Ci sono anche gli “spaziomoti”

22 09 2012

Penso che non solo a me sia successo di svegliarsi in piena notte, generalmente alle tre. All’improvviso, senza sapere come mai. E con una certa sensazione come di angoscia.

Una possibile risposta è questa: l’esistenza di tremori, fibrillazioni del campo elettromagnetico che circonda la Terra, nel punto di rotazione opposto alla parte del pianeta irraggiata dal Sole.

Questi movimenti dello spazio elettromagnetico influenzano, dunque, anche l’elettromagnetismo del corpo durante la notte, e sono stati soprannominati “spacequake” (da “earthquake”, terremoto.)

Annunci