Tre celebrità con nickname muoiono il 2 gennaio…e Joe Turkel nel 2019?!

5 01 2019

http://copycateffect.blogspot.com/2019/01/ThreeOnSecond.html

Il 2019 farà perdere la testa alla gente nel mondo del sincromisticismo? Sta iniziando veloce e furioso .
Il 2 gennaio 2019, la morte di tre celebrità maschili, ognuna delle quali usava “nicknames”, ognuna delle quali è morta all’età di 76 anni, tutti nello stesso giorno.
I fan notano il” modello spettrale “delle morti delle celebrità “, scrive Yahoo Australia, e un tweet “di allerta” su questa storia è comparso su siti come The Anomalist .

“Super Dave” (Bob Einstein), “Mean Gene” (Okerlund) e “Captain” di “Captain and Tennille” (Daryl Dragon) sono morti mercoledì, il secondo giorno dell’anno.
Einstein nacque Stewart Robert Einstein a Los Angeles, il 20 novembre 1942. Fratello maggiore dell’attore e comico Albert Brooks (nato Albert Lawrence Einstein), e  fratello minore di Cliff Einstein, un dirigente pubblicitario in pensione. Einstein ha creato il personaggio di “Super Dave Osborne”.
Okerlund è nato Eugene Arthur Okerlund a Sisseton, South Dakota, il 19 dicembre 1942. A Okerlund venne dato il soprannome di “Mean Gene” da Jesse “The Body” Ventura.
Dragon nacque come Daryl Frank Dragon a Los Angeles, il 27 agosto 1942. L’immagine e il nome d’arte di Dragon risalgono ai tempi in cui suonava come tastierista con i Beach Boys dal 1967 al 1972. Il cantante dei Beach Boys Mike Love gli diede il soprannome ” Captain Keyboard, “e l’ha sempre mantenuto; Dragon iniziò ad indossare un cappello  da marinaio per accompagnare il nome.

Tutti nacquero nel ’42 e tutti avevano anni 76: 7 x 6 = 42. Daryl Dragon [tra l’altro] è morto 237 giorni prima del suo 77 ° compleanno. H / T #AlexFulton (@Cryptokubrology su Twitter) e Ronald Christopher Walker.

<><><>
Alcune note di criptokubrickologia (criptokubrology):
L’ultima morte cripto-kubrickologica ( #Cryptokubrology ) del 2018 è stata quella di Herb Ellis (17/01/1921-26/12/2018)? Herbert Ellis, nato il 17 gennaio 1921. Ebbe una parte in Rapina a mano armata (1956) e in Orizzonti di gloria (1957), entrambi di Kubrick.
Joe Turkel, che è ancora vivo, ebbe anche lui una parte in Orizzonti di gloria. Turkel è ricordato nella parte di “Lloyd” in Shining (1980).
Il 2019 sarà un anno chiave per Joe Turkel (nato il 15/07/1927)?

[da Blade Runner, 1982]

Turkel interpretò “Tiny” (Rapina a mano armata, Stanley Kubrick, 1956), il condannato “Private Arnaud” (Orizzonti di gloria, Kubrick, 1957), “Lloyd” (Shining, Kubrick, 1980), & Eldon Tyrell (Blade Runner, Ridley Scott, 1982).
Annunci




I migliori sincromistici dell’anno 2018: Jim Brandon e Alex Fulton

31 12 2018

 

http://copycateffect.blogspot.com/2018/12/SMTY-2018.html

“Sincromisticismo: l’arte di realizzare coincidenze significative, apparentemente banali, con significato mistico o esoterico”. ~ Jake Kotze, The Brave New World Order, 18 agosto 2006.

I migliori sincromistici dell’anno 2018
 

Jim Brandon>

Jim Brandon è l’autore di Weird America del 1978 e di The Rebirth of Pan del 1983 : Hidden Faces of American Earth Spirit Entrambi questi libri hanno avuto un effetto duraturo sul pensiero che si ispira a Charles Fort e sulla sincromistica, prima negli articoli e nei libri, e ora nei blog, nei podcast e nelle opere visive digitali.
Il Fattore Fayette fu documentato per la prima volta dal ricercatore e scrittore William Grimstad nel 1977. Grimstad ne scrisse in un articolo intitolato “Fateful Fayette”, Fortean Times , n. 25, Primavera 1978, e nei suoi due i libri mostrati qui – Weird America e The Rebirth of Pan –  accreditati come “Jim Brandon”, che conosciamo come Bill Grimstad.
Nel 2018, Jim Brandon / William Grimstad si rifece vivo con la ristampa di un’edizione riveduta del suo audiolibro dal 1974 al 1975, Sirius Rising , a cui diede un nuovo sottotitolo, Mr. Downard and the Synchromystical Boson.

Prima che Brandon diventasse famoso nei circoli ispirati a Charles Fort per i suoi libri classici, aveva creato e condiviso con gli associati il ​​suo nastro ormai introvabile e difficile da ottenere delle sue interviste con James Shelby Downard (13 marzo 1913 – 16 marzo, 1998). Sì, era un nastro da bobina a bobina.

La riscoperta di Sirius Rising è stata fatta da da me il 30 marzo , poi formalizzata il 19 dicembre 2018 da Andrew W. Griffin di Red Dirt Report , nella sua recensione, ” Magick Bullet: ‘Sirius Rising: Mr. Downard e il Synchromystical Boson ‘di Jim Brandon . “

Griffin offre una buona panoramica di tutto il contenuto del nastro di Siruis Rising e non c’è motivo per me di ripetere qui le sue parole. Griffin accompagna per mano il lettore e ci ricorda che Grimstad rinforza le cose di cui abbiamo sempre mostrato di essere consapevoli ~ “Del sincromisticismo fa parte il vecchio studio dei giochi coi nomi [già praticato dai seguaci di Charles Fort] e le coincidenze [che possono essere significative o meno.]

Grimstad merita giustamente di essere uno dei co-premiati come miglior sincromistico del 2018.

Seguendo la tradizione passata di ricevere un piccolo segno che riconosce il suo premio, a Bill verrà inviata una tazza con Lafayette e Washington.

 

Alex Fulton
Alex Fulton è il creatore di Cryptokubrology su Twitter e la mente pensante (con Robert Shawn Montgomery) dietro i vari contributi di criptokubrickologia (criptokubrology) su YouTube e Facebook. (Vedere il loro sito qui .)
Durante l’autunno del 2018 Alex Fulton cominciò a notare che i successi della criptokubrickologia (criptokubrology) stavano arrivando veloci e impetuosi.

Le implicazioni di Fulton si basano [sulla cifra 237]. La data 11/7/2018 “ha segnato l’inizio del 237 ° mese dalla morte di Stanley Kubrick”.

Le implicazioni di Fulton si basano [sulla cifra 237]. La data 11/7/2018 “ha segnato l’inizio del 237 ° mese dalla morte di Stanley Kubrick”.

È iniziata dunque una ” caccia numerologica” criptokubrickologica. Douglas Rain, la voce di HAL nel 2001 , è morto l’11 novembre: “Ecco un successo criptokubrickologico dell’ 11/11”, ha twittato Fulton.

11/12/18 = Il creatore dei fumetti Marvel Stan Lee è morto.

Clicca per ingrandire.

16/11/18 = il compleanno di Alex Fulton.

16/11/18 = William Goldman, romanziere, drammaturgo, sceneggiatore, è morto.

16/11/18 = Muore il grafico Pablo Ferro, disegnatore di titoli cinematografici per i film di Stanley Kubrick ( Dr. Stranamore , Arancia meccanica ).

24/11/18 = Un altro regista è morto. Nicolas Roeg diresse David Bowie in L’uomo che cadde sulla terra e in altri film importanti.

26/11/18: morto Bernardo Bertolucci. Aveva diretto L’ultimo imperatore , The Dreamers , Il conformista , e altri.

27/11/18 = Samuel Hadida, con oltre 70 crediti di produzione tra cui Resident Evil , è morto inaspettatamente a 64 anni, a Santa Monica.

Clicca per ingrandire.

Clicca per ingrandire.

Clicca per ingrandire.

Alex Fulton merita il riconoscimento come miglior sincromistico del 2018.
Come premio, Alex riceverà un ornamento natalizio ispirato alla [famosa] chiave della stanza 237 nel film Shining.
[…]




Criptokubrickologia: i due Jack

23 11 2018

http://copycateffect.blogspot.com/2017/03/Cryptokubrology.html

Il film del 2016 Passengers, diretto da Morten Tyldum e scritto da Jon Spaihts, contiene un segmento che fa un grande cenno al film di Stanley Kubrick del 1980, Shining , ispirato al romanzo omonimo di Stephen King.
Si tratta della scena del bar nella Golden room.

Ve lo ricordate? Jack Nicholson interpreta Jack Torrance il quale viene atteso da Joe Turkel, il quale interpreta il barista Lloyd. Inoltre, lo stesso Lloyd fornisce anche qualche consiglio a Jack.

In Passengers , Michael Sheen interpreta il barista Arthur, il quale intrattiene Chris Pratt – interpretato da Jim Preston – con bevande e consigli.
Jack Nicholson è nato il 22 aprile 1937.
Joe Turkel nacque dieci anni prima, il 15 luglio 1927.
Turkel è meglio conosciuto per il ruolo del barista spettrale Lloyd, in Shining (1980) e del Dr. Eldon Tyrell in Blade Runner (1982).
Christopher Michael Pratt è nato il 21 giugno 1979.

Michael Christopher Sheen, il quale interpreta Arthur, riflesso nello specchio dietro, è nato dieci anni prima di Chris Pratt, il 5 febbraio 1969.

Chiaramente, il film Passengers induce il regista Morten Tyldum a creare la scena da replicare (nessun gioco di parole coi replicanti di Blade runner) tenendo presente la scena di Shining.

Ma sembra ci sia almeno un livello più profondo di quello di cui tutti erano a conoscenza.

Il padre di Michael Sheen, Meyrick Sheen, che ha circa 75 anni, ha lavorato in tutto il mondo, e in età avanzata, come imitatore di Jack Nicholson.
Michael Sheen (a destra) con suo padre Meyrick e sua madre Irene (nata Thomas), vengono dal Galles.

Jack Nicholson, sopra e sotto.

Meyrick Sheen.

Criptokubrickologia: “Una metodologia utile per de-costruire il cinema, la storia e la sincronicità”. ~ dice Alex Fulton, 31 gennaio 2017.

La criptokubrologia è stata definita come “scavare attraverso le opere di Stanley Kubrick sulla premessa che il corpus della sua opera filmica è una massa smorzata di ministranti cabalistici codificati comparabili (nello scopo) alle opere di William Shakespeare, ma incomparabili (nella complessità) a qualsiasi cosa nella storia registrata In effetti, la criptokubrickologia ha portato a una visione completamente diversa della cosiddetta “Storia” stessa. “ Fonte .

Tramite Twitter, mi sono lamentato con Alex Fulton di come “la moderna criptokubrickologia è frustrante quando le scene di Shining si trovano in nuovi film in assenza di un’attenzione ai loro sincronismi.

Al che, Fulton ha risposto affermando che “per quanto riguarda i film moderni con i 237 inseriti … è difficile non presumere che i registi siano semplicemente intelligenti. Sono i 237 apparsi nei film prima di Shining a essere strani.

Quando ho iniziato a cercare i men che sottili sincronismi tra Passengers e Shining , non sembrava esserci comunque nulla di anomalo. Dopotutto, il regista Morten Tyldum è un grande ammiratore di Stanley Kubrick e così ha realizzato le scene del bar per riflettere le scene del bar in Shining [nulla di strano dunque].

Tyldum piazza altri tributi (oggi spesso chiamati Easter eggs, “uova di Pasqua”) in Passengers per collegare il suo film, piuttosto ovviamente,  al 2001 di Kubrick (la corsa intorno a un cerchio che sale) e a Gravity.

Ci sono anche oggetti direttamente legati alla Sleeping Beauty del 1959 (Princess Aurora, per non parlare di quello che ho scritto sul nome Aurora in questo blog), Aladdin del 1992 (space walk = magic carpet ride), Titanic del 1997 (Leonardo DiCaprio’s – Jack)  e altri.

Dopo aver visto Passengers , di recente, ho fatto più ricerche e ho trovato questo segmento di un’intervista con il regista norvegese a proposito del film.

Possiamo parlare del tuo apparente amore per Kubrick poiché quando guardavo Passengers pensavo bene che lì Kubrick aveva un’enorme influenza. Passengers è stato è il film in cui hai pensato a te stesso: ho da grattarmi questo grande prurito kubrickiano e questa è la mia opportunità? Decisamente. [ride] Ci sono alcune “uova di Pasqua” per i fan di Kubrick in cui possono vedere elementi specifici di almeno tre film di Kubrick. Ho detto, “Voglio, non solo esserne ispirato, ma proprio mettercelo dentro.” Queste cose specifiche appariranno nel mio film in modo che le persone possano trovarsele da sole.
In ogni film di Kubrick, l’ambientazione e l’ambiente circostante sono come un personaggio a sé stante. Shining , ovviamente, è un grande esempio, ma anche in 2001 [con] la stazione spaziale. Ogni dettaglio nei set è una parte così importante della storia. L’astronave Avalon è come un personaggio in sé. Il modo in cui Kubrick tratta i set e il modo in cui il personaggio si muove nelle ambientazioni è qualcosa da cui sono stato molto ispirato quando facevo Passengers . Mi è sembrato molto naturale fargli un tributo letterale. È anche divertente perché il nostro scenografo (Guy Hendrix Dyas) pure lui è un grande fan di Kubrick ed è stato divertente mettere quelle piccole “uova di Pasqua” lì dentro e cospargerle nel film.
Posso chiederti qual’è il terzo film di Kubrick a cui ti sei ispirato? No!

E’ chiaro che si trova un altro “uovo di Kubrick” là dentro. Ma ho trovato di più.

La sovrapposizione Michael Sheen -> Meyrick Sheen -> Jack Nicholson  è stata per me una sorpresa completa. Penso si tratti di qualcosa di così sottile che solo alcuni studiosi di Kubrick e la famiglia Sheen hanno riflettuto su di essa.

Per il lettore, spero che questi “due Jack” siano una scoperta (minore) unica,  poiché questa scienza della cripto-kubrickologia riesca ad affermarsi.

+++
AGGIORNAMENTI

Un paio di note:
Molto interessante, il compleanno di Chris Pratt del 21/06/79 è esattamente un giorno (24 ore) prima dell’uscita generale di Alien , che è il film da cui è stato tratto lo screenshot 2037 nel mio banner di Twitter.
Jack Nicholson è nato il 22/04/37 … che puoi stiracchiare per trovare i numeri 42 e 237.
Dal compleanno di Nicholson al compleanno di Michael Sheen, che interpreta la copia dei Lloyd, passano esattamente 1659 settimane.
1659 = 237 x 7
Nicholson è nato 42 anni, 2 mesi prima di Chris Pratt e la versione generale di Alien .
e così via!
Devo ancora vedere Passengers , ma questi studi di criptok mi hanno dimostrato che molte di queste strane connessioni sono del tutto subliminali … i cineasti possono anche sapere che stanno facendo riferimento a Kubrick, ma potrebbero non capire veramente PERCHÉ lo stanno facendo, o quanto profondamente siano tali connessioni. Kubrick ha in qualche modo influenzato in modo subliminale l’intera storia del cinema, sia avanti che indietro. Forse anche la [stessa] storia …
[…]
Alex Fulton

Buongiorno.

Frozen journey , di PK Dick (spero di arrivare presto). Frozen / Jack Ricorda il numero della stanza di Aurora e l’uso di un’ascia per distruggere una porta! JP





Volo 237, Obama 237 e camera 237

23 11 2018

http://copycateffect.blogspot.com/2014/10/237.html

Il numero 237 si trova nelle news. E’ intrigante vedere come il 237 si leghi a enigmi e misteri di natura sincromistica.

Volo 237
Lunedì 13 ottobre 2014, allarme per la grave malattia contagiosa chiamata ebola all’aeroporto Logan di Boston, nel Massachusetts. Una squadra di Hazmat si è imbarcata sul volo 237 degli Emirati (mostrato sopra) per curare cinque passeggeri malati, tutti provenienti da Dubai. Il volo 237 era partito dall’India, via Dubai.
[…] Lunedì scorso, la Commissione Sanitaria Pubblica di Boston ha rilasciato una dichiarazione in cui si diceva che non ci fosse alcuna infezione da Ebola:

Dopo aver discusso con i nostri partner ospedalieri Boston Medical Center e Massachusetts General Hospital, l’Ufficio per le malattie infettive della Boston Public Health Commission ha stabilito che i pazienti in arrivo sul volo 237 degli Emirati all’aeroporto internazionale di Logan non soddisfano i criteri per eventuali infezioni di salute pubblica, tra cui Ebola, MERS o infezione da meningococco. Fonte

Obama & 237

Il presidente Barack Obama, misteriosamente (o consapevolmente), quando dichiarò l’ “Independence Day” il 1 maggio 2013, menzionò il numero “237” alla fine della sua “Proclamazione presidenziale” per il Loyalty Day (Giorno della lealtà) 2013.

Il sottoscritto Barack Obama, Presidente degli Stati Uniti d’America, dichiara il giorno 1 maggio 2013, come Giorno della Lealtà. In questo Giorno della Lealtà, invito tutti gli Stati Uniti a unirsi a sostegno di questa osservanza nazionale, sia mostrando la bandiera degli Stati Uniti o promettendo fedeltà alla Repubblica per cui si trova.
In fede, ho qui apposto la mia mano questo trenta aprile, nell’anno di nostro Signore duemilatredici, e dell’Indipendenza degli Stati Uniti d’America il duecentotrentasettesimo. Fonte .

Steve Fletcher sottolinea nel suo What Is The Meaning of the Number 237? come il 1 ° maggio sia il giorno in cui ebbe inizio la setta degli Illuminati [di Baviera] nell’anno 1776. {Così il 2013} segna il 237 ° giorno, 1 maggio 1776 – 1 maggio 2013 = 237. Quindi il 1 maggio 2013 è stato il Compleanno degli Illuminati n. 237. “ Fonte .

Ma, come osserva Krister Rollins, residente a Portland, nel Maine, “è abbastanza normale che i proclami della presidenza vadano a parare nel numero di anni di indipendenza degli Stati Uniti”. Non c’è alcun mistero qui. Solo una “coincidenza” con l’anno di fondazione degli  Illuminati, sembra. Giusto?

La teorizzazione alternativa è stata notata per l’uso del numero 237, perché sembrava strano per un presidente americano menzionare quel numero in quella data. All’inizio del 2013 ci furono alcune speculazioni sul fatto che gli “Illuminati” avrebbero potuto pianificare qualcosa di grosso per il 4 luglio di quell’anno.

Il 4 luglio 2013, l’esercito egiziano ha deposto Mohammed Morsi e ha sospeso la costituzione egiziana, dicendo che la mossa era un tentativo di “riconciliazione nazionale” piuttosto che un colpo di stato. Morsi, comunque, lo definì un “colpo di mano militare completo”, per poi essere preso in custodia: il primo capo di stato democraticamente eletto nella storia egiziana rovesciato dal feldmaresciallo Abdel Fattah el-Sisi.

Sala 237

Uno degli usi più sincro-cinematici di “237” è nel film  Shining uscito nel 1980.
Nel film di Stanley Kubrick Shining , la stanza più infestata del [maledetto] ‘Overlook Hotel è la 237. Il figlio del personaggio di Jack Torrance, Danny, il maggior numero di interazioni lo ha con questa stanza. Il cuoco dell’hotel Dick Hallorann, sorprende Danny comunicando telepaticamente con il ragazzo e offrendogli un gelato. A Danny Dick spiega che lui e sua nonna hanno condiviso questa abilità telepatica, che lui chiama “luccicanza” (ovvero “shining”, quindi il nome del film). Danny chiede se c’è qualcosa di cui aver paura nell’hotel, in particolare per le informazioni che ha ricevuto sulla stanza 237. Hallorann inoltre racconta a Danny che l’hotel ha delle sue “tracce” fatte di molti ricordi, non tutti sono buoni. Dice anche a Danny che non c’è “niente” in quella stanza ma di stare lontano dalla stanza 237. Fonte .

La storia dietro la “room 237” è complessa, sia nella realtà che nel film.

Il numero della camera 217 è stato cambiato in 237. L’hotel Timberline Lodge, situato sul monte Hood in Oregon, è stato utilizzato per le riprese esterne del finto “Overlook Hotel”; l’hotel Lodge chiese a Kubrick di non girare nella stanza n. 217 (descritta nel libro [di King]) in Shining , perché dei futuri ospiti al Lodge potrebbero aver paura di rimanere lì, e una stanza inesistente, n. 237, è stata sostituita nel film. Contrariamente alle aspettative dell’hotel, la camera n. 217 è richiesta più spesso di ogni altra stanza del Timberline hotel. Ci sono analisi [complottiste] relative a voci secondo cui Kubrick avrebbe simulato le riprese del primo sbarco sulla Luna, poiché tra la Terra e la Luna ci sono 237.000 km di distanza [cosa peraltro non vera].

A proposito di altri numeri utilizzati nel film, Danny indossa una maglia numero 42, e guarda brevemente con la madre Wendy il film Summer of ’42 . I numeri della Stanza 237 moltiplicati tra loro danno come risultato 42. 42 è un doppio 21, che si trova nella data e nel numero di foto (1921, le 21 immagini sul muro della “golden room”). 12 è un’immagine speculare di 21. Il numero di chiamata radio per l’Overlook è KDK 12. I due titoli sullo schermo per la terza parte (8 a.m. e 4 p.m.) sommati danno 12. 12 è anche la somma dei numeri della famosa stanza maledetta. Fonte
[…]
Room 237 è un documentario americano del 2012 diretto da Rodney Ascher sui tanti strani significati percepiti in Shining . Il film include riprese di Shining e altri film di Kubrick, insieme a dibattiti con alcuni appassionati del regista. Il film ha nove segmenti, ognuno dei quali si concentra su diversi elementi all’interno del film che “possono rivelare indizi nascosti e suggerire una più grande opera tematica”. Il film è stato prodotto da Tim Kirk.
Il film è raccontato interamente attraverso la voce fuori campo di persone con diverse teorie su Shining .
Secondo uno di loro, Shining parla del genocidio dei nativi americani, poiché ci sono immagini in tutto il film associate al West americano. Ad esempio, lattine di Calumet Baking Powder si notano sullo sfondo di due scene importanti. Poiché un calumet è una “pipa della pace”, e le lattine mostrano l’immagine di un nativo americano, una delle persone intervistate riteneva che l’imperialismo americano fosse il sottotesto del film, e si é stupito che nessun altro abbia notato ciò.
Un altra teoria in questo documentario propone che Stanley Kubrick avesse diretto le riprese diffuse dalla NASA per pubblicizzare l’atterraggio sulla Luna della missione spaziale Apollo 11. Questa teoria è dell’idea che ci fossero segni rivelatori dell’uso [kubrickiano] della proiezione frontale nei filmati della NASA e che il regista fosse stato incaricato di produrlo. Punto focale della teoria è il maglione lavorato a uncinetto con la scritta Apollo 11 indossato da Danny, e il fatto che il pattern del tappeto assomiglia alla rampa di lancio delle missioni Apollo: ciò verrebbe visto come prova che il film sarebbe in realtà un’elaborata scusa di sorta per il coinvolgimento di Kubrick. [Per altre teorie interpretative, vedi qui , qui , qui e qui .]
Ronald Christopher Walker scrive: “Il 30 ottobre è il giorno del rilascio di Shining , e il 30 ottobre 1980 (l’uscita del film è il 23 maggio 1980) fu esattamente 42 anni dopo la trasmissione radiofonica di Orwell Welles della Guerra dei Mondi di HG Wells. Il giorno 23 maggio è 111 giorni prima del giorno 11 settembre e il giorno 11 settembre mancano 111 giorni alla fine dell’anno. “




Protetto: MEZZANOTTE, dal sito web di Marco Vuyet

10 06 2018

Il contenuto è protetto da password. Per visualizzarlo inserisci di seguito la password:





Diverse coincidenze e simbolismi su Donald Trump

1 04 2018

Sono usciti due post di recente, quasi contemporaneamente, sulla sincro-sfera anglofona, dedicati a sincromisticismi su Donald Trump. Ve li presentiamo in questo post di Civiltà Scomparse.

Una delle attrattive che possiede il combinare la sincronizzazione allo studio dei mass media è la teoria secondo cui i media (intenzionalmente o per caso o una miscela di entrambe le cose) inseriscono subliminalmente una narrativa predittiva assieme all’intrattenimento e alle news. E’ divertente il tentativo di rompere la narrazione nascosta dentro e, voilà, predire il futuro.

L’enigma di Trump è quasi irresistibile. Piuttosto che soffermarci su tutta la fuffa della propaganda elettorale, della politica e degli scandali, ci concentriamo invece sulla narrativa. Qual è la trama? Perché la ripugnante star del reality show The Apprentice diventa improvvisamente il “re del mondo”? Perché Biff Tannen è ora presidente?

Come sottolinea LXXXVIII finis temporis, questa presidenza è giunta da molto tempo fa. E stata precognizzata a partire dal 1958 ed è ora indelebilmente legata all’11 settembre. In effetti si può quasi dire che essa “rappresenti” l’11 settembre.

Trump è diventato presidente nel 2016. Tra le altre cose, egli è famoso per le sue Trump Towers. Nei tarocchi la “Trump tower” [“trump” = “briscola”] è la carta n°16. La sua elezione è stata letteralmente vista nelle carte. La “Trump tower” rappresenta la distruzione ed evoca la distruzione delle torri gemelle l’11 settembre. L’11 settembre è un simbolo, proprio come la torre di Trump è un simbolo, proprio come Donald Trump stesso è un simbolo.

Sapete, proprio come il ristorante Sixteen Chicago si trova al 16° piano della torre di Trump.

Fra tutta la programmazione predittiva di Hollywood su Trump, [il secondo film della serie di] Ritorno al futuro è quella con cui ho più familiarità. Secondo lo scrittore BTTF Bob Gale, si ci ispirò a Donald Trump per il personaggio di Biff Tannen. Come sappiamo dal film, Biff non fa una bella fine anche se per un po’ si trova a dirigere il “Biff’s Pleasure Paradise Casino”, come una specie di “uomo più fortunato sulla Terra”.

Donald Trump/Biff Tannen ha capelli arancio perché rappresenta il Re Sole, sapete, quell’ometto allegro dalla faccia tonda su cui si basa ogni religione solare. Marty McFly rappresenta Plutone (la morte). Il sole tramonta sempre, la morte ottiene sempre il Re Sole. E’ una storia raccontata dal tempo dei faraoni.

In altre parole, si tratta di una decapitazione reale e noi siamo gli invitati alla festa. I cambiamenti improvvisi nelle fortune di [una o più nazioni] sono spesso preceduti dall’omicidio del monarca. Giulio Cesare, Luigi XVI, l’arciduca Francesco Ferdinando, lo zar Nicola II, John Fitzgerald Kennedy.

Di tutti i monarchi assassinati sopra elencati, penso che Trump [sia colui che più] riecheggia Luigi XVI […]

E’ un apollo che adorna il suo appartamento privato e dorato. Così come il Roi Soleil francese, egli vive una vita di rara ricchezza e privilegio, la Trump Tower è la sua Versailles privata. Twitta la sua politica e i suoi editti, la fake lügenpresse è sotto di lui. È un Reality Show Royalty. Anche la sua bella e straniera moglie Melania Knauss sembra fare eco a Maria Antonietta d’Austria.

Knauss è un antico cognome tedesco, conosciuto almeno dal 1515. Le prime persone registrate con questo nome sembrano provenire dalla Germania meridionale. Il significato è molto poco chiaro ma può significare “persona altezzosa”.
– fonte Wikipedia in inglese.

Ho avuto l’idea grazie alla lettura di The Widow’s Son di Robert Anton Wilson, ambientato nella Francia pre-rivoluzionaria. Il protagonista del romanzo, il massone Sigismundo Celine conosce il nome segreto di “Baraka”. Impara anche che i Cavalieri Templari “hanno trovato il certificato di nascita” del figlio della vedova nel Tempio di Salomone.

Sembrerebbe che Bara[c]k Obama sia il ritorno del figlio della leggendaria moglie, almeno secondo la profezia di Anton Wilson scritta nel 1985. E chi ha ideato le sue prime battute politiche mettendo in discussione la legittimità del certificato di nascita di “Baraka”?

Ma il nostro Louis Le Seizième: Donald Trump.

La Trump Tower rappresenta la distruzione di uno stato nazione, attraverso un attacco alla “Testa della torre”: il Re. L’11 settembre è stata la mossa di apertura, con le torri gemelle in piedi rappresentanti gli Stati Uniti prima e il “World Trade Center” poi [o il contrario?] . Vedete quella corona d’oro che cade dalla torre nella carta dei tarocchi? Sarebbe The Donald. È una specie di vignetta ovvia ora, a ben vedere.

Se Trump interpreta un moderno Luigi XVI, il Re Sole, allora deve essere assassinato per provocare la gloriosa rivoluzione. La nazione “senza testa” avrà bisogno di [una nuova commissione costituente per una nuova testa]. Probabilmente diverse costituzioni, e in diverse lingue, sono state già scritte.

E prima di gridare “Grazie a Dio!” ricordatevi che cos’è una rivoluzione. E ricorda che non è stato solo Luigi XVI a raggiungere la sua fine, è stata la sua intera classe nobile. Quindi … chi è la “classe” di Trump. Non i ricchi, ovviamente. I ricchi sono celebrati negli Stati Uniti, lo sono sempre stati. Uomini [di sesso maschile], forse? Anche in questa epoca di politica dell’identità, questo sembra un po ‘troppo ampio. Che ne dite di “ricchi bianchi”? Sì, penso che siamo vicini.

I nobili francesi erano nobili per linea di sangue, il che li autorizzava alla ricchezza e ai privilegi.

La “classe” di Trump dei deplorabili nobili è la razza bianca ricca. Che possono rendersi conto dei loro privilegi una volta di fronte alla ghigliottina.

Rimanete sintonizzati. Questa è solo la parte 1.

Versione originale su http://gosporn.blogspot.it/2018/03/donald-trump-and-tower-trump.html

_________________________________________________________________________________________

Ho avuto modo di vedere un post recente di Michael sul blog “Gosporn” che fa riferimento a un video intitolato
’60 ANNI DI PREDICTIVE PROGRAMMING SU DONALD TRUMP COMPILATION ‘,
video che ho trovato interessante, anche se sono più propenso a usare il termine “sincromisticismo” piuttosto che la paranoica teoria della “programmazione predittiva”.
Personalmente ritengo che la teoria della “programmazione predittiva” sia un morso di coccodrillo.
Sono sicuro che davvero proseguano [programmi di indottrinamento subliminale attraverso i mass media], ma non nella misura in cui alcune teorie su internet tendono a voler far credere, volendo far pensare che quasi ogni show in tv e film di Hollywood [contengano messaggi subliminali per preparare il pubblico ad eventi del futuro].

Voglio dire, concludendo il video su una citazione biblica, è il creatore di questo video [LXXXVIII finis temporis] ad implicare che la Bibbia è solo “programmazione predittiva” a un livello più alto, fatta apposta su di noi dagli stessi [“superiori sconosciuti”], o è la Bibbia stessa in qualche modo esente dalle sue previsioni del futuro? [Mah.]

http://thesyncbook.com/?pagename=42minutes&ep=bonus37

BLUEBIRD MOTEL?!

Mi chiedo se Il video di “Ritorno al futuro ha profetizzato l’11 settembre” non abbia anche profetizzzato Trump come 45 ° presidente…
Penso che i ragazzi che hanno lavorato a quel video siano stati dei geni, ma non penso nemmeno che quei ragazzi veramente intelligenti abbiano visto il film. 🙂

Vedere magari anche la serie di articoli dedicati proprio al film “Ritorno al futuro” sul blog gemellato “Il mondo simbolico”:

 

E oggi [31 marzo 2018] è il decimo anniversario del “Trump’s International Hotel” di Las Vegas.
“Il Trump International Hotel Las Vegas è a 64 piani [8×8 = 64, tra l’altro {64 come gli I Ching e le caselle di una scacchiera}], hotel di lusso, condominio e multiproprietà situato su Fashion Show Drive vicino a Las Vegas Boulevard, appena fuori dalla Strip di Las Vegas in Paradise, Nevada, il cui nome richiama l’imprenditore immobiliare e 45 ° e attuale presidente degli Stati Uniti Donald Trump.
La Torre 1 è stata inaugurata il 31 marzo 2008 con 1.282 stanze.
L’hotel dispone di due ristoranti: DJT, dal nome dell’imprenditore, e un ristorante a bordo piscina, H2 (eau).
A causa della travolgente risposta del venditore dalla prima torre, Trump annunciò che una seconda torre identica sarebbe stata costruita accanto alla prima ; la recessione a metà degli anni 2000 mise quel progetto in attesa indefinita.
Con i suoi 200 metri è l’edificio residenziale più alto di Las Vegas.
Nel settembre 2012, la Trump Organization ha annunciato di aver venduto circa 300 unità condominiali nel Trump International Hotel di Las Vegas alla divisione timeshare di Hilton Worldwide,
Hilton Grand Vacations. “

HILTON HOTELS?!

Bello il commento sottostante di Maria Rigel:

Dal mio punto di vista, la programmazione predittiva e l’effetto Mandela sono solo due facce della stessa medaglia. Il passato non è necessariamente quella cosa fissa che tendiamo a credere che sia. La memoria cambia con gli eventi del presente.

Versione originale su: https://brizdazz.blogspot.it/2018/03/back-to-future-predicts-911-and-donald.html





Oumuamua, il visitatore da Altrove

24 11 2017

interstellar-asteroid

In passato, noi di Civiltà Scomparse, ci siamo dedicati a cose del cielo, del cosmo, nell’atmosfera e oltre l’atmosfera, che attirano l’attenzione di noi terrestri

https://civiltascomparse.wordpress.com/2011/10/17/la-caduta-del-satellite-rosat-puo-essere-simbolica/

https://civiltascomparse.wordpress.com/2011/09/26/la-caduta-del-satellite-uars-e-simbolica/

e dunque non potevamo esimerci ora dal fare un breve accenno a un’importantissima scoperta avvenuta nell’ottobre scorso: il primo asteroide interstellare conosciuto, ovvero un astro, un corpo celeste non del Sistema solare penetrato all’interno del Sistema solare. E per essere riuscito a compiere un’impresa del genere (si ritiene che il corpo celeste provenga da un punto della costellazione della Lira, vicino alla stella Vega) pensiamo a che tipo di orbita pazzesca e inusitata debba avere questo asteroide proveniente da altri mondi. Così come per le comete interstellari, precedentemente si pensava agli asteroidi interstellari solo come a un’ipotesi, ma il 18 ottobre scorso gli strumenti di un osservatorio hawaiano sono riusciti a registrarne concretamente la presenza, calcolando che verso settembre la sua distanza dal Sole è stata minima a settembre e ancora più minima la distanza dalla Terra poco dopo metà ottobre, quando gli strumenti lo hanno rilevato, parliamo di un pugno di poche decine di milioni di chilometri, un niente per le distanze spaziali.

In onore del luogo da dove è avvenuta la scoperta, l’asteroide interstellare lo si è battezzato con un nome hawaiano, Oumuamua, nome significante “messaggero che arriva in anticipo a portare un messaggio”. Il nome, a nostro parere, è particolarmente azzeccato per questo “alieno”: l’asteroide si presenta con un aspetto molto differente dagli astri conosciuti del nostro Sistema solare, i quali, anche se irregolari, mantengono sempre una forma vagamente tondeggiante, questo visitatore da Altrove, invece, appare assai lungo, elongato. Inoltre, l’esame spettrografico ha mostrato come i suoi riflessi siano cangianti e tendenti al rossiccio e il materiale da cui è composto può essere di natura metallica.

Naturalmente, un oggetto cosmico siffatto non ha potuto che dare briglia sciolta all’immaginazione dei sincromistici su internet (soprattutto nella blogosfera anglofona)

https://secretsun.blogspot.it/2017/11/the-carnivals-of-death-and-antarctica.html

https://www.supertorchritual.com/rendezvous-with-destiny/

Su “Supertorchritual”, Goro Adachi fa una disanima comprendente una cosiddetta “capsula del tempo” (un oggetto sigillato in cui si infilano dentro cose destinate agli uomini del futuro o di un altro pianeta) comparsa sia nel film Knowing (“Segnali dal futuro”) sia in un romanzo di Arthur Clarke, “Incontro con Rama”.

knowing-time_capsule

La scena di “Segnali dal futuro” in cui nel 1959 vengono inseriti oggetti per gli uomini del futuro dentro la capsula del tempo, la quale verrà poi sigillata e aperta solo nel 2009, dopo cinquant’anni. In questa scena i bambini paragonano la capsula a un robot e a una nave spaziale.

In entrambi i casi la “capsula del tempo” è un oggetto proveniente da Altrove, di forma cilindrica allungata: nel caso di “Segnali dal futuro”, ambientato nel 2009, la capsula proviene da cinquant’anni prima nel passato, dal 1959; nel caso del romanzo di Clarke, ambientato nel XXII secolo, la “capsula del tempo” è di origine extraterrestre, è destinata a esseri di altri pianeti (in questo caso noi terrestri) ed è chiamata Rama, nome abbastanza affine per gli occidentali a Oumuamua, nel senso che sono entrambi nomi esotici per noi. Tra l’altro, nel romanzo, la capsula spaziale aliena Rama viene rintracciata attraverso il “Project Spaceguard”, un complesso programma radar di tracciamento dell’orbita di ogni asteroide, varato dopo che il giorno 11 settembre 2077 un grosso bolide celeste è piovuto in Italia, sulla Pianura Padana, provocando ovviamente una catastrofe.

rama-cylinder

La capsula del tempo extraterrestre chiamata Rama che compare nel romanzo del 1972 di Arthur C. Clarke “Incontro con Rama”

Per associazione mentale, penso a come ultimamente abbia parlato sul blog di uno schianto sulla Pianura Padana, precisamente quello del super-petroliere Enrico Mattei avvenuto il 27 ottobre 1962.