Roberto Morini illustra la Catastrofe Rigeneratrice

18 05 2010
Nel mare magnum delle informazioni che ci circondano da ogni parte, è facile che i cambiamenti i quali attendono il genere umano – che da molti vengono sbrigativamente liquidati come “Mistero 2012 e calendario Maya” – siano esagerati, distorti, presi sul serio nel senso sbagliato, non presi sul serio, visti in un’ottica catastrofista a senso unico, ridicolizzati, ricoperti di spiritualismo a buon mercato, minimizzati, e chi più ne ha più ne metta.
Le fonti delle informazioni – o pseudotali – al riguardo, sono anche spesso di dubbia qualità, accumulate da persone che magari hanno solo voglia di attirare l’attenzione con sensazionalismi i quali hanno sempre avuto una certa attrattiva mediatica, e così ecco il successo dei vari “profeti di sventura”, tra cui si possono annoverare coloro che dicono di aver “trovato la chiave” per interpretare le fumosissime quartine di Nostradamus.
E’ ovvio che un tale approccio al mutamento (RADICALE) che attende l’umanità, non può che portare acqua al mulino dei denigratori e degli scettici di professione, il cui compito, tra le righe, è quello di giustificare la validità di un certo approccio scientifico, quello mirato alla conservazione dell’attuale organizzazione economica-finanziaria-politica, con cui va a braccetto una scienza che non ha tanto l’obiettivo di aiutare l’essere umano nella ricerca di sè, quanto quello di renderlo il più possibile una docile pedina di un tipo di visione (pilotata) della realtà che – pur facendo acqua da tutte le parti – vuole sopravvivere a se stessa, anche coi mezzi più biechi. 

Roberto Morini non è un personaggio a caccia di scoop da quattro soldi sul tema del “2012”: si tratta di uno scienziato e un ricercatore, laureato in fisica nucleare e filosofia; le sue esperienze nel settore informatico lo hanno portato ad accumulare la bellezza di 11,20 terabyte di dati sull’argomento, raccolti in trentacinque anni di ricerca, per poi elaborarli e metterli a confronto tra loro con l’aiuto di un computer potentissimo.
Nel 2002, Roberto Morini si rese conto della prevedibilità di eventi naturali della terra quali terremoti, tsunami, eruzioni vulcaniche, accorgendosi di come “i modelli matematici utilizzati dalla scienza ufficiale fossero inutili”.
Morini ha dato modo di dimostrare a più riprese che le sue asserzioni “erano fondate e che meritavano di essere prese in considerazione.” Tutto questo invano. Nel 2004, aveva previsto con quindici giorni di anticipo lo tsunami nel sud-est asiatico, ma non è stato preso sul serio, cosicchè si è dovuto sobbarcare tristemente il senso di impotenza e di colpa per le inutili vittime.
Il, 27 dicembre 2008 egli riassunse in una tabella sinottica tutti i risultati degli studi sull’argomento fino ad allora, coprendo un lasso di tempo previsionale dal 9 luglio 2009 al 31 dicembre 2013, in seguito aggiornati nel dicembre 2009.
Come si è detto, a sostegno delle sue tesi, Roberto Morini ha alle spalle trentacinque anni di studi e di comparazioni (ecco qualche fonte: CIA sezione FOIA – Freedom Of Information Acts, Norway’s Aftenpolten News Service, Istituto Nazionale Di Geofisica e Vulcanologia, NASA, Daniel K. Inouye – senatore degli Stati Uniti, Royal Astronomical Society…) e le analisi di scienziati indipendenti (come Otto Binder, Phil Schneider, Richard Hoagland.), i quali hanno esposto le loro conclusioni nonostante le censure governative, peraltro comprensibili se servono per non provocare panico tra le popolazioni impreparate, quindi caos e disordini inutili quanto pericolosi.
Diamo qualche esempio dei contenuti delle analisi del dott. Morini, sulla scorta di tutto il materiale da lui raccolto assieme ai suoi collaboratori:

    • Secondo l’IPCC dell’ONU il RISCALDAMENTO GLOBALE è di orgine antropica, ovvero provocato da attività umane come il rilascio di Co2 nell’atmosfera; in realtà il riscaldamento interessa l’intero Sistema Solare, dal momento che è al 95-97% di origine astronomica, ed è un fenomeno ciclico e di breve durata, caratteristico della fine di un’era interglaciale. Noi ora ci stiamo trovando alla fine di un periodo interglaciale, precedente una nuova era glaciale. Pur non essendone la causa, l’eruzione del supervulcano di Yellowstone ha contrassegnato l’inizio di ogni glaciazione. Dal 2004 l’attività sotterranea del supervulcano è aumentata di tre volte rispetto alle registrazioni precedenti.
    • Gli studi sul ciclo gelo/disgelo delle rocce australiane dei geologi G. Williams e P. Schmidt giungono a constatare come la Terra, durante il Precambriano, sembrasse priva di Luna, la quale è stata poi “catturata” in seguito all’esplosione precambriana di 542 milioni di anni fa, quando accadde QUALCOSA che pose fine alle bassissime temperature presenti sul pianeta al tempo, collocandolo poi in un’orbita più vicina e più stabile rispetto al Sole. Si tratterebbe di un passaggio CICLICO del Sistema Solare attraverso il piano galattico, col collasso (per quanto breve) dei campi magnetici planetari, la fine di un periodo interglaciale e l’inizio di una nuova glaciazione, dopo un EVENTO.
    • L’intensità del campo magnetico terrestre si sta indebolendo da quattromila anni a questa parte, e sempre di più secondo le registrazioni effettuate negli ultimi trenta. Quando il polo magnetico raggiungerà lo 0 sincronizzandosi con quello dell’asse terrestre, vi sarà un’inversione dei poli magnetici mentre il Sistema Solare sarà in linea col piano galattico. Il nostro pianeta, dopo un arresto della rotazione, comincerà a ruotare in senso opposto, orario rispetto all’orbita lunare.

 


  • Le fasi in sequenza dell’EVENTO in questione saranno quattro (più una presumibile): 1) Ribaltamento; 2) Inversione dei poli magnetici; 3) Arresto rotazione antioraria; 4) Ripresa rotazione oraria; 4 + 1) Possibile assestamento del nuovo asse perpendicolare. Com’è intuibile, queste fasi saranno caratterizzate da spostamenti colossali di masse oceaniche e marine, compressione dei continenti lungo le linee di faglia, attività sismica imponente e vulcanismo diffuso, iper-uragani, tamponamento a catena delle masse continentali, super tempeste, cenere e gas vulcanici nell’atmosfera, piogge velenose provocate dal vapore acqueo mescolato a gas e ceneri. Dopo il possibile assestamento del nuovo asse, vi saranno le caratteristiche planetarie per una nuova era glaciale (differenza tra un emisfero e l’altro come grado di insolazione, gran quantità di vapore acqueo nell’atmosfera, cielo oscurato per diverso tempo, ghiacci a più basse latitudini). Il  pianeta sarà quindi modificato radicalmente, cosi come è già accaduto più volte nel remotissimo passato, l’ultima risale all’incirca a 10.000 anni fa, alla fine del Pleistocene, quando anche allora il Sistema Solare si era trovato allineato col Piano Galattico.
  • L’EVENTO accadrà in un punto qualsiasi degli ultimi sedici miliardi di chilometri che ora separano il Sistema Solare dalla perfetta intersezione col Piano Galattico, la quale avverrà a partire dal 12/12/2012. Le antiche civiltà hanno cercato di trasmetterci informazioni sullo scombussolamento ciclico della Terra – già avvenuto varie volte in passato – attraverso le loro tradizioni, simbolismi, sculture, incisioni e opere monumentali. Le varie élite che “reggono i destini del mondo” SANNO, e infatti spuntano qua e là notizie di rifugi bunker, basi sotterranee e silos colmi di sementi di ogni tipo nelle (per adesso) freddissime Isole Svalbard, nell’Artico.
  • Scorte e rifugi non basteranno a preservare l’umanità dagli eventi che dovrà affrontare, poichè questi non riguarderanno il solo piano “materiale” e “fisico” (piano così tanto inculcatoci dalla civiltà attuale) ma anche un “salto quantico”, un “salto di frequenza” verso un livello maggiore di consapevolezza planetaria e cosmica.
    Morini ci dice: “Il nostro Sistema Solare si sta tuttora muovendo in una regione del cosmo dove una costellazione, che è stata distrutta, ha lasciato il suo segno, la sua ‘polvere.’ Tale passaggio attraverso questo spazio ‘contaminato’ è fonte di ‘avvelenamento’ per tutti i pianeti e le creature della galassia. Soltanto i Soli, per i processi nucleari che li alimentano, sono risparmiati dall’influsso negativo di questo ambiente ostile denominato LA TREDICESIMA ZONA.
    Dopo migliaia di anni la Terra – finora imprigionata in questo luogo del cosmo – sta per compiere una vera e propria ascensione – o purificazione – uscendo e, così, elevandosi a una nuova vibrazione, e quindi una NUOVA CONSAPEVOLEZZA.” Il pianeta, quindi, entrerà in un più alto livello di vibrazione energetica, dove la PRIGIONE DELLA MATERIA, in cui siamo tuttora confinati, non avrà più la presa totale su di noi che ancora ha. Coloro che risuonano con la nuova energia avranno meno paura di perdere il loro corpo materiale.
     
  • Durante l’allineamento del Sistema Solare al Piano Galattico, vi sarà la possibilità di un’ILLUMINAZIONE COLLETTIVA, un’occasione, un’opportunità che non si ripeterà più per altri 75.000/77.760 anni, secondo l’ingegner Morini. Gli eventi catastrofici e gli effetti a loro legati dureranno solo il tempo necessario per la necessaria selezione (il cosiddetto “setaccio di Dio”) tra gli spiriti umani ALLINEATI con la nuova frequenza energetica planetaria e quelli NON ALLINEATI, che verranno “copiati e incollati” in una dimensione del multiverso affine alla loro bassa pulsazione spirituale. Ma senza alcun giudizio di merito, come piace pensare a certi religiosi.

Roberto Morini conclude informandoci che “a partire dal marzo 2018 una volta terminata [la selezione], la vita splenderà sulla Terra come mai prima” precisando che “non è una profezia, ma un dato di fatto scontato conseguente alla nuova risonanza [vibrazione energetica dopo il salto quantico] acquisita.”

 

Bene. Lo so che molti scuoteranno la testa dopo aver letto tutte le righe precedenti, ma proviamo a sperimentare una certa sospensione dell’incredulità. Proviamo a immaginare come l’attuale crisi-ristagno di ogni cosa nel nostro mondo occidentale (e occidentalizzato) possa davvero preludere a un rovesciamento totale e radicale dell’attuale civiltà, la quale scomparirebbe del tutto inghiottita dalla catastrofe che si ripresenta a intervalli ciclici come qualsiasi altro movimento astronomico, dalla rivoluzione dei pianeti alla rotazione dei satelliti.
Ricordiamo il PUNTO OMEGA di Tehillard De Chardin, il punto di massimo livello di complessità e di Coscienza individualizzata, affine al concetto di NOOSFERA, ovverosia la struttura planetaria nella quale si evolvono la Geosfera e la Biosfera, un qualcosa di più legato all’aspetto psichico che a quello materiale dell’essere umano. Cosa lega la trasformazione della Terra in CERVELLO PLANETARIO, secondo autori come Peter Russell e Josè Arguelles – verso cui ci si sta avvicinando sempre più esponenzialmente con l’accelerazione e la smaterializzazione vorticosa dell’informazione e della comunicazione – a questa catastrofe ciclica prossima ventura (se sul serio avverrà)?
Cos’hanno in comune questa catastrofe ciclica prossima ventura alla fretta che mostrano di avere gli ILLUMINATI NERI (il “Governo Ombra” dietro all’occidente) nel voler creare un Ordine Mondiale con un’unica banca, un’unica valuta, un’unico centro di potere, l’economia totalmente in mano alle multinazionali da loro controllate e un’unico esercito da usare all’interno della loro “Pangea Politica”?
E il COVER-UP degli stati sugli avvistamenti UFO e alieni? E gli insegnamenti gnostici sul fatto che la Terra e i suoi abitanti sono sotto il controllo millenario di FORZE ENTROPICHE che vengono definite “il Demiurgo e i servi arconti”, i quali da certi (Corrado Malanga, per esempio) vengono identificati come le entità aliene negative?
Per non parlare dell’avvizzimento delle capacità nascoste dell’essere umano, come il cosiddetto “Terzo Occhio”, cioè la ghiandola pineale che, come bene ha illustrato David Wilcock, ci connetterebbe alla parte superiore di noi stessi – oltre la consueta prigionia spaziotemporale – se l’acqua che contiene non si calcificasse a causa del consumo di parecchie sostanze alimentari, e del fluoro negli acquedotti pubblici.
Insomma, come abbiamo scritto in un altro post, i cambiamenti che avverranno nel prossimo decennio saranno così RADICALI da far precipitare l’attuale civiltà in cui stiamo ancora vivendo, in ricordi così lontani e DIVERSI (anche se di pochi anni in questa linea temporale) da renderla MITOLOGICA.
Gli scrittori della nuova era dovranno tenerne conto.

 

 

Annunci

Azioni

Information

10 responses

18 05 2010
anonimo

Un segno del mio passaggio sul tuo blog! Ti lascio un saluto, OltreRocciamelone – http://oltrerocciamelone.blogspot.com

11 06 2010
anonimo

Penso che tu abbia ragione …!!!

12 06 2010
Rossegal

Ciao Anonimo,semmai è Roberto Morini che può avere più o meno ragione, non io.Un cordiale saluto:)

22 09 2010
anonimo

IL 22 SETTEMBRE ORE 5 MORINI AVEVA PREVISTO PRATICAMENTE LA FINE DI QUESTO PIANETA COSI' COME LO CONOSCIAMO. COSA E' SUCCESSO? NIENTE. PERO' CHISSA' PERCHE' PER LOTZUNAMI CI AVEVA AZZECCATO DICE LUI. NON FATE PIU' DATE PER FAVORE NON SIETE ATTENDIBILI 

22 09 2010
anonimo

                   ALL’ALBA  DEL  GIORNO   PIU  BELLO  PER  I  FIGLI  DI  DIO.

                    

DIO UNO NOSTRO UNICO SIGNORE   CREATORE,   all’alba del giorno più bello   Apporterà il Profetico Rapimento in Estasi nei Cieli dei suoi Figli in  Avvenimento Soprannaturale. 

 Ciò che dal Creatore viene al Creatore Torna.        La via dell’Ascensione in corpo, mente, Anima e Spirito   per L’Umanità in DIO ad opera del Messia Divinità JESUS CRISTUS.

 Ciò che è stato sarà di Nuovo, al Tramonto dei nostri Tempi, al Sorgere di una Nuova Terra in un Nuovo Cielo per una  Nuova Umanità  Ri – Voluzio – Nata.

 

SI  FACCIA  RITORNO  ALL’IDDIO  UNO   IN   SPIRITO  DI   AMORE   E   VERITA’.

L'Umanità è pronta nella sua ulteriore Ciclica   Ri – genera – azione, si perpetui la Nuova Umanità Purificata e proiettata a Nuova VITA in un Nuovo Cielo e nella Nuova Terra  purificata.

 

Benedico ogni Singola Anima in DIO e tutti i suoi Popoli della Terra, IN NOME DEL PADRE, DEL FIGLIO E DELLO SPIRITO.                     Lo Spirito Santo scenda ed alberghi su di noi.

 Ri – Appaia il ritorno della Croce nei Cieli, ciò che è stato sarà di Nuovo, resti in noi la Consapevolezza di Essere la CREAZIONE DI DIO L’UNICO  SUPREMO ONNIPOTENTE in Spirito Universo  Vero   UNICO NOSTRO DIO CREATORE SUPREMO.

 IL MESSIA DIVINITA’  sia su tutti noi, anticipa il tuo Ritorno, SIGNORE ti imploriamo, mea culpa mea culpa mea grandissima culpa, SIA BENEDETTO IL SUO NOME IN ETERNO, VENGA IL REGNO DI DIO IN TERRA VENGA IL SUO REGNO. Si faccia tutti Ritorno in DIO e SI INVOCHI, LO SPIRITO UNIVERSALE CRISTICO INFINITO SUGLI UOMINI.

 La Battaglia Finale degli Spiriti è già in Atto, IL REGNO DI DIO TRIONFERA' sul regno dei demoni, Fratelli in DIO non abbiate paura, CON IL MESSIA DIVINITA’   GESU’ CRISTO SIGNORE nei nostri cuori non abbiamo motivo di avere paura, JESUS CRISTUS SIGNORE  SALVATORE E  NOSTRO UNICO CREATORE  ci tiene a sua Cura e Protezione.

 IL Pianeta dell’attraversamento chiamato anche Secondo Sole formerà con l’orbita sua e della Terra una Croce simbolo causando sconvolgimenti e spostamento dell’asse Terrestre.

 

Ad opera del SIGNORE sia L’Ascensione nei Cieli per i Figli di DIO.

 

Prepariamoci ad accogliere gli Eventi, inizino i Canti e le Danze di Liberazione dalle paure e dalle angosce Umane, Un Nuovo RI – Inizio dell’Umanità che dalla Jèrusalem Celeste nei cieli Purificata e in Terris Reinserita, sta, per porsi in essere.

 Gloria alla Jèrusalem Celeste nei Cieli e alla Nuova Umana esperienza in Terris.

 

IL Signore porta in salvo i suoi Figli.           DIO IN NOI, DIO TRA DI NOI  IN DIO UNIVERSO.

 

L’umanità in JESUS CRISTUS  E’ LA VERA SPOSA DEL SIGNORE.

Venga IL REGNO DI DIO in Terra,  venga IL SUO REGNO.

 

JURM Ben ISman – Giovanni Ioannoni                            

Roma provincia  2010

 

P.S. 

 La  Santissima  Vergine Maria  Madre di DIO e  Gesù Cristo   sono a nostra protezione dal male.                                 

 

Sia la Catalizzazione del nuovo Umanesimo, Per il bene della Santa ricomposizione dell’umanità L’IDDIO UNO L’UNICO L’ASSOLUTO  ponga il tutto in essere, CHE L’IDDIO UNO LO VOGLIA e che le Forze Celesti Veglino sulla Umanità e sulla Terra.

 

E’ il momento dell’Umana Ascensione in Corpo Mente Anima e Spirito alla Jèrusalem Celeste nei Cieli, essa, ci appartiene come il Cielo ci appartiene.<span style="mso-spacerun: …

14 10 2010
anonimo

Certo che ne scrivete di cagate!!!

14 10 2010
Rossegal

> Certo che ne scrivete di cagate!!!Perchè non vi firmate mai?E le cagate sono quelle che scrive Morini, il sottoscritto o l'altro anonimo sopra il tuo commento?

2 03 2011
anonimo

si tutto coincide, negli anni tante "informazioni" valide… costanti nel tempo..e nello "spazio…  Grazie
A.

1 04 2011
anonimo

certo .certamente.certissimamente. cose poco utili alla rete.c'e tanta gente che avrebbe tanta voglia di sapere……    ma….          non di cagate come queste!!!!!!!!!!

11 04 2011
anonimo

Robba da far pensare di riaprire immediatamnte i manicommi Nazionali.
Dalla scenza alla fantascenza con salti tribali e adorazione del Dio sole meglio trovare altre argomentazioni che dare i nostri soldi  a chi vende libri ci sentiamo nel 2013 e poi vi chiamero buffoni.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...




%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: