Protetto: Dal Big Bang al Big Vision – La soluzione al modello di viaggio nel tempo di Mckenna

27 06 2017

Il contenuto è protetto da password. Per visualizzarlo inserisci di seguito la password:

Annunci




Tempo a Sandwich – Il presente ha origine nel futuro

20 07 2014

 

 

 

 

 

ventilatori

Normalmente attribuiamo la causa di un evento qualsiasi a un altro fatto avvenuto nel passato, di cui il presente è conseguenza diretta.

Ma ci sono delle persone che, in modo innato e naturale, percepiscono le cose con una marcia in più e riescono a unire tutti i puntini del disegno della vita e riescono ad anticipare gli eventi. Da dove proviene questo genere di magica e sorprendente epifania/intuizione?

Di certo non è qualcosa che proviene dal passato, anzi produce una sorta di interferenza, una frizione nel tradizionale modello temporale, proprio perchè proviene dalla direzione opposta e si insinua nelle emozioni dando origine alle cosiddette premonizioni, o per meglio dire, presentimenti.

Allora vi propongo una modifica a questo modello tradizionale: proviamo a pensare che esistano due forze gravitazionali come direzioni temporali. Una che porta con sè i frutti del passato, e una che ci spinge a guardare avanti, e , effettivamente, disperde tracce, minuscole ma significative, che ci guidano verso il futuro. Esse sono da chiamarsi sincronicità. Piccoli accorgimenti che ci parlano del nostro futuro.

Avere esperienza di sincronicità significa trovarsi davanti alla segnaletica sul percorso diretto verso il futuro.

Ecco perchè voglio chiamarlo Tempo a Sandwich; perchè è come se ci trovassimo sempre con la testa in mezzo a due ventilatori. Il presente è unicamente ricettore di due energie, una conservatrice del passato, e una di dispersione e attrazione, ma anche vera e propria produzione, del futuro.

Ecco spiegato perchè alcuni riescono a capire cosa succederà in futuro. Ascoltano. Sono accorti. Sono osservatori. Sono introspettivi.

I presentimenti che poi si rivelano veritieri sono prova che spesso la causa di un pensiero si trova nel futuro. Il futuro può influenzare le nostre emozioni e le nostre decisioni, il percorso che intraprendiamo.

Perchè, gente, il futuro è un passo avanti per definizione. Ci aspetta, e produce gli eventi in modo da prepararci, ci tiene in allenamento per prepararci a circostanze future.

Avete mai notato come le persone che entrano a far parte della nostra vita si ripetono? Tornano, ma sotto spoglie alternative, simili, analoghe, anticipando probabilmente anche circostanze analoghe al passato, o magari per darci una seconda chance, o forse e soprattutto per prepararci ad altre persone. Ci avete mai davvero pensato?

E se davvero succede questo, se anche le nostre vite hanno il loro ciclo temporale parallelo a quello globale per tutti, allora come possiamo sapere se incontriamo e formiamo relazioni con qualcuno per via di esperienze passate o perchè è il futuro che rimbalza indietro creando queste circostanze?

Quando comprenderemo che il futuro influenza le nostre vite e le nostre scelte allo stesso modo in cui lo fa il passato, riusciremo ad anticipare le circostanze sincronicistiche prima ancora che avvengano.

E allora, fondamentalmente, diventeremo autori del disegno. Prova a pensare bene. La risposta probabilmente è nel tuo stesso futuro, in attesa paziente di rivelarsi, non prima di averti messo alla prova.





2014: l’ anno che rievoca se stesso – 17 Luglio 2014 – Un microcosmo di questo Marzo

18 07 2014

 

 

malaysia prayer

Malesia e Ucraina i due paesi al centro della scena sul palcoscenico della storia più recente…due paesi senza apparente legame fra di loro, ma che hanno seguito un percorso molto simile, vivendo il loro momento più critico e travagliato nello stesso periodo nel Marzo 2014.

Facciamo attenzione a non dire percorso parallelo perchè in teoria due linee parallele non si incontrano mai. O almeno dovrebbe essere così.

Ieri però l’ impensabile è successo. Ed ecco che ieri 17 Luglio 2014 ciò che è avvenuto rappresenta una specie di microcosmo del recentissimo passato, condensando la guerra in Ucraina con la vicenda dell’ aereo Malese, unico evento in grado di risvegliare gli appassionati di cospirazioni e misteri nel mondo post-2012.

In un certo senso la coscienza globale attendeva questo evento. Ci aspettavamo di veder riapparire l’ aereo scomparso senza lasciare traccia all’ improvviso nel cielo, magari diretto verso un qualche obiettivo capace di scatenare un altro 9/11.

E in effetti è proprio quello che è successo. La Malesia ha due torri gemelle a Kuala Lumpur e una bandiera simile a quella statunitense. E piange due tragedie aeree.

Tutto quanto condito da assurde e inimmaginabili sincronicità come il primo volo ufficiale compiuto da questo secondo aereo, il 17 Luglio 1997, 17 anni fa. E il luogo di partenza del secondo aereo da Amsterdam ( New York – New Amsterdam ). E il fatto che ieri era il 4 Luglio sul vecchio calendario Russo.

Inoltre apporta  maggiore evidenza alla mia teoria del ” tempo a sandwich ” che indica che noi nel presente riceviamo dati sia dal passato che dal futuro, e spesso gli eventi nel presente sono conseguenze non solo dell’ ombra del passato ma anche del futuro, un futuro che ci attende al traguardo e disperde tracce del suo passaggio. In questo modo l’ origine degli eventi si situerebbe nel futuro ( creatore ) piuttosto che nel passato ( conservatore ) e il presente agirebbe unicamente come ricevente.

Questo secondo disastro ha lo stesso effetto dell’ impatto del secondo aereo contro una delle Torri Gemelle di New York. Qualcosa non va, qualcosa è cambiato…

Dà anche molti spunti di riflessione a riguardo di ricorsi storici e Timewave, perchè se davvero stiamo già comprimendo tutto quanto in questa maniera a livello temporale vorrebbe dire che stiamo già sfiorando il traguardo, tecnicamente previsto per metà Agosto 2014 ma che invece potrebbe ancora sorprenderci anticipando tutto.

Ma potrebbe anche rievocare l’ incidente aereo Polacco in Russia il 10 Aprile 2010, così da allinearsi alla timeline di Agosto; anche i commenti sui forum online sono gli stessi, c’è la stessa atmosfera di tensione alle stelle.

Essere in qualche modo ” scelti ” dal destino storico per essere al centro della scena spesso non è un colpo di fortuna per i paesi coinvolti.

In sostanza potremmo aver trovato il punto esatto nel tempo da dove tutto il 2014 si è generato, in un futuro che rimbalza indietro trasformando il presente.

E per ricordare il 2014 basterà pensare alla giornata di ieri. Questo significa che molto probabilmente la compressione temporale ha accellerato il suo ritmo, e non di poco. Tecnicamente sul grafico timewave per rievocare un intero anno ci si impiegava sei giorni.

Non resta che attendere, e forse sarebbe meglio prepararsi a, bè, praticamente qualunque cosa.