i soldi, e se mancano li cerchiamo con tutte le nostre forze. Se siamo sfortunati, passeremo per un’ esistenza da senzatetto, come una persona che dorme in macchina e mangia quel che trova, con l’ unica compagnia della coperta e la soddisfazione effimera dei pochi soldi elemosinati …Oppure di un cane che non ci vuole abbandonare. Qui conta di più il possesso, il proprio territorio, fa parte del nostro destino. Non ci interessa molto il mondo sociale, siamo contenti di poco o insistiamo per ottenere più del necessario …Siamo realisti e materialisti.

Nella NONA vita contiamo solo noi …E’ un’ esperienza un po’ solipsistica …Nella vita precedente ci siamo circondati di oggetti, qui invece vogliamo richiamare una audience, un pubblico vivo e fremente, che urla il nostro nome. Avremo un forte rapporto karmico con figli, e con una fidanzata, potremmo avere esperienza di fama e successo, quello vero, oppure quello un po’ illusorio della rockstar. Ci siamo specializzati in un talento che dobbiamo assolutamente dimostrare. Viviamo in un paese caldo, di alto livello, possibilmente. Possiamo raggiungere il punto più alto delle dodici tappe. Nella vita precedente ci siamo aggrappati alla cultura che ci circondava, adesso abbiamo l’ opportunità di partecipare e di creare con il nostro stile, di metterci il nostro marchio, di creare nuove culture.

  Risultato immagine per old actor

Nella DECIMA vita, nella versione capricorniana, si passa dal caldo al freddo, da Los Angeles all’ Irlanda, dalle stelle alle stalle, da un fisico forte e dominante ma sempre agile, a un fisico sì forte e dominante, ma portato ad acciacchi e di riflessi lenti. Ci tocca tornare al lavoro, costruendoci di nuovo una carriera che ci farà sentire sì importanti, ma non toccherà le vette gradite, anzi, arrivati in cima ci chiederemo perché, e se davvero ne valeva la pena. In questa vita dobbiamo capire la vecchiaia, sia all’ età di bambino e ragazzo, sia da adulto, ci rapportiamo con i più grandi, con il capo, con i nonni, con chi ne sa di più. Ci sentivamo tanto importanti nella scorsa vita, adesso cerchiamo di imparare da chi sa come stanno davvero le cose. Siamo realisti, non esageriamo più. Il pubblico è scomparso, siamo in una vita dove si ascolta il silenzio. Abbiamo vissuto una vita agiata, ora invece ci dobbiamo guadagnare tutto con la fatica, partendo da nulla.

Nella versione Cancerina della DECIMA vita possiamo rappresentare una identità che si porta dietro vaghi ricordi di una vita migliore, mentre ora trascorre una esistenza modesta, limitata, con una famiglia ottusa e invadente, oppure che richiede troppo. Invece di cercare un pubblico ci si ritira nella propria casa e ci si rifugia nel conosciuto. Spuntano fuori tante memorie delle vite precedenti e ci fanno impressione. Se prima guidavamo gli altri ora ci lasciamo invece trasportare dai comandi altrui e cerchiamo di interferire il meno possibile con la società.  

Risultato immagine per missionary

Nella versione Pescina della UNDICESIMA vita, se prima pensavamo al nostro ego e adoravamo le persone importanti e le celebrità che volevamo imitare, ora invece siamo costretti o portati spontaneamente a occuparci degli invisibili, dei deboli e degli sfruttati. Probabilmente ne facciamo addirittura parte. Siamo persone che salvano vite, che consolano chi ha bisogno, facciamo i medici e gli infermieri oppure aiutiamo i carcerati a cambiare e a rientrare in società. Abbiamo ideali umanitari e attribuiamo importanza alla religione.  Ci portiamo dietro il bagaglio interiore di esperienze di fatica e limitazione. Forse nella vita precedente eravamo troppo freddi, distaccati e avari e ora dobbiamo lavorare su questo, diventando empatici, sensibili …Oppure, mentre costruivamo carriere e tiravamo su famiglie abbiamo allontanato tante persone che avevano bisogno di noi e ora rimediamo servendo appunto chi necessita più attenzioni.

Risultato immagine per business

Al contrario , nella versione Capricorno dell’ UNDICESIMA vita abbiamo del lavoro da fare, siamo cresciuti emotivamente, non abbiamo bisogno di particolari attaccamenti alla famiglia e nemmeno alla patria. Abbiamo rafforzato il carattere, attraversato una fase di tutorial, e ora siamo più sicuri di noi stessi. Dobbiamo mantenerci da soli, con le proprie forze, senza chiedere a nessuno, e solo il minimo indispensabile.

Risultato immagine per stranger things

Strane cose accadono nell’ ULTIMA vita, abbiamo memorie emergenti di altre vite, sensazioni, intuizioni, premonizioni, abbiamo esperienza di sincronicità, la fantasia può diventare realtà, il sogno si realizza, il destino dalle mille strade interseca spesso il nostro percorso. Dobbiamo imparare a capire cosa conta davvero. Sia che facciamo i Pesci che lo Scorpione ( di ascendente o segno solare ) è come se fossimo a un bivio, fra una vita cattiva e una buona, e possiamo vivere il paradiso che ci offre la vita terrestre o tutto ciò che di peggio c’è al mondo. Forse siamo guide spirituali, forse non abbiamo capito molto della vita e torniamo a fare i selvaggi. Forse ci interessa di più l’ esperienza sessuale, forse apparteniamo più al mondo in negativo che a quello dei bravi e simpatici. Siamo certamente in grado di analizzare la situazione dal punto di vista psicologico, ormai conosciamo a fondo l’ umanità e sappiamo a cosa andiamo incontro. Forse scegliamo di fare del buono ogni giorno, e forse invece abbiamo scelto di minacciare interi paesi. C’è la possibilità di fare notizia in questa vita, sia da un lato che dall’ altro. Forse facciamo una scoperta importante che apporta benefici all’ umanità, o forse ci si macchia di un crimine. Si salvano vite, o si sfruttano vite.   

 





Coming Soon – Il libro che rivitalizzerà l’ astrologia

7 01 2018

new (2)

Mancano poche settimane: entro la fine di Gennaio, massimo inizio Febbraio pubblicherò su Amazon una ricerca astrologica unica e innovativa ( nel panorama Italiano ): conterrà interpretazioni astrologiche sui nuovi pianeti scoperti ( che hanno valore astrologico e sono inediti in Italia ma studiati molto all’ estero ) ma soprattutto gli eventi storici associati ad ogni singolo transito dei pianeti da Plutone a Sedna nei secoli precedenti ( e previsioni per i decenni futuri ).

Il mio obiettivo è scuotere un po’ il panorama astrologico Italiano con delle grosse novità che forniranno una visione completa e approfondita, con pianeti che chiariscono dilemmi, dubbi e spazi vuoti nel mondo astrologico classico.

In più darò una mia ipotesi di nome a cinque pianeti che non ce l’ hanno ancora ma che per le loro caratteristiche stanno cominciando a interessare gli astrologi più all’ avanguardia, e fornirò anche per questi una interpretazione segno per segno.

Quando uscirà questo libro gli Italiani appassionati chiederanno a gran voce che gli altri astrologi professionali si diano da fare e includano anche questi nuovi pianeti che trasformeranno le vostre carte astrali e risponderanno anche ai quesiti finora rimasti senza risposta.

Questo il sommario: 

Autore del libro ( qualcosa su di me )

Segni zodiacali e parole chiave

Nuovo ordine del Sistema Solare e della Kuiper Belt

Novità sui domini

Dominanti planetarie nel tema natale

Le molteplici sfaccettature dei segni zodiacali ( con le modifiche alle descrizioni classiche fornite dai nuovi pianeti )

Plutone e la storia del mondo

Plutone – declino e rigenerazione

I miti dei nuovi pianeti ( nani ) confermati e potenziali

I nuovi pianeti ( nani ) confermati e potenziali in astrologia

I nuovi pianeti ( nani ) confermati e potenziali nei segni

Astri non più tanto nuovi ma poco usati

Chirone e Cerere nei segni

Meteoriti e influenze minori

Retrogradazioni

Curiosità – record – stellium planetari

astrologia e reincarnazioni

astrologia e storia delle nazioni

La mia proposta per i nomi di cinque pianeti senza nome

Ipotesi di nuovi pianeti con i nomi da me proposti – i miti

Xolotl prima ipotetica interpretazione

Xolotl seconda ipotetica interpretazione

Altri nuovi pianeti con nomi ipotetici nei segni

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 





Lo scetticismo verso i cicli storici m’ha ispirato un esempio al riguardo

7 12 2017

Photo0196[1]

Oggi parliamo di scetticismo.

Gli scettici obiettano che i cicli storici sono pure coincidenze casuali, si rifanno a quella celebre citazione del Macbeth di Shakespeare, parafrasandola, cambiando “vita” con “storia”: “[History] is but a walking shadow…a tale told by an idiot, full of sound and fury, signifying nothing.” , “[la storia] è nient’altro che un’ombra che cammina, un racconto letto da un idiota, pieno di strepiti e furia e che non significa nulla”; gli scettici affermano che i cicli sono idee, invenzioni, credulonerie, wishful thinking,  sono somiglianze che vogliono vederle solo quelli che si sono inventati come esistano tutti questi corsi e ricorsi precisi, tutti questi cicli storici precisi che si ripetono e ritornano ogni tot anni; gli scettici vogliono dimostrare che, se uno si impegna, può trovare pattern che si ripetono e ripetizioni storiche partendo da qualsiasi serie di avvenimenti.

Il mio collega di blog Matteo ha presentato la teoria timewave in un forum di studiosi e interessati di storia trovandosi di fronte a un muro di incomprensione. Questi storici o appassionati di storia, in sostanza, gli hanno detto che le teorie da lui presentate non dimostrano nulla di notevole e sensazionale, che tutta la complessità dei cicli storici ce la vede solo lui e che in realtà tutti gli avvenimenti storici avvengono a random, semmai secondo altre leggi, quelle della statistica e della probabilità. Gli scettici gli hanno detto che possono trovare somiglianze nel corso del tempo storico prendendo qualsiasi tipo di avvenimento che si ripresenta nel corso della timeline, insomma è come giocare una partita a dadi, un qualcosa di aleatorio.

Non mi sorprende che il collega Matteo si sia trovato di fronte a questi interlocutori su quel forum di storia, coloro che si interessano di storia tradizionale, infatti, penso proprio siano i meno adatti a recepire orizzonti innovativi che possono aprire strade inesplorate nell’indagine del flusso storico.

Questi scettici, spesso, a loro giustificazione, prendono il cosiddetto “rasoio di Occam”, un principio medievale che dice come sia inutile formulare più ipotesi di quelle necessarie a spiegare un determinato fenomeno. Insomma, un principio di semplificazione, e ben sappiamo dalla stessa scienza, soprattutto da circa centoventi anni a questa parte, come la realtà sia tutto tranne che semplice.
Al principio di William of Ockham, teologo inglese, personalmente preferisco una frase del saggista americano Henry Mencken, spesso erroneamente attribuita allo scrittore irlandese George Bernard Shaw:

“For every complex problem there is an answer that is clear, simple, and wrong.” “Per ogni problema complesso c’è una risposta che è chiara, semplice e sbagliata.”

1655

Quegli storici scettici dimostreranno come loro possono tirare fuori altri cicli storici che loro hanno visto e di cui Matteo non si è accorto. Allora mi diverto a pensare a dei tizi così in un racconto di fantasia, che notano per primi come ogni tot di tempo vi è un albero di cachi che perde le foglie dopo aver fruttificato a ottobre-novembre. O quando tutti i settembre-ottobre, a distanza di circa trecentocinquanta giorni, ci sono gli insetti che ronzano intorno all’edera in fiore.
E mettiamo che la durata di vita di coloro che notano queste cose sia diversa dalla nostra, sia più corta, e non hanno mai visto per due volte di seguito nella loro vita la fruttificazione del caco prima che perda tutte le foglie proprio tra il 10 e il 20 novembre  oppure il gelsomino che fiorisce tra il 10 e il 20 maggio, a distanza di 350-360 giorni. Quelli hanno visto casualmente questi fenomeni solo una volta nella loro vita, molto più breve della nostra e questo ciclo, che per noi è chiarissimo, a loro non è chiaro per niente anche perché magari non vedono nemmeno l’anno terrestre nella zona temperata nord così chiaramente come lo vediamo noi, per una serie di motivi, non ultimo, appunto, quello che queste creature hanno la vita molto più breve della nostra, che è già tanto se arriva a un anno terrestre dei nostri.
E quando uno di loro ipotizza che il fenomeno di quella pianta che perde le foglie, fiorisce o fruttifica è un fenomeno che può far parte di un ritorno ciclico, qualcosa che ritorna ciclicamente allo stesso modo, più o meno, di come è già successo altre volte in passato, qualcuno dei suoi pari potrebbe anche dimostrarsi scettico, dicendogli che quelle ciclicità che lui vede in quelle piante che mettono/perdono le foglie, fioriscono/fruttificano sono pure coincidenze, che non c’è una relazione dimostrata evidente tra i due fenomeni, che l’altro invece vede come facenti parte di un ciclo.
Però questo scetticismo è dovuto al fatto che le loro vite sono troppo brevi e che vi sono fattori di disturbo (o di schermatura della percezione) i quali non permettono loro di rendersi conto chiaramente del ritorno delle stagioni e dei fenomeni ciclici a esso collegati.




La mia proposta per i nomi dei cinque pianeti nani ancora innominati

22 10 2017

 

skandamata

olelbis1

 

 

Risultati immagini per yemoja yorubaRisultati immagini per solar system & kuiper belt

Come hobbyista astrologo possiedo un sito rivoluzionario nel suo genere per la mia approfondita ricerca sui nuovi pianeti ( come quando fu scoperto Urano o Nettuno o Plutone, l’ astrologia occidentale accetta e include nuovi astri nella sua simbologia )

https://astrologiapostmoderna.wordpress.com/

( se siete astrologi professionisti o ne conoscete uno, non potete perdervi questo lavoro pionieristico , almeno in Italia, sulla simbologia dei nuovi pianeti; a breve poi farò un aggiornamento su quel sito descrivendo tutti i nuovi pianeti sia nei segni che nelle case – mai fatto prima in Italia ) 

Ebbene, a breve proporrò uno studio astrologico su cinque pianeti nani ancora innominati, due dei quali sono grandi e importanti, e quindi propongo i seguenti nomi, seguendo lo ” stile ” del mio sistema astrologico a – doppio sistema – che prevede di esporre i pianeti trans – nettuniani più lontani di Plutone come un sistema solare sdoppiato e ” oscuro ” e anche ” generazionale ” che vede 2007OR10 come polo opposto del Sole.  

2002 ms4 – 2007OR10 – 2003 AZ84 – 2004GV9 – 2002 AW197 soprattutto i primi due sono presto destinati ad avere un nome che se ben scelto potrebbe avere un futuro nell’ astrologia.

https://astrologiapostmoderna.wordpress.com/ipotesi-di-nuovi-pianeti-con-i-nomi-da-me-proposti-mito-e-nei-segni-3/

2003AZ84 – Plutino e pianeta nano – Propongo il nome di XOLOTL ( La Venere oscura, ” stella della sera ” divinità canide e protettore del sole Tonatiuh, protettore dei cani e dei gemelli raffigurato anche come scheletro )

2002AW197 – Cubewano e pianeta nano – Propongo il nome di NANABOZHO ( Il Bugs Bunny delle divinità, spirito trickster e dio della creazione , un coniglio maestro degli Ojibwe ed eroe culturale, trasformista e inventore della pesca e dei geroglifici ) – Sue Kientz lo associa alle grandi idee e alla realizzazione e propone il nome di EDISON.

2004GV9 – Cubewano e pianeta nano – Propongo il nome di SKANDAMATA ( una dea della creazione che richiedeva enorme devozione, raffigurata su un leone e affine all’ elemento del fuoco )

2002MS4 – Cubewano e pianeta nano – Propongo il nome di OLELBIS ( un dio della creazione simile al mito di Icaro, dei nativi americani Wintun, inorridito per aver ” donato ” la morte agli uomini )

2007OR10 – Dal 2013 più lontano dal Sole di Sedna ed era conosciuto come Biancaneve ma poi si scoprì che era rosso – Propongo il nome di YEMOJA, la Afrodite degli Yoruba, protettrice dei naufraghi.