Il Pianeta Nascosto che rivoluzionerà il Sistema Solare: ipotesi sul nome e valori astrologici

23 02 2021

Ci sarebbe un pianeta di una grandezza paragonabile a Marte o Nettuno nel Sistema Solare (molto, molto in fondo) ancora inosservato. Questa è la teoria più eclatante dell’ astronomia contemporanea. Si tratta di un oggetto che perturba le orbite dei transnettuniani, orientandole con la sua attrazione gravitazionale. Il suo perielio (distanza minima dal Sole) sarebbe in direzione della costellazione di Ofiuco – Bilancia e la distanza massima dal Sole sarebbe in direzione della costellazione del Toro. E’ stato ipoteticamente proiettato fuori dal Sistema Solare centrale da Giove. La sua esistenza è messa in dubbio, ma noi in questo articolo faremo delle ipotesi sul suo nome e sugli eventuali valori astrologici, e ipotizzeremo la magnitudo della trasformazione astrologica che verrà messa in atto una volta annunciata questa potenziale straordinaria scoperta. Quando verrà scoperto verrà riconosciuto come Pianeta a tutti gli effetti e con tutta probabilità avrà il nome di una divinità del Pantheon greco o romano. Ho fatto una ricerca e messo giù una lista di nomi potenziali: Liber, Terminus (Termine), Eolo, Atlante, Chelone, Arpocrate, Momo, Fobetore – Icelo, Tartaro, Erebo, Perseo, Sisifo. La corrente di pensiero astrologica di Lisa Morpurgo (Morpurghiana) sostiene che in uno zodiaco di dodici pianeti per completezza sono necessari dodici pianeti che domiciliano ognuno dei segni. Due sono i mancanti: X e Y. Ormai si sostiene che X possa essere attribuito a Eris, anche se io non sono pienamente d’ accordo e propongo invece Haumea, come scritto nell’ articolo precedente a questo. Quanto a Y ci sono varie ipotesi, e nel precedente articolo io propongo Orcus, Varuna, Issione o 2002AW197 (Edison-Fuxi). Ma in realtà il famigerato Pianeta Y potrebbe essere attribuito al nuovo “Nettuno estremo” del Sistema Solare, qualora venisse scoperto. Infatti la Morpurgo diceva che per necessità i due pianeti dovevano essere fra i più lontani di tutti nel Sistema Solare, e in questo caso Eris prevarrebbe su Haumea, anche se non è detto che questa caratteristica sia indispensabile. Piuttosto che considerare la distanza, si dovrebbe pensare ai valori astrologici “sincronizzanti” con le caratteristiche anticipate. 

Qualunque sarà il suo nome, il debutto di questo pianeta nel panorama astrologico contemporaneo lancerà una epoca rivoluzionaria simile a quelle che seguirono alle scoperte di Urano, Nettuno e Plutone e le caratteristiche della sua mitologia, per sincronicità, plasmeranno il futuro dell’ umanità e faranno emergere nuove categorie di pensiero dalle profondità del subconscio, poiché in astrologia la scoperta di nuovi oggetti corrisponde all’ accendersi di una “lampadina” che va a illuminare una zona inesplorata della psiche umana.

LIBER




PAROLE CHIAVE: Fecondo, vino, vizi, “toga virile”, rito di passaggio, libertà, free speech, similitudine con Bacco, disinibito, sovversione, commercio, libido, vitalità, irreprensibile, insopprimibile, abbondanza. POTENZIALE DOMICILIO: Gemelli, Sagittario, Acquario, Pesci Dopo la soppressione da parte del Senato romano dei culti di Bacco, gli italici seguirono nuovi usi riferiti a quest’ultimo, certo più quieti dei baccanali. Nonostante non vi fossero meri luoghi di culto nell’Urbe per Liber, i giorni seguenti il 17 marzo si festeggiavano i Liberalia, con feste e divertimenti (e riposo nei campi, in quanto Liber era dio agreste). In quei giorni non lavorativi, gli adolescenti avevano diritto a divenire adulti, secondo le regole del tempo, con l’assegnazione della toga virilis (toga praetexta) e del praenomen.

 TERMINUS (TERMINE)

PAROLE CHIAVE: Limiti, confini, epiteto di Giove, diritti e impegni, poderi, opposizione ad autorità, mangiare le pietre, restare a soffrire, divisione, proprietà, immortalare, memoriale, santificare, dissacrare POTENZIALE DOMICILIO: (Vergine Y?) , Capricorno Termine (lat. Terminus) è un epiteto di Giove, come protettore di ogni diritto e di ogni impegno. Divenne in seguito divinità indipendente che vegliava sui confini dei poderi e sulle pietre terminali. Si raccontava che durante la costruzione del tempio le numerose divinità delle cappelle che si trovavano sul luogo scelto, accettarono di ritirarsi, per lasciare il posto al signore degli dèi. Solamente il dio Termine si rifiutò di partire. Dato però che la sua effigie doveva ergersi sotto il cielo, fu praticata una apertura sul tetto del tempio a suo uso esclusivo in modo che il dio potesse estendere il suo potere all’Universo. Poiché il dio Termine era stato persino in grado di opporsi all’autorità di Giove, alcuni auguri predissero che i confini dello stato romano non sarebbero mai receduti.

EOLO

QUESTO PRATICAMENTE DIVENTEREBBE IL PIANETA Y PREDETTO DALLA MORPURGO e il suo nome è ancora disponibile, e la situazione del controllo della direzione delle orbite dei transnettuniani potrebbe essere rappresentata con “il soffio di Eolo”!

PAROLE CHIAVE: Figlio di Poseidone (Nettuno), vento, bottiglia, tempeste, Ulisse, ricerca di asilo dai pastori, uso di barche a vela, prevedere la direzione del vento e in Astrologia Morpurghiana andrebbe a presiedere anche la respirazione e la velocità del tempo della vita e l’ approccio all’ ambiente come “atmosfera”, mantenere la temperatura, chiusura in caverna, cavaliere, tenere le redini, estendere il viaggio. POTENZIALE DOMICILIO: Vergine, Gemelli, Bilancia, Acquario.   Eolo (in greco antico: Αἴολος, Aiolos) è un personaggio della mitologia greca, le cui vicende variano notevolmente a seconda dei mitografi che le raccontano. Secondo l’Odissea è il re dei venti e incontra Ulisse in un celebre episodio del poema omerico, ma altri mitografi (in particolare Igino) non fanno alcun cenno a questo suo potere, tanto che non vi è accordo nemmeno sul fatto che si tratti di un unico personaggio, oppure di due personaggi distinti. Secondo l’Odissea e i principali mitografi è un essere umano, non una divinità, ma alcuni autori successivi lo annoverano tra gli dei.

ATLANTE

PAROLE CHIAVE: Sostenere, la Terra, geografia, titano, astronomia, sfera, alleato di Crono – Saturno, Pilastro, persuaso da Eracle, catena montuosa, inospitalità, pietrificato, leader della rivolta, umiliazione, resistenza, punizione, cartografie, mappa. POTENZIALE DOMICILIO: Toro, Capricorno. Atlante era re della Mauritania e molto versato nell’astrologia; era considerato il primo ad aver studiato la scienza dell’astronomiaDiodoro Siculo scrive che Atlante fu il primo a rappresentare il mondo per mezzo di una sfera e per questo motivo si diceva che portasse il cielo sulle spalle. Esiodo narra che Atlante fu costretto a tenere sulle spalle l’intera volta celeste per volere di Zeus che decise di punirlo perché durante la Titanomachia si era alleato con Crono quando guidò i titani contro gli dèi dell’Olimpo. Nell’Odissea (libro I) viene descritto poeticamente come uno dei pilastri del cielo e sempre nell’Odissea, viene indicato come padre di Calipso. Atlante riuscì a convincere Eracle a sostituirlo temporaneamente nella sua punizione offrendosi di poter raccogliere i pomi d’oro dall’albero del giardino delle Esperidi[8] al suo posto. Ottenuto lo scambio però Eracle riuscì a convincerlo di tenere momentaneamente la volta per potersi mettere qualcosa sotto le ginocchia e quando Atlante sollevò la volta del cielo dalle spalle di Eracle, questi raccolse le tre mele lasciate a terra e se ne andò. Secondo una tradizione il titano fu pietrificato da Perseo che gli mostrò la testa di Medusa per punirlo di non averlo ospitato e così Atlante si trasformò nell’omonima catena montuosa che si trova nel nord dell’Africa[8][9]. La prima vertebra della colonna vertebrale, atlante, deve il suo nome a questo personaggio, poiché essa sostiene il cranio così come il titano regge la sfera celeste.

CHELONE

PAROLE CHIAVE: Arrivare in ritardo, tempo lento, non invitata, Mercurio la trasforma in una tartaruga, guscio, indifferenza agli eventi sociali, silenzio, preferire restare in casa, quarantena, dare buca, degnarsi di, prigionieri politici, persecuzione, senzatetto. POTENZIALE DOMICILIO: Toro, Vergine (come pianeta Y), Capricorno.  Chelona o Chelone (in greco antico Χελωνη, Khelônê, “testuggine”, “tartaruga”) era una ninfa Oreade che viveva sul monte Khelydorea, in Arcadia[1]. Nella versione data da Esopo nelle Favole, Chelone è una testuggine che, per pigrizia e troppo amore per la casa, non andò al matrimonio di Zeus; scoperta la ragione dell’assenza, il dio la maledisse, obbligandola a portarsi sempre appresso la propria casa (il guscio)[1]. La versione citata da Servio Mario Onorato (nei Commentarii in Vergilii Aeneidos libros) è leggermente differente; qui Chelone venne invitata da Ermes, così come tutti gli dei, gli uomini e gli animali, al matrimonio di Zeus e di Era; ella però decise di restare a casa, per mostrare la sua indifferenza verso la cerimonia. Ermes, quindi, prese la sua casa (con lei dentro) e la gettò in un fiume che scorreva nei pressi, trasformandola quindi in una testuggine e costringendola così a portarsi la propria dimora sulla schiena. Inoltre, Ermes la condannò anche al silenzio perenne, motivo per cui la testuggine è stata successivamente considerata simbolo del silenzio, e come tale effigiata su alcune medaglie.

ARPOCRATE

PAROLE CHIAVE: Silenzio, discrezione, simboleggia la guarigione, fraintendimento del gesto, segreti, confidenze, gnosticismo ermetico, Harpo Marx, il suo avatar personificato: commediante e mimo, era solito usare una cornamusa o un fischietto, bambino, amarezza, indurre al silenzio. POTENZIALE DOMICILIO: Vergine (Pianeta Y), Scorpione. Arpocrate è una divinità egizia appartenente alla religione dell’antico Egitto. Era anche la forma sincretica del dio Horo, del quale incarnava l’aspetto di figlio di due divinità. Narra la mitologia, che il fanciullo fu punto da uno scorpione, guarì grazie alla magia della madre, divenendo così il simbolo delle guarigioni. L’amuleto che lo raffigurava in piedi, su un coccodrillo, mentre tiene in mano dei serpenti, era considerato di buon auspicio in caso di malattia. Il dito sulla bocca non è che un atteggiamento tipico dell’infanzia che gli autori classici hanno frainteso, pensando in un invito al silenzio. Altro elemento tipico di Arpocrate era la sua testa completamente rasata, ad eccezione di una treccia che gli ricadeva sul suo lato destro. Gli antichi portavano spesso scolpita nei loro sigilli una figura d’Arpocrate, ad indicare che il segreto delle lettere andava conservato fedelmente.

MOMO

PAROLE CHIAVE: Errore, colpa, critica, satira, lamenti, censura, sarcasmo, giudice, burlesco, cacciato, contro i tiranni, scatenò guerra di Troia, commedia, figlio di Notte e Ipno, maschera, scoraggiare, fare credere di avere fallito. POTENZIALE DOMICILIO: Gemelli (e Vergine come pianeta Y), Scorpione, Sagittario. Cicerone lo dice figlio della Notte e di Ipno (Hypnos).[1]. Era rappresentato come un omino calvo e minuto, senza vestiti e con in mano una maschera ed un bastone. Secondo Esiodo personificava il sarcasmo e la mania di censurare. Secondo una tradizione fu Momo a criticare Zeus quando il padre degli dei voleva distruggere l’umanità con fulmini e inondazioni, convincendolo, invece, a favorire il matrimonio di Teti e Peleo, che avrebbe portato alla fine dell’Età degli eroi. Secondo un mito fu invitato da ZeusAtena e Prometeo e far da giudice su chi di loro avesse fatto la miglior invenzione; Zeus presentò il toro, Atena la casa e Prometeo l’uomo, ma Momo ritenne che ad ognuno mancasse qualche cosa.Infatti il toro aveva le corna poste non sopra gli occhi, ma ai lati della testa, rendendo più difficile colpire il bersaglio, la casa non era trasportabile e all’uomo mancava un modo per vedere nel proprio cuore e nei propri sentimenti. Gli dei, infine, si stancarono della sua indole troppo burlesca e lo scacciarono dall’Olimpo: Zeus lo avrebbe cacciato dall’Olimpo dopo che Momo aveva criticato aspramente un animale creato dal re degli dei.[2].

FOBETORE – ICELO

PAROLE CHIAVE: Fobie, incubi, Oneiroi, connessione con Pennywise IT di Stephen King, sembianza, apparenza, mutaforma, caverna, fogne, evocatore, letargia, manipolazione, simulazione. POTENZIALE DOMICILIO: Scorpione, Pesci. Ma magari anche la ipocondriaca Vergine, e quindi in astrologia morpurghiana sarebbe Y in opposizione a Nettuno.  Nella mitologia greca Fobetore (in greco Φοβητώρ, Phobêtốr, “spaventoso”)  Icelo (Ἴκελος, Íkelos, “somigliante”) è uno degli Oneiroi, figlio di Ipno e fratello di Morfeo e Fantaso. Nelle Metamorfosi di Ovidio viene descritto come la personificazione degli incubi, nei quali appare con sembianze di animale. Gli dei lo chiamano Icelo, mentre gli uomini Fobetore.

TARTARO

PAROLE CHIAVE: Luogo di prigionia per titani, padre del Tifone, abisso, sofferenza, punto più basso dell’ universo, oltre l’ underworld, luogo di prigionia per bannati e banditi, titani e mostri, declino. POTENZIALE DOMICILIO: Ariete, Scorpione, Capricorno.Tartaro indica, nella Teogonia di Esiodo, il luogo inteso come la realtà tenebrosa e sotterranea (katachthònia), e quindi il dio che lo personifica, venuto a essere dopo Caos e Gea. Zeus vi rinchiuse i Titani, stirpe divina e padri degli dei dell’Olimpo, dopo averli sconfitti a seguito della Titanomachia. Lì, inoltre, si trovavano altri mostri come, ad esempio, le Arai, ma anche mortali puniti per i loro gravi misfatti come Tantalo (re della Lidia, punito dagli dèi per le sue colpe con una fame e una sete insaziabili: sebbene avesse accanto a sé frutti e acqua, non appena tentava di afferrarli questi si allontanavano da lui)[1]. Sempre in Esiodo,[2] Tartaro è considerato il procreatore, insieme con Gaia, di Tifone.

EREBO

PAROLE CHIAVE: Coperto, oscuro, figlio del Caos, genera Caronte, le tre moire, il Fato, l’Aria, il Sonno e i Sogni, provò ad aizzare i titani, manipolare le ombre, nebbia oscura, caverna. POTENZIALE DOMICILIO: Scorpione, ipoteticamente il Pesci. Erebo (in greco antico: Ἔρεβος, Érebos, cioè “tenebre”) è una figura presente nei miti della religione greca. Divinità ancestrale, figlio di Caos e (in alcune versioni) di Caligine e fratello della Notte, è la personificazione dell’oscurità, e con il termine “Erebo” infatti si possono indicare anche gli Inferi. Con la sorella generò Emera (personificazione del giorno) ed Etere (personificazione del cielo più alto, dove c’è la luce pura), Ipno (dio del sonno) e anche Caronte. Oltre a questi, Erebo generò con la Notte anche le tre Moire, ovvero Cloto, la tessitrice del filo della vita degli uomini, Lachesi, la misuratrice del filo stesso e per ultima la più temibile (Atropo), colei che recide il filo. È considerato una divinità primordiale in quanto nacque dall’unione tra le Tenebre e il Caos e dal momento che non esisteva ancora né la Luna né il Sole, i genitori procrearono anche il Giorno e la Notte. Dato che è la personificazione dell’oscurità, con il termine Erebo si possono indicare anche gli Inferi. Fu una divinità particolarmente prolifica.

PERSEO

PAROLE CHIAVE: Spada donata da Ermes – Mercurio, uccisione della Medusa, calzari alati, in sella al cavallo alato Pegaso, figlio di Poseidone o Zeus. Eroismo, colpire nel sonno, colpire a sorpresa, darci un taglio, spada, evitare gli sguardi, usare una lama, salvare, affrontare, rinunciare al posto, fonte, sorgente, volo, in sella, viaggio, domare o essere domati, compiere imprese, servire da, scudo, difesa. (Invisibilità) (l’elemento dell’invisibilità come una cappa, e non come un elmo) POTENZIALE DOMICILIO: Ariete, Leone, Scorpione, Acquario. Persèo (o Pèrseo[1]; in greco antico: Περσεύς, Perséus) è un eroe della mitologia greca, figlio del re degli Dei Zeus e di Danae e nipote del re di Argo Acrisio. Attraverso la madre discende dalla danaide Ipermnestra e dall’egittide Linceo a loro volta figli dei fratelli Danao ed Egitto. Perseo viene ricordato soprattutto per l’uccisione della Gorgone Medusa, per aver salvato Andromeda, poi diventata sua sposa, da un mostro marino e per essere stato re di Tirinto, dopo aver rinunciato al trono di Argo a favore di Megapente, e di Micene, città che fondò lui stesso. Dalla moglie Andromeda ebbe molti figli, tra cui Elettrione (suo erede e nonno di Eracle) e Gorgofone (madre di Icario e nonna di Penelope, sposa di Odisseo). La kunée (ἡ Ἄϊδος κυνέη o κυνῆ), conosciuta anche come Elmo di Ade o Elmo dell’oscurità, è un copricapo magico presente nella mitologia Greca in grado di rendere invisibile chiunque lo indossi[1]. Secondo il mito, l’elmo venne fabbricato dai ciclopi con pelle di cane (kúon)[2] e dato in dono ad Ade, assieme al tridente per Poseidone ed alla folgore per Zeus, in occasione della guerra contro i Titani[3]. Con l’aiuto dell’elmo Ade si introdusse nottetempo nell’accampamento nemico e distrusse le armi dei Titani, gesto che assicurò a Zeus e ai suoi fratelli la vittoria[4]. Nella mitologia il kunée, oltre che dallo stesso Ade, venne utilizzato anche dalla dea Atena nell’Iliade, da Ermes nella Biblioteca e da Perseo che sfruttò il potere del copricapo per sconfiggere Medusa.

SISIFO

PAROLE CHIAVE: Uomo ingannevole e astuto, padre di Ulisse?, figlio di Eolo, senza scrupoli, la Pietra, il tema del ritorno e della ciclicità, ambizioni pericolose, lotta vana, tecniche arcaiche riguardanti trance e controllo del respiro, origine del nome da Susurrant (suono del respiro), ciclo ripetitivo, significato del compito lavorativo diminuito, trickster, evitare la morte (due volte), contro l’ ordine naturale delle cose, incompletezza, fondatore di giochi, competizioni atletiche e musicali, ladro maestro, violare regola dell’ ospitalità, testare amore, sforzo inutile, assurdità, verità sgradevoli, ricominciare da capo. POTENZIALE PIANETA Y? In tutti i miti che lo riguardano, Sisifo è scaltro e senza scrupoli come nessun altro mortale. La sua leggenda infatti comprende numerosissimi episodi, ognuno dei quali è la storia di una sua astuzia. Alla morte di Eolo, Salmoneo (fratello di Sisifo) usurpò il trono tessalico e Sisifo, legittimo erede, si rivolse all’oracolo di Delfi, il quale gli consigliò di ingravidare sua nipote per riscuotere la vendetta; così, Sisifo sedusse la figlia di Salmoneo (Tiro), e dalla loro relazione nacquero due figli. Scoperto il verdetto dell’oracolo, comunque, il risentimento della donna sarà tale da indurla ad assassinare la prole avuta. Sisifo si presenterà quindi nella piazza del mercato a Larissa e mostrerà alla folla i cadaveri dei figli, dicendo che in realtà Tiro li aveva generati con il padre Salmoneo, e lo esilierà dalla Tessaglia per incesto. Altre versioni riferiscono che Sisifo avesse ricevuto la possibilità di ritornare nel mondo dei vivi non da Persefone, bensì da Ade stesso, a patto però di tornare entro un giorno e come nell’altra versione del mito, Sisifo non tenne fede al patto sancito con la divinità degli inferi e rimase nel mondo dei vivi.
La morte però in questo caso sopraggiunge naturalmente e non è affatto menzionato Hermes. Come punizione per la sagacia dell’uomo che aveva osato sfidare gli dèi, Zeus decise che Sisifo avrebbe dovuto spingere un masso dalla base alla cima di un monte. Tuttavia, ogni volta che Sisifo raggiungeva la cima, il masso rotolava nuovamente alla base del monte ed ogni volta, e per l’eternità, Sisifo avrebbe dovuto ricominciare da capo la sua scalata senza mai riuscirci. Il re Sisifo viene considerato alla stregua del disco del 
sole che sorge ogni giorno a est e poi sprofonda verso ovest.[11] Altri studiosi lo considerano una personificazione delle onde che salgono e scendono, o del mare infido[11]. Il filosofo epicureo Lucrezio del I secolo a.C. interpreta il mito di Sisifo come la personificazione dei politici che aspirano a un ufficio politico ma ne vengono costantemente sconfitti. La ricerca del potere, di per sé una “cosa vuota”, viene paragonata al rotolare del macigno dalla collina. Lucrezio ritiene infatti che le ambizioni siano pericolose perché allontanano l’uomo dalla saggezza. [12] Friedrich Welcker suggerì l’interpretazione secondo cui il mito di Sisifo simboleggiava la lotta vana dell’uomo nella ricerca della conoscenza, mentre Salomon Reinach[13] ipotizzò che la sua punizione si basasse su un quadro in cui Sisifo era rappresentato mentre roteava un’enorme pietra dall’acrocorinto, simbolo del lavoro e delle abilità coinvolte nella costruzione del Sisifeo. Albert Camus, nel suo saggio Il mito di Sisifo del 1942, vide in Sisifo la personificazione dell’assurdità della vita umana, ma Camus conclude “bisogna immaginare Sisifo felice” come se “la lotta stessa verso le vette fosse sufficiente per riempire il cuore di un uomo”. J. Nigro Sansonese,[14] basandosi sull’opera di Georges Dumézil, ipotizza che l’origine del nome “Sisifo” sia onomatopeica del continuo suono di susurrant (“siss phuss”) fatto da il respiro nei passaggi nasali, situando la mitologia di Sisifo in un contesto molto più ampio di tecniche arcaiche (vedi religione proto-indoeuropea) che inducono la trance legate al controllo del respiro. Il ciclo ripetitivo di inspirazione-espirazione è descritto esotericamente nel mito come un moto su e giù di Sisifo e del suo macigno su una collina. In esperimenti che verificano come i lavoratori rispondono quando il significato del loro compito è diminuito, la condizione del test viene indicata come condizione Sisifousa. Le due conclusioni principali dell’esperimento sono che le persone lavorano di più quando il loro lavoro sembra più significativo e che le persone sottovalutano la relazione tra significato e motivazione. POTENZIALE DOMICILIO: Vergine, Scorpione, Capricorno.

LA MOTIVAZIONE DI QUESTE IPOTESI Quando il Pianeta X verrà scoperto, se mai accadrà, se sarà abbastanza grande verrà quasi sicuramente associato ad una divinità conosciuta. In questo caso EOLO, ATLANTE, TARTARO, PERSEO e SISIFO sono più credibili degli altri. Considerato che stiamo parlando di un pianeta che finora sta rimanendo perfettamente nascosto, è probabile che la sua mitologia conterrà l’elemento dell’invisibilità, come quella di PERSEO. Inoltre sarà sicuramente un pianeta dall’ orbita lenta, in stile Eris e Sedna, e quindi anche la tematica della lentezza e dell’ arrivo ritardato gli verrà attribuito, e in questo caso ecco perché nelle opzioni rientra CHELONE, mentre una altra caratteristica che potrebbe essergli attribuita è la discrezione e il silenzio, ed ecco che qui potremmo parlare di ARPOCRATE, anche se questi due ultime divinità non sono quasi per niente note. Il pianeta X sarà scuro e non rifletterà la luce e quindi verrà considerato simile a Plutone ed è per questo che ho inserito FOBETORE – ICELO, EREBO, TARTARO. Considerata l’epoca psicologica che viviamo, se venisse scoperto nei prossimi mesi o anni potrebbe starci bene la mitologia delle fobie e degli incubi. Se vogliamo prendere in considerazione la necessità del pianeta Y implicata nella corrente di pensiero morpurghiana, potrebbe starci bene la interpretazione della attrazione gravitazionale che tiene le redini delle orbite degli altri transnettuniani come qualcosa di legato al vento, e la fortuna potrebbe far coincidere la scelta del nome con la “previsione per necessità” della Morpurgo, anche se questa linea di pensiero è conosciuta quasi esclusivamente in Italia. TERMINUS sarebbe un nome abbastanza banale e poco soddisfacente dal mio punto di vista, perché noi abbiamo già Saturno che fa il suo lavoro, teoricamente. ATLANTE sarebbe invece un nome interessante, perché rappresenterebbe un pianeta che tiene le redini e quindi in un certo senso “sorregge” gran parte del Sistema Solare nella zona transnettuniana. Sebbene SISIFO sia altrettanto interessante come ipotesi, potrebbe non essere preso in considerazione, perché noi sappiamo che gli astronomi non fanno gli stessi ragionamenti degli astrologi. LIBER e MOMO sembrano un po’ fuori posto, ma il secondo sarebbe un perfetto PIANETA Y secondo le caratteristiche anticipate dalla Morpurgo, mentre il primo prenderebbe il posto del già in precedenza assegnato BACCO.

ALTRE POTENZIALI SIMBOLOGIE ASTROLOGICHE LEGATE AL PIANETA X: Esaltazione dell’ intelletto, trascendentale, annunciare e profetizzare, tenere nascosto, simbologie simili a Urano e Nettuno, rompere il sistema prestabilito, sovversione, rivoluzione, oscurità, non voluto, in esilio, viaggi estremamente lunghi.





Astrologia Morpurghiana: Le ipotesi sui pianeti mancanti X e Y

22 02 2021

La ASTROLOGIA MORPURGHIANA è una corrente di pensiero Italiana della astrologia professionale inventata da Lisa Morpurgo, e il sito dedicato alle sue teorie e ricerche sulla struttura dello zodiaco e altri approfondimenti astrologici è probabilmente il migliore sito di Astrologia che potete trovare in Italia: https://larottadiulisse.it/

In questo articolo voglio concentrarmi su una famosa quanto controversa teoria della Morpurgo: che lo zodiaco e la sua struttura per essere completa necessitasse di dodici pianeti associabili ai dodici segni. Quelli mancanti sarebbero X e Y (Proserpina ed Eolo), La Grande Madre e il pianeta della Ripetizione e del Tempo Lento, rispettivamente associabili al segno del Toro e al segno della Vergine.

Da qualche tempo, fra gli appassionati delle ricerche della Morpurgo sembra assodato, in un certo senso, che il pianeta X sia Eris, perché doveva essere chiamato Persefone, in origine, e perché rappresenta un “rivale” e un opposto di Plutone (dopo la sua scoperta Plutone venne spodestato dalla lista dei pianeti ufficiali), e quindi, in base alle anticipazioni suggerite dalla Morpurgo, rappresenterebbe “La Grande Madre, l’ utero, il confronto con la natura”, come qui spiegato nell’ approfondimento del sito dedicato:    https://www.larottadiulisse.it/simboli-pianeti/X_eris.html e https://www.larottadiulisse.it/simboli-pianeti/x_eris_ariete.html … Mentre altri cominciano a suggerire che Y sia Sedna.

Ma come potete immaginare, io non sono d’accordo, non pienamente, e guardo le cose da una altra prospettiva.

Purtroppo bisogna constatare che nell’ ambiente degli astrologi professionisti italiani la conoscenza dei pianeti transnettuniani, da anni indagata dagli americani, con libri dedicati e approfondimenti di ogni genere, è molto scarsa. Infatti, se i nostri professionisti ampliassero il loro campo di ricerca, saprebbero che i transnettuniani sono importanti per la comprensione astrologica tanto quanto Plutone. E i Morpurghiani saprebbero guardare oltre.

PIANETA X: HAUMEA – PERCHE’ NO?



HAUMEA ha tutte le caratteristiche per diventare il “nuovo pianeta X Morpurghiano” perché è il capostipite di una famiglia di oggetti, ha una dimensione simile a quella di Plutone, è allungato, sembra che abbia la faccia di uno squalo, e ha una rotazione rapidissima. Due gruppi differenti di astronomi si contesero la sua scoperta, e ha rischiato di essere chiamato Ataecina, dal nome della divinità iberica della primavera. Qualcuno aveva pensato anche al nome di Papa, una dea della terra Hawaiiana. E’ un cubewano. E’ associato alla dea della fertilità Hawaiiana, che aveva prodotto molti figli, è fornito di anelli, e fa parte di una famiglia collisionale di oggetti. E’ stato scoperto poco dopo lo tsunami del 2004. Era stato soprannominato per questo Santa, ed è quindi associato ai doni che si rivelano funesti. E’ bianco e brillante come la neve ma presenta una zona rossa.

E’ bianco e quindi si oppone all’ oscurità di Plutone, è femminile, è abbastanza grande, si collega alla parola chiave dell’utero perché è circondato da una famiglia di satelliti e ha delle interpretazioni astrologiche potenzialmente interessantissime:

 PAROLE CHIAVE: Collisione, Creazione, Scultura, Gravidanza, Fertilità, Minerali, minoranze etniche, Terribile, Pericolo, Esplosione, esplosione atomica, mettere su famiglia, Genealogia, Antenati, situazioni fuori controllo, Eruzione, Tumore, Raccolti, estirpare le erbacce, pagare un caro prezzo, Inutile, Superfluo ed eliminazione di essi, Scarsità, Ginecologia, Hoarding (ammassare oggetti in casa senza controllo), Collezionismo, Tsunami, dono funesto.

In origine per la mia ricerca, basata sugli approfondimenti della astrologa specializzata in Transnettuniani Sue Kientz, avevo associato Haumea al Cancro e allo Scorpione, al Cancro per ovvi motivi, e allo Scorpione perché secondo la Kientz Haumea è un “pianeta cattivo”: se Plutone rappresenta “il potere” della bomba atomica, Haumea si allaccia alla “completa distruzione” che ne consegue. Haumea porta doni, ma richiede un prezzo alto in termini di sacrifici. Una opposizione fra Plutone e Haumea avvenne nel 1200 che coincise con il collasso dell’Età del Bronzo, un’epoca di violenza, migrazioni e distruzione. Altre opposizioni coincidono con l’ascesa di Maometto e di Carlo Magno.  

Secondo il sito di Rotta di Ulisse e secondo le teorie di Lisa Morpurgo, alle quali il sito è dedicato, il potenziale Pianeta X diventerebbe il nuovo Pianeta base del Toro, al posto di Venere, che verrebbe lasciato solo alla Bilancia.   

HAUMEA RETROGRADA – Dalla terza settimana di Gennaio / metà Gennaio fino alla fine di Giugno o inizio Luglio A causa della retrogradazione, Haumea è in letargo. Tipico delle donne che hanno esperienza di gravidanze allungate, che superano le quaranta settimane. Influisce di più sulle donne, soprattutto se in attesa, perché fa loro riflettere sul futuro. Potrebbero avvenire eventi imprevisti, quindi bisogna far cautela. Meglio stare alla larga da vulcani a rischio di eruzione e cautela in montagna, frane possono avvenire. Tutte le tematiche relative alle minoranze etniche andranno revisionate. Sotto questo transito si può decidere quando è arrivato il periodo giusto per avere un figlio. Ma è consigliabile attendere che Haumea torni diretta per prendere decisioni definitive.

HAUMEA Nella mitologia hawaiiana, è la  dea della fertilità delle Hawaii. Haumea poteva avere la forma di un essere umano, per la precisione di una donna, la prima delle Hawaii, e poteva avere la forma di una dea che creò le isole delle Hawaii. Poteva avere la forma di una dea del fuoco chiamata Pele, che viveva dentro a un vulcano. Il mito della creazione per gli Hawaiani equipara il fuoco con lo Spirito, poichè videro che la Terra è formata da fuoco. Secondo gli iolani le isole insorgevano come il corpo dello Spirito, ed erano forma materiale di una forza spirituale, e quindi possedevano coscienza e potere di animazione o movimento. Secondo un canto hawaiano il marito di Haumea stravolse i ritmi naturali spostando i giorni della Luna e utilizzando tabù per arrestare il moto del satellite. E’ la dea della fertilità e della crescita incontrollata di piante selvatiche, le erbacce, quando arrabbiata. E’ la dea che protegge le partorienti, e del fuoco sotterraneo, il magma. Rappresenta l’ evoluzione della famiglia umana, la genealogia e la storia delle famiglie.

HAUMEA IN ASTROLOGIA: E’ un Cubewano scoperto il 28 Dicembre 2004, poco dopo il disastro dell’ Oceano Indiano, e la sua scoperta è stata annunciata il 29 Luglio 2005. E’ stato classificato come pianeta nano il 17 Settembre 2008. Rappresenta la figura della donna incinta, in attesa che si rompano le acque e che nuova vita fuoriesca dal suo corpo. La gravidanza è un processo di trasformazione, crescita e cambiamenti. La donna incinta si prepara psicologicamente a diventare madre, spartendo il suo cibo con il futuro figlio ed evitando ogni possibile sostanza che possa nuocere al bambino. Il suo corpo si trasforma, si allarga per dare spazio al bambino, i sensi subiscono modifiche, il senso dell’ olfatto si amplifica, si sente la necessità di cambiare alimentazione. E’ la preparazione alla più grande responsabilità di tutte, quella verso una nuova vita che avrà bisogno di protezione, affetto e che dovrà essere cresciuta con impegno e devozione. Il mondo attuale, però, non può supportare in modo naturale la crescita illimitata di una popolazione. Servono limiti. Altrimenti la Grande Madre Natura ritirerà il suo cibo, e a noi toccheranno le erbacce. Quando Haumea è stanca di supportare la civiltà umana, che si moltiplica in maniera sconsiderata, fa in modo che dai suoi terreni cresca solo l’ erbaccia, piante selvagge, immangiabili, che si moltiplicano a dismisura, a imitazione dell’ uomo. Perché Haumea è buona e generosa, ma da un altro punto di vista ribolle in un elevatissimo calore, domina e contiene il magma, provoca lo sgorgare della lava, l’ eruzione di un vulcano, la caduta di lapilli. Favorisce le minoranze etniche, piuttosto che i popoli dominanti e prevaricatori. Nella vita personale di ognuno di noi, rappresenta la creazione, la manipolazione delle forme, la scultura, la lavorazione dei vasi, la lavorazione del pane, il processo della gravidanza, il progresso scientifico volto a garantire la fertilità, la passione per i minerali, ottenere qualcosa dalla lavorazione di questi minerali, e tutti i temi riguardanti le minoranze etniche e la cura delle piante. Rappresenta anche il desiderio di metter su famiglia, la genealogia e la storia dei nostri antenati e il futuro di chi verrà dopo di noi. Il suo lato oscuro provoca situazioni fuori dal nostro controllo, la crescita di tumori, eruzioni disastrose e la perdita di raccolti, e tutte le situazioni in cui vogliamo avere tanto ma non sappiamo come gestire questa abbondanza. Ci riempiamo di cose inutili e superflue, non sappiamo dare il giusto valore alle cose.

Lo tsunami dell’ Oceano Indiano del 2004 ha colpito luoghi del mondo dove non esistono regole nei riguardi della riproduzione sconsiderata, della crescita continua e costante della popolazione. L’ influenza di Haumea è ora estroversa, attiva e cosciente, e ci costringe a prendere in considerazione queste tematiche, e a far qualcosa per risolvere il problema prima che sia troppo tardi. Il mondo non tornerà più ai fasti di un tempo, perché nel corso di questo secolo le risorse naturali cominceranno a diminuire costantemente, e il concetto di scarsità sarà più che mai messo in discussione.Questo pianeta non può che governare il segno del Cancro, ma anche dello Scorpione ed è il dominante nelle carte astrali delle donne che partoriscono un gran numero di figli, di chiunque abbia a che fare con le Hawaii, delle persone che contribuiscono alla nascita di un bambino, come i ginecologi, dei vulcanologi e di chi studia i minerali e ne ricava qualcosa, e dei leader delle minoranze etniche e di chi si occupa dei loro problemi, e degli “ hoarders “ coloro che riempiono le loro case di oggetti senza porsi dei limiti.

FAMIGLIA COLLISIONALE:

Il pianeta nano Haumea ha una combinazione intrigante di proprietà fisiche uniche:

(1) – Periodo di rotazione vicino alla rottura.
(2) – Due satelliti regolari . 
(3) – Un anello.
(4) – Una famiglia inaspettatamente compatta. 

Mentre, lo studio di queste proprietà indicano la formazione per collisione, non esiste alcuna ipotesi di formazione autoconsistente e ragionevolmente probabile che possa collegare la rotazione insolitamente rapida e le basse velocità relative dei membri della famiglia Haumea (“Haumeani“). Uno studio ha esplorato e testato la formazione proposta dell’ipotesi collisione catastrofica, riaggregazione e fusione e successiva collisione satellitare.

Haumea è il più grande membro della sua famiglia collisionale , un gruppo di oggetti astronomici con caratteristiche fisiche e orbitali simili che si pensava si formassero quando un progenitore più grande fu distrutto da un impatto. TX300 ne è il membro più significativo.

HAUMEA IN ARIETE – Circa 1832

HAUMEA IN TORO – Circa 1855 – Invenzione del rasoio Gillette; personaggi – Einstein, Churchill     e Gandhi

HAUMEA IN GEMELLI – Circa 1878 – Eruzione del Krakatoa nel 1883; personaggi – Hitler, Carlo I d’ Inghilterra ( in un transito precedente )

HAUMEA IN CANCRO –  26 Maggio 1901 – Cuba è protettorato Usa, Evento Tunguska nel 1908; personaggi – Louis Armstrong e Walt Disney

HAUMEA IN LEONE – 3 Giugno 1928; personaggi – Martin Luther King, Charles Manson, Che Guevara, Kubrick, Warhol

HAUMEA IN VERGINE – 1958 ma ufficialmente 20 Giugno 1961 – Finisce il Baby Boom – Allunaggio 1969; personaggi – Principessa Diana, Obama, i fratelli Menendez ( assassini ) e in un altro transito Caligola

HAUMEA IN BILANCIA – 17 Luglio 1994 – La Nigeria è il primo paese africano a raggiungere i 100 milioni di abitanti

HAUMEA IN SCORPIONE – 2022 – Ufficialmente 3 Ottobre 2023 – L’ India sarà il paese più popoloso del mondo, cominceranno a scarseggiare sempre più risorse della Terra e inizieranno conflitti per il controllo dell’ acqua – Circa 1717 – Arouet * pseudonimo di Voltaire nasconde la gravidanza della figlia a Orleans ed è imprigionato nella Bastiglia , prima produzione scientifica di una pianta ibrida; personaggi – In un altro transito Mozart e Copernico

HAUMEA IN SAGITTARIO – 2049 – Ufficialmente 31 Ottobre 2050 – Collasso del commercio peschivo globale, vi saranno 9 miliardi di persone nel mondo, e la Cina attuerà il più grande progetto di diversione idrica di sempre – Circa 1740 – Gli immigranti delle colonie ricevono la nazionalità Britannica; personaggi – In un altro transito Jane Austen

HAUMEA IN CAPRICORNO – 2073 e circa 1763

HAUMEA IN ACQUARIO – 2096 – Le nascite globali scenderanno al di sotto dei 2 figli circa per donna-  Circa 1786; personaggi – in un altro transito Emily Dickinson

HAUMEA IN PESCI – Circa 1809 – Invenzione della nave a vapore; personaggi – il Capitano del Titanic, Edgar Allan Poe, Louis Braille, Lincoln, Darwin

PIANETA Y: LE VARIE IPOTESI

Secondo la Astrologia Morpurghiana il pianeta Y sarebbe associato al vento, ai polmoni, al tempo lento e alla ripetitività e serialità e rappresenterebbe una versione opposta di Nettuno, e avrebbe domicilio in Vergine (secondariamente anche in Gemelli, come Saturno si allaccia sia al Capricorno che all’ Acquario) e quindi lascerebbe Mercurio a dominare solo il segno dei Gemelli.

Leggendo l’approfondimento sulla struttura dello zodiaco sul sito La Rotta di Ulisse mi sono soffermato sulla associazione alla ripetitività e serialità e mi sono reso conto che varie potenzialità esistono già. Però sinceramente ritengo difficile trovare qualcosa che si allacci alle caratteristiche alle quali la Morpurgo lo allaccia(Vento, tempo lento). E’ certamente possibile trovare un Transnettuniano che si identifichi nella categoria delle personalità della Vergine, con qualche accenno di contorno al Gemelli.

PRIMO CANDIDATO: ORCUS

ORCUS è rappresentato potenzialmente da Vergine e Capricorno perché ha dimensione e orbita simile a Plutone. Orcus è sia un nome alternativo di Ade (Plutone) che un dio romano. E’ un grande plutino, in risonanza orbitale con Nettuno. Ogni 14.000 anni può avvicinarsi a 18 unità astronomiche da Nettuno. E’ anti – Plutone perché l’ orbita viene a trovarsi in posizione opposta ( e in segni opposti ) a quella di Plutone. Orcus è anche un punitore, che giudica chi non rispetta patti e promesse. E’ riferito anche all’ Isola delle Orche, luogo di infanzia di Brown, lo scopritore. E’ un oggetto binario. Ha un colore neutrale – grigio.

La brava Sue Kientz nel suo libro MorePlutos lo definisce il pianeta del disturbo ossessivo – compulsivo mentre Jeremy Neal nel suo Ebook dedicato lo definisce il pianeta della prigionia e della disumanizzazione.

Dalla mia ricerca personale: PAROLE CHIAVE: Promessa, Disumanizzazione, Giudizio, Condanna, Eliminazione, Punizione, Caccia, Eremita, , Privacy, Bullismo, Genocidio, Procedura, Reprimere, Valutare, Patto, Adesione, Integrità, Stringere, Alienazione, Ossessivo – Compulsivo, Ordine, Status Quo, Metodo, lavaggio mentale, Sociopatico, Meticoloso, Sanzioni, Persecuzione, Isolare, Testare.

SEGNI: VERGINE, CAPRICORNO ( Orcus viene chiamato anti – Plutone perché entra nei segni in modo direttamente opposto ad esso ) ( Orcus è un super – Saturno )

ORCUS RETROGRADO – Da fine Novembre – inizio Dicembre fino a metà o terza settimana di Maggio Siccome Orcus è retrogrado, è sconsigliato fare promesse che non si possono mantenere e credere in quelle degli altri. Davvero sconsigliato fare patti e stringere alleanze durante la retrogradazione. Le punizioni imposte saranno più leggere e tollerabili. Eventi imprevisti potrebbero avvenire in prigioni e tribunali. Si potrebbero subire alienazioni parentali e sentirsi messi alle strette, ma si vuole riflettere ancora per poi agire e scappare quando Orcus torna diretto. Possono avvenire rapimenti, ed è sconsigliato avventurarsi da soli in posti sconosciuti. Eventi imprevisti potrebbero avvenire. Con la retrogradazione giudichiamo noi stessi e ci sentiamo arrabbiati con noi stessi. Ci puniamo da soli e facciamo delle rinunce. Invece i pregiudizi degli altri si affievoliscono.

ORCUS Nella mitologia norrena, l’orco è una mostro antropomorfo, bestiale e demoniaco.                   Il termine orc indica in lingua inglese anche un certo tipo di mostro marino, citato inizialmente da Plinio il Vecchio e in seguito ripreso dai bestiari medievali e dalla letteratura epica e cavalleresca medioevale e rinascimentale, per esempio nell’Orlando Furioso (da ciò deriva il nome del cetaceo noto come orca).Orcus era un dio degli inferi, castigatore dei giuramenti rotti nella mitologia romana. Nella tradizione più tardi, fu confuso con Dis Pater, che era l’equivalente romano di Plutone.

ORCUS IN ASTROLOGIA E’ un Plutino scoperto il 17 Febbraio 2004, pochi giorni prima dell’ attacco terroristico a Madrid e il nome di Orcus è stato approvato il 22 Novembre 2004. Rappresenta la figura del castigatore, è il braccio destro di Plutone e si occupa di “ finire il lavoro “ incominciato da esso. Orcus ha un’ influenza fredda e disumana, disumanizzante nei confronti dell’ avversario. Non è amico dell’ uomo, perché mette la popolazione umana alle strette, costringendola a rigare dritto, e chi sgarra sarà giudicato, condannato a morte ed eliminato. In antichità, il patto fra due uomini aveva un valore sacro, una promessa era davvero tale, e rompere un patto o un giuramento significava scatenare un conflitto. Orcus ha diverse sfaccettature, il punitore, il cacciatore e l’ eremita. E’ la forza dello status quo, che ingabbia l’ umanità. Orcus è indifferente verso di noi, ma non appena tentiamo di scavalcare il recinto e cominciamo a correre, Orcus diventa una bestia che insegue, cattura e condanna, eseguendo personalmente l’ esecuzione. Per questo, non è molto amato, non ha rapporti profondi e vincolanti e quindi si isola e si tiene fuori dalla società. Nella vita personale di ognuno di noi rappresenta le promesse di un sindaco o di un leader, un patto di collaborazione, l’ adesione a un circolo, le punizioni di ogni genere, la caccia agli animali selvatici, l’ integrità morale, il giudizio e il pregiudizio, il sentirsi alle strette e l’ essere in trappola, l’ alienazione parentale, l’ isolamento, la clausura e la privacy. Il suo lato oscuro rappresenta la condanna a morte, l’ esecuzione pubblica, il bullismo di gruppo, la caccia indiscriminata e l’ estinzione di una specie, e tutte le forme di alienazione genitoriale successive a un divorzio. La sua influenza è rimasta introversa fino al 2004, e ai tempi di Hitler, ha portato al fenomeno della disumanizzazione e del genocidio. Questo pianeta non può che governare i segni di Vergine e Capricorno ed è dominante nelle carte astrali di giudici, esecutori di condanne, carcerati e guardie carcerarie, cacciatori di animali, eremiti, suore di clausura, bulli e vittime di bullismo, alienatori e alienati.

ORCUS IN ARIETE –  16 Marzo 1905Evento chiave – Prima guerra mondiale; personaggi – Greta Garbo e Jean Paul Sartre

ORCUS IN TORO – 28 Marzo 1918 – Evento chiave – La instaurazione dei Gulag; personaggi – Mandela e Anwar Sadat

ORCUS IN GEMELLI –  3 Aprile 1934 – Evento chiave – La fondazione del regime Nordcoreano; personaggi – Armani, Sophia Loren, Carl Sagan, Charles Manson

ORCUS IN CANCRO –  7 Giugno 1954 – Evento base – La Norrmalstorg robbery, rapina famosa per l’ origine del termine Sindrome di Stoccolma; personaggi – Merkel, Chavez, Hollande

ORCUS IN LEONE – 30 Giugno 1980Eventi  chiave – la legge sull’ aborto in Italia e la Polizza del figlio unico in Cina; personaggi – Macaulay Culkin, Ben Savage, Cristina Aguilera

ORCUS IN VERGINE – 7 Agosto 2009

ORCUS IN BILANCIA – Settembre 1782 e Gennaio 2030La Grande Crisi della popolazione in arrivo

ORCUS IN SCORPIONE –  Febbraio 1803 e Giugno 2050

ORCUS IN SAGITTARIO – Luglio 1823 e Novembre 2070 – Si prevede che l’ Islam sarà la religione dominante nel mondo

ORCUS IN CAPRICORNO – Dicembre 1843 e Febbraio 2091

ORCUS IN ACQUARIO – Maggio 1864 – Evento chiave – In corso la Guerra Civile Statunitense

ORCUS IN PESCI – Ottobre 1884 – Evento chiave – Il primo fucile automatico; personaggi – Eleanor Roosevelt

SECONDO CANDIDATO: VARUNA

VARUNA è rappresentato da Gemelli e Vergine perché è associato al linguaggio, anche se Varuna è la divinità induista del mare e delle acque. Potrebbe non essere un corpo completamente solido, è allungato e ovale, e la sua superficie è più scura di quella di Plutone. E’ moderatamente rosso.

Anche Varuna viene preso in esame dalla Sue Kientz in Moreplutos.

Dalla mia ricerca personale: PAROLE CHIAVE: Linguaggio, Scrittura, Multilingue, lingue straniere, Verità, Dialogo, Gaffe, Bugia, Oratore, Dati, Statistiche, senso di superiorità, oggetti parlanti, animali parlanti, Scottante, bugiardo compulsivo, fingere di non sapere, Tradurre.

VARUNA RETROGRADO Quando avviene la sua retrogradazione, è da considerarsi come una versione superiore della retrogradazione di Mercurio. E’ un periodo in cui si prende coscienza del proprio dialogo interiore e nel quale si prendono in analisi tutti i vari pensieri che passano per la mente. La mente creativa elabora idee, storie, trame di racconti e romanzi, soprattutto pensando a lungo termine, mentre l’ attività di scrittura vera e propria verrà avvertita come esigenza mentre Varuna è diretto. L’ atto dello scrivere fa parte della vita lavorativa per la maggior parte delle persone. Mandare avanti progetti che richiedono una parte scritta può essere più difficoltoso durante la retrogradazione. La mente si ingarbuglia, si fa fatica a trattenere un pensiero o si perde il filo del discorso interiore. Imparare una lingua straniera diventa più complicato durante il processo di apprendimento esteriore ( per esempio attraverso il parlato ) ma diventa più facile memorizzare i termini a livello interiore. 

VARUNA è una delle più antiche e importanti divinità vediche. Nei Veda, è il garante dell’Ordine cosmico, Asura del cielo, della pioggia e dei fenomeni celesti, ma anche della Legge e del mondo sotterraneo. Egli giudica il comportamento umano, punendo i malvagi. Varuṇa è l’unica divinità dei Veda che osserva un comportamento severo ed etico. I suoi occhi guardano e spiano i mortali. Varuna ha aspetti di una divinità solare. Lo Atharvaveda descrive Varuna come onnisciente, e punitore dei bugiardi: le stelle sono i suoi mille occhi, che osservano l’uomo. Varuna con la sua onniscienza e onnipotenza nelle questioni umane ha tutti i tratti di una divinità dominante. Corrisponde all’avestico Ahura Mazdā. Nei Veda, è il garante dell’Ordine cosmico ( Ṛta), Asura del cielo, della pioggia e dei fenomeni celesti, ma anche della Legge e del mondo sotterraneo. È quindi il più importante Asura nel Ṛgveda, e sovrano degli Aditya. Successivamente fu considerato re dei naga. Varuṇa sembra essere una replica del più antico deva-asura del cielo, Dyaus. Ma nelle sue prime espressioni è il deva-asura del cielo notturno dove le stelle e la luna rappresentano i suoi occhi. I suoi occhi sono denominati spaśa che significa “guardare” ma anche “spiare”. Nei medesimi testi egli è spesso indicato come samrāj (sovrano) epiteto usato solo raramente per Indra.

Nella solenne cerimonia del varuṇapraghāsa, i partecipanti erano tenuti a confessare i loro peccati al sacerdote officiante. Come il più importante Asura, però, è più legato a problemi morali e sociali che alla deificazione della natura. Insieme a Mitra — originariamente personificazione del giuramento — è maestro di rta, supremo custode dell’ordine e dio della legge; Varuna e Mitra sono spesso fusi in Mitra-Varuna (uno dvandva). Varuna è anche legato a Indra nel Rigveda, e fuso in Indra-Varuna. Come dio del cielo, Varuna corrisponde a, o regna su, la metà oscura del cielo — o oceano celeste (Rasā), da cui il legame con acqua e pioggia — o il lato oscuro del Sole, che viaggia da Ovest a Est durante la notte. Lo Atharvaveda descrive Varuna come onnisciente, e punitore dei bugiardi: le stelle sono i suoi mille occhi, che osservano l’uomo. Varuna con la sua onniscienza e onnipotenza nelle questioni umane ha invece tutti i tratti di una divinità dominante. Varuna divenne poi dio dell’oceano e dei fiumi, oltre che custode delle anime degli annegati; in quanto tale, Varuna è anche un dio degli Inferi, re dei naga, e può garantire l’immortalità. È anche uno dei Lokapāla (लोकपाल), come Guardiano dell’Ovest. L’arte più tarda rappresenta Varuna come divinità lunare, come un uomo pallido con un’armatura d’oro e un cappio o un laccio di pelle di serpente, a cavallo del mostro marino Makara.

VARUNA IN ASTROLOGIA Il mondo è fatto di linguaggio e di scrittori, e così si può prendere il controllo del mondo. Si può convincere gli altri a rendersi conto di una nuova realtà. Varuna è associato ad Haumea, Urano e Giove, che gli fornisce una intelligenza inventiva ed espansiva. Le parole sono in grado di durare più dell’ oratore. Varuna è prominente in persone che parlano diverse lingue. Varuna può spingere ad emulare l’ opera altrui, oppure a disgustare la gente. Possono essere comici che prendono in giro la gente, partecipare ai talk show. Varuna è prominente anche nella timeline di serie tv. Possono fingere di essere persone famose, per esempio creando profili falsi sui social networks. Sono persone che si occupano di satira. Possono essere persone che non si rendono conto di aver fatto una gaffe in diretta tv. Possono finire coinvolti in scandali politici, come Watergate. Sono politici che mentono. Varuna fa anche da       ” speech – police “, spiando e prendendo con le mani nel sacco chi non mantiene le promesse e chi dice bugie. Possono essere bugiardi compulsivi, di cui è impossibile fidarsi. Possono essere persone che mentono a se stessi. Sono persone che fingono di non sapere. Possono essere messia religiosi e creare nuovi paradigmi di vita. Possono introdurre idee trasformative o radicali attraverso i loro scritti. Possono essere romanzieri di successo, che scrivono decine di libri. Possono essere scrittori che si nascondono dietro a uno pseudonimo. Possono immettere nella Storia delle frasi iconiche.

VARUNA IN ARIETE – 4 Maggio 1928 / ufficialmente il 10 Marzo 1929; personaggi – Stephen King, Mubarak, Che Guevara, Kubrick, Warhol, Anne Frank , Jacqueline Kennedy Onassis, Grace Kelly, l’ oratore Terence Mckenna – Libri più popolari nel 1928 e 1929 – Lady Chatterley’s Lover / L’ Enigma dell’ Alfiere e Niente di nuovo sul Fronte Occidentale

VARUNA IN TORO – 29 Maggio 1948 / ufficialmente il 14 Aprile 1949  nel giorno in cui venne completato il linguaggio inventato di N’ Ko da Solomana , nuova traduzione del Don Chisciotte personaggi – Ramone, Principe Carlo, Ozzy Osbourne, Bruce Springsteen, Meryl Streep, Richard Gere – Libri più popolari nel 1948 e 1949 – Corduroy/ Il nudo e il morto e 1984

VARUNA IN GEMELLI – 28 Giugno 1969 / ufficialmente il 14 Maggio 1970 – Evento chiave – Il discorso dell’ Allunnaggio , l’ invenzione dell’ Unix, il libro Future Shock; personaggi – River Phoenix, Matt Damon – Libri più popolari nel 1969 e 1970 – Slaughterhouse – Five / Lamento di Portnoy e Are You There God? It’s me Margaret / Il Gabbiano – Epoca del debutto di Stephen King   

VARUNA IN CANCRO – 27 Luglio 1992 / ufficialmente il 2 Giugno 1993; personaggi – I gemelli Sprouse, Demi Lovato, Miley Cyrus, Ariana Grande – I libri più popolari nel 1992 e 1993 – The Secret History/ Il rapporto Pelican e The Giver/ La ragazza interrotta

VARUNA IN LEONE – 19 Settembre 2016 / ufficialmente l’ 11 Giugno 2018I libri più popolari nel 2016 e 2017 ( finora ) – Harry Potter and The Cursed Child/ Quando il respiro si fa aria e Into The Water / Origin

VARUNA IN VERGINE – Agosto 1768 e 10 Luglio 2043 – Si prevede che i bianchi saranno in minoranza negli Stati Uniti – Nel 1768 venne pubblicato il primo numero di Encyclopaedia Britannica che diventò il libro più popolare

VARUNA IN BILANCIA – Gennaio 1792 e Dicembre 2066 – Fondata Washington DC, pubblicazione di Tables of the Sun – Libro più popolare nel 1792 – Rivendicazione dei diritti della donna

VARUNA IN SCORPIONE – Giugno 1815 e Maggio 2090L’ epoca del Congresso di Vienna – Libro più popolare nel 1815 – Emma

VARUNA IN SAGITTARIO – Novembre 1838Libro più popolare nel 1838 – Oliver Twist

VARUNA IN CAPRICORNO – Aprile 1862 – L’ epoca della guerra civile Americana – Libro più popolare nel 1862 – Les Misèrables

VARUNA IN ACQUARIO – Settembre 1885 – Nuova traduzione in inglese del Don Chisciotte  – Libri più popolari nel 1885 – Bel – Ami e King Solomon’s mines

VARUNA IN PESCI – 30 Marzo 1908 / ufficialmente 3 Febbraio 1909 ; personaggi – Allende, leader Cileno – Libri più popolari nel 1908 e 1909 – Anne of Green Gables e Raccolta di poesie di T. S. Eliot

TERZO CANDIDATO: ISSIONE

ISSIONE è un asteroide massiccio, è un plutino, dall’ orbita analoga a quella di Plutone, in risonanza con Nettuno, ed è associato al Re dei Lapiti, padre dei Centauri, e messo sulla ruota di tortura, della mitologia greca. Può avvicinarsi molto a Plutone. Ha un colore rossastro.

Anche questo pianeta nano potenziale viene preso in esame da Sue Kientz in MorePlutos. La mia ricerca personale si ispira ai suoi scritti:

PAROLE CHIAVE: Ciclicità, ribellione verso leggi ingiuste, rulebreaker, Egoismo, comportamento irrecuperabile, Outsider, contro lo status quo, senza conseguenze, battaglia contro autorità, Ritmo, Pattern, Ritorno, tornare indietro, Ritrovare, giustizia sociale, entrare nel giro, uscire dal giro, studi sociali, seconda chance, Simulare, lotta necessaria, Persistenza, fuori controllo, Circolare, Osare, ribellione artistica, Riciclare, Ricorrente, Cambiare ritmo, Re – iniziare, Reinventarsi, Rievocare, Riscoprire, Automatizzare, Ruota, ruota della fortuna.

ISSIONE RETROGRADO – Da metà Marzo fino a fine Agosto – Inizio Settembre Siccome Issione è in letargo, è più difficile venire perdonati o concedere una seconda occasione alle persone. Sotto la retrogradazione sarà più facile che capiti di ripetere un anno scolastico. Trascurare lo studio è sconsigliato. Le persone sono meno perspicaci e sensibili, non colgono le sincronicità, i cicli, i patterns, e le somiglianze come dovrebbero e quindi si tende a ripetere gli stessi errori. E’ sconsigliato ogni tipo di nuovo inizio, soprattutto se radicale come intraprendere una nuova attività, cambiare identità e mostrare un’immagine diversa di se stessi. Ci potrebbero essere problemi con gli stages e i corsi di apprendimento.

IXION Nella mitologia greca, Issione era il figlio del re dei Lapiti ed ebbe una relazione che sfociò in matrimonio, con Dia, figlia di Deioneo. Contrariamente ai patti, Issione non fece a Deioneo i doni che gli aveva promesso per le nozze, anzi lo uccise in modo crudele, facendolo cadere in una fossa piena di carboni ardenti. Zeus lo perdonò, ma Issione, invitato ad un suo banchetto, cercò di sfruttare l’occasione per persuadere Era a innamorarsi; quando il dio se ne rese conto gli inviò una donna che aveva creato con le sembianze di Era da una nuvola, chiamata Nefele. Issione provò a toccarla e fu colto in flagrante nel tentativo di compiere l’ atto d’ amore. Zeus, irato, lo consegnò ad Ermes perché lo torturasse, e quindi egli lo flagellò senza pietà. Poi lo legò ad una ruota di fuoco che girava senza sosta nel cielo.

ISSIONE ( IXION ) IN ASTROLOGIA rappresenta la capacità o meno di saper perdonare, il dare o meno una seconda possibilità, la capacità di vedere le differenze, le somiglianze e i patterns, essere sconsiderati e non riconoscere i propri limiti, andare oltre i propri limiti, ripetere i propri errori, resettare e ricominciare da zero, ripetere un anno scolastico, trasgredire alle regole, il riformatorio e i vari stages e corsi di apprendimento, oppure essere costretti a cambiare la propria identità per motivi di sicurezza. E’ un dominatore dei segni Ariete (nuovi inizi) e Acquario          (rifiuto dei limiti). Issione (28978 Ixion) è uno degli asteroidi più massicci attualmente conosciuti della fascia di Kuiper; si tratta di un plutino, ovvero di un corpo dall’orbita analoga a quella di Plutone, in risonanza orbitale con quella di Nettuno. Il suo diametro è stimato attorno agli 800 km. Issione segue un’orbita per molti aspetti simile a quella di Plutone, ma orientata in maniera diversa. Il perielio di Issione si trova al di sotto dell’ eclittica; abbastanza insolitamente, l’asteroide si avvicina periodicamente a Plutone a meno di 20° di distanza angolare. Attualmente Issione sta attraversando l’eclittica in direzione del proprio perielio, che raggiungerà nel 2070; Plutone, per contro, ha raggiunto il proprio perielio nel 1989.

ISSIONE IN ARIETE – Circa 1805 – Istituita una forza di controllo dell’ ordine sociale a cavallo – e 2066/67 – Si prevedono navicelle spaziali carburate da antimateria

ISSIONE IN TORO – Circa 1825 – Realizzati Omnibus in carrozza – e 2078/79

ISSIONE IN GEMELLI – Circa 1845 – Guerra Civile Americana – e 2091/92 – Si prevede che l’ Antartica Ovest sarà una nazione abitata e in crescita

ISSIONE IN CANCRO – Circa 1865 – Uccisione di Lincoln e fine Guerra Civile Americana

ISSIONE IN LEONE – Circa 1885 – Prima motocicletta a combustione interna, prima automobile, prima bicicletta moderna; personaggi – George Patton, Hitchcock

ISSIONE IN VERGINE – 1905 – Fondazione di Las Vegas , H. Finn e Tom Sawyer bannati da      Brooklyn per cattivo esempio; personaggi – Roger Bushell ( nel 1910 tentò la fuga da un campo di concentramento nazista guidando un gruppo ), Ian Fleming ( James Bond )

ISSIONE IN BILANCIA – 1934 – Bonnie e Clyde uccisi dalla polizia; personaggi – Obama, Bill Clinton, Yuri Gagarin, Sophia Loren, Bernie Madoff, Charles Manson, Michael Jackson

ISSIONE IN SCORPIONE – 1965 – La crisi dell’ ambasciata Americana in Iran nel 1979; personaggi – Brandon Lee, JK Rowling, Lance Armstrong, Martin Lutero ( 1483 )

ISSIONE IN SAGITTARIO – 1996 – Prima auto elettrica dell’ era moderna; personaggi – Colin Ford, Lorde, Napoleone ( 1769 ), Mozart ( 1756 ), Beethoven ( 1770 )

ISSIONE IN CAPRICORNO – 2021 – L’ India manda nello spazio i suoi primi astronauti – 1789 – La Presa della Bastiglia in Francia

ISSIONE IN ACQUARIO – 2040 – Energia a fusione a livello commerciale

ISSIONE IN PESCI – 2055 – L’ era spaziale ritorna a brillare; personaggi – Galileo e Shakespeare ( 1564 )

QUARTO CANDIDATO: 2002AW197 (EDISON / FUXI)

(55565) 2002 AW197 è un corpo minore del sistema solare appartenente alla fascia di Kuiper; la sua distanza dal Sole oscilla fra le 41,186 UA del perielio e le 53,741 UA dell’afelio. È classificato[4] come oggetto transnettuniano di tipo cubewano. Non ha ancora un nome proprio, ed è noto tramite la sua designazione provvisoria

Si tratta di uno dei più grandi oggetti della fascia di Kuiper sinora osservati, e le sue dimensioni potrebbero superare i 700 km di diametro; è quindi possibile che si tratti di un corpo dalla forma sferoidale, in equilibrio idrostatico, potenzialmente classificabile in futuro come pianeta nano.

Le osservazioni combinate delle emissioni termiche del Telescopio spaziale Herschel e del telescopio spaziale Spitzer danno un diametro di 768 +39 −38 km e un’albedo geometrica di 0.112 +0.012 −0,011

SUE KIENTZ nel suo ebook MOREPLUTOS gli attribuisce il nome ipotetico di EDISON e lo definisce IL PIANETA DELLE IDEE E DELLE CONNESSIONI

PAROLE CHIAVE: Idea, Connessione, Realizzazione, Milestone, trovare la strada giusta, Soluzione, scarsa connessione, Conoscenze, Memoria, ricordare dettagli.

2002AW197 RETROGRADO: Siccome 2002AW197 è in letargo, dovrebbe funzionare come una magnificazione di Mercurio retrogrado: uno stravolgimento o interruzione nelle connessioni, incomprensione e fraintendimenti, invenzioni fallite, progetti interrotti, difficoltà a studiare, perdita di documenti scritti, seguire un percorso sbagliato, essere al posto sbagliato al momento sbagliato, sbagliare la tempistica, difficoltà con le connessioni nel sociale, finire sui social networks per motivi spiacevoli, causare incidenti diplomatici, vivere male il proprio essere famosi, problemi di memoria e scarsa capacità di ricordare dettagli e trovare informazioni.  

THOMAS ALVA EDISON Nato nel 1847, è stato inventore del fonografo, della lampadina, delle immagini mobili, e ha fornito 2.300 patenti per le sue innumerevoli invenzioni. A dodici anni aveva il suo laboratorio di chimica e una stampante. In adolescenza divenne operatore del telegrafo e cominciò a fare esperimenti con esso, e a ventidue anni si trasferì a New York per concentrarsi sulla sua carriera di inventore. Divenne ingegnere elettrico e aprì una compagnia telegrafica sua.

2002AW197 EDISON IN ASTROLOGIA E’ un connettore, e un oggetto eccezionale. Le persone con questo pianeta prominente nella carta astrale comprendono le cose, inventano, fanno connessioni, hanno realizzazioni, studiano, fanno carriera, scrivono importanti documenti e saggi, e fanno scoperte tramite un telescopio. Trovare il percorso giusto è importante, e 2002AW197 spiana la strada, in questo senso, a chi favorisce.

I suoi transiti si distinguono per la capacità di fornire idee alla persona, idee che possono essere brillanti, o anche sconclusionate. Sue Kientz suggerisce di dargli il nome di Edison, uno dei più famosi inventori della Terra, e quindi un “Dio creatore” in un certo senso. Queste persone trovano la loro nicchia entro la quale eccellere, e fanno scoperte intriganti. Sono persone che si trovano nella posizione e nella tempistica perfetta per vedere cose meravigliose. Le sue connessioni possono dargli vantaggi e privilegi, oppure possono anche non essere così vantaggiose. Oppure potrebbe dover rinunciare a qualcosa per essere considerata valida per qualcosa di grande, come quando una donna, per far parte della famiglia reale britannica e sposare un Windsor, deve essere vergine. Possono essere invece anche persone alla Casanova, che riescono a sposarsi numerose volte. Possono riuscire ad ottenere un sacco di followers sui social networks. Possono avere una carriera tale da riuscire ad essere connessi con tutti i leader mondiali, come Ban Ki – Moon. Possono avere una notevole influenza sulla loro audience. Oppure a causa del loro status di celebrità possono trovarsi ad essere separati dalla società normale. Sono abili a ricordare dettagli, hanno una memoria fotografica e sono bravi a trovare le informazioni necessarie. Sono ovviamente molto abili con il computer.

Nella mia ricerca personale non ho ancora scritto la mia interpretazione di 2002AW197 nei segni.

UN NOME ALTERNATIVO PER 2002AW197: Per chi volesse selezionare 2002AW197 come candidato per il PIANETA Y MORPURGHIANO suggerisco di usare il “nome ipotetico” di FUXI.

Fu Xi o Fuxi (伏羲TFú XīPFu HsiW, altro nome: T’ai Hao) fu uno dei tre mitici sovrani cinesi detti “i tre augusti“, vissuto, secondo la tradizione, tra il 2952 e il 2836 a.C.

Si tramanda che avesse quattro occhi e una coda di serpente; veniva rappresentato sempre allacciato, tramite la coda, alla sorella Nüwa, che prese in sposa, lei con un compasso, lui con una squadra in mano; i due strumenti indicano che i due sovrani inventarono norme, regole e standard.[1]

Difatti Fu Xi è considerato il primo eroe civilizzatore cinese, in quanto a lui vengono attribuite l’invenzione del sistema divinatorio Yi Jing, della metallurgia, della scrittura e del calendario, oltre a essere stato anche l’iniziatore di varie attività umane, tra cui l’allevamento degli animali, la pesca, la caccia e la musica. Viene ricordato anche per il suo celebre diagramma, detto diagramma di Fu Xi.

IL PIANETA Y SI CHIAMERA’ KOKOPELLI?

Altro NOME POTENZIALE per Y MORPURGHIANO potrebbe essere KOKOPELLI: Kokopelli è una divinità degli Hopi, una figura insettoide con la gobba, che arriva annunciandosi con il flauto, è un trickster, che trasporta neonati sulla schiena, da distribuire alle giovani ragazze, rappresenta la figura del commerciante azteco, è un fornitore di informazioni e notizie, un narratore di storie, rumoroso ed eccentrico, spesso accompagnato da un apprendista, collega popoli distanti fra loro. Nelle mie ricerche personali suggerisco il nome di KOKOPELLI anche per uno dei seguenti transnettuniani ancora senza nome: 2002TC302/ 2005U513/ 2014EZ51.

SUE KIENTZ, MOREPLUTOS, 2002TX300 e la associazione al Broadcasting: io in alternativa trasferirei la interpretazione fatta per TX300 (membro della famiglia di Haumea) di Sue Kientz ad un altro transnettuniano senza nome che verrebbe a chiamarsi appunto K0KOPELLI. Ho individuato questo nome potenziale per Y per la sua associazione all’ uso degli strumenti a fiato, e al commercio.

Nella mia ricerca ho messo giù una scheda sul pianeta del broadcasting solo in inglese:  Le parole chiave sarebbero: trasmissione mediatica, in onda, talk show, pubblicare, manipolare, propaganda, giornalismo, radio, mass media, influencer, marketing, network, slogan, reportage, errata rappresentazione dei fatti, blog e informazione alternativa, negazione, cospirazione, gossip, discorsi, ideologia, messaggio.





14 dicembre 2020: siamo a metà della zona X

14 12 2020
L’eclisse solare totale del 14 dicembre 2020 (Eclissi solare del 14 dicembre 2020 – Wikipedia) avviene a metà distanza tra l’eclisse solare totale del 21 agosto 2017 (Eclissi solare del 21 agosto 2017 – Wikipedia) e l’eclisse solare totale dell’8 aprile 2024 (Eclissi solare dell’8 aprile 2024 – Wikipedia), la quale, a sua volta, è a metà distanza tra l’eclisse del 2017 e l’eclisse solare totale del 25 novembre 2030 (Eclissi solare del 25 novembre 2030 – Wikipedia)

Vedere Great American Midpoint Eclipse – Super Torch Ritual

Vedere IL MONDO SIMBOLICO – cronache dalla nostra realtà: SOLE NERO AMERICANO (mondo-simbolico.blogspot.com) e IL MONDO SIMBOLICO – cronache dalla nostra realtà: L’ECLISSI ED IL BLOCCO TEMPORALE (mondo-simbolico.blogspot.com)

 

Le eclissi totali del 2017 e 2024 formano una X sugli Stati Uniti.




Appunti tratti dal mio quaderno, n°#

14 11 2020

NAN MADOL nell’isola di POHNPEI, un tempo detta “Ponapè” ai tempi fine XIX-inizio XX secolo del colonnello Churchward.
Prima, resoconti del mistero su quel gruppo di isolotti del Pacifico, dopo, la voce di Wikipedia che riporta coi piedi per terra parlando di una dinastia crudele e sanguinaria la quale vessava il popolo al punto da farlo faticare in continuazione per l’edificazione di quei massi di basalto pesanti tonnellate. Tra i quali ci sono anche “pietre da catapulta”, e questo viene mostrato come un mistero perché – secondo quegli altri testi – la cultura di Ponapè non era in grado di costruire catapulte. Un esploratore del XIX secolo il quale, oppresso dalle sensazioni aliene vicino a quelle mura ciclopiche, aveva avvertito il forte desiderio di “ritornare a casa”. Gli indigeni che non si vogliono avvicinare a quelle mura perché dicono essere infestate da spettri, i MAULI, e raccontano leggende su come e da chi furono edificate.
Questi resoconti di certi libri fine XIX-inizio XX secolo (TEOSOFIA, madame Blavatski, esploratori vari…) a lungo andare hanno finito per ispirare miti della mia adolescenza quali Lovecraft, Kolosimo e Castelli.

Come ho già scritto in altre occasioni, usando le “libere associazioni” (quelle invogliate dalla psicanalisi), mescolavo quei miei miti (e in almeno tre occasioni in quegli anni Castelli lo conobbi anche di persona) alle musiche più o meno pop che ascoltavo allora da audio-musicassette, dischi e radio, oltreché inoltre a disegnatori della casa editrice Bonelli quali Gallieno Ferri e le sue copertine [oltre che di Zagor, anche di Mister No tra fine ’70 e inizio ’80 (Gallieno Ferri e Renzo Calegari li conobbi entrambi nel 1996)], copertine di “episodi fantastici-misteriosi” i quali, tra fine ’70 e inizio ’80 anticipavano personaggi della Bonelli – ed episodi relativi – che sarebbero comparsi solo dal 1982 in poi. Ma mi sa che sono tutte cose da me già scritte in altre occasioni.
In quegli anni dal 1992-1993 fino al 1995-1996 (gli anni della frequentazione del liceo Paul Klee, alias Oskar Kokoshka nella finzione narrativa) era come se vivessi quasi sempre in una condizione di SOSPENSIONE DELL’INCREDULITà, più o meno controllata.

Di quelle mie condizioni mentali di cui ero affetto tra gli anni Ottanta e Novanta (cioè ETA’ DELLO SVILUPPO e PRIMA GIOVINEZZA) avrei cominciato a capire la natura soltanto quasi giunto all’età di trent’anni.

Negli scritti dell’ARCHEOLOGIA MISTERIOSA i manufatti vengono sempre retro-datati e mostrati come “out of place artifacts”.
Ma ho scoperto che gli scienziati riportati da “Le scienze” e “Focus” sembrano non escludere completamente la possibilità di una civiltà industriale pre-umana nella remotissima preistoria.
Il tempo trascorso da quella eventuale civiltà sarebbe così indietro nei tempi che le loro tracce si potrebbero rintracciare solo INDIRETTAMENTE frugando nella geologia paleontologica.

 
A proposito della cosiddetta “sincronicità” e gli I Ching

La cosiddetta “sincronicità” è STUDIO DEL CASO, al di fuori della legge causa-effetto.
Quindi anche al di fuori del pensiero magico-superstizioso (vicino al pensiero religioso) SEMPRE comunque basato sulla legge causa-effetto…la “causa Dio” e i suoi effetti.
L’astrologia magico-superstiziosa è MECCANICISTA-DETERMINISTA e basata in tutto e per tutto sulla legge causa-effetto.
Il CASO è invece a-causale.
Più precisamente, il “caso significativo”, la “coincidenza significativa” sono a-causali.
Il caso-coincidenza NON SIGNIFICATIVO è dentro la legge causa-effetto (?)

Modello meccanicista-determinista “ateo”: Una certa “stupidità della materia” che produce effetti da cause in maniera casuale e la COSCIENZA viene vista – in questo modello – solo come uno dei tanti effetti, un cosiddetto epifenomeno.
Ma la “NON stupidità” della materia NON E’ affatto sinonimo di un’ “intelligenza intenzionale di Dio ‘somigliante a quella umana.’ ” E’ qualcosa di più somigliante ai PATTERN MATEMATICI ritrovabili ovunque nella natura.

Il pensiero cinese degli I Ching è al di fuori della legge causa-effetto lineare dal passato al futuro secondo la seconda legge della termodinamica (Il tempo lineare è il tempo del secondo principio della termodinamica che porta all’entropia), anche se chi pratica gli I Ching ne è comunque dentro. 





Il dio nascosto cornuto e le donne senza utero

26 09 2020
Il dio nascosto e cornuto

E’ un errore comune pensare, come troppi fanno, che l’élite del “governo ombra planetario” (the global power élite) sia adoratrice di Satana. Niente affatto. Saranno pure dei gran depravati sessuali quelli là ma, se non conoscete la storia, è facile confonderli con banali satanisti. Non sono comunque certo così stupidi da perdere tempo con Satana. Perché infatti adorare un perdente in una storia altrui, sebbene sia in una delle maggiori narrazioni (Bibbia) della nostra civiltà, oltretutto conoscendo bene su cos’è basata la figura di quel perdente ?

Poiché, infatti, ciò su cui sono basati i culti del “governo ombra”  è qualcosa di molto più pauroso.

L’aborto come rituale religioso!
 
Ad ogni modo, i bambini sacrificati sono il cibo preferito di Baal Ammone, l’incarnazione cananea-cartaginese del cosiddetto “dio nascosto e cornuto.”
 
A quei tempi vi furono due BAAL (“Signori”), Hammon (Ammone) e Adad, rappresentanti rispettivamente Saturno e Giove. Erano una specie di “Giano Bifronte” fino a che gli antichi romani non ci misero mano, stabilendo “uno dei loro” sul trono.
 
I cartaginesi furono i loro arci-nemici per un certo tempo, perciò potete capire perché gli antichi romani non riconoscessero Ammone alias Saturno alias Crono. Non andavano d’accordo nemmeno con i sacrifici rituali di bambini. I romani li buttavano direttamente nel Tevere se non gli andavano bene, senza bisogno di rituali.
 
La Bibbia riporta Baal Ammone come sinonimo di Molech o Moloch, e c’è gente che ancora pensa si tratti di un gufo poiché venti anni fa Alex Jones lo presentò come tale [vedere il frammento video girato da Alex Jones sul cosiddetto “rituale del ‘Bohemian Grove’ “] Il Molech o Moloch poteva anche identificarsi in Baal Adad, che dal lignaggio Zeus-Giove poteva anche essere visto come un toro. C’è la possibilità ci fossero diversi Moloch, imparentati coi giganti o anche entrambe le cose poiché le religioni antiche sono un puzzle confuso ed è vano ricercarci continuità e coerenza.
 
Ad ogni modo, perché diamine il Vaticano a fine 2019 avrebbe messo una statua di Moloch davanti al Colosseo? Chissà…

Vi fu un Ammone anche in versione egizia, a cui più tardi fu aggiunto “Ra” facendolo diventare “Ammon Ra”.

Ci fu anche l’ancora più vetusto dio Pan, una vestigia degli antichi selvaggi tempi degli indo-europei. Il culto di Pan fu perlopiù rurale ma il culto rituale di avere a disposizione catamiti rimase tra gli antichi greci più sofisticati. Notare che la pratica della “donna senza utero” era già presente allora dal momento che l’amante fanciullo di Pan in questa scultura, Dafne (“Garlands” praticamente) mostra un’acconciatura comune tra le mogli della Grecia antica. 


Rivedremo questo ritornello nella Chiesa, con gli angeli, i quali venivano di solito raffigurati come “donne senza utero”, ovverosia fanciulli somiglianti a donne.
Le raffigurazioni di Satana mascherato da dio Pan sono apparentemente piuttosto recenti (dall’età vittoriana in avanti, più che altro), dal momento che di solito i medievali lo raffiguravano come un mostro e spesso come un uomo pipistrello.


Cioè Batman, in inglese.
Anche i celti ebbero la loro versione del dio nascosto e cornuto, vale a dire Cernunnos. Il cui nome sta pressappoco per Kronos, Crono.. Nessuno conosce alcunché di questo dio perché i celti non sono mai stati dei grandi letterati.
Comunque sia, qualcuno in Libia prese alcune caratteristiche di Baal Hammon Ammone e altre da Amun, le mise in comune con quelle di Giove (letteralmente, “Dio il Padre”) e uscì fuori Giove Ammone, che personaggi storici come Alessandro Magno e Annibale adoravano in segreto.
 
Usufruendo di un’azzardata teoria, potremmo supporre che Giove Ammone venisse in realtà identificato con Saturno, da qui le distintive corna caprine. E forse, dal momento che Saturno, Ammone e tante altre divinità erano nella lista nera degli antichi romani, poteva essere il caso che Ammone venisse adorato come Saturno in segreto. 
 
Quindi,  Saturno fu il “ribelle” contro il Cielo, allora chiamato Olimpo. Perciò, l’ Avversario — o per meglio dire il Rivale di Giove — nella corte dei Cieli. [altre fonti però vedono in Saturno tutt’altro che un “ribelle contro l’establishment-status quo”, anzi lo si considera il dio della conservazione del passato che sacrifica il nuovo del futuro…]
Un altro culto segreto connesso in un modo o l’altro con quello di Ammone fu il mitraismo. Mitra venne infatti anche identificato con Saturno e, per coincidenza, aveva fama di odiare gli individui dotati di utero. In più, era abbigliato come un individuo privo di utero (per avere una sua buona raffigurazione pensate alla cosiddetta “statua della libertà”. )
 
Ho sentito dire che in quei tempi lontani avvenivano grandi lotte tra sacerdoti per quanto riguarda l’età astrologica in cui ci si stava trovando, se fosse quella del toro o dell’ariete. Sono sicuro di poter dire che i mitraisti si trovavano dalla parte dell’età dell’ariete, vedendo come la loro icona più importante fosse un fanciullo mentre uccideva un toro.
 
I mitraisti mostrarono che i saturniani ebbero fortuna quando furono buttati fuori a calci da Costantino, che a quei tempi adorava SOL (essenzialmente una versione rinnovata di Giove). In seguito, Costantino prese le parti di Gesù il quale sosteneva che non ci si trovava più nell’età del toro, bensì nell’età Pisces, dei pesci. 
Dal momento che è ovvio come i moderni saturniani non siano così incazzati verso gli individui senza utero, e sembrano, anzi, volersi aggiornare dotandosi di un nuovo e migliorato modello (nascite extra-uterine in grado di poterle fare anche i maschi, per dire), non so che dire ma mi domando se tutti questi discorsi a proposito di “distruggere il patriarcato” non sia una specie di gioco a base di meme virali da infiltrare dentro la cultura.
 
O forse hanno piuttosto intenzione di voler distruggere, più che la cultura patriarcale, quella piter-arcale, intendendo il culto di Jupiter, Giove, qualunque forma esso possa assumere attualmente. Forse ce l’hanno un’idea in proposito tutti coloro delle élite super-privilegiate che agiscono per voler smantellare le ultime vestigia del cattolicesimo vecchio stile, identificando questo culto di massa millenario, ufficialmente ancora attivo e in funzione, come l’adorazione di Giove.
 
Spingendo simultaneamente, e in maniera sempre più aggressiva, il meme delle donne-senza-utero, che è una pratica religiosa risalente ai sumeri (almeno.)
 
E guai a qualsiasi J.K. Rowling che potrebbe ostacolarli!
 
Ricapitolando: catamiti, sacrificio rituale di bambini e donne-senza-utero viste come regine/ consorti/ sacerdotesse di questo culto ritualistico cripto-religioso basato su Saturno/ Crono/Baal/ Ammone i cui adoratori e seguaci, stando a un buon numero di “soffiate”, risulterebbero tuttora attivi e anche parecchio influenti.
 
 
Altro non si può dire, dal momento che non si fa parte di quelle cerchie ne’ si conosce alcuno che ne faccia parte. Stranamente però il logo del programma “Artemis” della NASA assomiglia un sacco a Tanit, la dea cartaginese consorte di Baal Ammone

Qualunque cosa stia succedendo qui, sembrerebbe abbia preso slancio dalla morte nella primavera 2017 dell’ex cantante dei Soundgarden Chris Cornell, altrimenti detto “il Cristo cornuto.”

tratto da https://secretsun.blogspot.com/2020/09/pledge-week-for-horny-beast.html