#criptokubrology John Lennon e previsioni sulla morte di Kirk Douglas

7 02 2019

Dallo spazio twitter del sincro-misticista Alex Fulton, studioso di cripto-kubrickologia #criptokubrology, una branca del sincro-misticismo interessata alle coincidenze significative e alla ciclo-logia nei film di Stanley Kubrick e tutto ciò che vi è relazionato.

 

 

Tra la nascita e la morte di John Lennon (09/10/1940 – 08/12/1980), l’esatto punto di mezzo è la data 08/11/1960 ovvero il giorno in cui vinse le elezioni John Kennedy, il famoso presidente USA assassinato tre anni dopo.

[Lennon e Kennedy sono due personaggi da tenere d’occhio…]

 

A week ago I tweeted 3 possible death-days upcoming for the illustrious Kirk Douglas (who is 102 years old)—one of them has already passed, but 2 are yet to arrive—in these 2 graphs I explain the logic behind those picks, & add 1 new possibility.

Una settimana fa ho twittato 3 possibili giorni di morte imminente per l’illustre attore Kirk Douglas (che ha 102 anni), una delle due date è già trascorsa ma 2 devono ancora arrivare – in questi due grafici spiego la logica dietro e aggiungo due nuove possibilità

Kirk Douglas (09/12/1916)
il 19/01/19 Douglas era vecchio di 666 x 8 settimane.
il 11/02/19 sarà il 42 esimo giorno del 2019.
In quel giorno Kirk raggiungerà il 37.320 giorno di vita.
Il 15/03/19 sono le Idi di Marzo e il 15/3 dell’anno-Kirk raggiungerà la seguente età: 36524 giorni in un secolo.
Tale costante del calendario è conosciuta come “C-Span”. 10(2 anni, 3 mesi, 7 giorni) [numero 237] = 1 C-Span + 2 anni 3 mesi 7 giorni

Kirk Douglas 09/12/1916 — Parliamo a proposito del 02/03/19: Kirk avrà 666×8 settimane + 42 giorni il 02/03/19. — Tra il 03/02/19 e il giorno della prima del film Spartacus di Kubrick (06/10/60) ci sono 21330 giorni, dove: 21330 = (23700 – 2370) = 237 x 90 — Se Kirk morisse il 03/02/19 il punto di mezzo della sua vita sarebbe il 20/01/68, il giorno in cui Roman Polansky sposò Sharon Tate. — il 20/01/68 furono anche 2 settimane, 3 mesi e 7 anni [237] dopo la prima di Spartacus il 06/10/60, & 2×37 giorni prima del 02/04/68, presentazione di 2001 odissea nello spazio — 02/03/19: il 37°anniversario della morte di Philip K. Dick, 153.153 ore dopo l’11/09/2001, 111 giorni dopo la morte di Douglas Rain l’11/11/18 (111 + 42 = 153).

Annunci




La copertina 2015 di The Economist e il party in maschera dei Rothschild del 1972

31 01 2015

La copertina che il settimanale inglese “The Economist” ha dedicato al 2015. Cliccare sopra per vedere meglio i particolari.

E’ senz’altro singolare che la copertina speciale (somigliante a una specie di caccia al tesoro) del celebre settimanale inglese “The Economist” dedicata al 2015 abbia un’atmosfera e dei particolari che ricordano quelli di un BALLO SURREALISTA tenuto nel 1972 dalla potentissima dinastia finanziaria Rothschild  presso il castello de Férrieres, una delle più vaste tenute appartenenti alla famiglia dello scudo rosso.

Le seguenti immagini ricordano un sacco di cose: il surrealismo del XX secolo, i videoclip come quelli di Madonna e Lady Gaga, il film Eyes Wide Shut di Stanley Kubrick, i festini dell’epoca post 1966 di Roman Polanski, Sharon Tate e certe atmosfere di Rosemary’s baby. Oltre che, naturalmente, i video di musica Witch House. Inoltre, la copertina 2015 di “The Economist” ricorda fortemente la copertina del primo album post 1966 dei The Beatles: Sgt Pepper’s lonely hearts club band.

Il castello de Férrieres, appartenente ai Rothschild.

Gli inviti sono scritti alla rovescia. E’ richiesto uno specchio per leggerli.

Ecco gli ospiti del ballo, Guy de Rothschild & Marie-Hélène de Rothschild vestita di una testa gigante cornuta con lacrime fatte di diamanti veri.

Baronessa Marie-Hélène de Rothschild e barone Alexis de Redé.

Il barone Alexis de Redé ha una maschera a multiple facce, una cosa simile compare nel film di Kubrick Eyes wide shut.

La baronessa de Rothschild indossa corna.

Questo costume ricorda il quadro di René Magritte “Il figlio dell’uomo”, e fa riferimento a Eva che mangia il frutto proibito nel giardino dell’Eden.

Il barone Alexis de Redè, con un cappello creato da Salvador Dalì e la signora Espirito Santo.

Gabbie per uccelli.

La celebre icona hollywoodiana Audrey Hepburn dentro una gabbia per uccelli.

Salvador Dalì, assieme a sconosciuta, davanti alla sua famosa versione del viso dell’attrice hollywoodiana Mae West.

Sul tavolo per cena vi sono bambole smembrate e teschi fracassati. Un’immagine che si ripete in innumerevoli video musicali.

Un cadavere-manichino sul tavolo per cena.

http://www.hangthebankers.com/photos-from-a-1972-rothschild-illuminati-party/