Il BlueBeam project, il Venus Project e Obama

14 04 2011
In certi ambienti della controinformazione in rete, vi sono alcuni che pensano che un film come Zeitgeist – e in particolare i suoi due seguiti, Zeitgeist addendum e Zeitgeist moving forward – siano di provenienza dell’élite occulta che manipola l’intera umanità da dietro le quinte, ovvero coloro che molti chiamano “Illuminati”, e che avrebbero intenzione di giungere a un completo controllo del globo unificando tutte le nazioni sotto un unico governo alla loro guida, infine manifestata apertamente alle popolazioni di tutta la terra, in precedenza nascosta, chiamata sinarchia o stegocrazia (= “esercito il potere mantenendomi nascosto”).Blue beam civiltà scomparse
Secondo diversi studiosi di cospirazioni, questo “Nuovo ordine mondiale” dovrà essere preceduto da un tranello ultratecnologico, al limite del fantascientifico – organizzato dal governo nascosto. Poichè tale fascismo globale (come definito da certi) avrà bisogno di essere basato su unica religione, le principali tradizioni religiose del mondo – in particolare cristianesimo e islamismo – verrebbero liquidate attraverso il cosiddetto PROGETTO BLUEBEAM, il quale fu rivelato nel 1996 dal giornalista Serge Monast, morto dopo poco tempo per infarto.Il Bluebeam viene illustrato come un incredibile manipolazione mediatica di inusitata potenza e su larghissima scala, in cui sarebbe coinvolta la NASA. Verrebbero proiettati ologrammi intensamente realistici su uno strato di sodio fluttuante a 100 km dalla superficie terrestre i quali mostrerebbero nientemeno che la venuta del Messia! Tutto ciò verrebbe anticipato da sconvolgenti scoperte archeologiche, giunte alla luce in seguito a smottamenti e cataclismi artificiali, probabilmente frutto dell’azione di HAARP, che mostrerebbero come i fondamenti su cui si basano le maggiori religioni della terra sono tutti sbagliati, generando secoli di discordie e sangue. A questo punto, soprattutto in certi territori del pianeta, si scatenerebbe un’ondata di isterismo collettivo, amplificata ulteriormente dalla cosiddetta “notte delle mille stelle”, una specie di apocalisse olografica estremamente realistica – generata da satelliti della NASA che proiettano gli ologrammi sul famoso strato di sodio – dove i demoni più tremendi e gli alieni più cattivi si scateneranno, venendo poi sconfitti dagli alieni buoni (forse quelli che Corrado Malanga chiama “Lux”?) accompagnati dal RITORNO DEL MESSIA “che unifica finalmente tutti i popoli in un’unica religione e un’unica nazione mondiale”. Inoltre, le vittime di questo bizzarro scenario – ovvero gran parte dei popoli del pianeta se non tutti, ma in particolare i territori delle maggiori religioni – verrebbero ulteriormente irretite da “voci” che avvertirebbero DENTRO di loro, e nella loro specifica lingua, generate da onde ELF, SLF, ULF, e VLF, a bassissima frequenza. L’effetto di queste “voci ultraterrene” simulanti la comunicazione telepatica, assieme a tutto il resto, sarebbe di portata incalcolabile, l’inconscio collettivo di milioni di persone verrebbe rivoltato come un guanto, e nel giro di poco tempo, il famoso motto Ordo ab Chao (ordine dal caos) acquisterebbe un pieno significato.

progetto_bluebeam_civiltà_scomparseprogetto bluebeam_civiltà scomparse
Su internet si può trovare da tempo una gran massa di informazioni riguardanti il BLUEBEAM PROJECT, il quale sarebbe una delle varie operazioni segrete, come il MONTAUK, di cui qualche “insider” ogni tanto esce fuori dando informazioni le quali non si sa quanto siano attinenti al vero. Ma se ci rendiamo conto di quanti documenti non desecretati vi siano, di quanti tecnologie e brevetti (migliaia!) non siano MAI stati rilasciati al pubblico, è possibile che un progetto delirante come il Bluebeam abbia, per quanto pazzesco possa essere, un possibile fondo di verità. Certi pensano sia collegato ai “contattisti UFO” presenti fin dagli anni cinquanta anche in Italia, e ciò dimostrerebbe quanto di lunga data sia la preparazione di questo progetto, altri giungono a vedere ASHTAR SHERAN come parte di tale allucinante idea.

ashtar_sheran_civiltà_scomparse
Un personaggio extraterrestre da cartone animato anni 70-80 “comandante di una flotta di astronavi galattiche che vigilano sull’umanità”, il quale invia messaggi al pianeta tramite i terrestri da lui contattati. Diversi testi provenienti dall’ambiente dell’informazione alternativa pensano che questa iniziativa, denominata anche “FALSA fine dei tempi”, sia ancora operativa e pronta a scattare – forse il 21/12/2012?! – altri hanno ricevuto notizie riguardanti l’abbandono di tecnologie e documentazione compromettente al riguardo lasciate dagli emissari degli “Illuminati” dopo la precipitosa fuga dalla Sud Ossezia durante la guerra Russia-Georgia 8-16 agosto 2008. I Russi, e assieme a loro altre nazioni che avversano l’élite, probabilmente i componenti del BRIC e del “Gruppo di Shanghai” , avrebbero tra le mani il modo per far sì che il Progetto Bluebeam sia ormai roba del passato.

zeitgeist_civiltà scomparse
Tornando a Zeitgeist, vi sono coloro che pensano possa trattarsi di una delle tante carte in mano all’élite, e più propriamente in mano alla fazione dei Rothschild, di cui si dice sia come ossessionata dalla religione universale, satanista e/o panteista, dal mito della natura e da una dittaura globale basata su di esso. La connessione Zeitgeist-Rothschild potrebbe anche essere vista nell’attacco a OGNI religione planetaria, e specificatamente il cristianesimo, che viene compiuto nella prima delle tre parti del film Zeitgeist, oltre ai legami tra la religione teosofica – i libri di Helena Blavatsky ed Alice Bailey – e i consulenti/collaboratori del regista Peter Joseph che si trovano nei credit alla fine del film, come per esempio lo studioso cospirazionista Jordan Maxwell, il cui stesso nome sembra tratto da una figura simbolica che si trova in un testo della Blavatsky.

blavatsky_bailey_civiltà_scomparsemaxwell_civiltà scomparse
Pare che la teosofia, anche grazie all’opera della Bailey, sia confluita in una visione religiosa incentrata sulla natura e sul moderno concetto di “Gaia”, che oltrepassa le vecchie tradizioni dell’occidente e dell’oriente. Qualcuno afferma che si tratta della prospettiva spirituale dell’ONU, portando come esempio la strana “camera di meditazione” , densa di simbolismi, che si trova nel cuore sotterraneo del palazzo di vetro a New York. Da qui, i critici di Zeitgeist giungono a vedere un possibile sostegno dell’ONU al Venus Project (che non c’entra nulla col Bluebeam Project!), un nuovo modello di società basato sulle risorse del pianeta e non sul sistema finanziario, dove tutte le decisioni riguardanti la cittadinanza sono prese secondo il “metodo scientifico” da supercomputer collegati in una rete mondiale all’interno di città circolari, in cui le attività umane non vengono più svolte in funzione del guadagno monetario ma per rendere stabile e progredita l’intera civiltà umana, non più basata sulla competizione e sul profitto.

venus project_circular city
L’ingegnere ultranovantenne Jacque Fresco è a capo di questa iniziativa e, assieme alla sua socia Roxanne Meadows hanno partecipato a un recente meeting sul futuro e la sostenibilità sotto l’egida delle Nazioni Unite, assieme a diverse personalità provenienti dall’establishment globale (seppur in veste “alternativa”…) tra cui persino uno che di cognome fa Rockefeller! Ovviamente, con questi presupposti, quelli che vogliono cogliere dappertutto lo zampino della cospirazione mondiale, si sono scatenati, pubblicando testi e video che smascherano Zeitgeist e il Venus Project, vedendolo come una delle carte in mano all’élite occulta.

grid_earth
A nostro parere, questo modo di procedere HA DEI LIMITI, fa perdere la visione d’insieme. Anche se proposte come Zeitgeist fossero tranelli sarebbero comunque un sintomo molto evidente di un cambiamento che riguarda l’attuale scorrere del tempo, giunto a uno stadio paradossalmente vorticoso e ristagnante contemporaneamente. Ristagnante secondo il modello della vecchia energia MASCHILE basata sul dominio, il controllo, l’occultamento. Vorticoso per ciò che riguarda l’accelerarsi della comunicazione a livello planetario, e il flusso di informazioni – certo, anche contraddittorie, confuse, opache – ma i cospirazionisti analitici e implacabili, coloro che dicono di scoprire altarini e appoggi dall’establishment persino dietro figure che mostrano pure loro di essere “contro il sistema” (per esempio, Alex Jones), così come, per esempio, i maniaci del dettaglio che smonta la versione ufficiale degli attacchi del 09/11/2001, guardano molto con la lente d’ingrandimento e poco col binocolo (e soprattutto col cuore), rischiando di essere tra quelli che, nel famoso proverbio, vedono il dito e non la luna.

E’ comunque significativo che proposte assolutamente rivoluzionarie e pazzesche come Zeitgeist-Venus Project, siano state diffuse in una maniera così capillare in tutto il mondo, una cosa simile sarebbe stata impensabile anche solo cinque anni fa. Il punto non è se verranno davvero costruite le città di Jacque Fresco di forma circolare concentrica, e se una rete collegata a un supercomputer farà in modo di guidare robot che sostituiscono il lavoro umano smantellando nello stesso tempo l’economia basata sulla moneta, il punto è che idee come queste circolino capillarmente, siano o non siano sostenute dall’ONU e dai poteri forti.

Idee come queste in circolazione così intensiva presuppongono qualcosa di grosso nel prossimo futuro, e non pensiamo sia tanto l’edificazione del Nuovo Ordine Mondiale, ma la fine della storia come siamo stati abituati a percepirla, forse, come si è detto più volte in questo blog, persino la fine del tempo, poichè tutte le possibilità della storia all’interno dell’attuale paradigma vanno verso il loro esaurimento definitivo. Si potrebbe pensare che all’interno dell’élite si sia a conoscenza di questa faccenda, e il Bluebeam Project di cui si scriveva prima possa essere stato visto come rimedio da “ultima spiaggia” nel tentativo di anticipare, contrastandola, la liberazione dal “pianeta prigione” attraverso tecnologie avanzatissime in grado di far credere realtà solo ciò che è invenzione e tranello per far disperatamente proseguire il circo della storia.

Dobbiamo inoltre dire che, lungi dall’essere una specie di creatura con un’unica mente e un’unico obiettivo, che si riunisce ogni anno (il cosiddetto “Gruppo Bilderberg”, come viene chiamato), le divergenze tra le diverse fazioni della stegocrazia (=”esercito il potere nascondendomi”), verrebbero alla luce proprio in questi meeting, i quali si terrebbero proprio con il proposito di comporre i motivi di scontro tra i vari centri del controllo nascosto globale.

Tra l’altro, in un video come questo qui sopra, il ricercatore Richard Hoagland si sofferma su quante iniziative, a volte con modalità e finalità opposte tra loro, vengano preparate e organizzate dai servizi segreti deviati o meno, dai gruppi di potere occulto. Alcune di queste attività sotterranee raggiungono il livello dei mass media mainstream – atti terroristici, azioni militari, rivelazioni, scoperte importanti avvenute “per puro caso”, rivolte armate, rivoluzioni ecc – altre vengono rimandate, annullate, e le voci su di esse si trasformano in informazioni sottotraccia al limite della leggenda urbana, che possono poi circolare indisturbate (e deformate) negli ambienti della controinformazione.

alex grey_obama_civiltà_scomparse
Prendiamo un’altro personaggio assolutamente bersagliato negli ambienti di questa controinformazione, da Jeff Rense ad Alex Jones a tutti gli altri di seguito, ovvero l’attuale presidente degli USA Barack Hussein Obama, visto come una docile marionetta nelle mani dei globalisti NWO, delle multinazionali, del complesso militare industriale, e indulgente verso la “banca del Monopoli” di nome Federal Reserve.

Eppure, nonostante tutto, lo vediamo come SIMBOLO POSITIVO, quando invece l’amministrazione precedente, coi neocon e George W. Bush era SIMBOLICAMENTE NEGATIVA. Obama, nonostante tutte le sue relazioni pericolose e il suo essere a capo di un “Impero del male” militarizzato, ha gli occhi da buono e una figura che suscita speranza, e si tratta di considerazioni istintive, non mediate da ricerche e analisi razionali, eccessivamente legate al piano mentale della coscienza ordinaria, dove contano i fatti registrati e riportati.

Nel mondo simbolico la sua parte è quella del JOLLY, di un personaggio spartiacque tra il negativo e il positivo, che pencola e media tra questi due opposti, anche senza rendersene pienamente conto. Anche qui abbiamo a che fare con il ricorso di un ciclo storico all’interno della spirale-onda temporale autosomigliante.

obama_civiltà_scomparsegorbaciov_civiltà_scomparse

Ron Paulboris_eltsin_civiltà_scomparse
Nel 1990-1991 il segretario del soviet supremo e presidente di un URSS IN PIENA CRISI Mikail Sergeievic Gorbaciov era stretto tra due correnti di azione politica che criticavano la sua linea: i riformatori (come Boris Eltsin) del sistema che spingevano per uno scioglimento dello stato sovietico e una trasformazione della Russia in senso liberale, e coloro che invece vedevano le riforme di Gorbaciov troppo liberalizzatrici e volevano conservare l’URSS e l’impero sovietico così com’era precedentemente (come l’allora capo del KGB).

Vediamo la situazione attuale in USA – IN PIENA CRISI – e notiamo sorpresi le somiglianze: da una parte si critica Obama (come fa Ron Paul) perchè continua a sostenere l’esoso e antieconomico impero militare, e soprattutto la Federal Reserve, dall’altra lo si critica perchè “è troppo di sinistra” – come ha dimostrato il suo piano sanitario e i suoi tagli agli armamenti – e non fa abbastanza per “gli interessi vitali degli USA nel mondo” (come dice buona parte del cosiddetto “Tea party”, diversi repubblicani e magnati di imperi finanziari come i fratelli Koch).
Sappiamo com’è finita per quanto riguarda l’URSS, e per quanto riguarda gli USA come finirà? Non penso dovremo attendere molto per scoprirlo.

Annunci

Azioni

Information

2 responses

14 04 2011
SaR

Tutte cose che potrebbero farci intendere il mutamento degli eventi, si potrebbe aggiungere la TRILATERALE, il NAZISMO strisciante ed anche l'URSS, che invece di deviare a sinistra come MARX afferma, vira a destra…peggio che in occidente. Staremo a vedere, però…la scienza critica ci insegna e spiega altro…mi pare! Un caro saluto da Sar.

23 05 2015
Danyael

Il signore delle scimmie, essendo impotente senza di un corpo, progetta la storia manovrando i suoi invasati; ha chiodo fisso è il dominio totale, ma la sua storia testimonia che ad un passo dal traguardo è sempre ricaduto nel suo inferno, facendosi tanto più male quanto più si era innalzato all’apice.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...




%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: