Analisi ( anno per anno ) della timewave ( modello di storia frattale ) parte 6 / timewave reportage ( model of fractal history ) part 6

22 11 2017

La linea viola corrisponde al grafico originale e quella blu alla correzione del matematico Watkins quindi dovrebbe essere piu’ accurata

Violet line shows original graph and blue line shows Watkins ( mathematician ) correction so it should be more accurate

February 28Benedict XVI resigns as pope, becoming the first to do so since Gregory XII in 1415, and the first to do so voluntarily since Celestine V in 1294

 

March 13Cardinal Jorge Mario Bergoglio of Argentina is elected the 266th pope, whereupon he takes the name Francis and becomes the first Jesuit pope, the first pope from the Americas, and the first pope from the Southern Hemisphere

March 25 – The European Union agrees to a €10 billion economic bailout for Cyprus. The bailout loan will be equally split between the European Financial Stabilisation Mechanism, the European Financial Stability Facility, and the International Monetary Fund. The deal precipitates a banking crisis in the island nation

13 marzo: si chiude il Conclave. Risulta essere eletto il cardinale argentino Jorge Mario Bergoglio, arcivescovo di Buenos Aires, il quale assume il nome di Francesco.

29 marzo: il regime nordcoreano proclama lo stato di guerra contro la Corea del Sud

3 aprile: lo stato maggiore dell’esercito nordcoreano annuncia pubblicamente il via libera ad un attacco nucleare contro gli Stati Uniti.

June 6 – Former CIA employee Edward Snowden discloses operations engaged in by a U.S. government mass surveillance program to news publications and flees the country, later being granted temporary asylum in Russia

July 3 – Amid mass protests across Egypt, President Mohamed Morsi is deposed in a military coup d’état, leading to widespread violence

3 luglio: colpo di Stato militare in Egitto. Il presidente Mohamed Morsi viene deposto e messo agli arresti domiciliari. Il generale Abd al-Fattah al-Sisi prende il potere.

6 luglio

24 luglio: incidente ferroviario di Santiago di Compostela, in Spagna. Il deragliamento ha causato la morte di 79 persone e più di 140 feriti.

August 14 – Following the military coup in Egypt, two anti-coup camps are raided by the security forces leaving 2,600 dead The raids were described by Human Rights Watch as “one of the world’s largest killings of demonstrators in a single day in recent history ”

14 agosto: in Egitto la giunta militare di Abd al-Fattah al-Sisi sgombera con la forza i sit-in pro Morsi dei Fratelli Musulmani nei pressi della moschea di Rābiʿa al-ʿAdawiya e di Naṣr City, vicino all’università della capitale: almeno 638 i morti. Il vicepresidente ad interim Muhammad al-Barade’i si dimette; viene proclamato il coprifuoco e lo stato di emergenza per almeno un mese.

September 21al-Shabaab Islamic militants attack the Westgate shopping mall in Nairobi, Kenya, killing at least 62 civilians and wounding over 170

21 settembre: a Nairobi, in Kenya, una sparatoria al centro commerciale Westgate da parte dei militanti di Al-Shabaab causa 72 morti e 175 feriti.

3 ottobreNaufragio di Lampedusa: un barcone proveniente dalla Libia si incendia provocando più di 300 morti. In Italia viene proclamato il lutto nazionale il 12 ottobre.

15 ottobre: a Bohol, nelle Filippine, un terremoto di magnitudo 7,1 della scala Richter provoca più di 170 morti.

November 8Typhoon Haiyan (Yolanda), one of the strongest tropical cyclones on record, hits the Philippines and Vietnam, causing devastation with at least 6,241 dead

9 novembre: il tifone Haiyan si abbatte sulle Filippine causando la morte di circa 10.000 persone.

22 febbraio

8 marzo: il volo Malaysia Airlines 370 scompare durante un volo verso Pechino con a bordo 239 persone.

March 8Malaysia Airlines Flight 370, a Boeing 777 airliner en route to Beijing from Kuala Lumpur, disappears over the Gulf of Thailand with 239 people on board. The aircraft is presumed to have crashed into the Indian Ocean

March 16 – A referendum on the status of the Crimean Peninsula is held

14 aprile: a Maiduguri, in Nigeria, un commando armato di Boko Haram rapisce 276 studentesse prevalentemente di religione cristiana che si trovavano in un Istituto d’istruzione secondaria.

April 14 – An estimated 276 girls and women are abducted and held hostage from a school in Nigeria

April 28United States President Barack Obama‘s new economic sanctions against Russia go into effect, targeting companies and individuals close to Russian President Vladimir Putin

Un altro periodo di novità concentrata in 64 giorni accade fra il 24 Aprile e il 27 Giugno 2014

Another period of great novelty, more than what usually happens, occurs between April 24 2014 and June 27 2014

2 maggioUcraina: ad Odessa sostenitori del Governo di Kiev appiccano un incendio alla sede dell’Unione dei Sindacati. Muoiono 30 rifugiati filorussi. Il Governo russo chiede all’Ucraina e agli alleati occidentali di assumersi le responsabilità dell’accaduto

18 maggioLibia: il generale Khalifa Haftar attua un colpo di Stato bombardando Bengasi ed occupando Tripoli. Il Parlamento viene dichiarato sciolto, mentre le Forze armate e le milizie islamiste si scontrano

May 12 – The Luhansk People’s Republic unilaterally declares its independence from Ukraine

May 22 – The Donetsk People’s Republic and the Luhansk People’s Republic declare the formation of Novorossiya, also referred to as the Union of People’s Republics

3 giugno-: elezioni presidenziali in Siria: confermato al potere Bashar al-Assad con l’88% dei voti nonostante il Paese sia ancora sconvolto dalla guerra civile.

29 giugnoIraq: viene fondato il Califfato della Siria e del Levante, con Califfo Abu Bakr al-Baghdadi. Il portavoce del gruppo islamico ISIS proclama la sovranità su Siria, Iraq, Giordania, Palestina, Libano, Kuwait, Cipro e la Cilicia.

June 5 – A Sunni militant group called the Islamic State of Iraq and the Levant (also known as the ISIS or ISIL) begins an offensive through northern Iraq, aiming to capture the Iraqi capital city of Baghdad and overthrow the Shiite government led by Prime Minister Nouri al-Maliki

June 13 – The military intervention against ISIL begins

June 29 – The Islamic State of Iraq and the Levant declares itself a caliphate

17 luglio

July 8August 26 – Amid growing tensions between Israel and Hamas following the kidnapping and murder of three Israeli teenagers in June and the revenge killing of a Palestinian teenager in July, Israel launches Operation Protective Edge against Hamas-controlled Gaza Strip starting with numerous missile strikes. In seven weeks of fighting, 2,100 Palestinians and 71 Israelis are killed.

10 agosto – elezioni presidenziali in Turchia: confermato Presidente Recep Tayyip Erdoğan con il 51,79% delle preferenze. Ahmet Davutoğlu sarà nominato Primo Ministro 18 giorni dopo.

August 8 – The United States military begins an air campaign in northern Iraq to stem the influx of ISIL militants

August 9 – The Shooting of Mechael Brown occurs in Ferguson, Missouri. Race riots follow in the next days.

September 28Hong Kong protests: Benny Tai Yiu-ting announces that Occupy Central is launched as Hong Kong’s government headquarters is being occupied by thousands of protesters. Hong Kong police resort to tear gas to disperse protesters but thousands remain.

November 2 – The Intergovernmental Panel on Climate Change (IPCC) releases the final part of its Fifth Assessment Report, warning that the world faces “severe, pervasive and irreversible” damage from global emissions of CO2

November 12 – The Rosetta spacecraft‘s Philae probe successfully lands on Comet 67P, the first time in history that a spacecraft has landed on such an object

2 dicembre: i leader delle grandi religioni del mondo riuniti in Vaticano firmano l’accordo comune per la lotta alle grandi schiavitù moderne

28 dicembre

 December 28Indonesia AirAsia Flight 8501 from Surabaya, Indonesia to Singapore crashes into the Java Sea just southwest of Borneo, killing all 162 people on board

January 1

1º gennaio

February 16 – The Egyptian military begins conducting airstrikes against a branch of the Islamic militant group ISIL in Libya in retaliation for the group’s beheading of over a dozen Egyptian Christians

16 febbraio: le Forze armate egiziane conducono attacchi aerei contro un ramo del gruppo militante islamico ISIS in Libia, come rappresaglia per la decapitazione di un gruppo di oltre una dozzina di cristiani egiziani.

March 12 – The Islamic State of Iraq and the Levant becomes allies with fellow jihadist group Boko Haram, effectively annexing the group

12 marzo: lo Stato Islamico dell’Iraq e il Levante accetta l’alleanza di Boko Haram, annettendo effettivamente il gruppo.

April 2 – 148 people are killed, the majority students, in a mass shooting at the Garissa University College in Kenya, perpetrated by the militant terrorist organization Al-Shabaab

April 25A magnitude 7.8 earthquake strikes Nepal and causes 8,857 deaths in Nepal, China, India, Bangladesh with a total of 9,018 deaths.

2 aprile: Kenya, 150 persone vengono uccise dal gruppo terrorista di Al-Shabaab nella strage di Garissa.

25 aprile: un terremoto di magnitudo 7,9 devasta il Nepal causando oltre 8.567 morti.

May 12 – A second major earthquake in Nepal, measuring 7.3 on the moment magnitude scale

12 maggio: un secondo forte terremoto di magnitudo 7,3 della scala Richter causa più di 200 morti in Nepal

June 2526ISIL claim responsibility for three attacks around the world during RamadanKobanî massacre: ISIL fighters detonate three car bombs, enter Kobanî, Syria, and open fire at civilians, killing more than 220 Sousse attacks: 22-year-old Seifeddine Rezgui opens fire at a tourist resort at Port El Kantaoui, Tunisia, killing 38 people Kuwait mosque bombing: A suicide bomber attacks the Shia Mosque Imam Ja’far as-Sadiq at Kuwait City, Kuwait, killing 27 people and injuring 227 others

25 giugno: lo Stato Islamico lancia una nuova offensiva contro la città siriana di Kobane, da cui era stato espulso in gennaio, uccidendo 233 civili.

26 giugno: un attentato terroristico a Susa, in Tunisia, causa 37 vittime. 

July 24Turkey begins a series of airstrikes against PKK and ISIL targets after the 2015 Suruç bombing

5 luglio: si tiene in Grecia il referendum popolare sulle misure di austerity imposte dall’Unione europea e dalla Troika: prevalgono i “no” con il 60% dei voti.

August 17 – A bombing takes place inside the Erawan Shrine at the Ratchaprasong intersection in Pathum Wan District, Bangkok, Thailand, killing 20 people and injuring 125

  • 12 agosto: esplosione in una fabbrica di materiale chimico a Tianjin, porto industriale nel nord-est della Cina: 115 morti e 800 feriti.
  • 13 agosto: un camion bomba esplode in un mercato di Baghdad, in Iraq: l’attentato, rivendicato dallo Stato Islamico, provoca 67 morti e 150 feriti.
  • 17 agosto: una bomba esplode in pieno centro a Bangkok, causando 20 morti e 120 feriti.

 

 

September 10 – Scientists announce the discovery of Homo naledi, a previously unknown species of early human in South Africa

September 14First observation of gravitational waves: Gravitational waves are detected for the first time, by LIGO. This is not announced until February 11, 2016

September 24 – A stampede during the Hajj pilgrimage in Mecca kills at least 2,200 people and injures more than 900 others, with more than 650 missing

September 28NASA announces that liquid water has been found on Mars

16 settembre: in Cile un terremoto di magnitudo 8.3 colpisce Illapel provocando 10 morti, feriti e sfollati.

20 settembre: in Grecia, a seguito delle dimissioni anticipate di Alexis Tsipras, si svolgono le elezioni anticipate che vengono vinte nuovamente dal premier uscente, con il 35,5% dei consensi.

28 settembre: la NASA dichiara al mondo la scoperta di acqua su Marte. Possibilità di forme di vita sul pianeta

October 23Hurricane Patricia becomes the most intense hurricane ever recorded in the Western Hemisphere and the second strongest worldwide, with winds of 215 mph and a pressure of 872 mbar

October 31Kogalymavia Flight 9268, an Airbus A321 airliner en route to Saint Petersburg from Sharm el-Sheikh, crashes near Al-Hasana in Sinai, killing all 217 passengers and 7 crew members on board

31 ottobre

Devastante attacco di Parigi il 13 Novembre 2015 sera, ma il grafico è abbastanza neutrale a riguardo.

November 7 – Chinese and Taiwanese presidents, Xi Jinping and Ma Ying-jeou, formally meet for the first time

November 30 – The 2015 United Nations Climate Change Conference (COP 21) is held in Paris, attended by leaders from 147 nations

7 novembre: storico primo incontro ufficiale tra un presidente della Cina (Xi Jinping) e uno di Taiwan (Ma Ying-jeou).

30 novembre: inizia a Parigi la XXI Conferenza sui cambiamenti climatici (COP21) delle Nazioni Unite, a cui partecipano esponenti dei governi di 196 nazioni.

December 22SpaceX lands a Falcon 9 rocket, the first reusable rocket to successfully enter orbital space and return

 

 

February 7North Korea launches a long-range rocket into space, violating multiple UN treaties and prompting condemnation from around the world

16 aprile: un terremoto di magnitudo 7,8 colpisce l’Ecuador

April 2Clashes between Armenian and Azerbaijani military in Nagorno-Karabakh kill at least 193 people, which becomes the heaviest breach of the 1994 ceasefire

April 3 – The International Consortium of Investigative Journalists (ICIJ) and the German newspaper Süddeutsche Zeitung publish a set of 11.5 million confidential documents from the Panamanian corporate Mossack Fonseca that provides detailed information on more than 214,000 offshore companies, including the identities of shareholders and directors including noted personalities and heads of state

1º maggio: in Canada una serie di violenti incendi colpisce la zona di Fort McMurray in Alberta, estendendosi per oltre 505 mila ettari di terreno, 2400 edifici vengono distrutti dalle fiamme e 100 mila persone costrette ad evacuare.

12 maggioBrasile: la presidente Dilma Rousseff viene sospesa dalle funzioni di governo per impeachment

19 maggio: un airbus dell’Egyptair precipita nel Mare Egeo, al largo della Grecia. Era partito da Parigi e diretto a Il Cairo.

May 19EgyptAir Flight 804 crashes with 66 people on board over the Mediterranean en route from Paris to Cairo

May 30 – Former Chadian President Hissène Habré is sentenced to life in prison for crimes against humanity committed during his tenure from 1982 to 1990, the first time an African Union-backed court convicted a former ruler of a country within its jurisdiction

Dal 31 Maggio 2016 al 3 Agosto 2016 vi è un aumento particolare del fattore novità per 64 giorni.

May 31 2016 to August 3 2016 is a period of great novelty, more than usual, lasting 64 days.

1º giugno: inaugurazione della galleria di base del San Gottardo, il tunnel ferroviario ad alta velocità più lungo del mondo.

7 giugno: Hillary Clinton diviene la prima donna candidata alla Presidenza degli Stati Uniti d’America

12 giugno: una strage in un locale notturno di Orlando, rivendicata dall’ISIS, provoca 50 morti e 53 feriti.

16 giugno: viene assassinata la deputata britannica Jo Cox che si era dichiarata apertamente contro la Brexit in vista del referendum britannico sull’UE del 23 giugno seguente.

23 GIUGNO: BREXIT

28 giugno: un attentato terroristico all’aeroporto di Istanbul provoca 42 morti.

June 1 – The Gotthard Base Tunnel, the world’s longest and deepest railway tunnel, is opened following two decades of construction work

June 23 – The United Kingdom votes in a referendum to leave the European Union

June 28ISIL is suspected to be responsible for attacking Atatürk Airport in Istanbul, killing 45 and injuring around 230

1 Luglio Un commando di terroristi islamici fa irruzione nel ristorante “Holey Artisan Bakery” a Dacca, in Bangladesh, uccidendo 20 persone tenute in ostaggio.

3 luglio: un’autobomba kamikaze dell’ISIS esplode a Baghdad, in Iraq, nei pressi di un locale e un centro commerciale, provocando la morte di almeno 125 persone e oltre 150 feriti.

12 luglio: un Incidente ferroviario tra Andria e Corato, in Puglia, causa 23 morti e più di 50 feriti.

13 luglio: nel Regno Unito, Theresa May assume l’incarico di primo ministro al posto del dimissionario David Cameron.

14 luglio: una strage terroristica a Nizza, rivendicata dall’ISIS, causa 85 morti e oltre 200 feriti.

15 luglio: tentativo di colpo di stato in Turchia

22 luglio: un attentato in un centro commerciale di Monaco di Baviera provoca 9 morti e 35 feriti.

July 5NASA‘s Juno spacecraft enters orbit around Jupiter and begins a 20-month survey of the planet

July 26Solar Impulse 2 becomes the first solar-powered aircraft to circumnavigate the Earth

24 agosto: una forte scossa di terremoto di magnitudo 6.0 della scala Richter colpisce il Centro Italia con epicentro tra Amatrice, Accumoli e Arquata del Tronto, dove causa la morte di circa 300 persone.

31 agostoBrasile: la presidente Dilma Rousseff viene destituita per impeachment a seguito del voto in Senato

August 31 – The Brazilian Senate votes (61–20) to impeach the President of Brazil Dilma Rousseff. The Vice President of Brazil, Michel Temer, who had assumed the presidential powers and duties as Acting President of Brazil during Rousseff’s suspension, takes office for the remainder of her term

September 8 – NASA launches OSIRIS-REx, its first asteroid sample return mission. The probe will visit Bennu and is expected to return with samples in 2023

8 novembre: elezioni presidenziali negli Stati Uniti d’America: vince Donald Trump.

28 novembre: il volo LaMia 2933, partito dall’aeroporto Viru Viru di Santa Cruz de la Sierra (Bolivia) e diretto a Medellín, precipita sul fianco di una montagna a La Unión causando 71 vittime, tra cui numerosi giocatori della squadra di calcio brasiliana Chapecoense.

November 8 – In a surprise victory, businessman and television personality Donald Trump is elected President of the United States as a Republican after running a campaign widely characterized as populist

November 24 – The Colombian government and the Revolutionary Armed Forces of Colombia—People’s Army sign a revised peace deal, bringing an end to the Colombian conflict

10 dicembre: Un’autobomba e un kamikaze curdo esplodono vicino allo Stadio BJK İnönü di Istanbul dopo una partita.

11 Dicembre – Attentato contro una chiesa copta al Cairo

19 dicembre: attentato terroristico a Berlino in un mercatino di Natale, rivendicato dallo Stato Islamico.

December 19Andrei Karlov, the Russian ambassador to Turkey, is assassinated in Ankara

December 22 – A study finds the VSV-EBOV vaccine against the Ebola virus between 70-100% effective, and thus making it the first proven vaccine against the disease

December 23 – The United Nations Security Council adopts Resolution 2334 condemning “Israeli settlements in Palestinian territories occupied since 1967“.

18 gennaio: una serie di scosse di terremoto (di magnitudo dal 4.0 al 5.5) colpisce l’Abruzzo e il Lazio.

6 febbraio: la Regina Elisabetta è stata la prima sovrana a festeggiare il Giubileo di Zaffiro per i 65 anni sul trono.

22 febbraio: la NASA comunica la scoperta di sette pianeti simili alla Terra, ma in un altro sistema solare.

February 11North Korea prompts international condemnation by test firing a ballistic missile across the Sea of Japan

March 10 – The UN warns that the world is facing the biggest humanitarian crisis since World War II, with up to 20 million people at risk of starvation and famine in Yemen, Somalia, South Sudan and Nigeria

March 30SpaceX conducts the world’s first reflight of an orbital class rocket

 

7 maggio: Secondo turno delle elezioni presidenziali in Francia.

22 maggio: Attentato terroristico a Manchester, nel Regno Unito, durante il concerto della popstar Ariana Grande.

May 12 – Computers around the world are hit by a large-scale ransomware cyberattack which goes on to affect at least 150 countries

May 22 – A terrorist bombing attack at an Ariana Grande concert in Manchester, England kills 22 people and injures over 100

Il 19 Giugno 2017 rappresenta la fine di un ciclo storico di 67 anni e l’ inizio di un ciclo storico di 384 giorni nel quale tutta la storia umana e gli anni dal 1951 si ripetono in forma moderna.

June 19 2017 is the point where a 67 years long cycle ends and a 384 days long cycle begins; the whole history of mankind repeats in modern ways, and also the years from 1951.

3 giugno: attentato terroristico a Londra e panico di Torino

14 giugno: incendio della Grenfell Tower a Londra

June 7Two terrorist attacks were simultaneously carried out by five terrorists belonging to the Islamic State of Iraq and the Levant (ISIL) against the Iranian Parliament building and the Mausoleum of Ruhollah Khomeini, both in Tehran, Iran, leaving 17 civilians dead and 43 wounded. It became the first ISIL attack in Iran.

June 12 – American student Otto Warmbier returns home in a coma after spending 17 months in a North Korean prison and dies a week later

June 18 – Iran’s Islamic Revolution Guards Corps (IRGC) fired six surface-to-surface mid-range ballistic missile from domestic bases targeting ISIL forces in the Syrian Deir ez-Zor Governorate in response to the terrorist attacks in Tehran earlier that month.

June 21 – The Great Mosque of al-Nuri in Mosul, Iraq, is destroyed by the Islamic State of Iraq and the Levant

June 25 – The World Health Organization estimates that Yemen has over 200,000 cases of cholera

21 luglio: un terremoto di magnitudo 6.7 colpisce tra Grecia e Turchia

July 4 – Russia and China urge North Korea to halt its missile and nuclear programs after it successfully tested its first intercontinental ballistic missile

July 7 – The Treaty on the Prohibition of Nuclear Weapons is voted for by 122 of the 193 UN member states

July 10Syrian Civil War: Mosul is declared fully liberated from the Islamic State of Iraq and the Levant

2 agosto: dopo 65 anni di servizio il Principe Filippo di Edimburgo, consorte di Elisabetta II del Regno Unito, si ritira dalla scena pubblica

17 agosto:

August 17 – The first observation of a collision of two neutron stars is hailed as a breakthrough in multi-messenger astronomy when both gravitational and electromagnetic waves from the event are detected – Data from the event provided confirmatory evidence for the r-process theory of the origin of heavy elements like gold

August 21 – A total solar eclipse (nicknamed “The Great American Eclipse“) is visible within a band across the entire contiguous United States of America, passing from the Pacific to the Atlantic coasts

August 25–ongoing – A military operation targeting Rohingya Muslims in Myanmar “seems a textbook example of ethnic cleansing”, according to the United Nations High Commissioner for Human Rights

August 2530Hurricane Harvey strikes the United States as a Category 4 hurricane, causing catastrophic damage to the Houston metropolitan area, mostly due to record-breaking floods. At least 90 deaths were recorded and total damage reaches $198.6 billion (2017 USD), making Harvey the costliest natural disaster in United States history

7 settembre: terremoto del Messico del 2017

15 settembre: la sonda Cassini, lanciata il 15 ottobre 1997, termina il servizio con un tuffo nell’atmosfera di Saturno.

19 settembre: un terremoto di magnitudo 7.1 colpisce il Messico.

25 settembre: Al referendum sull’indipendenza del Kurdistan il sì ha vinto con il 92,7 per cento dei voti. L’affluenza fra i circa 4,6 milioni di elettori registrati è stata del 72,6 per cento. Il Governo iracheno non ha riconosciuto l’esito del referendum.

September 1Russian President Vladimir Putin expels 755 diplomats in response to United States sanctions

September 3 – North Korea conducts its sixth and most powerful nuclear test

September 610 – The Caribbean and United States are struck by Hurricane Irma, a Category 5 hurricane that is the strongest hurricane ever recorded in the Atlantic basin outside the Caribbean and Gulf of Mexico The storm causes at least 134 deaths and at least $63 billion (2017 USD) in damage

September 15Cassini–Huygens ends its 13-year mission by plunging into Saturn, becoming the first spacecraft to enter the planet’s atmosphere

September 19An earthquake of magnitude 7.1 strikes Central Mexico, killing 369 people

September 1920 – Just two weeks after Hurricane Irma struck the Caribbean, Hurricane Maria strikes similar areas, making landfall on Dominica as a Category 5 hurricane, and Puerto Rico as a Category 4 hurricane. Maria causes at least 94 deaths and damages estimated in excess of $103 billion (2017 USD

Il picco del 25 Ottobre 2017 rappresenta il punto dal quale il fattore abitudine comincia gradualmente ad abbassarsi, e nei prossimi mesi cesserà di influenzare il tempo e la storia umana. A partire da questo giorno, il fattore novità è in costante aumento, e presto raggiungerà infinito livello di potenziale.

October 25 2017 is the point from which habit factor loses gradually influence on time and human history. In the next months it will gradually cease to exist. At the same time, this is the point where novelty influence on time and human history increases, potentially forever, reaching the level of maximum potential in the next months.     

1º ottobre:

October 1 – Fifty-eight people are killed and 546 injured when Stephen Paddock opens fire on a crowd in Las Vegas, surpassing the 2016 Orlando nightclub shooting as the deadliest mass shooting perpetrated by a lone gunman in U.S. history

October 12 – The United States announces its decision to withdraw from UNESCO

October 14 – A massive blast caused by a truck bombing in Mogadishu, Somalia kills at least 358 people

October 17Syrian Civil War: Raqqa is declared fully liberated from the Islamic State of Iraq and the Levant.

19 Ottobre – Individuato primo oggetto interstellare, strano meteorite mai osservato prima.

October 27Catalonia declares independence from but the Catalan Republic is not recognised by the Spanish government or any other sovereign nationSpain 

5 novembre

November 2 – A new species of orangutan is discovered in Indonesia, becoming the third species of orangutan and the first great ape to be described for almost a century

November 3Syrian Civil War: both Deir ez-Zor in Syria and Al-Qa’im in Iraq are declared liberated from ISIS on the same day

November 5 – The German newspaper Süddeutsche Zeitung publishes 13.4 million documents leaked from the offshore law firm Appleby, along with business registries in 19 tax jurisdictions that reveal offshore financial activities on behalf of politicians, celebrities, corporate giants and business leaders. The newspaper shared the documents with the International Consortium of Investigative Journalists and asked it to lead the investigation

November 12 – A magnitude 7.3 earthquake strikes the border region between Iraq and Iran leaving at least 530 dead and over 70,000 homeless

November 15

COSA SUCCEDERA’ DA QUI A LUGLIO 2018?

I PROSSIMI GRAFICI

Dal 5 al 10 Dicembre periodo interessante, e il mese tende a essere in discesa verso uno stato di maggiore novità, come si vede dal 13 al 17 Dicembre , il 22 Dicembre e gli ultimi 3 giorni del mese.  

Come si può vedere, il 2018 si anticipa come un anno ottovolante, e a partire dalla fine di Gennaio il fattore abitudine perde il suo potenziale di ” frizione ” con il fattore novità, rappresentando il punto dove dovrebbe essere evidente che il fattore novità sta prendendo sempre di più il sopravvento.

  

Il 23 Gennaio 2018 è l’ ultimo grande picco di frizione nella storia umana. L’ ultima parte del mese è la più agitata, ma comunque quasi tutti i giorni del mese hanno un alto potenziale di novità.

Anche in questo mese si vede l’ ” agonia ” del fattore abitudine che cerca di prendere il controllo mentre il fattore novità avanza imperterrito.

Il 12 e il 19 Marzo 2018 sono due tappe importanti. Nell’ ultima parte del mese, iniziata la primavera, il fattore abitudine si alza un po’.

Il 3 – 4 Aprile rappresenta un punto dove si apre una finestra di tempo dove un evento di magnitudo pari all’ 11 Settembre 2001 ha potenzialità di avvenire. E’ un’ altra tappa fondamentale del 2018. Altri giorni di novità sono il 19 e il 24 Aprile 2018.

  

Importanti il 10 Maggio , il 15 Maggio e il 22 come anche il 29 e 30 Maggio 2018.

Mese dove il fattore abitudine si mantiene abbastanza in su per la prima metà del mese , ma dal 15 Giugno e anche entro il 27 Giugno il fattore di novità interviene a cambiare le cose.

 

Il 4 Luglio 2018 è l’ ultimo giorno di particolare abitudine nella storia dell’ uomo. Il 2 Luglio 2018 inizia un ciclo di 6 giorni che rappresenta l’ anticipazione della nuova era che ci attende. L’ 8 Luglio 2018 se la timeline aggiornata di Peter Meyer ha ragione si verifica – L’ evento più fondamentale della storia umana – e la nostra concezione del tempo come lo intendiamo nel presente cambia per sempre. Entriamo in un mondo dominato solo dal fattore di novità, dove essenzialmente tutto è possibile e mantenere stili di vita e di cultura legati al passato diventa impossibile.  

Secondo il mio modo di interpretare la timeline, siamo già da un mese nel periodo critico dove eventi di grande progresso ma anche di grande caos possono avvenire.

L’ estate del 2018 ( particolarmente nei 6 giorni precedenti l’ 8 Luglio e nei 64 giorni successivi a tale data – fino all’ 11 Settembre 2018 ) dovrebbe rappresentare sia il periodo di maggiore potenziale di progresso e cambiamento della storia umana, ma anche il periodo più fragile di tutti i tempi.     

 

Annunci




L’ eschaton di Stephen King è OGGI – The Dome

20 10 2017

domestephenking

Stephen King narrava nel suo libro pubblicato nel 2009 che un certo sabato corrispondente secondo i fans al 21 Ottobre 2017 – OGGI ( ! ) una cupola misteriosa piombava a intrappolare una cittadina prima insignificante mettendola al centro dell’ attenzione mondiale in un vero e proprio fenomeno escatologico.

Questa data mi intriga non solo perché The Dome è stato il primo libro che ho letto del maestro Stephen King, ma anche perché risulta dalla mia ricerca timewave nell’ unire due coppie di eventi e calcolare una formula per giungere alla data zero –  eschaton che l’ accoppiamento implica, che QUESTA DATA è giunta ad essere TERZA nella mia classifica delle potenziali DATE ZERO della TIMEWAVE.

Dopo questa data a ottobre ci sono solo un paio di date potenziali che ci separano dall’ estate 2018 dove avverrà la – grande prova del 9 – per verificare se la ricerca indipendente che mando avanti dal 2013 avrà successo.

Quindi cosa possiamo fare in questo sabato inusuale? LEGGIAMO qualche pagina da THE DOME, andiamo a vedere il film IT di Stephen King ( io stasera andrò a vederlo per la seconda volta con una diversa compagnia di amici ) e facciamo attenzione al cielo 😉 non sia mai che King abbia carpito qualche informazione dall’ etere!

Se qualcuno ha voglia di leggere anche qualcosa di diverso può provare con un mio racconto ispirato vagamente a THE DOME che si intitola INTERFERENZE e che è postato fino a dove sono arrivato ( una sessantina di pagine scritte ma rimane incompleto ) sul mio sito Lo Scrittore Sconosciuto –  

https://loscrittoresconosciuto.wordpress.com/2017/09/22/interferenze-capitolo-1-2015/

inserite – Interferenze – nel motore di ricerca interno al sito per cercare i capitoli successivi.

La prossima settimana in ogni caso abbiamo ancora un altro evento interessante: il PICCO FINALE e più INTENSO del grafico timewave proposto da Meyer, che ci fornirà un INDIZIO CHIAVE per capire che cosa potrebbe succedere una volta raggiunta la data zero – eschaton nel 2018. Infatti dovremmo aspettarci un evento di enorme magnitudo storico – geopolitica che trasformerà la nostra epoca attuale.





Considerazioni, fantasie, coincidenze su Donald Trump & co

20 11 2016

Dal momento che a scrivere un’analisi seria c’ha già pensato il mio complice Mediter, pubblicando un articolo che vi invito a leggere, io qui mi limiterò ad aggiungere un po’ di frizzi e lazzi, di quisquilie e pinzillacchere, come avrebbe detto il principe della risata Antonio De Curtis in arte Totò.

Di che stiamo parlando? Ma delle elezioni presidenziali USA del 2016 naturalmente, quelle combattute forsennatamente tra Hillary Rodham Clinton e Donald John Trump nel corso dell’anno in corso, un 2016 ormai in dirittura d’arrivo.

Mi ricordo che si era cominciato a parlare della ri-candidatura di Hillary Clinton alla Casa Bianca già nel 2013, a inizio secondo mandato Obama, dopo che quest’ultimo l’aveva defenestrata dal posto di segretario di stato che aveva tenuto per tutto il primo mandato, quel mandato che, sfidando Obama alle primarie democratiche USA del 2008, avrebbe dovuto farlo proprio lei ma poi le cose erano andate diversamente e le primarie si erano risolte a favore dell’afroamericano.

Nel 2013, i giornali già parlavano di come le elezioni di tre anni dopo sarebbero state dominate dalla sfida tra la femminista ex first lady che aveva mantenuto il nome del marito ex presidente perchè “le facilitava la vita” e Jeb Bush, fratello dell’ex presidente George W. Bush. Insomma, corsi e ricorsi, la dinastia Clinton e la dinastia Bush per l’ennesima volta.

Le cose, come ormai sappiamo fin troppo bene, non sono andate così come si prevedeva nel 2013-2014. Nel giugno del 2015, il magnate immobiliarista Donald Trump detto “The Donald” – proprietario di un grattacielo a forma di torre a New York, di un casinò, di chissà quante auto e abitazioni e beni e di aerei boeing personali – annunciò di candidarsi come presidente degli Stati Uniti.

maxresdefault-1280x720

Trump me lo ricordo negli anni novanta, che era famoso di luce riflessa perchè, in Italia, era più famosa di lui colei che lo aveva sposato, una certa Ivana Trump: mi viene in mente che su tutti i rotocalchi come Novella 2000, Eva Tremila, Grand Hotel, Stop ecc si parlava a profusione di questa Ivana Trump, di come fosse riuscita a impalmare questo super-riccone americano, di come da quasi povera fosse diventata stra-ricca, e io mi ricordo che, dalle mille immagini su queste pubblicazioni da sala di aspetto, questa Ivana mi sembrava una con l’hobby della chirurgia estetica, e non la vedevo nemmeno come una troppo intelligente. Spesso, su queste foto, la si vedeva accompagnata al suo consorte, Donald Trump, un allora quarantenne che me lo ricordo quasi sempre fotografato in smoking e farfallino, dal viso largo e guanciottoso, con lo sguardo solitamente un po’ corrucciato.

L’annuncio di Trump, durante la conferenza stampa nel giugno del 2015 di partecipare alla corsa per la Casa Bianca come venne accolto? Con applausi? No, con risate!

Infatti il PERSONAGGIO TRUMP, negli Stati Uniti, nonostante la sua fama decennale di super-benestante, era, fino a quel giugno, conosciuto per essere più che altro una star televisiva o poco più, uno che presentava reality show come “The apprentice” dove si sfidavano aspiranti imprenditori ed era lui, Trump, a suo insindacabile giudizio, a farli proseguire con le successive puntate del programma oppure a farli uscire, a fargli interrompere la gara.

Certo, poteva capitare che “The Donald” intervenisse negli affari politici statunitensi  attraverso i mass media ma, più che altro, era per avvallare teorie del complotto come quella che il presidente Obama non fosse nato sul territorio USA e quindi non poteva fare il presidente. Trump era considerato un COMPLOTTISTA, amico di complottisti, uno che, dicevano, aveva come sua specialità solo quella di dare aria alla bocca.

Eppure questo assoluto outsider della politica washingtoniana  – che tutti i mass media principali attendevano da un momento all’altro dicesse “va beh gente, ho scherzato, ora posso tornare ai miei affari” – riesce a sbaragliare uno dopo l’altro i candidati dell’establishment repubblicano durante le primarie: il predestinato Jeb Bush della dinastia Bush (figlio e fratello di due ex presidenti), che aveva ricevuto una cifra record per la sua campagna elettorale, e la coppia di ispano-americani Ted Cruz (un superconservatore religioso) e il giovane Marco Rubio (nient’altro che una specie di robot il quale ripeteva a pappagallo la politica neocon antisociale e guerrafondaia.)

Com’è come non è, alla fine Donald Trump si aggiudica le primarie repubblicane (nonostante a un certo punto si pensò persino di bloccarlo con una candidatura indipendente di un uomo totalmente del sistema come Michael Bloomberg) e, a inizio estate, è ufficializzato come candidato repubblicano per la corsa alla Casa Bianca.

E dall’altra parte cosa succedeva, dalla parte delle primarie del partito democratico? Per la prima volta dopo chissà quanto tempo in America, aveva buone opportunità di vittoria (e quindi di diventare lo sfidante dei repubblicani) un uomo proveniente dal mondo dei sindacalisti (cosa che non succedeva dai primi anni ottanta), che si dichiarava pubblicamente SOCIALISTA ed era una super-colomba per quanto riguarda la politica estera: Bernie Sanders, solo BERNIE per gli amici.

13266017_10205741671014931_6263918527944977062_n

Una giovane Hillary e un giovane Bill, negli anni settanta, tifano Bernie 2016

In molti stati Sanders è riuscito a sorpassare la Clinton, il socialista minacciava di vincere le primarie e allora gli si sono messi i bastoni tra le ruote, tant’è che poi sono usciti documenti che hanno dimostrato come l’organizzazione del partito democratico abbia avvantaggiato la candidata del sistema Clinton a spese dell’anti-sistema Bernie: questa documentazione si è spinta a tal punto di certezza da far sì che la presidente delle primarie democratiche fosse costretta a dimettersi.

A metà anno si è capito che queste non erano elezioni normali.

I repubblicani avevano mal digerito la vittoria di Trump, soffrivano di mal di pancia, gli facevano le pulci, tentavano di far sì che la sua corsa non proseguisse, non sapevano come ma ipotizzavano di sostituirlo in qualche modo.

hillary

I democratici sopportavano la Clinton, la maneggiona, la lady Macbeth del 2000, la strega dell’ovest e dell’east (coast), ciononostante era lei la beniamina dei mass media, era lei la spalleggiata da centinaia di giornali, quella che era destino fosse la prima presidentessa della storia degli USA, non era certo destino che L’ALTRO diventasse presidente USA, inquilino della Casa Bianca, il populista demagogo, quello spalleggiato da nemmeno dieci giornali e da un pugno di complottisti su internet, quello che incassava le simpatie del Ku Klux Klan, quello che aveva scimmiottato un giornalista disabile che l’aveva irritato.

giphy-1

Trump fa il verso a un disabile.

donald-trump-endorsed-by-the-ku-klux-klan

Gente del Ku Klux Klan, per la supremazia della razza bianca, simpatizza per Trump.

Non poteva certo diventare presidente degli United States colui che era considerato alla meglio un clown e alla peggio un Mussolini-Hitler redivivo, uno che somigliava a gente come l’italiano Borghezio e il russo Zhirinovskij, uno che diceva di volere regolare l’immigrazione di islamici e messicani con delle leggi peggio della nostrana Bossi-Fini e volendo addirittura costruire un muro tra Stati Uniti e Messico.

borghezio

Borghezio, il Trump italiano, o padano.

85

Zhirinovskij, il Trump russo.

I mass media generalisti e mainstream (CNN, ABC, NSB, BBC…) minimizzavano le scoperte di Wikileaks sulla corruzione di Hillary (da alcuni detta simpaticamente “Killary”), gli scandali della Fondazione Clinton, le marchette alla grande stampa, le inchieste sui giri pedofili che lambivano il marito Bill, i capi di staff come John Podestà – già famoso per parlare di UFO e alieni – alle prese con il satanismo e l’arte sanguinaria, intanto si aprivano e chiudevano inchieste dell’FBI sulle e-mail illegali di quando era segretario di stato, con uomini del Federal bureau che si veniva a sapere chiamavano letteralmente Hillary “L’anticristo”, Julian Assange che diceva come “Killary” fosse dietro alle guerre di Obama quando era suo ministro degli esteri e che i Poteri Forti avrebbero fatto carte false per non far vincere Trump e far vincere LEI. Prendendo direttamente le consegne delle agenzie internazionali di notizie come la Reuters, per il Corriere della sera, La Repubblica, La Stampa ecc, la moglie di Bill e  mamma di Chelsea era la santa del politicamente corretto contro il riccastro demagogo che scimmiottava gli handicappati, lo xenofobo, ovviamente POPULISTA, misogino (come ben mostrava un video del 2005 ben pubblicizzato su tutti i canali mainstream, dove Trump offendeva tutte le donne dicendo l’orrenda cosa che per un riccone è molto più facile molestare una donna rispetto a un poveraccio) e poi voleva buttare a calci nel sedere messicani e islamici fuori dai confini degli States se fosse stato eletto mentre Hillary stava dalla parte di tutti, soprattutto delle minoranze perseguitate. D’altra parte, non era “Stronger together”, “Più forti insieme”, il motto della sua campagna?, che ben campeggiava quando Hillary era fotografata col suo candidato vice, uno squalo di Wall Street che era sembrato un pazzo pieno di tic durante il confronto tv col candidato vice di Trump, l’unico confronto tv dei candidati vice.

No, queste non erano elezioni normali, con Trump che su Twitter mandava un tweet dopo l’altro svillaneggiando la Clinton e dicendogliene di tutti i colori e quest’ultima, dopo che su internet erano uscite molte voci sulla sua salute malferma le quali dai mass media venivano rimandate al mittente come complottismo, si afflosciava poi improvvisamente come un soufflè mal cotto durante la commemorazione delle torri colpite dagli aerei e da allora si intensificarono le dicerie su Hillary che aveva un doppio, un clone che la sostituiva; con il vicepresidente Joe Biden che minacciava i russi di contromisure hacker, di guerra informatica perchè circolavano ipotesi sul coinvolgimento russo nell’influenzare il voto delle presidenziali e “The Donald” si sapeva bene quanto fosse stimato da Putin e qualcuno l’aveva anche soprannominato “The siberian candidate”, il candidato del Cremlino nientemeno, facendo il verso al titolo del film “The manchurian candidate”, quello che parlava di un candidato presidente USA psico-programmato per diventarlo fin dall’adolescenza.

Non erano elezioni normali, erano le elezioni USA più PUFFONESCHE che si fossero mai viste (per usare un aggettivo che il giornalista italiano free lance Piero Ricca utilizzò per le elezioni politiche italiane del 2006.)

Michael Moore, l’ex fustigatore di Bush e delle sue guerre, che continuava a tifare democratico anche dopo la debacle di Bernie Sanders e quindi stava per la Clinton, diceva che avrebbero votato per Trump anche moltissimi democratici delusi e che moltissimi elettori bianchi avrebbero votato per Trump – anche se non condividevano per nulla le sue idee e magari lo disprezzavano – perchè l’avrebbero utilizzato come UNA BOMBA MOLOTOV UMANA da scagliare contro il sistema di Washington, avrebbero utilizzato così il candidato che diceva agli Stati Uniti di non lasciarsi incantare più dalle false promesse della globalizzazione. E Moore, comunque, nonostante qualche amico lo tentasse di fare altrettanto – di usare Trump come bomba molotov contro il sistema – avrebbe detto no, avrebbe continuato a stare per Hillary, la quale, secondo lui, avrebbe stupito il mondo una volta eletta, sarebbe stata rivoluzionaria come papa Francesco.

moore

Micheal Moore in un sit in di protesta davanti all’ingresso della Trump tower.

Trump sarebbe stata la rivincita degli americani degli stati dell’America Profonda, quelli lontani dalle  east coast e west coast liberal e radical chic, quelli lontani da Silicon Walley e Wall Street, quelli col cappello da texano e con la macchina con le corna di bisonte e la Bibbia nel cruscotto assieme alla pistola, gli americani rozzi degli stati rossi anticomunisti nelle cartine alla tv che stupiscono i mass media nelle elezioni dai risultati a sorpresa: dopo il “negro” Obama una donna come e peggio di lui sarebbe stata troppo, ci voleva una reazione. Il mondo di Trump è quello del complottista sbraitante Alex Jones, delle armi libere e per tutti, dei giacconi di pelle nera e delle cose che esplodono fiammeggianti su sfondo nero, dei combattimenti di wrestling dove si urla e poi si rade a zero la testa di chi ha perduto la scommessa sul vincitore, è il mondo dell’hard rock e dell’ex attore e wrestler complottista Jesse Ventura, ex governatore del Minnesota e amicone di Trump; per non parlare poi dello yuppies serial killer Patrick Bateman, protagonista del romanzo “American psycho” di Easton Ellis, che ha come idolo proprio il Donald Trump degli anni ottanta.

alex-jones-cocaine

Alex Jones.

jesse-ventura-jpg_489x324

Jesse Ventura.

3c5fca8680d20413ffae645f2d7bdb50

Christian Bale, che interpreta Patrick Bateman nel film “American psycho” tratto dall’omonimo romanzo, posa per una foto assieme a Donald Trump, di cui è fan lo yuppies serial killer assassino protagonista di romanzo e film.

Quando proverbialmente si dice che “La realtà supera la fantasia”, non si vuole intendere che nella realtà possono avvenire cose da film di fantascienza o fantasy ma che possono avvenire cose a cui non si avrebbe mai e poi mai pensato nelle proprie fantasie: non mi sarei mai immaginato, infatti, lo scenario qui descritto dove, dopo la vittoria di “The Donald”, gli adolescenti e i giovani americani sensibili, facili all’emotività e a essere feriti nei sentimenti (i cosiddetti snowflakes, fiocchi di neve, che mi ricordano gli EMO), erano bambini quando Obama divenne presidente e son sempre stati abituati alla sua dolcezza, adesso, ormai teenager, sono traumatizzati da Trump e dai suoi modi duri, spicci e venati di brutalità, e allora vengono organizzati per loro dei sostegni psicologici nelle scuole e nei college dove studiano  in modo da aiutarli dopo questo trauma derivato dal vedere il soft Obama sostituito da un Borghezio/Zhirinovskij americano, decisamente hard. Allo stesso tempo, vi sono le continue manifestazioni di piazza contro Trump, con arresti e violenze, dove menano le mani e lanciano roba i neri dei gruppi di protesta di Black Live Matters, quelli probabilmente finanziati dal filantropo George Soros, e a queste manifestazioni si intrufolano non si sa come anche gli snowflakes e dunque i sensibili e traumatizzati emo snowflakes e i picchiatori neri sono uniti nella lotta contro Trump, da non credere.

baltimore-stabbing

curly-emo-hair-color-ideas-e1430625418543

Tra lo star system, tra le stelle di Hollywood dei rotocalchi glamour e patinati, solo pochi personaggi da “America profonda” (Clint Eastwood, Chuck Norris) si azzardavano ad ammettere e consigliare di votare Trump, tutte le altre star, in massa, erano pronte a votare e far votare Hillary Rodham Clinton. E anche qui la campagna elettorale è stata non normale, con un’artista pop come Madonna che prometteva una fellatio a chiunque avrebbe votato per la Clinton (e un elettore di Hillary ha pensato bene di andare a casa di Madonna a New York per sperare di ottenere il premio col risultato di farsi allontanare dal portiere), con l’erede (?!) della stessa Madonna, la musicista pop (?!) Lady Gaga, che s’è presentata a un comizio della sua beniamina facendo il gesto V di vittoria, vestita con uno strano abito nero e rosso che ricordava vagamente una divisa militare postmoderna.

kardashian-clinton

Selfie di Kim Kardashian con Hillary Clinton.

lady_gaga

Lady Gaga al comizio di Hillary Clinton.

E poi Jon Bon Jovi, Bono Vox, Bruce Springsteen, Jennifer Lopez, Meryl Streep, Katy Perry, Beyoncè, George Clooney, Kim Kardashian, Miley Cyrus, Natalie Portman, Britney Spears, le Spice Girls (ah no, quelle tifavano Tony Blair, vent’anni fa)…tutto il sistema delle star americane al gran completo, e degno di menzione speciale il grande interprete Robert De Niro che, in un video circolato su You Tube si rivolge direttamente a Donald Trump dicendo che lo prenderebbe volentieri a pugni in faccia.

tntflxd

Ehi, dico a te, ce l’ho proprio con te, ti prenderei volentieri a pugni in faccia!

Naturalmente, il 9 novembre, è stato l’apice di tutto questo: ma come? Un candidato come Hillary, la regina del politicamente corretto, la paladina dei diritti civili e delle minoranze, pompata da tutti i media che contano, pompata dallo star system;  la sera prima delle elezioni i corrispondenti italiani nei comitati USA in Italia non riuscivano a trovare uno che fosse uno che ammettesse di stare per Trump, il populista demagogo xenofobo e misogino sembrava spacciato, il New York Times dava la Clinton all’ 85% di probabilità di vittoria, alcuni giornali e tv anche oltre il 90%… e poi il mattino dopo la surprise.

giphy.gif

C’è da dire che la visione di un Trump presidente USA, assieme a una presidente donna tipo la Clinton, sembrava aleggiare nell’aria da anni: sincronicità, coincidenze, premonizioni, visioni deformate del futuro. Prendiamo per esempio la bufala secondo cui i cartoni animati dei Simpson nel 2000 predissero Trump presidente: approfondendo scopriamo che in realtà si tratta di una MEZZA bufala.)

lisasimpson-670x376

Effettivamente, nell’episodio dei Simpson “Bart to the future”, andato in onda nel marzo 2000, Lisa è un presidente donna somigliante a Hillary Clinton che ha ereditato una situazione problematica dalla precedente presidenza di Donald Trump.

coincidenze-simpsons-trump-2000-2015

L’effettiva BUFALA in cui viene spacciato che nel 2000 i Simpson predissero Trump presidente quando invece l’episodio da cui sono tratte le immagini risale al 2015, anno in cui era già ben nota la candidatura di Trump come presidente.

Nel febbraio scorso, quando il magnate era in testa alle primarie repubblicane, avevamo già dato un’ “allerta sincromisticismo”, pensando a un’apparizione di Trump nella parte di se stesso (una delle sue tante nei film di Hollywood) in “Home alone 2” (“Mamma ho perso l’aereo 2”) del 1993 e agli indizi sincromistici che sembrano alludere a una commistione tra l’allora candidato, la città di New York, il disastro dell’11 settembre, la statua della libertà e un possibile futuro – per adesso ignoto – in cui tutto questo in qualche modo si intreccerà e riemergerà a galla in modi ancora non prevedibili, un possibile futuro che si manifesta e si è già manifestato in passato con indizi, per adesso enigmatici ma che comunque alludono a qualcosa che avverrà o potrebbe avvenire. E si saprà che in passato gli indizi alludevano a una certa cosa quando questa cosa si sarà effettivamente manifestata.

Prendiamo il secondo film della serie Back to the future, Ritorno al futuro, tra l’altro  film ambientato in parte nel 2015, l’anno in cui Trump ha avanzato in pubblico la sua candidatura per la Casa Bianca. Come abbiamo detto, “The Donald” è stato l’ideatore di un reality show di successo chiamato “The apprentice” (L’apprendista) in cui si sfidavano aspiranti imprenditori sotto il suo insindacabile giudizio, e uno dei tormentoni di quel programma tv durato anni era “You are fired!”, “Tu sei licenziato!” annunciato da Trump a colui che era escluso dalla gara e doveva quindi uscire fuori dal reality show. Ebbene, una delle scene centrali di Ritorno al futuro II è proprio quando uno dei personaggi (il McFly padre del futuro, del 2015) viene licenziato per via telematica, e si vede “You are fired!” uscire da tutte le parti nella stanza di casa collegata telematicamente con l’ufficio.

you-re-fired-o.gif

giphy-3.gif

Per altri dettagli interessanti sulle sincro in “Ritorno al futuro” relative al momento presente, vedere il seguente link (in inglese):

http://subliminalsynchrosphere.blogspot.it/search?updated-max=2016-11-15T18:52:00Z&max-results=7

 

Ma decisamente il botto lo fa personaggio di Biff Tannen – centrale in Ritorno al Futuro II – in cui lo svolgersi degli eventi passa freneticamente dal 1955 al 1985 al 2015. Biff Tannen è il bullo persecutore dei McFly (padre e figlio) e, andando clandestinamente indietro nel tempo dal 2015 al 1955 intrufolandosi non visto nella macchina del tempo del dr. Brown, Tannen riesce a parlare al lui stesso più giovane di sessant’anni, donandogli un almanacco sportivo coi risultati dal 1950 al 2000. Il giovane Biff Tannen del 1955 riceve dunque dal vecchio Biff Tannen del 2015 quell’almanacco del futuro e, nel corso degli anni, diventa stra-ricco per via di tutte le scommesse sportive vinte grazie all’almanacco, creando una linea temporale alternativa, un 1985 alternativo in cui finisce il malcapitato Marty McFly che scopre come il Biff Tannen del 1955 sia diventato una specie di Donald Trump del 1985 (e, noi sappiamo, ciò è avvenuto grazie al viaggio nel tempo dell’ottantenne Tannen tra il 2015 e il 1955 con in mano l’almanacco dei risultati dal 1950 al 2000), un Tannen che spadroneggia impunito in città facendo il bello e il cattivo tempo, con tanto di casinò modello Trump plaza chiamato nel film Pleasure paradise.

0032

Il Biff Tannen bullo del 1955 alle prese con Marty McFly.

biffhottub

Il Biff Tannen magnate stra-ricco del 1985 alternativo.

eiq7tgegmhz32ygxqksb

Il Biff Tannen ottantenne del 2015.

https://civiltascomparse.files.wordpress.com/2014/12/5063186018_bfac5b81a1_z.jpg

L’almanacco.

ALMANACCARE: http://www.treccani.it/vocabolario/almanaccare/

Fantasticare; stillarsi il cervello per trovare un espediente o per indovinare qualche cosa: seguitando a almanaccar tra sé che cosa mai potesse essere tutto quel rigirìo (Manzoni); non chiudeva occhio almanaccando dove egli potesse trovar denaro (Verga). ◆ Part. pass. almanaccato, anche come agg., complicato, lambiccato: sofisticherie almanaccate (Tommaseo).

https://civiltascomparse.wordpress.com/2014/12/31/dialogo-di-un-venditore-di-almanacchi-a-un-passeggere-con-tante-scuse-al-conte-giacomo-leopardi-da-recanati/

Se digitate su Google image “Biff Tannen” e “Back to the future” “Donald Trump” (e anche in italiano, “Ritorno al futuro” “Donald Trump”, “Trump plaza” “Pleasure paradise”) vedrete come questo meme sincromistico si sia già parecchio diffuso fino a uscire fuori soltanto digitando il nome di Biff Tannen e fino a sfiorare il mainstream. Persino su un giornale on line di sinistra come Carmilla gli effetti si sono fatti sentire.

biff





En?gma, Gaia

20 05 2014

 

 

 

maxresdefault

 

Ehi scrivo parabole 
un tuffo del cervello nel mio mondo delle favole 
al riparo dalla falsa immagine 
il talismano su cui faccio cardine è questo Machete tagliacarte sopra le mie pagine 

hombre quale cavaliere, 
io vedo i templari messere 
e cerco quiete nelle mie sere 
se il mondo che volevi si delinea tra persone non sincere e chi non sa un mestiere. 

ohi,certo non predico,no, denoto il plateale 
non recito e riattivo, la ghiandola pineale 
astrale questo viaggio e mi spiazza 
aspetto e prendo colpi sono Alì a Kinshasa 

si perché tanto ti parlano d’integrare 
e il male per le strade mi ricorda l’Apartheid 
mai che ti dicano davvero ciò che devi ricordare 
compare urla con me prima che te ne vai! 

RIT. aspetto ancora il momento che Gaia esploderà 
tu speri mai mai ma invece io non vedo l’ora 

un ciclone su chi clona, che sia la volta buona 
che sia piena vittoria per fauna e flora 

dimmi che cosa farai in queste terre tra le querce con radici bonsai 
con le mani troppo lerce, ciò che dici non sai 
infatti ancora non ti chiedi “cazzo sono i Rotschild?” 

ma che situazione grave, santo padre “ave” 
ragazzine impasticcate tanto che mi sembra un rave questo conclave 
voglio un miracolo,uno spettacolo 
tipo l’inquisizione di ogni cazzo di diacono 

vamonos, l’odio si sfoga allo stadio 
il tutto è programmato e soppiantato come “Gladio” 
ma la tua loggia non m’infanga il calamaio 
muratori burocrati erigono il ginepraio 

sbaglio? eh si probabilmente.. 
oracoli oratori derisi dalla gente perché rapper 
mentre, (tu) cerchi tutele nella “tele” del sergente 
(io) dipingo lamentele sulle tele della mente

Altri testi su: http://www.angolotesti.it/E/testi_canzoni_engma_129675/testo_canzone_gaia_1759296.html Tutto su Engma: http://www.musictory.it/musica/Engma

 

Vedere anche

https://civiltascomparse.wordpress.com/2013/12/21/211212-un-anno-dopo/





Protetto: San Silvestro Disco Google

31 12 2013

Il contenuto è protetto da password. Per visualizzarlo inserisci di seguito la password: