Buon compleanno Heath Ledger, facciamo una faccia felice?

4 04 2019

https://brizdazz.blogspot.com/2019/04/happy-birthday-heath-ledger-and-put-on.html

Simpatica previsione della relazione Phoenix-Joker con Ledger nella fiammeggiante iconica copertina de “Il cavaliere oscuro”.

 

Nato il 4 aprile 1979.

Prima apparizione del Joker di Joaquin Phoenix. 4 aprile 2019.

Ho visto che Jake Kotze ha pubblicato in Instagram la connessione tra Heath Ledger e Joaquin Phoenix in veste di Joker e che il sito web di BBC news del 4 aprile ha parlato proprio di questo –

 

Joker Joaquin: primo sguardo a Phoenix nell’ultimo spin-off di Batman

Teaser trailer di The Joker, al cinema il 4 ottobre.

Joker, fammi una faccia felice.

Quando Jake aveva postato su instagram, e quando ho visto il titolo della BBC, era già il 4 aprile qui in Australia e il 4 aprile è il compleanno di Heath Ledger.
Ho anche visto che Mat Whitecross ha postato la triste notizia che il 2 aprile 2019 era scomparso Bill Heine, l’ex proprietario del cinema del Duca di York a Brighton e del  Penultimate Cinema a Oxford, in Inghilterra.
In questo mio vecchio post ( Corridori nella tempesta) parlai di Mat Whitecross e Coldplay.

Il cinema Duca di York.

Sono così triste nell’aver saputo della morte di Bill Heine. Era proprio un uomo magnifico – e un grande amico mio e dei miei genitori. Come una roccia in uno spirito rutilante. Sono cresciuto in una casa presso il suo “Penultimate cinema” sotto la collina del sua incredibile casa con lo squalo, a Headington. Mi mancherai,, Bill.

 

“Se vuoi salpare perché non farlo in acque pericolose, come chi vuole giocare sulla spiaggia” Bill Heine 9 gennaio 1945 – 2 aprile 2019.

 

Lo sbattere d’ali di una farfalla genera un tornado dall’altra parte del mondo. Heath Ledger nel film “Due mani”.

Aprile ed endgames?

Bill Heine con due mani?!?

L’ULTIMO SUPERSTITE: 100 anni dell’ East Oxford Picture Palace

 

A proposito, nel 1999 cade il ventesimo anniversario di “Due mani”.

 

Casa di Bill Heine ad Oxford in Inghilterra.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Bill Heine ha commissionato lo squalo e possiede ancora la casa. 

Un americano che ha studiato legge al Balliol College, al momento gestiva due cinema, ma dal 1988 è meglio noto come presentatore radiofonico di Oxford.
Pressato dai giornalisti perché fornisse una base razionale per lo squalo, ha suggerito la seguente versione:
Lo squalo esprime la sensazione di sentirsi totalmente impotente e tale senso di impotenza e di rabbia e disperazione è espresso da quel buco sul tetto …. qualcosa avente a che fare con l’energia nucleare, Chernobyl e Nagasaki.
La scultura senza testa, con l’etichetta “Senza titolo, 1986” fissata al cancello della casa, è stata eretta nel quarantunesimo anniversario del lancio della bomba atomica su Nagasaki.
Creata dallo scultore John Buckley, è fatto di fibra di vetro, pesa quattro quintali, ed è lunga 762 cm.
Il primo fu legato al Cinema Headington(usato per far stare in piedi lo squalo sul lato opposto di New High Street, dove ora si trova Standon Corte).
Il precedente proprietario chiamò così il Moulin Rouge, ma non riuscì a ottenere il permesso di pianificazione per mettere su un mulino a vento girevole con la scusa che ciò fosse inutile e fuorviante, in quanto non presentava ballerini di can-can. Bill prese quel cinema nel 1980 mettendoci su un enorme paio di gambe del can-can (scolpite da John Buckley come lo squalo).
Quando i pianificatori prevedibilmente si opposero sullo stesso terreno, servendosi dell’ordine di esecuzione 82/00144 / E, Bill cambiò prontamente il nome del cinema in “Non è il Moulin Rouge”, affermando che un paio di gambe di can-can non potevano pubblicizzare tutto ciò che era palesemente non il Moulin Rouge, e alla fine la fece franca.
Questo cinema vide la luce sotto l’egida della Penultimate Picture Company di Bill, come anche il Penultimate Picture Palace (ora ribattezzato l’ ultimo Picture Palace ) in Jeune Street, Oxford e il Cinema del duca di Yorka Brighton.
Quando il [Non] Moulin Rouge di Headington chiuse nel 1991, le gambe sono stati trasferite al cinema Brighton.
Nel 1994 crollò la società del Penultimate Picture Palace. “
Ho notato che vi sono registrate 23 partecipazioni a film presso la pagina IMDB di Heath e per ironia della sorte la prima di queste partecipazioni è stata l’interpretazione di un pagliaccio orfano in un cortometraggio intitolato Clowning around, cioè ‘far ridere la gente’ 🙂

10 COSE che (probabilmente) non sapevate sulla Picturehouse del Duca di York di Brighton

Com’è che ti detesto? Lasciami contare i modi. — Romeo, o Romeo, vai via dalla mia vista.

Tra i nostri patron Nick Cave di Brighton è da noi prediletto. Il suo epico documentario-musical, che è una lettera d’amore a Brighton, “20.000 giorni sulla Terra”, interpretato nel 2014 per un pubblico esaurito.

 

E’ il Duca che racconta dal 1930 — dopo un restauro del suono, vi abbiamo mostrato il nostro primo “talkie” del 26 maggio 1930. Il film fu un hit musicale della Fox, “Sunny side up”, un romanzo sentimentale interpretato da Janet Gaynor la prima migliore attrice a cui fu destinato l’Academy award.

 

La vita e la morte sembra abbiano un oscuro senso dell’umorismo. 🙂

“Nel grande dramma dell’esistenza noi stessi siamo sia attori che spettatori” Niels Bohr — La sorellastra di Heath, Katherine Langford, nel film “13 reasons why”.

 

C’est la vie.

La saggezza di Oz…e aforismi?

Ah, bene, suppongo che sia arrivato il mio momento…così è la vita! — Ned Kelly, prima di essere impiccato.

Buon compleanno Heath, ovunque tu sia.

 

Vedere anche: https://civiltascomparse.wordpress.com/2018/09/24/quel-joker-non-e-piu-divertente/

 

 

 

 

 

 

Annunci




Protetto: Forse River Phoenix è ancora fra noi …in un’ altra forma

28 03 2019

Il contenuto è protetto da password. Per visualizzarlo inserisci di seguito la password:





Cripto-Kubrickologia [#criptokubrology], Colman, Bale e oltre

24 01 2019

http://copycateffect.blogspot.com/2019/01/CK2019.html

I threads di criptokubrickologia (criptokubrology) continuano. Manteniamo gli occhi aperti.

Christian Bale svolge molteplici ruoli nei suoi numerosi film. In The Prestige (con David Bowie nei panni di Tesla), Bale (sopra) è il maestro del travestimento e delle doppie identità.

Ovviamente, Bale, come, Dick Cheney in Vice usa è un cavaliere oscuro (Dark knight), come uno Psycho americano ha fatto oscillare un’ascia luccicante (Shining ax), e ha iniziato da ragazzo in Empire in the Sun. Christian Bale. “Bale” significa “coraggioso [audace, sfrontato, vivido, acceso…]” [oltre che “grassetto” (Bold)].

Come Alex Fulton (@Crypto-kubrulogy su Twitter) osserva in questo grafico:

Bale s’è guadagnato la palma di miglior attore del 2018 per il suo ruolo come Cheney in Vice ai Golden Globes del 2019. Ho postato ciò precedentemente, in quella occasione.

Christian Bale ringrazia Satana come ispirazione per come ha interpretato Dick Cheney in Vice.

Per il quale, Alex Fulton ha segnalato:
“E quindi lui [Bale] sul palcoscenico ha ringraziato ‘Satana” [“A Stan”, anagramma di “Satan”] per avergli ispirato la sua interpretazione di Cheney”.
Più tardi…
Un fatto[ide] notevole da aggiungere ai “237” di Fulton su Christian Bale riguarda il suo co-vincitore durante le premiazioni.
Bale ha vinto il Golden Globe e Critic’s choice per la migliore interpretazione maschile, così come Olivia Colman per la migliore interpretazione femminile in entrambi le kermesse (vedere anche “Coleman name game”)
Entrambi condividono la stessa data di nascita: 30 gennaio 1974.
(Richard Nixon quella notte tenne il discorso sullo stato dell’Unione).
A proposito, Dick Cheney è nato il 30 gennaio 1941 a Lincoln, nel Nebraska.
Sarah Caroline Olivia Colman (nata il 30 gennaio 1974) è un’attrice inglese nata a Norwich, Norfolk, figlia di Mary (Leakey), un’infermiera, e Keith Colman, un geometra. Ha interpretato il ruolo della regina Anne in The Favorite, film diretto da Yorgos Lanthimos (nato il 27 maggio 1973).

Fulton scrive: “Lanthimos è un regista ALTAMENTE Kubrologico”.

C’è un’altra “celebrità” nata il 30 gennaio 1974.

Jemima Marcelle Khan (nata Goldsmith, nata il 30 gennaio 1974) è una produttrice tv britannica di film e documentari, fondatrice di Instinct Productions, una compagnia di produzione televisiva. Precedentemente giornalista e redattrice associata di The New Statesman, una rivista politica e culturale britannica ed editrice europea per Vanity Fair. Goldsmith ha sposato il giocatore di cricket e politico Pakistani Imran Khan nel 1995, e ha avuto due figli. La coppia ha divorziato nel 2004.
Forse ci sono altre cose e persone a cui pensare, man mano che gli Oscar si avvicinano nel tempo? Screen Actors ‘Guild, domenica 27 gennaio 2019. Grammys, 10 febbraio 2019. BAFTA, 10 febbraio 2019. BRIT, 20 febbraio 2019. Independent Spirit Awards, sabato 23 febbraio 2019. Oscar, 91 ° premio Oscar, Domenica 24 febbraio 2019…
Grafiche seguenti di Alex Fulton:

River Phoenix 23/08/70-31/10/93: durata di vita totale 23 anni e 70 giorni. 31/10/93 fu 279 settimane prima della morte di Kubrick. 237+42. Uno degli ultimi film di Phoenix fu SNEAKERS (1992). Il suo cast “all star” includeva anche Robert Redford, Sidney Poitier, Ben Kinglesey e Dan Akroyd nella parte di un ufologo che spende il tempo dell’intero film propinando teorie complottiste, per esempio che la NASA non fece in realtà mai andare alcun astronauta sulla Luna. Il film è tutto basato su un cifrario criptografico nella forma di una “piccola scatola nera” che può svelare ogni iscrizione. SNEAKERS venne presentato al cinema il 09/09/1992, esattamente 2370 giorni prima della morte di Kubrick.

Tra la presentazione di “Shining” e la bomba al World Trade Center del 26 febbraio del 1993 ci passano 666 settimane. Falling down (“Un giorno di ordinaria follia”) fu presentato il giorno della bomba alle torri gemelle del 1993. Falling down (“cadere giù”), proprio come le torri avrebbero fatto più di otto anni dopo. [notevole anche il titolo italiano “Un giorno di ordinaria follia”.]

I numeri di Nicholson. Nato il 22 aprile 1937 (in USA 4/22/37 = 42 – 237)

 

Il Napoleone di Kubrick [progetto da lui lungamente accarezzato ma mai concretizzatosi]

Per coloro che guardano profondamente alla criptokubrickologia di True Detective, tenete presente che il produttore esecutivo della Stagione 1 e il produttore esecutivo delle stagioni 1, 2 e 3 è Cary Joji Fukunaga, ancorato da HBO per tentare di far andare in porto l’incompiuto Napoleone di Kubrick.