La fine del potere di Mubarak – breve considerazione ciclologica

11 02 2011

 egitto_civiltà perdute

Gli avvenimenti in Egitto, sviluppatisi dalla fine di gennaio, che hanno portato all'attuale situazione di cambiamento rivoluzionario, hanno avuto il loro epicentro nella rivolta di centinaia di migliaia di persone nelle piazze delle città. Possiamo pensare che la fiammella la quale ha innescato i tumulti sia partita dalla Tunisia (con la partenza di Ben Ali), ma riteniamo che una certa atmosfera di ribellione aleggi e serpeggi nel mondo quest'anno, al di là della meccanica causa-effetto.
 

In precedenza, abbiamo parlato delle risonanze dentro il flusso spiraliforme del tempo, e di come situazioni storiche all'interno della spirale si ripresentino ciclicamente, anche se si mostrano con una veste del tutto nuova per ciò che riguarda i personaggi coinvolti, l'ambientazione, la durata. Allo stesso modo di un frattale il cui disegno è autosomigliante, anche se riprodotto in scala più piccola o più grande.
 

Le immagini delle migliaia e migliaia di persone in piazza coi fuochi d'artificio – come se fosse la fine dell'anno – che accoglievano rumorosamente le dimissioni di Mubarak, ci fanno pensare come forse questo evento, tutto sommato non di portata così grande rispetto alle "sorti del mondo", potrà ripresentarsi su una scala più piccola, analoga o molto più vasta.
 

spirale civiltà perdute

 

Annunci

Azioni

Information

One response

17 02 2011
DarumaFly

Mi affascina molto questa lettura degli eventi!
Fly

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...




%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: