Paura e Desiderio

30 04 2009
Paura e desiderio rappresentano IL DUALISMO all’interno del microcosmo uomo.
La realtà si crea e progredisce in espansione dimensionale secondo le leggi del tre e del sette.
Il tre crea. Il positivo, il negativo e il neutro.
Il positivo assieme al negativo, in assenza del neutro, restano in stallo.
Il neutro dinamizza al punto da ingenerare universi negli universi.
Il sette ordina.
In un determinato livello o universo, o perlomeno in questo universo di cui abbiamo esperienza, il sette gestisce l’ordine con cui l’esperienza degli esseri senzienti si esplica.
Per trascendere la realtà cui soggiaciamo, ovvero subiamo, con le sue leggi conseguenti al sette applicato al tre, è necessario "cavalcare" la terza forza.
Le pratiche meditative, il vuoto, la mente-in-bianco, ecc., tendono a questo traguardo: la forza neutra. L’azione ondulatoria delle due forze primarie plus-minus costituisce il battagliare degli opposti, il DUALISMO.
Uscire dalla dualità, raggiungere il TAO, è una meta che richiede l’armonizzazione degli opposti mediante la forza neutralizzante.
Le due forze primarie si esprimono costantemente, qui e ora.
Attrazione e repulsione sono gli effetti evidenti nella psicologia umana.
"Mi piace", quindi attrazione.
"Non mi piace", quindi repulsione.
Il desiderio è la conseguenza di un impulso attrattivo.
La paura è la conseguenza di un impulso repulsivo.
Entrambe costituiscono una manifestazione della mente "lunare", o meccanica.
Con l’applicazione della terza forza, e con alcune pratiche destinate a modificare la struttura e la costituzione della mente, si ottiene il corpo mentale solare.
La mente solare è caratterizzata da una presenza costante nel qui-e-ora.
E’ cessata la fantasticheria. E’ cessata la chiacchiera mentale. E’ cessato il battagliare degli opposti, il dubbio, il sonnambulismo psichico.
Il desiderio è generato da un processo psicologico, che principia nella mente lunare, e poi entra in feedback con gli altri centri della macchina umana (emozionale, motorio, sessuale, ecc.).
La mente fantastica circa un evento futuribile. Anche se molto prossimo, immaginare l’evento ci sposta inevitabilmente dall’istante vivente. Ciò avviene in una frazione di secondo…
Se la fantasia è ambita, sorge il desiderio. Se temuta, sorge la paura.
Nel mio modo di intendere, la "paura" dovrebbe essere del tutto rimossa. Non credo possieda un utilità, ovvero non credo che l’utilità che se ne potrebbe trarre valga la grave perdita in termini di consapevolezza.
Il desiderio è proprio come dici tu, Rossano. Il rovescio della medaglia.
Infatti, è semplice comprendere che vivremmo meglio senza paura, ma altamente difficoltoso applicare la stessa filosofia anche al desiderio.
Ma possiamo forse comprendere la sua negatività se riflettiamo sul suo legame funzionale con la paura. Se desidero una donna, TEMO di non poterla raggiungere e avere. Se soddisfo il desiderio di possederla, TEMO di perderla. Se la perdo, TEMO che un’altra donna potrebbe produrmi lo stesso dolore… così via.
Se desidero che mia figlia si laurei, TEMO che ci ripensi, TEMO che si innamori e perda la testa, TEMO che voglia diventare una ballerina…
Se desidero il bene di mio fratello, TEMO che questi (secondo il mio intendimento) prenda una strada sbagliata.
Se osserviamo, ogniuno di questi timori porta ad una azione, e ad uno stato interno, disarmonico, distruttivo, negativo, paralizzante, non obiettivo …
Riuscire a desiderare qualcosa senza produrre timori, è come amare senza essere gelosi: è semplice, me comunemente impossibile. Solo con un cambiamento radicale nella forma di pensare sarebbe possibile amare incondizionatamente, serenamente, profondamente, e trasformare il desiderio in una forma di INTENTO, con il quale l’Uomo si trasformerebbe in cosmocratore, capace di manipolare il microcosmo.





Il quiz di un certo MUGABE…

27 04 2009

Oggi alle 19.04 | Modifica nota | Elimina

1. La cosa che hai fatto di cui ti vergogni di più.
Votare Bertinotti, col senno di poi.
2. Una stranezza che però ripeti costantemente perché ti fa sentire bene.
Borbottare cose senza senso.
3. Anche tu quando vedi un avatar con un bello/a ragazzo/a hai subito l’istinto di chiedergli/le l’amicizia?
Cosa si intende per "bella ragazza/o"?
4. E poi ti penti perché è da sfigati?
Che domanda è, Mugabe?!
5. Lo scrittore italiano più sopravvalutato.
Una decina, penso. Un nome che mi viene in mente: Andrea DeCarlo.
Ma poi anche AB, AN, FM, ST ecc ecc…

6. Il poeta italiano più sopravvalutato.
Non conosco sufficientemente la poesia italiana (soprattutto quella contemporanea), ma ritengo che i poeti sopravvalutati siano una bella folla.
7. Ti sei mai masturbato in un posto strano?
Si.
8. La location più stravagante dove hai fatto sesso.
No, non è mai successo che lo facessi in un posto strano, davvero.
9. Hai mai camminato a quattro zampe per far felice qualcuno?
Mugabe…per favore…
10. Il tuo podio dei tre scrittori italiani contemporanei.
Giuseppe Genna, Roberto Quaglia, Alessandro Bergonzoni.
11. Il tuo podio dei tre scrittori stranieri contemporanei.
Jorge Luis Borges, Josè Saramago, Thomas Pynchon.
12. Hai mai fatto a botte?
Si.
13. Dito in culo sì o dito in culo no?
Mah, può succedere…in ambulatorio o meno.
14. A te o a lei/lui?

15. Ti hanno mai sorpreso con le dita nel naso?
Un po’ di volte.
16. Hai mai chiamato la maestra mamma?
Un lapsus junghiano può essere capitato, si
17. La bugia più grossa che hai detto?
Che mi avevano venduto un libro con tutte le pagine bianche.
18. Il sogno più spaventoso che hai fatto?
Interminabili cadute in interminabili precipizi.
19. La figura di merda che hai fatto che maggiormente ti ha segnato?
Non me ne ricordo esattamente una, ma so che un buon 95% di esse è accaduto a scuola.
20. Hai mai vinto al superenalotto?
No, ma mio padre sì e poi mi ha dato i soldi.
21. Hai mai salvato un animale da morte certa?
Avrei voluto, ma sono giunto troppo tardi, purtroppo.
22. Hai mai pogato?
Si.
23. Paul diAnno o Bruce Dickinson?
Bruce Dickinson…ma solo perchè Paul D’Anno ora mi sfugge.
24. Hai mai cantato gold degli spandau ballet?
Mai.
25. Hai mai fatto karaoke?
Si.
26. Secondo te fiorello che tipo di stupefacenti usava quando andò in crisi dopo il successo del karaoke?
Cocaina, ritengo sia troppo scemo per far uso della suprema sostanza chiamata LSD.
27. Ti piace simona ventura?
Ritengo sia una delle donne più brutte della Tv italiana.
28. Hai mai fatto cilecca?
Si, ma non me ne sono fatto accorgere.
29. Hai mai leccato il pavimento?
No.
30. Ti sei mai ritrovato sotto un acquazzone senza ombrello?
Spesso mi sono ritrovato davvero scolo, come si dice a Genova.
31. Hai mai fatto volare un aquilone?
Forse una volta
32. Ti faresti il bagno nel gange?
Il solo pensiero delle pantegane mutanti che devono sguazzarci sotto, mi fa desistere da questo desiderio.
33. Norman Mailer apparteneva alla beat generation?
Era un pianista?
34. Dimmi tre nomi di giocatori di basket NBA famosi.
Sport 0.
35. Da una definizione di underground
Sottosuolo.
36. Hai mai fatto sesso anale?
Domanda troppo intima.
37. Hai mai risposto al saluto di una persona rendendoti conto che non stava salutando te?
Mi è capitato anche recentemente.
38. Hai mai mostrato le chiappe dalla macchina?
Roba da truzzi.
39. Tre personaggi famosi che hai avuto il piacere o dispiacere di conoscere.
Mal dei Primitives (intervistato assieme ad Andrea Bosco), Paola Perego (da piccolo), Nanni Moretti.
40. Il caffè è una droga?
Si, una droga legale come l’alcool, perchè intontisce ma non apre la mente come l’LSD (che, guarda caso, è illegale).
41. Se sulla sigarette c’è scritto che il fumo uccide perché sulle macchine non c’è scritto la velocità uccide?
Questa l’hai presa da un comico, Mugabe…
42. Se non sapessi chi sono hitler e ratzinger, vedendo solo le foto chi diresti che è il bene e chi il male?
Hitler era pazzo, Ratzinger no, quindi…
43. Hai avuto rapporti omosessuali?
Sono superetero.
44. Hai mai avuto un incidente stradale? Se si racconta cosa ricordi.
Ho avuto almeno 5 incidenti stradali…ma, evidentemente, devo avere un angelo custode molto vigile (urbano, ed inurbano).
45. Saresti capace di uccidere una persona?
Solo col pensiero.
46. Ti sei mai trovato in un ascensore bloccato?
Forse una volta.
47. Hai mai legato qualcuno?
Forse da piccolo.
48. Hai mai visto un porno da solo/a?
Si.
49. Tre cose che hai rubato, se l’hai fatto.
Oggetti no, consumazioni in locali (con successiva fuga) si.
50. Ultima domanda. Compilando questo quiz senti di aver lasciato trasparire qualcosa di importante della tua personalità?
Può essere.





Non località

25 04 2009

L’universo è non locale.
Ovunque ti trovi sei sempre nello stesso posto.





Tigre del Mar Caspio

24 04 2009

La Tigre del Caspio era un tipo di tigre (una sottospecie) diffusa in Anatolia – Turchia -, nella Persia e lungo le sponde del Caucaso.
Era una tigre tra le più grandi e imponenti dell’occidente (320 kg il più pesante esemplare conosciuto) e rivaleggiava con quella siberiana.
Pare fosse utilizzata per i cruenti giochi nelle arene dell’antica Roma.
Le sue caratteristiche principali erano le guance molto pelose ed orecchie piccole.
A causa di politiche sconvenienti per la sua sopravvivenza (nei paesi in cui era presente) la sua diffusione cominciò a scemare sempre di più.
L’ultimo esemplare vivo di cui si abbia effettiva notizia fu visto (e purtroppo ucciso) nel 1970, ma suoi possibili avvistamenti si prolungano in un lasso di tempo che arriva quasi ai giorni nostri, e c’è chi dice che tracce rinvenute nelle steppe dell’Asia Caspica (quali ruggiti,  impronte di unghie e feci) appartengano a esemplari  di Tigre del Caspio.
Altri confutano queste affermazioni, tirando in ballo la presenza di altre specie di felini nella stessa zona.





Il mondo sarà così dopo l’inversione dei poli?

23 04 2009

Alcuni studiosi ipotizzano che – entro non moltissimo tempo – potrebbe avvenire l’inversione dei poli magnetici della Terra:
il polo nord si sposterà a sud e viceversa.
Questo accadrà al termine di un livello di magnetismo terrestre (misurato in gauss) sempre più in calo durante questi ultimi decenni.
Quando il campo geomagnetico raggiungerà lo ZERO, la Terra smetterà di girare per poi – una volta che i poli si saranno invertiti – ricominciare a girare nella direzione opposta a quella di prima (cioè l’attuale).
Durante questo momento di stasi il pianeta potrebbe "comportarsi" in modi burrascosi; le acque sommergere terre ora emerse, e nuove terre (ora sommerse) emergere dalle acque.
La mappa pubblicata in questo post vorrebbe dare un’idea della situazione geografica successiva agli sconvolgimenti tra un ciclo di rotazione e l’altro.




Aut aut

22 04 2009
Ieri alle 19.24 | Modifica nota | Elimina

1) Bianco o rosso? Rosso.
2) Montagna o mare? Mare.
3) Beatles o Rolling Stones? Come già dissi, entrambi hanno rotto le scatole.
4) Uguaglianza o libertà? Entrambe sono illusioni pericolose.
5) Bionda/o o mora/o? Entrambe.
6) Carne o verdura? Verdura.
7) Moto o scooter? Auto di una volta.
8) Gassman o Bene? Bene. Gassman mi è sempre un po’ stato leggermente sulle scatole
9) Dante o Petrarca? Dante.
10) Indiani o cowboys? Indiani. Letteralmente "cowboy" significa "ragazzo mucca".
11) Cane o gatto? Gatto.
12) Innovazione o tradizione? Entrambe. E’una falsa dicotomia, come tantissime altre.
13) Maschio o femmina? Ma che domanda è?
14) Dio esiste o non esiste? Preesiste (e postesiste).
15) Mercato o supermercato? Altra falsa dicotomia.
16) Lametta o rasoio elettrico? Se ho da scegliere, lametta.
17) Ceretta o rasoio? Ceretta.
18) Vespa o Santoro? Non guardo la Tv, morto che cammina, anzi, trasmette.
19) Zelig o Bagaglino? Come sopra.
20) Estate o inverno? Estate.
21) Aristotele o Platone? Platone.
22) Jazz o rock? Tutti e due.
23) Lento o rapido? Se devo far le cose io, lento; se devono farle gli altri, rapido.
24) Ricco o povero? Povero fuori ma ricco di nascosto.
25) Notte o giorno? E’ sempre notte ed è sempre giorno sulla Terra.
26) Vela o motore? Chiedetelo a Massimo D’Alema, non me ne frega niente di queste cose, ho sempre trovato il salone nautico della mia città tra le cose più noiose che posso immaginare
27) Olio o burro? Per certe cose l’olio, per altre il burro.
28) Mina o Vanoni? Oddio, questa domanda mi getta in crisi
29) Maria o Marta? Marta. Maria è un nome troppo inflazionato e compromettente.
30) Grappa o whisky? Grappa.
31) Nord o sud? Dipende dalla direzione in cui si guarda.
32) Crescita o decrescita? Fandonie. Si tratta di vuote parole d’ordine messe in giro ad arte dal Bilderberg Group, in realtà chi guadagna è sempre la solita cricca di 4000 criminali massoni, industriali, finanzieri e regnanti che governa il mondo con i suoi tirapiedi politici e che agisce al di là di ogni legge e regola civile in nome del proprio mostruoso egoismo (–U–b–a–y–y–).
33) Giustizia o pieta’? Anche se fosse vera questa dicotomia, non lo è neanche una dicotomia.
34) Olimpiadi o giochi senza frontiere? I giochi senza frontiere li fanno CIA, Mossad e la Massoneria, e quasi sempre vincono; le olimpiadi sono una delle tante pagliacciate globali per rammollire i cervelli, come in genere tutto lo sport (mediatico, ndr), un’ arma di distrazione di massa (–U–b–a–y–y–).
35) Repubblica o Corriere? Non leggo i quotidiani, già vecchi ancora prima di essere stampati.
36) Frizzante o naturale? Aegua do bronzin (acqua del rubinetto).
37) Poesia o prosa? Prosa non sequenziale.
38) Cinema o teatro? Cinema, il teatro lo trovo noiosissimo.
39) Mozart o Bach? Non seguo la musica classica.
40) Picasso o Van Gogh? Picasso, ma dipende quale periodo della sua arte.
41) Domanda o risposta? Domanda giusta.
42) Sesso o amore? Differenza propagandata per scopi commerciali.
43) Treno o aereo? Viaggiare restando fermo, smaterializzarsi e comparire istantaneamente nel luogo prescelto. L’universo non è locale, quindi nemmeno lo spazio, in ultima analisi, esiste (–U–b–a–y–y–).
44) Parigi o New York? Parigi, Parigi, mille volte Parigi. Parliamo di città, non di mostruosi labirinti.
45) Lavoro o vacanza? Entrambi sono creazioni del sistema monetario (fondato sul debito inestinguibile alle banche) che ci condiziona da secoli.
46) Piacere o divertimento? Domanda degna di un programma condotto da Maria De Filippi.
47) Dolce o salato? Dolce. Salato se ho molta fame.
48) Primo o ultimo? Odio profondamente l’agonismo.
49) Calcio o rugby? Lo sport mi annoia.
50) Coerenza o fedeltà? Alta fedeltà musicale, certamente.





Maurizio Pallante sulla riconversione dell’economia

17 04 2009

http://www.youtube-nocookie.com/v/117crmJABa4&hl=it&fs=1&color1=0xcc2550&color2=0xe87a9f