Appunti sulla società del controllo postmoderna

25 01 2010

"Gli arconti vollero ingannare l'uomo, perchè essi videro che egli aveva la stessa origine di quelli che sono veramente buoni. Essi presero il nome delle cose che sono buone, e lo diedero alle cose che non sono buone, in modo da, per mezzo dei nomi, ingannare gli uomini e legarli alle cose che non sono buone. E poi, se essi fanno loro un favore, li allontanano da ciò che non è buono e li collocano in ciò che è buono, ciò che essi conoscono. Perchè essi hanno deliberato di prendere l'uomo libero e fare di lui un loro schiavo per sempre."
Vangelo apocrifo di Filippo (67 – 13)

Come ho già scritto, la cospirazione è vastissima: interessa tutto lo spettro della realtà percepita dalla coscienza ordinaria, dello stato di veglia.
L'essere umano viene formattato prima con la scuola, poi col lavoro, e condizionato in continuazione attraverso un sistema monetario corrotto intrinsecamente, il cosiddetto "sistema debito".
Negli ultimi anni vi è stato un genocidio culturale, una specie di shoah dello spirito.
Tutto ciò proveniente in massima parte dall'élite anglosassone: colonizzazione anglofona, estetica pubblicitaria, o buonista, o falsamente trasgressiva.
Vengono utilizzati, inoltre, i trucchi più raffinati per mantenere il controllo di una microscopica parte della popolazione su tutto il resto del genere umano.
Controllo totale della finanza da parte dei gruppi anglosassoni, i quali decidono chi finanziare e perchè.
Ciò viene deciso a porte chiuse, segretamente e non democraticamente.
Nel 1994 non dovevo avere paura della realtà virtuale in sé, ma dell'uso di essa che poteva essere fatto dagli architetti del controllo e del lavaggio del cervello di massa.
Il condizionamento più forte è quello dato dalla paura e dalla sessualità.
Quando scopri certe cose ti viene quasi voglia di spaccare tutto.
Probabilmente questa reazione è prevista da quelli dell'élite che mettono loro stessi in circolazione informazioni segrete sul proprio conto, facendo un gioco pericoloso ma che può portargli vantaggio.
Coloro che si distaccano dalla massa ipnotizzata si sentono come degli extraterrestri, e forse un po' lo sono.
Il cambiamento in peggio (con l'attacco al WTC di New York) è cominciato nel 2001. Adesso siamo nel 2010, probabilmente l'anno in cui in vecchio modo di vedere il mondo raggiungerà il punto più basso. Nel 2001 non ero ancora a conoscenza del Gruppo Bilderberg, dei piani per un Governo Mondiale con un unico centro di potere finanziario gestito dall'élite, del Controllo mentale, delle operazioni Psyop, del progetto MK Ultra, dei gruppi finanziari che dirottano il denaro al complesso militare industriale (le cui estensioni abnormi erano state denunciate dal presidente USA Eisenhower in un discorso televisivo del 1961).
Nel frattempo, un buon numero di persone sembrano cominciare a rendersi conto che questa società opulenta del nord del pianeta, è fondata sull'inganno più totale.
Gerarchismo, piramidalità e glorificazione del tempo lineare, quando la percezione del tempo come "linea diritta consequenziale" è frutto di un condizionamento fortissimo, secolare.
La prima edizione de "Il grande fratello" in Italia, è datata settembre 2000. Quasi dieci anni fa. Accelerazione della videoipnocrazia.
I gruppi di potere dietro le quinte, però, non sono un'organizzazione monolitica in accordo su tutto (tranne, naturalmente, sul controllo dei pochissimi sui moltissimi).
La "guerra al terrorismo di matrice islamica" con Al Qaeda e Osama Bin Laden, sono sostanzialmente creazioni dei servizi segreti USA spacciate per "il grande spauracchio del mondo occidentale".
Sproloqui di tanti "esperti" di ogni tipo in Tv, in radio e sui giornali, i quali non facevano che creare nubi di fumo e confusione.
Tutte le persone interessate a Britney Spears (aprendo un motore di ricerca), al mainstream, a tutta questa roba artefatta e arcontiana, lo si vede lontano un miglio.
Il cosiddetto anninovantismo, come l'ho chiamato. Ci vorrebbe una deanninovantizzazione…
Progetto MK Ultra, creazione di personalità multiple attraverso traumi ripetuti – grandi o (il più delle volte) piccoli – suscitati ad arte.
Attraverso la dipendenza dalla pornografia, per esempio, si crea una personalità separata, un "alter" e viene sminuzzata la coscienza in tanti ego separati l'uno dall'altro, cosicchè la si indebolisce.
Le sigle dei programmi televisivi dopo il 1991. Vedevo i programmi notturni su Raitre per respirare un po', perchè almeno questi non sembravano essere stati toccati da una certa "perversione iperpostmoderna" che ho cominciato ad avvertire in modo netto nel 1994.
Chissà se tutto ciò c'entrava col progetto di "Nuovo Ordine Mondiale" pubblicamente annunciato da George Bush padre l'11 settembre 1991, con la prospettiva di una globalizzazione dei mercati, le liberalizzazioni finanziarie, anzi, più che vere e proprie liberalizzazioni si dovrebbe parlare di privatizzazioni, inserimento sui mercati azionari di organizzazioni pubbliche. Meno stato, più privato e più mercato. Sfascio delle sovranità nazionali attraverso il turbocapitalismo per poi instaurare un socialismo globale gestito dall'élite.
I gruppi che utilizzavano l'enorme potere militare industriale degli USA (e della NATO) in quegli anni – i novanta – si sentivano invincibili. Si sentivano la strada spianata verso il Controllo Globale. Totale e assoluto dei pochissimi sui moltissimi, dopo essere stati decimati di numero in qualche modo.
Vi sono, dunque, delle situazioni in cui ci si viene a trovare quando è come riemergere da un sonno ipnotico. Per tanto tempo si è creduto che le cose fossero in un modo, e invece erano in un altro. Ed era stato fatto credere che andassero in un certo modo attraverso il condizionamento, che poi si trasforma in autocondizionamento perchè viene introiettato.
Per tastare con mano il condizionamento anticulturale, basta osservare bene gli attuali manifesti del cinema mainstream. Sono tecnopatinati, leccatissimi e con un'estetica global di plastica che, personalmente, trovo fastidiosa.
Nell'autunno del 2001 provavo un certo disagio, quello di vivere come dentro una fiction di spionaggio, dentro uno di quei libri di Frederick Forsyth o di Tom Clancy.
L'attentato alle torri era veramente strano, sembrava quasi come che se lo fossero fatti loro per poi incolpare i talebani in Afghanistan che non consegnavano Osama Bin Laden (il quale non è mai stato provato con certezza che c'entrasse col crollo del WTC). Inoltre, erano previste diverse esercitazioni militari quel giorno sul territorio USA…
Annunci

Azioni

Information

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...




%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: