Il 50° anniversario della morte di Jan Palach marcato da una nuova immolazione

20 01 2019

http://copycateffect.blogspot.com/2019/01/50th-Palach.html

 

Un uomo si è dato fuoco in una piazza centrale di Praga venerdì 18 gennaio 2019, quando i cechi hanno celebrato il 50 ° anniversario dell’auto-immolazione di uno studente in segno di protesta contro l’invasione sovietica che schiacciò la Primavera di Praga.

L’uomo non identificato è stato portato in ospedale dopo che gli sono state spente le fiamme che lo avvolgevano nello stesso punto nella parte superiore della storica piazza Venceslao dove Jan Palach si incendiò nel gennaio 1969.

“Secondo le prime informazioni, un cinquantaquattrenne s’è versato un liquido infiammabile sul suo corpo e si è dato fuoco”, ha scritto la polizia di Praga sul suo feed Twitter.

La vittima di questa nuova immolazione è stata messa in coma indotto e portata all’ospedale.

Jan Palach, studente universitario di Praga, sorprese i passanti versandosi un liquido addosso verso le tre del pomeriggio di giovedì 16 gennaio 1969, e poi si diede fuoco. Lo studente ventunenne scelse il luogo dove si trovava e si trova la statua di San Venceslao, il santo eroe ceco, come sede della sua protesta.

Ho discusso ampiamente di questo incidente nel capitolo del mio libro The Copycat Effect dedicato alle immolazioni e condivido questi dettagli qui .
Il libro descrive le immolazioni a partire dalle proteste dell’era della guerra del Vietnam, come ad esempio il monaco buddista Thich Quang Duc che si diede fuoco. Ha ricevuto un’attenzione diffusa da parte dei media.
Annunci