Il 24 novembre 2010 non è successo niente

25 11 2010
In precedenza, abbiamo scritto di un possible CROLLO DI SCENARIO. La progressione di Fibonacci della linea del tempo (non è esatto vederla come una linea diritta) si avvicina inesorabile verso un livello di novità INFINITO. 

Come abbiamo avuto già modo di scrivere, la famosissima data del 21 dicembre 2012 non è assolutamente detto che sia quella “giusta”. E non ci spingiamo a dire che “è vicino il momento in cui il progetto dell’Universo si renderà manifesto”, non siamo così lirici. Diciamo che si aprirà una FASE COMPLETAMENTE NUOVA, la quale sarà come se ci riportasse a una percezione di realtà confrontabile con quella di millenni e millenni fa, prima dell’invenzione della scrittura, dove il senso di UNITA’ SINCRONICA si distinguerà molto più nettamente rispetto a come succede ora.

Possiamo affermare che, in particolar modo per quanto riguarda la vecchia percezione della realtà che conosciamo benissimo, LA MECCANICITA’ RAGGIUNGERA’ IL PAROSSISMO. Ci attendono minestre riscaldate sempre più vuote di vita e di energia. Sempre le stesse facce. Sempre gli stessi personaggi, simili a robot. Sempre gli stessi discorsi. Soprattutto in Italia (l’eccellenza nel campo delle non-novità), ma non solo.
E’ probabile che, prima del momento in cui il tasso di novità raggiungerà l’infinito, la vecchia realtà deve diventare ESTREMAMENTE MECCANICA E DELUDENTE.
E forse il fatto che sia così meccanica e deludente è perchè “i topi stanno abbandonando la nave”. Sempre più persone sono parecchio insoddisfatte dei limiti della mente ordinaria, e questa società è del tutto fondata sui meccanismi della mente logica, dello stato di veglia tanto celebrato quanto è minimizzato lo stato onirico.
Tutto si sta sfasciando, sta andando per inerzia in un modo inumano, come un’automobile senza direzione che non sa più dove andare, si limita a seguire una strada senza alcun futuro.
Ce ne sarebbero di cose da dire, soprattutto riguardanti coloro che guadagnano milioni perchè il loro compito – pagato lautamente – è quello di rimbambire le coscienze, di ridurle al limite della stupidità. A coloro che vogliono far aprire gli occhi (il TERZO OCCHIO, soprattutto) gli si da una zuppa come elemosina.
Recentemente sono apparsi tre CERCHI NEL GRANO: il 22 maggio a Wilton Windmill nel Regno Unito, il 13 giugno a Poirino, in Italia e il 21 giugno ancora nel Regno Unito, presso Vale of Pewsey.

 

Crop

Grazie all’applicazione di formule matematiche e del codice ASCII (dal momento che i settori in cui sono divisi i cerchi possono essere decodificati in questo modo), si è riuscito a ricavare questo messaggio:

Noi che facciamo i cerchi nel grano, vogliamo con questo disegno precisare la data che vi avevamo indicato nel precedente disegno impreciso [riferendosi ad altri cerchi], e quindi la data che dovete considerare è il 24 novembre 2010.

Naturalmente, oggi 25 novembre, gli scettici e gli increduli patologici si sono scatenati, facendo notare l’ennesima bufala o forzatura inerente i cerchi nel grano, hanno snocciolato le loro solite banalità a cui siamo abituati: “non c’è stato alcun contatto extraterrestre di massa, non c’è stato alcun risveglio di coscienza, non è scoppiata la Terza Guerra Mondiale”.
Non è scoppiata la Terza Guerra Mondiale…
Intorno alle ore 14:30 del 23 novembre (6:30 del mattino in Italia) l’esercito della Corea del Nord ha bombardato a colpi di artiglieria l’isola di Yeonpyeong, appartenente alla Corea del Sud, uccidendo quattro persone e ferendone una ventina.

I due stati sono tecnicamente ancora in stato di guerra dal 1953, avendo firmato solo un armistizio e non un trattato di pace. In questi 57 anni è senza dubbio l’attacco più grave perpetrato dal regime pseudostalinista del nord verso il regime democratico di libero mercato del sud, dal momento che precedenti salve di proiettili simili erano sempre finite in mare. La situazione a quelle latitudini è paradossalmente ancora congelata all’epoca della Guerra Fredda e dei blocchi contrapposti. Oggi come oggi, l’unico alleato (se così possiamo chiamarlo) della Repubblica Democratica di Corea è la Repubblica Popolare Cinese, e la Federazione Russa ha la tendenza a mostrare una specie di comportamento “da Ponzio Pilato” nei confronti della questione.
La questione è che uno dei tasselli imprescindibili dell’ Impero Militare USA sono le basi che possiede in Estremo Oriente, tra cui i quasi trentamila uomini di stanza nella Corea del Sud.

Zbigniew Brzezinski, il celeberrimo politologo di orgine polacca – ed ex consigliere per la sicurezza nazionale durante l’amministrazione USA Carter – nel suo libro The great chessboard (“La grande scacchiera”) spiega come l’impero guidato dagli Stati Uniti deve essere BIFRONTE per mantenersi, ovverosia avere contingenti militari in Europa e nell’Estremo Oriente, in modo da dominare l’Eurasia.
In Europa, archiviato da tanti, tanti anni il Patto Di Varsavia, la NATO mantiene le sue forze contro non ben precisati “Stati canaglia” e contro l’ancora meno precisato “terrorismo”. Nell’Estremo Oriente c’è – è vero – l’ambigua minaccia cinese, possibile futura potenza espansionista soprattutto verso la “provincia ribelle” di Taiwan, ma è ancora più vero che esiste un pretesto il quale è identificato, appunto, con la Corea del Nord, uno stato che ha percentuali altissime di militarizzazione e percentuali bassissime di diritti umani, un paese del tutto fuori dal nostro tempo.
Questa “BERLINO EST temporale” (nel senso che è come un cuneo di anacronismo stalinista tra le regioni moderne dell’Estremo Oriente) è uno stato cuscinetto tra due blocchi: quello Occidente-Giappone-Taiwan-Sud Corea e il blocco cinese.
Come scrive Paolo Della Sala: “Guai se questa No country for free man passasse sotto il controllo cinese: ne deriverebbe un crollo immediato per il governo di Seul e per il Giappone”.
“Guai se Seul conquistasse Pyongyang: Pechino reagirebbe con le armi e sarebbe una guerra regionale mostruosa – con le Coree, il Giappone, Taiwan e la Cina – a rischio di Terza Guerra Mondiale”.
Sono persuaso che lo sgretolamento di quell’ultimo avamposto isolato della Guerra Fredda, oltre a riunificare giustamente uno stesso popolo diviso da un’ideologia insensata (come fu per la Germania nel 1990), potrebbe voler significare il far ritornare a casa i militari USA dalla Corea del Sud, e penso che in non molto tempo ciò avrebbe effetti dirompenti sugli equilibri globali, una reazione a catena che forse sarebbe in grado di far ritornare a casa anche i militari USA di stanza in Europa, riformulando del tutto la NATO e includendovi completamente la Federazione Russa.

Strane giornate quelle del 23, 24 novembre.
Oltretutto tempestate contemporaneamente da altre notizie imbizzarrite: la crisi dell’Irlanda che ha sconvolto borse e mercati e può mettere in forse lo stesso futuro dell’Euro, Julian Assange di WikiLeaks il quale afferma che “Nei prossimi mesi vedremo un nuovo mondo, dove la storia globale verrà ridefinita”, il governo italiano battuto in aula due volte, gli studenti che assaltano il Senato, il Colosseo e la torre di Pisa, i cattolici cinesi ordinano vescovi senza l’autorizzazione vaticana e il Papa ammette che potrebbe dimettersi, Emilio Fede preso a pugni da un certo Gian Carlo Giuliani.
Già hanno ragione gli scettici che prendono in giro la comunicazione proveniente da quei cerchi nel grano, non è proprio successo niente.

Annunci

Azioni

Information

4 responses

26 11 2010
anonimo

Hai detto un innumerevole quantità di sciocchezze, il mondo è vasto , le persone ormai sono 7 miliardi  ; quindi 7 miliardi di cervelli che pensano almeno 70 miliardi di azioni che si svolgono tutti  i giorni ……su una mole di numeri  come questi è normale che ci siano eventi poco allegri. !
Se vogliamo essere catastrofisti allora potremmo dire che la vera minaccia alla pace in terra è proprio il maltusianismo, e qui non c'è nulla da poter fare …..se non appunto guerre preventive.
Ti piacie questo scenario  ?…..beh che tu lo voglia o no ….è così e così sarà. !

26 11 2010
Rossegal

Grazie per la critica, utente anonimo.

26 11 2010
anonimo

🙂 ciao a tutti, Rossano, secondo me tutto quello che hai scritto ha un senso logico! comunque complimenti per il sito, vai avanti così.
Maury

26 11 2010
Rossegal

Grazie per il tuo passaggio, Maury.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...




%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: