Il nuovo spirito politico di un tempo agli sgoccioli

19 04 2010

“Quando diranno: ‘Pace e sicurezza’, allora di subito una improvvisa rovina verrà loro addosso, come le doglie alla donna incinta; e non scamperanno affatto.”(I Tessalonicesi 5:3)

terra schiacciata

Anche in questo “tempo devastato e vile” per dirla col titolo di un libro di Giuseppe Genna, vi sono senz’altro delle schiarite, delle specie di oasi, per quanto riguarda ciò che è rimasto del cinema, quella che un tempo si sarebbe chiamata “arte figurativa”, per quanto riguarda un qualcosa che ancora è possibile chiamare “letteratura” e poi la musica.
Già, la musica.
Vi è spesso una storia sotterranea che non viene considerata in modo adeguato ma che, comunque sia, produce i suoi effetti su una popolazione del tutto ignara, la quale aiuta i suoi stessi, chiamiamoli, “schiavisti” senza minimamente rendersene conto, nemmeno per un minuto della propria vita. Questa storia sotterranea, certo, può venire esagerata, fino ad arrivare a certi eccessi a cui viene dato il nome di “cospirazionismo” da critici come Paolo Attivissimo, per esempio, o lo stesso popolare giornalista e conduttore TV Piero Angela il quale, qualche tempo fa, si era prefisso – dopo aver smascherato, a suo dire, i “paranormali” (assieme al CICAP) – di fare le pulci ai “cospirazionisti” come, per esempio, Massimo Mazzucco del portale LuogoComune, famoso soprattutto per essere tra quelli che, a loro dire, hanno mostrato le prove di come l’attacco al WTC del 2001 fosse stato un cosiddetto false flag organizzato dagli stessi USA per avere poi il pretesto di invadere e bombardare paesi sovrani come l’Afghanistan e l’Iraq con la scusa della “Guerra al terrorismo di matrice islamica guidato da gruppi come Al Qaeda“.
I seguaci di questa “ricerca di prove”, le quali confuterebbero la versione ufficiale della CIA e del Governo USA, si sono evidentemente spaccati la testa nel mandare avanti e indietro le riprese televisive di quel giorno alla ricerca di esplosioni anomale e cadute improvvise “poco credibili per essere provocate solo dallo scoppio dei serbatoi di un aereo di linea”.
Per inciso, Piero Angela, che aveva promesso di smascherarli (senza poi dare seguito a questo suo proposito) è colui che è riuscito a dare del prestigiatore a Gustavo Rol, persona integerrima, la quale utilizzava le sue cosiddette “capacità paranormali” a titolo completamente gratuito e disinteressato, ed era stato persino giudicato bene da Einstein.
Anche giornalisti come Giulietto Chiesa e Maurizio Blondet sono del parere che l’attentato alle torri e al Pentagono sia stato un, cosiddetto, inside job per avere il pretesto di continuare a dare un senso all’impero militare USA e NATO rivolto contro, più che al “terrorismo”, a rinnovate potenze economiche e militari come Russia e Cina.
I “cospirazionisti” alternano una ricerca minuziosa di ogni possibile prova documentale audio-foto-video dell’11/09 a una critica decisa all’ideologia imperiale delle amministrazioni USA (coi loro alleati occidentali e non) riassumibile nel motto “il tenore di vita degli americani non è negoziabile”, pronunciato da Reagan negli anni 80, una frase che ben condensa il modo di vedere i propri cittadini come schiavi lavoratori-consumatori (la famosa triade “Produci – consuma – crepa”), i quali alle scadenze elettorali devono limitarsi a “scegliere tra la Coca Cola e la Pepsi”. E’ ovvio che una tale ideologia liberista-consumista (diffusa attraverso i mezzi di comunicazione di massa), unita a grandi strutture militari rischia, per quanto riguarda un possibile futuro che deve essere evitato, di sbattere ciecamente contro un “muro termonucleare” poichè il tipo di energia che fa girare il consumismo planetario è ancora quella del XX secolo: si tratta di risorse energetiche le quali sono in progressivo esaurimento e costano molto, sia in termini estrattivi che finanziari.
E’ indubbio che, senza una coscienza planetaria, la Terra esploderà nel prossimo futuro, e quindi è necessario avere questa coscienza planetaria. Che ci piaccia o no. Serve, insomma, un Nuovo Ordine Mondiale.
Attenzione: tutto ciò che ho scritto, e che, fino al 2002 – 2005, si limitavano a dirlo Chiesa, Agnoletto, Bertinotti &C, adesso è nell’agenda delle più importanti governi del mondo, primo fra tutte quello USA di Obama-Biden. Inoltre, preoccupazioni di ordine ecologico sono state manifestate anche da membri della Casa Reale Windsor (quella che abita a Buckingam Palace, per intenderci).
Già nel marzo 2006, George W. Bush s’era lasciato scappare “gli Stati Uniti sono drogati di petrolio!”, e, a quel discorso, un po’ di mesi dopo, sarebbe seguito (dopo le elezioni di mid term che le avrebbero vinte i democratici) l’abbandono di Donald Rumsfeld dal suo posto di ministro della difesa, di John Bolton da ambasciatore ONU, di Paul Wolfovitz da direttore del FMI e, senz’altro un sacco di altre defezioni agli alti vertici della politica USA, meno pubblicizzate.
Gran parte dell’establishment militare USA, nel periodo 2006-2008 era contro il piano di bombardamento (atomico, come fu svelato dal giornalista Seymour Hersch) degli “impianti nucleari in Iran”, di cui i più assidui sostenitori erano Cheney, Perle, il già citato Bolton (ancora oggi!) e gli altri estensori e firmatari del Project For New American Century nel 1998.
I falchi della fazione Rockefeller erano probabilmente “disperati” in quel 2007-2008, avevano cominciato a spingere per lo scudo antimissilistico in Europa dell’est (quasi per fare arrabbiare apposta la Russia), proseguivano il loro sostentamento alla retorica guerrafondaia e minacciosa contro l’Iran (culminata nell’ottobre 2007, con un discorso incredibile di Bush) e, addirittura – andando contro la volontà della maggior parte dei generali a stelle e strisce – avevano provato, a fine agosto 2007,  a far decollare personalmente un B52 carico di bombe nucleari, diretto verso il medioriente, partito da una base e, per fortuna, atterrato in un’altra base dello stesso territorio americano senza provocare danni ma acuendo lo scontro tra due visioni del futuro che erano nelle fazioni dietro la politica del “paese più potente del mondo”.
Nel 2008 le due fazioni (Rockefeller e Rothschild), assolutamente trasversali ai due maggiori partiti USA, ingaggiarono un’aspra battaglia i cui lapilli infuocati all’esterno si videro nel lunghissimo testa a testa tra Hillary Clinton e Obama nelle primarie e nello scontro militare Russia – Georgia (supportato da Israele) in agosto. La battaglia all’interno del Governo Ombra era tra il gruppo “NWO – Terza Guerra Mondiale – Spavento tra la popolazione, che richiede energica sicurezza – Campi FEMA – Microchip RFID senza cui non si può comprare e vendere” e quello – anch’esso bipartisan – che pensava a un Controllo Globale in maniera molto più…dolce, prendendo come pretesto l’ecologia, la tecnologia telematica invasiva, la riduzione di Co2 e gas serra, e la lotta contro la “finanza malata” di coloro che avevano fatto in modo che si creassero bolle come quella dei mutui subprime,  abbassando i tassi di interesse a livelli mostruosi (periodo identificato con l’ “era Bush 2”, ma che era iniziato sotto l’ “era Clinton”).
Soprattutto, l’ecologia.

carbon_tax

Si tratta di una faccenda veramente molto sottile, che ha quasi dell’incredibile…Il lento passaggio dalla “lotta al terrorismo” (la fazione R-R che la supporta tuttora – da dietro le quinte dei vari vertici in posti segreti da dove i giornalisti sono allontanati a forza – risulta essere sempre più debole secondo Benjamin Fulford) alla “lotta al riscaldamento globale”, dove gli USA (che fino a pochi anni non firmavano nulla sull’ambiente) adesso si dicono “delusi” perchè “la Cina non firma”!
Del resto, la “Carta della terra” (con le regole per salvare il pianeta) risalente al 2000, ha tra i suoi promotori personaggi che si sono sempre aggirati tra una riunione del CFR e l’altra, una dell’Aspen Institute e una del Gruppo Bilderberg, tra massoni ed esponenti di case regnanti. Questo gruppo, sempre nell’anno 2000, supportava il ticket elettorale USA Al Gore-David Lieberman, e ricordiamo l’impegno dell’ex vicepresidente contro il cosiddetto riscaldamento climatico provocato dalle emissioni di Co2, pretesto per la Carbon Tax e una nuova forma di dominio.
Inoltre l’abolizione delle armi nucleari – cavallo di battaglia dell’attuale amministrazione USA – è stata auspicata da un articolo apparso sul Wall Street Journal del 4 gennaio 2007, a firma, tra gli altri, di George Schultz (ex segretario di stato di Busk padre) e di Henry Kissinger, l’eminenza grigia della diplomazia USA post “fine della storia nel 1971-73”.
Per non parlare dell’attuale riforma sanitaria americana e della spinta agli impieghi lavorativi nel settore “verde”, publicizzata dallo stesso vicepresidente Biden.
Viene quasi da pensare che la Casaleggio, azienda di comunicazione e marketing che sta dietro al blog di Beppe Grillo, sia guidata da elementi collegati a questo “nuovo corso” della politica a stelle e strisce (tuttavia, va rilevato, che la fazione “guerresca” del Governo Occulto non è ancora assopita del tutto,anche se acciaccata).
Cos’è successo? Perchè un Fausto Bertinotti nero ha conquistato lo studio ovale della Casa Bianca poco tempo dopo che il Bertinotti bianco conquistò la poltrona di presidente della camera?
E’ lo spirito del tempo, lo ZeitGeist (tra l’altro, ciclo di film diffuso in Rete, collegato ad organizzazioni di attivismo sociale a ivello globale, che potrebbe c’entrare col discorso appena fatto), è il “raccolto” dopo la “semina; l'”era di pace” – proposta dal Potere su un vassoio d’argento – che fa seguito a una lunga “era di guerra”.
E’ encomiabile che Mazzucco &C abbiano compiuto un faticoso lavoro di ricerca su ogni minimo particolare dell’attentato alle torri, ma il 2001 è lontano millenni dalla nuova fase storica che stiamo attraversando, e penso proprio che nessun membro di nessuna organizzazione internazionale, o degli stessi USA – anche di fronte al più grande dei “segreti di Pulcinella”, organizzerà mai uno speciale televisivo (peraltro,  la stessa TV sta perdendo precipitosamente potere, come i libri negli anni 90) in cui si rivela “che l’11 settembre è stato un inganno globale”, come non ci sarà MAI, peraltro, un annuncio ufficiale sul fatto che “gli UFO e gli extraterrestri esistono davvero”.
Vedremo lo stesso TEMPO a cui siamo stati abituati DISGREGARSI, come si è polverizzato l’Impero Sovietico nel 1989-1991, e ci verranno mostrate cose che prima, durante il Regime, non si vedevano.
Per cercare di leggere la nuova straordinaria fase storica, c’è bisogno di interessarsi a un personaggio chiave, un certo Ervin Laszlo, un ungherese che – lo spiegheremo in un altro articolo – c’entra col RESET della “vecchia musica” e dei “vecchi stili di vita” pre anni 50 il quale ha fatto in modo di favorire un “Mondo Nuovo”, che si è concretizzato dagli anni 60 in poi, ma aveva i suoi germi addirittura quarant’anni prima.

Annunci

Azioni

Information

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...




%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: