Non perdete la testa dietro a delle elezioni!

14 11 2020

Continua da:

https://civiltascomparse.wordpress.com/2013/04/16/lo-svolgimento-del-programma-kali-e-implacabile/

https://civiltascomparse.wordpress.com/2014/02/01/1febbraio-2003-1febbraio-2014-columbia/

https://civiltascomparse.wordpress.com/2018/04/01/diverse-coincidenze-e-simbolismi-su-donald-trump/

Due famose citazioni che forse ricordate:

“Il mondo è governato da tutt’altri personaggi che neppure immaginano coloro il cui occhio non giunge dietro le quinte.” Benjamin Disraeli

“L’Impero non è mai finito.” – Philip K Dick

Nell’immagine sotto, un tifoso di Biden porta in giro su un bastone un’effigie della testa decapitata del presidente Trump, con tanto di ciucciotto e di naso rosso da maiale.

Qui sotto, un rappresentante dei Black Lives Matters si diverte a ballare assieme a una testa di Trump decapitata.

“Lo studioso delle religioni David Ulansey ha mostrato che la divinità del mitraismo non era per nulla originaria della Persia. Infatti veniva adorato il dio greco Perseo sotto mentite spoglie. Cosa c’è infatti di meglio, per una religione dei misteri che nascondere la vera identità del dio dietro quella di un’altra religione? Sembra che il culto fosse di origine astronomica e la sua teologia scritta nelle costellazioni del cielo notturno. La sua rivelazione principale incarnava una scoperta fatta da un astronomo greco di nome Ipparco, all’incirca nel 120 a.C.”

https://civiltascomparse.wordpress.com/2014/01/21/rossoblu/

La statua della libertà è probabilmente un uomo. Un nuovo documentario afferma che quella figura sarebbe in effetti una drag queen.

“Il livello successivo è quello di Ninfa (maschio-sposa) sotto l’ala protettiva di Venere. Il neofita indossa un velo portando una lampada in mano. Non è in grado di vedere la ‘luce della verità’ fino a quando il ‘velo della realtà’ viene tolto. Egli è devoto al culto, e diventa celibe per la durata almeno di questa fase.
 
“Egli è una sposa (amante) di Mitra. Inoltre offre una tazza di acqua alla statua di Mitra, la tazza rappresenta il suo cuore e l’acqua il suo amore.”

Ogni anno il club, a cui ci si accede solo su invito, ospita una cena con scenette comiche, spettacoli musicali e scherzi. Nessuno si era mai imbattuto in una di queste feste fino a quando Kevin Roose non riuscì a realizzare l’impresa nel gennaio 2012. Entrando nella sala da ballo del prestigioso hotel St.Regis di New York in smoking preso a nolo.

“Entrare fu inaspettatamente facile — una camminata veloce oltre il banco di registrazione – ed ero lì dentro all’ora dell’aperitivo,” scrisse. “Immediatamente, riconobbi volti visti sui giornali.”
 
Il New York Magazine ha anche pubblicato una lista di partecipanti con cui Roose passò la notte. C’erano certi grossi nomi, come l’ex sindaco di New York Michael Bloomberg e l’ex senatore Jon Corzine. Oltre a un pugno di potenti finanzieri e consiglieri di amministrazione.
 
Come unico estraneo nella sala, Roose volle rimanere defilato, quindi si accovacciò a una parete del fondo fingendo di giocherellare col suo cellulare. La scena che si presentò di fronte a lui fu perlomeno…strana.
“Passata l’ora dell’aperitivo, i nuovi candidati (del club) — a cui era stato richiesto di abbigliarsi in body,  gonne con paillettes dorate e parrucche — iniziarono i loro show,” raccontò Roose.
 
In questi show era inclusa una parodia a tema finanziario della canzone “YMCA”, un brano sulla crisi finanziaria globale impostato sul tema di “Dixie” assieme a qualche battuta sessista da parte di due pezzi grossi quali Paul Queally e Ted Virtue.
 
“Qual è la differenza più grande tra Hillary Clinton e un pesce gatto?” domandò uno di loro. “Uno ha i baffi e puzza, e l’altro è un pesce.”
 
Questo solo per dare un’idea…
 

https://it.wikipedia.org/wiki/Sol_Invictus

Il mitraismo raggiunse l’apogeo della sua popolarità durante i secoli II e III, diffondendosi con una velocità “sorprendente” nello stesso periodo in cui l’adorazione del Sol Invictus venne incorporata nei culti sponsorizzati dall’impero romano. 

“Allevato dai lupi”: la religione mitraica e il dio Sole spiegati.

“Allevato dai lupi”, la nuova serie di Ridley Scott su HBO Max, incentrata su un ordine religioso conosciuto come culto di Mitra, a cui si dedicarono gli antichi romani.

Sol Invictus (“Sole invitto, ‘non vinto’ “) fu il dio ufficiale del Sole nel tardo Impero Romano e un patrono dei soldati. Il 25 dicembre 274 a.C., l’imperatore romano Aureliano ne fece una religione ufficiale assieme ai culti romani tradizionali. Gli studiosi sono tra loro in disaccordo sul fatto se questa nuova divinità fu una rifondazione dell’antico culto latino di Sol, un revival del culto di Eliogabalo, o qualcosa del tutto nuovo.”

https://it.wikipedia.org/wiki/Eliogabalo#Provenienza_e_cultura

PARENTESI MARY WOLLSTONECRAFT, MITRA, PROMETEO E FRANKENSTEIN

In questi giorni, sui media si sta parlando di come in un parco a Londra sia stata inaugurata una statua dedicata a Mary Wollstonecraft, antesignana delle FEMMINISTE. Il punto è che la figura di quella statua ha zero somiglianza con le immagini raffiguranti Mary Wollstonecraft!

Quindi se quella statua inaugurata a Londra NON rappresenta Mary Wollstonecraft, allora CHI rappresenta?
Potrebbe mica essere…MITRA?
Qundi abbiamo Mitra che fa nascere se stesso da una roccia (ROCK), al ROCKefeller Plaza, portando il sacro fuoco. Da lungo tempo si è stabilito che questo è un riferimento moderno all’iconografia molto diffusa di Mitra nel mondo antico. 
La figura di Mitra che porta la fiaccola della conoscenza è assimilabile a quella del personaggio mitologico dell’antica Grecia di nome Prometeo, che rubò il fuoco agli dei. Mary Wollstonecraft ebbe come figlia Mary Wollstonecraft Shelley, la quale nel 1816-1818 diede alle stampe “Frankenstein o il PROMETEO MODERNO.” E’ soltanto una coincidenza, ma molto di recente chi scrive ha parlato di Frankenstein e Mary Shelley in un video.

QUI STA LA SAGGEZZA

“C’è questo libro molto strano scritto in qualche momento dei tardi anni Settanta del XX secolo dallo scrittore di fantascienza Philip K. Dick. S’intitola VALIS, ed è veramente il più strano, il più esasperante libro da me mai letto. Da una parte è chiaramente autobiografico, contenendo dettagli sulla stessa vita di Dick, il fallimento del suo matrimonio e il suo esaurimento nervoso, dall’altra parte ci sono elementi fantastici i quali potrebbero sì descrivere qualcosa di realmente accaduto ma potrebbero anche essere esagerazioni fantascientifiche della trama. Non entrerò nei dettegli, sappiate solo che c’è una riga  ripetuta tante volte durante tutto l’intero libro, sempre in grassetto, sempre in lettere maiuscole. L’IMPERO NON E’ MAI FINITO – così dice – L’IMPERO NON E’ MAI FINITO.
 
Sta parlando dell’Impero Romano.
 
“In una forma o l’altra, l’Impero Romano ha continuato ad andare avanti, molto oltre la sua apparente scomparsa, assumendo vari travestimenti. Infatti, dice Dick, il lasso di tempo trascorso tra l’epoca dei primi cristiani in guerra spirituale contro l’Impero e adesso – cioè gli anni in cui Dick scriveva VALIS, i tardi ’70 – è un lasso di tempo fasullo.
“Quell’epoca e quest’epoca stanno cominciando a fondersi. Questi sono – i tempi in cui ora stiamo vivendo – letteralmente dei tempi apostolici.”

THE EMPIRE NEVER ENDED

Versione originale:

https://secretsun.blogspot.com/2020/11/dont-lose-your-head-over-election.html

https://secretsun.blogspot.com/2020/11/get-piece-of-rock.html

Concludo facendo un “ringraziamento” al twitter indipendente antifascista https://mastodon.bida.im/ per avermi CENSURATO del tutto uno spazio di sincro-ciclologia che avevo sul loro social network, presumibilmente per via dell’ultimo articolo di Civiltà Scomparse da me presentato lì cioè https://civiltascomparse.wordpress.com/2020/09/26/il-dio-nascosto-e-cornuto/, forse considerato troppo complottista-fascista per i loro gusti…





Pescatori di uomini e montagne di formaggio

21 11 2019

Ieri mi è capitato di vedere una serie di video dello youtuber e bodybuilder Giovanni Fois, video di una sua serie ambientata a Los Angeles; in uno di questi, dopo essersi allenato in una palestra, incontra il suo idolo Arnold Schwarzenegger giustamente emozionandosi così tanto da scoppiare in lacrime; in un altro video si trova nel quartiere di Beverly Hills dentro un locale a mangiare cheescakes supercaloriche, concludendo l’episodio mettendosi a parlare ai “followers” in mezzo alla strada rischiando di farsi investire da un’automobile elettrica Tesla.

Durante quelle sue riprese lì a Los Angeles, Fois non fa che notare i macchinoni californiani e ne guida anche uno a noleggio per andare fino in quel di Las Vegas attraversando il deserto.

Mi piace Giovanni Fois anche perché un po’ mi ricorda Pietro Taricone.

https://civiltascomparse.wordpress.com/2013/04/25/e-ne-restera-soltanto-uno-la-parabola-di-pietro-taricone/

index

Il giorno dopo ecco che vedo il seguente aggiornamento di Goro Adachi:

Blade Runner cybertruck


Condividilo! Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on Reddit

Il “cybertruck” “alla Blade Runner” della Tesla in uscita giovedì 21 novembre…

https://it.wikipedia.org/wiki/Blade_Runner (ambientato nel piovoso autunno del 2019)

Tesla, Los Angeles, “Blade Runner”…Philip K. Dick.

Philip K. Dick assieme a Ridley Scott, regista dell’unico film tratto da un testo di Dick girato mentre costui era ancora in vita e morì in quello stesso 1982 di “Blade Runner”, il film in questione.

Arnold Schwarzenegger iniziò la sua ascesa come star proprio nell’anno di “Blade Runner”

Philip K. Dick nacque a Chicago nel 1928, stesso anno di Kubrick, ma visse a lungo in California, a Los Angeles e morì nel 1982 in un suo sobborgo.

https://civiltascomparse.wordpress.com/2013/12/09/breve-appunto-veloce-su-grace-kelly/

Philip K. Dick’s spiritual epiphany

Nel febbraio del 1974, la vita di Philip K. Dick’s cambiò. Mentre era ricoverato per un’operazione ai denti, dichiarò in seguito, ebbe un’epifania spirituale. […]. Tre giorni dopo l’operazione di Dick, gli vennero recapitati dei farmaci portati dalle mani di una donna straordinaria. Ella indossava una collana con un pesce d’oro come ciondolo, che lei disse essere un simbolo del Cristianesimo primitivo. Dopo aver preso il pacco dei medicamenti, Dick vide un flash misterioso di luce rosa e poi collassò sul suo letto. Essendo un mistico contemplativo, Dick suppose che la luce rosa fosse una forza spirituale attivata dal pendaglio a forma di pesce. Mentre giaceva a letto gli visioni come di dipinti astratti seguiti da idee filosofiche e progetti ingegneristici…

Nei giorni e nei mesi seguenti le visioni di Dick “triggerate” da quel pesce d’oro proseguirono, dandogli una bizzarra quanto profonda sensazione di come la realtà percepita fosse in realtà una simulazione artificiale generata da un’entità da lui soprannominata “Zebra”, che in realtà ci si trovava ancora ai tempi del Cristianesimo primitivo, quasi duemila anni prima e che l’Impero da cui Gesù Cristo fu ucciso in realtà non ha mai avuto fine ma si è solo progressivamente camuffato.

 

Venite, vi farò diventare pescatori di uomini (Mc 1,14-20)

 

“Vescica pistis”

https://civiltascomparse.wordpress.com/2013/04/01/la-vittoria-dello-sgarbo-o-la-coscienza-rivoluzionaria-del-berlusconismo/

Il movimento “delle sardine”.
Esponenti del “movimento delle sardine”.
Antico sacerdote mediorientale vestito in quel modo per pregare-impersonare la divinità Dagon a forma di pesce.

Teoscrive ha detto più volte del “ciclo dei venticinque anni”: nell’autunno 1994 chi scrive partecipò un week end a una bizzarra gita scolastica del tutto fuori programma in cui per la prima e per ora unica volta nella sua vita visitò Venezia nello stesso periodo in cui leggeva “La cosa buffa”, un romanzo ambientato nella città lagunare (senza sapere che entro breve ci sarebbe poi stata la gita lì) e in cui uscì in edicola uno speciale del tutto fuori programma del fumetto Nathan Never intitolato “Fantasmi a Venezia” avente come location la “Serenissima” del futuro del tutto sotto le acque.

Tornando a quel video di Giovanni Fois, naturalmente ho pensato che mi sarebbe piaciuto di più vederlo mangiare non cheesecakes bensì pesce fritto dentro quel locale di Beverly Hills a Los Angeles però, tenendo presente che l’ingrediente principale delle cheesecakes è formaggio fresco spalmabile mi sono ricordato di una certa cosa detta da Sant’Agostino…

I versetti 16 e 17 del salmo 67 (68) si rivolgono alle montagne. In ebraico e nella traduzione italiana, risulta : « Monte di Dio il monte di Basan, monte dalle alte cime, il monte di Basan» Ma nella Bibbia dei Settanta[1] e nella Vulgata[2], si trova piuttosto : « Monte di Dio, monte grasso, monte fermentato come formaggio [3] ! » Per Sant’Agostino, che si basa su questa versione del testo, le montagne sono un’immagine di Dio, e più precisamente di Cristo. Questo tipo di monte non ci stupisce : è un elemento ricorrente del linguaggio poetico della Bibbia, come immagine di Dio[4]. Invece, l’immagine del formaggio per parlare di Cristo è piuttosto unica (pensando alla metafora alimentare, abbiamo piuttosto l’abitudine di evocare il pane e il vino…). Ma Agostino non ha paura di evocare un’immagine nuova, e riprende nel suo commentario l’espressione del salmo scegliendo una parola latina che evoca ancora più precisamente il formaggio :impiega la parola « incaseatus », « che si è trasformato in formaggio » (derivato da « caseus », « formaggio »). Il Cristo è dunque proprio paragonato à un monte « trasformato in formaggio ». La traduzione di « incaseatum » fa si che Sant’Agostino abbia stabilito un inequivocabile legame tra la grazia divina e il formaggio.

 Jésus, c’est du fromage

Che l’ingrediente principale delle cheesecakes gustate da Fois e amici possa essere considerato il gemello simbolico del pesce lo si può evincere anche dal testo seguente:

Riferendo un episodio di questo periodo, il De quantitate animae dice che Licenzio e Trigezio «erano accovacciati a terra all’ombra» (15). In questa campagna crescevano numerosi alberi in ragione della fertilità del suolo (16). Le loro foglie, strappate dal vento dell’autunno, ostruivano i canali d’acqua corrente (17). Questi alberi non portavano frutti commestibili, ma erano utili per la loro ombra, il loro legno e le loro foglie (18). Colpito da questa esuberante vegetazione dovuta non solo al fertile terreno, ma pure alle piogge abbondanti dell’inverno, Agostino, provenendo dall’altopiano della Numidia, paragona gli inverni piovosi d’Italia alle «siccità di cui soffre costantemente la nostra povera Getulia» (19). Per descrivere il paradiso celeste di cui Cassiciaco è un’immagine, Agostino usa il versetto del salmo 67: «in monte incaseato, monte tuo, monte uberi». Il paragone è palesemente indicato sia dall’inversione del testo biblico, sia dal pronome possessivo che vi è apposto.

La struttura originale e completa di questo versetto si legge nell’Enarratio in Psalmum 67: «montem Dei, montem incaseatum, montem uberem» (20). Agostino ha dunque invertito l’ordine, cosa che non può essere effetto del caso, tanto più che questo curioso versetto è citato raramente (21). La ragione di questa inversione è probabilmente l’assonanza con il nome di Cassiciacum: Cassiciaco-incaseato. L’assonanza era una figura retorica e si sa quanto le Confessioni, soprattutto il libro VIII, brulichino di procedimenti tratti dall’arte oratoria (22). Cosa significa dunque mons incaseatus? Secondo l’Enarratio in Psalmum 67, si tratta del Cristo che nutre i piccoli (=neofiti) di grazia come di latte (23). Nelle Confessioni mons incaseatus esprime pertanto la pienezza della grazia e della gioia in paradiso e anche, per la sua relazione con il rus Cassiciacum, la ricchezza in formaggio e latte prodotti in montagna (o in collina). Commentando il «butyrum et mel comedet» di Isaia (24) san Gerolamo parafrasa così: «Questo ragazzo che si è ingrassato di burro e di miele e nutrito fra le montagne ricche di formaggio (inter caseatos nutritus montes) cresce velocemente» (25). Cassiciacum sembra dunque che sia stato ubicato sia in montagna (o collina), sia in mezzo a montagne, dove ci si dedicava all’allevamento delle mucche, dei montoni o delle capre e alla produzione del formaggio. La letteratura e l’arte bucolica hanno forse giocato un ruolo nella scelta del salmo 67, poiché esse influenzavano da lungo tempo gli autori e gli artisti cristiani che descrivevano e rappresentavano il paradiso: si pensi ad esempio al tema del Buon Pastore (26). Si può andare più lontano e dedurre dall’espressione mons incaseatus l’aspetto della montagna di Cassiciacum ? I Romani erano ghiotti di una varietà di formaggio a forma di cono e di piramide, da cui il suo appellativo di «meta», nome che indicava di solito il termine conico dello stadio (27).

http://www.cassiciaco.it/navigazione/cassiciaco/vexata/moderni/perler.html





Gocce perlacee di rugiada e rubini

30 05 2019

[Come promesso, ecco la versione italiana di due post di “The Secret Sun” che al tempo mi erano sfuggiti, uno l’ottobre scorso e l’altro l’aprile scorso.

Seguendo tutta la successione degli elementi mostrati in quei due post, più di una volta mi ci sono ritrovato, ciò che veniva fatto vedere riconoscevo avere dei collegamenti anche con esperienze della mia stessa vita.

La prima parte analizza una sincro-sequenza incentrata sulle risonanze tra elementi del gruppo dream pop Cocteau Twins (e la loro cantante “sibilla” Elisabeth Fraser) ed eventi cosmici e metereologici attraverso i mass media, la seconda parte fa notare la stranezza di come in un videoclip di Jennifer Lopez uscito quest’anno (“Medicine”) si ritrovino visibili riferimenti a miti e misteri dell’antichità…e non solo.]

 

https://secretsun.blogspot.com/2018/10/sync-or-swim-you-know-this-much-is-true.html

OK, vi presenterò tutto questo così com’è. Se siete dei lettori abituali, potete già intuire la somma finale. Se siete lettori occasionali, tutto quello che posso dirvi è che potreste trovare tutto ciò che segue interessante da leggere per il fine settimana. Per tutti gli altri, mi dispiace, al momento non ho idea di cosa dirvi. E’ più forte di me.
 
Se vi sentite totalmente perduti e pensate che sia tutta una pazzia, non preoccupatevi. È un ottimo segno. Perché tutto è infatti assolutamente folle.
“L’uragano Michael è ufficialmente più potente dell’uragano Katrina”.
Perché l’uragano Michael è un mostro diverso da ogni altro.
L’uragano Michael fu il terzo più intenso mai registrato, una location senza precedenti per una categoria 4.
“I raggi cosmici potrebbero far saettare i fulmini” — Tutti i fulmini terrestri potrebbero avere la loro origine nello spazio, suggeriscono nuove ricerche.
5 marzo 2018: i raggi cosmici sono cattivi e stanno diventando sempre peggio. — Tale è la conclusione del nuovo studio appena pubblicato sul giornale di ricerca “Space weather”. Gli autori, guidati dal prof. Nathan Schwadron dell’università del New Hampshire, mostra che la radiazione dallo stato profondo è pericolosa e si intensifica più velocemente di quanto precedentemente atteso.
Cambiamento climatico – impatti osservati sul pianeta Terra. — Capitolo 3 – Il ruolo dell’effetto del clima spaziale e dei raggi cosmici nel cambiamento climatici.
“Flash misteriosi dallo spazio profondo: trovate più di 19 radio-esplosioni”.
“Gli alieni potrebbero usare le collisioni stellari per mandarci dei messaggi”.
“Una stringa di ‘perle cosmiche’ circonda una stella che esplode”.
“Stelle rubino rubiconde”…”E’ una goccia di rugiada perlacea”
“Una supernova rilasciò dei raggi cosmici che hanno cambiato il DNA e stimolato l’emergere della coscienza”.
 
ARIANA GRANDE- “THE LIGHT IS COMING” VIDEO

“PEARLY DEWDROPS’ DROPS”- SINGLE COVER ART

Immaginate la mia sorpresa quando Mer-Minaj ha iniziato a rappare su “strawberry” qui “strawberry” là e “strawberry” che escono da nessuna parte. No, seriamente. — O quando Ariana Grande passeggiava sullo schermo con un piatto di “les fraisiers” con cui lei doverosamente nutriva un cretino reclinato. — Sirene, “les fraisiers”? Chi avrebbe mai pensato a quella combinazione, eh? Tutto casuale.
“Un fulmine nell’occhio dell’uragano diffondeva l’anti-materia verso il terreno” — L’uragano Patricia, il quale nel 2015 spazzò la costa ovest del Messico fu il più intenso ciclone tropicale mai registrato nell’emisfero ovest. In mezzo all’estrema violenza della tempesta, gli scienziati hanno osservato qualcosa di nuovo: un fascio di positroni (la controparte anti-materica degli elettroni) che andavano verso il basso creando esplosioni di potenti raggi gamma e raggi X.
“Lei mise le mani nell’uragano & stava mentendo…”

ARIANA GRANDE- “GOD IS A WOMAN”

“Sbirciando nell’ipnotico occhio dell’uragano Michael in questo enigmatico lasso di tempo”.

MINIATURA DEL VIDEO UFFICIALE

“Raggi cosmici misteriosi che eruttano dall’Antartide potrebbero rompere le leggi della fisica” Degli strani raggi cosmici osservati mentre sono sparati fuori dall’Antartide potrebbero essere delle particelle mai viste prima le quali sfiderebbero le leggi della fisica […]”
“Dei raggi cosmici impossibili vengono sparati dall’Antartide” Nessuna particella da noi conosciuta può spiegare ciò che sta succedendo — 1) Dei raggi cosmici sono stati scoperti uscire fuori dall’Antartide; 2) Nessuna particella ad alta velocità di cui abbiamo conoscenza potrebbero entrare in un angolo della Terra e uscire dall’altro; 3) Tutte le spiegazioni proposte sono eccitanti, specialmente la più probabile.

Poi c’è questo articoletto sui raggi cosmici che escono dall’Antartide.

Al momento non riesco a capacitarmi di tutto questo, ma posso farvi sapere dove sono stati esattamente registrati questi fenomeni, cioè alla stazione di McMurdo, che si trova …

…proprio al largo della costa della Terra di Vittoria, la quale è…

“Victorialand” dei Cocteau Twins.

RELEASED TOMORROW (11 OTTOBRE 2018)

“TRANQUIL EYE”
“VIOLAINE” – LAST COCTEAU TWINS SINGLE- TWO VERSIONS
 
FROM MILK & KISSES – RELEASED 3/13/96
Perché un uragano ha un occhio nel suo centro? Non è ancora sicuro. Eppure ciò che accade dentro e intorno all’occhio dell’uragano è piuttosto documentato. […] bla bla bla […] fino ad arrivare alla riga di testo in cui c’è scritto “TRANQUIL EYE”, che è uno dei due brani dell’ultimo singolo dei Cocteau Twins.

TRANQUIL EYE- EYE OF A HURRICANE

“Circling girl” sempre dal singolo “Violaine”.
“Tropical” si riferisce all’origine geografica di questi sistemi, la quale si forma esclusivamente sopra i mari tropicali. “Cyclone” si riferisce ai loro venti che si muovono in circolo, spiralando intorno al loro occhio centrale

“CIRCLING” 

“Perché gli uragani e le tempeste tropicali hanno solo nomi femminili ” — Vendette personali giocano un ruolo nella scelta del nome.

“GIRL”

Tifone Jebi: vento devastante spazza via palazzi in Giappone. — Jebi, che significa “ingoio” in corano, nell’ultima settimana si è rafforzato diventando un super tifone.
“Vortici di piume: rondini che migrano”

SI. Voi ora sapete che molto di questo è vero.

STRAWBERRY CRISIS

Ai tempi di Kavanaugh candidato trumpiano come giudice della corte suprema USA.
Chi è il dottor Strawberry?

https://civiltascomparse.wordpress.com/2018/10/03/triangolo-del-diavolo-e-linguaggio-del-crepuscolo/

“Strawberry crisis: cosa sta succedendo adesso?”, in Australia.

EYE OF THE SIBYL    OCCHIO DELLA SIBILLA

“Si dice che siano stati i primi testi di fiction di Dick in seguito alla sua esperienza del 3 marzo 1974, la quale fu la base per la sua ‘Esegesi’ e più tardi per i romanzi del ciclo di VALIS, il precursore di VALIS e pubblicato postumo ‘Radio free albemuth’ e ‘Divina invasione’…

La primissima menzione del famigerato “Pink Beam”, “raggio rosa” in “Eye of the Sybil” del 1975:

“Come sapevi che era chiamato ‘caduceo’ ?” mi domandò YSABEL (ora stavamo vivendo insieme e lei sempre mi diceva do fare più soldi facendo sì di somigliare alla sua facoltosa famiglia). — “Non lo so”, dissi, e lo trovai divertente. Quindi iniziai a vedere agitarsi violentemente dell’attività fosfenica colorata in entrambi i miei occhi, somiglianti a quelle moderne grafiche astratte dipinte da Paul Klee e altri. Vidi i fosfeni in colori vividi in flash molto veloci. “Qual è la data?” urlai a YSABEL, che era seduta ad asciugarsi i capelli leggendo “Harvard lampooon”
ISABEL, forma occitana medievale di ELISABETH.
3 marzo, 1982.
2 marzo, 1982
Scaletta dei Cocteau Twins.
 
On the Third Day, Cocteau Twins play first major showcase, opening for Birthday Party in London.
 
 
Nel terzo giorno, i Cocteau Twins suonarono nella prima più importante suite, in apertura del birthday party a Londra.

THE ORACLE

L’ORACOLO

Fino a che non viene dopo di te.
Morton quindi le fa scadere un certo numero di album di ogni tempo da lei favoriti includendo gemme come gli orfani di Tom Waits: Brawlers, Bawlers & Bastards, gli “Abattoir blues” di Nick Cave, gli Astral Weeks di Van Morrison, il debutto degli Stone Roses, i Talking Heads, “GARLANDS” DEI COCTEAU TWINS.
La tenera Agatha,

HERE IS WISDOM

QUI E’ LA SAGGEZZA

 

The Oracle’s mother <-> the Sibyl’s lover 
 
La madre dell’oracolo <-> l’amante della sibilla.

Different shaped faces, but identical eyes, brow, nose, lips, chin. Very, very similar ears.

Forma differente dei visi ma identici occhi, sopracciglia, naso, labbra, mento. Orecchie molto molto simili.

YES. You know this is true now.

SI. Voi ora sapete che questo è vero.

[ https://it.wikipedia.org/wiki/Strage_di_Las_Vegas ]

Mermaid = sirena.

THIS CALLS FOR A MIND WITH WISDOM.

QUESTO RICHIEDE UNA MENTE CON SAGGEZZA.

YES. You know this is true now.

SI. Ora voi sapete che questo è vero.

Un sacco di collegamenti tra Brian Eno e Philip Dick.
[…] film visionari come “Blade runner” e “Minority report”. Nel romanzo di Dick del 1981 “Valis”, l’autore è apparentemente contattato da un satellite orbitante divino, detto anche “Vast Active Living Intelligence System” [VALIS]. Incontriamo un personaggio complesso chiamato Brent Mini, un “maestro di hardware elettronico” e compositore di “MUSICA SINCRONISTICA”, il quale fa parte di una setta che adora VALIS.
Mentre la Fraser e Guthrie trovarono il loro percorso con “Head over heels”, portando una valida aggiunta con Simon Raymonde, un importante step nello stabilire il loro riconoscibile sound che li avrebbe fatti divenire così influenti. A quei tempi, i Cocteau avevano sperimentato qualche successo nelle classifiche ma “Treasure” cambiò tutto. Fatto originale, Watts e Russell provarono a contattare Brian Eno per produrre, assieme all’apporto di Daniel Lanois ma Eno avvertì che non avevano bisogno di lui e Guthrie alla fine lo produsse lui soltanto. Sebbene l’idea di “Treasure” come una “produzione Eno-Lanois” suonava allettante, è impossibile pensare come quest’album avrebbe potuto funzionare.
I Cocteau Twins hanno speso gran parte degli ottanta passando da una specie di pop da camera a un sound più profondamente astratto e sensuale e questo tipo di estetica è evidente in “The moon and the melodies”, il loro album di collaborazione con il compositore minimalista Harold Budd. Eppure, “Blue bell knoll” del 1988 è tuttora avvertito come pietra miliare. 4AD suggerì di far produrre il disco a Brian Eno, ma la band rigettò tale idea, optando invece di produrlo tutto da soli.
Philip Dick e la sua faccenda riguardante l’Aeon Sophia.
Elisabeth Fraser che canta “Sofia” al “Millennium show” di Peter Gabriel.

ttps://secretsun.blogspot.com/2019/04/addendum-jlo-makes-secret-sunniest.html

Che dire, sono stupefatto. Se l’avesse fatto un’artista indipendente, che so, come Grimes così stupefatto magari non lo sarei stato, ma cosa diamine dite voi se lo vedete fare da una delle più grandi superstar del mondo intero questo videoclip esplosivo con tutti quei Emergent Archetypal Dominants® a causa dei quali sono anni che mi sto picchiando la testa sul muro per cercare di far aprire gli occhi della gente?

Immagino che dovrò sbattere la testa sul muro ancora per un po’.

Non avevo intenzione di imbattermi nuovamente in questo clip, ma quella sua bassline malata non ha fatto che rosicchiarmi le orecchie. E nonostante tutto, Jenny from the block è ancora molto divertente da guardare. Mentre io potrei sbadigliare fino alle lacrime di fronte a questa decadente “settimana della moda”, milioni di altre persone non sembrano esserlo.

I lettori di Secret Sun si rendono conto che le PERLE sono una grande, grande fetta della Nuova Messaggistica [mass-mediatica]. Abbiamo visto Cardi B decorata con collane di perle (che altro c’è di nuovo?) Ma sembra che voi abbiate bisogno di qualcuno con un alto Q.I. per incorporare i simbolismi nelle basse menti delle masse. Quindi la star dello show in questione è piuttosto bardata di perle.

Il video si apre con questa giovane foxy lady, la quale sembra identica a qualsiasi sacerdotessa in un rituale misterico antico scelto a caso. […]

E NATURALMENTE, è incoronata con una ghirlanda di perle che poi cadono. Con queste sue perle cadute perlate si è poi svegliata per accendere quei fuochi?
 
Bene, con perle cadute e fuochi accesi, che altro ci serve?
 

Che ne pensate di questi TWINS qui sopra? 
No, dico. i TWINS. Non state sognando.

E qui ci sono quelle labbra rubino con piccoli strass che sembrano stelle– rubiconde. Significano l’8 o l’infinito? Ci sto ancora lavorando.

Ecco la saggezza extra-credit: Those Eyes, That Mouth.

Naturalmente è il bianco il colore della storia nel video. E’ un bianco pallido nebuloso? Non mi pare, ma sono pronto a eventuali correzioni.

E abbiamo ancora il motivo della PERLA GIGANTE. Ha il significato di simboleggiare quel super neutrino dalla stringa di perle che emerge con una pulsazione di ghiaccio che è emerso lo scorso anno dalle nevi dell’Antartide? La domanda risponde a se stessa.

La luce sta arrivando per restituire tutto ciò che l’oscurità ha rubato.

Perché ricordo che Ariana Grande (AKA “Mini-JLo”, la mini Jennifer Lopez) non molto tempo fa aveva fatto vedere la stessa identica icona.

E JLo [Jennifer Lopez] usa la Perla Gigante alla stregua di una sfera di cristallo mentre interpreta un indovino di Carnevale. Significa che finge di essere un oracolo. O una Sibilla. O un precog o altro.

Nel caso in cui vi suoni un campanellino , cosa vi ricordano i gemelli e i rubini e le perle e tutto questo insomma?
Capite adesso?  

Sincro-credit extra iniziatico: Mensa – Dorado.

Qui abbiamo la stessa icona, solo gemellata.

E poi viaggiamo attraverso lo stargate. Oppure attraverso il Supervoid, qualunque cosa sia.
(Ho già detto che “Supervoid” è il nome di una band metal?)

Sull’altro lato dello stargate abbiamo questa giostra curiosamente decorata. Notate che la nostra supernova 1987A sembra qui ben rappresentata . Così come Regulus.

Una stringa di “perle cosmiche” circonda una stella esplosa.

Confrontare e contrapporre.

Notate che tutte le donne stanno cavalcando un cavallo pallido.

Questo richiede una mente saggia. E un’abbondanza di cautela.

Così abbiamo la Supernova, poi quale altro motivo troviamo?

Con quelle corna di ariete e tutto i resto? Dove ho già visto questo prima?

Oh, naturalmente, si tratta di Giove Ammone. Chi altri sennò?

Voglio dire, quale giostra NON E’ decorata con fregi di antiche divinità greco-siriano-egizio-libiche rappresentanti la conquista mondiale e la lussuria sfrenata, dico bene?

Qualche volta vediamo questa posa.

Qui la vediamo di lato

E poi qui abbiamo questa giovane contorsionista, colpisce questa posa.

Una figura che anche questa sembra stranamente familiare.

Extra messaggio per gli iniziati.

I lettori fedeli di Secret Sun e i framassoni o aspiranti tali riconosceranno questa iconografia presa in prestito dal libro di testo per diventare un fratello di secondo grado, raffigurante la scala per Sirio.

Anche la maschera qui sopra ci sembra stranamente familiare.

Al momento, non posso facilmente collocarla.

E così come abbiamo visto prima, qui abbiamo la raffigurazione di Lira, assieme a una figura che sembra un cosplayer interpretante un arcangelo proveniente dalla corte del re Sole. Quest’altra donna sembra simboleggiare Vega?

Ad ogni modo, ci sono le nostre stringhe di perle. Notate anche i suoi polsini che sembrano fatti di piume.

[…]

Quindi c’è questo oggetto, che appare molto familiare…

…o dovrebbe esserlo.

Soprattutto per ciò che riguarda la fraserologia avanzata.

Ed ecco il vecchio, affidabile riff “Cristo massonico”. Penso che abbiano lavorato ben bene a quest’osso in modo da farlo poi ritrovare a quelli di Vigilant Citizen. O forse è solo un caso?

E notate che il regista qui – Jora Frantzis — non è nuovo nel lanciare ossa massoniche rudimentali destinate a quella gente che non legge Secret Sun.

I molti messaggi di Jora Frantzis nel clip “Money” sono piuttosto intelligenti. — Il video di “Money” include anche omaggi ai più memorabili look di Cardi come i numeri floreali visti nel video di “I like it” e nella cover di “Invasion of privacy”

E così succede che la Frantzis non sia nuova nel mettere “molti messaggi nascosti” nei suoi video. ça va sans dire.

Tecnologia EHT dei buchi neri – una porta a senso unico fuori dal nostro universo.

Petizione lanciata perché il buco nero venga chiamato col nome del cantante dei Soundgarden Chris Cornell.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Notare che la prima di “Medicine” è avvenuta alla vigilia del centoquindicesimo anniversario della dettatura di Liber Al Vegis e la prima di “Black Hole Sun” nel centoquindicesimo anniversario del suo completamento. 
Ricordate anche che la prima di “Medicine” è avvenuta nel venticinquesimo anno della scoperta del cadavere di Kurt Cobain e della prima volta alla tv USA di “Our Lady” assieme ai suoi musicanti, ed entrambe le cose avvennero nel novantesimo anniversario della prima sessione di Liber Al Vegis.

Oh, e guardate un po’ qui…

…il “black hole sun” è stato annunciato per la prima volta il 2 aprile…

2 aprile 1984

…il trentacinquesimo anniversario della prima uscita di “Pearly Dewdrops’ Drop.” [gocce di rugiada perlacea o perlacee].

Notare che il “Black Hole Sun” non appare tanto differente da un occhio di gallina. Penso di stare delirando abbastanza da ritenere di credere che sia in qualche modo tutto collegato e io sto iniziando a capirci qualcosa. Per qualche ragione, tutto sembra essere legato a eventi cosmici come supernove, piogge di meteoriti e buchi neri.


Le immagini del “Black Hole Sun” sono state catturate da un network di telescopi, inclusi quelli di Atacama (dove la “collana di perle” intorno alla supernova venne vista per la prima volta nel 1987) e i telescopi antartici della base Amundsen-Scott, dove lo scorso anno fu rilevata un’apparizione di “perle di rugiada” intorno alla cintura di Orione.


Penso che sia una coincidenza che un video che mostra palesemente queste stesse tematiche quali le “Pearly Dewdrop’s Drop” sia uscito questa settimana? Suppongo che sia possible, ma che diamine di coincidenza! 





Un coleottero è solo un coleottero finché non decidi che sia qualcos’ altro

12 07 2018

https://brizdazz.blogspot.com/2018/07/a-beetle-is-just-beetle-until-you.html

Ho ricevuto una e-mail (nella foto sopra) dal Dr. Beitman ieri con un link a un articolo intitolato “On Coincidence” , che è stato presentato ad uno spettacolo chiamato AEON .

White Rabbit Episodio 1: The New Eone
Ho trovato questo molto divertente da un punto di vista personale, perché stavo leggendo il “Libro della Legge” di Aleister Crowley e stavo cercando di capire di quanto tempo consisteva un eone in termini generali.
Quanto liberi ci sentiamo noi come EGO ed è qualcosa su cui vale la pena di pensare?

Perché Crowley scrisse che il “nuovo eone” di Horus iniziò quando fu scritto il libro che canalizzò (nel 1904 circa) 
Stavo anche ascoltando un podcast in cui mi ero imbattuto quando lessi l’e-mail del Dr. Beitman a “White Rabbit” riguardo al nuovo eone –

Questa discussione si apre con il primo capitolo di Iniziazione dell’Eone del Bambino, Scheletro di una Nuova Verità e si concentra sul termine eone, alcuni tratti fondamentali degli eoni precedenti, quello della Matriarca e quello del Patriarca e conduce all’introduzione dell’Eone del Bambino, chiamato Eone di Horus. “

Hadit su collana di perline.

Hadit ” , il Grande Dio, il signore del cielo, “è raffigurato sulla Stele della Rivelazione nella forma del disco alato del Sole , Horus of Behdet (noto anche come il Behdeti) .
Tuttavia, mentre gli antichi egizi trattavano il Sole e le altre stelle come separati, Thelema collega il dio-sole Hadit con ogni singola stella.
Inoltre, il libro della legge dice: “Ogni uomo e ogni donna è una stella ” .

La precedente versione egiziana passò sotto il nome di Heru-Behdeti o Horus di Behdet ( Edfu ), Haidith in greco .

Thoth gli lasciò prendere la forma del disco solare per aiutare una versione più giovane di Horus-Re-Horakhty, o Ra-Hoor-Khuit, in una battaglia con Set e il suo esercito.
Entrambe le versioni di Horus appaiono nell’immagine egizia che i Thelemiti chiamano Stele 666 , un Dynasty 25 o 26 offre una stele precedentemente nel Museo Boulaq, ma ora nel Museo Egizio del Cairo, noto anche come Stele della rivelazione .

Ho scritto l’e-mail di cui sopra al Dr. Beitman dopo aver letto l’articolo al link al sito web di AEON che mi ha inviato nella sua e-mail.

Il nostro scambio di mail è iniziato quando ho detto al Dr. Beitman che dopo aver ascoltato l’intervista a David Hand sul suo podcast show avevo scritto un post sulle probabilità e “la mano nascosta” in gioco nella vita – Il principio di improbabilità: quali sono le probabilità?

Proprio come random è la vita e c’è una mano nascosta nel gioco?

Non vedo il libro di Crowley più importante di “VALIS” di Philip Kindred Dick e non altrettanto importante quanto gli scritti di Jung.
Crowley stava ovviamente attingendo a qualcosa di profondo nel collettivo, oltre a tirare la lana sui suoi stessi occhi con i suoi giochi nel vestire?
Ma rivelando il “dio” dell’universo?
Vaffanculo te illusa e confusa anima egoica e ribelle colpita dalla lettura della Bibbia!

Un coleottero è solo un coleottero finché non decidi che non lo è.

Placebo universale – Niente funziona meglio

Un disco solare alato volante, un globo o solo un placebo ?

Immagino che la vita sia piena di magia se pensi che lo sia.

Potresti dire che la magia è solo “mente” nella materia, in un certo senso, penso 😉